Archeologia greca e romana classica

Filtri attivi

Paestum. Dal cantiere al tempio....

Zuchtriegel Gabriel
Arte'm 2018

Disp. in libreria

6,00 €
"A Paestum esistevano tante di queste "abitazioni" divine, come anche nelle altre città greche intorno al Mediterraneo. Il Tempio di Nettuno è solo quello meglio conservato. Accanto ad esso sorge la cosiddetta Basilica, il più antico dei tre grandi edifici dorici di Paestum (560-520 a.C. circa). Più a nord, oltre il foro di età romana che sorge sul terreno riservato all'antica agorà (mercato, piazza, dove nell'epoca greca si tenevano le assemblee e altri incontri), una piccola collinetta è coronata dal Tempio di Athena - l'unico di cui si conosce con certezza la divinità destinataria del culto...". (Gabriel Zuchtriegel).

Roma. Il primo giorno

Carandini Andrea
Laterza 2009

Disp. in libreria

10,00 €
"Vorrei prendere per mano il lettore e farlo scendere per circa dodici metri nel sottosuolo di Roma - lì dove un tempo, su macerie e immondizie, crescevano gli abitati - e risalire per oltre ventisette secoli alla ricerca del primo giorno della città: il 21 aprile di un anno intorno al 750 a.C. Ma cosa nasceva quel giorno? Cosa ne è seguito di importante nei millenni, per noi e per la storia del mondo? Nelle iscrizioni calendariali romane si legge: "Roma condita", fondata. Poco importa l'anno preciso, se il 750 a.C. o, come sostenevano gli storici romani, tra il 758 e il 728 a.C. Conta piuttosto che Roma sia nata, come città e come Stato, tra il 775 e il 675 a.C., nel secolo cui la tradizione attribuisce i regni di tre re fondatori: il violento Romolo, l'anemico Numa Pompilio e Tullo Ostilio. La leggenda di Roma, narrata dagli storici e ricordata per dettagli dagli eruditi antichi, è una grande congerie di temi mitici e di avvenimenti presunti, che occorre scavare stratigraficamente. Come in tutti i miti del mondo, anche in questo si racconta l'origine di qualcosa che emerge dal nulla; così facendo, la leggenda esprime a un tempo una verità e una falsità. La fondazione di Roma è senz'altro un inizio epocale, che ha tuttavia altri importanti inizi alle sue spalle, per cui non nasce dal niente e il mito, più che sublimare, oscura la realtà precedente."

Anfiteatro Flavio. Trasformazioni e...

Facchin G. (cur.); Rea R. (cur.); Santangeli Valenzani R. (cur.)
Electa 2020

In libreria in 10 giorni

50,00 €
Il Colosseo da sempre considerato il monumento pirappresentativo dell'antica Roma. Tutti conoscono le vicende dei cruenti giochi gladiatori e delle cacce che richiamavano folle di decine di migliaia di spettatori. Ma il Colosseo ha accompagnato la vita della cittanche durante i secoli del Medioevo con tutt'altre funzioni: case, stalle, botteghe, ma anche una fortezza aristocratica occuparono le buie arcate del piano terreno, una volta attraversate dagli spettatori per arrivare agli spalti. Questo volume, frutto di sei anni di ricerche archeologiche congiunte tra Ministero dei Beni Culturali e l'Universitdi Roma Tre, ci racconta quest'altra storia. Gli spazi, le stratigrafie e i materiali ridanno voce agli abitanti del tempo.

Intorno a Tiberio. Vol. 2: Indagini...

Slavazzi F. (cur.); Torre C. (cur.)
All'Insegna del Giglio 2020

In libreria in 10 giorni

24,00 €
Il presente volume offre una nuova serie di contributi sul tema che, attraverso una rilettura aggiornata delle fonti antiche e un nuovo esame dei dati archeologici, intendono offrire un rinnovato contributo alla ripresa delle ricerche interdisciplinari sui rapporti tra il principe e il panorama culturale della sua epoca, per individuare gli elementi che possano fare da spartiacque rispetto ad alcune caratteristiche tipiche delle età augustea, da una parte, e neroniana dall'altra.

Le Terme di Caracalla. Il...

