Storia del costume

Filtri attivi

Instant moda. La moda, dagli esordi a oggi,...

Batilla Andrea
Gribaudo - 2019

Disponibilità Immediata

19,90 €
Tutti nuotiamo nel grande mare della moda, anche se a volte non ce ne rendiamo conto. Ecco perché, leggendo questo libro, scoprirai che la Riforma protestante e gli abiti della serie televisiva "Mad Men" sono più vicini di quanto pensi, e che un filo invisibile lega i Sex Pistols e lo streetwear. Capirai che il made in Italy non è un fenomeno - solo - italiano, e che proprio la moda ha avuto un ruolo fondamentale nell'affermazione dei diritti femminili. Scoprirai perché una felpa può costare come un'automobile e che quel vestitino da 19,99 euro in poliestere che hai appena comprato resterà in giro per il mondo per i prossimi due secoli. Perché, semplicemente, tutto è moda, e per capire davvero il mondo bisogna prima di tutto osservare come si veste.

Moda a Firenze 1540-1580.. Lo stile di eleonora...

Orsi Landini Roberta; Niccoli Bruna
Mauro Pagliai Editore - 2019

Disponibile in 3 giorni

77,00 €
Firenze, 1539: l'arrivo di Eleonora di Toledo, figlia del viceré di Napoli e giovane sposa di Cosimo de' Medici, porta in città un clima nuovo. La moda fiorentina, ancora sotto l'influenza del moralismo del Savonarola, si apre, grazie allo stile della duchessa, al gusto internazionale. Ma, pur essendo amante del lusso e delle novità che giungono dalle principali corti europee, Eleonora è attenta a non urtare la suscettibilità dei suoi sudditi attraverso un'eccessiva ostentazione. Adotta uno stile sobrio, in cui elementi della tradizione si combinano con le novità, modello di misura e armonia per le successive sovrane di Firenze. Il guardaroba della duchessa, ricostruito sui documenti d'archivio, quasi nella sua completezza, permette un'analisi accurata di ogni singolo capo di vestiario, visivamente individuato nella ritrattistica coeva; di ogni capo si segue l'evoluzione di foggia e di gusto nel corso di quarant'anni circa.

Moda e letteratura nell'Italia della prima...

Paulicelli Eugenia
Meltemi - 2019

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Il libro percorre un itinerario storico e teorico su quelle che possono essere defi nite le opere cardine della storia della moda moderna in Italia, muovendosi nel lungo periodo e in diverse aree e generi a testimoniare l'italianità della moda: "Il libro del cortegiano" di Baldassarre Castiglione (Venezia, 1528), i libri di costume di Cesare Vecellio (Venezia, 1590 e 1598) e Giacomo Franco (Venezia, 1610), e "Della carrozza da nolo, overo del vestire e usanze alla moda" di Agostino Lampugnani (Bologna, 1648). Partendo dalla sprezzatura, vengono presentate alcune protagoniste femminili che fanno da contraltare alla costruzione della mascolinità: Elisabetta Gonzaga, Caterina e Anna Sforza, Isabella d'Este, Lucrezia Borgia, Lucrezia Marinella e Arcangela Tarabotti, dedicandole un capitolo con la sua "Antisatira" (Venezia, 1644) e che, per prima, nel suo "Inferno monacale" (Torino, 1990), trova il coraggio di denunciare il fenomeno delle monacazioni forzate e il diritto delle donne alla libertà di espressione anche nell'apparire pubblico.

