Colombo Furio

Colombo Furio

Il diritto di non tacere

Colombo Furio
Aliberti

Disponibile in libreria in 5 giorni

10,00 €
Chi non ricorda le Lezioni americane di Italo Calvino? Chi non ricorda i suoi richiami alla chiarezza, alla leggerezza, alla rapidit all'esattezza, alla visibilit alla molteplicit In un certo senso, le riflessioni di Furio Colombo contenute in questo libro sono le sue lezioni americane: una composta lectio di intelligenza dell'Italia attraverso lo spettro dell'esempio americano. Furio Colombo fa parte di quella borghesia illuminata che ciascuno vorrebbe tirare per la giacchetta, ma ognuno avverte inalienabile alle proprie categorie. Il suo percorso procede all'insegna di un marchio torinese che ne fa un maitre penser difficilmente riconducibile a una specifica area ideologica e altrettanto poco indicabile come pensatore trasversale. Nessuna trasversalit infatti, nel suo rivestire incarichi di volta in volta vicini all'area liberale di un Sartori o di un Montanelli oppure, viceversa, al centrosinistra di matrice antiberlusconiana. Piuttosto una linearitintesa a tener fermi i paletti di quella che qui chiamiamo, senza indugi - poicha questo allude, in definitiva, la sua lectio - civilt

Il tempo di Adriano Olivetti

Colombo Furio
Edizioni di Comunità (Roma)

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
Intervistato da Maria Pace Ottieri, Furio Colombo parte dall'esperienza olivettiana, fondamentale per la sua formazione professionale e umana, per raccontare non solo il tempo di Adriano Olivetti, ma anche il nostro. I grandi cambiamenti sociali, politici ed economici si intrecciano con una vicenda personale che è anche la rievocazione di un fenomeno unico e irripetibile della storia italiana, ancora capace di avere un ruolo di primo piano nell'attualità.

Clandestino. La caccia è aperta

Colombo Furio
La nave di Teseo

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
Di immigrazione si parla molto, nelle cronache dei giornali e in tv, nei dibattiti pubblici e nelle discussioni private. Eppure molte domande sull'argomento restano ancora senza risposta. Da dove arrivano, e cosa cercano, i migranti che tentano la via del Mediterraneo? Cosa sono, e come si diffondono, le fake news sui flussi migratori? Quali sono i limiti e le responsabilità delle politiche italiane ed europee sull'accoglienza? Che cosa possiamo davvero fare? Con l'intensità e il rigore del grande giornalista, Furio Colombo racconta uno dei temi più caldi del nostro tempo, ne evidenzia le incongruenze e i paradossi, e suggerisce una lettura che sfida il politically correct con la forza delle idee e della ragione. Attuale, scomodo, necessario, questo libro parla in modo diretto, soprattutto a chi non è d'accordo, di ius soli e dei "nostri valori", di frontiere chiuse e di terrorismo, di guerre lontane e della violenza quotidiana, razzista e xenofoba, che infiamma le nostre città.

Hitler non è mai esistito. Un...

Colombo Furio
CELID

Disponibile in libreria in 5 giorni

10,00 €
"La memoria è un vasto spazio inclinato, che noi pensiamo in perfetto equilibrio, su cui gli oggetti, ovvero tutto ciò che sappiamo del già accaduto, scivolano, a volte in un attimo, verso l'oblio." Queste parole ricorda Furio Colombo di un incontro avuto con Oliver Sachs, che non ha mai teorizzato il problema (che infatti è politico e non medico) del contagio con cui si può indurre a rapide dimenticanze, si può arrivare all'immensa volgarità di negare la vittima di fronte alla vittima, di negare il delitto mentre si sta compiendo.

Trump power

Colombo Furio
PaperFIRST

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Sovvertendo previsioni e sondaggi, Donald Trump è il nuovo presidente degli Stati Uniti. Ha stracciato Hillary Clinton, sospinta nella sua corsa alla Casa Bianca dall'establishment, la finanza e i poteri forti. Trump ha surclassato il suo stesso partito, quello repubblicano, che per primo ha ostacolato l'avvento dell'immobiliarista yankee. Ha conquistato il Congresso e ora si appresta a dare agli States una svolta marcatamente conservatrice. Contro l'immigrazione clandestina, l'aborto; a favore della libera circolazione delle armi e dei dazi doganali. Trump ha vinto perché rappresenta l'America: una nazione ormai lontana dagli stereotipi della grande potenza egemone, fragile, che ha bisogno come prima cosa di pensare a se stessa, ai suoi problemi interni. Furio Colombo, grande firma del giornalismo italiano e profondo conoscitore degli Usa, ci accompagna in un viaggio nel cuore del Paese. Un racconto che ripercorre anni di storia, sogni, ascesa e declino; che va dalla provincia fino alle coste oceaniche, da cui emerge uno spaccato inedito della superpotenza in affanno e i motivi della inaspettata, ma non sorprendente, elezione di Trump.

