Organizzazione e gestione dell’educazione

Filtri attivi

Dis-educazione

Chomsky Noam
Piemme

Disponibile in libreria  
DIDATTICA

17,50 €
Nonostante sia diffusa l'idea che nelle scuole statunitensi, come in quelle dei Paesi occidentali, si insegnino i valori democratici, ci troviamo di fronte un modello di insegnamento che non solo non incoraggia, ma impedisce di sviluppare il pensiero critico e indipendente, di ragionare liberamente su ciò che si nasconde dietro la rappresentazione del mondo offerta dal potere. Di rado è consentito agli studenti di «trovare da soli la verità», mostrando loro come farlo. Più spesso ci si aspetta che i ragazzi imparino attraverso un trasferimento di conoscenze: un approccio strumentale all'istruzione, la cui efficacia è misurata da esami che prevedono risposte corrette e risposte errate, predeterminate secondo i criteri stabiliti dalla cultura dominante. Le scuole non sono dunque luoghi democratici, ma istituzioni che svolgono un ruolo di controllo e di coercizione. In questa raccolta di saggi, Noam Chomsky rivela, con una serie documentata e puntuale di esempi tratti dalla storia recente, come gli Stati Uniti siano riusciti a rivendicare continuamente la loro superiorità morale proprio allontanando gli osservatori e i cittadini da una comprensione critica e globale degli eventi. E con la passione che da cinquant'anni sostiene le sue ricerche sui sistemi di potere e la sua competenza di studioso della comunicazione, fornisce gli strumenti utili a fare di studenti e insegnanti degli «agenti della storia» alla costante ricerca della verità, per rendere questo mondo meno discriminatorio e più giusto.

Colonie per l'infanzia nel...

Mira Roberta
Longo Angelo 2019

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Il volume - con saggi di Roberta Mira, Simona Salustri, Luca Rossi, Valter Balducci, Giancarlo Cerasoli e Laura Orlandini - affronta il tema delle colonie per l'infanzia durante il periodo fascista da diverse angolature. A partire dal progetto di fascistizzazione della gioventù, sono presi in esame diversi organismi coinvolti nella progettazione e nel funzionamento delle colonie, i rapporti fra le strutture centrali e quelle periferiche del Partito nazionale fascista e dell'amministrazione statale e locale, gli aspetti architettonici degli edifici adibiti a colonia e il lavoro del personale - medici, direttrici, vigilatrici - impegnato a rafforzare la "razza italiana" e a trasmettere ai giovani ospiti l'ideologia fascista.

Partecipare e progettare nella scuola

Meli Ann
Phasar Edizioni 2019

Disponibile in 3 giorni

11,00 €
Il significato di partecipazione oggi assume un nuovo significato, rispetto al passato. Infatti in passato il termine stava ad indicare possibilità di concorrere, mentre oggi sta a significare collaborazione con le istituzioni mediante procedure ben strutturate e finalizzate al raggiungimento di obiettivi ritenuti socialmente utili, e per essere concretizzata e realizzata richiama un'azione di governance.

La scuola distrutta. Trent'anni di...

D'Errico Stefano
Mimesis 2019

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Dalla "carta dei servizi" dell'industriale Lombardi (ministro nel 1995), con lo studente-cliente e le lettere anonime per valutare gli insegnanti, tutto è diventato "normale". Normale, con Berlinguer, pareggiare lacune in matematica con "crediti" in educazione motoria, la Gelmini che s'inventa un "tunnel dei neutrini" dall'Aquila alla Svizzera e la Fedeli, diplomata con un titolo triennale. Legittimo valutare gli studenti con quiz che trasformano la battaglia di Azio nella "battaglia di Anzio" o che i genitori aggrediscano gli insegnanti senza venir denunciati. Che il Ministero neghi i dati sul burn out e contra legem non faccia prevenzione, mentre faccia valutare i docenti da presidi mai formati o valutati e vieti gli scioperi più che nelle unità coronariche. Giacché per l'istruzione investono meno di noi solo Slovacchia, Romania e Bulgaria, con l'80% degli istituti fuori-norma sulla sicurezza e l'obbligo più basso d'Europa, si punta sul liceo scientifico a quattro anni e senza il latino. Un terzo degli insegnanti di sostegno non è specializzato. Il codice deontologico dell'istruzione pubblica è stato scritto da un cardinale. S'impedisce solo ai sindacati di base il diritto di assemblea durante le elezioni per la rappresentatività e s'impone a tutti i pensionati l'iscrizione ai sindacati di partito. Una riforma chiamata "Buona Scuola" demansiona abilitati per latino e greco a far supplenze nelle primarie, e destina un professore di matematica dove ne serve uno di lettere. I docenti sono relegati nel pubblico impiego ove gli "aumenti" contrattuali non possono superare l'inflazione "programmata", retribuiti al livello più basso della UE e la metà dei coreani. Così è stata distrutta la scuola. Introduzione di Pino Aprile.

Manuale di didattica. Il sapere...

Laneve Cosimo
Scholè 2019

Disponibile in 3 giorni

29,50 €
Il volume disegna il quadro del sapere scientifico dell'insegnamento, definito nelle sue principali articolazioni: l'oggetto, il campo e la ricerca. Delinea le forme dell'azione didattica, illustra le funzioni dell'insegnante e dello studente, precisa i luoghi della pratica insegnativa, richiama i principali metodi d'indagine. Rivolto agli studenti universitari non disdegna di risultare utile a coloro che quotidianamente svolgono la professione educativa, in primo luogo gli insegnanti, e a chi, a vario titolo, è impegnato nei processi di formazione. Il corredo bibliografico traccia l'orientamento dei lavori di ricerca sui temi affrontati e schiude ai laureandi settori di indagine cui potranno rivolgere i loro interessi di tesi.

Guerrilla high. Vol. 1-2

Nagai Go
Edizioni BD 2018

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
Pubblicato nel 1970, "Guerrilla high" è stato realizzato da Go Nagai prendendo spunto da un periodo particolarmente violento nella storia moderna del Giappone. Nella seconda metà degli anni '60, il mondo fu teatro di profondi cambiamenti culturali, scontri ideologici e politici. Mondo Saotome e Tatsuma Mido sono i protagnisti ribelli di questa storia e, in un clima di lotte e scontri armati, guidano gli studenti contro i professori in un clima di guerriglia urbana. Contro la società, contro le regole, contro le imposizioni, Mondo e Tatsuma rappresentano il grido selvaggio della rabbia giovanile, in questa nuova edizione completa e arricchita di contenuti extra. Il cofanetto contiene i volumi 1 e 2.

Educatori e pedagogisti. Senso...

Iori V.
Erickson 2018

Disponibile in libreria  
DIDATTICA

20,00 €
I profili di educatore e di pedagogista due figure chiave per un'indispensabile innovazione del sistema di welfare secondo un'ottica promozionale e rigenerativa sono stati negli ultimi anni al centro del dibattito tanto del mondo accademico quanto delle associazioni professionali. Vanna Iori, curatrice del volume, ha promosso un'importante e necessaria proposta di Legge, che finalmente si occupa di delineare la fisionomia dell'educatore socio-pedagogico e del pedagogista, affermando il principio, fondamentale ma non scontato, che le competenze professionali sono necessarie e qualificano il fondamento scientifico degli interventi educativi. Il saggio rappresenta, in questa prospettiva, un contributo alla definizione del profilo di educatori e pedagogisti, volto non tanto a discuterne i variegati ambiti di intervento e di specializzazione in cui può declinarsi, bensì a individuarne alcune dimensioni essenziali che lo caratterizzano e a promuovere consapevolezze nuove e inesplorate dell'agire educativo.