Walt Disney's Disneyland. Ediz. illustrata

Nichols Chris
Taschen - 2018

Disponibile in 3 giorni

40,00 €
Walt Disney sognò per decenni di creare il luna-park più straordinario del mondo, ma solo all'inizio degli anni Cinquanta cominciò a realizzare questo suo progetto, affiancato da una squadra di collaboratori scrupolosamente scelti. Artisti, architetti e ingegneri unirono le loro forze per trasformare un polveroso aranceto in una delle destinazioni più amate del mondo. Oggi i parchi Disney si sono moltiplicati, arrivando fino a Parigi e a Shanghai, ma la Disneyland originale di Anaheim, California, che ad oggi ha accolto più di 800 milioni di visitatori, resta una delle attrazioni più popolari d'America. Fin dal 17 luglio 1955, giorno dell'inaugurazione, Disneyland ha trasformato fiabe e storie in realtà, rendendo il futuro presente e trasportando le culture più lontane o addirittura le più remote galassie davanti ai nostri occhi. Questa ricca storia per immagini attinge ai vasti archivi Disney, nonché a collezioni private e all'epoca d'oro del fotogiornalismo, per documentare in esclusiva l'ideazione, lo sviluppo, il lancio e il successo di questa assolata oasi di divertimento e fantasia. Disneyland racconta le prime ispirazioni e idee di Walt, la straordinaria impresa di progettazione e ingegneria, la grandiosa inaugurazione, nonché le sue "aree tematiche", da Main Street, U.S.A. a Tomorrowland, e l'evoluzione del parco in questi primi sessant'anni di vita. Una miniera di documenti originali Disney, arricchita dall'esperienza dello scrittore Chris Nichols, che ricorre alla sua approfondita conoscenza di Disneyland e della California meridionale per raccontare la storia del "posto più felice del mondo".

I fazzoletti. Breve storia d'un amore. Ediz....

Pellicano Damiano; Armanni A. (cur.)
Nuova S1 - 2018

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Questo volume contiene le foto e i racconti di Damiano Pellicano sugli esemplari più importanti della sua collezione di fazzoletti antichi. Una collezione unica e di altissimo valore storico artistico che ricopre un arco temporale dalla fine del '700, agli anni '40 del 1900. La curatrice, Adriana Armanni, è la catalogatrice che ha completato il libro aggiungendo disegni e alfabeti da ricamare.

L'abito femminile. Una storia culturale

Vigarello Georges
Einaudi - 2018

Disponibile in 3 giorni

32,00 €
Dal Medioevo a oggi, l'evoluzione dell'abito femminile è intimamente legata al contesto sociale e culturale di ogni epoca. Questo libro - nel quale ampio spazio è lasciato all'iconografia (ricca di dipinti, incisioni e fotografie) - ripercorre una storia fatta di stasi e rivolgimenti, evidenziando come gli elementi caratteristici delle mode siano sempre il sintomo di una sensibilità culturale, sposino una visione del mondo, riflettano l'evoluzione dei costumi e il ruolo della donna nella società. «Alcuni piccoli cambiamenti hanno inizio proprio nel cuore dell'Impero. Madame Carette, "lettrice" personale dell'imperatrice Eugenia, nel 1864 descrive diffusamente ciò che considera una novità: il "piccolo vestito" indossato dall'imperatrice stessa, con la gonna che aveva voluto piú corta e con meno volant, in occasione di un viaggio sulle Alpi, un tessuto modesto, drappeggi semplici e regolari che raddoppiano gli spessori del fondo. Le turiste inglesi della metà del secolo indossavano già gonne rialzate. La cronista dell'Impero ne individua una sensibile diffusione, che associa al piacere delle passeggiate o, ancora di piú, a una nuova frequentazione della città, dei suoi bazar, del suo traffico, dei suoi trasporti: "Ci si abitua in fretta a questo abbigliamento pratico con il quale, svelte e leggere, si scivola in mezzo alla folla, nei negozi e tra le vetture, senza temere i mille incidenti che provocavano i vestiti fuori misura". Una "riforma" di questo tipo sarebbe già un segno: quello di una maggiore presenza della donna nello spazio pubblico, di una maggiore frequentazione dei viali, dei grandi magazzini, degli spettacoli, dei caffè, il desiderio di una mobilità e di una praticità rinnovate».

Auguste Racinet. The complete costume history....

