Gruppi religiosi: aspetti sociali e culturali

Active filters

Gli Zamorani a Ferrara. Dall'editto...

Zamorani Gianni
ilmiolibro self publishing

Non disponibile

25,50 €
"Alcune famiglie ebraiche arrivarono a Ferrara da Zamora alla fine del XV secolo a seguito dell'editto di espulsione degli Ebrei dalla Spagna del 1492. Questo libro è una ricerca delle origini della mia famiglia; in esso ho cercato di ricostruire in modo documentato la storia e i vari rami delle famiglie Zamorani che rimasero radicate nella città estense per oltre quattro secoli."

Il matrimonio delle confessioni...

Albisetti Alessandro
Giuffrè

Non disponibile

11,00 €
La seconda edizione del volume si propone di svolgere un'analisi comparativa ed esaustiva delle discipline giuridiche che, nel nostro ordinamento, regolano gli effetti civili dei matrimoni celebrati in forma religiosa dagli appartenenti alle confessioni religiose diverse da quella cattolica. L'attenzione è posta in modo particolare alla regolamentazione "concordata" tra lo Stato e le confessioni religiose per mezzo delle intese previste dall'art. 8.3 della Costituzione, una delle quali - quella dei Testimoni di Geova -, pur essendo già stata stipulata, non è ancora vigente nel nostro ordinamento in quanto sprovvista dello strumento legislativo di approvazione. In parallelo a una visione incentrata per lo più sugli effetti civili del negozio matrimoniale, due capitoli sono dedicati anche ai matrimoni c.d. "interconfessionali", concernenti le sole confessioni - cattolica, valdese e battista - che abbiano ritenuto di redigere documenti comuni in tale materia. Il volume è corredato da un'appendice normativa che raccoglie tutte le disposizioni di legge concernenti il matrimonio delle confessioni religiose diverse da quella cattolica.

Il meeting di Rimini. Dalle...

Abbruzzese Salvatore
Morcelliana

Disponibile in libreria in 3 giorni

33,00 €
Chiarire e spiegare il Meeting di Rimini, a quarant'anni dal suo esordio in un'Italia e in un'Europa profondamente diverse da quelle di oggi, implica un lavoro che è solo in parte una ricostruzione storico-politica. Il Meeting è un evento culturale con un'attenzione alla polis, alla città e quindi al Paese. Una storia condivisa che, con il passare degli anni, ha fatto del Meeting un appuntamento di riferimento anche per le massime autorità istituzionali. Diviene essenziale rintracciarne lo spirito che lo anima e la visione dell'uomo che lo giustifica. Ciò porta ad analizzarlo come ambiente morale: là dove solidarietà e analisi critica non sono mai scisse da un interrogativo sull'uomo e sul senso dell'esistenza. Politica e cultura si declinano dentro la provocazione di una domanda più grande sulla vita interiore che sovrasta tutto e costituisce l'anima del Meeting; perfettamente visibile in quella dimensione religiosa che ne è alla base e lo alimenta.

Storia religiosa dell'Italia. Vol. 1-2

Centro Ambrosiano

Disponibile in libreria in 5 giorni

28,00 €
Il volume offre una valida testimonianza circa gli sviluppi dei fenomeni religiosi focalizzati in senso spazio-temporale in «Italia», un «insieme geografico, indicato con termine univoco dopo il XIII secolo», caratterizzato da una netta omogeneità cristiana, ma anche da una frammentazione ecclesiastica, dall'assenza di uniformità nel suo sviluppo storico, da originalità regionali molto marcate. Nelle scelte metodologiche adottate, il timbro storico-sociologico risuona nei vari studi modulando il tema del «vissuto religioso» dei fedeli e delle comunità cristiane, con particolare ampiezza di fonti utilizzate (dalle antiche cronache ai testi di pastorale e di spiritualità, ai resoconti delle visite pastorali, alle seriazioni statistiche, ai testi teologici, fino alle opere del pensiero «laico» o comunque irreligioso) e con rappresentazioni attente non solo all'organizzazione canonico-ecclesiastica, ma anche alle manifestazioni liturgiche e devozionali, alla concreta esistenza dei fedeli, captata nelle contingenze economiche, sociali e politiche, come pure nell'ampliarsi e nel restringersi degli orizzonti culturali.

