Storia della Chiesa

Filtri attivi

Le origini del cristianesimo. Gesù ha...

Loisy Alfred
Ghibli - 2019

Disponibilità Immediata

24,00 €
Attraverso un accurato lavoro esegetico, Alfred Loisy in questo libro indaga le origini del cristianesimo da una prospettiva storica, nel tentativo di rintracciare una continuità tra "religione di Israele" e "cristianesimo primitivo". Loisy fornisce una risposta a molteplici problemi relativi alle origini del cristianesimo: dal carattere degli scritti evangelici e delle lettere attribuite all'apostolo Paolo all'evoluzione del cristianesimo dal suo punto di partenza nell'ebraismo; sino ad arrivare all'epoca in cui la Chiesa, nell'ultimo quarto del secondo secolo, si costituì, contro la diffusione dei sistemi gnostici, sulla base di una presunta tradizione apostolica, di cui il Nuovo Testamento fu considerato l'autentica testimonianza e di cui il clero cattolico si presentò come l'interprete o il custode autorizzato.

Benedetta Maremma. Storia dei santi della bassa...

Faraò Marco
Sarnus - 2019

Disponibilità Immediata

13,00 €
Il volume raccoglie venticinque ritratti di Santi la cui storia è legata a quella del territorio maremmano. Molti di essi hanno trascorso tutta la vita in questa specifica zona d'Italia, altri sono nati lì per poi trasferirsi altrove, altri ancora vi hanno a lungo predicato. Alcuni, come San Cristino o Santa Felicissima, hanno lasciato reliquie che sono venerate ancora oggi. Ma la galleria comprende anche alcuni santi che, come San Biagio o San Giorgio, hanno un ruolo rilevante nella storia sacra della Maremma pur appartenendo ad altri territori. La galleria, costruita dopo anni di ricerche scrupolose, è da considerarsi un esempio di "agiografia moderna", dove ogni biografia è spurgata dagli elementi leggendari e filtrata attraverso la lente della storiografia.

Il genocidio dei cristiani. 1894-1924. La...

Morris Benny; Zeevi Dror
Rizzoli - 2019

Disponibilità Immediata

34,00 €
Genocidio: una parola che colleghiamo istintivamente ai più oscuri passaggi della storia mondiale. Come il massacro degli armeni in Turchia tra il 1915 e il 1916, uno sterminio del quale ancora si discute, tra tesi negazioniste e interferenze politiche. Ma siamo sicuri che quel biennio di atrocità sia un evento isolato? In effetti, tra il 1894 e il 1924, l'Anatolia fu attraversata a più riprese da venti di morte. Episodi fin qui analizzati come distinti - avvenuti sotto governi differenti e "giustificati" alla luce di specifiche contingenze storiche - ma collegati da un terribile fil rouge. Quei trent'anni segnarono in realtà lo sviluppo di un progetto organico di sterminio, volto alla creazione di uno Stato omogeneo dal punto di vista etnico e religioso. Cominciato con i massacri hamidiani sotto il regno del sultano Abdülhamid II, proseguito durante gli anni dei Giovani turchi e culminato quando al potere era già salito Atatürk, quel piano coordinato decimò la componente cristiana della popolazione, mietendo oltre due milioni di vittime. Retate, stragi, saccheggi, conversioni forzate, stupri, rapimenti e deportazioni hanno insanguinato la Turchia per mano di funzionari arrivisti e corrotti, militari sadici o indifferenti, tribù nomadi e semplici cittadini chiamati al fanatismo del jihad. Tutti pronti a massacrare il nemico armeno, greco o assiro che fosse, accusato di terrorismo e fiancheggiamento del nemico, ma in realtà colpevole solo di credere in un altro dio.

San Francesco D'Assisi attraverso i francobolli

Fallanca Francesco; Zaltron Romana
Città del Sole Edizioni - 2019

Disponibilità Immediata

20,00 €
"Il francobollo, da oltre un secolo (è del 1910 l'emissione del primo Commemorativo raffigurante Giuseppe Garibaldi, antecedentemente a questa data venivano riprodotte solo le effigi dei monarchi), rappresenta racconti di storie, avvenimenti, insigni personaggi della cultura, della politica, della scienza, ma anche di grandi Santi della Chiesa. Ed è del Serafico San Francesco d'Assisi che vi parleremo attraverso i francobolli, emessi copiosamente dagli Stati dell'Area Italiana (Repubblica Italiana, Repubblica di San Marino, Città del Vaticano, Sovrano Militare Ordine di Malta), ma non solo. Vi parleremo anche dei Santi che hanno, insieme a lui, collaborato al disegno di Dio: Santa Chiara, San Bonaventura da Bagnoregio, Santa Elisabetta da Praga, San Bernardo da Chiaravalle, Sant'Agnese da Praga. Un affascinante viaggio nell'Universo Francescano in tutte le sue sfaccettature: nelle storie delle vite dei Santi, nei luoghi, nelle opere pittoriche che grandi artisti, fra cui Giotto ed il Guercino hanno loro dedicato".

Storia del cristianesimo

Buonaiuti Ernesto; Cacitti R. (cur.); De Feo S. (cur.); Palizzari G. (cur.)
Luni Editrice - 2019

Disponibilità Immediata

70,00 €

Die Tiroler Gesellschaft im Sturm der...

Athesia - 2019

Disponibilità Immediata

24,90 €
Nell?anno 1517 inizia con l'affissione delle tesi di Lutero il movimento della riforma protestante, e anche la contea del Tirolo ne viene investita. Le nuove idee in ambito religioso, ma anche politico, sociale ed economico, hanno avuto un impatto su tutti i ceti sociali in Tirolo. Il presente volume presenta gli atti del convegno tenutosi a Castel Mareccio nel novembre del 2017, i quali osservano questo fenomeno storico dal punto di vista storico, storico-artistico, teologico e giuridico.

