Blues

Active filters

Leadbelly. Il grande romanzo di un...

Addeo Edmond G.
ShaKe

Disponibile in libreria in 3 giorni

17,00 €
La straordinaria, avventurosa e travagliata vita di Leadbelly, il leggendario bluesman "re della chitarra a 12 corde", che riuscì a scampare per ben due volte al duro carcere razzista grazie alle sue grandi capacità musicali. Huddie Leadbetter, in arte "Leadbelly", pancia di piombo, era un gigante per stazza. Non rifuggiva dallo scontro fisico e incuteva timore ai bianchi. Per questo conobbe spesso la galera, a volte ingiustamente. Ma era anche molto bello d'aspetto, e amava le donne sposate. Per tutte queste ragioni i guai gli piovvero addosso come grandine. E per questo iniziò a cantare il blues. Incontrò Blind Lemon Jefferson e suonò a lungo con lui, fece jam session in bettole buie e sporche con Woody Guthrie e Cisco Houston, incantò John A. Lomax, il più importante etnomusicologo americano, che gli fece incidere centinaia di meravigliosi brani, stregò il Governatore Allen che infine lo graziò, fece risse con mariti gelosi e musicisti rivali, sperperò migliaia di dollari in whisky, bordelli e vestiti. La sua forza gli permetteva di suonare la chitarra con una potenza mai sentita prima. I suoi versi erano talvolta cupi come la notte e affilati come lame, altre volte dolci come il miele, spesso poetici come la luna. E scossero il pubblico, da allora fino ai nostri giorni. "Non fu un'ispirazione, fu la ispirazione. Se non fosse per lui, non sarei mai stato quello che sono. Non penso che sia realmente morto. Ci sono persone i cui corpi muoiono, ma non penso che il loro spirito muoia con loro." Van Morrison Il grande musicista, il mito del blues amato e imitato nello stile da musicisti quali Tom Waits, Kurt Cobain e Nick Cave. Suoi pezzi sono stati ripresi da Nirvana, Eric Clapton, Led Zeppelin, Odetta, Credence Clearwater Revival, Pete Seeger, The Weavers, Woody Guthrie, The White Stripes, Johnny Cash, Elvis Presley, Grateful Dead, Doors, Pearl Jam, Rolling Stones, Lonnie Donegan, Tom Waits, Ry Cooder, Van Morrison, Ram Jam... "No Leadbelly, no Lonnie Donegan. Perciò senza Leadbelly, non ci sarebbero stati i Beatles." George Harrison.

Clapton e Layla. Un album, una...

Rezzi Alberto
Arcana

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Layla and other assorted love songs non è solo un album che ha segnato la storia del rock. È un caleidoscopio che riflette una serie di immagini uniche, direttrici umane e artistiche che convergono in questo capolavoro del 1970 per poi divergere e talora infrangersi subito dopo. Gli incontri, le collaborazioni, i destini incrociati che lo coinvolgono non riguardano solo i componenti della band che l'ha registrato, i Derek and the Dominos, ma anche artisti come Jimi Hendrix, George Harrison e sua moglie Pattie, Duane Allman, Dr. John, Delaney Bramlett... Con ognuno di loro Eric Clapton, la figura centrale, intrattiene rapporti non solo legati al mondo della musica, ma anche personali, di profonda amicizia o passione. Il libro ricostruisce gli incroci esistenziali attraverso cui ognuno dei quattordici brani dell'album trova la propria ragion d'essere. Lo fa attraverso un espediente narrativo, facendo uscire il racconto dalla viva voce della stessa Leylà, una misteriosa figura femminile prossima ai cinquant'anni che, in una sorta di conversazione onirica, ripercorre le tappe della sua "incarnazione" in questo album. Nel racconto le varie storie formano diversi cerchi concentrici e trovano precisi incastri e chiusure. Al centro, la scoperta dell'amore impossibile di Slowhand per la moglie dell'amico George, la miccia creativa che porterà alla composizione di molte canzoni del disco. Un intero capitolo è dedicato al commento dei singoli brani, corredato dalle corrispondenze letterarie ed emozionali con il poema Leylà e Majrnin dello scrittore persiano Nezami, a dimostrazione del dialogo profondo e sorprendente tra le due opere, quella poetica e quella rock, molto distanti nel tempo ma accomunate da elementi di straordinaria affinità. Prefazione di Maurizio Solieri.

