Problemi etici: aborto e controllo delle nascite

Filtri attivi

Aborto. Ragioni vere e false

Pagano Enrico
Il Cerchio

Disponibile in 3 giorni

8,00 €
Obbiettivo dichiarato dell'autore è sgomberare il campo di un tema così delicato, da luoghi comuni, miti e falsità, privilegiando razionalità e scienza e cercando di non utilizzare dogmi e verità che trascendono l'uomo e questa umana tragedia.

Angeli della vita. Testimonianze

Amato Gianfranco
Gribaudi 2018

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Sono davvero tante le persone che possono testimoniare cosa significhi spendere la propria esistenza in favore della vita contro l'attuale "cultura della morte". Alcuni di essi sono molto famosi, altri meno noti. Medici, avvocati, giornalisti, religiosi, persone comuni. Intorno a loro si sono create associazioni e movimenti ProLife. Gli autori di queste pagine - impegnati attivamente sul campo - hanno raccolto le testimonianze più significative, commoventi e interessanti. Qualche nome: il dott. Aletti che insieme a Luigi Frigerio hanno vissuto e combattuto di prima persona alla Mangiagalli di Milano, Emanuela Beretta Molla, Costanza Miriano... "È davvero lodevole l'iniziativa di portare a conoscenza del pubblico la testimonianza vibrante di laici e di consacrati che hanno coraggiosamente deciso di dedicare la propria esistenza alla difesa della vita". Mons. Luigi Negri "La legge sull'aborto non ha consentito di venire al mondo ad oltre sei milioni di italiani e la scarsità di figli ci ha fatto sprofondare in questa crisi economica". Mons. Luigi Negri.

Bioetica della vita nascente. Dare...

Aramini Michele
Mimep-Docete 2018

Disponibile in libreria  
CONTROVERSIE ETICHE

10,00 €
Questo libro vuole dare voce a chi non ha ancora una voce per difendersi. La diffusione della pratica abortiva in gran parte dei Paesi del mondo, ha fortemente indebolito la sensibilità delle coscienze dei nostri contemporanei a riguardo della protezione dell'embrione. Per questo bisogna fare chiarezza nel campo bioetico. È molto importante approfondire i temi fondamentali della bioetica della vita nascente, per conoscere la sostanza delle questioni e i principi etici che devono regolarle. La saggezza nel campo bioetico consiste nel fatto che nessuno può adoperare la persona come mezzo, neppure i genitori. I genitori se hanno vero desiderio di mettersi a servizio della vita, sanno che non hanno diritto al figlio sano, ma hanno diritto a tutte le cure possibili per il loro figlio eventualmente malato.

Per un bambino

Marozzi Bonzi Paola
Europa Edizioni 2018

Disponibile in 3 giorni

14,90 €
Aborto sì? Aborto no? Una conquista, per alcuni. Una sconfitta, per altri. Discuterne è difficile, perché le argomentazioni finiscono inesorabilmente per spaziare ed estendersi ad aree molto più vaste, dalla religione alla politica, fino alla cultura, rendendo complesso ogni contraddittorio. Complesso, sì, ma non impossibile. Paola Marozzi Bonzi ha le idee molto chiare e, come lei, grandi nomi che hanno sposato la stessa causa: la vita è vita, deve essere difesa a qualunque costo... L'autrice di questo libro, però, non è semplicemente una delle tante voci di un coro indistinto. Lei è una donna che tocca con mano questa realtà ogni giorno, vivendola intensamente e conoscendola come poche altre persone possono affermare di conoscerla. Il CAV (Centro di Aiuto alla Vita) per cui lavora è operativo da oltre trent'anni, cosa che le ha permesso di entrare in contatto con una grande quantità di esperienze, qui raccontate.

Figlio unico. Passato e presente di...

Fong Mei
Carbonio Editore 2018

Disponibile in 3 giorni

17,50 €
Nel 1980 il Partito comunista cinese ha adottato ufficialmente la politica del figlio unico per arginare la crescita demografica e rilanciare l'economia del Paese. Ma a quale prezzo? Le leggi di pianificazione familiare hanno causato aborti, sterilizzazioni forzate, abbandoni, infanticidi. E non solo: hanno prodotto una moltitudine di secondogeniti ignorati dallo Stato, un fiorente mercato nero delle adozioni e una serie di drammatici effetti collaterali che ancora oggi continuano a funestare la società cinese, come il notevole invecchiamento della popolazione e un'inquietante disparità di genere, conseguenza degli aborti selettivi. In un lungo viaggio attraverso la Cina, la giornalista Premio Pulitzer Mei Fong analizza le ripercussioni della politica del figlio unico nella società contemporanea, intrecciando le storie private della gente intervistata con il racconto delle sue vicende personali sullo sfondo di eventi epocali, quali il devastante terremoto del Sichuan e le grandiose Olimpiadi del 2008. Il suo reportage ci mostra un Paese ferito, vittima di una legge crudele destinata ad avere un impatto drammatico anche sul resto del mondo nei decenni a venire.

