FILOSOFIA

Filtri attivi

Una gloria incerta

Drèze Jean
Mondadori

Disponibile in 3 giorni  
ANTROPOLOGIA SOCIALE

16,00 €

Diario intimo

Unamuno Miguel de
Studium

Disponibile in 3 giorni

14,50 €

«Mollezza della carne e...

Plastina Sandra
Carocci

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
Pochissimo noti e in gran parte mai pubblicati in edizione moderna, alcuni sorprendenti e originali trattati rinascimentali teorizzano gli effetti positivi che conseguono dalla natura stessa della donna, ribaltando così i presupposti misogini della tradizione aristotelica e risolvendo finalmente un'antica diatriba.

Non esiste un amore perfetto. Una...

Wolff Francis
Ponte alle Grazie

Disponibile in 3 giorni  
FILOSOFIA

10,00 €
Qual è la natura filosofica dell'amore romantico? È possibile definirlo? E definirlo può aiutare a comprenderlo? Per Francis Wolff la risposta a queste domande è sì. È questo il compito che l'autore si pone in questo libro brevissimo e illuminante, che consente di comprendere la natura complessa dell'amore romantico - composto da passione, desiderio e amicizia - e individua in questo suo carattere il motivo per cui è così sfuggente, così straziante, così appagante, così mutevole.

Sognarsi svegli. Yoga tibetano del...

Wallace B. Alan
Amrita

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Alcune delle più grandi avventure della nostra vita accadono mentre stiamo dormendo. Con "sogno lucido" s'intende la capacità di trasformare la realtà del sogno che si sta vivendo, semplicemente essendo consapevoli di stare sognando. Esiste una gamma di tecniche che chiunque può apprendere, e questo libro contiene tutte le istruzioni necessarie per iniziare a conoscerle. Ma B. Alan Wallace ci dimostra che il sogno lucido non è soltanto intrattenimento: può accrescere la nostra creatività, la nostra capacità di risolvere problemi, o farci scoprire sempre più cose su noi stessi. È un'autentica via di trasformazione. E se ci si vuole spingere ancora oltre, i metodi dello yoga tibetano del sogno possono aiutarci a raggiungere un livello di conoscenza ancora più profondo.

Atene contro Gerusalemme

Weil Simone
Lorenzo de Medici Press

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Proprio del bellissimo saggio della Weil sull'Ilia-de si presenta qui una nuova versione commentata, oltre allo scritto su Israele e i gentili, al capitolo "Israele" de La pesanteur et la grâce e a tre importanti lettere, inedite in italiano, sulla questione ebraica.

Scritti sulla guerra (1745-1748)

Hume David
Mimesis

Disponibile in libreria  
FILOSOFIA

12,00 €
Il volume raccoglie gli scritti di David Hume sulla guerra: "L'insurrezione giacobita del 1745 e la difesa del prevosto di Edimburgo", "L'incursione britannica del 1746 sulla costa francese" e "La spedizione del 1748 presso le corti di Vienna e Torino". I primi due fanno luce sulla guerra civile e sul conflitto Inghilterra-Francia, mentre il terzo riproduce integralmente un diario di viaggio tra le capitali europee settecentesche in tempo di guerra. Tali testi, da cui emerge lo sguardo realista e a tratti ironico di Hume sulla "miserabile guerra", si collocano in una fase decisiva per lo sviluppo del suo pensiero politico e ci consegnano una figura inedita del filosofo come cultore dell'arte bellica, esperto di strategie militari, ufficiale amico di generali e ministri, osservatore acuto delle personalità dei sovrani e delle dinamiche internazionali.