Tutti santi me compreso

De Crescenzo Luciano
Mondadori - 2019

Disponibilità Immediata

11,00 €
Circa una quarantina di anni fa la Chiesa di Roma minacciò di togliere San Gennaro dal calendario. I resoconti sul suo martirio non erano attendibili. Dopo una lunga contrattazione con la curia di Napoli, il Vaticano concesse il culto del santo, ma solo su base locale. San Gennaro diventava insomma un santo di serie B. Il primo pensiero che venne in mente ai napoletani fu: "Gesù, vuoi vedere che mo il santo si è offeso?". Bisognava consolarlo. E sui muri della città apparvero delle scritte per tirarlo un po' su: "San Gennà, futtatenne". Luciano De Crescenzo, in questo libro, ci narra con la sua ironia e sapiente leggerezza le vite dei santi, togliendo loro l'aura dei santini per farli sentire un po' più simili e vicini a noi. San Gennaro appunto (e il vero significato del suo miracolo), Sant'Agostino ("il mio preferito perché ha inventato il Purgatorio, il pressappoco del Paradiso"), San Tommaso ("non ebbe nessuna donna, speriamo che in Paradiso lo si possa ricompensare"). L'elenco dei santi è lungo, quello delle sante un po' meno "perché a parte mia madre non mi sono mai piaciute troppo". Il filosofo partenopeo intreccia la vita dei santi con la sua, fino a giungere a una conclusione assolutoria, anche per ciascuno di noi: "A forza di leggere le vite dei santi mi sono convinto che anch'io potrei avere una qualche piccola speranza. Io nella vita volontariamente non ho mai fatto del male a nessuno, e già questa mi sembra una buona partenza".

Libertas. Secoli X-XIII. Le settimane...

D'Acunto N. (cur.); Filippini E. (cur.)
Vita e Pensiero - 2019

Disponibilità Immediata

35,00 €
Medioevo e libertà: solo una provocazione o addirittura una battuta a effetto? Siamo sicuri che prima della Liberté degli illuministi la civiltà europea avesse prodotto solo oppressione e sfruttamento? La risposta non è affatto scontata. L'approccio storico degli autori fa emergere un quadro molto diversificato, da cui risalta non una nozione univoca e astratta di libertà, ma l'esistenza di molte libertates al plurale. In una civiltà per la quale libertà e privilegio si identificano era fondamentale concepire la propria autonomia nel quadro di un disegno provvidenziale e di una verità che da sola poteva rendere davvero l'uomo libero, in quanto capace di vivere e di fare il bene. Le stesse forme di potere, che di quel disegno provvidenziale si consideravano lo specchio terreno, aspiravano a promuovere e a farsi garanti delle libertates che innervavano gli ideali, le pratiche politiche e le strutture sociali di una civiltà alla ricerca perenne di un ordine agognato e mai raggiunto.

Per la cruna di un ago. La ricchezza, la caduta...

Brown Peter
Einaudi - 2019

Disponibilità Immediata

30,00 €
Con questo libro Peter Brown affronta senza ambiguità uno dei grandi paradossi della storia dell'Occidente. Utilizzando fonti alte e archivi "bassi" elaborazioni dottrinali di matrice teologica, disposizioni del diritto canonico e materiali spuri tratti dalla vita quotidiana di comunità e personaggi minori - lo storico scrive una vera e propria storia economica del cristianesimo e della Chiesa delle origini. Al centro del libro la condizione paradossale per cui se anche la rinuncia, il dono e la povertà si trovano al cuore dei Vangeli, la chiesa, che su quei testi si è edificata, è diventata, nel corso dei secoli, una delle più formidabili potenze economico-finanziarie della storia. Lungi dal gridare allo scandalo, Brown cerca di spiegare come mai un'istituzione nata sul presupposto secondo cui la vera vita si colloca nel mondo altro della promessa, e che questo mondo, con i suoi beni, lusinghe e tentazioni, è da rigettare, proprio a questo mondo si è adattata con tutte le sue forze, insediandovisi e organizzandosi anche e soprattutto come potenza economica e politica. Due i fenomeni studiati dall'autore. Da un lato il flusso di ricchezza, poteri, ruoli e funzioni di comando e controllo dalla grande aristocrazia terriera alle alte gerarchie ecclesiastiche. Dall'altro, e specialmente, le condotte e scelte di vita di una "moltitudine sinora inosservata". La ricchezza della Chiesa si spiega soprattutto guardando verso il basso, verso un mondo di cui si sapeva poco solo fino a pochi anni fa...

L'Europa è ancora cristiana? Cosa resta delle...

Roy Olivier
Feltrinelli - 2019

Disponibilità Immediata

17,00 €
Per anni le radici cristiane dell'Europa sono state al centro di un dibattito sull'integrazione politica dei popoli che vi abitano. Esiste dunque un modo laico di vedere nel cristianesimo non un fronte di divisione, ma un elemento irrinunciabile della nostra storia e della nostra cultura. Oggi l'Europa è cristiana? E se lo è, in che modo si esprime questa sua identità? Olivier Roy racconta il lungo processo della secolarizzazione, entra nella storia della Chiesa cattolica e di quella protestante per mostrare che il cristianesimo nell'Europa contemporanea non conta più tanto come religione, ma come un'eredità di grande rilevanza civile, perché ha contribuito a costruire il sistema dei valori della società liberale. Eppure, avverte Roy, oggi il cristianesimo sotto forma di identità culturale è anche un facile strumento nelle mani della politica populista, che può usarlo come categoria di esclusione dello straniero. Una delle posture di chi si definisce cristiano è infatti quella nostalgica e autoritaria che ai "valori del cristianesimo" oppone una società troppo laica o un Islam conquistatore. Questo libro spiega in che modo noi europei siamo rimasti orfani del nostro passato cristiano e ci aiuta a riscoprirne la portata, per sottrarlo alla retorica vendicativa e nazionalista della politica contemporanea.