Electa 2020

In libreria in 10 giorni

12,00 €
"Tra le opere pubbliche che egli lascia Roma, vi furono le magnifiche Terme che portano il suo nome, la cui sala per i bagni caldi costruita, secondo gli architetti, con una tecnica che non si puriprodurre con nessun tipo di imitazione. Si dice infatti che la costruzione della volta poggi tutta intera su sottostanti strutture di bronzo e di rame, e che la sua portata talmente ampia che gli esperti in ingegneria non riescono a spiegare come tutto ciabbia potuto essere realizzato." (Storia Augusta, Vita di Caracalla, 9, 4-5)

Statio. I luoghi...

Coarelli Filippo
Quasar 2020

In libreria in 10 giorni

50,00 €
Una grave lacuna delle nostre conoscenze sull'organizzazione urbanistica della Roma antica è stata più volte segnalata: e cioè l'apparente assenza di resti attribuibili alle infrastrutture amministrative della città. Ciò è stato spesso spiegato come una carenza reale, dovuta all'insufficiente sviluppo e alla scarsa articolazione delle società antiche. Contro questa posizione storiografica si è andata manifestando, negli ultimi decenni, un'energica reazione, che riconosce una, sia pur relativa, complessità della megalopoli romana, in particolare nel settore amministrativo. Di qui una serie di studi, che hanno modificato nel profondo l'immagine tradizionale dei servizi urbani. Pervenire a risultati positivi in una materia così complessa richiede la riconsiderazione di interi quartieri della città, affrontando problemi topografici difficili, sui quali i pareri sono spesso inconcilabili. Inoltre, l'utilizzazione di molte discipline diverse si rivela decisivo. Si tratta nel complesso di una ricerca assai estesa, che ha richiesto un impegno non lieve: essa offre comunque l'opportunità di una discussione e l'occasione per futuri progressi in un terreno finora assai poco dissodato.

La decorazione architettonica di...

Dell'Acqua Antonio
Quasar 2020

In libreria in 10 giorni

60,00 €
Il volume esamina l'architettura romana di Brescia attraverso la decorazione architettonica dei monumenti pubblici e di quelli funerari in un arco temporale che va dall'Etrepubblicana alla tarda antichit Vengono inoltre approfonditi aspetti legati all'approvvigionamento dei materiali, alla loro provenienza e al trasporto; la formazione delle botteghe e i modelli adoperati. Oltre ai contesti architettonici noti, il lavoro raccoglie anche un corposo nucleo di materiali erratici che, nel complesso, contribuiscono a definire la storia architettonica della citt

Larvae conviviales. Gli scheletri...

Garcia Barraco Maria Elisa
Arbor Sapientiae Editore 2020

In libreria in 10 giorni

18,00 €
La larva convivialis era uno scheletro in miniatura snodabile che aveva la funzione, durante il banchetto romano, di ricordare la brevitdella vita e di esortare quindi i convitati a godere dei suoi piaceri; allo stesso tempo era una dimostrazione di luxuria del padrone di casa che si prodigava a stupire i suoi ospiti con pietanze strabilianti e con l'immancabile memento mori ("ricordati che devi morire") forse anche come dimostrazione del legame con la filosofia epicurea che nel I sec. d.C. andava molto di moda nelle classi alte della societromana. Una chiara testimonianza di come doveva avvenire la presentazione della larva, sotto forma di marionetta, durante il banchetto si ha nel Satyricon di Petronio quando il padrone di casa, Trimalcione, fa gettare su tavolo dei suoi ospiti questi scheletrini e accompagna l'esibizione con motti sulla brevitdella vita: larvam argenteam sic aptatam, ut articuli eius vertebraeque laxatae in omnem partem flecterentur. Si offre qui un repertorio completo degli esemplari ritrovati di questi particolari e raffinatissimi oggetti del corredo da mensa del banchetto romano.

Tra il Torbido e il Condojanni....

Sica M. M. (cur.); Agostino R. (cur.)
Rubbettino 2019

In libreria in 10 giorni

49,00 €
In un Paese ricco di storia come l'Italia, i lavori per la realizzazione delle strade sono una preziosa occasione per l'archeologia. Questo libro racconta, attraverso il contributo di esperti del settore, alcuni dei ritrovamenti più importanti effettuati grazie ai cantieri Anas della nuova statale Jonica in Calabria, perché una strada non è solo un'arteria attraverso cui ci si muove ma anche uno strumento di promozione della cultura e della storia. Prefazioni di Massimo Simonini e Angela Acordon.

Arthur Evans. Sicily 1889. Appunti...