Tétart-Vittu Françoise
Taschen - 2018

Disponibile in 3 giorni

50,00 €
"Le Costume Historique" di Auguste Racinet,Pubblicato per la prima volta in Francia tra il 1876 e il 1888, Le Costume historique di Auguste Racinet è stato lo studio più ampio e incisivo dedicato all'abbigliamento che si fosse mai tentato fino ad allora. L'opera in sei volumi, che riunisce la storia del costume, dell'abbigliamento e dello stile in tutto il mondo, dall'antichità alla fine del XIX secolo, resta assolutamente unica nel suo genere quanto a portata e precisione dei dettagli. Questa ristampa completa di TASCHEN presenta lesquisite, precise illustrazioni a colori di Racinet, accompagnate da incantevoli descrizioni e commenti arguti. Abbracciando tutta la storia dell'abbigliamento dalla moda etrusca alla haute couture francese, questo libro è organizzato seguendo la struttura originale di Racinet, che suddivide il materiale in base a cultura e soggetto. La sua ampia portata e la grande passione nella ricerca e nell'attenzione ai dettagli fanno di The Complete Costume History un insostituibile strumento di consultazione per studenti, designer, artisti, illustratori e storici, nonché una preziosa fonte di ispirazione per chiunque si interessi di moda e abbigliamento.

Il costume Walser di Macugnaga

Grossi - 2018

Disponibile in 3 giorni

38,00 €
Storia degli abiti femminili nella tradizione walser. Analisi e descrizione delle stoffe, dei merletti, dell'oreficeria, dei ricami e delle calzature utilizzate. Caratterizza il testo una attenta esposizione delle analogie e delle diversità che si presentano tra le differenti colonie walser attorno al Monte Rosa.

XVI Secolo. L'abbigliamento maschile in Italia

Marangoni Federico
Il Cerchio - 2016

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Il Rinascimento è per antonomasia Italiano, e il '500 ne rappresenta l'apice, sfarzoso e altisonante. Mentre la ricchezza delle corti signorili italiane compensava la loro impotenza militare e politica di fronte alle Corone straniere, Francia, Impero e Spagna, che per decenni fecero della Penisola un immenso campo di battaglia, la moda recepì ed interpretò tale situazione e fu caratterizzata dalla fusione di elementi molto differenti tra loro e altrettanto lontani dal gusto precedente. Attingendo a un insieme di conoscenze maturato in anni di rievocazione e ricostruzione storica e basandosi sullo studio di centinaia di fonti dell'epoca, l'autore analizza tutti gli elementi di cui era costituito l'abbigliamento del Cinquecento italiano (non ultimi alcuni accessori principali) fornendo al lettore, attraverso oltre centoventi immagini a colori, un ricco campionario dell'apparato iconografico dell'epoca, distribuito sull'intero arco del secolo e con riferimenti a tutta la penisola italiana. Ritratti ed affreschi, sculture e reperti archeologici sono il punto di partenza dell'analisi e le descrizioni dei singoli capi d'abbigliamento permettono di studiare le differenze nell'uso e nella fattura di ogni elemento descritto. Così sia il rievocatore che l'appassionato potranno approfondire la conoscenza di quegli aspetti dell'apparire rinascimentale che ancora oggi affascinano tanto.

XV secolo. L'abbigliamento maschile in Italia

Marangoni Federico
Il Cerchio - 2016

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Nel XV secolo in Italia, in parallelo con il rinnovamento delle lettere e delle arti, anche la moda abbandonò le forme gotiche del secolo precedente a favore di abiti più semplici e lineari: nasceva così il vestire all'italiana. Attingendo ad un insieme di conoscenze derivato dallo studio di centinaia di fonti dell'epoca e da una lunga esperienza nel campo della rievocazione e ricostruzione storica, l'autore analizza tutti gli elementi di cui era costituito l'abbigliamento del Quattrocento italiano (non ultimi alcuni accessori principali) fornendo al lettore, attraverso oltre centotrenta immagini a colori, un ricco campionario dell'apparato iconografico dell'epoca, distribuito sull'intero arco del secolo e con riferimenti a tutta la penisola italiana. Miniature, affreschi, sculture e reperti archeologici sono il punto di partenza dell'analisi, accompagnati da descrizioni dei singoli capi d'abbigliamento che permettono di studiare le differenze nell'uso e nella fattura di ogni elemento descritto. Questo testo, indirizzato non solo a chi si interessa e occupa di rievocazioni storiche, permette così anche all'appassionato di approfondire la conoscenza di quegli aspetti dell'apparire quattrocentesco che ancora oggi esercitano tanto fascino.

La forma è l'essenza. Storia del costume per lo...

