Cinema: stili e generi

Filtri attivi

Horror cinema

Duncan P. (cur.); Müller J. (cur.)
Taschen - 2019

Disponibilità Immediata

15,00 €
L'horror è un genere cinematografico molto popolare e geograficamente eterogeneo; si potrebbe quasi dire che ogni Paese produca, in un modo o nell'altro, film horror. Portando sulla scena le paure più profonde e archetipiche, e al tempo stesso facendo leva su specifiche ansie sociali e culturali, l'horror è un genere senza tempo e tuttavia profondamente radicato nel luogo e nel tempo a cui appartiene. Questo volume, ricco di immagini provenienti dall'archivio di David Del Valle, esplora questo genere dal punto di vista tematico, storico ed estetico.

To the digital observer. Il cinema giapponese...

Calorio Giacomo
Mimesis - 2019

Disponibilità Immediata

12,00 €
Nel 1979 Noël Burch pubblicava "To the distant observer", uno dei testi più noti e discussi sul cinema giapponese. Cos'è cambiato quarant'anni dopo? Che ne è stato di quell'osservatore e di quella distanza? In un contesto digitale, polimorfo e convergente, il cinema giapponese è mutato nella sostanza, ma non solo: nuove pratiche discorsive e di fruizione hanno trasformato la sua ricezione all'estero, favorendo l'emergere di determinate sue espressioni a scapito di altre. Tra i nuovi osservatori digitali del cinema giapponese, rilocato su una moltitudine di schermi, troviamo non solo cinefili a caccia di cult movies, ma anche folte schiere di "cosmopoliti pop" attratti da un'immagine diversamente giapponese. Nelle loro pratiche virtuali, sia gli uni che gli altri contribuiscono a portare in superficie e a riplasmare questa immagine: diffondendola e sollecitando nuovi tipi di performance culturale, ma anche disperdendone la "fragranza" e occultando tutto ciò che vi si cela dietro.

Il film noir americano

Gandini Leonardo
Lindau - 2019

Disponibilità Immediata

15,00 €
L'espressione "film noir" è stata creata dalla critica francese nel secondo dopoguerra, in riferimento a una serie di pellicole holliwoodiane, realizzate in epoca classica, di argomento poliziesco/criminale. Ad accomunarle diversi elementi di natura stilistica, tematica e narrativa. Con il passare degli anni l'etichetta di "film noir" è stata applicata a una categoria di film sempre più eterogenea, sempre più spesso priva delle caratteristiche che avevano originariamente motivato quella definizione. Per Gandini si tratta dunque di tornare alle origini, per portare alla luce gli aspetti che fanno di un film un "noir" e la riflessione critica che fonda uno dei generi cinematografici più amati.

James Wan. Da Saw e Insidious al Conjuring...

Parente Nico; Trevisani Edoardo
NPE - 2019

Disponibilità Immediata

12,00 €
Nel panorama del New Horror, James Wan è, se non il principale, uno degli esponenti di riferimento. L'equilibrio e la sua giusta commistione tra l'artigianalità del cinema dei Settanta e le aspettative del pubblico odierno gli hanno spianato la strada per Hollywood, consentendogli di passare dal dirigere film prettamente dell'orrore a firmare blockbuster quali "Fast & Furious" e "Aquaman". Eppure, Wan sembra non voler voltare le spalle al cinema che gli ha regalato fama e lode, innescando una catena di produzione inarrestabile di film legati ai suoi titoli più spaventosi, ma non soltanto, e che lo vedono coinvolto in qualità di autore e produttore. In questo libro viene ripercorsa l'intera filmografia.

Silenzio, si gira! La straordinarissima...

Giacovelli Enrico
Yume - 2019

Disponibilità Immediata

15,00 €
Anche se oggi pochi lo sanno (e chi lo sa lo dimentica spesso), Torino è stata per almeno una decina d'anni, all'inizio del XX secolo, la capitale mondiale del cinema, prima di Hollywood, prima di Roma. Vi sono stati realizzati quasi 4000 film, alcuni fondamentali per la storia del cinema a venire; e moltissime sono le invenzioni e innovazioni determinanti che hanno influenzato il cinema italiano successivo e anche quello hollywoodiano. Il libro vuol essere al tempo stesso un saggio storico-critico serio e documentato sul cinema muto torinese, una sorta di "avventurosa storia", quasi un romanzo del cinema torinese e della Torino dei primi trent'anni del Novecento. Non vi si parla soltanto di film, ma anche di attori e attrici, di usanze dell'epoca, di "dietro le quinte", di case di produzione, di sale cinematografiche, di incidenti e bizzarrie, di amori e morti. E si cerca di farlo con un linguaggio raffinato e al tempo stesso popolare, alla portata di qualsiasi lettore.

Lo schermo e la diagnosi. Note di cinema,...

Lanzaro Massimo
Mimesis - 2019

Disponibilità Immediata

14,00 €
A ben vedere la psichiatria e il cinema hanno in comune il tentativo (con intenti ed approcci ovviamente diversi) di comprendere, descrivere, spiegare e prevedere, seppure nella maniera frammentaria che ci consentono le infinite sfaccettature dell'anima, i sentimenti, i comportamenti, le emozioni e più in generale le vicende umane. È possibile narrare il DSM 5 attraverso il cinema, ovvero esplorare i fenomeni psichici come vengono attualmente concettualizzati dal manuale professionale più accreditato (con approccio nosografico-descrittivo che usa categorie diagnostiche), fino a far corrispondere (con i dovuti caveat) a ogni film una diagnosi. Questa apparente ipersemplificazione si è rivelata in pratica di enorme utilità per la formazione di studenti, psicologi, medici e operatori della salute mentale, per psichiatri già esperti ma alla ricerca di un punto di vista differente, per i familiari di pazienti psichiatrici o semplicemente per i curiosi e gli appassionati della settima arte.

Ombre rosse. Una galoppata politicamente...

