Archeologia greca e romana classica

Filtri attivi

Antium: memorie storiche nel...

Riggi Marco
Youcanprint

Disponibilità immediata

10,00 €
Sulla costa a meridione di Roma, circa a metstrada fra il Tevere e il Circeo, le medie cittdi Anzio e Nettuno rappresentano l'ereditterritoriale e archeologica di Antium, centro e comunitdi matrice latina, poi tenace caposaldo dei Volsci e infine notevole cittromana, seconda colonia di diritto romano ab Urbe condita. Questa opera nasce dall'intento dell'autore di trasmettere al pubblico la conoscenza di un patrimonio storico e culturale di grande considerazione; inoltre si propone di aggiungersi alla givasta letteratura locale di Anzio e Nettuno, per una approfondita indagine sulla storia della costa anziate lungo il percorso dell'etantica, precedente all'Alto Medioevo, che ha visto sorgere la comunitdi Nettuno come realta sstante, forse un continuum di una comunitdi Antium. Origini del nome, storia (con aspetti politici) e topografia sono i riferimenti fondamentali di questa opera, che ricalca la tradizione monografica di Antium, ma con la nuova prerogativa di un approfondimento della storia politica.

I quartieri abitativi punico-romani...

Marano Melania
Agorà & Co. (Sarzana)

Disponibilità immediata

45,00 €
Le ricerche sull'archeologia domestica di Tharros punico-romana sono state avviate dal Soprintendente alle Antichitdi Cagliari Gennaro Pesce, a cui si deve l'individuazione del settore abitativo oggi in luce e la sua iniziale esplorazione nel corso di nove missioni archeologiche annuali dal 1956. Successivamente, sul finire del secolo scorso, i resti archeologici attribuibili alle abitazioni sono stati oggetto di una rilettura che ha portato all'elaborazione di una tipologia di case tharrensi. Nonostante ci questa porzione di abitato poco nota rispetto ad altri settori del sito, sia in riferimento alle scelte architettoniche che si sono susseguite nelle diverse fasi di occupazione degli edifici, sia relativamente alla ricostruzione degli spazi domestici attraverso i dati di scavo, in larga parte inediti. Con questo volume, dunque, si intende fornire un quadro completo di ogni campagna archeologica che ha interessato il settore abitativo attraverso le informazioni presenti nei diari di scavo, congiuntamente all'osservazione dei resti riscontrabili sul terreno.

Manuale di epigrafia latina

Buonopane Alfredo
Carocci

Disponibilità immediata

35,00 €
Graffite stentatamente nel buio di un lupanare o esibite a lettere cubitali sugli edifici cittadini, impresse su oggetti di uso quotidiano o incise su monumenti funerari, le iscrizioni accompagnavano in ogni momento la vita degli abitanti del mondo romano, con uno straordinario impatto mediatico. E proprio per questo motivo le iscrizioni sono una delle fonti principali per conoscere in maniera diretta e approfondita i pidiversi aspetti del mondo romano, soprattutto quelli sui quali le fonti letterarie, attente di solito ai grandi eventi o ai grandi personaggi, forniscono solo, quando le forniscono, notizie cursorie. L'epigrafe, inoltre, proprio per la sua particolare natura costituisce un inscindibile binomio di monumento e documento, di reperto archeologico e di testimonianza scritta, rappresentando, di fatto, un prezioso "bene culturale", il cui studio puessere affrontato con diversi approcci: antiquario, archeologico, filologico, linguistico, paleografico, storico, topografico, per citarne solo alcuni. Un "bene culturale", inoltre, che facilmente accessibile a tutti, perchnon conservato solo nei musei, ma presente ancora oggi, e in modo diffuso, nei centri urbani, grandi e piccoli, e sul territorio, accessibile, dunque, ma spesso non comprensibile appieno. Scopo di questo manuale, quindi, fornire un agile e pratico strumento di lavoro per quanti desiderino avvicinarsi allo studio delle epigrafi.