Lo Sciuto Paola
Ps Edizioni - 2016

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Per "La forma è l'essenza" s'intende l'esatta coincidenza delle forme con il loro contenuto, elemento significante di un linguaggio complesso com'è quello dell'abbigliamento e di riflesso di tutto ciò che è il fondamento del costume per lo spettacolo, in sé tanto linguaggio quanto metalinguaggio. In questo lavoro, si descrive la struttura dei personaggi archetipici e dei loro costumi che, partendo dalle narrazioni più antiche dell'umanità, si mostrano, raccontati dalla mitologia e dall'epica, arrivando a noi, attraverso le arti narrative e performative più attuali. La storia del costume per lo spettacolo, scorre tra le pagine. Dal teatro greco, al teatro contemporaneo, alla storia della danza e i suoi costumi, a quella del costume nelle opere cinematografiche, analizzando il lavoro sulla progettazione del costume e il rapporto tra il costumista, la visione del regista e la realizzazione sartoriale.

XIII secolo. L'abbigliamento maschile

Marangoni Federico
Il Cerchio - 2015

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Il '200, in Italia e in Europa, è stato un secolo di grande sviluppo tanto culturale quanto economico, durante il quale vissero personaggi della levatura di Federico II, Dante o Luigi IX il Santo. Ma come vestivano allora i nobili o i popolani? Attingendo a un insieme di conoscenze derivato dallo studio di centinaia di fonti dell'epoca e da una lunga esperienza nel campo della rievocazione e ricostruzione storica, l'autore analizza tutti gli elementi di cui era costituito l'abbigliamento del Duecento (non ultimi alcuni accessori principali) fornendo al lettore, attraverso oltre cento immagini a colori, un ricco campionario dell'apparato iconografico del periodo, distribuito nel tempo (tra la fine del XII secolo e l'inizio del XIV) e nello spazio (con riferimenti non solo all'Italia ma a tutta l'Europa centro-occidentale). Miniature, affreschi, sculture, reperti archeologici sono il punto di partenza dell'analisi, accompagnati da descrizioni dei singoli capi d'abbigliamento che permettono di studiare le differenze nell'uso e nella fattura di ogni elemento descritto.Questo testo, indirizzato non solo a chi si interessa a quelle attività di intrattenimento comunemente definite rievocazioni storiche, permette così anche all'appassionato di approfondire la conoscenza di quegli aspetti dell'apparire duecentesco che ancora oggi esercitano tanto fascino.

Civiltà della moda

Belfanti Carlo Marco
Il Mulino - 2008

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
La moda è un aspetto ormai ineliminabile della vita contemporanea. Ma non c'è sempre stata. Così come la conosciamo noi, come regolatrice tirannica delle fogge, motore della produzione e arbitra dei consumi di abiti, esiste forse dal Trecento, in accezione più stretta dall'inizio dell'Età moderna. Il volume di Belfanti ricostruisce l'intera parabola della moda da quando, nel Medioevo, gli abiti erano rigidi marcatori dell'appartenenza sociale a quando presero a esibire il "gusto" di chi li indossava guardando alle eleganze della corte di Parigi o allo stile severo della foggia inglese, all'evoluzione contemporanea della "democrazia vestimentaria", dell'alta moda e del prêt-à-porter. Particolarmente originale risulta lo sguardo che l'autore allarga alla realtà dell'India, della Cina e del Giappone, smentendo la nozione che solo quella europea sia stata una civiltà della moda.

Storia delle vesti liturgiche

Piccolo Paci Sara
Ancora - 2008

Disponibile in 3 giorni

68,00 €
Un'opera che colma un vuoto su un tema, quello delle vesti liturgiche nel mondo cristiano, che, pur sembrando di importanza minore, giunge rapidamente al nocciolo di numerose questioni, come il rapporto tra dignità del corpo e apparenza, tra funzione e simbolo, tra espressione di spiritualità o di potere.