Rossolini Alessandro
Edizioni Creativa - 2019

Disponibilità Immediata

10,00 €
La riscoperta di un capolavoro western attraverso gli occhi di una comunità che ha smarrito i propri valori filosofici. La dura e selvaggia vita di un eroico passato mai compreso fino in fondo ed oggi ucciso dal "politicamente corretto" e dalla mondializzazione delle emozioni. Il recupero del senso dell'avventura come ideale centrale dell'uomo bianco.

Da Psyco a Il lato positivo. Il cinema come...

Passanisi Martina
Prova d'Autore - 2019

Disponibilità Immediata

15,00 €
"Freud paragonava il lavoro del terapeuta a quello dell'archeologo che, muovendosi tra i reperti antichi, ri-costruisce una città distrutta e ne ri-definisce le mura, le fondamenta. Sulla scia di questa metafora, a me piace pensare questo libro come a una guida che di fronte a un monumentale, quanto vasto sito archeologico, indica le opere da visitare, il percorso da compiere verso l'esplorazione della coscienza" (dalla prefazione di Anna La Rosa). "Da 'Psycho' a 'Il lato positivo' può essere visto come un compendio che fornisce una linea guida per chi volesse addentrarsi nella conoscenza del cinema e delle tematiche psicologiche e formarsi una cultura cinematografica su specifici temi. È articolata ma chiara e ben organizzata l'impostazione del saggio. Già dando un primo sguardo all'indice si potrà comprendere l'intento dell'autrice e appassionarsi ancor prima di cominciare la lettura" (dalla postfazione di Giulia Sottile).

Brivido caldo. Una storia contemporanea del...

Bocchi Pier Maria
Rubbettino - 2019

Disponibilità Immediata

14,00 €
Questo libro analizza il neo-noir (da Detective's story, 1966 e Senza un attimo di tregua, 1967) nel corso degli anni e delle epoche, delle culture e delle ideologie, quale specchio di trasformazioni sociali e di mercato. Per la prima volta in Italia, un genere ormai comunemente accettato dalla critica e dalla teoria accademica viene studiato non in termini unicamente storici ma attraverso alcune "macro-idee" (titoli, volti, autori, tematiche) con le quali tracciare una mappatura in grado di raccontare un genere sia nelle sue dinamiche economiche e produttive, sia quale rappresentazione del mutamento del pensiero, della società e dello spettatore, sia come campanello d'allarme per le sensibilità sociali.

Livello scarlatto. Cult movies dell'horror...

Tentori Antonio
Shatter - 2019

Disponibilità Immediata

12,00 €
Attraverso una personale selezione di titoli, l'autore, uno dei principali sceneggiatori di genere in Italia, analizza un importante fenomeno: l'horror italiano, ancora adesso un vero e proprio riferimento in campo cinematografico per molti Paesi.

Racontare la notte dell'anima. Il cinema di M....

Borrelli Maria Rosaria
Shatter - 2019

Disponibilità Immediata

20,00 €
M. Night Shyamalan è un autore che spicca nella Hollywood contemporanea per la sua originalità e capacità di saper coniugare l'anima commerciale del cinema di genere con quella autoriale delle sue storie, raccontate attraverso un riconoscibile gusto estetico e coerenza poetica e formale. Questo volume, che affronta la sua intera produzione cinematografica, racchiude un'analisi approfondita dei temi, dei simboli e delle ossessioni stilistiche che ricorrono nelle sue pellicole.

I formalisti russi nel cinema

Montani P. (cur.)
Mimesis - 2019

Disponibilità Immediata

22,00 €
Negli anni Venti del secolo scorso i formalisti russi inaugurarono un approccio al cinema che ne valorizzava, in particolare, il carattere di autentica "scrittura" audiovisiva. Di quell'approccio oggi si fanno apprezzare, oltre all'originale afferenza al vasto territorio di una "antropologia dell'immagine e dei media", il notevole spessore teorico e la sorprendente attualità nel contesto della rivoluzione digitale. Alla traduzione di alcuni testi classici riuniti nel volume che rese note le tesi formaliste sul cinema - Poetika Kino (Poetica del cinema, 1927) - questa raccolta aggiunge i contributi di tre autori - Roman Jakobson, Jan Mukarovsky, Jurij Lotman - che ripresero e approfondirono i temi portanti di quella linea di ricerca.

Lo specchio e la storia. Il grande cinema di...

Sani Andrea
ETS - 2019

Disponibilità Immediata

26,00 €
I venti capitoli del libro analizzano in modo approfondito - ma in una forma chiara e accattivante - alcuni celebri film storici di finzione, seguendo l'impostazione proposta dagli storici francesi delle Annales Pierre Sorlin e Marc Ferro. Le singole pellicole sono infatti considerate sia come strumento per raccontare la storia dell'epoca descritta dalle loro immagini, sia come fonte per conoscere la storia del periodo in cui tali film sono stati prodotti, sia, infine, in alcuni casi, come agenti di storia, cioè come protagoniste esse stesse di eventi storici. Il volume è diviso in cinque sezioni: Antichità, Medioevo, Età moderna, Ottocento e Novecento. La sezione sul Novecento presenta, fra l'altro, un lungo capitolo dedicato ai cartoons disneyani di propaganda bellica prodotti durante la seconda guerra mondiale e poco noti in Italia. La filmografia conclusiva riguarda una selezione - aggiornata alle pellicole uscite recentemente - di più di trecento film storici, ordinati secondo l'argomento e il periodo da essi descritto, e di cui si forniscono i dati essenziali nonché una breve sintesi della trama.

Vapore, ingranaggi e sogni meccanici. Lo...

Infante Elettra Dafne
Nero Press - 2018

Disponibilità Immediata

13,00 €
Ucronia, anacronismo e progresso si mescolano tra le pagine di questo saggio che, prendendo spunto dall'Inghilterra del periodo Vittoriano, esplora, in parte, le rivisitazioni contemporanee del personaggio di Sherlock Holmes, apocrife rispetto al canone, e lega le origini dello Steampunk anche alle esperienze letterarie dell'America di Twain, ripercorrendone la genesi e analizzandone le differenze con la fantascienza. Una visione nuova e inedita della nascita di un genere che, dal campo letterario, si è esteso agli ambienti culturali più disparati, ritagliandosi uno spazio ben preciso nell'immaginario odierno e una caratterizzazione che ha stimolato l'intelligenza e la creatività di scrittori, registi, artisti.