Andria misericors. Pellegrini di...

Maussier
Franco Angeli

Disponibile in libreria in 5 giorni

29,00 €
Questo volume presenta i risultati di una ricerca sociologica sul Giubileo della Misericordia nella diocesi pugliese di Andria, che ha vissuto congiuntamente due eventi straordinari quali quello dell'Anno Santo 2015-2016 e quello dell'Anno Giubilare della Sacra Spina, entrambi indetti da papa Francesco e quasi coincidenti nel loro svolgimento temporale. L'indagine riguarda in particolare l'esperienza del pellegrinaggio giubilare a Roma da parte di 1700 fedeli di Andria, Canosa e Minervino Murge. Oltre all'analisi interpretativa dei risultati dell'inchiesta mediante questionario somministrato a 150 pellegrini, recatisi a Roma il 22 ottobre 2016, il testo affronta anche gli aspetti organizzativi dei due eventi e la loro ricaduta in chiave visuale soprattutto a livello fotografico. L'altro evento aveva avuto luogo il 25 marzo 2016, con la rara coincidenza calendariale tra il venerdì santo e la festa dell'Annunciazione e con la comparsa di quattro gemme sulla Sacra Spina conservata nella Cattedrale di Andria.

C'è dell'altro. Saggi su...

Kristeva Julia
Vita e Pensiero

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
Nuove malattie dell'anima, derive nazionalistiche e rifiuto dello straniero, secolarizzazione del pensiero e radicalizzazione della fede: sono le attualissime tematiche che Julia Kristeva affronta nei saggi qui raccolti, mettendone a fuoco di volta in volta aspetti diversi fino a penetrare nel cuore stesso del problema di senso dell'umano. Che sta nell'aver dismesso come ormai inutili quelli che invece continuano a essere i «costitutivi antropologici fondamentali»: il bisogno di credere e il desiderio di sapere. Il bisogno di credere non è solo l'origine di ogni religione, ma una necessità antropologica pre-religiosa e pre-politica. È l'investimento in un altro che mi riconosce e che riconosco, un 'credito' che fa esplodere quel desiderio di sapere, di porre domande, che anima la libertà di pensiero. È proprio nella ricerca di equilibrio tra bisogno di credere e desiderio di sapere che possono incontrarsi psicoanalisi e religione, l'una lasciandosi interrogare dalle questioni fondamentali che l'esperienza religiosa non cessa di frequentare, l'altra prendendo spunti dall'indagine psicoanalitica delle dinamiche umane e del rapporto con l'alterità. E dal riconoscimento di un comune terreno, si può partire per immaginare nuove strade che reinventino l'umanesimo e permettano di costruire «una passerella al di sopra dell'abisso, la sola che può proteggere - attraverso la diversità culturale diventata condivisibile - l'umanità stessa».

Underground. Racconto a più voci...

Murakami Haruki
Einaudi

Disponibile in libreria

14,00 €
Il 20 marzo 1995 in quattro treni della metropolitana di Tokyo viene sparso veleno liquido da una setta religiosa, causando dodici morti e migliaia di intossicati. Questo libro è una ricostruzione degli eventi per mezzo delle testimonianze delle persone coinvolte, ma è anche un viaggio nella coscienza collettiva dei giapponesi. Unica opera non narrativa di Haruki è composta da due parti: la prima presenta le interviste a quaranta vittime dell'attentato (e ai parenti dei morti). La seconda, nata anni dopo, contiene le interviste ai membri della setta. Le interviste degli uni e degli altri ci mostrano un Giappone dominato dall'alienazione.

La santa ignoranza. Religioni senza...