Il Dio d'America. Religione e...

Colombo Furio
Claudiana

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,50 €
Se da sempre, nella vita, nella cultura, nella storia e nella Costituzione, in America stato e chiesa sono rigorosamente separati, viceversa, religione e politica non lo sono. Tra le due vi è sempre stata una tensione-attrazione che ha segnato in modo diverso, a volte traumatico e sempre profondo, la vita pubblica del Paese e dei cittadini.

La civiltà al potere

Alloni Marco
ADV Advertising Company

Disponibile in libreria in 5 giorni

10,00 €
"Chi non ricorda le Lezioni americane di Calvino? Chi non ricorda i suoi richiami alla chiarezza, alla leggerezza, alla rapidità, all'esattezza, alla visibilità, alla molteplicità? In un certo senso loe riflessioni di Furio Colombo contenute in questo volume sono le sue lezioni americane: una composta lectio di intelligenza dell'Italia attraverso lo spettro dell'esempio americano".

L'ultima intervista di Pasolini

Colombo Furio
Avagliano

Disponibile in libreria in 5 giorni

7,00 €
Il libro, primo della serie "Le Coccinelle" (libri agili e di argomento legato all'attualità), è diviso in due parti. Nella prima Gian Carlo Ferretti, studioso della letteratura italiana novecentesca, ricostruisce le atmosfere umane e culturali degli ultimi giorni di Pasolini. Nella seconda parte, Furio Colombo, che all'epoca della morte di Pasolini era tra le firme del quotidiano "La Stampa", raccoglie le ultime, profetiche, rabbiose e disperate parole di Pier Paolo Pasolini in quella che si può definire "l'ultima intervista".

Contro la Lega

Colombo Furio
Laterza

Disponibile in libreria in 5 giorni

9,00 €
"È necessario sgomberare la scena politica italiana da un partito che invoca la secessione, esige il potere nel governo della Repubblica e ha ottenuto e usato, per anni, posti chiave in quel governo senza altri fini o ideali che la promozione personale dei leader di partito e la persecuzione degli immigrati con leggi condannate dall'Europa e da tutte le organizzazioni umanitarie del mondo. Ha fatto danno al Paese con spaccature balcaniche nella vita interna, ha denigrato l'immagine internazionale dell'Italia, ridotta a provincia razzista."

Il paradosso del Giorno della...

Colombo Furio
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

16,00 €
Il Giorno della Memoria, nato in Italia nel 2000, è divenuto nel 2005 ricorrenza riconosciuta dall'ONU per ricordare la Shoah e i perseguitati politici. A 14 anni dalla sua istituzione mentre conosce un consolidato tributo da parte di istituzioni, scuole e

La scoperta dell'America

Colombo Furio
Aragno

Non disponibile

15,00 €
Non mi dispiaceva che Joan o Mary, o LeRoi Jones ( che non era ancora Amiri Baraka) o Cassius Clay (che non era ancora Mohammad Al mi chiamassero Marco (che il mio primo nome e il pifacile in inglese), all'inizio del lungo viaggio che mi portava e riportava in un'America non ancora narrata. E non mi dispiaceva che Ted Kennedy gridasse un potentissimo "Fiuriii" quando mi vedeva arrivare dall'alto delle scale del Senate Russell Building dove c'era il suo ufficio. Del resto Cesar Chavez, il leggendario leader sindacale dei raccoglitori di uva messicani nella Napa Valley, un geniale contadino analfabeta amico fraterno di Robert Kennedy, mi chiamava "don Furio". E Lauren Bacall preferiva il rotondo Colombo (detestava gli errori di pronuncia) come James Baldwin e Dizzy Gillespie (venuto con me a Torino per un concerto all'Auditorium Rai), mentre Henry Kissinger usava un quasi corretto Fiurio, a patto che io lo chiamassi Henry, invece di dottor Kissinger, un evento rarissimo in quell'America. Le estrose e spesso affettuose variazioni nella pronuncia americana del mio nome mi aiutano a ricordare le tappe del lungo viaggio tra un'Italia mai abbandonata e un'America diventata casa, vita, amore, figli, nipoti, invenzione e continua scoperta. Un legame cosforte che neanche il precipitare di un aereo (il caso di dire: "salvo per miracolo") ha interrotto. In queste pagine trovate una parte del racconto che a me ancora molto caro.