Guida alla governance delle scuole....

Giuffrida Pinella
Armando Editore 2018

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Questo manuale rappresenta un'agile guida per dirigenti scolastici e per tutte le "figure di sistema" della scuola che lavorano giornalmente negli staff direttivi. Supporta, con un linguaggio semplice e discorsivo, quanti desiderano comprendere meglio la funzione complessa del capo di istituto e le azioni strategiche e pragmatiche nella nuova governance del sistema scuola. Il testo, guidando la realizzazione dei documenti fondamentali della vita dell'istituto (PTOF, programma annuale, FIS e contrattazione decentrata, regolamenti e carta dei servizi), sostiene il dirigente e il suo staff nella progettazione dell'organizzazione, nel controllo di gestione e nella valutazione dei risultati della scuola: dai supporti più veloci e stringati, funzionali alle riunioni di staff, a quelli più articolati, relativi ai report finali di valutazione, indispensabili per un'immediata ed efficace rendicontazione agli organi collegiali e alle famiglie.

253 funzionari...

Edizioni Giuridiche Simone 2018

Disponibile in 3 giorni  
NOVITA PROFESSIONALE

20,00 €
Il MIUR ha indetto un concorso pubblico, per esami, a 253 posti di funzionario amministrativo-giuridico-contabile, area III, posizione economica F1 (G.U. 27-3-2018, n. 25). Questo volume è finalizzato alla preparazione della prova preselettiva che i candidati dovranno superare per potere accedere alle successive prove scritte e, quindi, al colloquio interdisciplinare. In particolare, la prova preselettiva consisterà nella somministrazione di 100 quesiti a risposta multipla, vertenti sulle seguenti discipline: Diritto costituzionale; Diritto dell'Unione europea; Diritto amministrativo; Diritto civile; Contabilità pubblica; Diritto del lavoro, con particolare riferimento al pubblico impiego; Elementi di organizzazione del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca e delle istituzioni scolastiche. Il testo, dunque, offre oltre 900 quiz su ciascuna delle suddette materie; ad esso, inoltre, è collegato un software, accessibile tramite il QRcode inserito nel volume, per infinite simulazioni della prova.

253 funzionari...

Maggioli Editore 2018

Disponibile in 3 giorni  
CONCORSI VARI

29,00 €
Il volume è una ricca raccolta di quesiti a risposta multipla per la preparazione a tutte le prove del concorso (preselettiva, scritte e orale) per 253 funzionari amministrativo-giuridico-contabili al MIUR, pubblicato in G.U. n. 25 del 27 marzo 2018. Attraverso i tanti quesiti proposti e i commenti alle risposte esatte il candidato potrà testare il proprio grado di preparazione. Il testo riporta batterie di quesiti relative a tutte le materie indicate nel bando, risultando così uno strumento completo, di indispensabile supporto per la preparazione di tutte le prove previste. L'iter concorsuale prevede una prova preselettiva e due prove scritte (di cui una consistente in quesiti a risposta sintetica e l'altra in un elaborato) sulle seguenti discipline: diritto costituzionale; diritto dell'Unione europea; diritto amministrativo; diritto civile; contabilità pubblica; diritto del lavoro; organizzazione del Ministero dell'istruzione dell'Università e della ricerca e delle istituzioni scolastiche. Relativamente a queste materie, al volume è associato un simulatore che consente di riprodurre, sulla base degli stessi quesiti riportati su carta, le modalità di svolgimento della prova preselettiva. Al simulatore si accede attraverso il codice riportato in coda al testo. La prova orale verterà invece, in aggiunta alle materie di cui alle prove scritte, su: diritto penale; diritto processuale civile e del lavoro; elementi sullo stato giuridico del personale docente.

253 funzionari MIUR...

Maggioli Editore 2018

Disponibile in libreria  
CONCORSI VARI

54,00 €
In G.U. 27 marzo 2018, n. 25 è stato pubblicato il bando per l'assunzione di 253 funzionari amministrativo-giuridico-contabili presso il MIUR. Il presente kit è uno strumento efficace per prepararsi a tutte le prove concorsuali (preselettiva, scritte e orale), proponendo: il manuale, ovvero una trattazione chiara delle materie indicate nel bando per tutte le prove previste. In questo volume le discipline aggiuntive oggetto di prova orale sono riportate on line per consentire maggiore facilità di utilizzo del testo durante la preparazione delle prove preselettiva e scritte; la raccolta di quesiti a risposta multipla e commentata su tutte le materie previste dal bando per le prove preselettiva, scritte e orale. I quesiti riportati sono anche inseriti in un software che consente infinite esercitazioni e simulazioni della prova preselettiva. L'iter concorsuale è così articolato: una prova preselettiva in quesiti sulle stesse discipline previste per le prove scritte; due prove scritte, di cui la prima consistente nella somministrazione di una serie di quesiti a risposta sintetica e la seconda nella redazione di un elaborato; un colloquio orale vertente, in aggiunta alle materie di cui alle prove scritte, su ulteriori discipline indicate nel bando.

Concorso 253 Funzionari...

Mariani Giuseppe
Editest 2018

Disponibile in 3 giorni  
CONCORSI VARI

34,00 €
Rivolto a quanti intendono prepararsi al concorso per 253 Funzionari amministrativo-giuridico-contabili indetto dal MIUR (G.U. 27 marzo 2018, n. 25), il testo riporta le nozioni teoriche di base per affrontare la preselezione e le due prove scritte: diritto costituzionale; diritto dell'Unione europea; diritto amministrativo; diritto civile; contabilità pubblica; diritto del lavoro, con particolare riferimento al pubblico impiego; elementi di organizzazione del MIUR e delle istituzioni scolastiche. Particolare attenzione è dedicata al rapporto di pubblico impiego e alle problematiche tipiche del personale scolastico, anche alla luce dei nuovi CCNL (quello del Comparto Funzioni centrali e quello del Comparto Istruzione e ricerca). Al termine del volume, tre simulazioni consentono di verificare il livello di preparazione raggiunto e esercitarsi in vista della prova di preselezione. Con software di simulazione che consente di esercitarsi mediante test a risposta multipla e simulare lo svolgimento della prova di preselezione.

La scuola che serve all'Italia....

Serio Giuseppe
Pellegrini 2018

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
"La buona scuola" di cui mi occupo in questo mio lavoro è quella a cui faccio riferimento nel titolo e nel testo; la scuola che, in certi aspetti, coincide con quella che il MIUR ha codificato non in modo definitivo, se ancora - come mi suggerisce Luciano Corradini - continua il torrente di iniziative ministeriali per realizzarla nel disegno organico più completo. La mia proposta è un'ipotesi sperimentale che ciascuna istituzione può realizzare nell'ambito dell'autonomia didattica; è una speranza per i giovani nel caso fossero supportati dalla rete dei genitori, dei docenti e dei volontari in dialogo per costruire una società sulla misura della dignità e a prescindere dal colore della pelle, della religione professata e della cultura di appartenenza...

Promuovere e diffondere la cultura...

Toni Paola
Zeroseiup 2018

Disponibile in 3 giorni

12,80 €
L'innovazione tecnologica oggi offre grandissime opportunità per comunicare i valori dei servizi educativi e per raggiungere grandi pubblici. Molti gli strumenti a disposizione, ma ognuno ha peculiarità specifiche e sottostà a regole che bisogna imparare e usare. Dal cartaceo al web, dalla newsletter ai social, dalla riunione interna al blog, all'uso del linguaggio e delle immagini: un viaggio, una esplorazione per cercare, indagare, analizzare e scegliere quelli più idonei per valorizzare la comunicazione dei servizi educativi per la prima infanzia.