Pelagatti P. (cur.); Muscolino F. (cur.)
Gangemi 2019

In libreria in 10 giorni

25,00 €
Figura leggendaria quella di Arthur Evans che, nella prima metà del '900, focalizzò con le sue scoperte cretesi l'attenzione e l'interesse della Grecia e dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo, ma anche, più tardi, degli allievi della Scuola Archeologica Italiana di Atene, che scavavano negli anni '50 sotto la direzione di Doro Levi nel palazzo minoico di Festòs. Il taccuino che qui si pubblica, conservato nella Biblioteca dell'Ashmolean Museum di Oxford, tratta di un viaggio compiuto da Arthur Evans con il suocero Edward Freeman nella Sicilia Sud-Orientale tra marzo e aprile del 1889. Il volume contiene la riproduzione delle pagine originali del manoscritto, la trascrizione in lingua inglese, la traduzione in italiano e alcune riflessioni dei curatori. È corredato da articoli di Evans e Stillman pubblicati all'epoca sul "Manchester Guardian" e sul "Times" e da fotografie e immagini che illustrano i luoghi del viaggio.

Opuscola graeca 2010-2018

Torelli Mario
ETS 2019

In libreria in 10 giorni

29,00 €
I tre volumi, che compaiono con il titolo comune di «Opuscula», raccolgono gli articoli di Mario Torelli, scritti tra il 2010 e il 2018, tra la data del suo pensionamento avvenuto nel 2010 e oggi, già pubblicati o in corso di stampa, non ricompresi nella sua miscellanea maggiore "Significare. Scritti vari di ermeneutica archeologica", pubblicata nel 2012; gli articoli sono stati suddivisi in modo che ciascuno dei volumi contenga tutti i lavori di quel periodo dedicati a una delle tre grandi civiltà del mondo antico, quella greca, quella etrusca e quella romana. I saggi di questa raccolta concernono il mondo etrusco e sono suddivisi sulla base di due distinti argomenti, il primo riguardante la storia, il secondo dedicato invece alla religione, all'ideologia e alla cultura artistica di quel popolo. Il primo gruppo di saggi contiene lavori sul periodo arcaico, dedicati alla servitus etrusca, il caratteristico rapporto di produzione sviluppato in età protostorica dalla classe aristocratica, rivisitato alla luce, nuova e per molti aspetti decisiva, della documentazione epigrafica e archeologica del santuario di Gravisca, alla controversa figura di Thefarie Velianas, reinterpretato come praetor maximus di Caere, e a una nuova sodalitas perugina capeggiata dagli Hermenas, ramificata tra Vetulonia e Roma; seguono lavori per la fase della romanizzazione, dedicati al tramonto di Caere, alla possibile deduzione di una colonia graccana a Tarquinia, alla defixio ceretana di Mamilius Limetanus e soprattutto all'edizione di un'importante iscrizione dell'aruspice di Tiberio, identificato con il noto scrittore di disciplina Etrusca Tarquitius Priscus. Il secondo gruppo di articoli spazia dalla preistoria della religione etrusca all'ideologia della classe dominante etrusca, ricostruita dalla struttura e dalla decorazione delle regiae e delle residenze arcaiche e dalle scene che compaiono negli oggetti di prestigio dei principes, dalla simbologia di speciali architetture sacre o funerarie, alle fasi più tarde della pittura funeraria e della decorazione pittorica delle case prima dell'ingresso delle forme ellenistiche del I Stile.

Il Colosseo. Funzione simbolica...

Di Macco Michela
SAGEP 2019

In libreria in 10 giorni

37,00 €
La lettura di fonti visive, documentarie e letterarie che ripercorre la storia dell'Anfiteatro Flavio dall'invasione di Alarico fino al Novecento dimostra che nessun'epoca è mai stata indifferente alla presenza monumentale di questo edificio: il medioevo lo investe di interpretazioni legate a ragioni politico-sociali e arriverà a considerarlo anche come Daemonum Templum; l'umanesimo ne recupera la fondamentale importanza come modello antico e ne fa un imprescindibile oggetto di studio; l'età moderna lo consacra come luogo di martirio cristiano e progetta di trasformarlo in chiesa; il vedutismo seicentesco, il Grand Tour settecentesco e la temperie romantica lo rendono oggetto di uno sguardo privilegiato; l'Ottocento, maturata una moderna coscienza della tutela, si occupa della sua conservazione con eccezionali interventi di restauro; il Novecento, infine, ne discute la funzione urbanistica nei nuovi assetti della città. La narrazione, corredata da un atlante di immagini che rendono visibili le trasformazioni nell'osservazione e nella restituzione del Colosseo nel corso del tempo...