40 anni per il futuro

Casini C.
Cantagalli 2018

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
Si possono guardare i 40 anni che ci separano dalla legge che nel 1978 ha legalizzato l'aborto in Italia con una certa tristezza. Tuttavia, questo libro ha scelto una prospettiva di speranza. A partire da una riflessione su uno dei più importanti eventi di questi ultimi 40 anni - l'enciclica Evangelium vitae di San Giovanni Paolo II - il volume raccoglie le tante testimonianze sull'esperienza dei Centri di Aiuto alla Vita che hanno favorito la nascita di 200.000 bambini, anche in casi molto difficili. Sempre, insieme al figlio, è rinata una donna, che ha ringraziato per il sostegno del Centro. Dalla meditazione sul significato della maternità, che ci restituisce il senso della vita umana, e dal riconoscimento del concepito come uno di noi, in coerenza con la scienza moderna e con la cultura dei diritti umani, ha inizio una nuova strada, che ha come prospettiva la costruzione di una civiltà della verità e dell'amore.

Fertilità umana. Consapevolezza e...

Bicchiega Marina
ESD-Edizioni Studio Domenicano 2018

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
La fertilità umana, la sua regolazione e quello che un tempo era detto "controllo delle nascite" sono tra i temi più dibattuti, ma anche tra i più fraintesi e distorti. Questo studio muove dai dati forniti dalla scienza medica. Illustra il progresso compiuto negli ultimi 50 anni nel campo dei metodi diagnostici della fertilità umana. La letteratura medica, ignorata dall'opinione pubblica, attesta il successo e la praticabilità di questi metodi diagnostici anche in ambienti sociali poveri, con esperienze particolarmente significative in India (su iniziativa di Madre Teresa) e in Cina. Anche alcune pensatrici di estrazione femminista manifestano molto interesse per questa consapevolezza corporea (fertility awareness) da collocare nella grande questione dell'ecologia umana. È poi esposto l'insegnamento cattolico dagli albori fino ai dibattiti degli ultimi due Sinodi 2014 e 2015 riguardo alla contraccezione, alla castità e alla procreazione responsabile. Si ripercorre il coraggio di Paolo VI nella travagliata genesi dell'Humanae vitae, il magistero imponente di san Giovanni Paolo II sull'argomento, da lui incastonato nella teologia del corpo. È messo in luce l'importantissimo contributo intellettuale di due donne straordinarie: la psichiatra Wanda Póltawska e la ginecologa Anna Cappella. Questi insegnamenti sono studiati anche alla luce del tema dell'amore umano, e nella loro attuazione concreta nel panorama mondiale e in un'esperienza molto pratica e affascinante nata nella campagna toscana durante il Concilio Vaticano II, Casa Betlemme.

Le doglie del ri-nascere. Donne e...

Foà Benedetta
San Paolo Edizioni 2018

Disponibile in 3 giorni  
MANUALI DI PSICOLOGIA

15,00 €
L'interruzione volontaria di gravidanza è un tabù di cui non si può parlare. Uno stato delle cose che non cambia di molto anche nel caso di aborti spontanei. Ancora oggi le mamme e i papà in lutto non trovano ascolto. L'omertà e il tabù che sono strettamente legati all'evento li portano a vivere il loro dolore nella completa solitudine o incomprensione. Questo dolore a volte è talmente forte da poterlo chiamare trauma e un trauma non elaborato porta a una sindrome chiamata stress post-aborto. In questo volume Benedetta Foà affronta questo tema così delicato partendo dalle storie di donne e uomini che hanno vissuto il dramma dell'aborto in prima persona; testimonianze autentiche che raccontano il dolore, un dolore e una sofferenza necessari ma spesso vissuti in solitudine, senza il sostegno degli altri. Ma se il trauma esiste e va elaborato, esiste comunque una via di uscita, un modo per rinascere e rialzarsi e questo libro si propone di essere un importante aiuto sul percorso di guarigione.