Tarquinia. La tomba degli scudi

Gentili M. D. (cur.); Maneschi L. (cur.)
C&P Adver Effigi

Disponibilità immediata

12,00 €
Metropoli dell'Etruria meridionale, cittromana, centro medioevale, Tarquinia oggi luogo archeologico di fama internazionale e cittadina di intensa vita culturale. La Necropoli, che conserva la piricca documentazione della pittura d'etarcaica e classica di tutto il bacino del Mediterraneo, nel 2004 stata dichiarata dall'UNESCO, insieme a quella di Cerveteri, patrimonio dell'Umanit Tra gli ipogei piimportanti si colloca la Tomba degli Scudi, e il suo restauro, reso possibile dalla collaborazione tra la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l'area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l'Etruria Meridionale e il FAI - Fondo Ambiente Italiano con il progetto "I Luoghi del Cuore", rappresenta uno degli obiettivi fondamentali delle azioni di recupero e valorizzazione del patrimonio archeologico. Con questo libro siamo lieti di festeggiare la realizzazione di un'impresa di alto valore culturale, resa possibile dalla sinergia di realtdiverse, pubbliche e private, che hanno operato non solo a vantaggio degli specialisti delle civiltantiche, ma di tutta la comunitnazionale, custode di un patrimonio universale. Il recupero della Tomba degli Scudi si conferma quindi una grande opportunitper aumentare l'offerta turistica e culturale della cittdi Tarquinia e sigla un successo della cooperazione fra istituzioni diverse, tutte impegnate nell'opera di conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale tarquiniese.

Percorsi nel verde alle pendici del...

Electa

Disponibilità immediata

10,00 €
La guida accompagna il visitatore, grazie a testi puntuali e a illustrazioni come mappe di orientamento, in un itinerario lungo le pendici del Palatino che, con i loro resti monumentali, tornano fruibili dal pubblico dopo molti anni. Il percorso, in cinque tappe, si carica di una forte valenza simbolica per la citt sono i luoghi del mito della fondazione di Roma e della sua storia con le sontuose dimore imperiali, dalla casa di Augusto ai palazzi severiani. Uno scenario architettonico che nei secoli si trasformato divenendo un paesaggio naturale di grande fascino: un approfondimento dunque dedicato alla particolare flora del colle indagata non solo dal punto di vista botanico ma anche in chiave storica e letteraria.

Reinventing Pompeii. From wall...

Cianciolo Cosentino Gabriella
Campisano Editore

Disponibilità immediata

40,00 €
Pompei non esiste solo nella sua materialitconcreta in-situ ed ex-situ, ma anche in innumerevoli adattamenti e reinterpretazioni che danno forma alle nostre citte influenzano profondamente il mondo moderno. Questo libro esamina l'impatto dei dipinti murali pompeiani sulla progettazione architettonica e sul discorso europeo durante la Rivoluzione Industriale, con particolare attenzione al ruolo della cittvesuviana come un laboratorio per la creazione di un nuovo 'stile di ferro'. Quando la ghisa apparsa per la prima volta come materiale da costruzione, gli architetti si sono trovati di fronte ad una situazione senza precedenti sfide dopo millenni di costruzione in pietra: la ghisa richiedeva un nuovo linguaggio, una nuova sintassi, nuove proporzioni e ornamentali modelli adatti alle caratteristiche del materiale e in linea con gli standard funzionali ed estetici del moderno citt In questo contesto, le strutture immaginarie dipinte sulle pareti degli edifici pompeiani, interpretate come prefigurazione di un ordine architettonico leggero, arioso, smaterializzato, sono stati adattati alle esigenze del tempo attraverso un processo di trasferimento da un unico mezzo (superficie dipinta) ad un altro (struttura tridimensionale). Una selezione di casi di studio - tra cui opere di Karl Friedrich Schinkel, Henri Labrouste, Jakob Ignaz Hittorff e Gottfried Semper - illustrano come i cosiddetti arabeschi pompeiani, vale a dire gli arabeschi. Modelli, motivi e idee che si trovano nei dipinti ad affresco, sono stati trasformati in elementi in ferro a varie scale, che vanno dal dettaglio decorativo al supporto strutturale. Questo studio esplora anche altre forme di dialogo con la cittantica, sia teorico che applicata, coscome le questioni archeologiche, storico-artistiche e filosofiche legate ai dipinti e alla loro vita dopo la morte.