Maternità e allattamenti nel mondo...

Pedrucci Giulia
Scienze e Lettere 2018

In libreria in 10 giorni

45,00 €
Questo volume nasce come una raccolta degli scritti di Giulia Pedrucci sulla maternità e sull'allattamento nel mondo greco e romano a partire dalla tesi di dottorato, ma diventa strada facendo qualcosa di significativamente diverso e innovativo. L'opera, infatti, rappresenta il primo lavoro monografico in Italia, e più in generale nel panorama accademico europeo, che si occupa del costruttivo dialogo fra gli studi classici, in particolare quelli concernenti la scienza delle religioni, con gli studi sulla maternità, di matrice nord-americana, costruendone le basi epistemologiche. Il tratto distintivo, saliente, è l'audacia, l'innovazione, il voler andare oltre. Oltre cosa? In primo luogo, oltre il concetto di disciplina. Questo libro non parla di inter-disciplinarietà, come tanti fanno esaltandola soltanto a parole; questo libro vuole essere, come ama dire Giulia Pedrucci, metadisciplinare o transdisciplinare, cioè, appunto, andare oltre il concetto stesso di disciplina. L'autrice, non a caso, cita spesso nei suoi lavori (anche nel presente volume) un noto passo di Raffaele Pettazzoni, in cui l'insigne storico delle religioni spiega perché gli studiosi di questa disciplina non possono rimanere chiusi nel loro mondo, ma devono aprirsi a tutte le Scienze Umane. L'audacia sta nel saper fare un passo indietro, tornare al passato, all'idea che l'homo non è cambiato nell'arco di due o tre millenni, e che di conseguenza esistono alcuni "universali" legati al sentire umano su cui costruire una ricerca basata sulla lunga durata. L'audacia va a braccetto con la sfida; la sfida di Giulia Pedrucci è quella di porre le basi per una nuova disciplina accademica in cui confluiscano la scienza delle religioni e gli studi sulla maternità, coadiuvate vieppiù da tutte le discipline che possono risultare necessarie, valutando caso per caso.

La romanizzazione dell'Italía...

Lepore L. (cur.); Giatti C. (cur.)
Quasar 2018

In libreria in 10 giorni

36,00 €
Atti del meeting, Università degli Studi di Firenze, 16-17 ottobre 2014.

Roma nei Bruttii. Città e campagne...

Sangineto A. Battista
Ferrari Editore 2017

In libreria in 10 giorni

29,00 €
La fine delle città della Magna Grecia ha, di certo, prodotto un cambiamento epocale che ha comportato la perdita della "grecità", ma non il totale imbarbarimento ed impoverimento della regione, anzi, come si è cercato di dimostrare in questo volume, le co

Le curae cittadine nell'Italia...

Granino Cecere M. G. (cur.)
Quasar 2017

In libreria in 10 giorni

15,00 €
I tanti, innumerevoli centri dell'Italia romana, che si specchiavano nell'immagine dell'Urbe, videro in questa un modello da seguire. I magistrati municipali cercarono di ottemperare alle nuove e diverse richieste; talvolta intervennero i notabili locali con atti di evergetismo in favore dei concittadini, ma non poche volte invece per dare un'adeguata risposta alle diverse esigenze si ricorse a munera civilia. Sul nascere e il moltiplicarsi delle curae cittadine affidate dall'ordo locale di norma a esponenti di rilievo dell'elite municipale nelle varie regiones dell'Italia romana, si è incentrato il Convegno, che si è tenuto nell'Università di Siena il 18 e 19 aprile 2016, e di cui in questo volume si presentano gli Atti.

«Pithecusan workshops». Il...

Olcese Gloria
Quasar 2017

In libreria in 10 giorni

65,00 €
Il volume "Pithecusan worlshop" rappresenta il risultato di molti anni di ricerche archeologiche e archeometriche condotte dall'autrice, inizialmente nell'ambito della Habilitation presso la Freie Universität di Berlino, grazie a un finanziamento della Thyssen Stiftung di Bonn e, in seguito, grazie al progetto FIRB dal titolo: "Immensa aequora. Ricostruire i commerci nel Mediterraneo in epoca ellenistica e romana attraverso nuovi approcci scientifici e tecnologici" (www.immensaaequora.org). Oggetto dell'indagine è il quartiere artigianale sito sotto la Chiesa di Santa Restituta, a Lacco Ameno di Ischia - l'antica Pithekoussai, molto nota per le fondamentali ricerche di Giorgio Buchner e David Ridgway nella necropoli di San Montano - ai piedi del Monte Vico e vicino al mare. Il contesto, di grande interesse, è stato casualmente portato alla luce negli anni '50 del secolo scorso dal parroco della Chiesa, Don Pietro Monti; copre una superficie di oltre 1500 mq ed era costituito da più fornaci, di cui 7 sono state individuate, insieme ad aree di lavorazione, a un essiccatoio per tegole, e a strumenti usati dai ceramisti.