194. Diciannove modi per dirlo

Endrici Camilla
Giraldi Editore 2018

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
Cosa si nasconde dietro la scelta di non diventare madri? Quali parole possono arricchire di sfumature e dare nuovi significati all'esperienza dell'aborto? Nella consapevolezza che intorno a questo tema ci sia ancora un grosso tabù, alimentato anche da un sistema sanitario che spesso colpevolizza la scelta di autodeterminazione della donna, l'autrice ha deciso di andare a raccogliere le voci di chi decide di interrompere volontariamente una gravidanza. Perché, come diceva Karen Blixen, "tutti i dolori sono sopportabili se li si fa entrare in una storia, o se si può raccontare una storia su di essi". Diciannove storie, diciannove testimonianze, per cercare di comprendere la complessità di una scelta che non è mai senza ambivalenza; per dare voce finalmente alle donne, astenendosi dal giudizio ma con il semplice obiettivo di lasciare che le loro parole si alzino dal silenzio.

L'ho fatto per le donne....

Segato Massimo
Mondadori 2017

Disponibile in 3 giorni  
BIOGRAFIE E RICERCHE

17,50 €
«"Lo vede questo, dottore?" mi disse Barbara indicando con un cenno della testa il neonato che piangeva fra le sue braccia. "Si chiama Giulio, è un suo errore." Ebbi un momento di smarrimento. I rumori del reparto si erano fatti di colpo lontani, confusi, i vagiti si mescolavano al trambusto della domenica in un unico, soffuso brusio di fondo.» Il dottor Massimo Segato, ginecologo non obiettore, aveva sbagliato l'intervento di interruzione volontaria della gravidanza e il piccolo era nato. «È stato l'errore più bello della mia vita» confessa oggi, dopo aver visto crescere Giulio. Alla commovente vicenda del bambino che non doveva nascere, si alternano nel suo racconto le storie non meno struggenti di alcune delle donne che ha incrociato nel corso di quasi quarant'anni di professione esercitata al Servizio Interruzioni dell'ospedale vicentino di Arzignano quando faceva parte di una équipe osteggiata da una terra profondamente cattolica: l'«Equipo de la muerte», come l'avevano ribattezzata gli antiabortisti. In queste pagine Segato confessa i dubbi e le difficoltà del suo delicato e lacerante lavoro, e parla di quelle donne e dei loro segreti: ragazze inconsapevoli, amanti incinte, giovani stuprate. Sono storie di dolore, di figli mai nati, ma sono anche storie coraggiose di profondo amore, come quello di Caterina e Lucrezia per i loro bambini malformati e voluti. Ci sono le paure delle ventenni, le preoccupazioni delle quarantenni, il ruolo degli uomini. E le ripercussioni psicologiche sulle scelte fatte, che a volte emergono a distanza di anni. Su tutto grava il peso del dubbio che non lo abbandonerà più: «Ho conosciuto migliaia di donne disperate e ho sempre pensato ai loro drammi, alle loro vite. Le ho ascoltate e aiutate. Un giorno ho però iniziato a udire anche la voce dell'embrione. E ho visto una realtà diversa che ha insinuato nella mia mente dei dubbi. Quanti bambini come Giulio non avevo fatto nascere? Ma poi subentrava la ragione, che nel mio caso ha un grande potere. Sono laico, non sono credente. Cercavo una coerenza rispetto alla scelta fatta. Mi sovvenivano così altri, opposti pensieri nei quali cullare il lavoro di tanti anni: "Se non intervengo io lo farà qualcuno, clandestinamente, e quella donna rischierà la vita. La legge c'è, devi solo applicarla, senza porti tante domande. Lo fai per salvare lei...". Prima pensavo una cosa, poi un'altra. Prima la donna, poi il bambino, poi di nuovo la donna. Avrei voluto salvare entrambi, ma non era possibile».

Eugenetica

Benanti Paolo
Città Nuova 2017

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
C'è un limite alla manipolazione genetica? Con le recenti tecniche di manipolazione genetica si annuncia una rivoluzione copernicana nella lotta alle malattie genetiche. Si potrà scoprire la predisposizione di un embrione ad alcune malattie ed evitare che insorgano con interventi prima della nascita. Ma le sfide etiche sono enormi: chi decide quali vite sono degne di essere vissute e quali no? Si potrà anche modificare l'evoluzione umana. C'è un limite al potenziamento (enhancement) fisico e cognitivo dell'uomo?

Mio tuo suo loro

Marchi Serena
Fandango Libri 2017

Disponibile in 3 giorni  
CONTROVERSIE ETICHE

15,00 €

La cultura della morte. Aborto,...