Tra santi e città. Luci e ombre del Medioevo

Vauchez André
Interlinea - 2019

Disponibilità Immediata

25,00 €
André Vauchez torna con un libro che è sintesi dei suoi maggiori studi sulla storia religiosa del medioevo, indagando diversi aspetti della spiritualità occidentale: dalla concezione della santità all'importanza di pellegrinaggi, santuari e luoghi sacri, con approfondimenti sulla storia delle città, delle religioni civiche e dei rapporti tra le grandi fedi monoteiste. Un itinerario storiografico che abbraccia l'intero spazio temporale del medioevo, tra Francesco d'Assisi, Gregorio IX, il culto di san Gennaro a Napoli, la Roma dei pontefici e la Gerusalemme delle crociate, incontrando visionari, mistici, profeti d'Italia e di Francia. La spiritualità studiata da Vauchez, spiega Giancarlo Andenna, è la «spiritualità popolare», che «non ha alcun rapporto privilegiato con il mondo ecclesiastico, ma si allarga all'intero mondo dei laici, donne comprese». È la dimensione religiosa dell'uomo, nella sua interezza, a emergere da queste pagine. Un tema che, tra luci e ombre, non smette di parlarci anche della nostra contemporaneità perché, scrive lo storico francese, con «le trasformazioni degli ultimi vent'anni [...] l'importanza dei fattori religiosi nella vita politica, sociale e culturale dell'Europa e del mondo, ben lungi dal diminuire, non ha fatto che crescere».

Sei connesso con Gesù? Papa Francesco scrive ai...

Francesco (Jorge Mario Bergoglio)
Ancora - 2019

Disponibilità Immediata

5,00 €
Un libretto vivace e colorato con i passaggi più significativi dell'esortazione "Christus vivit", in cui Papa Francesco si rivolge a ogni giovane dandogli del "tu".

Istituzioni della Chiesa antica

Di Berardino Angelo
Marcianum Press - 2019

Disponibilità Immediata

50,00 €
Ogni movimento sociale o religioso, per poter sopravvivere, ha bisogno di crearsi delle strutture e darsi delle norme di vita e di organizzazione, che permettano la sua sopravvivenza e l'efficacia della sua azione. Lo sviluppo numerico e l'espansione geografica del cristianesimo costringono le comunità cristiane ad essere molto creative. La chiesa, staccatasi dalla sua matrice giudaica e dal suo ambiente originario, e influenzata dalle nuove condizioni di vita, a seconda delle regioni nelle quali si espandeva, sviluppò lentamente e progressivamente delle istituzioni. Queste risentivano e talvolta si ispiravano all'ambiente sociale in cui nascevano, da qui la loro diversità nelle varie regioni. Il presente volume intende offrire un panorama della nascita e dello sviluppo di esse nella loro varietà e diversità.

Icone e potere. La madre di Dio a Bisanzio

Pentcheva Bissera V.
Jaca Book - 2018

Disponibilità Immediata

46,00 €
Nel mondo bizantino la Vergine Maria incarnava il potere piuttosto che la tenerezza materna. Conosciuta come la Madre di Dio, divenne garante della vittoria militare e quindi dell'autorità imperiale. In questo libro pionieristico, Bisserà V. Pentcheva collega la fusione di culto mariano e ordinamento imperiale con i poteri attribuiti alle immagini di questa donna Tutta Santa. Attingendo a una gamma di fonti e immagini, da monete e sigilli a mosaici monumentali, l'autrice dimostra che uno slittamento fondamentale dalle reliquie alle icone nel culto bizantino avvenne verso la fine del X secolo. Inoltre, ci mostra come le processioni attraverso la città di Costantinopoli fornissero il contesto nel quale le icone mariane si presentavano quali colonne portanti delle richieste imperiali di protezione divina. Questo libro ha aperto nuovi capitoli di studio sostenendo che la devozione alle icone mariane dovrebbe essere considerata uno sviluppo posteriore a quanto generalmente si presume, generando importanti implicazioni non solo per la storia del rituale imperiale ma anche per la comprensione della creazione di una nuova iconografia mariana nel corso del XII e XIII secolo. L'opera è anche di grande interesse per coloro che si occupano del culto di Maria nelle tradizioni cristiane in Oriente e in Occidente.

La riforma protestante

Barth Karl; Ferrario F. (cur.)
Claudiana - 2018

Disponibilità Immediata

10,00 €
La conferenza Riforma come decisione, che Karl Barth tenne a Berlino di fronte a migliaia di persone nel 1933 - anno in cui Hitler divenne Cancelliere del Reich - culmina nell'appello: "Resistenza!". Si tratta, per il teologo svizzero, della resistenza della fede autentica di fronte a un cristianesimo nazistoide, cioè di una resistenza teologica. La parola, tuttavia, non poteva non ricevere, nella Germania di quell'anno, un evidente significato politico, che non sfuggì ai cronisti né, tantomeno, alla Gestapo: nel suo rigore teologico, il pensiero di Barth manifesta infatti, con rara efficacia, il potenziale critico del messaggio biblico riscoperto con forza dalla Riforma. Completano il volume due brevi scritti dedicati a Lutero, professore e predicatore contrapposto all'"Ercole germanico" della chiesa asservita al regime, e una reazione giornalistica del tempo.

La santa impresa. Le crociate del papa in...

Brunelli Giampiero
Salerno - 2018

Disponibilità Immediata

14,00 €
Le spedizioni che tra Cinque e Seicento presero via in Ungheria contro i Turchi costarono la vita a Giovan Francesco Aldobrandini, nipote di papa Clemente VIII. Tre campagne militari a sostegno dell'imperatore Rodolfo II d'Asburgo porteranno gli eserciti pontifici dalla gloria alla ritirata tra la neve. L'attenzione dell'autore, che ha riconsiderato l'intera vicenda alla luce di nuovi dati emersi tra le fonti vaticane, si ferma alle poche operazioni condotte sul campo: la vittoriosa presa di Strigonia nel 1595; l'inconcludente assedio di Giavarino del 1597; la durissima campagna sotto Canisa nel 1601. Per il papa e la sua segreteria prendeva forma l'antico sogno crociato ma con nuovi obiettivi: non più quello, irraggiungibile, di riconquistare Gerusalemme, ma quello di fermare l'avanzata turca e contrattaccare puntando direttamente a Costantinopoli, capitale dell'impero del Sultano dal 1453.