Il muro del paradiso

Celada Ballanti Roberto
Lorenzo de Medici Press

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Nella quiete estiva di un giardino, nel paesaggio incantato della Versilia, due amici dialogano sulla religione nel nostro tempo e sull'essenza dell'esperienza religiosa, quasi a esaltare il contrasto tra l'armoniosa bellezza della natura - ma anche l'?indifferente suo corso - e le sgomentanti lacerazioni che segnano la ventura umana. Nello spazio di un interrogare inquieto quanto aperto alle ragioni dell'altro si dipana uno scambio di pensiero che va dalla riflessione sul presente ai vasti orizzonti di tematiche teologiche e filosofiche, fino al problema, cruciale oggi come pochi altri, del dialogo tra le fedi. Un itinerario che inanella in un nodo indissolubile autobiografia e storiografia filosofica, etica ed ermeneutica, memoria del tempo ed eternità presente nell'attimo che dilegua.

Profeti e populisti. Istruzioni per...

Illuminati Augusto
Manifestolibri

Disponibile in 3 giorni

8,00 €
In tempi di feroci quanto approssimative polemiche sul populismo questo libro tenta di ricostruire rapidamente alcune tappe delle manifestazioni storiche di tale fenomeno nell'Ottocento e nel Novecento per poi affrontare le principali interpretazioni correnti. Mentre sui media italiani predominano la demonizzazione o la santificazione di modeste emergenze locali, la letteratura internazionale più seria si sta interrogando sulla natura di un neopopulismo sud- e nord-americano ed europeo che si configura come ombra o patologia o risposta alla crisi del governo rappresentativo, la cui originaria funzione oligarchica è stata aggravata dal neoliberalismo. Il neopopulismo denuncia le contraddizioni e le insufficienze di un sistema non restaurabile e tuttavia ne ripresenta alcuni punti ciechi (la rappresentazione, la disintermediazione, il deludente personalismo, la costruzione di significanti arbitrari). Per l'autore, il neopopulismo, in America latina come nell'Europa di Podemos, è un terreno da attraversare, decostruire e usare per sconfiggere il neoliberalismo.

Karman. Breve trattato sull'azione,...

Agamben Giorgio
Bollati Boringhieri

Disponibile in libreria  
FILOSOFIA

14,00 €
Azione e colpa sono concetti-soglia, a tal punto fondativi del pensiero giuridico, morale e politico dell'Occidente da rimanere oscurati dalla loro stessa costitutività. Il carattere liminare di entrambi viene però in luce non appena si rifletta sulla corrispondenza stringente tra il latino "crimen", che designa l'azione umana in quanto imputabile e sanzionata, ossia chiamata in causa nell'ordine della responsabilità e del diritto, e il sanscrito "karman", che contrassegna l'agire generatore di conseguenze. Con mossa disvelatrice, Giorgio Agamben individua nel "karman/crimen" la chiave di volta indoeuropea senza la quale crollerebbero sia l'edificio dell'etica e della politica occidentali sia il soggetto libero e responsabile che ne è il presupposto e l'effetto. Questa archeologia pragmatica, più che gnoseologica, della soggettività, rende evidente quanto la presa dell'azione sanzionata sull'agente si rinsaldi sempre più proprio nel momento in cui - con la patristica - la nozione di libero arbitrio intende assicurare la sovranità della volontà, spodestando il primato aristotelico della potenza. Secondo Agamben, non si riuscirà a inceppare il dispositivo volontà-azione-imputazione se non si uscirà dal paradigma della finalità: contro la signoria dei fini va ripensata una politica di mezzi puri, che già Benjamin affidava al gesto inoperoso, capace di disattivare le opere umane e destinarle "a un nuovo, possibile uso".

