Collage e fotomontaggi

Filtri attivi

La settimana bianca

Ligabue Emi
Lazy Dog 2019

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
Emi Ligabue pone al centro della sua ricerca gli oggetti del vivere quotidiano, dagli utensili di uso comune alle icone del design, realizzando prima sculture e installazioni e poi opere bidimensionali, prediligendo la tecnica del collage. Prelevare e ricontestualizzare le immagini è la sua cifra stilistica e ha permesso all'artista di sperimentare la commistione dei generi e di riflettere sui sempre più labili confini tra arti visive e arti applicate. Nei 65 collage de La settimana bianca, titolo della mostra a cura di Melania Gazzotti presso Mutty, Emi Ligabue si misura con un immaginario visivo diverso: la montagna, in quanto meta relativamente recente di villeggiatura e sport invernali. Stavolta quindi il soggetto dell'indagine è l'insieme visivo di cime innevate, sci, racchette e pose plastiche, collocato all'interno di un fenomeno collettivo di costume che grazie all'interpretazione artistica diventa evocazione e assume una prospettiva iconica, tutt'altro che scevra da ironia e provocazione, com'è consuetudine dell'artista. Un libro per gli amanti dell'illustrazione, della grafica e del design e, naturalmente, per gli irriducibili frequentatori della montagna d'inverno.

Matisse. Cut-outs

Néret Gilles
Taschen 2018

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Disegnare con le forbici Le ultime, rivoluzionarie opere di Matisse Sul finire della sua prodigiosa carriera di pittore, scultore e litografo, il vecchio e malato Matisse non era più in grado di stare in piedi e usare un pennello troppo a lungo. In questa tarda fase della sua vita l'artista, quasi ottuagenario, sviluppò una tecnica che consisteva nello "scolpire il colore" creando vivaci, audaci ritagli di carta. Benché liquidati da alcuni critici contemporanei come frutto di demenza senile, questi gouaches decoupées(gouache ritagliati) rappresentarono in realtà una vera rivoluzione nel campo dell'arte moderna, un mezzo completamente nuovo che scardinava l'antico confitto tra linea e colore. Questa nuova edizione del primo volume della nostra premiata pubblicazione in formato XXL fornisce tutto il contesto storico soggiacente alla creazione dei ritagli di Matisse, individuando le loro radici nel suo viaggio a Tahiti del 1930, e seguendone l'evoluzione fino agli ultimi anni trascorsi a Nizza. Il libro include molte foto di Matisse, alcune rare immagini di Henri Cartier-Bressone del registaF. W. Murnau, nonché testi di Matisse, dell'editore E. Tériade, dei poeti Louis Aragon,Henri Michauxe Pierre Reverdy, e del genero di Matisse, Georges Duthuit. Dietro l'apparente semplicità, questi ritagli celavano una qualità scultorea e un'astrazione proto-minimalista che avrebbero profondamente influenzato le generazioni di artisti a venire. Esuberanti, variopinte e spesso di grande formato, queste opere rappresentano veri pilastri dell'arte del Novecento, e ci appaiono oggi tanto audaci e rivoluzionarie quanto lo erano quando Matisse era in vita.

Una settimana di bontà. Tre romanzi...

Ernst Max
Adelphi 2007

Disponibile in 3 giorni

38,00 €
L'arte occidentale ha sempre cercato di lacerare con un colpo di mano le camicie di forza del corpo imprigionato: ma a nessuno questa insurrezione è riuscita come a Max Ernst nei romanzi-collages che inventò e portò al culmine tra il 1929 e il 1934. Sono immagini accompagnate da rapinose didascalie e ritagliate dalle illustrazioni dei romanzi d'appendice dell'Ottocento e dei primi del Novecento, folte di fanciulle sensuali e innocenti insidiate da tenebrosi allievi di Sade, e di messieurs in abito nero e ghette che nascondono manie vergognose, mentre sullo sfondo freme "la città piena di sogni" di Baudelaire e ancora "lo spettro adesca il passante in pieno giorno". Un allestimento onirico ereditato dai feuilleton, dunque, ma che Ernst, con il suo montaggio fatto di accostamenti misteriosi e tagli oscuri, di esaltazione del caso e di ebbrezza dell'analogia, con il suo cinema al ralenti e il suo fumetto per soli adulti bambini, ha saputo trasformare in vessillo della sommossa perenne del desiderio.