Memoria di sacerdoti «Ribelli per amore» 1943-1945

Barbareschi G. (cur.)
Centro Ambrosiano - 2018

Disponibilità Immediata

16,00 €
Torna finalmente alla luce il libro del 1986 che racconta il contributo dei preti ambrosiani alla lotta di Liberazione, scritto da un protagonista! Un testo imprescindibile per comprendere la partecipazione del mondo cattolico alla Resistenza. Una nuova edizione aggiornata e arricchita di contenuti. Un riconoscente tributo a don Giovanni Barbareschi, 96 anni, ultima Aquila Randagia.

Lutero, la Riforma e le arti. L'articolato...

Boespflug F. (cur.); Fogliadini E. (cur.)
Glossa - 2018

Disponibilità Immediata

24,00 €
Nel cinquecentesimo anniversario dell'inizio della Riforma protestante (1517-2017), il convegno organizzato dall'Istituto Superiore di Studi Religiosi Beato Paolo VI di Villa Cagnola, in collaborazione con l'Arcidiocesi di Milano, la Facoltà Teologica dell'Italia Settentrionale, l'Istituto Superiore di Scienze Religiose di Milano, si è focalizzato sul peculiare rapporto di Lutero e la Riforma con le arti, in particolare con la pittura, l'architettura e la musi-ca. Pittura, architettura e musica sono stati convocati per raccontare come il mondo della Riforma ha interagito con tali ambiti, considerati non solo espressioni estetiche ma luoghi di riflessione teologica e confronto con le altre confessioni cristiane. Il volume è corredato di un ampio e pertinente dossier iconografico L'Istituto Superiore di Studi Religiosi Beato Paolo VI di Villa Cagnola pubblica gli atti di tale convegno.

L'Inquisizione a Firenze nell'età di Dante....

Parmeggiani Riccardo
Il Mulino - 2018

Disponibilità Immediata

21,00 €
Il volume ripercorre le origini e l'evoluzione storica del tribunale antiereticale a Firenze a partire dagli anni Trenta del Duecento fino al pontificato di Giovanni XXII. La città di Dante rappresenta un esemplare case study dei profondi intrecci che legarono il 'negotium fidei' medievale alla vita politica e alle trasformazioni della società comunale, non secondariamente in ragione dell'accentuato dinamismo economico che caratterizzò il passaggio tra Due e Trecento. In questo fervido contesto gli aspetti di carattere più schiettamente religioso sembrano rimanere di fatto in secondo piano, ancorché presenti anche nei dibattiti culturali che animarono il convento francescano di Santa Croce, sede dell'Inquisizione fiorentina. Il rilievo sociale dei lignaggi a vario titolo coinvolti nella repressione evidenzia come l'attività finanziaria e l'«indotto» generato dal tribunale ponessero il 'negotium fidei' al centro di forti interessi, che coinvolsero sia il ceto politico che quello imprenditoriale. Le irregolarità di gestione emerse in seguito ad un'inchiesta papale degli anni 1333-1334 fotografano in maniera nitida fino a che punto l'attività antiereticale si fosse progressivamente (e precocemente) trasformata da questione religiosa ad 'affaire' principalmente d'ordine finanziario.

San Gaudenzio primo vescovo di Novara

Milani Paolo; Mira Paolo
Velar - 2018

Disponibilità Immediata

4,00 €
Dal punto di vista strettamente critico di Gaudenzio si sa pochissimo: con molta probabilità egli fu Vescovo di Novara dal 398 fino alla sua morte nel 418. Secondo la più antica tradizione, Gaudenzio era originario di Ivrea, di nobile stirpe. Fortemente attratto, sin dall'infanzia, dalla vita religiosa, divenne sacerdote.

I templari, il Regnum Siciliae e la Terra...

Guzzo Cristian
Penne & Papiri - 2018

Disponibilità Immediata

14,00 €
Il moltiplicarsi degli studi sui templari, e le recenti acquisizioni della storiografia, ci hanno consegnato una consistente messe di informazioni sugli insediamenti dell'Ordine rosso-crociato nel Mezzogiorno d'Italia. Il presente testo si propone di analizzare, basandosi sulle più recenti ricerche, la presenza dei templari nel sud della Penisola, alla luce dei suoi rapporti con la Terra Santa crociata. Analisi che non poteva naturalmente prescindere dall'approfondire le relazioni, talora conflittuali, talaltra di piena convergenza politica, intercorse fra l'istituto rosso-crociato e le dinastie insediatesi nel Regnum Siciliae, dai normanni fino ad arrivare agli angioini.

La chiesa fiorentina e il soccorso agli ebrei....

Cavarocchi F. (cur.); Mazzini E. (cur.)
Viella - 2018

Disponibilità Immediata

32,00 €
L'attività di soccorso prestata agli ebrei presenti a Firenze dal settembre 1943 all'estate del 1944 fu gestita dalla Curia arcivescovile e mostra, a uno studio attento, caratteristiche del tutto peculiari nel contesto nazionale: l'immediato coinvolgimento del cardinale Dalla Costa permise di costruire una solida rete di assistenza e protezione composta da conventi, istituti religiosi ed esponenti della Chiesa fiorentina; decisiva fu anche l'interazione tra strutture ecclesiastiche e Delasem, l'organizzazione ebraica attiva a Firenze come altrove e entrata in clandestinità dopo l'8 settembre. Particolare attenzione è dedicata ai processi memoriali che hanno dato forma al racconto delle persecuzioni antiebraiche e dei molteplici percorsi di sopravvivenza. La parte conclusiva del volume presenta infine 42 schede sui conventi, gli istituti e le parrocchie che ospitarono ebrei italiani e stranieri, contribuendo alla mappatura della mobilitazione ecclesiastica nell'attività di assistenza.

