Gruppi religiosi: aspetti sociali e culturali

Filtri attivi

Storia religiosa dell'Italia. Vol. 1-2

Vaccaro L. (cur.)
Centro Ambrosiano - 2019

Disponibilità Immediata

28,00 €
Il volume offre una valida testimonianza circa gli sviluppi dei fenomeni religiosi focalizzati in senso spazio-temporale in «Italia», un «insieme geografico, indicato con termine univoco dopo il XIII secolo», caratterizzato da una netta omogeneità cristiana, ma anche da una frammentazione ecclesiastica, dall'assenza di uniformità nel suo sviluppo storico, da originalità regionali molto marcate. Nelle scelte metodologiche adottate, il timbro storico-sociologico risuona nei vari studi modulando il tema del «vissuto religioso» dei fedeli e delle comunità cristiane, con particolare ampiezza di fonti utilizzate (dalle antiche cronache ai testi di pastorale e di spiritualità, ai resoconti delle visite pastorali, alle seriazioni statistiche, ai testi teologici, fino alle opere del pensiero «laico» o comunque irreligioso) e con rappresentazioni attente non solo all'organizzazione canonico-ecclesiastica, ma anche alle manifestazioni liturgiche e devozionali, alla concreta esistenza dei fedeli, captata nelle contingenze economiche, sociali e politiche, come pure nell'ampliarsi e nel restringersi degli orizzonti culturali.

Il meeting di Rimini. Dalle inquietudini alle...

Abbruzzese Salvatore
Morcelliana - 2019

Disponibilità Immediata

33,00 €
Chiarire e spiegare il Meeting di Rimini, a quarant'anni dal suo esordio in un'Italia e in un'Europa profondamente diverse da quelle di oggi, implica un lavoro che è solo in parte una ricostruzione storico-politica. Il Meeting è un evento culturale con un'attenzione alla polis, alla città e quindi al Paese. Una storia condivisa che, con il passare degli anni, ha fatto del Meeting un appuntamento di riferimento anche per le massime autorità istituzionali. Diviene essenziale rintracciarne lo spirito che lo anima e la visione dell'uomo che lo giustifica. Ciò porta ad analizzarlo come ambiente morale: là dove solidarietà e analisi critica non sono mai scisse da un interrogativo sull'uomo e sul senso dell'esistenza. Politica e cultura si declinano dentro la provocazione di una domanda più grande sulla vita interiore che sovrasta tutto e costituisce l'anima del Meeting; perfettamente visibile in quella dimensione religiosa che ne è alla base e lo alimenta.

Feticci e credenze religiose dei Bakongo

Bortolami Gabriele
Eurilink - 2018

Disponibilità Immediata

22,00 €
Nel mondo occidentale, così proteso verso la modernità, troppo spesso soltanto materiale, i contenuti di quest'opera possono apparire completamente al di fuori del tempo e di qualsiasi mentalità. L'Africa, oggi, risulta essere diversa dall'immagine che, fino ad almeno cinquanta anni fa, il colonialismo ne aveva dato. È pur vero che è mutato l'atteggiamento nei confronti di questo grande continente: non più un mero contenitore di cui sfruttare, fino all'osso, le ingenti risorse, ma un insieme di popoli e culture, un complesso mosaico da studiare e interpretare, tra le cui tessere riluce la nascita dell'uomo. L'autore, padre Gabriele Bortolami, un missionario cappuccino che da più decenni vive in Angola in stretto contatto con i Bakongo, offre ai lettori un lavoro molto accurato ed esaustivo, frutto, da un lato, di esperienze personali dirette e, dall'altro, di una letteratura critica imponente, una pertinente selezione di fonti, resoconti e cronache, il cui rigore documentale dà all'opera un potente respiro critico. Un'analisi strutturale dell'etnia che va ad indagarne i multiformi complessi aspetti, sia nella loro dimensione storica oralmente tramandata che in quella di possibili future trasformazioni. L'autore è un ricercatore che fissa lo sguardo sulla realtà culturale e religiosa dei Bakongo e, come lui stesso afferma, "Nello sguardo di chi cerca c'è sempre un po' di poesia che contiene in sé desiderio, curiosità e pietà". Presentazione di Maria Margherita Satta, prefazione di Silvia Cristofori, postfazione di Mario Atzori.

Bambini d'acqua. I rituali Mizuko Kuyo nel...

Zanetta Marianna
Franco Angeli - 2018

Disponibilità Immediata

25,00 €
Il termine mizuko viene tradotto letteralmente con bambino d'acqua, e nella cultura giapponese rappresenta l'anima dei bambini abortiti. L'immaginario vede gli spiriti dei bambini radunarsi lungo il fiume dei morti, incapaci di attraversarlo perché i demoni impediscono loro di salire sulla barca che conduce al di là; su questa riva grigia le piccole anime giocano e cercano di costruire degli st?pa con i sassi del fiume, così da accumulare meriti e raggiungere l'altra sponda del fiume o una rinascita immediata; immancabilmente i demoni arrivano e distruggono senza pietà le costruzioni, e immancabilmente i piccoli spiriti ricominciano da capo. È un'immagine estremamente triste: la piccola anima è rappresentata sola, spesso dimenticata dai genitori e incapace di liberarsi da questo luogo di pena, per certi versi simile al Limbo cristiano, a metà tra la vita e la morte. Nelle diverse preghiere e composizioni in cui questa credenza può essere rintracciata, a un certo punto entra in scena il bodhisattva Jiz?, divinità estremamente popolare in Giappone, che distrugge i demoni e salva i piccoli dal loro stato di tristezza e miseria. Questi culti, raccolti sotto il nome generico di mizuko kuyo, si sono sviluppati a partire da tradizioni antiche, e rispetto a esse hanno subito un notevole slittamento di significato; essi inoltre non fanno riferimento a un'unica particolare tradizione religiosa, ma sono in qualche modo trasversali rispetto alle varie correnti contemporanee. L'analisi di una realtà così lontana rispetto al nostro panorama culturale vuole provare a spostare la riflessione su un altro piano, e cercare di vedere come affrontare la problematica dell'aborto da una angolazione diversa. L'intento è dimostrare che esiste un modo di rapportarsi al problema che non è solo quello di una negazione del diritto o del lutto; al contrario, partendo dall'assunto che il diritto all'aborto è irrinunciabile, si cercano soluzioni, modalità di mediazione del dolore che permettano alle donne e alle famiglie di affrontare la realtà della loro sofferenza senza essere costrette a rinnegarla o nasconderla.