Elea. Un profilo storico. Vol. 1:...

Vecchio Luigi
Edizioni dell'Orso 2017

In libreria in 10 giorni

20,00 €
Il lavoro si propone di offrire un profilo storico di Elea, colmando una lacuna negli studi sulla città. La ricerca è articolata in due parti: la prima, che vede la luce ora, è dedicata alle origini e all'età classica, limitatamente al V secolo a.C., periodo nel quale le sue vicende si inquadrano in un orizzonte basso-tirrenico e magno-greco; la seconda si occuperà invece del periodo comprendente i secc. IV-II a.C. La fondazione di Elea si inserisce nel quadro della presenza dei Focei nel Mediterraneo occidentale nel VI sec. a.C. e delle loro vicende dopo la conquista di Focea. Circa due generazioni dopo la nascita, da collocarsi intorno al 540 a.C., la città vive, nella prima metà del V sec. a.C., una fase di profonda e radicale strutturazione. In questo periodo si colloca anche l'attività del filosofo Parmenide, protagonista, con il suo allievo Zenone, della vita politica della città, sia interna (Parmenide legislatore, Zenone oppositore della tirannide) sia estera (relazioni con gli ambienti della Atene periclea).

Angoli di Roma. Guida inconsueta...

Carandini Andrea
Laterza 2016

In libreria in 10 giorni

20,00 €
Tra i luoghi che scopriremo con Andrea Carandini: Le case del re dei sacrifici e di Tarquinio Prisco; Grandissime corti porticate; Banchine sul Tevere; Il maggiore tempio di Roma e dell'Impero; Saloni da pranzo della domus Aurea; Il Pantheon di Augusto ricostruito da Adriano; Giardini in forma di teatro e d'ippodromo; Suites di sale; Due tempia del divo Augusto, a due angoli del Palatino; Dove dormivano le vestali; Il luogo della Velia; La tomba di un fornaio; Dove la plebe riceveva il grano; La nave di Enea e il suo ricovero.

L'Egitto romano. Da Augusto a...

Salvoldi Daniele
Arkadia 2016

In libreria in 10 giorni

13,00 €
Nello studio della storia antica, quello dell'Egitto romano (30 a.C.-284 d.C.) rappresenta un caso unico, sia per il trattamento riservato alla provincia al momento della sua annessione sia per l'impressionante numero di documenti conservati. Dopo secoli di dominazione greca, che aveva però mantenuto l'indipendenza del regno e aumentato i confini territoriali, il paese si avviava a diventare una delle province di un impero tanto vasto quanto oppressivo. Passata l'epoca della splendida civiltà faraonica, l'Egitto seppe comunque evolversi e reinventarsi, mantenendosi al centro del mondo mediterraneo, fiorendo e persino eccellendo in nuove forme espressive. Attraverso lo studio delle fonti antiche e dei reperti archeologici, l'Egitto romano emerge in questo volume come una regione straordinaria, crocevia di culture e tradizioni, dove il sostrato indigeno, forte di una tradizione plurimillenaria, si incontra e si scontra con i nuovi elementi ellenistici, romani, vicino orientali e giudeo-cristiani. L'Egitto romano è terreno per una società multiculturale che negli oltre tre secoli di dominazione romana mantiene inalterati il prestigio e la cultura di una grande potenza mediterranea.

Modelli mediterranei ed...

De Vincenzo Salvatore
Quasar 2016

In libreria in 10 giorni

30,00 €
I sistemi difensivi antichi vanno intesi come strutture che costituiscono l'esito di un complesso sistema di fattori naturali, culturali e politici. Per la definizione della loro forma e delle loro tecniche costruttive ha giocato, infatti, un ruolo decisivo il contesto economico, quello naturale e naturalmente la tipologia di materiale da costruzione di cui si disponeva, con le conseguenti possibilità e limiti che ne conseguirono. È nell'ambito dell'analisi relativa alle fortificazioni che s'inserisce il lavoro di seguito presentato. L'indagine archeologica alla cinta muraria di Erice ha avuto come obiettivo la definizione degli aspetti relativi alla cronologia ed allo sviluppo topografico e strutturale delle mura di questa città nella diacronia. Tenuto però conto dell'importanza non solamente difensiva delle fortificazioni ma anche in termini di connotazione culturale dell'insediamento, si è tentato nell'ambito di queste indagini di definire il contesto storico nonché la matrice culturale alla base delle varie fasi di queste mura.