Leadership per l'innovazione nella...

Profumo F.
Il Mulino 2018

Disponibile in libreria  
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

21,00 €
Qual è il ruolo delle leadership educative oggi? Quali sfide sono dettate dall'innovazione nella scuola e quali le leve del cambiamento? Qual è il ruolo del «regista», il dirigente scolastico, e del «direttore d'orchestra», il docente, nel guidare gli studenti e il personale scolastico verso i nuovi orizzonti dettati dalla nuova scuola? Quale il ruolo del digitale: strumento o tormento? Opportunità o pericoli? E quali i modi per utilizzare al meglio la tecnologia, non come strumento contingente, ma come un vero e proprio nuovo approccio culturale, di pensiero e pedagogico, che aiuti a creare nuove abilità per i ragazzi e nuovi modi di interpretare l'educazione? Sono questi i principali nodi tematici che vengono affrontati dagli autori del presente volume, a vario titolo protagonisti attivi nel mondo della formazione e della scuola, con l'obiettivo di sottolineare il ruolo della formazione dei docenti nel guidare e affrontare tutti assieme - dirigenti scolastici, insegnanti e studenti - le sfide dettate dal futuro della scuola e dei giovani di oggi, professionisti del domani.

Aprire le porte. Per una scuola...

Bevilacqua Piero
Castelvecchi 2018

Disponibile in 3 giorni

17,50 €
Da quasi un ventennio - non diversamente da quanto, in varia misura, accade nel resto d'Europa - la scuola italiana è sottoposta a una pressione "riformatrice" che tende a subordinare gli assi formativi dei ragazzi a scopi economici e strumentali. È la scuola-azienda che oramai vediamo profilarsi nitidamente sotto i nostri occhi. Oggi i legislatori europei e italiani chiedono che già a partire dai 5-6 anni i bambini sviluppino attitudini alla competizione, a fare impresa, ad "assumersi rischi", ecc. Con la legge della "Buona Scuola" e l'alternanza scuola-lavoro si pretende addirittura di risolvere il «problema della disoccupazione in Italia» - questione mondiale che ha bisogno di ben altra cura - facendo perdere sino a 400 ore di studio ai nostri ragazzi, spesso sottoposti a sfruttamento da imprese private. Il libro "Aprire le porte", opera a più mani di insegnanti, docenti universitari e studiosi di varia formazione, mette soprattutto a nudo gli errori e i danni di questa stagione di destrutturazione della nostra scuola. Ma al tempo stesso propone idee e linee riformatrici nuove in grado di rimettere questa istituzione al centro di un processo educativo non finalizzato al mercato del lavoro, ma alla formazione di persone in grado di affrontare le complesse sfide del nostro tempo.

Istruttore direttivo e coordinatore...

Edizioni Giuridiche Simone 2018

Disponibile in libreria  
CONCORSI VARI

36,00 €
Il testo offre una trattazione organica e sistematica di tutti gli argomenti necessari per la preparazione ai concorsi locali per Istruttori direttivi e Coordinatori pedagogici nei servizi educativi nonché per perfezionare le competenze professionali sempre più elevate di queste figure, che riflettono l'accresciuta importanza del ruolo dei servizi per l'infanzia. Da ultimo, la c.d. Riforma 0-6 anni, approvata con il D.Lgs. 65/2017, di attuazione della L. 107/2015 (c.d. Buona Scuola) ha previsto un sistema integrato di educazione e istruzione dalla nascita fino ai 6 anni al fine di sviluppare potenzialità di relazione, autonomia, creatività e apprendimento in un adeguato contesto affettivo, ludico e cognitivo. Al fine di facilitare lo studio e costruire una proficua preparazione, in linea con i programmi presenti nei più recenti bandi di concorso comunali, il volume è strutturato in parti che raggruppano gli argomenti richiesti nelle diverse selezioni concorsuali che sono: Legislazione sui servizi educativi, Elementi di psicologia, Elementi di pedagogia, Progettazione educativa, Integrazione e inclusione, Salute e sicurezza, Nozioni di diritto amministrativo, Nozioni di diritto degli enti territoriali e pubblico impiego, Organizzazione dei servizi e gestione del personale Il manuale è arricchito anche da una serie di espansioni online di approfondimento, accessibili tramite il Qr Code che trovi all'interno del volume.

La strada maestra. Tracce di storia...

Zeroseiup 2018

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
La pubblicazione vuole ricordare, a 50 anni dall'istituzione delle scuole materne statali, il contributo dato dalle scuole dell'infanzia comunali per traghettare dalla sponda assistenziale a quella educativa le istituzioni tese all'educazione dei bambini. Sono descritte le esperienze nate nei Comuni capoluogo dell'Emilia-Romagna. In questa cronistoria gli autori, pur seguendo una falsariga cronologica, ci narrano storie diverse per stile, per uso delle fonti e per accentuazione di aspetti ritenuti significativi per la vita delle scuole dell'infanzia comunali del proprio capoluogo, pur facendo riferimento a valori condivisi da amministratori, tecnici, insegnanti, genitori... La pubblicazione vuole essere un atto di amore verso questa affascinante impresa, uno sforzo di lettura degli inizi e dei decenni successivi per riscoprire valori, senso e motivazioni profonde che l'hanno originata.

Dire bravo non serve. Un nuovo...

Orsi Marco
Mondadori 2017

Disponibile in 3 giorni  
DIDATTICA

18,00 €
L'approccio della scuola senza zaino è una rivoluzione pedagogica e didattica che mette al centro il bambino, la sua indipendenza e autonomia, e lo aiuta a sviluppare la sua creatività e la sua responsabilità nello studio come nella vita. Ideato quindici anni fa da Marco Orsi, questo metodo si ispira anche agli ideali di Maria Montessori ed è in linea con le ricerche più recenti sulle pratiche didattiche efficaci. Si è fatto strada nella scuola pubblica coinvolgendo, istituto dopo istituto, 328 scuole in tutta Italia. Propone per esempio il rispetto come alternativa al sistema dei premi e delle punizioni, che induce i bambini ad "accontentare" le aspettative dell'adulto anziché seguire le proprie autentiche disposizioni interiori. Oppure i compiti di realtà, attività in grado di avvicinare gli studenti fin da piccoli a situazioni da grandi e comunque utili alla vita sociale. Questo libro si rivolge non solo agli insegnanti ma anche ai genitori, per suggerire un nuovo approccio alla gestione della vita scolastica dei propri figli, dai voti ai compiti a casa. E aiutarli, grazie a esempi concreti e consigli e attività pratiche, ad accompagnare i bambini in un percorso che li renda davvero grandi. "Educare alla responsabilità è aiutare le nuove generazioni a prendere via via in mano il proprio destino, la propria vita, sapendola orientare verso un orizzonte particolare, unico, che diventa risposta originale alle caratteristiche che ciascuno possiede. E prendere in mano la propria vita significa dispiegare al meglio talenti e potenzialità, avere l'ambizione di dare corpo ai sogni percorrendo strade inedite, senza lasciarci abbacinare da itinerari consueti, magari facili e rassicuranti, anche perché poco impegnativi, ma incapaci di rispondere a quel bisogno di originalità che ognuno di noi si porta dentro".

A scuola di futuro. Per...