Il futuro della fede in un tempo di crisi

Matarazzo C. (cur.); Schinella I. (cur.)
EDB - 2018

Disponibilità Immediata

19,00 €
A partire dagli scritti del sociologo Luca Diotallevi e dello scrittore Erri De Luca, il volume propone un'originale riflessione a più voci sul futuro della fede in un tempo di crisi. I contributi sottolineano da diversi punti di vista (biblico, letterario, teologico, filosofico, sociologico-pastorale) la necessità di una nuova riflessione in riferimento alle condizioni mutate del tempo, soprattutto in un momento storico in cui andrebbe riscoperto anche dal punto di vista comunicativo il senso della rivelazione nella storia. Il tempo di crisi, come suggestivamente suggerisce il magistero di papa Francesco, è infatti un'occasione propizia per riflettere e testimoniare la fede in Cristo. Presentazione di Francesco Asti.

La santa ignoranza. Religioni senza cultura

Roy Olivier
Feltrinelli - 2017

Disponibilità Immediata

11,00 €
Perché decine di migliaia di musulmani si convertono al cristianesimo o diventano testimoni di Geova? Come si spiega che la religione che cresce piu velocemente nel mondo sia il pentecostismo? Perché il salafismo, una dottrina musulmana particolarmente severa, attira i giovani europei? Perché tanti giovani si stringono intorno al papa nelle Giornate mondiali della gioventù e così pochi entrano in seminario? Come è possibile che i difensori della tradizione anglicana conservatrice siano oggi nigeriani, ugandesi e kenioti, mentre il primate della Chiesa d'Inghilterra approva l'uso della sharia? Perché la Corea del Sud, in proporzione ai suoi abitanti, fornisce il più alto numero di missionari protestanti del mondo? Come è potuto succedere che il primo musulmano e il primo buddhista eletti al Congresso americano siano neri convertiti? La teoria dello scontro di civiltà non permette di comprendere questi fenomeni. Perché, lungi dall'essere l'espressione di identità culturali tradizionali, il revivalismo religioso è una conseguenza della globalizzazione e della crisi delle culture. La "santa ignoranza" è il mito di una purezza religiosa che si costruisce al di fuori delle culture. Questo mito anima i fondamentalismi moderni, in concorrenza tra loro su un mercato delle religioni che acuisce le loro divergenze e contemporaneamente standardizza le loro pratiche.

Diversi dall'Islam. Figli dell'immigrazione e...

Ricucci Roberta
Il Mulino - 2017

Disponibilità Immediata

20,00 €
La dimensione della religione fra gli stranieri è stata finora indagata in relazione soprattutto ai primi migranti e all'Islam. Nell'affrontare il tema dell'appartenenza religiosa di un'ampia (e maggioritaria) quota di immigrati legati, per tradizione, educazione o partecipazione attiva, al cattolicesimo e al cristianesimo in generale - filippini, rumeni, latino-americani, africani - il volume evidenzia come anche tra i figli dell'immigrazione, al pari di quanto succede per i coetanei italiani, siano in atto processi di secolarizzazione e una certa tendenza all'ateismo.

Nuovi Movimenti Religiosi. Una sfida educativa

Di Marzio Raffaella
Passione Educativa - 2016

Disponibilità Immediata

12,00 €
Il volume presenta, in prospettiva educativa, la complessa problematica legata alla diffusione di Nuovi Movimenti Religiosi (NMR) e forme di spiritualità alternativa nel contesto sociale contemporaneo. Vengono delineate le implicazioni del fenomeno alla luce del pluralismo religioso contemporaneo, della psicologia della conversione e delle nuove forme di comunicazione digitale. In questo contesto si fornisce un'ampia panoramica della posizione del Magistero della Chiesa di fronte al fenomeno della diffusione dei NMR. L'ultima parte illustra le implicazioni del fenomeno in ambito scolastico-educativo, con alcune proposte di intervento educativo-didattico strettamente connesse al ruolo specifico dell'insegnante di religione cattolica nella scuola pubblica. Con il contributo della prefazione di Luigi Berzano, direttore dell'Osservatorio sul pluralismo religioso di Torino e con la postfazione di Massimo Introvigne, fondatore del Centro Studi sulle Nuove Religioni.

Etnografia di una passione. I Gigli di Nola tra...

Armando Editore - 2015

Disponibilità Immediata

25,00 €
In provincia di Napoli si volge una secolare festa particolarmente interessante dal punto di vista antropologico, la festa dei Gigli di Nola. Il volume raccoglie i frutti di un'indagine etnografica della comunità di pratica patrimoniale protagonista, compl

Sulla colonna. Le basi corporee dell'esperienza...

Gilli Gian Antonio
Mimesis - 2015

Disponibilità Immediata

4,90 €
Lo stilitismo, che costituisce il tema del presente lavoro, viene generalmente ritenuto una delle più bizzarre (e 'aberranti') esperienze ascetiche. Praticato in Siria a partire dal V secolo d.C, veniva esercitato sulla sommità di una colonna: ivi lo stilita soggiornava per decenni, fino al termine della vita. Era caratterizzato da una serie di pratiche motorie che - pur apparendo ispirate a devozione religiosa - sembrano per molti versi rappresentare la risposta a pulsioni interne all'asceta. L'alternarsi incessante di una postura eretta immobile e di prosternazioni si colloca, per lo stilita, su di uno sfondo di giustificazioni e di valori (e dei relativi vissuti) che ben si configura come una 'spiritualità del corpo'. Una spiritualità, tuttavia, religiosamente inspiegabile, senza alcun legame con le Sacre Scritture o con l'insegnamento della Chiesa: come se in questi soggetti, che pure apparivano interamente rivolti a Dio, la pratica della colonna fosse qualcosa che essi facevano per se stessi.