Fergola Stelio
La Vela (Viareggio) 2017

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Eutanasia e aborto, due protagonisti assoluti del nostro tempo presentati come panacea per prevenire i massacri dei feti o per "garantire" la libertà dalle sofferenze indicibili dei malati terminali. È tutto così lineare? Gli aborti illegali raggiungevano davvero i numeri spaventosi riportati dai cosiddetti progressisti? L'eutanasia è possibile soltanto nei casi più gravi? E in base a quali parametri questi ultimi vengono valutati? Chi stabilisce il limite della sofferenza umana, ammesso che sia possibile definirlo oggettivamente? Ovviamente, le questioni sono molto più complesse...

Carne, ossa, muscoli e tendini. In...

Aletti Leandro
Gribaudi 2017

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
"La ricostruzione fedele e minuziosa degli anni di fuoco della legge sull'aborto da chi l'ha vissuta di prima persona". Leandro Aletti insieme a Luigi Frigerio hanno vissuto e combattuto in prima persona alla Mangiagalli di Milano, luogo simbolo tra gli anni '70 e '80 della battaglia tra favorevoli e contrari all'aborto. A tutti questo libro offre una provocazione e una riflessione. "Un documento prezioso. A chi è nato dopo gli anni Settanta, come me, permette di seguire per la prima volta la cronaca di un periodo caldissimo". Raffaella Frullone, giornalista "Leggendo queste pagine, ho rivissuto con il cuore e con la mente quegli anni cruciali e crescevano l'orgoglio e la nostalgia di quelle battaglie". Mons. Luigi Negri

Il disagio del desiderio....

Marion Paola
Donzelli 2017

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Quale influenza hanno sugli individui le modificazioni introdotte dalle biotecnologie nel campo della procreazione e della generazione? In che modo queste innovazioni sono destinate a influenzare anche gli aspetti più profondi dell'identità personale, incidendo potentemente sul nostro rapporto con il corpo e con la sessualità? E come interferiscono con la sfera del desiderio, con l'idea stessa di piacere? Questo libro affronta, dall'angolatura della riflessione e della pratica psicoanalitica, un nodo di problemi che ci riguarda tutti e coinvolge le nostre dimensioni più intime. La sessualità, a cui sono strettamente legati piacere e dispiacere, è un elemento sempre presente nello sviluppo dell'individuo, cuore della sua identità. Non riflette solo la storia intima di ciascuno di noi ma risente anche di un tempo che ci precede, dal momento che l'origine di ciascuno affonda in un atto sessuale alle nostre spalle. Le nuove biotecnologie «espellono» il sesso dalla procreazione e rendono così possibile la generazione attraverso modalità che prescindono dall'atto sessuale. La disgiunzione tra sessualità e procreazione rappresenta una frattura che mette in discussione i due termini nell'ambito dell'individuo e della coppia. Si aprono così diversi problemi, sia per quanto riguarda la vicenda biografica e la molteplicità di luoghi e figure che possono abitare lo spazio fisico e temporale del concepimento, sia per quanto riguarda i termini del rapporto piacere-dispiacere e il modo in cui ne può venire influenzata la relazione inconscia con il bambino. Scritto con un linguaggio semplice e accessibile, questo libro affronta - come sottolinea la prefazione di Giuliano Amato - aspetti cruciali del rapporto tra tecnologia, etica pubblica e sfera privata, chiamando il lettore a interrogarsi su problemi inediti che riguardano la coppia, la generazione e la stessa identità del bambino.

Culle di vetro. Storia delle...

Fronte Margherita
Enciclopedia delle Donne 2017

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
"Il libro riassume un secolo di peripezie non soltanto scientifiche: errori, ingenuità, colpi bassi, colpi di scena e colpi di fortuna, imbrogli, amicizie, duelli mediatici tra celebrità, manipolazioni dell'opinione pubblica, scandali veri e presunti, tragedie collettive e personali, scontri ideologici sempre pronti a riaccendersi. La Storia, insomma, come viene iscritta nel corpo delle donne e questa volta con la loro partecipazione". Così Sylvie Coyaud nella sua introduzione. La possibilità di creare "artificialmente" la vita ha messo donne e uomini in una condizione di grande responsabilità. Questo libro è uno strumento che si rivolge a chi desidera comprendere, attraverso e oltre le polemiche e le contrapposizioni etiche o religiose, i termini della questione, da un punto di vista tanto tecnico-scientifico che storico ed etico-giuridico.

Indesiderate. Storie di ordinarie...