Goleman Daniel
BUR Biblioteca Univ. Rizzoli 2017

Disponibile in 3 giorni

11,00 €
I continui mutamenti del nostro mondo spesso ci sfuggono. Sono troppo grandi, o forse siamo noi troppo lenti per capirli davvero. Nel frattempo i bambini crescono in un ambiente di cambiamento tecnologico, sociale ed ecologico senza precedenti. Come possono questi giovani cittadini, consumatori e futuri decisori, essere aiutati a navigare nella nuova realtà complessa? A partire da questo fondamentale interrogativo Daniel Goleman e Peter Senge affrontano i limiti dell'attuale sistema educativo - strutturato più di 200 anni fa! sostenendo la necessità di sviluppare già dai primi anni tre set di abilità cruciali: consapevolezza di sé, empatia e cura degli altri, comprensione dei sistemi più ampi che ci circondano. Un intervento importante con modelli di programmi educativi, strumenti ed esempi pratici per l'introduzione di questi concetti nelle scuole. Per insegnanti e genitori alla ricerca del vero potenziale degli studenti.

Una scuola per le persone....

Barbagli Lorenzo
Helicon 2017

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Debate, flipped classroom, cooperative learning, problem posing and solving, narratività, stili di leadership, BES e DSA, inclusione, didattica per competenze e compensativa, apprendimento, valutazione, alternanza scuola/lavoro, multimedialità sono le parole diffuse nella scuola di oggi. Tecniche e strumenti su cui discutere per aiutare la scuola e gli insegnanti a vincere il confronto con la complessa società di oggi. In questo volume l'autore ne discute l'efficacia e l'utilità dentro un orizzonte pedagogico con l'obiettivo di restituire senso all'azione educativa. Una scuola per le persone, per gli studenti e per gli insegnanti che getti le basi per una società fondata sui valori ed il piacere di apprendere.

Sistemi scolastici d'Europa

Cappa C.
Anicia (Roma) 2017

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
La dimensione internazionale e l'attenzione rivolta alle pratiche in uso nei contesti esteri sono, oggi, aspetti sempre più rilevanti che caratterizzano lo sviluppo dell'istruzione di tutti i paesi del nostro Continente, rendendo la conoscenza dei sistemi scolastici europei un elemento imprescindibile e prezioso sia per gli studiosi delle politiche educative sia per gli insegnanti in formazione. Mirando ad arricchire il bagaglio di conoscenze e di competenze attualmente richiesto al ricercatore come all'insegnante, il volume presenta i risultati di un'ampia ricerca internazionale volta a offrire un quadro informativo e critico dei sistemi d'istruzione di alcuni paesi europei particolarmente significativi. Si è scelto, quindi, di proporre al lettore dei testi che consentissero un ingresso di alto profilo nelle diverse realtà prese in esame, coniugando il vaglio critico operato dai diversi autori con la puntuale illustrazione di informazioni aggiornate altrimenti di difficile reperibilità. Il saldarsi di ricostruzione storica e approfondimento delle modificazioni in atto, inoltre, permette di valutare l'emergere e l'imporsi di alcuni temi che, pur trasversali alle diverse realtà nazionali, sono da esse declinate a partire dalle loro tradizioni e in stretto legame con le condizioni sociali e politiche che si sono create negli ultimi anni.

Educare l'infanzia nel mondo dei...

Di Bari Cosimo
Anicia (Roma) 2017

Disponibile in 3 giorni

23,00 €
La presenza di televisione, di strumenti touchscreen e di altri media è sempre più ricorrente e sempre più ingombrante nella vita dell'infanzia. Andando oltre la "mitologia" dei nativi digitali, è auspicabile che gli adulti - e quindi la scuola e i servizi educativi, ma anche la famiglia - collaborino per trasformare quella che è una "naturale" confidenza dei bambini in una competenza, ovvero accompagnino i bambini nel rapporto con gli strumenti comunicativi per far sì che essi diventino sempre più consapevoli, critici e creativi. Il modello della Media Education può dunque essere applicato a partire dalla prima e dalla primissima infanzia, attraverso una sensibilizzazione di genitori, educatrici, educatori e insegnanti e attraverso un uso "ecologico", problematico e riflessivo degli stessi strumenti in ambito educativo, istruttivo e formativo. Senza farsi terrorizzare dai pericoli o incantare dalle potenzialità, ma anzi rendendosi consapevoli dei rischi e trasformandoli in opportunità.

Inglese nel concorso per dirigenti...

Mayol Sara
Editest 2017

Disponibile in libreria  
CONCORSI VARI

22,00 €
Il volume, interamente in lingua inglese, consente ai candidati al concorso per Dirigenti scolastici di acquisire le competenze linguistiche necessarie per affrontare quelle parti delle prove, scritte e orali, che si svolgeranno in lingua straniera. Il testo presenta in una prima parte i principali modelli di apprendimento e il loro impiego nella organizzazione degli ambienti di apprendimento, nella progettazione didattica, nella valutazione degli apprendimenti. La seconda parte analizza nel dettaglio i diversi modi di "fare lezione" - dalla lezione frontale a quella partecipata - e i diversi metodi, grazie anche all'apporto delle nuove tecnologie. Sono esaminati i presupposti dell'apprendimento collaborativo e cooperativo e le relative teorie di riferimento. Chiudono l'opera due utili Appendici, anch'esse interamente in inglese, sull'ordinamento scolastico italiano e degli Stati dell'Unione europea.

Francese nel concorso per dirigenti...

Mayol Sara
Editest 2017

Disponibile in 3 giorni  
CONCORSI VARI

22,00 €
Il volume, interamente in francese, consente ai candidati al concorso per Dirigenti scolastici di acquisire le competenze linguistiche necessarie per affrontare quelle parti delle prove, scritte e orali, che si svolgeranno in lingua straniera.Il testo presenta in una prima parte i principali modelli di apprendimento e il loro impiego nella organizzazione degli ambienti di apprendimento, nella progettazione didattica, nella valutazione degli apprendimenti.La seconda parte analizza nel dettaglio i diversi modi di "fare lezione" - dalla lezione frontale a quella partecipata - e i diversi metodi, grazie anche all'apporto delle nuove tecnologie. Sono esaminati i presupposti dell'apprendimento collaborativo e cooperativo e le relative teorie di riferimento. Chiudono l'opera due utili Appendici, anch'esse interamente in francese, sull'ordinamento scolastico italiano e degli Stati dell'Unione europea.

A scuola di futuro. Manifesto per...

Goleman Daniel
Rizzoli Etas 2016

Disponibile in 3 giorni  
DIDATTICA

13,00 €
I continui mutamenti del nostro mondo spesso ci sfuggono. Sono troppo grandi, o forse siamo noi troppo lenti per capirli davvero. Nel frattempo i bambini crescono in un ambiente di cambiamento tecnologico, sociale ed ecologico senza precedenti. Come possono questi giovani cittadini, consumatori e futuri decisori, essere aiutati a navigare nella nuova realtà complessa? A partire da questo fondamentale interrogativo Daniel Goleman e Peter Senge affrontano i limiti dell'attuale sistema educativo - strutturato più di 200 anni fa! sostenendo la necessità di sviluppare già dai primi anni tre set di abilità cruciali: consapevolezza di sé, empatia e cura degli altri, comprensione dei sistemi più ampi che ci circondano. Un intervento importante con modelli di programmi educativi, strumenti ed esempi pratici per l'introduzione di questi concetti nelle scuole. Per insegnanti e genitori alla ricerca del vero potenziale degli studenti.

La buona scuola. Una riforma...