Countin' the blues. Donne indomite

De Munari Elisa
Arcana

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Durante l'inizio del Ventesimo secolo. una potente tradizione di artiste afro-americane aiutò le donne a trovare la loro voce e a farsi sentire. le donne del blues. La vita e l'arte di queste cantanti e musiciste fondarono un nuovo modo di vivere, sfidando i limiti imposti dalla morale. Nessuno poteva dire loro come vestirsi, come comportarsi e soprattutto cosa dovessero sentire. Si rifiutarono di seguire i dettami imposti e nel farlo si guadagnarono una reputazione scandalosa. Erano donne cattive? Forse. Ma erano consapevoli del fatto che essere buone non le aveva, sino ad allora, condotte da nessuna parte. I capitoli del libro sono la testimonianza del coraggio che queste artiste degli anni Venti ebbero nel portare alla luce temi scottanti. Usarono il blues come mezzo per raccontare la verità, per gridare forte cosa significasse essere donne ed essere afro americane. Le prime donne del blues erano forti. sexy, aggressive. emozionali, spirituali e non si vergognavano dei loro desideri. In "Countin' the Blues" ogni capitolo prende il via da una canzone che presenta un tema e racconta, attraverso il testo, la storia della comunità afroamericana e della protagonista che la cantava. E poi la parola passa al presente, a ciò che quelle stesse esistenze fanno riverberare dentro alle musiciste contemporanee, come un'eco. Una parola, una canzone a testa. Come nel pezzo "Countin' the Blues" di Ma Rainey, l'autrice, le artiste degli anni Venti e quelle di oggi contano i blues che le attanagliano: la violenza, la libertà, l'omosessualità, la resilienza, Dio, il sesso, la droga. la morte, la rinascita. Prefazione di Gianluca Diana.

La storia del Blues

Caselli Roberto
Hoepli

Disponibile in libreria

29,90 €
Il blues è la voce dell'anima. Il blues è l'avventura del nero americano che cerca di scuotersi di dosso la schiavitù, che cerca una diversa identità. Il blues è la voce intima dello swing, del be bop, ma anche del jazzista free quando negli anni '60 lo rinnegherà perché in esso vedrà gli spettri dei momenti più iniqui della sua storia. Perché possa manifestarsi non ha necessariamente bisogno delle dodici battute, è sufficiente covarselo nell'anima e allora in qualche modo lo si vedrà emergere, magari in un assolo di sax o in una rullata di batteria, e sorprenderà per la sua forza, per la veemenza con cui verrà veicolato. Ma il blues è soprattutto una grande metafora che esplicita la natura dell'uomo, sempre alla ricerca del bene e sempre pronto a inciampare nel male. Così nel blues convivono il sacro e il profano, sempre apparentemente dicotomici, mai in realtà completamente separati. Il libro racconta il blues dalle sue origini ad oggi: passa in rassegna musicisti e stili, si sofferma sulle influenze e sugli aneddoti che hanno reso mitici i suoi personaggi. In questa seconda edizione si è voluto introdurre per la prima volta anche un lungo, esaustivo capitolo sulla storia del blues italiano. Una bella realtà che ormai non ha più soggezione di nessuno, ma che tarda ad avere la vetrina che merita.

Guitarra blues. Intermedio. Con...

Smith Matt
Volontè & Co

Non disponibile

17,90 €
Testo ideale come prosecuzione di "Chitarra blues. Livello base" di David Hamburger. Dopo un sintetico riepilogo della teoria e delle tecniche di base, l'autore si dedica alla ritmica: vengono affrontati il boogie, le estensioni degli accordi e le sostituzioni, l'interazione tra blues e funk, la costruzione di fill. Si passa quindi all'approfondimento della componente solista, con suggerimenti finalizzati ad ampliare e migliorare il proprio fraseggio (interazione tra pentatonica maggiore e minore, note di passaggio, note ideali su cui risolvere le frasi, double-stop). Chiude il libro una sezione dedicata ai lick dei grandi maestri, tra cui BB King, Eric Clapton e Stevie Ray Vaughan.

Blues bass. Breve storia del...