Spiritualità senza Dio?

Berzano Luigi
Mimesis - 2014

Disponibilità Immediata

4,90 €
"Spiritualità senza Dio?": contraddizione o paradosso? In realtà, nelle società contemporanee, si moltiplicano nuove forme di spiritualità al di fuori delle grandi tradizioni religiose. Il distacco tra religioni organizzate e spiritualità individuali sta penetrando nel cuore di molti individui, quasi che la religione fosse emigrata "nel mondo", spostandosi dalle chiese alla strada, dai riti liturgici alle pratiche secolari, dall'obbedienza ai Magisteri alle scelte individuali. È così che si sperimentano altri alfabeti del religioso: verità, liturgie, presenze, pratiche finalizzate a investire di senso la vita quotidiana. E anche altre spiritualità che vanno oltre l'osservanza dei riti, poiché riguardano l'essere più che la morale. Il libro del sociologo Luigi Berzano - che apre la collana "Spiritualità senza Dio?" è importante perché, senza pregiudizi o moralismi, apre il nuovo campo di ricerca sulle spiritualità sia di individui che dichiarano di non appartenere a nessuna religione, sia di individui che, pur appartenendo a una religione, hanno uno stile di vita che non discende dalla propria religione e vivono parte della loro vita come se Dio non ci fosse.

I nuovi eremiti. La «fuga mundi» nell'Italia di...

Turina Isacco
Medusa Edizioni - 2014

Disponibilità Immediata

18,00 €
Questo libro propone la prima indagine sul campo dedicata all'eremitismo in Italia: trentacinque interviste con eremiti giovani e anziani, uomini e donne. L'autore è ricercatore di Sociologia presso l'Università di Bologna.

Cammino

Zapponi Elena
EMP - 2014

Disponibilità Immediata

13,00 €
Un libro su pratica e senso del cammino, metafora antica e potente e attività sempre più riscoperta. Un'indagine impreziosita da molte testimonianze, che guida il lettore alla scoperta dei diversi sentieri dell'uomo accomunati dall'essere sempre luoghi di identità e ricerca, anche spirituale. "Il cammino si fa camminando", recita un famoso verso di Machado, e così è per questo libro, da scoprire e percorrere fino all'ultima pagina.

Le religioni nell'Italia che cambia. Mappe e...

Pace E. (cur.)
Carocci - 2013

Disponibilità Immediata

30,00 €
Se un viaggiatore percorresse da nord a sud e da ovest ad est il nostro territorio, non scorgerebbe certamente, a prima vista, né templi sikh, né moschee, così come non saprebbe riconoscere chiese ortodosse e tanto meno mandir hindu e templi buddhisti; meno ancora avvertirebbe la presenza di chiese neopentecostali africane, latino-americane o cinesi. Aprire gli occhi sul cambiamento religioso che l'Italia conosce è l'intento di questo libro. L'arrivo e il radicamento di tante donne e uomini, con le loro famiglie e con i loro figli e figlie, da più di centottanta differenti nazioni del mondo hanno prodotto un effetto del tutto inatteso: l'Italia sta divenendo una società caratterizzata da inedita ed elevata diversità religiosa. Per leggere tale diversità, occorre dotarsi di una nuova mappa e di una bussola adeguata. Le mappe, infatti, servono per viaggiare e per imparare a conoscere e riconoscere i luoghi di culto delle nuove religioni; usandole assieme alle bussole, diventa più facile orientarsi, quando si desidera comprendere la nuova cartina delle religioni d'Italia.

L'economia di Dio. Famiglia e mercato tra...

Delille Gérard
Salerno - 2013

Disponibilità Immediata

16,00 €
Platone aveva immaginato una società dove i figli erano di tutti, nessuno conosceva la sua discendenza: tale modello avrebbe assicurato, secondo il filosofo, il governo dei "migliori". L'ebraismo, il cristianesimo e l'Islam hanno invece elaborato "norme" precise e spesso contrapposte per definire e regolare la filiazione, la parentela e l'alleanza. Nella cristianità occidentale, l'importanza data alle donne nella trasmissione dei patrimoni produce una accelerazione nella circolazione dei beni e costruisce ingenti reti di ricchezza e di capitali. Il mondo arabo-musulmano, adoperando il "sistema" antico, basato su una bipolarità Stato-famiglia, alterna periodi di grande splendore con altri di profonda decadenza. Gli ebrei fanno della diaspora uno strumento per costruire reti commerciali internazionali a vasto raggio. Il volume esamina il percorso storico che ha portato all'affermazione di comportamenti familiari, meccanismi di parentela e scambi matrimoniali antagonisti, e analizza le conseguenze che si sono verificate sul piano dell'organizzazione sociale, dei circuiti economici e del sistema politico.

Le religioni e la politica. Espressioni di fede...

Habermas Jürgen; Mendieta Eduardo
EDB - 2013

Disponibilità Immediata

5,00 €
I conflitti globali presentati dai mezzi di informazione come scontri religiosi, il peso crescente delle posizioni confessionali nella formazione delle opinioni politiche, l'irruzione di nuovi culti legati ai processi migratori. Le società occidentali moderne devono fare i conti con la persistente vitalità delle religioni, per quanto secolarizzate, ma anche con la progressiva disintegrazione della pietà popolare tradizionale, che da un lato produce istanze fondamentaliste e dall'altro espressioni di fede ancorate ai principi del dialogo e dell'accettazione dei diritti umani. In questo contesto, Habermas crea le premesse per una filosofia capace di "tradurre" il contenuto delle espressioni religiose in un linguaggio accessibile e in grado di influire in modo concreto nei processi decisionali delle società contemporanee in termini inclusivi e solidali.