Roy Olivier
Feltrinelli

Disponibile in libreria in 5 giorni

11,00 €
Perché decine di migliaia di musulmani si convertono al cristianesimo o diventano testimoni di Geova? Come si spiega che la religione che cresce piu velocemente nel mondo sia il pentecostismo? Perché il salafismo, una dottrina musulmana particolarmente severa, attira i giovani europei? Perché tanti giovani si stringono intorno al papa nelle Giornate mondiali della gioventù e così pochi entrano in seminario? Come è possibile che i difensori della tradizione anglicana conservatrice siano oggi nigeriani, ugandesi e kenioti, mentre il primate della Chiesa d'Inghilterra approva l'uso della sharia? Perché la Corea del Sud, in proporzione ai suoi abitanti, fornisce il più alto numero di missionari protestanti del mondo? Come è potuto succedere che il primo musulmano e il primo buddhista eletti al Congresso americano siano neri convertiti? La teoria dello scontro di civiltà non permette di comprendere questi fenomeni. Perché, lungi dall'essere l'espressione di identità culturali tradizionali, il revivalismo religioso è una conseguenza della globalizzazione e della crisi delle culture. La "santa ignoranza" è il mito di una purezza religiosa che si costruisce al di fuori delle culture. Questo mito anima i fondamentalismi moderni, in concorrenza tra loro su un mercato delle religioni che acuisce le loro divergenze e contemporaneamente standardizza le loro pratiche.

Non c'è più religione? Una ricerca...

Savini Vittorio
Gruppo Albatros Il Filo

Disponibile in libreria in 5 giorni

13,90 €
Come è cambiata la religione negli ultimi decenni? Qual è il sentimento prevalente tra chi si dichiara religioso ma vive in una società secolarizzata dove la scienza e la tecnologia hanno portato grandi miglioramenti nelle condizioni di vita? E come affrontano i credenti il tema dei diritti civili? Questi e molti altri, tra cui le questioni teologiche che emergono dalle scritture sacre, sono i temi che affronta in questo breve saggio Vittorio Savini, con il ricorso ampio a citazioni di altri autori, in genere piuttosto critici verso la visione cristiana. Un credo, quello cristiano, che storicamente ha generato più di una contraddizione, ma che ancora oggi raccoglie nel mondo un consenso piuttosto ampio, motivato da fattori che poco hanno a che fare con la ragione e la logica. Si può dunque continuare a credere a un Dio unico e ai dogmi della Chiesa cattolica al giorno d'oggi? Cosa comporta in termini pratici e di morale personale?

Feticci e credenze religiose dei...

Bortolami Gabriele
Eurilink

Disponibile in libreria in 5 giorni

22,00 €
Nel mondo occidentale, così proteso verso la modernità, troppo spesso soltanto materiale, i contenuti di quest'opera possono apparire completamente al di fuori del tempo e di qualsiasi mentalità. L'Africa, oggi, risulta essere diversa dall'immagine che, fino ad almeno cinquanta anni fa, il colonialismo ne aveva dato. È pur vero che è mutato l'atteggiamento nei confronti di questo grande continente: non più un mero contenitore di cui sfruttare, fino all'osso, le ingenti risorse, ma un insieme di popoli e culture, un complesso mosaico da studiare e interpretare, tra le cui tessere riluce la nascita dell'uomo. L'autore, padre Gabriele Bortolami, un missionario cappuccino che da più decenni vive in Angola in stretto contatto con i Bakongo, offre ai lettori un lavoro molto accurato ed esaustivo, frutto, da un lato, di esperienze personali dirette e, dall'altro, di una letteratura critica imponente, una pertinente selezione di fonti, resoconti e cronache, il cui rigore documentale dà all'opera un potente respiro critico. Un'analisi strutturale dell'etnia che va ad indagarne i multiformi complessi aspetti, sia nella loro dimensione storica oralmente tramandata che in quella di possibili future trasformazioni. L'autore è un ricercatore che fissa lo sguardo sulla realtà culturale e religiosa dei Bakongo e, come lui stesso afferma, "Nello sguardo di chi cerca c'è sempre un po' di poesia che contiene in sé desiderio, curiosità e pietà". Presentazione di Maria Margherita Satta, prefazione di Silvia Cristofori, postfazione di Mario Atzori.

Il futuro della fede in un tempo di...