Baldi Francesco
Susil Edizioni

Non disponibile

12,50 €
Un breve viaggio che affronta le origini del Chicago Blues, l'avvento del passaggio dalle sonorità del Delta del Mississippi al Blues elettrificato nella Città del Vento, passando dalla storia delle sue case discografiche quali la Chess Records dei fratelli Leonard e Philip alla Cobra Records di Eli Toscano. L'importanza della figura del padre del Chicago Blues Muddy Waters e la sua enorme influenza nella musica Blues, ma anche sulla scena musicale inglese che portò alla nascita del movimento del British Blues, fino ad arrivare passaggio dal Blues ai primi Rock 'n' Roll di Chuck Berry e Bo Diddley. Un libro scritto da un bassista amatoriale appassionato di Blues, che ha voluto omaggiare tutti quei bassisti che con il loro strumento hanno accompagnato durante il loro percorso artistico i più grandi nomi del Blues quali Muddy Waters, Howlin' Wolf, Otis Rush, Buddy Guy, Magic Sam e moltissimi altri.

Zen blues. Dal sacro al profano

Pinna Giorgio
Youcanprint

Non disponibile

10,00 €
"Zen blues", un libro semplice; che offre una visione unificata tra spirito e corpo, prendendo come termini di paragone il blues e lo zen, due stili di vita in apparenza dissonanti, ma che possono diventare molto simili se esaminati in profondità. In questo libro il tentativo dello scrittore è quello di abbattere il confine tra la spiritualità e la materia, offrendo nuovi punti di vista, spunti di riflessione e storie che aiuteranno il lettore a ritrovare la propria unicità. Un piccolo omaggio all'arte nelle sue varie forme, dedicato sia a chi è appassionato della musica blues come dello stile zen, per chi è un musicista, oppure solo per chi sta tentando di trovare la propria strada fra la frenetica vita di tutti i giorni. "Il blues accade anche quando ti piace una ragazza e le dai un bacio; semplicemente perché sentivi quel impulso, a costo di prenderti anche uno schiaffone, o se va bene... Nel blues come nello zen devi rischiare".

Tom Waits. Blues

Chianura Claudio
Auditorium

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,50 €
"Questa non è una semplice biografia di Tom Waits. È un libro d'invenzione. Di fiction, come si dice. Però ogni cosa scritta qui del musicista e cantante americano Tom Waits è vera. O per vera mi è stata raccontata. E c'è anche dell'altro, nient'affatto inventato. Veramente accaduto. Spero che possa interessare tutti quelli che amano Tom Waits e tutti quelli che, più semplicemente, amano ascoltare la sua musica, ora vorrete sapere cosa ho da dirvi che non sappiate già. Tutto è iniziato così..."

Rock blues

Bonini Alessandro
Gremese Editore

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,50 €
Un'ampia panoramica sul Rock Blues, genere che affonda le proprie radici nella musica dei grandi maestri neri americani. Il viaggio inizia con l'esplosione del British Blues degli anni Sessanta, e partendo da lì ripercorre le diverse epoche del Rock Blues

Blues! Afroamericani: da schiavi a...

De Simone Mariano
Arcana

Non disponibile

14,50 €
Gli afroamericani sono il gruppo etnico presente negli Stati Uniti sul quale si è più scritto e indagato, soprattutto sotto l'aspetto musicale. La loro impronta sulla cultura musicale americana della seconda parte dell'Ottocento e di tutto il Novecento ha un rilievo che neanche i loro più agguerriti denigratori potrebbero disconoscere. La forzata schiavitù e l'ingresso nel Nuovo Mondo come forza-lavoro a bassissimo costo, la promessa e poi mancata emancipazione con la fine della Guerra Civile, la successiva emarginazione, il razzismo e la ghettizzazione nelle città sono le dolorose tappe che hanno accompagnato il difficile inserimento dei discendenti degli schiavi africani nella società americana. L'aspetto sul quale è focalizzato questo libro è quello musicale, uno dei segmenti culturali che sopravvivono con minori contaminazioni presso comunità che mantengono una qualche forma di autonomia. Ma le radici e l'evoluzione di questo segmento possono essere comprese solo se si analizza nei dettagli la drammatica storia che ha accompagnato il cammino degli schiavi e dei loro discendenti nella società americana. Al di là del titolo, però, qui la prospettiva è più ampia. Non solo blues dunque, ma anche ragtime e jazz e cenni sul negro spiritual. Sono inoltre trattati argomenti come le black string band o le jug band - spesso trascurati anche dagli addetti ai lavori. Un percorso utile sia all'appassionato sia a chi voglia accostarsi per la prima volta al panorama delle musiche degli afroamericani.