Dervisci. Storia, antropologia, mistica

Ambrosio Alberto F.
Carocci - 2011

Disponibilità Immediata

16,00 €
Chi sono i dervisci? Perché la loro danza è stata dichiarata dall'UNESCO patrimonio intangibile dell'umanità? A che cosa si deve il profondo interesse che la confraternita Mevleviye ha suscitato e continua a suscitare in Europa e in Nord America? Partendo dalla vita, le opere e il pensiero di Mevlana Rumi, il più importante poeta mistico dell'Islam a cui tale confraternita si ispira, il testo ripercorre in chiave storica e antropologica i rituali e le pratiche di iniziazione e formazione dei dervisci, colmando un vuoto ingiustificato e offrendo al lettore l'opportunità di apprezzare la loro raffinata cultura, nonché la loro celebre danza, il sema.

Laicità e relativismo nella società post-secolare

Zamagni S. (cur.); Guarnieri A. (cur.)
Il Mulino - 2009

Disponibilità Immediata

18,00 €
Molteplici ragioni hanno recentemente portato il tema della laicità al centro di un acceso dibattito, che investe sia la sfera politico-sociale, sia quella culturale-religiosa. Non è difficile individuare le origini di tale risveglio di interesse: compresenza di etnie che reclamano un riconoscimento nello spazio pubblico, timore di una rivalsa del religioso, smarrimento del fondamento morale originario della cultura dei diritti. Più difficile è promuovere e sostenere un'idea di laicità che, lontana da sterili indifferentismi ideologici, apra la strada all'argomentazione razionale e al dialogo tra le diverse posizioni. Questo volume, che per la prima volta in Italia raccoglie le riflessioni sul tema di laici credenti e non credenti, individuando nel pluralismo la cifra della post-modernità argomenta che una coabitazione armoniosa è possibile, e che le religioni possono e devono contribuire alla costruzione dell'etica pubblica.

Viaggio fra i cristiani d'Oriente

Pichon Frédéric
Lindau - 2008

Disponibilità Immediata

19,00 €
Dopo aver vissuto alcuni anni in Libano, Frédéric Pichon, sua moglie e i loro due bambini lasciano Beirut per fare ritorno in Francia. A bordo di una vecchia Oldsmobile Delta 88, carica all'inverosimile, intraprendono un lungo viaggio attraverso la Siria e la Turchia, con l'intento di ritrovare le comunità cristiane d'Oriente, oggi abbandonate a sé stesse: cattolici, maroniti, melchiti, ortodossi, caldei, che vivono in mezzo a un mondo musulmano in ebollizione. Un viaggio costellato di incontri sorprendenti e di memorie storiche dolorose.

Il fenomeno religioso. Manuale di sociologia...

Romanelli Margherita M.
EDB - 2002

Disponibilità Immediata

18,50 €
L'attentato alle Twin Towers dell'11/9/2001 sembra avere messo in luce anche la sostanziale precarietà dell'equilibrio geo-politico-religioso che, pur tra alterne vicende, era venuto instaurandosi negli ultimi secoli. All'improvviso ci si è resi conto di quanto il fatto di credere e l'oggetto del credere non siano per nulla indifferenti e divengano viceversa decisivi per il tipo di cultura che si vuole costruire o il modello di sviluppo a cui ci si richiama. In tale contesto, il compito della sociologia è quello di valutare la natura del fenomeno religioso e l'impatto che esso assume o può assumere nei contesti societari in cui si colloca e coi quali interagisce. La religione può infatti costituire una forza di conservazione e di stabilità, oppure assurgere a elemento propulsivo e dinamico di destabilizzazione dello status quo. L'attuale situazione mondiale mette chiaramente in luce quest'ambivalenza. Il manuale, frutto di una prolungata esperienza didattica, fornisce in primo luogo un'analisi e le categorie centrali per una valutazione approfondita dell'esperienza religiosa, di cui delinea i fondamenti generali. Passa poi a indagare gli approcci specifici del fenomeno, tra cui in particolare la religiosità popolare, i nuovi movimenti religiosi, la magia e l'esoterismo, l'occultismo e il satanismo.

La custode del silenzio. «Io, Antonella,...

Lumini Antonella
Einaudi - 2016

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Molti anni fa Antonella Lumini ha sentito un richiamo che l'ha spinta su una via già percorsa da tanti eremiti prima di lei. Vive a Firenze, dove lavora part time presso la Biblioteca Nazionale Centrale, ma appena rientra nel suo appartamento, chiude la porta e si apre al silenzio. Lontana dall'idea di rifiutare il mondo, questa donna dall'aspetto fragile, tanto riservata, quanto disponibile all'ascolto e all'accoglienza, dosa con disciplina la connessione a internet e l'uso del telefono. Le parole che pronuncia sono un balsamo per l'anima di chi va a trovarla, uomini e donne che cercano di dare un senso alla propria esistenza. Paolo Rodari l'ha incontrata e ha frequentato la sua pustinia, il suo deserto privato. Colpito dalla dimensione mistica di Antonella, ha deciso di narrarci la sua storia.

Underground. Racconto a più voci dell'attentato...

Murakami Haruki
Einaudi - 2014

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Il 20 marzo 1995 in quattro treni della metropolitana di Tokyo viene sparso veleno liquido da una setta religiosa, causando dodici morti e migliaia di intossicati. Questo libro è una ricostruzione degli eventi per mezzo delle testimonianze delle persone coinvolte, ma è anche un viaggio nella coscienza collettiva dei giapponesi. Unica opera non narrativa di Haruki è composta da due parti: la prima presenta le interviste a quaranta vittime dell'attentato (e ai parenti dei morti). La seconda, nata anni dopo, contiene le interviste ai membri della setta. Le interviste degli uni e degli altri ci mostrano un Giappone dominato dall'alienazione.