Mazzi Andrea
Sempre Comunicazione 2017

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Parlare di aborto imbarazza. Oggi è un tema tabù, un argomento che si evita nelle conversazioni normali, uno di quei temi, come la morte, che è proibito affrontare. Così tutto va avanti come se nulla fosse, come se quasi 100.000 aborti all'anno in Italia "a norma di legge" non fossero un problema. L'autore è entrato in questo mondo sconosciuto, mettendosi a fianco di chi vive il dramma, e ha scoperto "l'abisso che separa la teoria dalla realtà". Un mondo "di donne vessate, umiliate e ricattate. Di aiuti solo sulla carta. Di profonde solitudini, di un mare di indifferenza". Pagina dopo pagina questo libro sgretola i luoghi comuni che circondano il tema dell'aborto, ci fa divenire consapevoli, ci rende impossibile rimanere indifferenti.

L'aborto illegale, lo abbiamo...

Borruso Vincenzo
Nulla Die 2017

Disponibile in 3 giorni

9,00 €
Il saggio presenta un bilancio dei risultati nella tormentata applicazione della legge 194/78 tra difficoltà vecchie e nuove scoperte scientifiche. Conquiste che non sembra riescano a sconfiggere del tutto i retaggi di un'antica concezione della donna come fattrice sottomessa al potere maschile, nel riconoscimento del suo diritto a essere, o non essere, madre: diritto che ha esercitato dall'antichità, anche a rischio della vita.

Per non tornare al buio. Dialoghi...

Turco Livia
Ediesse 2016

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Per non tornare al buio, a quegli anni oscuri in cui le donne erano costrette ad abortire in clandestinità. Ripensare l'obiezione di coscienza, che in Italia riguarda oggi oltre il settanta per cento dei medici, attraverso un dialogo fra ginecologi, obiettori e non obiettori, mettendo fine allo scontro ideologico su questo tema. Un libro di ascolto, nel quale la politica non sale in cattedra, e i medici, per la prima volta, con grande sincerità, raccontano le loro esperienze professionali e umane, e tutti, indistintamente, formulano proposte concrete, partendo da una premessa comune: tutelare la salute delle donne innanzitutto. Due diritti a confronto: quello delle donne a vedere applicata la legge e quello dei medici a esprimere l'obiezione di coscienza, quando seria e motivata. Il volume è anche il racconto, per le generazioni più giovani, del percorso straordinario di impegno civile, di mobilitazione delle donne che ha portato all'approvazione della legge n. 194/78 sull'interruzione volontaria di gravidanza. Una memoria storica, un passaggio di testimone, per evitare di vanificare una legge che si propone di salvaguardare la salute e l'autodeterminazione delle donne, di prevenire l'aborto, di valorizzare i consultori familiari. Con la convinzione che, per affrontare il problema etico e morale dell'aborto, bisogna avere il coraggio di pensare a una società materna e a una politica materna. Per costruire una società libera dall'aborto.

L'anima del corpo. Contro l'utero...

Muraro Luisa
La Scuola 2016

Disponibile in 3 giorni

8,50 €
Un'analisi del tema dell'"utero in affitto", considerato come la forma più attuale di sfruttamento del corpo delle donne. La scrittrice e filosofa Luisa Muraro, reagendo all'enorme pressione sulle "madri surrogate" e alla richiesta di legalizzazione di pratiche che negano il livello etico e la dignità della donna, ripensa il rapporto della donna con il proprio corpo - alla luce di un neoliberismo culturale che ne predica la totale disponibilità - ed esalta l'unicità della relazione madre-creatura che va formandosi. Un testo per capire il dibattito che sta investendo la politica, il diritto, l'etica e la famiglia e per riflettere su un tema che riguarda tutti.

Questa è la scienza, bellezze! La...

Flamigni Carlo
Ananke Lab 2016

Disponibile in 3 giorni

16,50 €
I recenti progressi scientifici registrati nel campo della riproduzione umana (la fecondazione assistita, la donazione di gameti e di embrioni, la gravidanza per altri) e i programmi di ricerca (la terapia genica, l'utero artificiale) hanno determinato un conflitto di paradigmi in cui i fautori della tradizione, rappresentati dagli esponenti più retrivi del cattolicesimo, hanno tentato di imporre la loro visione a livello culturale, politico e legislativo. Il fallimento della legge 40/2004, che doveva regolare l'utilizzazione delle moderne tecniche di cura della sterilità, ha determinato una reazione rumorosa e non molto saggia culminata nella proposta di una campagna per la promozione della fertilità naturale e del Fertility Day, molto maltrattati dall'opinione pubblica. Il libro affronta i principali temi attualmente al centro del dibattito tenendosi a rispettosa distanza sia dal cosiddetto scientismo sia dai paradigmi metafisici, cercando di spiegare come i divieti e le norme repressive non siano mai utili a fermare il cammino della scienza e come invece buonsenso e mediazioni responsabili possano servire a farne strumento capace di migliorare la vita dei cittadini.