No. Brevi interventi in Parlamento...

Colombo Furio
Sigismundus

Non disponibile

11,00 €
Anni difficili, questi che stiamo attraversando. Anni in cui dire "sì" è più comodo, più facile, meno problematico che dire no. Furio Colombo di "no" nella presente, come nelle passate legislature (del 1996, del 2006, del 2008) alla Camera, al Senato e poi ancora alla Camera - ne ha voluti dire molti. I suoi "no" sono registrati in questo libro, che percorre l'attività del parlamentare nell'ultima legislatura, attraverso i suoi interventi in Aula e in Commissione. Definiscono una testimonianza e un'attività che non si esauriscono nell'appartenenza a un gruppo o a un partito, ma disegnano un'identità politica, che non esita davanti all'attacco e persino all'insulto. L'occhio del giornalista e lo sguardo del politico si intersecano e si integrano in queste pagine intense, che ci consentono di rievocare la storia tortuosa e complessa - attraverso i temi nevralgici del lavoro, dell'immigrazione, della politica estera, del Welfare in dismissione - del nostro Paese negli anni della XVI legislatura.

Icons. Ediz. italiana e inglese

Visalli Santi
Vianello Libri

Non disponibile

40,00 €
Uno sguardo su di un periodo della storia affollato di volti impossibili da dimenticare. 77 ritratti, ritratti perfetti, ognuno con uno sguardo ed una storia. Icone di quanti hanno lasciato il segno in tre decenni cruciali del '900, nei campi della politic

Il treno della Cina. Dispacci di un...

Colombo Furio
Laterza

Non disponibile

4,65 €
Un viaggio nella Cina antica e moderna raccontato da un giornalista. "Ho l'impressione, ripensandoci adesso alla fine del viaggio di non aver visto una sola stella rossa in tutta la Cina. C'è invece, dovunque, dipinto e illuminato, un mare di pubblicità". (Furio Colombo)

La paga. Il destino del lavoro e...

Colombo Furio
Il Saggiatore

Non disponibile

7,50 €
Colossi finanziari si frantumano, imperi si sgretolano, le borse calano a picco. Imprenditori e dirigenti impongono nuove rigidissime regole; non più di dieci minuti per la mensa, straordinari di sabato non pagati. Operai salgono su una gru su un tetto, qu

Manuale di giornalismo...

Colombo Furio
Laterza

Non disponibile

6,71 €
Come nasce una notizia? Con quali criteri viene selezionata? Esiste un metodo per misurarne l'obiettività? Una introduzione sistematica ai principali temi del giornalismo contemporaneo, ricca di esempi concreti tratti dalla realtà italiana e americana. Furio Colombo ha vissuto e lavorato per oltre vent'anni a New York, dove ha insegnato alla Columbia University. Ha viaggiato a lungo in Asia e in America Latina, oltre che negli Stati Uniti. Ha scritto per molti giornali, da "Il Mondo" a "La Stampa", da "Commentary" a "The New York Review of Books".

Post giornalismo. Notizie sulla...

Colombo Furio
Editori Riuniti

Non disponibile

10,00 €
Furio Colombo riflette sullo stato del giornalismo italiano "bruciato" dalle pesanti interferenze politiche e dalle imprese editoriali sempre più coinvolte o spinte in progetti e interessi estranei all'editoria, e anzi in contrasto con essa. Introduce la definizione di "post giornalismo", ovvero di un'epoca segnata da notizie che non nascono dalla realtà dei fatti, ma da decisioni o esigenze di centri di potere che guidano la parabola delle notizie e ne decidono la scomparsa. Il meccanismo perverso di spettacoli detti talk show amplifica e impone nascita, sviluppo, dominio e cancellazione di notizie artificiali o nate dalla deformazione dei fatti fino a ridurli al materiale desiderato. È una storia dei nostri giorni, che spiega l'impressione di disorientamento e di caos che tormenta i cittadini e toglie fiducia agli elettori.