Storia di una donna che divenne un...

Miglionico Marco
Youcanprint 2019

Non disponibile

12,00 €
Una riflessione tra collage e poesia. Sono tempi d'inganno, di conflitti invisibili ma non meno laceranti del passato. I poliziotti dentro la nostra testa fanno il loro dovere silenzioso; chi più chi meno gioca alla libertà senza rendersi conto di essere diventato schiavo delle proprie paure, delle ansie di insuccesso, del desiderio di perfezione, di relazioni trasformate in corsa frenetica all'acquisto e alla vendita di se e degli altri. Eppure qui e lì si annidano pensieri disertori e randagi, persone, idee, esperienze di resistenza; sono in mezzo a noi e chiedono spazio e attenzione. Finché la barca va lasciala andare... la barca sta affondando. Questa storia è una storia quotidiana, ci accade ogni giorno sotto diverse sfumature, quasi sempre facciamo finta di non vederla.

Le forme del potere. Ediz. illustrata

Miglionico Marco
Youcanprint 2019

Non disponibile

11,00 €
Una riflessione tra collage e poesia. I pezzi nella scacchiera si muovono come su un campo di battaglia: massa combattente, strategia, tattica, psicologia. Il potere si aggira tra noi, noi siamo il potere e lo esercitiamo continuamente. Ne siamo schiacciati, oppressi e a nostra volta opprimiamo. Ne siamo affascinati, corrotti, imbarazzati. Eppure anche la nostra umanità è potere; possiamo la bellezza, la pace e la fratellanza. Le 20 cartoline sono una riflessione sulle nostre quotidiane, piccole e grandi, relazioni sociali.

Nello Petrucci. Over the sky. Ediz....

Francolini Marcello
Cambi 2019

Non disponibile

18,00 €
Vi è una coerenza profonda tra i contenuti di questo ciclo pittorico di Nello Petrucci e la tecnica da lui adottata, il décollage. Protagonista assoluta è la stratificazione. La nostra storia, nella sua profondità temporale, e la contemporaneità, nell'affastellamento della comunicazione globale. Lo strappo, che è urlo o ferita nella sua privazione, offre l'opportunità della creazione mediante un movimento che è inverso a quello della composizione, il togliere, utilizzando per giunta un ready-made, ovvero i resti della comunicazione stratificata sui muri cittadini. Rotella parlava di magia e di messaggio nell'arte. Petrucci si rifà al Rotella degli anni Cinquanta, alla ricerca sperimentale che si collocava più nell'ambito dell'informale muovendosi in direzione di una suggestione visionaria che facesse da contraltare al degrado e il senso di effimero dell'esistenza. Una tecnica che privilegia la causalità e dunque la freschezza del gesto pittorico capace di trasformare emozioni in visioni.

Scollamenti temporali. Ediz....

Bobbioni Mariapia
Magonza 2018

Non disponibile

20,00 €
Il volume ci restituisce la poetica profonda di Giulio Ceppi attraverso una visione aperta, fluida e imprevedibile delle relazioni tra il mondo dell'arte e quello della moda. Le opere di Giulio Ceppi consistono in collages tra mondi diversi, passato e presente, assemblaggi di segni, codici, linguaggi ogni volta realizzati in una nuova e diversa originale sintesi. Il frammento diviene protagonista in questo processo, fisico o intangibile, mnemonico o reale, figurativo o astratto: un ri-montaggio ignoto nel suo divenire. «Avrei voluto essere un archeologo da bambino,capace dal frammento di ricostruire un mondo, di intuire una vita diversa e lontana nel tempo. Quindi decomporre, comporre e ricomporre è parte di una stessa pratica, universale forse. Che sia un oggetto, un'immagine, un'architettura: il frammento non è un dettaglio, ma l'inizio di una possibile storia.»