79 A. D. Pompei. A virtual tour....

Archeolibri

Disponibilità immediata

14,00 €
Le piavanzate tecniche di computer grafica hanno permesso la realizzazione di questo interessante tour virtuale di Pompei. Un viaggio nel tempo per riscoprire com'era Pompei all'apice del suo splendore, con ricostruzioni tridimensionali dei luoghi pisignificativi comparati con gli odierni scavi archeologici. Il documentario vi farrivivere la devastante eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. e passeggiare tra la basilica, i templi, le terme, il teatro e le case pibelle. Tutto ricostruito fedelmente con effetti speciali accompagnati da musiche originali. Contiene anche un breve filmato con ricostruzioni virtuali dei luoghi pirilevanti di Ercolano. Il DVD double-sided: lo stesso disco ha un lato PAL e un altro NTSC System.

Anfiteatro Flavio. Trasformazioni e...

Facchin G. (cur.); Rea R. (cur.); Santangeli Valenzani R. (cur.)
Electa

Disponibilità immediata

50,00 €
Il Colosseo da sempre considerato il monumento pirappresentativo dell'antica Roma. Tutti conoscono le vicende dei cruenti giochi gladiatori e delle cacce che richiamavano folle di decine di migliaia di spettatori. Ma il Colosseo ha accompagnato la vita della cittanche durante i secoli del Medioevo con tutt'altre funzioni: case, stalle, botteghe, ma anche una fortezza aristocratica occuparono le buie arcate del piano terreno, una volta attraversate dagli spettatori per arrivare agli spalti. Questo volume, frutto di sei anni di ricerche archeologiche congiunte tra Ministero dei Beni Culturali e l'Universitdi Roma Tre, ci racconta quest'altra storia. Gli spazi, le stratigrafie e i materiali ridanno voce agli abitanti del tempo.

Percorsi nel verde alle pendici del...

Electa

Disponibilità immediata

10,00 €
La guida accompagna il visitatore, grazie a testi puntuali e a illustrazioni come mappe di orientamento, in un itinerario lungo le pendici del Palatino che, con i loro resti monumentali, tornano fruibili dal pubblico dopo molti anni. Il percorso, in cinque tappe, si carica di una forte valenza simbolica per la citt sono i luoghi del mito della fondazione di Roma e della sua storia con le sontuose dimore imperiali, dalla casa di Augusto ai palazzi severiani. Uno scenario architettonico che nei secoli si trasformato divenendo un paesaggio naturale di grande fascino: un approfondimento dunque dedicato alla particolare flora del colle indagata non solo dal punto di vista botanico ma anche in chiave storica e letteraria.

Guida insolita ai luoghi, ai...

Staccioli Romolo A.
Newton Compton Editori

Disponibilità immediata

5,90 €
Tutta la realtstorica, artistica, economica, culturale, urbanistica e sociale di Roma antica viene ricostruita dettagliatamente in questa guida, dalla "A" di "acquedotti" alla "V" di "Viminale". Un grande affresco che ci riporta indietro di millenni, alla scoperta di monumenti, basiliche, mura, strade, archi, aree sacre, ponti, porte, fori, obelischi, colonne, mitrei. E non si ferma ai luoghi piconosciuti e ai grandi tesori d'arte che ancora oggi ci dato di ammirare, non descrive solo il Colosseo e il Circo Massimo, l'Ara Pacis e la Domus Aurea, i sette colli e i Fori imperiali, il Mausoleo di Adriano e quello di Augusto, ma racconta anche curiosit aneddoti, notizie particolari e leggende, entrando nel vivo della quotidianitdel tempo. Da dove deriva lo strano nome dell'Acquedotto della Vergine? Cos'era l'Asylum? Dove si trovavano le dimore dei sette re di Roma? L'autore risponde a questi e a molti altri interrogativi, facendo rivivere ambienti e personaggi, angoli dimenticati e edifici ormai scomparsi, e restituendoci la grandiositdi un'epoca.

L'area archeologica di via Brisa....

Fedeli A. M. (cur.); Pagani C. (cur.)
Silvana

Disponibilità immediata

25,00 €
L'area racchiusa tra le vie Brisa, Santa Maria alla Porta, Ansperto, Luini e corso Magenta, nel centro storico di Milano, costituisce uno dei piinteressanti depositi archeologici della citt con strutture di etromana di forte valenza simbolica e storica. Nell'area sono infatti conservati all'aperto, in un rettangolo erboso dell'estensione di circa 1500 mq, i pochi resti archeologici pertinenti al settore di rappresentanza del Palazzo imperiale, di ettetrarchica - quando Milano diviene una delle capitali dell'impero romano per circa un secolo - e rimasto in uso almeno parzialmente forse fino al X secolo (secondo la testimonianza dello storico milanese Landolfo Seniore). L'area archeologica di via Brisa storicamente legata al Museo Archeologico, che si trova a poche decine di metri, in quanto in quest'ultimo si conservano imponenti resti del circo e del circuito murario costruiti insieme al Palazzo imperiale e a esso originariamente connessi.