Blues pills e altre storie

Zadro Lorenz
Arcana

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
"Blues pills e altre storie" è un'opera didattica pensata per coloro che desiderano conoscere il blues ma non sanno da dove iniziare. Zadro e Boschi dispensano piccole dosi di sapere sulla musica afroamericana con uno stile chiaro ma volutamente leggero ed essenziale, per non intimorire il lettore a digiuno della materia. La guida è suddivisa in due parti: i capitoli iniziali, in cui Zadro passa in rassegna le origini, gli stili, i musicisti di riferimento e la situazione del blues in Italia; la restante parte, uscita dalla penna di Boschi, va a ripercorrere alcuni aspetti al di fuori della musica ma che con la stessa hanno un legame fondamentale: "le altre storie", appunto. La bibliografia, la filmografia e la guida all'ascolto che chiudono il volume saranno di grande aiuto a coloro che decideranno successivamente di approfondire l'argomento, ampliando le proprie conoscenze con letture più specifiche. Infine, le originali illustrazioni dell'artista Alexandra Balint conferiscono alla guida un ulteriore elemento di prestigio in quanto sono tutte realizzate con la tecnica dell'incisione e, nello specifico, con la tecnica della punta secca sul plexiglass. Questo metodo permette di avere un segno di grande carattere, deciso ed essenziale così come appare agli autori la musica blues.

Storia del blues

Piccolo Francesco
StreetLib

Non disponibile

12,49 €
Questa breve storia del Blues intende presentare in maniera organica quelli che furono gli eventi, gli stili, i protagonisti della prima espressione artistica originale della comunità nera degli Stati Uniti d'America. Lo svolgersi degli avvenimenti è raccontato dagli anni della schiavitù, passa attraverso il Country Blues con tutte le sue sfumature, quindi racconta delle classiche Blues Singer, del Blues Urbano, del Rock Blues, fino ad arrivare alle tendenze attuali. Sono considerati anche tutti quegli stili nati o che in qualche modo si sono fusi con esso, quali il Soul, il Rhythm 'n' Blues, il Gospel, il Rock 'n' Roll, il Funk, la Disco Music, tenendo sempre conto del contesto storico, sociale e musicale in cui si sono sviluppati.

I giorni della musica e delle rose....

Bergoglio Franco
Stampa Alternativa

Disponibile in libreria in 5 giorni

16,00 €
Dai dischi del '68 si sprigiona una magia che va oltre le note. Perché? Questa è la domanda che si agita nel libro. L'anno che ha sconvolto il mondo ha avuto una colonna sonora che ha risuonato nelle università occupate, nelle fabbriche, nelle stanze di adolescenti inquieti, nei primi festival di massa. Il 1968 è l'anno in cui la cultura rock esplode, insieme a pop, blues, jazz, soul, folk. Da Londra a San Francisco, dalle note dei jukebox a quelle che accompagnano le manifestazioni contro il Vietnam, dalla psichedelia all'oriente, nel libro si incrociano storie, dischi e concerti: modi diversi di attraversare questa stagione "formidabile". Dodici mesi dove brillano Beatles e Rolling Stones, insieme a Doors, Cream, MC5, Byrds e cantanti come Janis Joplin, Aretha Franklin, Van Morrison; con tre figure che si proiettano oltre le classificazioni: Bob Dylan, Jimi Hendrix, John Coltrane. "I giorni della musica e delle rose" è una lettura trasversale che racconta la musica di un anno ancora capace di dialogare con il presente. Prefazione di Peppino Ortoleva.

Mississipi Tennessee 1976. Ediz....

Catella
Humboldt

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Un viaggio a lungo progettato, con in testa il modello della fotografia sociale di Walker Evans e la passione per il blues. Così Vincenzo Castella, allora poco più che ventenne, trascorre quattro mesi nel Sud degli Stati Uniti nella zona attorno al fiume Mississippi. La sua è una indagine etnografica alla ricerca degli ultimi bluesman: li ascolta suonare, ne raccoglie le testimonianze. Al tempo stesso scopre un'America 'minore', di luoghi e persone su cui solitamente nessuno posa lo sguardo. Ritrovate in un cassetto, in uno sfolgorante bianco e nero, queste fotografie sono una gioia per gli occhi. Una scoperta e un ritorno a un'affascinante America delle radici. La nascita della vocazione di uno dei nostri maggiori fotografi.

Deep Blues. Una storia musicale e...