Eugenetica senza tabù. Usi e abusi...

Cassata Francesco
Einaudi 2015

Disponibile in 3 giorni

11,00 €
Nel dibattito pubblico italiano l'apparato simbolico del discorso ostile alla genetica e alla biomedicina contemporanee si fonda sull'impiego polemico di accezioni fortemente negative della parola "eugenetica". Si tratti di diagnosi prenatale, fecondazione

Di chi sono questi figli?...

Biblioteca delle Soluzioni 2015

Disponibile in 3 giorni

13,90 €
Il libro prende vita dagli "Atti del Convegno di Bioetica" organizzato a Roma dalla Gran Loggia d'Italia, Obbedienza di Piazza del Gesù nell'ottobre 2015. Elenco degli interventi: Prefazione - Antonio Binni Introduzione al convegno Renato Ariano La procreazione assistita nel dibattito bioetico - Luisella Battaglia La procreazione medicalmente assistita nel panorama legislativo e giurisprudenziale italiano - Ivan Iurlo Procreazione medicalmente assistita. Stato dell'arte - Giovanni Colpi Presente e futuro della genetica - Edoardo Boncinelli Esperienze di procreazione assistita in Roma - Francesco Timpano Fecondazione assistita: il punto di vista del ginecologo cattolico - Giovanni Plotti Di chi sono questi figli? Problematiche della procreazione medicalmente assistita e diritti dei genitori biologici -Filomena Gallo La posizione della chiesa valdese sulla procreazione medicalmente assistita - Silvestro Duprè Coppie omosessuali e diritto alla genitorialità - Massimo Frana Conclusioni del convegno - Renato Ariano.

Dare un nome al dolore....

Foà Benedetta
Effatà 2014

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Dare un nome alle cose è il punto di partenza. All'inizio della Genesi, Dio, dopo aver creato gli animali, li presenta all'uomo affinché dia loro un nome. Dare un nome alle cose, agli animali, alle persone è evidentemente fondamentale. Perché è il primo passo verso l'identità individuale. Dare un nome al dolore, allora, assume un significato maggiore: individua il problema. Se parlare dell'aborto di un figlio è difficile, è ancora più difficile riconoscere che per questa ragione stiamo vivendo un malessere. Lo stress post-aborto è reale, anche se difficilmente individuabile: senso di vuoto, tristezza profonda, bassa autostima, incapacità di portare a termine le azioni, difficoltà relazionali, chiusura in se stessi. Cominciare a riconoscersi, a vedere che c'è un problema, a dargli il nome giusto, è il passo necessario verso la guarigione.

A. La verità, vi prego, sull'aborto

Lalli Chiara
Fandango Libri 2013

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Di aborto non si parla quasi mai. Quando succede si abbassa lo sguardo e il tono della voce. A meno che non ci si trovi di fronte a un dibattito politico e allora i toni sono infuocati e i termini apocalittici: strage degli innocenti, genocidio legalizzato, donne assassine. Anche chi è a favore della legalità dell'aborto e della possibilità di scelta della donna difficilmente è a proprio agio. Spesso ci si affretta a compilare un elenco di attenuanti per giustificare la scelta di abortire, per poi aggiungere: "Tutti sanno che è un trauma". Ma lo è davvero? E lo è necessariamente? Chi sceglie di abortire subisce, nella maggioranza dei casi, un giudizio morale negativo. Abortire è sempre sbagliato. Il non soffrire, poi, è inconcepibile: sarebbe una forma di negazione e di rifiuto per un dolore troppo grande da essere intollerabile. È stata perfino inventata una nuova patologia per questa sofferenza: la sindrome post-abortiva (SPA) che colpirebbe tutte le donne che decidono di interrompere la gravidanza. "A" racconta come la vergogna, il silenzio, la paura intorno all'aborto vengano quotidianamente costruiti attraverso un potente sistema culturale e con la complicità della religione, del cinema e della tv. Se il dolore dell'aborto è esasperato, la depressione post-partum, il rifiuto nei confronti di un figlio o i vissuti conflittuali materni sono spesso taciuti, nascosti dietro a una retorica della maternità concentrata unicamente sul miracolo della riproduzione.