La conversione di San Francesco

Astrid
Kleiner Flug - 2018

Disponibilità Immediata

15,00 €
Giovanni di Pietro Bernardone, giovane rampollo di una ricca famiglia di commercianti in stoffe, dopo la prigionia durante la guerra civile, affronta una profonda crisi che lo porta a convertirsi a più alti valori spirituali. È la nascita di una leggenda, quella di San Francesco di Assisi.

The conversion of Saint Francis

Astrid
Kleiner Flug - 2018

Disponibilità Immediata

15,00 €
Giovanni di Pietro Bernardone, ricco rampollo di una famiglia di commercianti di stoffe, dopo la prigionia durante la guerra civile, affronta una profonda crisi che lo porta a convertirsi a valori spirituali più alti. È la nascita di una leggenda, nasce San Francesco di Assisi.

La conversion de Saint François

Astrid
Kleiner Flug - 2018

Disponibilità Immediata

15,00 €
Giovanni di Pietro Bernardone, ricco rampollo di una famiglia di commercianti di stoffe, dopo la prigionia durante la guerra civile, affronta una profonda crisi che lo porta a convertirsi a valori spirituali più alti. È la nascita di una leggenda, nasce San Francesco di Assisi.

Tra riforma e patristica. Il metodismo in...

Annese Andrea
Viella - 2018

Disponibilità Immediata

36,00 €
Il metodismo, denominazione protestante nata nel Settecento per impulso del pastore anglicano John Wesley, giunse in Italia nel contesto risorgimentale delle aspettative per una riforma che fosse insieme etica, politica e religiosa. Nelle fonti e nei testi prodotti dal metodismo italiano emerge la presenza di riflessioni storiche e teologiche, l'interesse per le opere di Wesley e per la storia del primo metodismo (e di altri momenti della Riforma), la ricezione di testi e motivi patristici o del cristianesimo antico. Questo volume, intrecciando storia degli avvenimenti e storia delle idee, traccia un inedito profilo storico-religioso del metodismo in Italia, dall'Unità nazionale (1861) agli anni dei rapporti che le Chiese metodiste ebbero con Ernesto Buonaiuti (1881-1946), figura chiave del modernismo cattolico.

Riforma e modernità. Prospettive e bilanci a...

Biancu S. (cur.)
Studium - 2018

Disponibilità Immediata

22,50 €
Il volume raccoglie, in chiave interdisciplinare, una serie di contributi della comunità universitaria di Roma sulla riforma di Lutero, intesa come uno dei grandi eventi fondatori della modernità: nella sua dimensione dunque non soltanto confessionale, ma anche storica, filosofica, culturale, politica, economica e artistica. In questa prospettiva, da un approfondimento critico della riforma e dei suoi effetti, può passare una riapertura dei destini della modernità, insieme a un rilancio del progetto europeo quale sintesi alta tra differenze accettate e riconciliate.

La vera storia del cristianesimo che i credenti...

Cingolani Gianfranco
Europa Edizioni - 2017

Disponibilità Immediata

18,90 €
Gianfranco Cingolani ci propone un saggio sulla storia delle principali religioni del mondo, con una particolare attenzione a quella cristiano-cattolica, dal momento che è la prevalente nella nostra penisola e in buona parte della civiltà occidentale. Le ragioni storiche, i contesti sociali e culturali, le analisi antropologiche, tutto trova spazio in questo condensato di sapere. L'autore, non si tira indietro di fronte agli argomenti più controversi, analizzandoli in profondità. Un libro che ci permetterà di comprendere meglio un mondo vastissimo e complesso che ha sempre esercitato ed esercita tutt'ora un grande potere sulla nostra vita quotidiana.

Il secolo conteso. Lineamenti del pensiero...

Segna Domenico
EDB - 2017

Disponibilità Immediata

22,00 €
Dopo cinque secoli, Lutero, Zwingli, Butzer e Calvino sono ancora figure largamente sconosciute a un pubblico di non specialisti. Questo volume si propone di colmare la lacuna offrendo una mappatura delle traiettorie che hanno caratterizzato il Cinquecento protestante. Il saggio delinea, pertanto, la particolare vicenda storica dei grandi riformatori inquadrandola nel loro specifico contesto sociale e prendendo in esame le loro peculiari teologie. La Riforma protestante, infatti, non è il frutto solitario di un monaco agostiniano che «scomunicò» la Chiesa di Roma, ma un evento epocale e policentrico che ha determinato la modernità e a cui hanno contribuito quattro distinte città, sedi di quattro riformatori: Wittemberg, che conobbe la riforma della fede; Zurigo, che orientò la riforma della città; Strasburgo, che pose il problema della riforma della vita; Ginevra, che seppe operare la riforma della Chiesa. Nel loro insieme esse costituirono la cosiddetta «Riforma magistrale». A questa si deve aggiungere la «Riforma radicale», l'ala sinistra del movimento riformatore che nell'anabattismo trovò la parabola per separare lo Stato dalla Chiesa.

Attivismo, orgoglio e tradizione ambrosiana. I...

Ferrari Francesco
Studium - 2017

Disponibilità Immediata

29,00 €
Tra l'inizio degli anni Cinquanta e la metà del decennio successivo la società milanese fu intensamente condizionata e modificata dalla rapida intensificazione del processo di sviluppo economico connesso con l'espansione industriale. All'interno di tale contesto storico, il volume, introdotto dalla prefazione di Giovanni Filoramo, approfondisce le modalità attraverso le quali la Chiesa ambrosiana, guidata da un vescovo sensibile a queste trasformazioni come Giovanni Battista Montini che a Milano ebbe l'unica possibilità di sperimentare sul campo le sue idee pastorali prima di diventare papa assumendo il nome di Paolo VI, reagì agli stimoli al cambiamento innescati dal boom dell'economia italiana e dallo svolgimento del Concilio Vaticano II. Attraverso l'analisi di una documentazione in larga misura inedita integrata dalla lettura di periodici e altri studi, la ricerca descrive una città e una Chiesa che si inseriscono come poche altre in Occidente in un turbolento periodo della storia italiana ed europea in cui la tensione al cambiamento e la volontà di conservare il passato si confrontarono e si scontrarono creando dei fenomeni socio-culturali ed ecclesiali i cui effetti sono in buona parte visibili ancora oggi.