Solo l'intelletto sopravvive

Rinaldi Fabio
Vertigo

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
100 anni ancora e l'umanità sarà definitivamente andata; nessun diluvio ci cancellerà dalla Terra, ad estinguersi saranno i caratteri essenziali e distintivi della specie umana: l'uguaglianza, la libertà, la solidarietà, la compassione... ma è davvero così lontano il futuro che Fabio Rinaldi racconta in questo romanzo, o siamo già sulla strada del disfacimento? Solo l'intelletto sopravvive; questa la constatazione amara cui giunge il giovane esordiente, ma non ci si lasci ingannare dall'età anagrafica perché in queste pagine egli rivela una maturità fuori dall'ordinario, una "fantastica" capacità di riflettere sul domani che ci attende, tutte le paure, le contraddizioni e le angherie del tempo presente, proiettandoci in un'Italia lacerata da conflitti interni, spaccata a metà, preda al Sud di una nuova forma di totalitarismo, fatta di violenza, soprusi e ignoranza. A farne le spese è un uomo, un negro, come viene apostrofato dai suoi "padroni", Spartaco, strappato ai propri affetti, destinato a lavorare in una piantagione di arance, invalidato nel corpo da un folle pestaggio

La bellezza è quella cosa.... Ediz....

Bettetini Maria
Orthotes

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
Il dialogo tra Maria Bettetini e Stefano Poggi si regge sull'assunzione da una parte della bellezza come valore ideale, dall'altra, invece, vengono riassunti i caratteri più sensibili e concreti che la fanno immediatamente legare anzitutto alla vista o all'udito. Bettetini osserva l'ingiustizia di una simile bellezza puramente sensibile, dietro cui cioè non ci sono meriti particolari, mentre Poggi tende a sottolineare come anche le indagini scientifiche rimarchino il ruolo importante della nostra sensibilità. La bellezza esteriore, a ogni modo, rappresentanza pur sempre l'inizio di una platonica ascesi verso la bellezza interiore. L'analisi della bellezza musicale e poi delle icone e delle miniature fa infine riflettere sulle differenze tra cultura orientale, in particolare musulmana, e cultura occidentale, e permette di mettere a nudo i nostri pregiudizi.

Rabbia e perdono

Nussbaum Martha C.
Il Mulino

Disponibile in 3 giorni  
FILOSOFIA

28,00 €

La ragione ecologica. Saggi intorno...

Righetti Stefano
Mucchi

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Questo libro non intende fare propria nessuna delle consolazioni con cui veniamo oggi rassicurati (in mancanza della 'verità') sullo sviluppo sostenibile della nostra condizione ambientale. Non si parlerà qui né di pale eoliche, né di energia solare, né di idrogeno o di mobilità elettrica, come risposte in grado di condurci alla soluzione dei problemi che sono derivati dal nostro rapporto negativo con l'ambiente. Sappiamo che queste non possono essere vere soluzioni se non comprenderanno, al tempo stesso, la decisione di modificare anche il modo di essere, inaugurato dall'Occidente, che è teoretico e culturale, prima ancora che politico e tecnologico.

Storie babilonesi

Giamblico
La Vita Felice

Disponibile in 3 giorni  
CLASSICI GRECI LATINI

9,50 €

Il sacro, la conoscenza e la morte....

Moretti Roberta
Il Cerchio 2019

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Monografia sulle molte latitudini del pensiero di Ioan P. Culianu, uno tra gli intellettuali più originali del XX secolo assassinato nel 1991 a soli 41 anni, interrompendo l'apice di un'ingegnosa produzione che va dagli studi sui dualismi occidentali alla poderosa ricerca sul pensiero rinascimentale, nella dimensione plasmabile dell'immaginario dove s'inquadrano anche magia e la scienza. Un affondo nell'ermeneutica delle idee tra passato e presente con una precisa metodologia storica ed epistemologica che include l'analisi del rapporto tra mente e realtà. In tale cornice s'inserisce la sua produzione narrativa, complementare a quella scientifica, nell'esplorazione delle caratteristiche della mente di creare ogni sorta di scenario, scardinando le leggi dello spazio e tempo. Difficilmente inquadrabile nella sua interdisciplinarità, Culianu richiama il "genio universale" dei grandi del Rinascimento, benché tra gli ultimi scritti, egli stesso si sia definito uno "Storico cognitivo".

Il fondo delle parole. Poesia e...