In piena libertà e consapevolezza....

Hack Margherita
Baldini + Castoldi 2013

Disponibile in 3 giorni

5,90 €
Ripercorrendo tra memoria privata e pubblica i momenti chiave degli ultimi settant'anni di storia sociale italiana, dal Concordato del '29, alla stagione dei diritti degli anni Settanta, al tema spinoso del fine vita con i casi Welby ed Englaro, Margherita Hack ci lascia questo suo ultimo pamphlet sulle libertà individuali, su cosa significhi essere laico e sulle eredità spesso taciute che ancora pesano sulle istituzioni e impediscono un dibattito veramente libero sui temi che ci toccano in prima persona. Fecondazione assistita e testamento biologico, aborto e unioni civili, libera ricerca scientifica e multiculturalismo, sono le questioni care alla Hack e sulle quali il dibattito nel nostro Paese è pesantemente condizionato dalla Chiesa Cattolica. La società di domani dipenderà da come i giovani sapranno affrontare tali questioni. È a loro, quindi, che la Hack racconta chi eravamo e quali sfide ci attendono, avendo sempre come guida la nostra Costituzione, affinché gli italiani che verranno non si adagino sui diritti acquisiti e siano più liberi dei loro padri.

In piena libertà e consapevolezza....

Hack Margherita
Baldini + Castoldi 2013

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Ripercorrendo tra memoria privata e pubblica i momenti chiave degli ultimi settant'anni di storia sociale italiana, dal Concordato del '29, alla stagione dei diritti degli anni Settanta, al tema spinoso del fine vita con i casi Welby ed Englaro, Margherita Hack ci lascia questo suo ultimo pamphlet sulle libertà individuali, su cosa significhi essere laico e sulle eredità spesso taciute che ancora pesano sulle istituzioni e impediscono un dibattito veramente libero sui temi che ci toccano in prima persona. Fecondazione assistita e testamento biologico, aborto e unioni civili, libera ricerca scientifica e multiculturalismo, sono le questioni care alla Hack e sulle quali il dibattito nel nostro Paese è pesantemente condizionato dalla Chiesa Cattolica. La società di domani dipenderà da come i giovani sapranno affrontare tali questioni. È a loro, quindi, che la Hack racconta chi eravamo e quali sfide ci attendono, avendo sempre come guida la nostra Costituzione, affinché gli italiani che verranno non si adagino sui diritti acquisiti e siano più liberi dei loro padri.

Pillole che uccidono. Quello che...

Puccetti Renzo
ESD-Edizioni Studio Domenicano 2012

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Volutamente provocatorio è il titolo "Pillole che uccidono" per indurre a riflettere sui meccanismi di azione della pillola contraccettiva a base di estrogeni e progestinici, della "pillola del giorno dopo", cioè il Norlevo, della "pillola del quinto giorno", la "Ellaone", e della pillola RU486. Gli autori hanno condotto un'approfondita analisi dei dati scientifici disponibili, portando alla luce tutti gli aspetti che sono abitualmente taciuti sulla contraccezione chimica. Quali sono i principi attivi di questi prodotti e funzionano? Quali sono gli effetti sulla salute della donna? Hanno effetti abortivi o sono molecole solo contraccettive? La contraccezione è efficace per ridurre il ricorso all'aborto? Infine, aprendo una riflessione antropologica sulla sessualità umana, gli autori pongono l'interrogativo cruciale: questa rivoluzione ha portato benefici o stravolgimenti? Se è vero che la contraccezione è un "bene di consumo", anche la sessualità rischia di diventarlo? E con quali conseguenze per l'amore umano? Alcune amiche, dopo aver letto la prima edizione del nostro libro, hanno commentato: "Queste pillole, se fossero conosciute per quello che sono in realtà, sono molto difficili da mandare giù".

Maternità interrotte. Le...

Cantelmi T.
San Paolo Edizioni 2011

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Un libro che fa luce su un "malessere negato e per aiutare chi ne è colpito a superarlo, nell'auspicio di contribuire a ridurre l'atto che quel malessere genera: la soppressione del figlio non ancora nato". Oggi la gravidanza è quasi sempre rappresentata come un evento gioioso e atteso, ma in alcuni casi può avere un'evoluzione estremamente dolorosa: l'aborto volontario. Si tratta di un evento tragico, una soluzione violenta e mortifera, che da molte donne viene vissuto come un trauma. Alla morte fisica del bambino, infatti, corrisponde la morte di una parte della psiche della madre. In questo libro gli autori parlano di aborto a partire dalle donne e dalle sofferenze che questa decisione spesso determina in loro e nell'ambiente che le circonda.