1001 film. I grandi capolavori del cinema

Schneider S. J. (cur.); Smith I. H. (cur.)
Atlante - 2018

Disponibilità Immediata

29,50 €
"1001 film" è uno strumento per conoscere meglio il cinema e orientarsi tra i suoi capolavori. Riferendosi all'importanza storica delle opere, ai giudizi della critica e al successo presso il pubblico, il libro testimonia l'evoluzione del linguaggio cinematografico in tutte le sue forme. Dai vecchi film in bianco e nero alle produzioni in 3D, dai western alla fantascienza, dai blockbuster alle opere dei grandi maestri, "1001 film" passa in rassegna oltre un secolo di cinema, con schede ricche di informazioni e un apparato iconografico unico nel suo genere. Giunto alla nona edizione, il libro è stato ulteriormente aggiornato e integrato con titoli imprescindibili del repertorio italiano e mondiale. Prefazione di Jason Solomons.

Schegge di periferie. Il neorealismo a Milano....

Possenti M. (cur.)
Fratelli Alinari Fondazione - 2018

Disponibilità Immediata

28,00 €
Il libro presenta 70 fotografie in bianco e nero che De Pietro, ha scattato a Milano tra gli anni Cinquanta e gli anni Ottanta. La matrice linguistica delle sue fotografie è il cinema neorealista italiano di Rossellini, De Sica e Visconti di cui condivide la rappresentazione della vita nella sua immediata realtà, senza idealizzazioni o abbellimenti. Un realismo poetico quello di Nino De Pietro che lo porta a osservare Milano e il suo divenire mettendo in luce scorci non convenzionali, luoghi spesso dismessi resi vivi dai sentimenti dei suoi abitanti, senza regole formali o imposizioni ideologiche, ma semplicemente raccontando il tempo presente. Il fotografo percorre "disordinatamente" le strade di Milano eseguendo straordinarie sequenze fotografiche dove si accavallano i luoghi della vecchia periferia: i navigli e i cortili delle case di ringhiera dove sono ancora presenti le tracce delle incursioni aeree della seconda guerra mondiale, la neve a Sesto San Giovanni, le scritte sui muri, le tende da sole dei grandi condomini periferici, la ferrovia nel quartiere di San Cristoforo, la Trattoria del Risveglio, frequentata da Gaber, le discariche e le loro sedimentazioni di "testimonianze ambientali", le baracche di viale Plebisciti, il Vicolo dei Lavandai tanto caro a De Pietro da decidere di stabilirsi lì con il suo studio, la Fiera di Sinigaglia, gli oggetti di lavoro, le biciclette e i panni stesi ad asciugare, i tram e infine i manifesti del cinema e quelli strappati dai muri. Nino De Pietro conduce un'indagine insieme distaccata e appassionata, oggi ancora più preziosa poiché capace di restituirci ambienti e persone ormai di perduta memoria.

Dario Argento. Le storie mai raccontate....

Modica G. (cur.)
Ass. Culturale Il Foglio - 2018

Disponibilità Immediata

20,00 €
Perché un altro libro su Dario Argento? Perché la fame di aneddoti e di particolarità sull'opus di questo regista, ultimo alfiere internazionale del cinema di genere italiano, non tende a placarsi e al contempo esistono di essa ancora dettagli poco sviscerati. Nuove curiosità, punti di vista, interviste, ed eventi collegati al cinema del maggior rappresentante del giallo, del thriller e dell'horror d'Europa reclamavano altro spazio a beneficio dei suoi innumerevoli appassionati. Un libro dalla lettura facile, capace di attanagliare anche aprendo le pagine a caso per via di una struttura espositiva particolarmente agevole.

Corpi che si sfogliano. Cinema, generi e...

Maina Giovanna
ETS - 2018

Disponibilità Immediata

20,00 €
Nel settembre 1969 nasce «Cinesex», "Rassegna internazionale di fotofilm e attualità cinematografica" e oggetto peculiare nella stampa maschile del periodo. Questo volume rappresenta un primo tentativo di ricognizione sul cineromanzo sexy d'inizio anni Settanta, una materia generalmente trascurata dagli studi e relegata a mera testimonianza della decadenza "fisiologica" dell'editoria cinematografica popolare. Di limitata rilevanza sociale, in bilico fra schermo e riviste per adulti, «Cinesex» pone problemi complessi e suscita riflessioni non banali. Il cineromanzo erotico costituisce, infatti, un caso di studio affascinante, soprattutto se inteso in relazione al contesto socio-culturale che lo origina, "scosso" dalla cosiddetta rivoluzione sessuale. "Corpi che si sfogliano" offre una pionieristica analisi del fenomeno, e un affondo originale nell'immaginario erotico dell'Italia appena uscita dal boom economico.

Storia della commedia sexy all'italiana. Vol....

Lupi Gordiano
Sensoinverso Edizioni - 2018

Disponibilità Immediata

16,00 €
Gordiano Lupi completa la sua opera (iniziata con il primo volume, Storia della commedia sexy all'italiana. Da Sergio Martino a Nello Rossati) e indaga a fondo un periodo d'oro del cinema, tramontato ormai da tempo. La commedia sexy (detta anche scollacciata o erotica) è un sottogenere della commedia all'italiana. Imperversò dagli anni '70 fino ai primi anni '80 quando gradualmente si spense fino a scomparire, nonostante alcuni tentativi andati a vuoto, negli anni a venire, di rivitalizzarla. Operazione però riuscita, su carta, da Gordiano Lupi, che ci regala una testimonianza importante di un modo di fare cinema che non esiste più. Un saggio, questo, che si legge come un romanzo. "Non bastava un solo volume per raccontare la commedia sexy e l'esperienza dei registi che l'hanno resa famosa come genere tipicamente italiano. Appena licenziata l'edizione del primo tomo ci siamo resi conto - insieme all'editore - che l'elenco dei registi non era esaustivo. Mancavano troppi nomi di autori che non hanno girato solo commedia sexy, altri che si sono cimentati episodicamente con il sottogenere e tante figure minori del cinema italiano. [...] In questo volume troverete due autori fondamentali come Giuliano Carnimeo, che da narratore dell'epopea western si trasforma in cantore delle grazie di Nadia Cassini, e Marino Girolami, factotum del cinema italiano, che frequenta i set delle commedie borghesi e balneari sin dai primi anni Cinquanta. Ma non ci siamo limitati alle figure di primo piano del genere e siamo andati a scovare autori che solo en passant hanno realizzato commedie sexy. [...] Ci siamo soffermati su molte figure minori del cinema comico - erotico, autori che hanno fatto la gioia delle sale di terza visione caratterizzando una stagione vitale. Autori della serie C del nostro cinema come Alfredo Rizzo, Gianfranco Baldanello, Mario Siciliano, Guido Leoni, Roberto Bianchi Montero, Mario Bianchi e molti altri che nessun critico si è mai sognato di rivalutare". (Dalla premessa, a cura dell'autore)