Le forme elementari della vita religiosa. Il...

Durkheim Émile; Rosati M. (cur.)
Mimesis - 2013

Disponibile in 3 giorni

36,00 €
Un'indagine sull'origine e il ruolo della religione che, al tempo della sua prima apparizione, non mancò di generare scandalo e sollevare aspri dibattiti, e che ancora oggi viene salutata da sociologi, antropologi, teologi, filosofi, come uno dei più grandi contributi all'analisi del rapporto tra religioni e società. Mostrando il carattere sociale della religione e quello religioso della società, Durkheim stabiliva tra le due dimensioni un legame così stretto da rendere implausibile qualsiasi teoria della società che non facesse spazio ai fenomeni religiosi. La forte enfasi sul carattere collettivo della religione, sull'importanza delle pratiche oltre che delle credenze, e la capacità di individuare le principali linee di sviluppo nella modernità del rapporto tra religioni e società, fanno dell'opera di Durkheim una delle fonti classiche di maggior spicco nell'interpretazione dei fenomeni religiosi nel presente. Una lettura rigorosamente laica, capace tuttavia di penetrare dall'interno le dimensioni costitutive della religione, nel loro significato individuale e collettivo.

Andria misericors. Pellegrini di due Giubilei

Maussier B. (cur.)
Franco Angeli - 2019

Non disponibile

29,00 €
Questo volume presenta i risultati di una ricerca sociologica sul Giubileo della Misericordia nella diocesi pugliese di Andria, che ha vissuto congiuntamente due eventi straordinari quali quello dell'Anno Santo 2015-2016 e quello dell'Anno Giubilare della Sacra Spina, entrambi indetti da papa Francesco e quasi coincidenti nel loro svolgimento temporale. L'indagine riguarda in particolare l'esperienza del pellegrinaggio giubilare a Roma da parte di 1700 fedeli di Andria, Canosa e Minervino Murge. Oltre all'analisi interpretativa dei risultati dell'inchiesta mediante questionario somministrato a 150 pellegrini, recatisi a Roma il 22 ottobre 2016, il testo affronta anche gli aspetti organizzativi dei due eventi e la loro ricaduta in chiave visuale soprattutto a livello fotografico. L'altro evento aveva avuto luogo il 25 marzo 2016, con la rara coincidenza calendariale tra il venerdì santo e la festa dell'Annunciazione e con la comparsa di quattro gemme sulla Sacra Spina conservata nella Cattedrale di Andria.

9788861848160

Manduchi Patrizia; Melis Nicola
Mondadori Università - 2019

Non disponibile

17,50 €

La laicità dei cattolici. Francia, Spagna e...

Biagioli I. (cur.); Botti A. (cur.)
Viella - 2018

Non disponibile

30,00 €
La storia dell'Occidente conosce da secoli, pur con pause e arretramenti, il ridimensionamento dell'influente presenza delle istituzioni religiose nella vita pubblica. Dalla Rivoluzione francese l'Europa cattolica è stata attraversata da processi di secolarizzazione che hanno affermato la necessità di fondare la convivenza e le sue regole su basi esclusivamente mondane. La laicità ha interpellato anche il mondo cattolico, dividendolo. In riferimento ai decenni di trasformazioni strutturali e culturali, di redifinizione degli orientamenti valoriali che hanno chiuso il Novecento a partire dal '68, questo mondo viene qui indagato da Frédéric Le Moigne, Michele Marchi e Ilaria Biagioli per la Francia; da Alfonso Botti, Mireno Berrettini e Romina De Carli per la Spagna; da João Miguel Almeida e Rita Almeida de Carvalho, Teresa Clímaco Leitão, Guya Accornero e Giulia Strippoli per il Portogallo.

Non c'è più religione. Una ricerca illustra...

Savini Vittorio
Gruppo Albatros Il Filo - 2018

Non disponibile

13,90 €
Come è cambiata la religione negli ultimi decenni? Qual è il sentimento prevalente tra chi si dichiara religioso ma vive in una società secolarizzata dove la scienza e la tecnologia hanno portato grandi miglioramenti nelle condizioni di vita? E come affrontano i credenti il tema dei diritti civili? Questi e molti altri, tra cui le questioni teologiche che emergono dalle scritture sacre, sono i temi che affronta in questo breve saggio Vittorio Savini, con il ricorso ampio a citazioni di altri autori, in genere piuttosto critici verso la visione cristiana. Un credo, quello cristiano, che storicamente ha generato più di una contraddizione, ma che ancora oggi raccoglie nel mondo un consenso piuttosto ampio, motivato da fattori che poco hanno a che fare con la ragione e la logica. Si può dunque continuare a credere a un Dio unico e ai dogmi della Chiesa cattolica al giorno d'oggi? Cosa comporta in termini pratici e di morale personale?

Le devozioni popolari angeresi

Besozzi Luciano
Partegora - 2017

Non disponibile

14,00 €
Della Collegiata di Angera, documentata dal 1300 e soppressa nel 1811, si sono conservati alcuni registri dei canonici, nei quali erano puntigliosamente riportate le regole e le consuetudini del capitolo, e i diari di tutte le cerimonie religiose del 1600 e 1700. Si sono così potute recuperare e documentare tutte le devozioni, manifestazioni e celebrazioni religiose, molte delle quali erano inizialmente legate a voti fatti dalla comunità o dovute a richieste legate ad avversità atmosferiche e che diventavano poi consuetudini ripetute ogni anno. Gli scritti dei canonici riportano in vita un mondo molto lontano da noi, nel quale il sentimento religioso era sentito dall'intera popolazione e costituiva anzi l'elemento che formava e univa la comunità, e le invocazioni ai santi e alla Madonna per avere aiuto e protezione costituivano l'unica speranza per la gente, per la quale nulla poteva la medicina, e niente poteva limitare i danni dovuti alla siccità o alla troppa pioggia e alle malattie del bestiame.