Le Terme di Caracalla. Il...

Electa

Disponibilità immediata

12,00 €
"Tra le opere pubbliche che egli lascia Roma, vi furono le magnifiche Terme che portano il suo nome, la cui sala per i bagni caldi costruita, secondo gli architetti, con una tecnica che non si puriprodurre con nessun tipo di imitazione. Si dice infatti che la costruzione della volta poggi tutta intera su sottostanti strutture di bronzo e di rame, e che la sua portata talmente ampia che gli esperti in ingegneria non riescono a spiegare come tutto ciabbia potuto essere realizzato." (Storia Augusta, Vita di Caracalla, 9, 4-5)

Carlo Bonucci. Le due Sicilie....

Manzo E. (cur.)
Edizioni Scientifiche Italiane

Disponibilità immediata

50,00 €
Il presente volume consiste nella ristampa dell'edizione del 1835 con saggi critici.

La colonia latina di Vibo Valentia

Cannatà Maurizio
Bretschneider Giorgio

Disponibilità immediata

58,00 €
Il volume di M. Cannatil prodotto di un percorso di studio lungo ed articolato, di durata quasi decennale, incentrato sugli aspetti topografici ed archeologici relativi alla fase di vita pioscura della cittdi Hipponion-Vibo Valentia, una delle piimportanti di tutta la Magna Grecia.

The Domus Aurea Book. Ediz. inglese

Farinella Vincenzo
Electa

Disponibilità immediata

18,00 €
"La storia della Domus Aurea la storia della creazione, in una manciata di anni, di uno dei pigrandi e fantastici sogni architettonici della storia e poi, dopo la condanna, la distruzione e l'oblio calati su questo sogno imperiale, della romanzesca riscoperta di un mondo dimenticato". (Vincenzo Farinella). La reggia di Nerone un monumento visionario, decorato con mostri, animali fantastici e scene mitiche tratte dai poemi omerici che compongo un immaginario coloratissimo e seducente. La parte di questa sontuosa ostentazione del potere sopravvissuta alla damnatio memoriae che segula morte dell'imperatore, quella costituita dal padiglione sul Colle Oppio, su cui si sono impostate le fondamenta delle nuove Terme di Traiano. Il volume si apre con un ritratto di Nerone, una figura di principe-artista la cui complessitsi pusolo intuire tra le righe di una tradizione biografica violentemente ostile. Seguono, nell'ordine, le vicende dell'edificio, tra riscoperte (nel Quattrocento) e nuove condanne (post concilio di Trento), un'indagine il filone dello stile "delle grottesche" da Raffaello fino ai giorni nostri e un capitolo finale, sui legami con l'immaginario dell'arte contemporanea. Le immagini che accompagnano i testi, come in tutti i volumi di questa collana, spaziano dai dipinti ottocenteschi alle mappe ai reperti archeologici, e, insieme alle citazioni, e restituiscono al lettore un'immagine non convenzionale e al tempo stesso rigorosa della storia di questo monumento grandioso. Edizione in lingua inglese.

La Villa dei Papiri. Una residenza...

Longo Auricchio Francesca; Indelli Giovanni; Leone Giuliana
Carocci

Disponibilità immediata

28,00 €
Dedicato interamente alla Villa di Ercolano sepolta dall'eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., il volume tratta tutti gli aspetti di una delle pistraordinarie scoperte nel campo dell'antichistica, con particolare attenzione ai papiri in essa ritrovati. Nella villa infatti, riportata alla luce nel XVIII secolo, fu rinvenuta l'unica biblioteca antica di papiri greci e latini giunta a noi. Si tratta di circa un migliaio di papiri carbonizzati, nella massima parte greci, con testi di filosofia ellenistica (soprattutto epicurea e in piccola parte stoica), e di alcuni papiri latini in condizioni molto frammentarie, con testi in prosa e in versi di contenuto vario. Le vicende dei papiri, dal ritrovamento allo svolgimento, alla decifrazione, attraverso la storia europea del XVIII e XIX secolo, sono state variamente avventurose. Oggi si assiste a un risveglio senza precedenti degli studi su questo eccezionale patrimonio culturale, per la cui migliore fruizione sono impegnate anche le ricerche della moderna tecnologia.