I Gonzaga e la moda tra Mantova e l'Europa

Belfanti C. M. (cur.); Sogliani D. (cur.)
Storia e Letteratura - 0

Disponibile in 3 giorni

36,00 €
Le scelte che oggi operiamo in materia di abbigliamento sono il frutto di una complessa interazione tra gusto personale, condizionamenti sociali, disponibilità economiche personali e stimoli che provengono dal mercato. Il fenomeno 'moda' era ben chiaro alla famiglia Gonzaga che mostrava un insaziabile desiderio per le novità, dette «invenzioni», in fatto di abiti. La lettura dei documenti dell'Archivio Gonzaga di Mantova svela attitudini e comportamenti nei confronti dell'abbigliamento che stupiscono per la loro modernità. Duchi e duchesse ricercano tessuti, bottoni, merletti, gioielli e accessori in mercati specializzati come Milano, Firenze e Venezia coadiuvati dai fedeli ambasciatori e da artigiani esperti. I sarti sono i primi consulenti ed interpreti delle esigenze ducali, realizzano i disegni dei cartamodelli e cercano materiali originali che possono soddisfare le richieste della corte impegnata ad autorappresentarsi non solo nella costruzione di importanti edifici o nella ricerca di opere d'arte, ma anche nel consumo del lusso degli abiti.

Prodotti autarchici 1930-1944. Architettura,...

Dal Falco Federica
Roma Design Più - 2020

Non disponibile

35,00 €
Il tema centrale del libro è lo studio e la ricognizione dei più importanti gruppi merceologici prodotti in Italia tra i primi anni trenta e gli anni della guerra. L'obiettivo è la restituzione, attraverso la ricomposizione di un complesso sistema di frammenti documentali ed iconografici, di un quadro dello stile del periodo che spazia dall'architettura, al design, alla moda. I materiali e i prodotti dell'autarchia, quella pagina della cultura del progetto che per alcuni suoi aspetti si rivela oggi di grande attualità, sono considerati "testimonianza materiale avente valore di civiltà" e quindi espressione delle pratiche sociali ed estetiche della modernità.

La sperada. Storico ornamento delle donne Lombarde

Sara Luigi
EBS Print - 2019

Non disponibile

26,00 €
"L'idea e la volontà della presente pubblicazione, è nata con l'intento primario di salvare e trasmettere, perché non vadano perdute, tutte le informazioni preziose raccolte durante la ricerca. Nella sua preparazione ho profuso tutta la mia cura e passione per le tradizioni sperando che da esso emerga il profondo senso di appartenenza alla nostra terra. Questa ricerca la dedico a mio padre Giuseppe, che mi ha trasmesso la passione e le tradizioni della nostra cara Brianza."

Arbiter elagantiarum

Maresca G. (cur.)
Swan Group - 2018

Non disponibile

29,90 €
Un libro che racconta i migliori sarti italiani, con un ampio spazio dedicato alla storia e tecnica dell'arte sartoriale. Chi è il sarto? Cosa fa? Come nasce?

Storia della moda dal 1850 a oggi

Cole Daniel J.
Einaudi - 2016

Non disponibile

90,00 €
Questo volume ripercorre la storia della moda come una fondamentale espressione, vivace e dinamica, della cultura e della società moderna e contemporanea. La diffusione e le metarmorfosi degli stili vengono analizzate di decennio in decennio, non solo dal punto di vista estetico, ma anche nei rapporti della moda con le diverse arti (visive, applicate e performative), i molteplici intrecci con la cultura popolare, il ruolo decisivo dei nuovi materiali e della tecnologia e la progressiva globalizzazione dei gusti e delle tendenze. Oltre 600 immagini provenienti da musei e riviste internazionali del settore accompagnano la rigorosa ricostruzione storica della moda, che è arricchita da approfondimenti relativi ai principali stilisti e icone del passato e di oggi e che assegna il giusto rilievo agli abiti indossati dalle "persone comuni". Un vasto affresco di un universo di enorme rilevanza nella vita contemporanea, individuale e collettiva.