Il matrimonio delle confessioni religiose di...

Albisetti Alessandro
Giuffrè - 2017

Non disponibile

11,00 €
La seconda edizione del volume si propone di svolgere un'analisi comparativa ed esaustiva delle discipline giuridiche che, nel nostro ordinamento, regolano gli effetti civili dei matrimoni celebrati in forma religiosa dagli appartenenti alle confessioni religiose diverse da quella cattolica. L'attenzione è posta in modo particolare alla regolamentazione "concordata" tra lo Stato e le confessioni religiose per mezzo delle intese previste dall'art. 8.3 della Costituzione, una delle quali - quella dei Testimoni di Geova -, pur essendo già stata stipulata, non è ancora vigente nel nostro ordinamento in quanto sprovvista dello strumento legislativo di approvazione. In parallelo a una visione incentrata per lo più sugli effetti civili del negozio matrimoniale, due capitoli sono dedicati anche ai matrimoni c.d. "interconfessionali", concernenti le sole confessioni - cattolica, valdese e battista - che abbiano ritenuto di redigere documenti comuni in tale materia. Il volume è corredato da un'appendice normativa che raccoglie tutte le disposizioni di legge concernenti il matrimonio delle confessioni religiose diverse da quella cattolica.

Contro il conflitto di civiltà. Sul «ritorno...

Corm Georges
Guerini e Associati - 2016

Non disponibile

19,50 €
È davvero un "ritorno del religioso" ad aver inaugurato il XXI secolo? Sono le identità confessionali che generano la violenza nel sistema internazionale contemporaneo? Se questa è la narrazione che il discorso politico e la vulgata mediatica tendono a diffondere dei conflitti che hanno origine in Medio Oriente, Georges Corm ne capovolge i presupposti, smascherando letture "facili" e "utili" di fenomeni che hanno una ben più profonda complessità storica, economica, politica e strategica. L'intellettuale libanese propone una tesi assai provocatoria e stridente con la visione dominante. Unendo il rigore del saggio alla veemenza del pamphlet, Corm lancia un monito contro le analisi mono-causali delle guerre contemporanee, smonta la tesi del "conflitto di civiltà" e mette in guardia dalle strumentalizzazioni politiche del discorso religioso e identitario. È il modello politico della laicità che in questo libro viene esaltato: un invito ragionato e lucido rivolto tanto al Medio Oriente quanto a un'Europa che si interroga sulle derive settarie e i modelli di integrazione.

The public funding of religious groups in...

Pacillo V. (cur.)
Libellula Edizioni - 2016

Non disponibile

15,00 €
Il volume costituisce una riflessione critica sulla questione del finanziamento pubblico delle confessioni religiose in Europa, con un approfondimento specifico sulla situazione in Svizzera e nel Canton Ticino. Di fronte alla "teologia della povertà" di Papa Francesco, è del tutto evidente che - in prospettiva cattolica - l'idea della necessità di strutturare rapporti con la comunità politica finalizzati a ricevere un sostegno materiale (anche a costo di rimodellare l'ecclesiologia di comunione per renderla maggiormente gradita al potere mondano) deve essere ripensata. Il supporto a logiche mercantilistiche che invocano un sostegno economico da parte del potere politico non sembra più potersi giustificare - da un punto di vista teologico - né nella prospettiva (secolare) di garantire la funzione sociale della comunità di fede (atteso il carattere laico dello Stato) né in quella (ecclesiale) di garantire la funzione di evangelizzazione, atteso che tale funzione, nella prospettiva di Francesco, non è agevolata ma impedita da liasons col potere mondano, soprattutto quando esse comportino l'accumulo di beni temporali.

«Patròn de los necesitados». la devozione a San...

Gervasi Francesco
Aracne - 2014

Non disponibile

10,00 €
Il presente lavoro si basa su una ricerca sociologica di ampio respiro, iniziata nel 2007 e aggiornata più volte, l'ultima delle quali tra la fine del 2012 e l'inizio del 2013, relativa alle pratiche di devozione verso San Judas Tadeo a Città del Messico. Di tale devozione vengono analizzati vari aspetti: la riappropriazione popolare del tempo sacro, le forme di espressione tangibili e spirituali, la dimensione economica, i motivi che spingono i devoti a rivolgere le proprie richieste a San Judas, il tipo di relazione che si instaura tra loro e il santo e tra loro e l'istituzione ecclesiastica. I risultati mettono in evidenza forme di espressione della religiosità soggettivizzate e fortemente legate all'hic et nunc, confermando, inoltre, la vitalità e attualità della religiosità popolare anche, o meglio soprattutto, all'interno delle società moderne formalmente razionalizzate.

Bene e male nelle religioni. Atti del Convegno...

Mura G. (cur.)
Aracne - 2014

Non disponibile

24,00 €
Raccogliendo gli Atti del Convegno internazionale "Bene e male nelle religioni" (Università degli Studi di Roma Tre, 25-26 ottobre 2013), questa raccolta di saggi si confronta con le diverse modalità con le quali, fin dalle origini, le religioni hanno affrontato la tematica della liberazione dal male. A partire dall'"Arcaico scomparso", considerato la remota matrice dei massimi problemi del bene e del male, essa si avvale dell'ausilio di storici, di filosofi e di teologi, oltre che di esperti di fenomenologia, psicologia e sociologia delle religioni, i quali presteranno una particolare attenzione alle grandi religioni universali, non solo quelle monoteistiche, ma anche al Buddismo, all'Induismo e alle religioni dell'Asia, dell'Africa e dell'America Latina, fino a toccare questioni, ancora oggi aperte, di grande attualità.

Pregare. Indagine sulla preghiera dal...