Intorno a Tiberio. Vol. 1:...

Slavazzi F. (cur.); Torre C. (cur.)
All'Insegna del Giglio 2016

In libreria in 10 giorni

24,00 €
La figura di Tiberio, sovrastata dal predecessore e segnata da una storiografia antica fortemente avversa, ha ottenuto scarsa fortuna negli studi archeologici e letterari. Il progetto milanese interdisciplinare Intorno a Tiberio. Archeologia, cultura e letteratura del principe e della sua epoca, di cui il presente volume costituisce la tappa inaugurale, rappresenta un tentativo, intrapreso in concomitanza con la ripresa degli scavi presso la villa della Grotta a Sperlonga, di strappare Tiberio e la sua epoca a questa umbratile esistenza nel panorama critico. Il volume è diviso in due sezioni (Ritratti e Contesti) rispettivamente incentrate sull'identikit culturale del princeps e su alcuni aspetti della sua epoca (personaggi, luoghi, prospettive storiche, generi e temi letterari); in entrambe le sezioni, i saggi di taglio storico e archeologico si alternano a contributi più prettamente letterari. Attraverso una rilettura aggiornata delle fonti letterarie e un nuovo esame dei dati archeologici, gli studi qui pubblicati intendono offrire, nel loro insieme, un contributo interdisciplinare alla ripresa delle ricerche sulla cultura di età tiberiana.

Pompei e l'Europa. Pompei...

Mondadori Electa 2016

In libreria in 10 giorni

30,00 €
Sin dalla loro fortuita scoperta nella prima metà del XVIII secolo, le città di Ercolano e Pompei hanno attratto artisti, intellettuali, studiosi e curiosi provenienti da tutto il mondo. Sigillati dalla lava e dai lapilli, i templi e le domus, con il ricco corredo di suppellettili e gli affreschi dagli inediti accordi cromatici, perfettamente conservati, restituivano con immediatezza il mondo che li aveva prodotti; le case sembravano rianimarsi e raccontare la quotidianità degli uomini che le avevano abitate, i loro miti, i loro eroi, il loro credo. Tutta una vita, brulicante, troncata dall'implacabile falce dell'eruzione e della morte, sotto l'ombra di uno scenario tanto familiare quanto terribile: il Vesuvio. Sedotti dal fascino esercitato dai reperti classici, i moderni osservatori si confrontano con la storia, traendone, ieri come oggi, un'irrinunciabile fonte d'ispirazione. L'arte e la moderna scienza archeologica trovano a Pompei la loro patria d'adozione. Qui, come in nessun altro luogo, l'evoluzione dell'estetica ha affiancato gli sviluppi delle tecniche di scavo, in un dialogo serrato con la coscienza individuale e collettiva.

L'aula meridionale del battistero...

Fozzati L. (cur.)
Mondadori Electa 2015

In libreria in 10 giorni

35,00 €
Questa pubblicazione della Fondazione Aquileia intende far conoscere l'eccezionale lavoro compiuto per recuperare e valorizzare l'aula meridionale attigua al battistero della basilica patriarcale di Aquileia. L'operazione eseguita dalla Fondazione rappresenta un esempio virtuoso di come si dovrebbe procedere nel processo di valorizzazione di un bene culturale. In questo intervento, infatti, si è tenuto presente che la Südhalle, significativa testimonianza di quella feconda stagione artistica e religiosa che rappresentò il tardoantico ad Aquileia, non andava solamente conservata ma anche resa fruibile. La soluzione individuata si è rivelata idonea per soddisfare questa esigenza. La realizzazione, avvenuta in meno di sei mesi, restituisce alla Südhalle un nuovo ambiente coperto e la rende visitabile tutto l'anno.