Via Appia. Villa dei Quintili....

Electa

Disponibilità immediata

15,00 €
La villa dei Quintili e la Tenuta di Santa Maria Nova sorgono al V miglio della Via Appia, tratto in cui si conservano i tumuli degli Orazi e dei Curiazi, nelle adiacenze di un'area sacra. La villa una delle pigrandi residenze imperiali del suburbio romano, appartenuta ai due fratelli di origine greca Sesto Quintilio Condiano e Sesto Quintilio Valerio Massimo, consoli a Roma nel 151 d.C., ai quali fu requisita dall'imperatore Commodo a seguito di un loro presunto coinvolgimento in una congiura. La Tenuta di Santa Maria Nova, con il suo Casale, sorto su un edificio di etromana - e il suo articolato sistema residenziale, munito di conserve d'acqua e impianti termali - sono stati interpretati, nella loro prima fase come alloggio per gli ospiti di riguardo (hospitalia). Trasformata successivamente in presidio militare della Villa imperiale, la Tenuta stata recentemente acquisita dallo Stato e costituisce oggi, assieme alla Villa dei Quintili, un'unica area archeologica aperta al pubblico.

Taormina Naxos. Archeological guide

Electa

Disponibilità immediata

12,00 €
"L'isola del cielo", un autentico "territorio dell'anima", quell'angolo di Paradiso dove i coloni greci nel 734 a.C. fondarono la loro prima colonia, Naxos, su quella piccola penisola lavica, ultima propaggine del maestoso vulcano, incorniciato da alberi in fiore. E fin sul monte dove sorta Taormina, una cittrimasta greca ma ben presto entrata nell'orbita romana. La guida, grazie a contributi di autorevoli specialisti e un nutrito corredo iconografico, conduce alla scoperta di quello che rimane della cittantica di Taormina destinando particolare attenzione al suo celebre Teatro, che ancora ospita importanti spettacoli e festival, divenuto ben presto meta privilegiata dei viaggiatori del Grand Tour con i suoi leggendari panorami a picco sul mare restituiti dall'arte e dalla letteratura. La seconda parte del volume propone un percorso di visita agli scavi del Parco Archeologico di Naxos aggiornato alle pirecenti acquisizioni della ricerca archeologica.

Taormina Naxos. Guida archeologica

Electa

Disponibilità immediata

12,00 €
"L'isola del cielo", un autentico "territorio dell'anima", quell'angolo di Paradiso dove i coloni greci nel 734 a.C. fondarono la loro prima colonia, Naxos, su quella piccola penisola lavica, ultima propaggine del maestoso vulcano, incorniciato da alberi in fiore. E fin sul monte dove sorta Taormina, una cittrimasta greca ma ben presto entrata nell'orbita romana. La guida, grazie a contributi di autorevoli specialisti e un nutrito corredo iconografico, conduce alla scoperta di quello che rimane della cittantica di Taormina destinando particolare attenzione al suo celebre Teatro, che ancora ospita importanti spettacoli e festival, divenuto ben presto meta privilegiata dei viaggiatori del Grand Tour con i suoi leggendari panorami a picco sul mare restituiti dall'arte e dalla letteratura. La seconda parte del volume propone un percorso di visita agli scavi del Parco Archeologico di Naxos aggiornato alle pirecenti acquisizioni della ricerca archeologica.

La decorazione architettonica di...

Dell'Acqua Antonio
Quasar

Disponibilità immediata

60,00 €
Il volume esamina l'architettura romana di Brescia attraverso la decorazione architettonica dei monumenti pubblici e di quelli funerari in un arco temporale che va dall'Etrepubblicana alla tarda antichit Vengono inoltre approfonditi aspetti legati all'approvvigionamento dei materiali, alla loro provenienza e al trasporto; la formazione delle botteghe e i modelli adoperati. Oltre ai contesti architettonici noti, il lavoro raccoglie anche un corposo nucleo di materiali erratici che, nel complesso, contribuiscono a definire la storia architettonica della citt

Signora della Porta del Cielo....