Come una acrobata. Ediz. a colori

Damiani Serena
Youcanprint 2018

Non disponibile

14,00 €
Come si raccontano le parole? Come si immaginano le parole? Ci sono parole gigantesche, altre affilate come lame. Ci sono parole che ti sorprendono, altre così pesanti che sollevarle sembra impossibile. 20 collage di materiali diversi, assemblati e colorati per raccontare le parole come numeri di un circo. Colori e forme stilizzate. Parole che si rincorrono. E come in uno spettacolo, giri la pagina aspettando di conoscere il prossimo numero.

Laura Castellucci. Preludio....

Cinquesensi 2018

Non disponibile

20,00 €
Attraverso la tecnica del collage Laura Castellucci congiunge forme, caratteri o intere parole ritagliate da vecchi libri, assembla frammenti di carta, pezzi di tessuto strappati, bruciati, i quali, grazie a un paziente esercizio di riconnessione, mutano il loro stato trasformandosi da distesa materica casuale e caotica "tutta potenziale" a composizione equilibrata e significante. Ne derivano frasi brevi, incisive, spesso imperscrutabili e ironiche, che intessono un rapporto dialogico con la cornice grafica entro la quale agiscono come coprotagoniste.

Galleria delle bellezze. Ediz....

Valente Grazia
Achille e la Tartaruga 2018

Non disponibile

10,00 €
Ludwig I di Wittelsbach, re di Baviera (1786-1868) amò molte donne (dicono 38), di diversa estrazione sociale ma con un tratto in comune: la bellezza. Di 24 di esse, il pittore Joseph Stieler, tra il 1827 e il 1843, eseguì il ritratto. Tali dipinti si trovano nel castello di Nymphenburg, nei sobborghi di Monaco, in un apposito padiglione denominato "Galleria delle bellezze" (Schönheitengalerie). Alcuni di questi ritratti sono stati qui rielaborati in forma di collage a colori, con lo scopo di mettere in rilievo, simbolicamente, alcuni aspetti della condizione e del carattere femminile.

Tramonto in una tazza-Sunset in a...

Chiarelli Lidia
EEE-Edizioni Esordienti E-book 2017

Non disponibile

14,00 €
La raccolta poetica di Lidia Chiarelli, che scrive in italiano e in inglese, rappresenta anzitutto un omaggio a dodici scrittrici inglesi e americane (Virginia Woolf, Katherine Mansfield, Christina Rossetti...) ed è arricchita da collage digitali, rappresentando un esempio di come la poesia e l'arte una volte unite possano dare origine ad una nuova opera ricca e completa, sulla falsariga indicata dal movimento artistico Immagine e Poesia, di cui l'autrice è stata co-fondatrice, nel 2007, insieme alla poetessa gallese Aeronwy Thomas.

Matisse cut-outs. Ediz. illustrata....

Néret Gilles
Taschen 2016

Non disponibile  
MONOGRAFIE ARTE

10,00 €
Henri Matisse (1869-1954) era uno spirito combattivo. Malgrado il cancro diagnosticato nel 1941, il progressivo indebolimento e la necessità di usare la sedia a rotelle, l'indomito francese non abbandonò mai la propria ricerca artistica. In quella che chiamava "une seconde vie," la sua seconda vita, conobbe un "periodo collage" che diede risultati notevoli: tagliava e incollava pezzi di carta colorata per realizzare gouaches découpées (carte dipinte a guazzo ritagliate) di uccelli, piante, fiori e forme femminili. Enfatizzando colore e contrasto, la tecnica delle "carte ritagliate" generava linee straordinarie e vividi accostamenti. In opere quali La caduta di Icaro (1943), Nudo blu (1952), La lumaca (1953) e Il fascio (1953), forme nitide e strutture elementari alimentano una forza compositiva in contraddizione con il fascino decorativo dell'opera, che risulta rigorosamente strutturata e al tempo stesso pervasa di una contagiosa gioia di vivere. Con l'evolvere del suo lavoro, l'entusiasmo di Matisse per i risultati ottenuti lo portò a lavorare sempre più in grande, passando da piccole opere a vasti murali delle dimensioni di una parete. Man mano che si avvicinava alla fine della sua vita, l'artista traeva sempre maggiore felicità dalla splendente semplicità di queste opere e ammetteva: "Solo ciò che ho creato dopo la malattia rappresenta ciò che sono veramente: libero, liberato...". In questa essenziale introduzione, rivisitiamo il lieto capitolo finale della lunga e prodigiosa carriera di Matisse, soffermandoci su come le carte ritagliate offrano una sintesi del percorso dell'artista attraverso un'esplorazione delle possibilità di composizione, forma e colore.