Il Pantheon di Agrippa

La Rocca Eugenio
Scienze e Lettere 2015

In libreria in 10 giorni

25,00 €
A partire dalla fine del XIX secolo, quando George Chédanne stabilì senza alcuna ombra di dubbio che il Pantheon fosse databile in base alle murature e ai bolli di mattone ad età adrianea (malgrado si reputi ormai che i lavori siano iniziati durante il principato di Traiano), si è aperta una polemica, talora assai aspra, sull'impianto e sull'orientamento del primitivo Pantheon, realizzato nel 27 o nel 25 a.C. I sondaggi eseguiti nel 1996/97 davanti alla facciata del Pantheon hanno condotto alla definitiva conclusione che l'edificio di età augustea fosse rivolto a nord e che avesse una facciata di misura simile a quella dell'edificio adrianeo. A questo punto, si può meglio impostare il discorso sul rapporto tra il Pantheon, il mausoleo di Augusto, l'obelisco/meridiana che il principe fece erigere nel 10 a.C. nel Campo Marzio settentrionale dedicandolo al Sol, e l'ara Pacis. È verosimile che i quattro monumenti siano partecipi di un medesimo programma teso a prefigurare la futura divinizzazione di Augusto.

L'ager publicus in età graccana...

Sisani Simone
Quasar 2015

In libreria in 10 giorni

48,00 €
La lex agraria del 111 a.C. è un documento di cruciale importanza per lo studio della questione agraria romana, nelle forme da essa assunte in età graccana e post-graccana. Il documento - uno dei testi più complessi dell'epigrafia giuridica in lingua latina, anche a fronte della sua estrema frammentarietà - vanta una lunga tradizione di studi, che tuttavia non ha ancora condotto ad una compiuta e definitiva soluzione dei numerosi problemi che esso solleva. Alla luce di una accurata ricollocazione dei frammenti e di attente verifiche di lettura, Simone Sisani si propone di offrirne una nuova edizione, tutta basata sulla costante dialettica tra forma epigrafica e contenuto giuridico del documento: la ricostruzione testuale, arricchita da inedite proposte di integrazione, è accompagnata da una approfondita analisi storico-giuridica della sezione iniziale del testo legislativo - quella relativa all'Italia (ll. 1-42) - della quale viene offerta per la prima volta una traduzione italiana.

Pompei. La fotografia

Miraglia Marina
Mondadori Electa 2015

In libreria in 10 giorni

40,00 €
"Lavorando alla scelta di 'belle' fotografie di Pompei nell'Archivio della Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia, contenente decine di migliaia di immagini, mi sono sentito in qualche modo sopraffatto. Come per Oran Pamuk nell'immenso Archi

Roma. Storia di un impero

Woolf Greg
Einaudi 2014

In libreria in 10 giorni

32,00 €
L'idea di impero si è formata nell'antica Roma, e ancora oggi l'impero romano fornisce un'immagine potente per riflettere sull'imperialismo. Le sua vestigia si possono trovare in tutta l'Europa, nel Medio Oriente e in Nordafrica - a volte anche più lontano. Seguendo l'intera espansione del vasto impero e partendo proprio dagli inizi, "Roma. Storia di un impero" mette insieme tre prospettive. Innanzitutto, è una storia completa dell'impero: come è stato creato, come ha resistito alle crisi, come ha plasmato il mondo di coloro che lo reggevano e dei suoi sudditi, dall'VIII secolo a.C. all'alba del medioevo. In secondo luogo, spiega quali segreti del successo dei Romani hanno rivelato le scoperte archeologiche e gli studi storici più recenti. La schiavitù come motore dell'impero; il commercio, le estrazioni minerarie e l'agricoltura, sfruttati per il progetto imperiale; le condizioni ambientali; il potere della religione e dell'ideologia nel motivare le masse; le seduzioni dell'impero, che portarono l'aristocrazia di Roma a barattare la libertà in favore della ricchezza e del potere; e molto altro ancora. E infine, il quesito più rilevante: come mai, fra tutti gli imperi, quello di Roma è durato così a lungo, con un impatto così profondo, e ha fatto da modello esplicito per altri imperialismi? Nessuno ha mai pianificato la creazione di uno stato che sarebbe durato più di un millennio e mezzo, eppure le politiche a breve termine di alleanze tra gruppi sempre più ampi crearono una struttura stabile...

In Sacra via. Giacomo Boni al Foro...

Fortini P. (cur.); Taviani M. (cur.)
Mondadori Electa 2014

In libreria in 10 giorni

59,00 €
"In Sacra via. Giacomo Boni al Foro Romano. Gli scavi", curato da Patrizia Fortini e Miriam Taviani, documenta le indagini sulla via Sacra al Foro Romano condotte tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del secolo successivo da Giacomo Boni, vero pioniere dell'archeologia italiana.