Sevenhuijsen Selma
C&P Adver Effigi

Disponibilità immediata

24,00 €
Avete mai sentito parlare di sirene a due code? Selma Sevenhuijsen ne ha viste molte in Italia, su tombe e templi etruschi e in chiesette paleocristiane. Le ha incontrate anche all'interno di chiese e cattedrali, fin dentro a San Pietro, a Roma. Inizia cosil suo percorso di ricerca, dove scopre che la sirena bicaudata un retaggio dei culti della Dea proveniente da tempi lontani. Era anticamente un simbolo della dea madre, custode del ciclo vitale e guardiana del tempo. In questo libro l'autrice ci accompagna in un viaggio attraverso l'Italia, alla scoperta dei luoghi dove ancora possibile trovare la sirena. Con l'aiuto di tante ricchissime illustrazioni impareremo a decifrare il linguaggio simbolico della sirena bicaudata. Davanti ai nostri occhi si dispiega un percorso d'iniziazione che contribuisce tuttora a migliorare l'equilibrio tra il femminile e il maschile in ambito culturale e religioso. Una guida di storia dell'arte e di storia spirituale, da leggere a casa sul divano o da usare come manuale per appassionanti viaggi di gruppo e vacanze piene d'ispirazione.

The Domus Aurea Book

Farinella Vincenzo
Electa

Disponibilità immediata

18,00 €
"La storia della Domus Aurea la storia della creazione, in una manciata di anni, di uno dei pigrandi e fantastici sogni architettonici della storia e poi, dopo la condanna, la distruzione e l'oblio calati su questo sogno imperiale, della romanzesca riscoperta di un mondo dimenticato". (Vincenzo Farinella). La reggia di Nerone un monumento visionario, decorato con mostri, animali fantastici e scene mitiche tratte dai poemi omerici che compongo un immaginario coloratissimo e seducente. La parte di questa sontuosa ostentazione del potere sopravvissuta alla damnatio memoriae che segula morte dell'imperatore, quella costituita dal padiglione sul Colle Oppio, su cui si sono impostate le fondamenta delle nuove Terme di Traiano. Il volume si apre con un ritratto di Nerone, una figura di principe-artista la cui complessitsi pusolo intuire tra le righe di una tradizione biografica violentemente ostile. Seguono, nell'ordine, le vicende dell'edificio, tra riscoperte (nel Quattrocento) e nuove condanne (post concilio di Trento), un'indagine il filone dello stile "delle grottesche" da Raffaello fino ai giorni nostri e un capitolo finale, sui legami con l'immaginario dell'arte contemporanea. Le immagini che accompagnano i testi, come in tutti i volumi di questa collana, spaziano dai dipinti ottocenteschi alle mappe ai reperti archeologici, e, insieme alle citazioni, e restituiscono al lettore un'immagine non convenzionale e al tempo stesso rigorosa della storia di questo monumento grandioso.

Il segreto del Tuffatore. Vita e...

Spina Gigi
Liguori

Disponibilità immediata

9,90 €
Nel '68 non c'stato solo il Sessantotto. stata anche scoperta, il 3 giugno, a Tempa del Prete, nella zona sud di Paestum, la Tomba del Tuffatore, che racchiude il mistero di immagini destinate a rimanere all'interno di una tomba, invisibili per i posteri fino a quel momento: un ragazzo che si tuffa, scene di un simposio. Uno dei partecipanti al simposio riesce a svelare, dopo secoli di silenzio, il mistero del tuffatore. Una storia semplice, di vita quotidiana in una comunitall'apparenza tranquilla, ma attraversata da conflitti commerciali, e non solo. Il giovane tuffatore, Poseidonio, ben conosciuto nella polis pestana come giovane poeta, aveva un carattere spigoloso. Il suo amico, Bute, ne racconta la vita, breve, interrotta da quel misterioso tuffo...

Guida al (disallestito) Museo...