Kimono. L'arte del bello nella cultura giapponese

Jackson A. (cur.)
Mondadori Electa - 2016

Non disponibile

90,00 €
Mentre il Giappone, a metà Ottocento, si apriva alla cultura occidentale, il flusso di merci dall'Oriente verso l'Europa e l'America avviava il fenomeno culturale del "giapponismo". Da allora la fascinazione del Sol Levante non ha mai cessato di alimentare i sogni di collezionisti e amanti del bello. Sono queste le premesse culturali in cui nasce la straordinaria Collezione Khalili, che raccoglie oltre duecento kimono, manufatti artistici tra i più rappresentativi della cultura gIapponese. Il kimono - l'abito tradizionale della società nipponica, codificato secondo regole antiche che determinano genere, classe e status di chi lo indossa - si distingue per la forma essenziale a "T", ricavata da tagli di stoffa che scendono dritti dalla spalla. Una cucitura centrale lungo la schiena unisce le due metà, cui vengono attaccate le maniche, e applicati il colletto e il sopracolletto. L'indumento avvolge il corpo, con la parte sinistra sovrapposta alla destra, e viene fermato con una fascia, l'ohi. Se nei secoli la forma del kimono non ha sostanzialmente subito cambiamenti, l'assoluta varietà delle decorazioni si è evoluta nel tempo, trasformandolo in manufatto propriamente "artistico". Sete e tessuti dai mille colori, motivi ornamentali tessuti a mano, ricami di fattura finissima ci raccontano una cultura figurativa millenaria.

Testimonianze e generi del costume in Sicilia....

Spironello Marilisa Y.
Ass. Akkuaria - 2015

Non disponibile

12,00 €
In Sicilia la filiera tessile fin dall'antichità è stata molto operosa, soprattutto per quel che riguarda la produzione di sete e abiti pregiati, così come attestano, del resto, le fonti iconografiche. Ma non tutti, però, si potevano permettere un ricco e costoso abbigliamento tranne che - nei fenomeni di metessi ritualistica - in occasione di quelle non poche liturgie religiose e/o sagre folkloristiche, che tuttavia erano tali da cristallizzare, in special modo sotto il profilo diacronico, un costume o una "moda" che così acquisivano i crismi della ciclicità e della tradizione: e questo in virtù di una consolidata Weltanschauung che di volta in volta si presentava o come ermeneuticamente profana o come socialmente funzionale.

Angelo Marani. Forty years of fashion. Ediz....

Fabbri Fabriano
Atlante - 2015

Non disponibile

39,50 €
"Questa monografia nasce da diverse necessità, tutte intrecciate fra loro. Per prima cosa, origina da una specie di esigenza fisiologica, da un bisogno impellente, come di chi sente di dover mettere assieme un album di famiglia, di raccogliere il lavoro e le passioni di una vita, con il relativo accompagnamento di amici e coprotagonisti di un'avventura vissuta in comune. Folle, a tratti isterica, a tratti dimessa. Capita a musicisti, scrittori, artisti, e capita anche agli stilisti. Ecco allora la lunga storia di Angelo Marani, fashion designer arrivato a una carriera di oltre quarant'anni, che per la prima volta si racconta in una ricca parabola fatta di tessuti, di forme e di immagini: era quindi sacrosanto tirare le somme, guardarsi indietro con entusiasmo e commozione, per gustare il sapore dei propri trascorsi professionali e poi sfumarlo nelle invenzioni del tempo presente. L'espressione che più si adatta a sigillare le dolcezze nostalgiche di un simile atteggiamento di sovrapposizione tra ieri e oggi è racchiusa in un capolavoro di Federico Fellini, Amarcord ('mi ricordo', in dialetto romagnolo), ma a scanso di malintesi va subito detto che le rievocazioni di Marani non si fermano a circostanze puramente biografiche. Come si noterà tra poco, lo spessore dello stilista correggese consiste proprio nell'assegnare al suo intimo 'amarcord' la pregnanza di un rimando collettivo, di una densità che riguarda un ampio ciclo di idee."

Make up. 100 anni allo specchio. Ediz. illustrata

Ciaramella Antonio
Edizioni Efesto - 2015

Non disponibile

60,00 €
Il cuore pulsante di questo lungo percorso è rappresentato dalla bellezza in tutte le sue possibili sfumature e dalle immagini giunte a noi delle splendide dive del passato. A metà strada tra la saggistica e la manualistica, questo testo fornirà tutte le informazioni storiche necessarie per comprendere come la cura della persona non sia un concetto moderno bensì un'attitudine maturata nel corso dei secoli e diventata un must quotidiano per tutti proprio nel secolo scorso. Particolare attenzione verrà posta su fondamentali scoperte in ambito scientifico e tecnologico che hanno cambiato il panorama del make up e dell'hairstyle in particolare e della moda in generale. Un'opera completa da ogni prospettiva, rivolta a tutti gli appassionati e professionisti del settore, dai make up artist ai costumisti, dagli amanti della fotografia ai curiosi del vintage look.