Augusto sul Palatino. Gli scavi...

Tomei M. Antonietta
Mondadori Electa 2014

In libreria in 10 giorni

50,00 €
Gianfilippo Carettoni, nella sua lunga attività come funzionario prima e direttore poi fino al 1976 del Foro Romano-Palatino, scavò lungamente e identificò il complesso costituito dal Tempio di Apollo e dalla Casa di Augusto. Di queste lunghe e difficili indagini poco è stato finora edito. Le ultime pubblicazioni dello studioso riguardano il ricco apparato decorativo del complesso (Lastre Campana, pitture...), ma solo scarne notizie riassuntive sono state rese note sugli scavi, particolarmente quelli effettuati negli ultimi periodi di attività. L'archeologo aveva raccolto durante i lunghi anni di lavoro una grande quantità di appunti, disegni e foto, con l'intenzione di riorganizzarli per la stesura di un rapporto completo di scavo, che purtroppo la malattia e poi la morte non gli hanno consentito di portare a termine e che sono stati consegnati alla Soprintendenza. L'incartamento, costituito da manoscritti e dattiloscritti, schizzi, giornali di scavo, disegni e foto, è stato perlustrato con acribia da Maria Antonietta Tomei, già direttore del Foro Romano e Palatino, in un volume di pregio che oltre alla riproduzione, all'interpretazione dei materiali poco noti contempla anche grandi carte topografiche aggiornate (in folio fuori testo) e un pregevole apparato di tavole a colori volto a una finalmente esauriente restituzione delle stanze dipinte e alla migliore, più attendibile lettura del complesso augusteo sul Palatino.

Via Appia

Paris R. (cur.)
Mondadori Electa 2014

In libreria in 10 giorni

15,00 €

Tra Rhegion e Lokroi Epizephyrioi....

Cordiano G. (cur.)
ETS 2014

In libreria in 10 giorni

20,00 €
È tempo di bilanci dopo 15 anni di ricerche topografico-archeologiche in Magna Grecia tra il fiume che segnava in età antica il confine tra il Reggino e la Locride e l'area dove era sorta la 'prima Locri'. Il paesaggio insediativo tra Capo Bruzzano e Palizzi mutò tra l'età protostorica, ricca di piccoli abitati siculi in contatto forse già con il mondo miceneo, e l'età alto-arcaica (ed oltre), epoca quest'ultima in cui i Greci fondarono Rhegion e Lokroi Epizephyrioi e giunsero poco dopo a fissare come limite tra i loro territori l'odierna fiumara di Palizzi, 'fortificata' su entrambi i versanti dalle due litigiose comunità elleniche. Mentre la città-stato sullo Stretto, a differenza dei vicini Locresi, strutturò la propria 'chora' realizzandovi alcuni strategici abitati greci minori, le perioikides note a Strabone e ormai documentate archeologicamente fino al confine con la Locride, in epoca successiva l'arrivo dei Brettii, agli inizi dell'età ellenistica, portò in zona alla nascita, a danno dei Locresi, di un piccolo autonomo stato indipendente incentrato sull'oppidum di Serro Mandi sopra Spropoli, la cui fine ebbe luogo solo a seguito dell'imposizione del dominio romano in Aspromonte.

Le epigrafi di Luni romana. Vol. 1:...

Frasson Federico
Edizioni dell'Orso 2014

In libreria in 10 giorni

75,00 €
Le epigrafi, insieme alle notizie tramandate dalle fonti letterarie e ai dati archeologici, sono documenti fondamentali per gettare un po' di luce sulla vita politica, religiosa, economica e sociale della colonia romana di Luna (oggi Luni, Comune di Ortono

Roma antica. Ediz. tedesca

Gabucci Ada
Mondadori Electa 2013

In libreria in 10 giorni

9,90 €
Questo libro rievoca i molteplici aspetti della civiltà, dalla fondazione della Città Eterna al declino dell'Impero: non solo eventi storici, dunque, ma anche e soprattutto gli usi e i costumi, l'arte, le innovazioni in campo ingegneristico, la moda, l'oreficeria e quant'altro può contribuire a tracciare un quadro completo e avvincente di quella che fu una società raffinata e straordinariamente evoluta. La varietà delle immagini, proposte a colori e in diversi formati, e i sintetici testi contribuiscono alla completezza dell'opera e ne fanno uno strumento di grande duttilità e immediatezza.