Un'altra vita. Il tema del doppio nel cinema...

Totaro Vincenzo
Prospettiva Editrice - 2018

Disponibilità Immediata

14,00 €
Il tema del doppio, in tutte le sue forme, ha accompagnato il cinema muto italiano fino alle soglie del sonoro. Un'altra vita analizza il tema attraverso centoquarantanove film appartenenti a generi molto diversi. Fra sogni, spettri, gemelli, sosia, ritatti e scambi di identità, il doppio dà il meglio di sé: che si tratti di capolavori o film minori, il tema mette in risalto alcune caratteristiche peculiari. Si nota un rapporto continuo con la letteratura classica, barocca e romantica. Si nota altresì una certa prossimità con il divismo cinematografico, specie di matrice femminile. Tante le dive, o aspiranti tali, che hanno affrontato il tema raddoppiando sé stesse sul grande schermo. Quando il doppio compare nel cinema italiano porta con sé la promessa o la minaccia di un'altra vita; quella desiderata o perduta, quella che avrebbe potuto essere e non è stata, quella nascosta dalle convenzioni sociali, quella contesa al proprio sosia, quella che torna per vendicarne una stroncata troppo presto. Il doppio porta sempre con sé un'altra possibilità.

Delirio dei sensi. Cult movies dell'erotico...

Tentori Antonio
Shatter - 2018

Disponibilità Immediata

12,00 €
Il presente volume racchiude una scelta del tutto personale delle pellicole più rappresentative del cinema erotico italiano, in una dimensione in cui l'elemento drammatico è il fulcro della narrazione. Il genere erotico, che a partire dalla fine degli anni Sessanta è arrivato con alterne fortune fino al nuovo millennio, attraverso i suoi diversi filoni ha permesso agli autori che lo hanno frequentato di affrontare tematiche difficili e scomode, in maniera dichiarata o subliminale. Il testo è il nostalgico e affettuoso omaggio a un'età indimenticabile e irripetibile del nostro cinema.

Boom. Il miracolo economico nella commedia...

Pozzi Alvise
GOG - 2018

Disponibilità Immediata

14,00 €
Negli anni Sessanta l'Italia cambia volto. Il tempo della ricostruzione e della penuria post-bellica è finito, e con questo mondo si esaurisce anche un certo tipo di comicità, quella del comico vilipeso, sprovveduto, tirchio e calpestato dalla vita. Ora sono gli anni del miracolo, della velocità, dell'urbanizzazione, del benessere, e i grandi volti della Commedia all'italiana - Sordi, Gassman, Mastroianni, Tognazzi, Manfredi - ritraggono le contraddizioni del nuovo italiano, quello che dalla provincia si insedia nella grande città, quello che sogna l'ascesa sociale ma si ritrova in bancarotta, il prevaricatore che viene truffato, il seduttore che si scopre impotente. La Commedia all'italiana rappresenta il 60% di tutti gli incassi del cinema italiano tra gli anni Sessanta e Settanta, e diventa così il motore principale dell'industria culturale nostrana. Dietro vicende apparentemente grottesche ed esilaranti, riesce a ritrarre il tragico quotidiano della neonata classe media, e quel processo che con più gravità Pasolini aveva definito mutamento antropologico. Dal disfacimento della morale borghese alla crisi del matrimonio, dall'invasione delle pubblicità al mito dell'automobile, dal rituale del ballo alla libertà sessuale, dal tradimento alla nevrosi maschile, dall'individualismo alla crisi del cattolicesimo per arrivare fino a temi d'avanguardia come la questione di genere. Prefazione di Roberto C. Provenzano.

Guida al cinema noir

Di Marino Stefano; Tetro Michele
Odoya - 2018

Disponibilità Immediata

30,00 €
Il Noir è forse il genere cinematografico più prolifico e duraturo della storia del cinema. Legato alla letteratura ma capace di sviluppare anche moltissimi soggetti originali, accompagna il pubblico sin dagli anni Trenta. Oggi tutto viene etichettato come Noir, ma esistono canoni tematici e stilistici che il lettore deve conoscere per approfondire questo ricchissimo filone. Lo scopo di questa guida è introdurre il neofita in un mondo oscuro e complesso e stimolare l'esperto a rivedere e analizzare film classici e meno conosciuti. Una panoramica del genere Noir, così come è stato interpretato non solo nel suo paese d'origine, gli Stati Uniti, ma anche in Francia, in Inghilterra e in Italia, senza tralasciare quelle cinematografie che negli anni hanno integrato il Noir nella loro tradizione: la Spagna, la Scandinavia e l'Estremo Oriente. Chiarita la divisione nei tre periodi principali, Noir classico (dagli anni Trenta fino alla fine dei Cinquanta), neo Noir (dalla Nouvelle Vague fino agli anni Ottanta) e post Noir (le ultime tendenze legate al cinema di Tarantino), il volume affronta tutti i personaggi chiave con un'ampia scelta di film.

Piccola enciclopedia degli ultracorpi. I...