Auguste Racinet. The complete costume history....

Tétart-Vittu Françoise
Taschen - 2015

Non disponibile

15,00 €
Pubblicato per la prima volta in Francia tra il 1876 e il 1888, Le Costume historique di Auguste Racinet è stato lo studio più ampio e incisivo dedicato all'abbigliamento mai tentato prima. L'opera in sei volumi, che copre la storia del costume, dell'abbigliamento e dello stile in tutto il mondo, dall'antichità alla fine del XIX secolo, resta assolutamente unica nel suo genere quanto a portata e precisione dei dettagli. Questa ristampa presenta le squisite, precise illustrazioni a colori di Racinet, accanto a incantevoli descrizioni e commenti spesso arguti. Occupandosi di tutto ciò che si trova tra il modo di vestire degli Etruschi e la haute couture francese, il materiale di questo libro è organizzato seguendo la disposizione originale di Racinet, che suddivide il materiale in base a cultura e soggetto. La sua ampia portata e la grande passione nella ricerca e nell'attenzione ai dettagli fanno di The Complete Costume History un insostituibile strumento di consultazione per studenti, designer, artisti, illustratori e storici e una ricca fonte di ispirazione per chiunque sia interessato all'abbigliamento e allo stile.

La moda. Storia della moda dal XVIII al XX...

Taschen - 2015

Non disponibile

15,00 €
L'abito fa il monaco. L'abito indossato da una persona, che si tratti di un sari, di un kimono o di un completo da ufficio, è un fattore importante per comprenderne la cultura, la classe sociale, la personalità e perfino il credo religioso. Fondato nel 1978, il Kyoto Costume Institute riconosce l'importanza della moda dal punto di vista sociologico, storico e artistico. In possesso di una delle collezioni più grandi del mondo, il KCI ha accumulato un'ampia gamma di abiti storici, biancheria intima, calzature e accessori di moda che spaziano dal XVIII secolo al giorno d'oggi. Mostrando l'ampia collezione dell'Istituto, Fashion History è un viaggio affascinante attraverso gli ultimi tre secoli di tendenze in fatto di abbigliamento. Grazie alle fotografie degli abiti disposti da mani sapienti su manichini realizzati su misura, quest'opera ci mostra l'abbigliamento come "manifestazione essenziale del nostro essere autentico" e la passione per la moda dell'Istituto come una forma d'arte complessa e intricata.

XIV secolo. L'abbigliamento maschile

Marangoni Federico
Il Cerchio - 2015

Non disponibile

15,00 €
Il '300 ha visto l'Europa mutare sotto i colpi delle vicende politiche e della grande peste, mentre entravano in crisi le istituzioni del passato (papato e impero) e si facevano strada nuove forme di governo (le signorie e le monarchie nazionali). La moda del tempo si fece interprete del nuovo sentire e si allineò a quel gusto che, con manifesto disprezzo, i posteri definiranno "gotico". Attingendo a un insieme di conoscenze derivato dallo studio di centinaia di fonti dell'epoca e da una lunga esperienza nel campo della rievocazione e ricostruzione storica, l'autore analizza tutti gli elementi di cui era costituito l'abbigliamento del XIV secolo, in Italia come nel resto d'Europa, senza trascurare anche alcuni accessori principali e fornendo al lettore, attraverso centoventi immagini a colori, un ricco campionario dell'apparato iconografico dell'epoca, distribuito sull'intero arco del secolo e con riferimenti a tutto il continente. Miniature, affreschi, sculture e reperti archeologici sono il punto di partenza dell'analisi, accompagnati da descrizioni dei singoli capi d'abbigliamento, che permettono di studiare le differenze nell'uso e nella fattura di ogni elemento descritto. Questo testo, indirizzato non solo a chi si interessa a quelle attività di intrattenimento comunemente definite rievocazioni storiche, permette così anche all'appassionato di approfondire la conoscenza di quegli aspetti dell'apparire trecentesco tutt'ora presenti nell'immaginario comune.