Lo Spirito e il concilio. Basilea 1432....

Cadili Alberto
Il Mulino - 2017

Disponibilità Immediata

40,00 €
Il concilio di Basilea (1431-1449) è noto per lo scontro con il papato e per l'elezione dell'ultimo antipapa della storia occidentale. Questo volume mostra come l'arroccamento attuato dal concilio in opposizione a Eugenio IV costituisca il risultato di dottrine ed esperienze precedenti, dall'elaborazione ecclesiologica costruita tra Pisa e Costanza fino all'utilizzo di tali posizioni al concilio di Siena. A Basilea il pericolo hussita convince l'Europa a sostenere il sinodo. Dal 1432 l'idea di una Chiesa visibile e gerarchica, infallibile perché guidata da Cristo attraverso lo Spirito Santo e identificata con il sinodo, costituisce l'argomento contro lo scioglimento papale. Ma la stessa idea è usata di fronte all'ecclesiologia spiritualista degli hussiti. L'assemblea dichiara la propria autonomia, dandosi un'articolazione e una procedura complesse, destinate alla stabilità, ma innescando una concorrenza ecclesiologica e istituzionale con il papato che si irrigidirà via via. L'analisi del cerimoniale, concentrato sulla pneumatologia quale bandiera del concilio, illustra questo irrobustimento, destinato all'ipertrofia e alla lacerazione. Ciò non diminuisce la rilevanza di un avvenimento di tale durata e intensità accaduto nel cuore dell'Europa, ove confluiscono tutte le questioni non solo ecclesiastiche, ma anche politiche e culturali che agitano un'epoca di trasformazione, con echi e conseguenze avvertibili a lungo.

L'ultimo giorno del papa re. Il 20 settembre...

Di Pierro Antonio
Edizioni Clichy - 2017

Disponibilità Immediata

15,00 €
Martedì 20 settembre 1870: Roma è circondata da 50 mila soldati italiani che, dopo aver forzato i confini dello Stato Pontificio, l'assediano con cinque divisioni militari. La città del Papa Re, difesa da 11 mila uomini in armi, è pronta a resistere. All'alba dall'avamposto pontificio di villa Patrizia partono all'improvviso colpi di fucile contro le truppe avversarie schierate a villa Albani: è l'inizio della battaglia. Antonio Di Pierro ricostruisce la cronaca dettagliata, ora per ora e in presa diretta, di quella giornata fondamentale nella storia dell'Italia moderna in cui veniva cancellato dall'atlante politico europeo uno degli Stati più antichi e Roma si apprestava a diventare, dopo Torino e Firenze, la capitale definitiva del giovane Regno.

Giordano Bruno e Celestino da Verona. Un...

Maifreda Germano
Scuola Normale Superiore - 2017

Disponibilità Immediata

10,00 €
9 settembre 1599: la Congregazione del Sant'Uffizio è d'accordo, con varie sfumature, sul fatto che l'imputato Giordano Bruno non è convictus: non ne è stata, cioè, dimostrata in modo irrefutabile la colpevolezza. 17 febbraio 1600: Bruno viene bruciato in Campo de' Fiori, dopo aver dichiarato al Papa e al Tribunale di non sapere di cosa dovesse pentirsi perché non aveva nulla di cui pentirsi. Perché quella situazione di stallo si sia risolta nella condanna a morte è ancora oggi difficile da capire: analizzando il comportamento del Nolano, alcuni hanno parlato di una sua scelta lucida e consapevole; altri, all'opposto, di un suo crollo nervoso. Con una tecnica alla Hitchcock - e il ritmo di un thriller -, Germano Maifreda concentra l'obiettivo su uno dei maggiori accusatori - fra' Celestino da Verona - ipotizzandone, anche sulla base di nuovi documenti, un ruolo fondamentale nella decisione da parte di Bruno di scegliere la morte.

Le prime comunità cristiane. Persone, tempi,...

Penna Romano
Carocci - 2017

Disponibilità Immediata

14,00 €
Questa indagine sulle origini cristiane abborda la materia non per tematiche teologiche ma percorrendo passo passo e per ambiti geo-culturali l'itinerario del movimento iniziato in terra d'Israele da Gesù di Nazaret e proseguito attraverso le varie tappe della sua prima espansione in ambito giudaico e soprattutto greco-romano, andando alla scoperta dei vari gruppi che si sono man mano costituiti nel suo nome. I cinque sostantivi del sottotitolo potrebbero anche essere formulati meno astrattamente con altrettanti interrogativi: chi? quando? dove? in che modo? con quali contenuti? L'interrogativo di fondo sul "perché" è sempre latente e permea tutti gli altri. L'esposizione offre una sintesi dei dati e delle problematiche in questione invitando ad approfondimenti ulteriori di quello che rimane un arazzo dai molteplici intrecci la cui tessitura non è ancora terminata.

L'Europa e le sue radici cristiane

Astrua Massimo; Gnerre C. (cur.)
Mimep-Docete - 2017

Disponibilità Immediata

10,00 €
Il primo volume di una nuova collana di agili strumenti che focalizzano un tema legato all'attualità e alla società di oggi offrendo linee sintetiche di comprensione e interpretazione dal titolo emblematico: Voglio capire. Nel momento in cui l'attuale assetto europeo sembra entrare in profonda crisi il libro ripercorre la storia della formazione della stessa idea di Europa, l'unificazione culturale ad opera del Cristianesimo e la sua evoluzione dal Medioevo ad oggi. I capitoli principali sono: Le grandi invasioni barbariche; Il monachesimo occidentale; La rinascita carolingia e un rinnovato spirito religioso; La chiesa e la scienza, l'arte e la carità; Le false radici.