Fabris Giuliana
Editrice Veneta - 2014

Non disponibile

28,00 €
Questo libro è nato all'ISSR S. Maria di Monte Berico dal sodalizio fra un professore che andava chiudendo la sua carriera accademica, P. Giuseppe Polo. e una allieva Giuliana Fabris che dalla psicoterapia e dalla filosofia era approdata alla teologia e concludeva la laurea magistrale. P. Giuseppe Polo aveva chiesto a Giuliana Fabris di raccogliere e integrare alcuni lavori di alcuni studenti dei corsi di teologia patristica da lui curati negli anni a Padova e Vicenza, nei quali egli vedeva racchiuso tutto il suo entusiasmo ed amore. Giuliana Fabris vi ha aggiunto una ricerca personale di tipo antropologico vedendo una continuità fra le antiche pittografie religiose della Rift Valley, le pitture di Lascaux, gli ideogrammi alfabetici ebraico-fenici e l'alba del pensiero.

Il matrimonio delle confessioni religiose di...

Albisetti Alessandro
Giuffrè - 2013

Non disponibile

11,00 €
Il volume si propone di svolgere un'analisi comparativa ed esaustiva delle discipline giuridiche che, nel nostro ordinamento, regolano gli effetti civili dei matrimoni celebrati in forma religiosa dagli appartenenti alle confessioni religiose diverse da quella cattolica. L'attenzione è posta in modo particolare alla regolamentazione "concordata" tra lo Stato e le confessioni religiose per mezzo delle intese previste dall'art. 8.3 della Costituzione, alcune delle quali, pur essendo già state stipulate, non sono ancora vigenti nel nostro ordinamento in quanto sprovviste dello strumento legislativo di approvazione. Con riguardo alle confessioni che non hanno ancora stipulato tali intese, e che pertanto sono ancora disciplinate dalla legislazione del 1929-1930 sui "culti ammessi", l'autore dedica alcune specifiche considerazioni al matrimonio islamico. In ultimo, in parallelo a una visione incentrata per lo più sugli effetti civili del negozio matrimoniale, due capitoli sono dedicati ai matrimoni c.d. "interconfessionali", concernenti le sole confessioni - cattolica, valdese e battista - che abbiano ritenuto di redigere documenti comuni in tale materia. Il volume è corredato da un'appendice normativa che raccoglie tutte le disposizioni di legge concernenti il matrimonio delle confessioni religiose diverse da quella cattolica.

Melancolia e risveglio. Donne e religione...

Saurer Edith
Viella - 2013

Non disponibile

28,00 €
L'intersezione fra storia religiosa e storia di genere, capace di dare un nuovo significato alla storia sociale, colta in tutte le sue sfaccettature istituzionali, culturali, antropologiche ha rappresentato uno dei tratti distintivi delle ricerche della storica viennese Edith Saurer (1942-2011). La sua conoscenza della storiografia europea e statunitense, arricchita dalla produzione in lingua tedesca meno nota al pubblico italiano e dunque particolarmente preziosa, interagisce con la ricerca delle fonti, spesso con la vera e propria scoperta di nuove fonti. Ne scaturisce un'analisi vivificata da una straordinaria originalità interpretativa, che conduce sempre nelle "zone di confine", indagate grazie alla padronanza delle diverse discipline, fra sentimento e ragione, fra religione e diritto, fra istituzioni e pratiche.

Patria senza Dio. Cosa possono insegnarci sulla...

Zuckerman Phil
Malcor D' - 2013

Non disponibile

18,00 €
Dopo aver trascorso più di un anno in Scandinavia cercando di capire come Danimarca e Svezia siano diventate probabilmente le nazioni meno religiose del mondo, Zuckerman intende dare, con questo libro, una risposta ponderata alle tante persone, soprattutto cristiani conservatori, che sostengono la tesi secondo la quale le società senza Dio favoriscono l'illegalità e l'immoralità. Dalla facile constatazione che sia la Danimarca che la Svezia beneficiano di un'economia forte, di un basso tasso di criminalità e di un elevato standard di vita e di uguaglianza sociale, Zuckerman passa a intervistare 150 persone tra danesi e svedesi, riportando estese trascrizioni da molti di questi colloqui.

La bottega delle reliquie. Viaggio tra i corpi...

Manseau Peter
Fazi - 2012

Non disponibile

15,00 €
L'impulso a conservare e venerare le parti del corpo dei santi defunti ha caratterizzato l'esperienza umana sin da quando Buddha perse il suo primo dentino e Giovanni Battista la propria testa. "La bottega delle reliquie" di Peter Manseau, con i suoi racconti su Gesù, Buddha, Maometto e una folla di altre anime sante, narra le storie nascoste di quei corpi che, nei secoli, hanno significato così tanto. Lungo questo viaggio incontriamo una californiana attirata in un convento di Gerusalemme dalla mano recisa di una suora, un esperto forense francese che gira per il metrò con la presunta costola di Giovanna d'Arco, due giovani fratelli siriani che imparano l'inglese nel cortile della moschea dove si conserva il pelo di barba di un profeta, scoprendo così molti particolari delle popolari e dubbie leggende sui santi defunti. Manseau ha scritto un libro toccante sulla vita, sulla molteplicità delle fedi e su come vita e fede si sostengano a vicenda. "La bottega delle reliquie" è un grande viaggio, che attraverso la profonda curiosità dell'autore e l'incontro con chi si prende cura dei morti, mette insieme un affresco delle religioni del mondo. Dietro un tono leggero e ironico emerge una profonda riflessione sull'indissolubile nesso tra dimensione spirituale e materiale: necessitiamo di simboli per sopravvivere e siamo noi stessi simboli.

Sulla via per Damasco in tempi di...