Pazzaglia Luciano
La Scuola 2016

Disponibile in libreria  
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

12,50 €
Il volume ripercorre l'iter che ha condotto all'approvazione della Buona Scuola, la legge riguardante la riforma del sistema dell'istruzione e della formazione nel nostro Paese. Si tratta, senza dubbio, di una legge di grande interesse se non altro per la sua scommessa sull'autonomia degli istituti scolastici; ma la riforma che essa prospetta è ancora allo stato di abbozzo. In realtà, non tutte le disposizioni sono coerenti con la scelta autonomistica; inoltre, la definizione di diverse e delicate questioni è rinviata ai futuri decreti delegati. Solo quando sapremo come il governo intende aiutare la scuola ad adempiere i compiti della Repubblica, potremo capire se la Buona Scuola è davvero la prima tappa di un nuovo indirizzo di politica scolastica.

Valutare e certificare le competenze

Castoldi Mario
Carocci 2016

Disponibile in libreria  
DIDATTICA

28,00 €
La certificazione delle competenze è ormai a regime anche nella scuola italiana, sia per il primo che per il secondo ciclo di istruzione, e costituisce un radicale cambiamento nei modi e nelle forme della valutazione scolastica. Per applicarla si tende a focalizzare l'attenzione su come compilare le diverse voci del documento: di fatto rimane sostanzialmente immutato il processo valutativo che ne precede la compilazione, salvo qualche piccola revisione formale alle intestazioni del registro (elettronico) o alla delibera del collegio docenti. Nel volume si propone di ribaltare la prospettiva e di assumere il modello come ultimo passo di una revisione profonda del processo valutativo; si tratta di una strada decisamente più impervia e impegnativa, ma ineludibile. In gioco c'è un diverso modo di pensare l'apprendimento, un allargamento dello sguardo valutativo ad aspetti spesso trascurati quali: i processi attraverso cui mobilitare i propri apprendimenti, una pluralità di punti di vista e di strumenti con cui raccogliere dati e informazioni, una diversa gestione della fase di attribuzione del giudizio, la valutazione vista come risorsa per l'apprendimento.

A scuola senza zaino. Il metodo del...

Orsi Marco
Erickson 2016

Disponibile in 3 giorni  
DIDATTICA

19,00 €
La sorprendente diffusione del movimento "Senza Zaino" ha condotto a questa nuova edizione della guida, rivista e aggiornata, il cui punto di partenza è la riflessione sull'oggetto zaino, emblema di luoghi inospitali che rimanda a un modello pedagogico improntato all'individualismo e alla standardizzazione. Ad esso si contrappongono i valori promossi da "Senza Zaino", la comunità, l'ospitalità e la responsabilità. Il libro si propone di individuare pratiche e fornire strumenti didattici capaci di orientare il processo di insegnamento e l'azione stessa del docente, affrontando i 5 passi che portano, ispirandosi alla struttura della bottega artigiana, alla realizzazione delle scuole "Senza Zaino": 1. organizzare gli spazi (strumenti e tecnologie didattiche); 2. organizzare la classe (differenziare l'insegnamento); 3. progettare e valutare le attività; 4. gestire la scuola-comunità; 5. coinvolgere i genitori, aprirsi al territorio. Un itinerario di cambiamento che viene percorso oggi da più di 100 istituti sparsi su tutto il territorio nazionale, una rete che testimonia una spinta all'innovazione quanto mai vitale e attuale.

In classe con la testa. Teoria e...

Berto Francesco
la meridiana 2016

Disponibile in 3 giorni

18,50 €
La classe, ci dicono gli autori di questo libro, funziona come un qualsiasi gruppo con dinamiche e potenzialità che fanno di un insieme di persone una trama di relazioni significative. La teoria sui gruppi e la metodologia del lavoro con i gruppi possono pertanto rappresentare per la scuola e i docenti di oggi un punto di snodo tra l'impotenza di fronte agli atteggiamenti problematici di giovani allievi e la possibilità di insegnare loro a imparare traendone soddisfazione. Il gruppo è il luogo che contiene le singole identità dando loro forma e, attraverso un incessante processo evolutivo, aiuta ogni individuo a maturare, imparare e conoscere. Per gli alunni entrare in classe "con la testa" significa poter fare un'esperienza di apprendimento che li sproni a saper interagire con gli altri sapendo appassionarsi alla conoscenza di se stessi. Costruire questo spazio dove il tempo trascorso insieme divenga tempo per crescere richiede arte, conoscenza e tecnica ed inoltre richiede docenti che sappiano leggere, interpretare e dare significato agli stati d'animo che attraversano il percorso che porta dei singoli allievi a divenire parte di un gruppo classe. Questo processo, che sfocia in un sentimento di appartenenza, è rappresentato da una scolaresca nella quale gli allievi si riconoscono, rispettano e stimano pur nell'evitabile conflittualità che li mantiene in ricerca. Questo accordo e disaccordo, che si fonde, intreccia e urta, alla fine diviene un corale incontro che crea una sinfonia capace di fare da sfondo integratore a tutti gli alunni. Ogni allievo, appoggiandosi su questa base sicura, può rielaborare nozioni, imparare teorie, esplorare oltre il noto senza la paura di trovarsi da solo di fronte a quelle esperienze insormontabili e inquietanti che, attraverso l'apprendimento di qualcosa di nuovo, inedito e sconosciuto lo invitano a cambiare.

Prospettive di ricerca pedagogica

Elia Giuseppe
Progedit 2016

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Le problematiche affrontate all'interno del testo (la ricerca pedagogica, la solidarietà, la famiglia, la comunicazione, l'educazione interculturale, l'educazione alla politica) rappresentano alcuni dei nuclei tematici emergenti sui quali la pedagogia è chiamata a dare delle risposte e a proporsi a livello interdisciplinare nell'ambito del dibattito scientifico e culturale. La pedagogia, infatti, nel momento in cui si propone di raccogliere le sfide educative della società della complessità, manifesta immediatamente un carattere, cioè la necessaria adattività. Essa cerca, quindi, di delineare orientamenti per l'azione che necessariamente sono radicati nella storia e nella cultura e che devono rapportarsi alle varie istituzioni e ai differenti ruoli educativi presenti nella società dalla quale essa scaturisce.

La scuola sbagliata. Nella Buona...

Frabboni Franco
Anicia (Roma) 2016

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
Il Novecento ha lasciato in eredità, insieme a tante contraddizioni, anche un patrimonio di teorie e pratiche formative in grado di essere riferimento saldo e colto per la progettazione di esperienze istruttive ed educative. Una istruzione e una educazione che puntano con intenzione, consapevolezza, impegno alla costruzione di forme di cittadinanza attiva e solidaristica. Ed è innanzitutto a questa eredità che il presente lavoro guarda, al fine di comprendere e interpretare i rischi di smantellamento cui è esposta la nostra modellistica educativa, per tanti versi ancora apprezzabile e di alto valore formativo, a fronte della messa a regime di un modello di riforma (quello della Buona Scuola) che sembra aver perduto la memoria di quanto di innovativo la scuola italiana ha prodotto nella seconda metà del Novecento. La scuola italiana va, allora, difesa. Soprattutto quella dei margini e delle periferie, delle "briciole" e della speranza emancipativa che, a partire dal preobbligo e dall'obbligo, ha saputo mostrare in più occasioni e a più livelli il proprio valore.

Il cappellino verde. Infanzia,...

Cardarello Roberta
Anicia (Roma) 2016

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
Quello verde è il cappello della creatività secondo la nota metafora di De Bono. Sulla testa dei bambini avrà dimensioni ridotte ma non sarà meno magico. Il volume affronta i segnali di qualità creativa che si possono riscontrare già nell'infanzia, e li esamina per ritrovarvi suggerimenti e linee di azione didattica. Con un approccio psicopedagogico il volume si confronta con alcune attività ordinarie nella scuola dell'infanzia e indaga condizioni e contesti che possono promuovere nei bambini, senza forzature, posture di pensiero sia razionale che immaginativo, in particolare nei contesti di gioco, di lettura e di esplorazione.