Pallotta Alberto
Ultra - 2018

Disponibilità Immediata

23,50 €
Formidabili quegli anni, avrebbe detto qualcuno. In questo caso, si parla dei Cinquanta, e si parla di cinema. I film americani di fantascienza e di horror più creativi sono stati certamente realizzati in quel mitico decennio. Storie di viaggi interstellari, scoperte di nuovi pianeti, invasioni di alieni tetri e minacciosi, esperimenti incredibili, mutazioni dovute agli effetti radioattivi di test nucleari. Vicende che fornivano una rilettura parallela di natura politica, legata alla guerra fredda e alla paura del comunismo. Alcuni erano film d'intrattenimento destinati ai drive-in, altri autentici capolavori. Tutti, però, avevano una caratteristica in comune: erano realizzati con pochi soldi, e spesso questo era molto evidente. Così i critici storcevano la bocca e li chiamavano B-movies. Il dizionario di Alberto Pallotta, uno degli esperti italiani del tema, con le sue schede tecniche e critiche, tanti aneddoti e una galleria iconografica, rende il giusto tributo a pellicole ormai mitiche come "L'invasione degli ultracorpi", "L'esperimento del Dottor K", "La cosa da un altro mondo" e tanti altri, e ci fa tornare indietro nel tempo, come in un film di fantascienza tratto da un romanzo di Wells.

La paura fa 90 (righe). Incubi e altre storie...

Morelli P. (cur.)
Ass. Culturale Il Foglio - 2018

Disponibilità Immediata

15,00 €
Manifestazione unica nel suo genere, il FiPiLi Horror Festival di Livorno è una maratona culturale cinematografica e letteraria che affronta la paura in tutte le sue accezioni e sfumature: nell'àmbito del cinema, con proiezioni di film e cortometraggi horror, thriller, fantasy e di fantascienza; in campo letterario, con presentazioni e reading di opere noir; il tutto correlato con incontri e dibattiti a cui prendono parte psicologi ed esperti del settore.

Cattivi seriali. Personaggi atipici nelle...

Bernardelli Andrea
Carocci - 2017

Disponibilità Immediata

11,00 €
Negli ultimi due decenni gli spettatori di serie televisive si sono abituati alla presenza di un nuovo genere di protagonista, certamente non tradizionale. Si tratta di personaggi spesso asociali, antipatici, cattivi e moralmente discutibili che vengono definiti genericamente antieroi. Ma perché ci appassioniamo alle vicende di Tony Soprano, di Dexter Morgan, di Walter White o di Ciro Di Marzio? Attraverso quali meccanismi gli sceneggiatori ci portano ad accettare e spesso a giustificare le loro azioni criminali o comunque eticamente scorrette? Una questione la cui risposta coinvolge le relazioni tra etica ed estetica, tra narratologia e semiotica, tra Cognitive Media Theory e Television Studies. Il volume definisce in primo luogo le peculiarità delle diverse tipologie di protagonista antieroico, delle sue diverse sfumature e caratterizzazioni, per poi esplorare il panorama degli studi dedicati all'argomento dei rough heroes, di quegli eroi che sono dei "duri", degli "amabili cattivi". Le teorie illustrate sono inoltre messe alla prova applicandole ad alcune produzioni della recente serialità televisiva italiana, come L'ispettore Coliandro, Romanzo criminale. La serie e il discusso Gomorra. La serie.

Storie di fantasmi. Il nuovo cinema horror...

Lolletti Matteo
Foschi - 2017

Disponibilità Immediata

14,00 €
Laddove i film horror occidentali tendono a sottolineare gli aspetti grotteschi ed espliciti del genere, quali sangue, urla e strumenti di tortura, l'approccio giapponese è più minimalista, sottile, simbolico ed indiretto. I film horror orientali si limitano a stimolare l'ansia dello spettatore, creando tensione con un uso efficace del silenzio, sfruttando oggetti del quotidiano trasformati in segni di malaugurio, la rappresentazione simbolica di creature spaventose (una donna fantasma nascosta dai suoi lunghi capelli) e raffigurazioni indirette di scene di morte (un muro coperto di sangue). L'ondata del nuovo horror ha varcato i confini di altri paesi dell'Asia quali Cina (Hong Kong), Corea del Sud, Thailandia, Malesia, India e Filippine. Una nuova era è giunta: come possiamo soddisfare il palato con diverse cucine esotiche, così possiamo oggi soddisfare il nostro kowai mono mi-rasa (cioè il desiderio di vedere cose spaventose) provando diversi gusti di film horror.

La paura cammina con i tacchi alti. Il giallo...

Iachetti Stefano
Ass. Culturale Il Foglio - 2017

Disponibilità Immediata

18,00 €
Fu l'avvento del genere thriller a imporre la presenza di attrici dalla bellezza assoluta, vittime o carnefici, in storie molto spesso ubicate in città estere e ambientate in contesti alto borghesi. La narrazione alternava intrecci morbosi tra lui, lei e l'altra/o, ovvero ricerche spasmodiche di eredità o di premi assicurativi in caso di morte (procurata). Le protagoniste dei film thriller (successivamente anche delle commedie), così come le eroine dei fumetti erotici, pur esposte senza veli e destinate soprattutto al piacere maschile, in realtà si muovevano in contesti narrativi dove l'uomo veniva ridicolizzato...

Questa notte non dormire. Freddy Krueger....

Parente Nico; Trevisani Edoardo; Furia Marco
Ass. Culturale Il Foglio - 2017

Disponibilità Immediata

12,00 €
Se c'è un personaggio nel panorama del terrore in grado, come nessun altro collega di mattanze, di incutere spavento, più che per il suo aspetto o la ferocia, per l'inquietante raffigurazione simbolica che incarna è certamente Freddy Krueger. Il protagonista della saga Nightmare è l'oscurità in persona, il lato feroce che dimora in ciascuno di noi e col quale siamo, prima o poi, costretti a confrontarci (o scontrarci). Freddy è la paura, l'ombra, la sagoma che ci perseguita e che non riusciamo ad affrontare. Krueger incarna le fobie e le colpe commesse dagli altri (la famiglia su tutti) pronte a ripercuotersi sui più deboli e ignari. Freddy non è soltanto un'icona horror. Fred Krueger è la rappresentazione archetipica dei conflitti interiori e non; è il risultato degli errori commessi, il ponte tra due generazioni che non hanno più nulla da condividere se non la colpa e la paura. Freddy è politica, mera rappresentazione sociologica di una precisa epoca e critica nei confronti del "falso sogno americano". In questo volume, gli autori analizzano nel profondo gli aspetti, da diversi punti di osservazione, di una delle saghe cinematografiche più impegnate del secolo scorso.