Alexey Kondakov per Napoli. Ediz....

Kondakov Alexey
ShowDesk Publishing 2016

Non disponibile

20,00 €
Il testo si divide in due sezioni: la prima contenente i collage prodotti a Kiev dal 2014 al 2016, la seconda raccoglie i lavori prodotti a Napoli durante un progetto di residenza artistica. "Alexey Kondakov per Napoli" infatti, è il titolo della prima mostra personale dell'artista ucraino in Italia, a Napoli. L'evento, a cura dell'associazione ShowDesk, si propone come tappa conclusiva del progetto "Artist in residence 2016" che ha visto Kondakov ospite nel cuore della città di Napoli. Durante il soggiorno partenopeo, l'artista ha realizzato 16 opere inedite che, ispirate al contesto vissuto, indagano e raccontano il tessuto urbano. Kondakov presenta un personale ritratto narrativo della città, irrompendo negli schemi pre-costituiti dell'osservatore, insinuandosi nella percezione dello spazio e del tempo, alla ricerca di nuove interpretazioni.

Giuseppe Abbati. Frammenti di...

Raccolto 2014

Non disponibile

15,00 €
Nella ricerca di Giuseppe Abbati è dominante la curiosità verso gli stili e le correnti del '900. Della prima parte del secolo corto intravvediamo soprattutto un'anima dadaista espressa nel solco di Grosz e Johannes Baader o, di più, di Hannah Hoch (a parte gli evidenti omaggi a Duchamp). Vediamo emergere così l'attrito dell'artista sulla realtà del nostro ultimo ventennio nella scomposizione, nel taglio, che diventano il già ampiamente evocato all'inizio del '900 (dopo guerre e crisi sociali che ci appaiono chiaramente corsi e ricorsi), "atto eretico" e fondamentalmente liberatorio, attraverso il riassemblaggio di matrice concettuale dadaista. A livello formale troviamo in queste "combinazioni" tutto il lavoro di studio e ricerca che l'artista ha rivolto, particolarmente, ad alcuni dei grandi artisti attivi nella ricomposizione estetica a mezzo del collage...

Felipe Cardeña. Mitologica. Ediz....

Trombadori D.
Maretti Editore 2013

Non disponibile

30,00 €
In "Mitologica", l'ultimo libro dedicato a Felipe Cardeña uscito in occasione della 55ª Biennale Arte di Venezia (Padiglione della Repubblica Araba Siriana, curatore Duccio Trombadori) sono riuniti i collage dell'artista dedicati alla rivisitazione, in chiave floreale, di alcuni soggetti e figure del mondo classico, dalle antiche divinità orientali, come la dea Kali, o Shiva, a quelle della mitologia del mondo greco e romano, come la dea Athena, il gruppo del Laocoonte, o i ritratti del Fayyum, fino ai classici "più recenti" come le Grazie del Canova o il Davide di Michelangelo. A raccontarne il percorso e la poetica, aprono il volume i testi critici di due celebri studiosi: Duccio Trombadori, che ripercorre l'operazione artistica identitaria di Felipe connettendola alla versatilità delle opere e dei soggetti, e Arnaldo Romani Brizzi, che tra l'altro analizza le infinite simbologie contenute nella poetica e nell'estetica "floreale" dell'artista.

Losa'ntemi. I collage di...