Palmer Robert
ShaKe

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Un libro che è al contempo un vero e proprio viaggio antropologico alla ricerca delle origini del blues, ma anche il vibrante resoconto dei tanti incontri dell'autore con gli straordinari protagonisti della sua storia. Quando Palmer ci racconta nei dettagli questa vicenda ci restituisce anche l'odore dei campi di cotone e le atmosfere notturne delle bettole più infime del Sud degli Stati Uniti e di Chicago. Da Robert Johnson e Charley Patton a Muddy Waters - colui che elettrificò il blues - a Robert Lockwood e Sonny Boy Williamson, che cavalcando il programma King Biscuit Time diffusero per primi il blues sulle frequenze radio, fino a John Lee Hooker, Ike Turner, B.B. King e a tanti altri ancora, un libro bellissimo e appassionato.

Ray Charles. Il genio senza tempo

Bacciocchi Antonio
Vololibero

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Come scrisse Kenneth Lee Karpe nelle note di copertina di Ray Charlesat Newport "È la somma totale delle reazioni della sua gente ed è segnatodall'essere un portavoce del suo tempo. Quando la sua musica è felice glorificala felicità, quando è triste le sue richieste sono i pianti, i pianti molto personali,degli uomini nel dolore. E quando è arrabbiato la sua rabbia è quella di unamoltitudine. Lui è un uomo senza tempo, fuori dal tempo, perché canta di valoriumani."Personaggio contraddittorio sia a livello umano sia artistico (ha alternato capolavoriad album mediocri o trascurabili), una vita unica e irripetibile, Ray Charlesha attraversato epoche diversissime e segnate da cambiamenti radicali, quasiincurante, talvolta perfino sprezzante, con la tipica risata e sempre a testa alta.Una storia tutta americana, la sua, a volte difficilmente comprensibile in un'otticaattuale o rispetto a concetti etici e morali convenzionali, tuttavia ci troviamodi fronte a chi è stato soprannominato The Genius.Ogni altro discorso è superfluo.

Blues highway. Da Chicago a New...

Malatesta Giuliano
Arcana

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Dormire nelle vecchie sharecropper's cabin, le baracche dei mezzadri che lavoravano il terreno, girovagare di notte nel South Side di Chicago alla ricerca di sperduti juke joint, visitare quel trionfo del kitsch postmoderno chiamato Graceland, dove Elvis finì imprigionato nel suo ultimo periodo di vita, e ripercorrere la storia della leggenda del blues, Robert Johnson, un misterioso ragazzo che diede un impulso decisivo alla storia della musica popolare americana del ventesimo secolo. A metà strada tra reportage e viaggio musicale on the road l'autore ha percorso oltre duemila chilometri da Chicago a New Orleans, seguendo quella leggendaria Highway 61 che proprio cinquant' anni anni fa prestò il suo nome a uno degli album più importanti della storia del rock. Un viaggio alla ricerca delle misteriose storie del Grande Fiume, il Mississippi, e alla scoperta delle zone di origine della musica americana e di un pezzo di America troppo spesso dimenticato. Ma che rievoca, seppur a ritroso, il percorso della Grande Migrazione, quando nei primi decenni del Novecento milioni di afroamericani scelsero di abbandonare la terra dei padri per cercare fortuna altrove, nelle città del Nord e del Midwest. A fare da colonna sonora, naturalmente, il blues. Perché, come dicono nel Delta del Mississippi, il blues è un modo di essere prima ancora che un tipo di musica. Prefazione di Leonardo Colombati.

A noi ci piaceva il blues... ovvero...

Verdelli Giorgio
Reality Book

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,00 €
L'idea di questo libro inizia nel 2012, ma sarebbe ipocrita negare che l'urgenza interiore di concretizzare il lavoro si è materializzata nella notte tra 4 e 5 gennaio 2015, quella che si è portata via Pino Daniele. A partire da quella formidabile emozione collettiva gli autori, come in un flash-back, ripercorrono un lungo viaggio musicale, da Napoli a Los Angeles, passando per Memphis. Perché è a Memphis che portano le strade del blues. Antonio Tricomi scrive dal 1990 per Repubblica, Giorgio Verdelli è autore e regista di Unici, programma di Rai2 dedicato alle eccellenze dello spettacolo. Il racconto è accompagnato da un apparato iconografico dal forte impatto emotivo. Molte le foto inedite. Prefazione di Maurizio de Giovanni.

Armonicomio. Elogio dell'armonica...