La settima arte della seduzione

Liviana Rose; Latronico Enzo
Damster - 2017

Disponibilità Immediata

8,00 €
Qual è il vostro film erotico "del cuore"? Da questa domanda nascono le due liste di film, stilate da Enzo Latronico, giornalista e Liviana Rose, scrittrice che ci guidano in un percorso di immagini, a volte esplicite e a volte velate o nascoste, per scoprire che la visione e la percezione dell'eros, nello spettatore cinematografico, sono molto differenti.

Quando al cinema c'è Star Wars

Mongini Giovanni; Vianello Nicola
Edizioni Della Vigna - 2017

Disponibilità Immediata

23,50 €
Verso la fine degli anni Settanta un evento mediatico e cinematografico scosse il mondo della fantascienza, portando sugli schermi una saga destinata a restare nei ricordi degli spettatori e nell'animo dei fan di ogni età. Con "Guerre Stellari" George Lucas realizzò un nuovo universo che dava vita alle fantasie dei giovani, dei meno giovani e di tutti coloro che sognavano le stelle con gli occhi pieni di astri lontani e il cuore colmo di meraviglia. Gli autori hanno cercato di analizzarlo, di capirlo e di trasmettere e condividere queste sensazioni con chi avrà il desiderio di provarle. Rivivrete i sette film della saga, i cartoon, gli speciali, gli spin-off che ne sono nati, il mondo dei gadget e le avventure al computer, fino alla realizzazione di film amatoriali, e conoscerete curiosità che, forse, non conoscevate.

Hovistocose. Parole magnetiche del cinema di...

Tic - 2017

Disponibilità Immediata

8,00 €
Vivi la tua odissea nello spazio magnetico, creando la tua frase fantascientifica, oltre i bastioni di Orione. Queste le tappe del tuo viaggio intergalattico: Guerre Stellari, L'Impero Colpisce ancora, Apollo 13, Blade Runner, 2001: Odissea nello spazio, E.T. - L'extraterrestre, Alien, Intertstellar, Dune, Solaris, Stalker, Terminator, Robocop, Inception, Matrix. Scegli tu da dove cominciare e dove arrivare: l'universo è infinito.

Il mio lungo viaggio nel secolo breve

Lizzani Carlo; Lizzani F. (cur.)
Castelvecchi - 2017

Disponibilità Immediata

22,00 €
La lotta politica nel Pci e le prime prove come sceneggiatore e aiuto regista con Rossellini in Germania anno zero e con De Santis in Riso amaro; l'esordio come regista con Achtung! Banditi! e il successo internazionale di Cronache di poveri amanti, poi una lunga marcia documentaristica nella Cina di Mao e nel mondo in cambiamento, tra movimenti contestatari e neoavanguardistici. L'autobiografia di Carlo Lizzani, cineasta-intellettuale poliedrico, non è solo un libro di memorie, ma anche un singolare e moderno romanzo di formazione senza fine, come gli esiti di un secolo che ha visto sorgere e crollare la fiducia nelle certezze più solide ma non il dovere, al termine del viaggio, di ricominciare daccapo.

Slasher. Il genere, gli archetipi e le strutture

Greganti Marco
NPE - 2017

Disponibilità Immediata

12,00 €
Un gruppo di ragazzi raggiunge una determinata località, ma un maniaco dalla forza sovrumana li uccide uno ad uno. Alla fine sopravviverà un'unica ragazza, la più innocente. Questo è lo slasher. Le modalità e le variazioni sono tante, ma la storia è sempre la stessa. Vogliamo che sia la stessa, ogni volta. Perché? Dagli archetipi ai miti, dai sogni alle leggende popolari, questo saggio tenta di spiegare perché le storie di genere slasher, proprio come le fiabe, ripropongono sempre un identico schema di racconto. I codici, i modelli e le formule del genere non sono semplici pattern usati per riempire una storia. Fanno parte di una matrice più ampia e complessa, di un contenitore che non racconta solo "ammazzatine", ma un percorso emotivo, un viaggio presente fin dai tempi remoti.

Contaminations. Il fantacinema italiano degli...

Magni Daniele
Bloodbuster - 2017

Disponibilità Immediata

13,00 €
Negli anni Ottanta la cinematografia di genere in Italia riesce a trovare una nuova via di sviluppo, individuando nella contaminazione la ricetta per la produzione di nuove pellicole. Il cinema fantastico italiano diventa allora una sorta di cinema/collage, in cui elementi presi dai grandi successi esteri del periodo vengono mixati più o meno (meno, soprattutto) brillantemente, creando curiosi ibridi: rambi vengono inseriti in ambienti postatomici, Alien sbarca sulla terra creando apocalittici scenari alla George Romero, i guerrieri della notte si ritrovano nella futuribile New York carpenteriana di Jena Plissken, Conan incontra Mad Max, in un gioco di ricalchi e scopiazzature frullate e somministrate a velocità allucinante. Perché dedicare un volume proprio a quel periodo e a questo genere, allora? Perché è stato l'ultimo, a suo modo coraggioso, periodo di vita del cinema di genere in Italia. Un periodo che, tutto sommato, ricordiamo con grande piacere e a cui ci sembra doveroso rendere tributo.

Jacopetti files. Biografia di un genere...