Zuchtriegel G. (cur.); Boffa M. (cur.)
Arte'm

Disponibilità immediata

3,00 €
Il momento in cui esce questa guida probabilmente quello meno adatto che si possa immaginare. Da qui a qualche anno, il museo subiruna serie di interventi importanti di ristrutturazione e di riallestimento. Le collezioni saranno spostate, le sale temporaneamente chiuse. che senso ha fare una guida in questa fase? Beh, se da un lato possa apparire inadatto, dall'altro risulta particolarmente felice per comprendere il senso del museo di paestum. che non un museo, anche se c'scritto sopra in grandi lettere bronzee: 'mvseo'. ...Messo a nudo, privato della maggior parte delle collezioni in occasione dei lavori sopracitati, il Museo di Paestum rivela permeglio che mai la sua vera identit quella di un tempio, di un'opera architettonica singolare che merge antichite contemporaneit (Dalla presentazione di Gabriel Zuchtriegel)

La via Flaminia. Roma alla...

Cascarino Giuseppe
Il Cerchio

Disponibilità immediata

32,00 €
La via Flaminia non solo una delle tante strade consolari che s'irradiano da Roma. Nel corso di oltre 2000 anni, e di fatto fino all'apertura attorno al 1960 dell'Autostrada del Sole, stata la via pisemplice e facilmente percorribile per raggiungere il nord Italia e il resto d'Europa. L'avventura di un gruppo di rievocatori storici appassionati dell'antica Roma, che in 14 giorni ha ripercorso a piedi l'antico tracciato da Roma a Rimini, alla riscoperta di testimonianze e tesori dimenticati della nostra grande storia, indica una via per la rinascita e la valorizzazione di quella che fu una delle strade piimportanti del mondo. Il testo, arricchito da oltre 150 disegni, schemi, foto, tabelle e utili appendici, nonchda 56 tavole topografiche a colori, analizza il tema delle strade romane in generale e della storia della via Flaminia in particolare, e descrive nel dettaglio le 14 tappe giornaliere in cui stato suddiviso il percorso, con l'obiettivo di costituire una vera e propria guida per percorrere a piedi l'antica strada, esattamente come avveniva nell'antichitromana.

Mitomania. Storie ritrovate di...

Gangemi

Disponibilità immediata

24,00 €
"La Giornata di Studi nata dallo scopo di arricchire la programmazione culturale della mostra MitoMania. Storie ritrovate di uomini ed eroi con un dibattito scientifico - aperto al pubblico tra i maggiori studiosi dei temi legati all'esposizione e allo stesso tempo dalla necessitdi generare una forte sensibilizzazione sulla dispersione del patrimonio archeologico della Puglia nei suoi molteplici aspetti tematici (archeologico, legislativo, collezionistico e antiquario), con particolare riferimento alla produzione ceramica apula. Alla base vi stata l'esigenza di un confronto scientifico che potesse creare un forte coinvolgimento dei cittadini stessi sui danni del crimine perpetrato contro il patrimonio culturale, sul valore dell'educazione a tale patrimonio come bene comune, sulla necessitdella sua conoscenza per garantire una tutela efficace, infine sull'importanza dell'educazione alla cultura della legalite della riappropriazione dell'identit della memoria collettiva e della coscienza umana rappresentate nella storia e nel mito." (Eva Degl'Innocenti Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Taranto - MArTA)

Guida di Villa Adriana

Mancini Aldo
Aracne

Disponibilità immediata

50,00 €
Villa Adriana comprende circa cento monumenti, gran parte ancora inesplorati, poco studiati o inaccessibili, che hanno reso finora la comprensione della Villa incerta e lacunosa, lasciando nei visitatori una generica e immediata impressione di grandezza e magnificenza, ma anche il ricordo di una indecifrabile distesa di rovine. La guida, aggiornata secondo le pirecenti scoperte, la sintesi degli studi eseguiti dall'autore sulle rovine della Villa; mediante rilievi, disegni e ricostruzioni giunto all'identificazione e rappresentazione di ogni singola parte dell'intero organismo.

Il Colosseo si racconta. Ediz....