Gervasi Francesco
Aracne - 2011

Non disponibile

16,00 €
Perché passare da un cattolicesimo istituzionale, di tipo ascritto, ad uno all'interno di un movimento, scelto autonomamente? Quali sono gli aspetti, sia a livello religioso sia esistenziale, che maggiormente convincono a rimanere nel movimento, dopo averlo incontrato? Come mutano i comportamenti concreti di questi convertiti, come conseguenza della loro adesione alla visione del mondo di cui il movimento si fa portatore? Quali sono le difficoltà da essi esperite per aver deciso di assegnare, nelle società secolarizzate contemporanee, un ruolo fondamentale alla religione, all'interno delle loro vite quotidiane? A questi e ad altri quesiti intende rispondere il presente studio, che si basa sui risultati di una ricerca di durata biennale effettuata tra Italia e Messico, e il cui scopo principale è quello di analizzare le motivazioni, le forme di concretizzazione e gli esiti dei percorsi di conversione di alcuni militanti del Cammino Neocatecumenale, nell'epoca dell'imperativo eretico.

Underground. Racconto a più voci dell'attentato...

Murakami Haruki
Einaudi - 2011

Non disponibile

13,00 €
Il 20 marzo 1995 in quattro treni della metropolitana di Tokyo viene sparso veleno liquido da una setta religiosa, causando dodici morti e migliaia di intossicati. Questo libro è una ricostruzione degli eventi per mezzo delle testimonianze delle persone co

Sacro e società nella seconda modernità....

Pollo Mario
Elledici - 2010

Non disponibile

10,00 €
Uno studio serio e approfondito, un'analisi dell'esperienza religiosa in Italia svolta con metodo scientifico ma attenta a una piena comprensibilità. Dopo un'introduzione generale sul "sacro", viene affrontata l'analisi dei linguaggi che lo declinano, con un'attenzione particolare ai simboli, ai riti e ai miti. L'autore passa poi a descrivere le trasformazioni che il sacro ha subito nella modernità, e analizza la cultura sociale che caratterizza questa fase storica dell'Italia, che influenza l'esperienza religiosa delle persone. Infine viene definito il concetto di esperienza religiosa e vengono analizzate le nuove forme di religiosità. Uno studio che si avvale dei contributi che le diverse scienze umane offrono alla comprensione del fenomeno religioso.

La santa ignoranza. Religioni senza cultura

Roy Olivier
Feltrinelli - 2009

Non disponibile

25,00 €
Perché decine di migliaia di musulmani si convertono al cristianesimo o diventano testimoni di Geova? Come si spiega che la religione che cresce più velocemente nel mondo sia il pentecostismo? Perché il salafismo, una dottrina musulmana particolarmente severa, attira i giovani europei? Perché tanti giovani si stringono intorno al papa nelle Giornate mondiali della gioventù e così pochi entrano in seminario? Come è possibile che i difensori della tradizione anglicana conservatrice siano oggi nigeriani, ugandesi e kenioti, mentre il primate della Chiesa d'Inghilterra approva l'uso della sharia? Perché la Corea del Sud, in proporzione ai suoi abitanti, fornisce il più alto numero di missionari protestanti del mondo? La teoria dello scontro di civiltà non permette di comprendere questi fenomeni. Perché, lungi dall'essere l'espressione di identità culturali tradizionali, il revivalismo religioso è una conseguenza della globalizzazione e della crisi delle culture. "La santa ignoranza consiste in due cose. La prima è la svalutazione della cultura a vantaggio della fede: per i nuovi credenti, nel peggiore dei casi, la cultura non esiste che sotto forma di paganesimo e, nel migliore, non ha valore, come per Benedetto XVI, se non quando è abitata dalla fede. La seconda cosa è l'indifferenza verso la teologia a vantaggio della fede come 'vissuto'. In questo caso la santa ignoranza non è un ritorno a un qualche arcaismo bensì l'espressione di un atteggiamento moderno".

Religioni, popoli e nazioni dal Sessantotto...

Gheda P. (cur.)
Guerini e Associati - 2009

Non disponibile

20,00 €
Negli ultimi decenni del Novecento, quel secolo che è apparso il più secolarizzato della storia, in cui si è giunti a teorizzare la scomparsa delle religioni, in alcune regioni del mondo le fedi sono state di nuovo proiettate sullo spazio pubblico. Accompagnandosi talvolta alla rinascita delle passioni nazionaliste, altre volte alla protesta degli esclusi, ai conflitti o al ridisegnarsi delle identità. Nella condizione umana si sta imponendo la necessità di convivere, come ha messo in luce recentemente Andrea Riccardi. Una convivenza con troppe differenze, su orizzonti ampi quali quelli della globalizzazione, può indurre i fenomeni preoccupanti che sono sotto i nostri occhi: individualismi irresponsabili, tribalismi difensivi, nuovi fondamentalismi. Donne e uomini spaesati hanno paura del presente e del futuro; chiedono alle religioni di proteggere la loro paura, magari ergendo muri di diffidenza. Nei fondamentalismi vi è sempre una semplificazione che affascina i giovani, i disperati, la gente spaesata per la quale questo mondo è troppo complesso, inospitale. E i fondamentalismi hanno il marchio dell'odio, se non della lotta al diverso religiosamente o etnicamente. (Prefazione di Marco Impagliazzo)

Tradens, traditum, recipiens. Studi storici e...

Squarcini Federico
Società Editrice Fiorentina - 2008

Non disponibile

16,00 €
Il tema della tradizione è un topos classico degli studi storico-religiosi. In questo volume esso viene affrontato a partire dai materiali provenienti dall'àmbito sudasiatico antico, qui sottoposti ad arti-colata disamina. Tali materiali, infatti, sono stati rivisitati secondo una particolare chiave di lettura, grazie alla quale si è giunti alla costituzione di un nuovo scenario rispetto alle maniere solite di intendere l'istituto della tradizione. Un istituto importante, qui letto attraverso tre principali angolature: quella del tradens (colui che trasmette), del traditum (ciò che è trasmesso) e del recipiens (il destinatario della trasmissione). Sono questi i tre punti cardine dell'intero lavoro, così come del modello interpretativo che esso propone.