Braccialini Le borse delle meraviglie. Ediz....

Giacomotti F. (cur.)
Skira - 2014

Non disponibile

39,00 €
Borse diverse, sorprendenti. Ognuna protagonista di una storia speciale e di una lavorazione unica. In questo racconto a quattro voci, Carla Braccialini e i suoi tre figli, Riccardo, Massimo e Lorenzo, celebrano i loro primi sessant'anni svelando i luoghi e i segreti del "mondo Braccialini": un universo fatto di creatività e di cura artigianale sullo sfondo della città simbolo dell'arte italiana, Firenze. Pubblicato in occasione dei sessant'anni di attività della celebre maison fiorentina, il volume è arricchito dalle testimonianze e dagli aneddoti di artigiani, buyer, collaboratori, punteggiato da decine di disegni, immagini storiche e tecniche, per raccontare una storia di moda, di imprenditoria e di made in Italy lungo un arco di sessant'anni e di centinaia di innovazioni: dalla prima borsa in paviera e pelle alle borse-gioiello di oggi.

Moda. La storia completa. Ediz. illustrata

Fogg M. (cur.)
Atlante - 2014

Non disponibile

35,00 €
"Moda. La storia completa" ripercorre l'evoluzione dell'abbigliamento dalle origini ai giorni nostri, soffermandosi sugli stili più influenti e sui modelli più significativi. Con un'attenzione particolare ai fenomeni contemporanei, il libro delinea il cammino che ha portato un bisogno elementare, quello di proteggersi dal freddo e da altre insidie ambientali, a divenire un sistema codificato di stili e un "dettato" a cui si adeguano uomini e donne di ogni età e ceto sociale. Ordinato storicamente, ampiamente illustrato e coadiuvato da una cronologia, "Moda. La storia completa" esamina i capisaldi della moda di svariati paesi ed epoche storiche, offrendo un resoconto dettagliato della straordinaria varietà di stili, usi e trasformazioni che hanno caratterizzato l'abbigliamento dall'antichità fino a oggi. Dalle vesti di età greco-romana agli abiti decostruiti, dalla tessitura manuale ai macchinari computerizzati, dalla sartoria su misura ai capi prèt-à-porter, ogni aspetto della moda è scandagliato e inserito nel contesto storico e sociale che l'ha prodotto, senza dimenticare i collegamenti con l'arte e l'architettura e il ruolo cruciale della moda nella società dell'immagine.

Le donne dalla caviglia in giù. Storia delle...

Bergstein Rachelle
Mondadori - 2013

Non disponibile

16,00 €
"Belle scarpe!" Basta questa frase per creare una connessione tra donne. Subito si aprono le porte al dialogo: si può parlare delle scarpe... e di noi. È da questa consapevolezza che nasce il libro di Rachelle Bergstein, oltre che dal suo grande amore (quasi un'ossessione) per le scarpe. "Le donne dalla caviglia in giù" ripercorre la storia della calzatura nel Ventesimo secolo, mostrando come i mutamenti che hanno coinvolto la società, il cinema e la quotidianità possano essere raccontati anche attraverso l'evoluzione delle forme e degli stili di questo indispensabile accessorio. E lo fa con intelligenza e brio, partendo dalle suffragette (che per prime hanno liberato i piedi dalla morsa dell'estetica in favore della comodità) e arrivando a un personaggio immaginario, la Carrie Bradshaw di "Sex and the city" (in grado di lanciare delle mode e di convincere le donne che possedere un paio di meravigliosi - e costosissimi - tacchi a spillo sia una delle cose più appaganti della vita). Ma la storia delle scarpe è fatta anche di straordinari artigiani, di imprenditori lungimiranti, di stilisti coraggiosi e visionari: da Ferragamo, che ha studiato anatomia del piede, a Manolo Blahnik, che non si è fatto scoraggiare quando le suole di gomma di una sua creazione si sono piegate, al dottor Maertens, che ha creato uno stivale adatto a sostenere un piede infortunato, fino ai fondatori della Nike, che vendevano scarpe dal cofano della macchina.