Fogliato Fabrizio
Mimesis - 2016

Disponibilità Immediata

30,00 €
Che lo si ammiri o no, il cinema di Gualtiero Jacopetti non può lasciare indifferenti. Mondo cane, Africa addio, Addio zio Tom sono solo alcuni dei film che hanno inventato i contorni di un nuovo genere cinematografico, il Mondo Movie. Nato sul finire degli anni '50 come sottogenere del Documentario, il Mondo Movie vuole colpire lo spettatore ricorrendo a immagini e a temi spesso scioccanti e controversi, al limite della morbosità. Non a caso il genere è conosciuto anche con il termine "shockumentary". Il genere - nei decenni successivi - si dirama in più affluenti che hanno come sorgente i protagonisti di quell'incredibile stagione (Franco Prosperi, Paolo Cavara, Stanis Nievo, Antonio Climati, Mario Morra) fino ad abbracciare e includere l'approccio eretico e scientifico dei Fili Catiglioni. Francione e Fogliato ricostruiscono in questo libro la biografia di un fenomeno di culto, attraverso interviste, testimonianze, sondaggi critici, materiali editi e inediti, contributi originali e un corredo fotografico tratto da archivi pubblici e privati.

Spaghetti Western. Vol. 3: Il mezzogiorno di...

Mancini Matteo
Ass. Culturale Il Foglio - 2016

Disponibilità Immediata

22,00 €
Matteo Mancini, giunto al terzo capitolo della saga, prende per mano il lettore conducendolo per gli impervi sentieri del western all'italiana. Dal deserto di "Corri Uomo Corri" ai ghiacciai de "Il Grande Silenzio", fino all'estremo oriente de "Lo Straniero di Silenzio", sibili di palottole e scalpitio di zoccoli di cavalli lanciati al galoppo ad accompagnare la lettura, il tutto preceduto da un'approfondita disamina a cura di Jan Vabenicky in cui i paesi a est della Cortina di Ferro si aprono, a loro modo, al genere, producendo il loro western. È l'incontro tra due realtà, occidente e oriente, politica e cinema, capitalismo e socialismo, il tutto sotto il filtro offerto da un intrattenimento, più o meno strumentale, condito in salsa western da rileggere quale incontro di culture diverse.

Storia del cinema horror italiano. Da Mario...

Lupi Gordiano
Ass. Culturale Il Foglio - 2016

Disponibilità Immediata

20,00 €
Questo volume si pone come capitolo conclusivo di una lunga storia. Una storia iniziata verso la metà del secolo scorso e che si è protratta sino ad oggi. Stiamo parlando dell'avvento del genere horror in Italia. Un fenomeno singolare e che proprio per questo merita di essere ricordato. In tanti considerano l'horror italiano un fenomeno del passato, ormai morto. Questo volume dimostra il contrario.

Soggettive dell'orrore. Come il film di paura...

Boero Davide
Ass. Culturale Il Foglio - 2016

Disponibilità Immediata

14,00 €
Il cinema horror è un genere che crea legami fortissimi con la dimensione della contemporaneità, con le sue devianze e, a modo suo, costruisce una critica sociale e una denuncia. Il docu-horror e tutto il cinema "di punto di vista" (P.O.V), girato in soggettiva, sono una testimonianza dell'evoluzione della società, della democratizzazione degli strumenti di registrazione e riproduzione audio/video, dell'entusiasmo dilagante di giovani e meno giovani intorno alle nuove tecnologie per la condivisione. Il cinema dell'orrore non incontra la contemporaneità soltanto per scovarne i racconti, ma arriva a costruire uno storytelling con gli stessi strumenti a disposizione dei personaggi che mette in scena. Da questo nasce un cinema apertamente dilettantesco ma con forte capacità di immedesimazione del pubblico, un cinema fresco e rivoluzionario, che costituisce l'unica vera novità del secolo cinematografico. Gli autori affrontano l'argomento con mente sgombra, instaurando un dialogo cinefilo che invita lo spettatore-lettore a partecipare alla scoperta di un fenomeno affascinante e in continua evoluzione.

Bruce il terribile. Guida alla saga de Lo Squalo

Favaron Edoardo
Eus - Ediz. Umanistiche Sc. - 2016

Disponibilità Immediata

14,90 €
Lo squalo, il film capostipite degli Shark Movie, che a distanza di oltre quarant'anni riesce ancora a suggestionare e divertire lo spettatore. Un vero e proprio fenomeno cinematografico, merito sia del libro scritto da Peter Benckley, da quale la pellicola si è ispirata, ma soprattutto di quel genio che è Steven Spielberg. Uscito nelle sale statunitensi il 20 giugno 1975, l'opera di Spielberg divenne il film di maggior incasso nella storia, e lo rimase fino all'uscita di Guerre stellari, distribuito due anni dopo. Il "simpatico" protagonista di questo cult è Bruce, così la troupe lo ribattezzò all'epoca della realizzazione, uno squalo abbastanza irrequieto, vero e proprio simbolo della ribellione della natura che si scatena contro l'uomo, qui nello specifico contro spietati uomini d'affari.

A new fear. Fotocronaca dell'horror...

Francardi D. (cur.)
Eus - Ediz. Umanistiche Sc. - 2016

Disponibilità Immediata

24,90 €
Zombi, vampiri, licantropi, cannibali, esseri posseduti, fantasmi, psicopatici spietati, bambini assassini e chi più ne ha più ne metta. In questo inizio del nuovo millennio, il genere horror ha regalato al pubblico titoli importanti, a volte forse troppo estremi, ma in linea soprattutto con quelli che sono i gusti della nuova generazione. Questo libro fotografico vuole nel suo piccolo rendere omaggio ad un genere che continua a suscitare interesse, attraverso le immagini simbolo di quella che è stata la produzione horror cinematografica, e in alcuni casi direct to video, tra il 2000 e il 2015.

Elio Petri e il cinema politico italiano. La...