Maier R.
EDB 2019

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
La storia della spiritualità è costellata di episodi in cui la preghiera diventa poesia e dà accesso, anche quando rifiuta ogni coinvolgimento religioso, a una dimensione spirituale propria dell'uomo. Questo libro si propone di indagare il rapporto tra spiritualità e poesia, soprattutto contemporanea, accostando la fenomenologia della parola umana alla rivelazione cristiana del Dio-Logos e descrivendo la dinamica della scrittura e della lettura, che più volte affiora anche nella Bibbia, attraverso l'immagine ricorrente di un rotolo da dissigillare, da interpretare e persino da mangiare. Il volume si concentra infine sul tema dell'ispirazione, termine comune all'esperienza sia del poeta che del mistico. Un breve «laboratorio» è dedicato anche all'opera di Giorgio Caproni, in particolare alla raccolta "Il Franco cacciatore", segnalando l'affiorare della questione di Dio dal cuore stesso dell'atto poetico. Prefazione di Giovanni Trabucco.

Vie invisibili. In viaggio...

Villarino Juan Pablo
Sperling & Kupfer 2019

Disponibile in 3 giorni

17,50 €
«Mi capiterà prima o poi di incontrare una principessa vagabonda?» si chiede Juan, viaggiatore avventuroso, nel suo primo libro. Laura, che ha un lavoro stabile a Buenos Aires ma sogna di girare il mondo, legge e comincia a scrivergli. Quando le orbite dei loro zaini si incrociano nel Nord dell'Argentina, decidono che il loro primo viaggio insieme sarà attraversare l'intero Sudamerica. In diciotto mesi percorrono 36.000 chilometri in autostop lungo le strade invisibili: le vie secondarie, non segnate sulle mappe, battute solo da chi vive e conosce le vene dell'America Latina. Solo così è possibile cogliere la vera anima di un Paese, capirne usi e costumi, raccogliere storie e abbracciare le diversità di un continente che, dall'Antartide ai Caraibi, è frammentato in molteplici realtà. Consumando le scarpe, spostandosi con ogni mezzo di trasporto disposto a dare loro un passaggio, vivendo con sette dollari al giorno, Juan e Laura hanno imparato il quechua in Paraguay, percorso le strade inca del cuore andino della Bolivia e attraversato la foresta ecuadoriana. Hanno vissuto su spiagge e isole in Venezuela e hanno esplorato Guyana e Suriname, dove sono entrati in contatto con cercatori d'oro e di extraterrestri. Ma, soprattutto, hanno raccolto le confessioni di chi ha condiviso un pezzo del loro cammino, di chi li ha aiutati o semplicemente si è trovato sulla loro strada. Un un viaggio alla ricerca delle voci meno ascoltate del Sudamerica, ma anche un percorso interiore per scoprire che vivere viaggiando è possibile. Ed è la vera chiave della felicità.

Cromosofia. Forme e colori che...

Lee Ingrid Fetell
Sperling & Kupfer 2019

Disponibile in libreria  
SCRITTI DI ARCHITETTURA

18,90 €
Un bar vivace e carino, una graziosa merceria ben fornita, un quartiere con le finestre traboccanti di fiori: luoghi semplici che ci attraggono e ci invitano a tornare, perché trasmettono una sensazione immediata di gioia e vitalità. In che modo? Ingrid Fetell Lee, esperta di design, ha indagato l'impatto psicologico dell'ambiente sul nostro umore, scoprendo relazioni universali che affondano le radici nelle neuroscienze e nella nostra storia primordiale. L'abbondanza di oggetti e di forme, per esempio, crea un rassicurante senso di opulenza e disponibilità di risorse, mentre le stanze ampie ci mettono a nostro agio perché richiamano gli spazi aperti e luminosi della savana, nella quale si sono evoluti i nostri antenati. I colori vivaci trasmettono energia e vigore: e allora perché nelle abitazioni dominano le tinte neutre o pastello? Le forme arrotondate (cerchi, sfere, bolle) sono accoglienti e giocose, al contrario degli spigoli che allertano il nostro istinto di autoprotezione. Facendo tesoro di queste osservazioni, Ingrid Fetell Lee individua gli elementi (colori, forme, texture, composizioni e accostamenti) che trasmettono naturalmente benessere e buonumore, e spiega come utilizzarli per creare un ambiente allegro e motivante. Perché bastano piccoli cambiamenti - in casa, in ufficio, persino nell'armadio - per infondere a oggetti e luoghi ordinari una gioia straordinaria e una felicità contagiosa.