Vittonetto Elio
Nadia Camandona Editore 2013

Non disponibile

22,00 €
Un metodo innovativo dedicato a un'arte tradizionale come quella del collage. L'autore ci mostra nuove possibilità di composizione partendo dai modelli più comuni per arrivare alla realizzazione di vere e proprie opere d'arte. I suoi risvolti didattici, terapeutici e artistici rendono questo metodo una base di partenza per risultati spesso sorprendenti e densi di valore intrinseco.

Vita da mosche. Ediz. illustrata

Muhr Magnus
Becco Giallo 2010

Non disponibile

12,90 €
Così non le avete mai viste: in coda alla toilette, alle prese con il bucato, in spiaggia a prendere il sole, ubriache perse. Ma alla "mosca domestica", cosa diavolo è preso? Il fotografo svedese Magnus Muhr è riuscito dove molti biologi hanno fallito: addentrarsi nella vita privata delle mosche, e scoprire che la loro esistenza quotidiana assomiglia, sorprendentemente, alla nostra. Nato come un caso sul web, con il blog dell'autore invaso dai messaggi entusiastici di perfetti sconosciuti, "Vita da mosche" raccoglie le immagini più scaricate e commentate, assieme ad altre finora inedite.

Simeti

Ranzi Gianluca
Maretti Editore 2009

Non disponibile

50,00 €

Alberto Magnelli. Collages...

Battaglia Olgiati Danna
Silvana 2008

Non disponibile

28,00 €
Alberto Magnelli (Firenze, 1888 - Meudon, 1971), parallelamente alla sua attività di pittore, ha realizzato alcune decine di collages, dagli anni trenta, durante la grande stagione astratta della sua maturità artistica, sino agli anni sessanta. A differenza però dei collages storici cubisti e dadaisti, che per primi si appropriarono di materiali di scarto della vita quotidiana proponendo assemblaggi dalla valenza sociale, politica e narrativa, quelli di Magnelli sono costruiti con una scelta deliberata e consapevole di materie industriali: si tratta di carta ruvida, ondulata, telata, incatramata, oppure carta da parati, cartoni da imballaggio, tela di sacco, selezionata in maniera personalissima e sofisticata, con grande attenzione all'aspetto formale e con l'intento di arricchire le potenzialità espressive della materia pittorica. Il volume, che accompagna la mostra di Milano (Galleria Fonte d'Abisso, 13 marzo - 24 maggio 2008) presenta una selezione di 28 collages prodotti dal 1936 al 1964 - alcuni dei quali inediti - introdotti dai testi critici di Ada Masoero e Giovani Iovane, in grado di offrire una visione rigorosa del grande lavoro di sperimentazione dell'artista.

Mimmo Rotella. Lamiere. Ediz....

Fiz A.
Mondadori Electa 2008

Non disponibile

40,00 €
Il volume è il catalogo della mostra di Catanzaro (Museo Marca, 30 marzo - 30 ottobre 2008). L'esposizione, curata da Alberto Fiz e organizzata in collaborazione con la Fondazione Mimmo Rotella, propone una serie di grandi opere realizzate tra il 1980 e il 2004. Il maestro del décollage, attraverso questa serie di lavori, ha avuto la capacità di rinnovare radicalmente il suo linguaggio. Come ha scritto Fiz nel catalogo "l'artista, giunto all'età di settant'anni, rimette indietro le lancette dell'orologio ed è nuovamente pronto a stupirsi, come se quei fogli di metallo sottili su cui sono attaccati i manifesti non fossero altro che gli appunti di un diario segreto ancora tutto da scoprire". Non c'è più lo slancio ideologico degli esordi, ma la medesima volontà d'interpretare i crepitii della materia, le lacerazioni anonime della strada, i trascinamenti segnici, le impronte stratificate e contingenti. Tutto questo in perfetta sintonia con quanto aveva affermato Rotella nel 1957: "Non potrei sopportare di essere schiavo di un'arte prevedibile e scontata. La mia ricerca si affida non all'estetica, ma all'imprevisto, agli stessi umori della materia. È come una tromba, un tamburo, un sassofono che suonino da soli. Io sostengo la tromba, il tamburo, il sassofono".

Remo Gordigiani. Il futuro nel...