Rea Rossella; Cella Elisa
Electa

Disponibilità immediata

10,00 €
Il racconto del Colosseo, che attraversa secoli di storia, con il monumento che assiste muto ai cambiamenti epocali, alle vittorie e alle disfatte dell'umanit In estrema sintesi, ci insegna che nelle rovine insito il segreto della rinascita. Questa guida presenta l'esposizione permanente Il Colosseo si racconta, allestita al II ordine dell'Anfiteatro Flavio e inaugurata nel dicembre 2018. una nuova importante tappa del rinnovamento alla visita del monumento che a seguito dei pirecenti studi e dei nuovi scavi e restauri, si dotato di nuovi percorsi di visita.Nel susseguirsi delle pagine il Colosseo appare, a giusto titolo, come un organismo vivente e in continua evoluzione come la cittnella quale inserito, dall'inaugurazione nell'80 d.C., con i fasti imperiali, alla rovina romantica del Grand Tour fino alla sua reinterpretazione, come simbolo di potere, nella prima metdel XX secolo.Con la sua mole, il Colosseo ha colpito la fantasia di scrittori, artisti e letterati e la sua forma, immaginata "quasi" rotonda e con il crisma dell'immortalit ha rappresentato per secoli la globalitdel mondo. Alla luce della sua consacrazione universale, il volume dedicato al Colosseo 'parla' in tre lingue, che alludono alla sua dimensione nazionale (italiano), a quella internazionale (inglese) e all'apertura verso l'estremo Oriente (cinese mandarino).

Guida rapida di Villa Adriana

Mancini Aldo
Aracne

Disponibilità immediata

32,00 €
Villa Adriana comprende circa cento monumenti, gran parte ancora inesplorati, poco studiati o inaccessibili, che hanno reso finora la comprensione della Villa incerta e lacunosa, lasciando nei visitatori una generica e immediata impressione di grandezza e magnificenza, ma anche il ricordo di una indecifrabile distesa di rovine. La guida, aggiornata secondo le pirecenti scoperte, la sintesi degli studi eseguiti dall'autore sulle rovine della Villa; mediante rilievi, disegni e ricostruzioni giunto all'identificazione e rappresentazione dei monumenti attualmente aperti al pubblico e quindi visitabili.

Bovillae risorge. Topografia del...

Abate Mauro
Arbor Sapientiae Editore

Disponibilità immediata

12,00 €
L'antica Bovillae prese il ruolo simbolico ed ideologico che fu di Alba Longa. Era anche la cittpivicina a Roma, e ad essa giungeva il primo tratto pavimentato dell'Appia (293 a.C.). Posta presso l'odierna Frattocchie al XII miglio da Roma, all'intersezione tra la Regina Viarum e la Via Anziate, che da Tibur (Tivoli) portava ad Anzio, era di capitale importanza per le transumanze e gli spostamenti. La cittera stata fondata da coloni di Alba Longa, che a sua volta veniva considerata fondata dal mitico Julo-Ascanio, figlio di Enea. Gli abitanti si definivano orgogliosamente Albani Longani Bovillenses, ed era la sede commemorativa della Gens Iulia, di cui faceva parte l'imperatore Augusto.

Roma. Il primo giorno

Carandini Andrea
Laterza 2009

Disponibilità immediata

10,00 €
"Vorrei prendere per mano il lettore e farlo scendere per circa dodici metri nel sottosuolo di Roma - lì dove un tempo, su macerie e immondizie, crescevano gli abitati - e risalire per oltre ventisette secoli alla ricerca del primo giorno della città: il 21 aprile di un anno intorno al 750 a.C. Ma cosa nasceva quel giorno? Cosa ne è seguito di importante nei millenni, per noi e per la storia del mondo? Nelle iscrizioni calendariali romane si legge: "Roma condita", fondata. Poco importa l'anno preciso, se il 750 a.C. o, come sostenevano gli storici romani, tra il 758 e il 728 a.C. Conta piuttosto che Roma sia nata, come città e come Stato, tra il 775 e il 675 a.C., nel secolo cui la tradizione attribuisce i regni di tre re fondatori: il violento Romolo, l'anemico Numa Pompilio e Tullo Ostilio. La leggenda di Roma, narrata dagli storici e ricordata per dettagli dagli eruditi antichi, è una grande congerie di temi mitici e di avvenimenti presunti, che occorre scavare stratigraficamente. Come in tutti i miti del mondo, anche in questo si racconta l'origine di qualcosa che emerge dal nulla; così facendo, la leggenda esprime a un tempo una verità e una falsità. La fondazione di Roma è senz'altro un inizio epocale, che ha tuttavia altri importanti inizi alle sue spalle, per cui non nasce dal niente e il mito, più che sublimare, oscura la realtà precedente."