La qualità del fare scuola....

Bonazza Vincenzo
Anicia (Roma) 2016

Disponibile in 3 giorni

18,50 €
Il presente volume intende argomentare su due modelli didattici che possono contribuire a migliorare la qualità dell'istruzione. Il primo modello è il mastery learning debitamente aggiornato. Ci interessa precisare che non si tratta di un modello teorico elaborato a tavolino (faremmo altrimenti, come dice Benedetto Vertecchi, della "cattiva pedagogia"), ma di un modello sperimentato a più riprese a livello internazionale, come sottolineato anche dal recente dibattito sull'evidence based education. L'altro modello discusso è denominato flipped classroom. In esso si intende capovolgere ciò che tradizionalmente si realizza tra le pareti scolastiche: pertanto quello che per la maggior parte del tempo si faceva a casa, ora viene spostato in aula, mentre ciò che per la maggior parte del tempo si faceva in aula ora viene dirottato a casa. Si sposta la lezione frontale ai tempi domestici (mediante la realizzazione di videolezioni ad hoc), al fine di utilizzare il tempo scolastico per lo svolgimento di attività più gratificanti e coinvolgenti per gli allievi.

Una scuola di classe. Orientamento...

Romito Marco
Guerini Scientifica 2016

Disponibile in 3 giorni

22,50 €
Quali fattori condizionano la scelta della scuola superiore in Italia? Quale ruolo può svolgere l'orientamento scolastico per rendere il sistema di istruzione più equo? È possibile che le pratiche orientative rafforzino il peso delle origini sociali sui destini educativi degli studenti? Frutto di una ricerca etnografica, il libro si interroga sul rapporto tra scuola e disuguaglianze, tra scelte educative e condizionamenti sociali. Attraverso un'immersione nella quotidianità scolastica e un rapporto prolungato con docenti, studenti e genitori, analizza nel dettaglio i processi di orientamento al termine della scuola media: uno snodo cruciale nella differenziazione sociale della popolazione studentesca. Vengono così analizzate le ambivalenze e le contraddizioni attraverso cui la scuola prova a rispondere a una delle funzioni principali che le sono attribuite dalla Costituzione della Repubblica: garantire l'uguaglianza delle opportunità.

Progettare per unità di competenza...

Capperucci Davide
Franco Angeli 2016

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Il curricolo esplicita le scelte educative e didattiche della scuola, proponendo percorsi formativo-culturali funzionali a intercettare i bisogni degli alunni e delle loro famiglie. Con la scuola dell'autonomia prima e con la Buona Scuola poi, il curricolo ha subito una curvatura nella prospettiva delle competenze, recependo quanto definito dalle recenti politiche europee per l'istruzione. Le competenze chiave di cittadinanza e quelle di base oggi rappresentano il traguardo ultimo della formazione scolastica, in grado di valorizzare la singolarità e le potenzialità di ciascuno. Per un'effettiva realizzazione del curricolo per competenze le scuole necessitano di strumenti metodologici rigorosi, sperimentati sul campo e validati dalla ricerca, da utilizzare nella progettazione e attuazione degli interventi didattici. Nel volume viene pertanto presentato un nuovo dispositivo metodologico per la progettazione curricolare, centrato sulle "unità di competenza", impiegato in numerosi percorsi di ricerca-formazione con gli insegnanti e funzionale allo sviluppo di conoscenze dichiarative e procedurali e di competenze personali. Rivolto agli insegnanti in formazione, a quelli in servizio e a coloro che si occupano di ricerca didattico-sperimentale applicata alla scuola, il testo ha l'obiettivo di migliorare la qualità della progettazione curricolare e i risultati di apprendimento degli alunni.

Compresenza didattica inclusiva....

Ianes D.
Erickson 2015

Disponibile in 3 giorni

18,50 €
La compresenza è una risorsa preziosa per realizzare una didattica realmente inclusiva, promuovere gli apprendimenti e offrire esperienze formative significative. I docenti ne hanno ben chiari i vantaggi e i benefici, ma spesso la considerano un'utopia, un progetto importante ma difficile da attuare, anche a causa della scarsità delle risorse. Questo libro dimostra invece che realizzare una compresenza didattica è possibile. A questo scopo, la prima parte, teorico-metodologica, affronta: il valore strategico della compresenza ai fini dell'inclusione; i diversi modelli di co-teaching e una serie di strumenti per la loro attuazione in classe (questionari, format, griglie di valutazione); il contesto normativo italiano in cui attuare la compresenza. La seconda parte, invece, più pratica e operativa, dà voce a 11 esperienze di compresenza attuate nella scuola italiana, di cui: 1 nella scuola dell'infanzia, 6 nella scuola primaria, 3 nella scuola secondaria di I grado; 1 nella scuola secondaria di II grado.

Il regolamento in materia di...

Molinari Luciano
Anicia (Roma) 2015

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Nel 2010 è stata riformata tutta l'area del secondo ciclo di istruzione. Con i decreti del Presidente della Repubblica del 15 marzo dello stesso anno, sono state emanate le nuove norme relative ai licei, agli istituti professionali e agli istituti tecnici. Nel 2012 vengono pubblicate le "Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo di istruzione". Documenti, tutti, che contengono ampi riferimenti alla dimensione europea dell'educazione. La stessa affermazione si trova nelle "Linee guida" per gli istituti tecnici. Di qui la inderogabile necessità di una rilettura critica, come aggiornamento alle intervenute innovazioni, del DPR n. 275 del 1999 contenente il Regolamento sull'autonomia scolastica, che costituisce la magna charta del nuovo progetto di scuola.

Certificare le competenze nella...

Boccia Pietro
Anicia (Roma) 2015

Disponibile in 3 giorni

23,00 €
La scuola italiana, oggi, deve progettare il curricolo per lo sviluppo delle competenze nel primo ciclo d'istruzione, nel primo biennio obbligatorio e non solo del secondo ciclo. Le competenze non possono mai essere acquisite in maniera definitiva e, pertanto, devono avvalersi di una continua e progressiva implementazione di conoscenze, abilità e disposizioni personali (il sé), sociali (il sé e gli altri), metodologiche (il sé e le cose) in contesti di studio, di lavoro e di crescita personale e professionale. La progettazione per lo sviluppo delle competenze deve, perciò, basarsi sulla trasversalità delle discipline e sulla progressività dei curricoli verticali. Le discipline devono, di conseguenza, essere affrontate, impiegando una didattica trasversale e laboratoriale, focalizzata sul soggetto che apprende. In tal modo, la valutazione e la certificazione delle competenze, riguardanti gli alunni/studenti, possono realizzarsi durante l'intero processo didattico, includendo la raccolta "in corso d' opera" della documentazione sugli elementi del loro apprendimento formale, non formale e informale (D.Lgs l . 13/2013).

L'organizzazione e la gestione...

D'Addazio Marina
Anicia (Roma) 2015

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
Con la L. 107/2015, gli spazi di autonomia delle scuole vengono ulteriormente estesi. La pratica organizzativa esige, però, una ricerca teorica (giuridica e scientifica) di riferimento che dia conto e ragione di certe previsioni normative, affinché attraverso esse ciascuna scuola possa leggere la propria realtà e spendersi al massimo della flessibilità consentita per garantire il vero successo formativo in chiave inclusiva. Questa opera, già edita nel 2008, è stata aggiornata per offrire al lettore un quadro unitario ed attuale del punto di arrivo del riconoscimento dell'autonomia funzionale delle scuole autonome e della proporzionata responsabilità/discrezionalità dei dirigenti scolastici, nonché dei nuovi compiti dei docenti.