Ganz Paolo
Fernandel

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Ogni anno si vendono migliaia di armoniche a bocca ad altrettanti aspiranti musicisti, che trovano in questo strumento un modo semplice e divertente per avvicinarsi alla musica. Ma cosa sanno, queste persone, della loro armonica, della sua storia, dei suoi segreti? "Armonicomio" è un elogio dello strumento più semplice, diffuso, pazzo e giramondo che esista. Con un'armonica si può fare sia un po' di rumore sia dell'ottima musica, e siccome nell'arte il segreto spesso è quello di togliere, questo libro può insegnarvi a riconoscere le note giuste, quelle che servono e arriveranno al cuore di chi le ascolta. Un libro avventuroso che vi guiderà tra le secche dell'altrui suonare, verso quell'isola magica di poesia e mito che si nasconde dietro al suono di ogni ancia. Perché l'armonica è ovunque: nei cassetti dimenticati, nei musei, tra le cose trovate addosso ai poveri soldati morti cent'anni fa, sui palchi nobili e meno nobili di città e provincia, nelle tasche degli emigranti, in attesa dentro una vetrina polverosa, nel secchio dei giocattoli di un bambino, nascosta in mezzo alla biancheria profumata della vostra amante.

Venice rock'n'roll. Avventure e...

Ganz Paolo
Fernandel

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
Rock a Venezia? Certo, si può fare! La città unica al mondo è il palcoscenico perfetto per le avventure di scalcinati e imberbi musicisti in cerca di gloria; ragazzini imbambolati davanti alle vetrine dei negozi per ammirare e desiderare la chitarra di John Lennon o il basso di Paul McCartney. Ma c'è spazio anche per raccontare Venezia e la gente che la popola: baristi e colleghi arruffoni, vicini molesti, veneziani imputriditi e ottusi, giocatori di tresette, esuli inconsolabili, guaritori più o meno in buona fede, puttane, vecchi ammonitori cameriere impudiche, amanti pro tempore e venditori di vetro. Tutta gente a cui l'America, attraverso le note di una canzone, le scene di un film o le notizie di un giornale, ha dato alla testa. Un libro che racconta la passione per il Blues a Venezia, e il "mito americano" visto attraverso le nebbie della Laguna.

L'Africa e il blues. Con CD Audio

Kubik Gerhard
Fogli Volanti

Disponibile in libreria in 3 giorni

36,00 €
Con rigore scientifico ma con una chiarezza accessibile anche all'appassionato, questo libro propone una teoria assolutamente nuova sulle blue notes e sulla loro origine. Ricostruendo quali tratti musicali provengano dall'Africa e quali mutazioni e fusioni siano occorse in America, Kubik antropologo culturale e etnomusicologo - mostra come la tradizione afroamericana che chiamiamo 'blues' sia effettivamente un fenomeno musicale appartenente al mondo culturale africano. Per oltre quaranta anni egli ha ricostruito le genealogie remote delle culture musicali africane in numerosi paesi dell'Africa, in Brasile, Venezuela e negli Stati Uniti. Con L'Africa e il blues la sua ampia mappa chiude il cerchio nel momento in cui l'autore scopre che il blues è 'tornato a casa' ad arricchire il suono africano contemporaneo. La vicenda narrata da Kubik è l'affascinante storia genealogica di una musica che oggi pervade il mondo.

Bessie Smith

Kay Jackie
Playground

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
Bessie Smith, detta anche "l'imperatrice", è la leggenda del blues, icona indiscussa dell'America afroamericana, stella polare di cantanti rock e pop. Figura tragica e contraddittoria dell'America della prima metà del secolo, conobbe povertà e razzismo, successo e denaro. In lei convivevano talento, desiderio di riscatto, ambiguità sessuale, insicurezza, autolesionismo. Bessie Smith era l'incrocio e l'intreccio perfetto di un'arroventata vicenda umana, di un'arte istintiva, sofferta e di un paese alla ricerca di se stesso, sempre in bilico fra coraggiose aperture e ostinati ripiegamenti. Questa ricca e complicata materia è raccontata con delicata partecipazione da Jackie Kay. La scrittrice scozzese descrive e rivela l'universo interiore della grande cantante blues. Senza morbosità o intenti apologetici ne narra l'ascesa, le sbronze, il difficile rapporto con il secondo marito e le ripetute relazioni lesbiche. Ma il libro è anche una straordinaria ricognizione nel mondo del blues, un genere musicale che è stato l'espressione principe della comunità afroamericana e che di quella comunità ha saputo raccontare la storia, i dolori, il quotidiano, le gioie e persino le modalità di corteggiamento. Nel volume sono presenti numerosi contributi fotografici in bianco e nero che ritraggono Bessie Smith, le locandine delle sue esibizioni e le copertine dei suoi dischi.