Iacuzzi A. M.
Gli Ori 2008

Non disponibile

35,00 €
Il volume indaga il percorso pittorico di Remo Gordigiani dai primi anni quaranta con esperienze legate alla tradizione figurativa toscana, all'adesione ai linguaggi internazionali (Fauve, Impressionismo, Cubismo), dalla tangenza all'Informale all'avvicinamento a una sorta di Neoconcretismo negli anni sessanta. Dal 1964 Gordigiani cerca un nuovo linguaggio espressivo, dedicandosi con successo all'acquarello e al collage. Le opere a collage (1964-1981) costituiscono l'elemento maggiormente sconosciuto del percorso dell'artista; la documentazione fotografica della serie completa dei lavori a collage è raccolta in un CD allegato al volume. La sezione degli apparati arricchisce la lettura della vicenda artistica di Gordigiani, permettendo di inquadrarne il processo creativo in una prospettiva di dialettica con il panorama storico-artistico internazionale.

Kara Walker. Bureau of refugees....

Walker Kara
Charta 2008

Non disponibile

29,00 €
Una nuova serie di lavori, tra cui quelli che documentano le atrocità commesse contro gli schiavi afroamericani liberati dopo la Guerra di Secessione americana. I piccoli ritagli che costituiscono questa serie riflettono sulla triste ripetitività delle atrocità razziste. Il lavoro di Kara Walker si concentra prevalentemente sulla dissoluzione della soggettività nera e del suo significato nel contesto del bianco e del colorato, il tutto con elementi di collage che includono le silhouette grazie alle quali l'artista, che denuncia incessantemente le ingiustizie di una società razzista e sessista, si è imposta all'attenzione della critica internazionale.

Collage-Collages. Dal cubismo al...

Lamberti M. M.
Mondadori Electa 2007

Non disponibile

47,00 €
Tecnica solo in apparenza banale e fragile, il collage si è fatto veicolo espressivo di molteplici significati. I saggi di Federica Rovati, Alessandro Nigro, Plavio Fergonzi e Maria Grazia Messina ne analizzano alcune caratteristiche: la tecnica, le sovversioni di dadaismo e surrealismo, gli usi da parte delle avanguardie e nel secondo dopoguerra. Le opere presentate sono articolate in quattro sezioni tematiche: due diacroniche (dagli anni Dieci agli anni Sessanta, le prime sperimentazioni di Picasso, Braque e Gris, le riprese futuriste e le proposte di Rauschenberg, i giochi verbali, le associazioni di Soffici e Severini, i contenuti politici di Dix e Grosz, i décollages di Rotella); una dedicata al surrealismo (da Ernst a Mirò) e alla creazione dell'effetto disorientante; una alle componenti materiche emerse nelle opere di Prampolini, Burri, Novelli, Tancredi, Afro, Scialoja, e Motherwell; una alle analogie e differenze con la pittura.

Collage­Collages. From cubism to...

Lamberti M. M.
Mondadori Electa 2007

Non disponibile

23,50 €
Tecnica solo in apparenza banale e fragile, il collage si è fatto veicolo espressivo di molteplici significati. I saggi di Federica Rovati, Alessandro Nigro, Plavio Fergonzi e Maria Grazia Messina ne analizzano alcune caratteristiche: la tecnica, le sovversioni di dadaismo e surrealismo, gli usi da parte delle avanguardie e nel secondo dopoguerra. Le opere presentate sono articolate in quattro sezioni tematiche: due diacroniche (dagli anni Dieci agli anni Sessanta, le prime sperimentazioni di Picasso, Braque e Gris, le riprese futuriste e le proposte di Rauschenberg, i giochi verbali, le associazioni di Soffici e Severini, i contenuti politici di Dix e Grosz, i décollages di Rotella); una dedicata al surrealismo (da Ernst a Mirò) e alla creazione dell'effetto disorientante; una alle componenti materiche emerse nelle opere di Prampolini, Burri, Novelli, Tancredi, Afro, Scialoja, e Motherwell; una alle analogie e differenze con la pittura. Edizione in lingua inglese.