Matarazzo Carmine
EDB

Non disponibile

19,00 €
A partire dagli scritti del sociologo Luca Diotallevi e dello scrittore Erri De Luca, il volume propone un'originale riflessione a più voci sul futuro della fede in un tempo di crisi. I contributi sottolineano da diversi punti di vista (biblico, letterario, teologico, filosofico, sociologico-pastorale) la necessità di una nuova riflessione in riferimento alle condizioni mutate del tempo, soprattutto in un momento storico in cui andrebbe riscoperto anche dal punto di vista comunicativo il senso della rivelazione nella storia. Il tempo di crisi, come suggestivamente suggerisce il magistero di papa Francesco, è infatti un'occasione propizia per riflettere e testimoniare la fede in Cristo. Presentazione di Francesco Asti.

La laicità dei cattolici. Francia,...

Biagioli I.
Viella

Disponibile in libreria in 5 giorni

30,00 €
La storia dell'Occidente conosce da secoli, pur con pause e arretramenti, il ridimensionamento dell'influente presenza delle istituzioni religiose nella vita pubblica. Dalla Rivoluzione francese l'Europa cattolica è stata attraversata da processi di secolarizzazione che hanno affermato la necessità di fondare la convivenza e le sue regole su basi esclusivamente mondane. La laicità ha interpellato anche il mondo cattolico, dividendolo. In riferimento ai decenni di trasformazioni strutturali e culturali, di redifinizione degli orientamenti valoriali che hanno chiuso il Novecento a partire dal '68, questo mondo viene qui indagato da Frédéric Le Moigne, Michele Marchi e Ilaria Biagioli per la Francia; da Alfonso Botti, Mireno Berrettini e Romina De Carli per la Spagna; da João Miguel Almeida e Rita Almeida de Carvalho, Teresa Clímaco Leitão, Guya Accornero e Giulia Strippoli per il Portogallo.

Bambini d'acqua. I rituali Mizuko...

Zanetta Marianna
Franco Angeli

Disponibile in libreria in 3 giorni

25,00 €
Il termine mizuko viene tradotto letteralmente con bambino d'acqua, e nella cultura giapponese rappresenta l'anima dei bambini abortiti. L'immaginario vede gli spiriti dei bambini radunarsi lungo il fiume dei morti, incapaci di attraversarlo perché i demoni impediscono loro di salire sulla barca che conduce al di là; su questa riva grigia le piccole anime giocano e cercano di costruire degli st?pa con i sassi del fiume, così da accumulare meriti e raggiungere l'altra sponda del fiume o una rinascita immediata; immancabilmente i demoni arrivano e distruggono senza pietà le costruzioni, e immancabilmente i piccoli spiriti ricominciano da capo. È un'immagine estremamente triste: la piccola anima è rappresentata sola, spesso dimenticata dai genitori e incapace di liberarsi da questo luogo di pena, per certi versi simile al Limbo cristiano, a metà tra la vita e la morte. Nelle diverse preghiere e composizioni in cui questa credenza può essere rintracciata, a un certo punto entra in scena il bodhisattva Jiz?, divinità estremamente popolare in Giappone, che distrugge i demoni e salva i piccoli dal loro stato di tristezza e miseria. Questi culti, raccolti sotto il nome generico di mizuko kuyo, si sono sviluppati a partire da tradizioni antiche, e rispetto a esse hanno subito un notevole slittamento di significato; essi inoltre non fanno riferimento a un'unica particolare tradizione religiosa, ma sono in qualche modo trasversali rispetto alle varie correnti contemporanee. L'analisi di una realtà così lontana rispetto al nostro panorama culturale vuole provare a spostare la riflessione su un altro piano, e cercare di vedere come affrontare la problematica dell'aborto da una angolazione diversa. L'intento è dimostrare che esiste un modo di rapportarsi al problema che non è solo quello di una negazione del diritto o del lutto; al contrario, partendo dall'assunto che il diritto all'aborto è irrinunciabile, si cercano soluzioni, modalità di mediazione del dolore che permettano alle donne e alle famiglie di affrontare la realtà della loro sofferenza senza essere costrette a rinnegarla o nasconderla.