Rossi Alfredo
Mimesis - 2015

Disponibilità Immediata

20,00 €
Il cinema politico ha segnato una stagione fondamentale della nostra cinematografia. Elio Petri si differenzia da tutti i registi che hanno dato testimonianza di impegno civile in virtù di una ricerca sempre più spericolata e innovatrice non tanto della ra

Il cinema noir francese. Mitologie, figure, autori

Bantcheva Denitza
Gremese Editore - 2015

Disponibilità Immediata

19,50 €
Il cinema noir francese è un cinema di ombre. Sono i giochi ambigui del Male a dominare storie di delitti e intrighi calate negli interni borghesi più pericolosamente rassicuranti, come nelle strade dove si affrontano criminali e poliziotti. Questo libro offre alcune chiavi interpretative per decifrare i suoi caratteri essenziali e scorgerne l'originalità rispetto al cinema "nero" statunitense, pure più fortunato presso il pubblico internazionale e talvolta persino presso la stessa critica europea. La descrizione della genesi o delle conseguenze di un delitto, l'evocazione della malvagità nascosta nella natura umana, il conflitto fra l'ordine (la polizia) e il caos (il milieu della malavita), l'ambiguità dei personaggi... Tali motivi - ci spiegano gli autori - si ritrovano declinati fin dalle origini del cinema d'oltralpe e in modi del tutto peculiari, che spesso trascendono i confini tra i generi sfumando nella comicità (lo humour nero), nel dramma sentimentale, nell'impegno politico e sociale, nel pamphlet, nell'avventuroso. Risalendo alle origini letterarie del noir e seguendone via via l'evoluzione nonché le contaminazioni con altri linguaggi filmici, il volume ne analizza figure estetiche e drammaturgiche, stile visivo e fotografia, e naturalmente gli interpreti e i registi che vi hanno contribuito in modo più significativo.

C'era una volta la commedia all'italiana

Giacovelli Enrico
Gremese Editore - 2015

Disponibilità Immediata

38,00 €
La commedia all'italiana, genere portante degli anni d'oro del cinema italiano, ha concluso il proprio cammino a fine anni Ottanta, pur continuando a influenzare fino ai giorni nostri il cinema comico-satirico non soltanto italiano. Un tempo snobbata da buona parte della critica, è oggi guardata da tutti come una stagione felice e irripetibile (che però si spera sempre possa ricominciare). Questo volume è dedicato soprattutto alla commedia all'italiana propriamente detta: quella caratterizzata da registi come Monicelli, Risi, Scola, Comencini, Germi, Pietrangeli, Salce; da sceneggiatori come Age e Scarpelli, Benvenuti e De Bernardi, Maccari, Sonego; da attori come Vittorio Gassman, Nino Manfredi, Alberto Sordi, Ugo Tognazzi, Marcello Mastroianni, Claudia Cardinale, Stefania Sandrelli, Catherine Spaak, Monica Vitti. Tuttavia ne ricerca anche le origini, dal teatro dei secoli più lontani al cinema fascista e neorealista, e tenta di individuarne i possibili eredi. Inoltre, soffermandosi principalmente sul periodo aureo del genere, vi individua una serie di luoghi fisici e narrativi che lo hanno caratterizzato: dall'automobile alla spiaggia, dalla televisione al gioco del calcio, dalla canzonetta al funerale. Evoluzione ultima, totalmente revisionata dall'autore e aggiornata al 2015 di un volume uscito per la prima volta nel 1990, il testo è inoltre corredato di 127 schede dedicate ai principali autori e attori del genere e di centinaia di fotogrammi tratti dai film stessi.

Il cimitero del sole. Il cinema della nouvelle...

Biondi Beniamino
Pungitopo - 2015

Disponibilità Immediata

16,00 €
Il termine nuberu bagu appare per la prima volta sulla rivista "Shukan Yomiuri" - dopo l'uscita del secondo film di Nagisa Oshima, "Racconto crudele della giovinezza" (1960) -, maturando l'opinione di un'influenza della nouvelle vague sul lavoro dei giovan

Il corvo. La leggenda di un cult

Panetta Davide
Eus - Ediz. Umanistiche Sc. - 2015

Disponibilità Immediata

14,90 €
Uscito nel 1994 nelle sale cinematografiche di tutto il mondo dopo una lunga gestazione travagliata, Il Corvo è diventato immediatamente un successo incredibile anche grazie all'enorme influenza mediatica che ha esercitato sul pubblico la tragica morte sul set del suo attore protagonista. L'autore di questo libro torna a parlare del film maledetto per antonomasia ripercorrendone la storia a ritroso: dalla nascita del fumetto di O'Barr alla visionaria prova registica di Alex Proyas, dalla sua indimenticabile colonna sonora all'interpretazione magistrale di Brandon Lee fino alle speculazioni sulla sua scomparsa. Un doveroso omaggio a un film leggendario che ha fatto innamorare una generazione intera e al suo compianto attore, oggi vera e propria icona pop del cinema e non solo.

Horror cinema

Penner Jonathan; Schneider Steven Jay; Duncan P. (cur.)
Taschen - 2015

Disponibilità Immediata

9,99 €
L'horror è un genere cinematografico estremamente popolare e geograficamente eterogeneo; si potrebbe quasi dire che ogni paese produce film horror a sé. Questo genere, che fa leva sulle paure più profonde e archetipiche esplorando le ansie sociali e culturali, è un genere allo stesso tempo senza tempo e figlio del luogo e del tempo a cui appartiene. Horror Cinema esamina il cinema horror dal punto di vista tematico, storico ed estetico, attraverso le immagini della collezione di David Del Valle.

Rifondare gli italiani? Il cinema del neorealismo

De Caro Gaspare
Jaca Book - 2014

Disponibilità Immediata

10,00 €
Il cinema italiano del dopoguerra, poi denominato "neorealismo" dalla critica militante, per intenzioni e risultati non fu affatto un episodio unitario. In gran parte esso si accreditò di una sostanziale conformità con gli schemi e i miti ideologici della Ricostruzione: fu "un cinema al servizio dello Stato". Tuttavia il cosiddetto cinema del "neorealismo" non si esaurì in tale significato. In contraddizione con lo "Zeitgeist", molte alte pagine di Rossellini e i film di De Sica sui drammi sociali della Ricostruzione cercarono di guardare davvero a fondo nella tragedia in atto, per cambiare qualcosa nell'identità collettiva. Al pessimismo radicale di questo cinema anomalo e trasgressivo, per esorcizzare gli inferni che esso evocava, fu riservato lo stesso destino correttivo di ogni altra anomalia e discontinuità della rifondazione civica: fu santificato e rimosso, accostato alla banalità di imitazioni pretestuose e varianti in sintonia con i sentimenti delle istituzioni. Mortificato dal marchio inflazionistico di "neorealismo".