Etiche e filosofie della vita....

Crispini Lupo
Guida

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Come ripensare le fondamentali questioni etico-politiche nell'odierno panorama sociale e culturale, attraversato da lacerazioni e conflitti che si estendono al di là dei confini nazionali e sembrano presagire il crollo di antiche e consolidate istituzioni? Conserva la sua validità la questione del senso, con le sue implicazioni escatologiche e teologiche, laddove antiche e nuove divinità confliggono per arrogarsi il dominio dei mercati internazionali? Tali interrogativi, insieme a molti altri, hanno costituito, la trama delle appassionate ricerche condotte da Giambattista Vaccaro nell'arco della sua lunga carriera di studioso. A conclusione della sua attività di docenza nell'Università della Calabria, alcuni Colleghi hanno voluto dedicare il presente volume all'amico e allo studioso, ripensando alcune sue tematiche centrali o proponendo loro riflessioni e testimonianze.

Morali influenze della solitudine....

Zimmermann Giangiorgio
Mimesis

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Le "Morali influenze della solitudine sopra lo spirito ed il cuore" di Johann Georg Zimmermann (1728-1795) sono uno dei testi di riferimento canonico nella discussione sui benefici e i danni della solitudine che si svolge nella cultura europea a partire dalla metà del Settecento. Nella linea di quei "medici filosofi " autori di un capitolo importante dell'antropologia illuministica, Zimmermann colloca al centro della sua speculazione le interazioni fra vita del corpo e rappresentazioni mentali. Il ritiro dalle cure e dagli obblighi della vita associata implica non il rifugio in una dimensione antisociale ed egoistica, ma un'astensione temporanea dalla socievolezza, con l'obiettivo di restituire all'uomo la piena sovranità su se stesso, messa a rischio dalla radicalità dei fenomeni di modernizzazione che segnano il superamento dell'orizzonte feudale. La traduzione di Carlo Villa, che si basa su un compendio in lingua francese, crea a partire dal 1819 anche in Italia le basi per una diffusa ricezione del trattato di Zimmermann.

Il comando della memoria

Laras Giuseppe
Mimesis

Disponibile in 3 giorni

5,00 €
Con parole di grande umanità, in queste pagine Rav Laras - eminente figura dell'ebraismo italiano e internazionale, rabbino, tessitore instancabile del dialogo ebraico-cristiano, nonché grande interprete della filosofia medievale - trova il coraggio di raccontare la tragedia che ha investito la sua famiglia, condividendo con altri i suoi ricordi più intimi. E da maestro si fa testimone.

I fondamenti epistemologici della...

Longhin Luigi
Mimesis

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Nel testo si sottolineano l'importanza dell'epistemologia, dell'ideologia, della filosofia e la costante relazione tra questi saperi. Rimane il rischio per l'epistemologo della non conoscenza della storia della scienza e per lo storico della non conoscenza della funzione dell'epistemologia. Di qui nasce la necessità che l'analisi del filosofo integri il lavoro dello storico e viceversa. Si introduce quindi il problema dell'ideologia che permea non solo i diversi saperi e le scienze, ma anche la politica e il sociale. L'influenza dell'ideologia è analizzata dal punto di vista psicoanalitico, dove è considerata patologia della mentre emotiva. Il testo inoltre affronta il problema storico del sapere psicoanalitico: anche la psicoanalisi sta indagando oltre la concezione freudiana di mente. Infine si pone l'attenzione alla relazione tra filosofia e psicoanalisi e agli studi di alcuni filosofi rivolti ai processi della mente emotiva.