Le devozioni popolari angeresi

Besozzi Luciano
Partegora

Non disponibile

14,00 €
Della Collegiata di Angera, documentata dal 1300 e soppressa nel 1811, si sono conservati alcuni registri dei canonici, nei quali erano puntigliosamente riportate le regole e le consuetudini del capitolo, e i diari di tutte le cerimonie religiose del 1600 e 1700. Si sono così potute recuperare e documentare tutte le devozioni, manifestazioni e celebrazioni religiose, molte delle quali erano inizialmente legate a voti fatti dalla comunità o dovute a richieste legate ad avversità atmosferiche e che diventavano poi consuetudini ripetute ogni anno. Gli scritti dei canonici riportano in vita un mondo molto lontano da noi, nel quale il sentimento religioso era sentito dall'intera popolazione e costituiva anzi l'elemento che formava e univa la comunità, e le invocazioni ai santi e alla Madonna per avere aiuto e protezione costituivano l'unica speranza per la gente, per la quale nulla poteva la medicina, e niente poteva limitare i danni dovuti alla siccità o alla troppa pioggia e alle malattie del bestiame.

Diversi dall'Islam. Figli...

Ricucci Roberta
Il Mulino

Disponibile in libreria in 5 giorni

20,00 €
La dimensione della religione fra gli stranieri è stata finora indagata in relazione soprattutto ai primi migranti e all'Islam. Nell'affrontare il tema dell'appartenenza religiosa di un'ampia (e maggioritaria) quota di immigrati legati, per tradizione, educazione o partecipazione attiva, al cattolicesimo e al cristianesimo in generale - filippini, rumeni, latino-americani, africani - il volume evidenzia come anche tra i figli dell'immigrazione, al pari di quanto succede per i coetanei italiani, siano in atto processi di secolarizzazione e una certa tendenza all'ateismo.

Nuovi Movimenti Religiosi. Una...

Di Marzio Raffaella
Passione Educativa

Non disponibile

12,00 €
Il volume presenta, in prospettiva educativa, la complessa problematica legata alla diffusione di Nuovi Movimenti Religiosi (NMR) e forme di spiritualità alternativa nel contesto sociale contemporaneo. Vengono delineate le implicazioni del fenomeno alla luce del pluralismo religioso contemporaneo, della psicologia della conversione e delle nuove forme di comunicazione digitale. In questo contesto si fornisce un'ampia panoramica della posizione del Magistero della Chiesa di fronte al fenomeno della diffusione dei NMR. L'ultima parte illustra le implicazioni del fenomeno in ambito scolastico-educativo, con alcune proposte di intervento educativo-didattico strettamente connesse al ruolo specifico dell'insegnante di religione cattolica nella scuola pubblica. Con il contributo della prefazione di Luigi Berzano, direttore dell'Osservatorio sul pluralismo religioso di Torino e con la postfazione di Massimo Introvigne, fondatore del Centro Studi sulle Nuove Religioni.

Patria senza Dio. Cosa possono...

Zuckerman Phil
Malcor D'

Disponibile in libreria in 5 giorni

18,00 €
Dopo aver trascorso più di un anno in Scandinavia cercando di capire come Danimarca e Svezia siano diventate probabilmente le nazioni meno religiose del mondo, Zuckerman intende dare, con questo libro, una risposta ponderata alle tante persone, soprattutto cristiani conservatori, che sostengono la tesi secondo la quale le società senza Dio favoriscono l'illegalità e l'immoralità. Dalla facile constatazione che sia la Danimarca che la Svezia beneficiano di un'economia forte, di un basso tasso di criminalità e di un elevato standard di vita e di uguaglianza sociale, Zuckerman passa a intervistare 150 persone tra danesi e svedesi, riportando estese trascrizioni da molti di questi colloqui.

Celibe in nome di Dio

La Paglia Roberto
Dissensi

Non disponibile

11,00 €
È possibile immaginare un futuro nel quale i preti possano liberamente sposarsi, avere una famiglia, dei figli e una vita sociale più vicina a quella dei loro parrocchiani? A questo argomento tenta di dare una risposta questo nuovo saggio dello scrittore Roberto La Paglia. Partendo dalla semplice, almeno in apparenza, domanda iniziale, ci si incammina verso un percorso dove la storia della Chiesa si intreccia con quella molto più umana di coloro che la formano. Dagli antichi concetti sul celibato alle moderne prese di posizione, l'inchiesta che non manca di percorrere temi scottanti quali la sessualità, lo scandalo dei preti pedofili e le recenti cronache che hanno visto alla ribalta sacerdoti sposati e matrimoni segreti.