La «buona scuola». Analisi critica...

Boccia Pietro
Anicia (Roma) 2015

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Una società globale, che è, per i continui processi migratori, costretta a rispondere alle sfide delle diversità etniche e culturali, non può prescindere dall'educazione interculturale e dalla crescita inclusiva. La scuola deve, perciò, essere in grado, oggi, non solo di elaborare criticamente le conoscenze e l'intercultura ma anche di promuovere interrogativi e spiegazioni non riconducibili alla dimensione limitativa dei test. La legge n. 107/2015, criticamente analizzata e commentata nel presente volume la "Buona Scuola", non offre alcuna risposta a tali sfide. Anzi, i contenuti di tale legge, tranne che per alcuni punti, come la programmazione/progettazione del Pof, trasformata da annuale a triennale (Ptof), la titolarità e la sede di servizio non più di una singola istituzione scolastica ma dell'ambito territoriale e il Comitato di valutazione dei docenti, dove è prevista anche la presenza dei genitori, degli studenti e di un rappresentante dell'ufficio scolastico regionale, nella stragrande maggioranza dei casi erano già presenti nella vigente legislazione scolastica. Pertanto, gli esiti, che la riforma della "Buona Scuola" si attendeva, potevano essere raggiunti in egual misura con qualche semplice circolare ministeriale.

Questioni di classe. Discorsi sulla...

Cavaletto Giulia Maria
Rosenberg & Sellier 2015

Disponibile in 3 giorni

14,50 €
Quattro riforme in quindici anni non hanno cambiato in meglio la scuola italiana. Ancora troppi giovani non raggiungono il diploma o una qualifica professionale e se ne laureano la metà della media europea. La comparazione internazionale mostra che le competenze dei nostri studenti lasciano a desiderare in molte zone del paese. Non si riducono i divari territoriali e neppure le diseguaglianze sociali. L'innalzamento del livello di istruzione delle giovani generazioni non è soltanto una questione di giustizia sociale. È diventato anche un rilevante problema economico che alimenta un circolo vizioso in cui datori di lavoro poco scolarizzati cercano lavoratori poco qualificati da pagare sempre meno e troppi giovani lasciano la scuola anzitempo per mettersi in coda alla ricerca di lavori qualunque. Anche i pochi laureati faticano a trovare buone occupazioni e altri giovani decidono di non intraprendere studi universitari che promettono un futuro incerto. In questo volume le autrici mettono in fila alcune questioni sulla scuola che richiedono interventi urgenti e strutturali, e su cui esiste a livello internazionale un consenso generalizzato. Ma hanno anche voluto dare evidenza a segnali importanti di un cambiamento che nella scuola sta avvenendo silenziosamente, nonostante il grave disinvestimento di risorse che ha dovuto subire. Non servono grandi strategie per cambiare la scuola ma la capacità e la pazienza di predisporre le risorse e condividere le regole...

Forme, azioni e suoni per il...

Giusti Mariangela
Guerini Scientifica 2015

Disponibile in 3 giorni

23,50 €
In seguito alle normative del 2012, 2013, 2014, la scuola italiana dei primi decenni del 2000 ha tutte le caratteristiche per essere scuola dell'inclusione. Le normative (leggi, decreti, circolari) ci sono e rimandano alla visione globale del diritto all'e

La buona scuola

Palladino Chiara
Edizioni Giuridiche Simone 2015

Disponibile in libreria  
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

15,00 €
Questo volume esamina le novità introdotte dalla L. 107/2015, cd. Buona scuola, di riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti. Attraverso la disamina dei numerosi commi che la compongono, si percorrono le delicate tematiche affrontate dalla legge che ha inciso su diversi settori del sistema scolastico, tra cui la riaffermata autonomia, l'incremento dell'alternanza scuola-lavoro, la formazione dei docenti. Il testo normativo risulta, al fine, dopo un percorso di approvazione alquanto tormentato, come un insieme eterogeneo di disposizioni immediatamente esecutive, di ampie deleghe al Governo e di previsioni che attendono una specifica attuazione. In attesa che si completi il "pacchetto scuola", il testo si pone come strumento di approfondimento della riforma appena iniziata, tenendo conto del clima culturale e sociale in cui le misure innovative sono state adottate e dei relativi effetti pratici sul sistema nazionale di istruzione. Contenuti del volume: Organico dell'autonomia; Potenziamento dell'offerta formativa; PTOF; Competenze del dirigente; Formazione dei docenti; Scuola digitale.

Requiem per la scuola? Ripensare il...

Bottani Norberto
Il Mulino 2013

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
I sistemi scolastici franano ovunque, anche laddove sembrano stabili. La scuola sembra più che altro supplire a strutture familiari e sociali in crisi e si trova a somministrare terapie psicopedagogiche a una popolazione giovanile perturbata, sprovveduta di punti di riferimento. Nell'attuale scuola di massa gli insegnanti non hanno nemmeno più la funzione che avevano i loro predecessori di selezionare le élite intellettuali, e di meritarsi con ciò il riconoscimento sociale. Gli odierni sistemi scolastici ­ di stampo ottocentesco - registrano ovunque un duplice fallimento di efficienza e di equità: l'impossibilità di far acquisire a ognuno un bagaglio minimo di conoscenze e competenze e quello di democratizzare la società, favorendo, mediante l'istruzione, la mobilità sociale. Il divario, inoltre, tra mondo scolastico e informatico è massimo. I nativi digitali sperimentano ormai spazi aperti di apprendimento e modalità di accesso alla conoscenza molteplici, molto lontani dai riti scolastici. Ce n'è abbastanza per chiedersi su che cosa appoggiano oggi i sistemi scolastici e se hanno ancora un senso.

I 5 elementi del pensiero positivo

Burger Edward B.
Hoepli 2013

Disponibile in 3 giorni

14,90 €
Tutti siamo in grado di cambiare. I 5 elementi del pensiero positivo propone metodi pratici e stimolanti per ottenere risultati migliori. L'idea è semplice: adottando precise strategie puoi imparare a pensare in modo più efficace. I grandi geni non appartengono a una razza speciale: usano solo la mente in modo diverso. Sfruttando le tecniche illustrate nel testo, troverai sistematicamente soluzioni ingegnose ai problemi più impegnativi e scoprirai nuovi modi di vedere il tuo mondo e te stesso, portando alla luce opportunità prima invisibili. Casi reali ed esercizi pratici ti permetteranno di comprendere più a fondo qualsiasi problema, sfruttare il potere dell'errore come tappa verso il successo, sviluppare l'abitudine a porti domande e accettare un'incoraggiante realtà: tutti siamo in grado di cambiare. Ogni volta che ti senti bloccato, ti serve una nuova idea o vuoi imparare a migliorarti, I 5 elementi del pensiero positivo sarà per te una fonte d'ispirazione e una guida da seguire. Qualunque sia la tua attività, grazie a questo libro riuscirai a raggiungere il tuo obiettivo in modo più creativo, intelligente ed efficace.