Preti frati e giudici. Criminalità e clero...

Rossetto Sante
Canova - 2017

Disponibilità Immediata

16,00 €
Un ampio affresco, dal concilio di Trento alla prima metà del Settecento, sulla condizione sociale, morale e spirituale del clero nella Serenissima. Nel volume sono raccolti circa trecento casi di ecclesiastici finiti davanti al giudice per reati dall'omicidio alla rapina, dallo stupro alla sodomia, dal porto d'armi proibite al contrabbando, dalla rissa alla calunnia fino alla truffa. Sacerdoti talora anche vittime della violenta reazione di qualche parrocchiano. Ne esce un'immagine abbastanza fosca e scarsamente edificante. Situazione peraltro non differente, all'epoca, da altre parti d'Italia e d'Europa.

Storia degli eretici veneti. I secoli...

Gargiulo Roberto
Biblioteca dell'Immagine - 2017

Disponibilità Immediata

14,00 €
«Fortunato tu, perché sai che presto morirai. Pensa invece all'infelice che vive tranquillamente nel peccato, e improvvisamente muore, e va all'inferno. Tu, invece, hai il tempo di pentirti, e procurarti la vita eterna.» Questa era la formula impiegata dai cosiddetti "confortatori", i religiosi incaricati di accompagnare i condannati a morte nel loro ultimo viaggio. In essa era racchiusa l'essenza stessa di quella grandiosa tragedia che fu la lotta alle eresie. "Storia degli eretici veneti", firmato dalla prestigiosa penna di Roberto Gargiulo, narra le incredibili vicende dell'eresia e dell'Inquisizione nel territorio che sarebbe coinciso con l'attuale regione del Veneto, per un arco di tempo compreso tra le origini del fenomeno e il Settecento, con particolare attenzione ai secoli tra l'XI e il XVII, i più cruenti e bui della lotta alle stregonerie.

Yehoshua Ben Yosef detto Gesù

Riccardo Petroni
StreetLib - 2017

Disponibilità Immediata

25,00 €
Chi era davvero Yehoshua ben Yoseh detto Gesù? Perché gli ebrei non lo riconobbero nella figura del loro Messia atteso? Perché e da chi è stato crocifisso? Perché la storia dell'umanità si calcola in "prima" e "dopo" di lui? E come è nato realmente il cristianesimo? E che messaggio ci ha lasciato Gesù, indipendentemente dalla fede? Questo libro cerca di dare, dopo decenni di rigorose ed affascinanti ricerche da parte dell'autore, anche in ambito archeologico, delle risposte approfondite e motivate a queste ed a moltissime altre domande. Emerge così, per la prima volta, un profilo di Gesù del tutto inedito, denso di non poche sorprese.

Margherita Porete. Eretica e dama d'amore

McGinn Bernard
Marietti - 2017

Disponibilità Immediata

12,00 €
"Nessuna mistica ha costituito una sfida per i suoi contemporanei - e per noi ancora oggi - più di Margherita Porete, una beghina della Francia settentrionale". Così Bernard McGinn apre il suo ritratto della religiosa francese vissuta nella seconda metà del Duecento e autrice del celebre Specchio delle anime semplici. Fu proprio la spiritualità forte ed esente da compromessi espressa da Margherita in quest'opera a portarla a subire un lungo processo e poi a essere poi giustiziata come eretica nel giugno del 1310. McGinn, tra i più importanti studiosi della storia del misticismo, ne tratteggia qui la figura e offre gli strumenti per contestualizzarla. In poche pagine è dischiusa al lettore la possibilità di comprendere l'universo di Margherita Porete e di coglierne il messaggio senza tempo.

Gli ospitali nonantolani di San Giacomo di Val...

Zagnoni Renzo; Badiali Federica
Gruppo di Studi Alta Valle del Reno - 2017

Disponibilità Immediata

15,00 €
Il volume pubblica una ricerca documentaria sull'ospitale di Val di Lamola, che dipese dall'abbazia di San Silvestro di Nonantola e che, nei secoli XII-XIV, esercitò l'ospitalità gratuita lungo l'area di strada fra Emilia e Toscana, che valicava il crinale appenninico al passo della Croce Arcana. La ricerca si estende all'ospitale di San Bartolomeo di Spilamberto, dipendente dal primo ed anch'esso collocato sulla stessa direttrice. Invito alla lettura di Franco Cardini.

Norme e prassi. Gestione fondiaria...

Tarozzi Simona
Jouvence - 2017

Disponibilità Immediata

28,00 €
La ricerca ha riguardato l'analisi delle soluzioni adottate dai tabellioni ravennati per risolvere questioni concrete, non espressamente previste dalla legislazione vigente, mediante la predisposizione, talvolta originale, di clausole negoziali che soddisfacessero gli interessi delle parti, in particolare quelli della Chiesa di Ravenna. Dopo un sintetico esame della formazione e gestione dei patrimoni ecclesiastici e un'analisi comparata della gestione fondiaria imperiale, l'autrice tratta del patrimonio fondiario della Chiesa di Ravenna, attraverso l'esame dei papiri di Ravenna (edizione Tjäder) che testimoniano l'intensa attività dei tabellioni nella predisposizione di atti negoziali, in particolare donazioni, compravendite ed enfiteusi, con lo scopo precipuo di amministrare e tutelare il patrimonio immobiliare della Chiesa di Ravenna.

La Chiesa dei primi secoli. Vol. 1-2: Storia e...