Salvare la scuola nell'era digitale

Reale Giovanni
La Scuola 2013

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
La metamorfosi generazionale - innescata dalla rivoluzione digitale - rischia di produrre i suoi effetti più deleteri sul mondo della scuola; l'introduzione nella pratica didattica dei mezzi di comunicazione multimediale, infatti, dovrebbe essere l'esito non tanto di una scelta affrettata e perentoria quanto piuttosto di un processo ben studiato e che sappia rispettare tempi, modi e regole precisi. L'essenza della scuola consiste nel rapporto dinamico-relazionale fra docente e discente, ossia fra persona e persona, ma tale rapporto rischia in effetti di essere compromesso qualora ci si abbandoni ciecamente all'idolatria tecnologica. La scuola deve sì introdurre i nuovi strumenti informatici a tutti i livelli, ma deve anche salvaguardare ciò che l'uomo ha prodotto con la cultura della scrittura in due millenni e mezzo di storia. In gioco è la cultura - l'uomo.

Valutare nei sistemi formativi....

Viganò Renata
Vita e Pensiero 2012

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
La valutazione, se correttamente intesa e metodologicamente fondata, costituisce una risorsa fondamentale per il funzionamento delle organizzazioni complesse. L'analisi approfondita e rigorosa dei processi formativi rivolti ai soggetti che operano all'interno di queste ultime fornisce fondamentali indicazioni circa le logiche di funzionamento impiegate, permette di rileggere in chiave critica punti di forza e di debolezza del sistema e di meglio orientare le politiche del personale. A sostegno di questa tesi, il libro presenta un caso concreto di analisi di un sistema formativo complesso, particolarmente significativo per la molteplicità e varietà dei destinatari, per la peculiarità dei soggetti che erogano la formazione e dei percorsi posti in atto, oltre che per la complessità e specificità degli obiettivi formativi di volta in volta perseguiti. I saggi che compongono il volume approfondiscono infatti diversi aspetti del progetto di ricerca pluriennale "Analisi e monitoraggio della formazione nelle Scuole della Polizia di Stato", condotto sulla base di un accordo fra Ministero dell'Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza, Direzione Centrale per gli Istituti di Istruzione e l'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Reti di scuole e progettazione...

Biagioli Raffaella
Carocci 2012

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Promuovere la diffusione capillare delle reti nelle istituzioni scolastiche significa, da una parte, sviluppare competenze concettuali innovative per ampliare nella scuola ambienti di apprendimento imperniati sul discente, dall'altra, promuovere una cultura organizzativa che riduca le difficoltà collaborative a tutti i livelli dell'istruzione­formazione. Il volume traccia riferimenti generali e irrinunciabili per accostarsi a un sapere pedagogico e didattico­organizzativo complesso e articolato, cercando di fornire un quadro normativo e culturale delle reti di scuole.

Progettare al nido. Teorie e...

Restiglian Emilia
Carocci 2012

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Saper progettare percorsi educativi è la competenza più richiesta all'educatore della prima infanzia e qualifica una professione in costante ascesa, sostenuta oggi dai curricoli universitari a essa dedicati, ma che rischia ancora di configurarsi come mera attività assistenziale praticabile da chiunque. Il testo illustra gli elementi fondanti della progettualità educativa in un servizio per bambini da 0 a 3 anni e, a partire dai concetti di programmazione e progettazione, arriva a definire format di micro e macroprogettazione. La riflessione inoltre spazia su elementi collegati quali: il ruolo e le competenze dell'educatore nella sua relazione con i bambini, con le famiglie e con il personale della struttura e la predisposizione del setting educativo per quanto concerne tempi, spazi e materiali, soprattutto nell'ambito delle routine. Il volume intende porsi come strumento sia per la formazione degli operatori del settore, sia per lo studio universitario, ma è utile a chiunque voglia avvicinarsi al lavoro progettuale dell'educatore a partire da riferimenti teorici chiari e definiti, legati a strumenti pratici e aggiornati.

L'autonomia scolastica. Tra...

Morzenti Pellegrini Remo
Giappichelli 2011

Disponibile in 5 giorni

27,00 €
Il percorso di attuazione dell'autonomia delle Istituzioni scolastiche si è rilevato piuttosto difficoltoso, sia in ragione di una maggiore e sempre più diffusa compenetrazione nell'amministrazione statale che ne ha caratterizzato le passate vicende, sia perché i due piani, di attuazione dell'art. 21 della legge n. 59 del 1997 e di realizzazione del decentramento a favore di Regioni ed Enti locali si sono in qualche misura sovrapposti. La logica dell'autonomia scolastica si è più volte confrontata, per un verso, con il riemergere di logiche "neocentralistiche" nella gestione del settore dell'istruzione e, per altro verso, con la logica del trasferimento di funzioni amministrative verso le amministrazioni territoriali. È per questi motivi che l'autonomia delle Istituzioni scolastiche costituisce, tuttora, il modello forse meno evoluto di autonomia funzionale, proprio perciò, quello della cui costruzione meglio si evidenziano, attraverso le difficoltà, le linee portanti e i tratti più significativi. Il volume, esaminando i caposaldi della legislazione scolastica, cerca di porre anzitutto l'autonomia scolastica quale contesto imprescindibile rispetto ad un ridisegno complessivo del sistema educativo di istruzione e formazione, ma viene rappresentata altresì l'autonomia come un vincolo rispetto al quale saranno tenute necessariamente a conformarsi le accresciute competenze acquisite dagli enti sub-statali nel settore dell'istruzione.

Progettare per competenze. Percorsi...

Castoldi Mario
Carocci 2011

Disponibile in libreria  
DIDATTICA

22,00 €
II volume intende affrontare le implicazioni didattiche e progettuali connesse a un approccio formativo per competenze. A partire dalla profonda rivisitazione dell'idea di scuola richiesta da una prospettiva centrata sulle competenze, si esaminano alcuni approcci didattici funzionali a un lavoro per competenze, mirando a proporre un modello orientato alla realizzazione di progetti didattici. Il testo può essere usato sia come approfondimento individuale sul tema, sia come materiale per l'autoformazione di gruppi di docenti o aspiranti insegnanti.

La gestione della classe....

Tuffanelli Luigi
Erickson 2011

Disponibile in libreria  
DIDATTICA

20,00 €
Un albergo isolato, tre insegnanti, il problema della gestione della classe. Sono questi gli elementi che danno vita ai dialoghi rappresentati in questo libro, nel quale Tuffanelli immagina tre insegnanti rinchiusi per una settimana in un albergo a discute

Maestrapiccola. Diari, spugnature e...

Petit Cristina
Il Castoro 2011

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Dal blog "Maestrapiccola", alle pagine di questo libro, l'autrice Cristina Petit, maestra bolognese di una scuola primaria, ci guida tra i pensieri e le parole di un diario quotidiano. Da settembre a giugno, giorno dopo giorno, le storie di un intero anno

Teorie di management e...

Cornacchia Matteo
Unicopli 2010

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Da quando nell'ordinamento scolastico italiano è stata introdotta la cosiddetta "riforma dell'autonomia", l'attività e l'organizzazione delle scuole hanno subito un profondo cambiamento. Si è trattato di una rivoluzione culturale senza precedenti che ha avuto importanti riflessi sulla professionalità degli operatori scolastici: anzitutto capi d'istituto, per i quali è stata introdotta la qualifica dirigenziale che ha conferito loro un profilo manageriale, ma anche insegnanti, la cui attività è divenuta oggi ben più complessa ed articolata rispetto alla sola azione didattica. Anche la ricerca pedagogica, pertanto, ha dovuto confrontarsi con campi d'indagine relativamente nuovi, dalle teorie organizzative al management scolastico, che in altri paesi sono ormai da tempo inseriti nei programmi di formazione iniziale e continua di docenti e dirigenti. In Italia, invece, la vicenda si presenta più complessa ed il volume ne indaga ragioni e prospettive.