Hall Stuart G.; Ronchi S. (cur.)
Claudiana - 2017

Disponibilità Immediata

45,00 €
La chiesa dei primi secoli. Vol. 1: Storia e sviluppo teologico. Vol. 2: I testi. 2 volumi indivisibili. L'opera di Stuart G. Hall è una felice sintesi in due volumi dello sviluppo del pensiero cristiano dei primi cinque secoli: un primo volume sulla chiesa delle origini che, alla storia, unisce lo sviluppo della riflessione teologica della cristianità dal I al V secolo; un secondo volume antologico che raccoglie le principali fonti documentali utilizzate nella ricostruzione e interpretazione storica.

La testa e la spada. Studi sui Cavalieri...

Teruggi Francesco
Giuliano Ladolfi Editore - 2017

Disponibilità Immediata

15,00 €
La pubblicazione presenta tre saggi che raccolgono non soltanto la storie e le vicende note dell'Ordine dell'Ospedale di San Giovanni di Gerusalemme, ma anche i risvolti poco noti della loro millenaria presenza, l'anelito spirituale che ne animò la fondazione e una disamina dei rapporti con gli altri Ordini di matrice sia occidentale sia orientale. Ne emerge una visione d'insieme illuminante sull'Ordine Ospitaliero, impegnato nell'assistenza ai poveri e nella difesa della fede, ma anche animato nel profondo da una intensa ricerca spirituale tesa ben oltre i dogmatismi, intimamente legata alle tradizioni più antiche e pregna di elementi condivisi anche dalle cavallerie spirituali sufi mediorientali. Conclude il trittico un'accurata analisi sull'attività di accoglienza popolare e nobiliare e sulla presenza dell'Ordine nell'estremo nord italiano, nell'area compresa fra Novara e l'Ossola, nelle cui installazioni locali e vicende è nuovamente possibile riconoscere la stessa spiritualità silenziosa che animò i Cavalieri Giovanniti a Gerusalemme, a Cipro, a Rodi, a Malta e in Europa.

Le spie del Vaticano. La guerra segreta di Pio...

Riebling Mark
Mondadori - 2016

Disponibilità Immediata

25,00 €
La sera del 2 marzo 1939, mentre l'Europa si avviava verso la guerra, sul balcone del Palazzo apostolico apparve, acclamato dalla folla riunita in piazza San Pietro, il nuovo pontefice. Pallido e con passo esitante Pio XII si affacciò alla balaustra, benedisse per tre volte i fedeli e, senza dire una parola, si ritirò nelle sue stanze. Di lì a poco scese nelle Grotte vaticane, deciso a risolvere uno dei più grandi enigmi della Chiesa, un enigma che prefigurava, in piccolo, l'epica impresa segreta del suo pontificato. Negli anni successivi, infatti, nelle catacombe di San Pietro i collaboratori di Pio XII si sarebbero riuniti per architettare, con la sua benedizione, il piano più audace della seconda guerra mondiale: l'eliminazione del "tiranno", Adolf Hitler. Mark Riebling, saggista avvezzo a esplorare i sentieri poco battuti della storia dei servizi segreti, in "Le spie del Vaticano" ricostruisce, sulla base di una monumentale raccolta di documenti da poco desecretati, un intrigo spionistico al centro del quale si colloca la figura di Pio XII, un pontefice definito talvolta "ieratico e visionario", lontano dai fedeli e dai drammi della guerra, e spesso accusato per i suoi "silenzi" nei confronti del regime nazista se non addirittura per la complicità nell'Olocausto. Fu proprio Pacelli, invece, a organizzare una rete di cospiratori impegnati a combattere in segreto il Male Assoluto.

Inutile strage. I cattolici e la Santa Sede...

Botrugno L. (cur.)
Libreria Editrice Vaticana - 2016

Disponibilità Immediata

34,00 €
La Prima guerra mondiale scoppiò in una Europa globalmente cristiana, e la tentazione di mescolare fino a confonderle guerra e religione non fu illusoria. Se il ritorno sugli eventi del Primo conflitto mondiale potesse aiutarci a comprendere l'incongruità della strumentalizzazione della religione come della sacralizzazione della guerra e della violenza, questo volume avrebbe assolto ad uno dei suoi compiti maggiori. Attraverso questa raccolta di studi, inoltre, si intende far capire meglio l'essenza della posizione della Santa Sede nei conflitti, specialmente quando i contendenti sono cristiani, anzi cattolici. La Santa Sede, infatti, non rivendicò tanto una certa «neutralità», bensì una reale «imparzialità» in cui manifestò attivamente il suo interesse per la pace e offrì il suo contributo a creare le condizioni di una dignitosa e pacifica convivenza.

La storia perduta del cristianesimo. Il...

Jenkins Philip
EMI - 2016

Disponibilità Immediata

22,00 €
Fino al XV secolo cristianesimo e islam hanno convissuto nella vasta area dell'Oriente che va dall'odierna Turchia fino ai confini dell'India e della Cina. Una coesistenza che inizialmente non risultò né problematica né violenta, anzi: nei primi secoli dell'era islamica, ad esempio, gli intellettuali cristiani erano consulenti alla corte del califfo di Baghdad; esistevano sedi episcopali negli attuali Yemen e Afghanistan; quattro vescovi amministravano altrettante diocesi in Arabia; nel 1050 l'Asia Minore aveva 373 sedi vescovili. "Fino al 1250 - scrive Jenkins - si poteva pensare a un mondo cristiano che si estendeva a est da Costantinopoli a Samarcanda, e a sud da Alessandria d'Egitto quasi all'equatore". Il cristianesimo non è mai stato una faccenda solo "europea". Fin dai suoi esordi si è segnalato come una religione tricontinentale, fiorente inizialmente in Asia, quindi in espansione in Africa, soprattutto nel Nord, e infine esportata in Europa. Le vicende della storia hanno poi visto un progressivo sgretolamento della presenza cristiana in Medio Oriente, fino alle selvagge persecuzioni attuali dell'Isis. Capire perché qui le chiese rischiano la scomparsa, sgomberare il campo da facili stereotipi, rivalutare una storia perduta, è quanto ci propone questo libro di Philip Jenkins. Un saggio che è il racconto di una civiltà pressoché sconosciuta.