Contraccezione

Flamigni Carlo
L'Asino d'Oro 2011

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
A 50 anni dalla commercializzazione della prima pillola, l'informazione sui mezzi contraccettivi continua a essere estremamente scarsa e troppo spesso influenzata da interessi commerciali o da posizioni etiche dominanti. Essendo difficile immaginare, e non certo auspicabile, una società fondata sull'astinenza sessuale, è necessario che tutti siano in grado di utilizzare le tecniche contraccettive più idonee. Questo libro, in un'ottica estremamente pratica, intende fornire a ciascuno queste conoscenze: gli autori analizzano, uno per uno, i vari metodi contraccettivi e rispondono a dubbi che frequentemente non trovano soluzione neppure negli ambulatori medici, confutando luoghi troppo spesso comuni.

L'aborto in Italia. Storia di una...

Scirè Giambattista
Mondadori Bruno 2011

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
A più di trentanni dalla legge 194, l'interruzione volontaria di gravidanza continua a essere un tema scottante e tocca molteplici aspetti: dalla questione morale e giuridica a quella di impronta più marcatamente ideologica. Il volume di Giambattista Scirè offre un quadro complessivo del cammino che ha portato alla regolamentazione dell'aborto in Italia, capace di prendere in considerazione i punti di vista di tutti i protagonisti della vicenda, dalle avanguardie intellettuali al mondo cattolico intransigente, dai movimenti femminili e radicali alle forze della politica e dell'informazione. Attraverso i documenti dell'epoca, l'autore ci offre una ricostruzione storiografica delle vicende che hanno segnato il dibattito culturale sull'aborto e il suo travagliato iter parlamentare, svelandone le sfumature e le molteplici contraddizioni.

La pillola del giorno dopo. Dal...

Flamigni Carlo
L'Asino d'Oro 2010

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Questo libro si rivolge agli operatori sanitari e a tutti coloro che vogliono farsi una propria opinione sulla contraccezione di emergenza e sul dibattito, talvolta controverso, intorno a questo argomento. Soffermandosi prima sulla storia e i vari metodi utilizzati, gli autori spiegano i meccanismi di azione della pillola del giorno dopo e chiariscono temi sui quali in Italia, a cominciare dalla stampa, si tende a fare ancora molta confusione. Prendendo spunto dalla complessa discussione svoltasi all'interno del Comitato Nazionale per la Bioetica, di cui Carlo Flamigni è membro, gli autori danno precise e specifiche informazioni mediche, per offrire a tutti, in particolare alle donne, alle quali il libro è esplicitamente dedicato, la possibilità di una valutazione critica e di un pensiero libero.

Un cuoricino di nome Chiara. Una...

Olivi Valentina
Paoline Editoriale Libri 2009

Disponibile in 3 giorni

11,00 €
In queste pagine, che sono quasi un diario, l'autrice racconta in prima persona l'esperienza della sua terza gravidanza, dal difficile inizio fino al momento della nascita e della morte della neonata, Chiara, qualche giorno dopo il parto. La gravidanza si presenta da subito molto problematica, più delle due gravidanze precedenti. La donna deve scegliere subito se interrompere la gravidanza o accettare con costi alti e senza certezze la nuova vita. Ma l'autrice decide di non abortire, nonostante le venga suggerito, e si sottopone a cure delicate e dolorose pur di salvaguardare la vita della sua piccola. Nel suo racconto analizza poi le relazioni oltre che con il marito e i due figli piccoli, anche quelle con i medici, gli infermieri e la burocrazia degli ospedali: perché chi si trova a che fare con una gestante in gravidanza problematica ha l'onere di un compito particolare e speciale nonché una grande responsabilità su di lei e sul suo bambino. La realtà della malattia e della morte della piccola Chiara viene vissuta con sofferenza, talvolta anche con ribellione, dall'autrice e dalla sua famiglia, ma sempre con fede nella vita e in Dio, il quale ha a cuore qualsiasi vita, anche la più breve. Soprattutto nei momenti in cui certezze e speranze le sono venute a mancare, l'autrice ha sperimentato il valore e l'importanza della fede. Un contributo al rispetto della vita umana e al diritto di nascere. Una forte testimonianza di vita: la drammaticità dell'esperienza vissuta in prima persona; la gioia di aver accolto da subito la vita e di aver fatto il possibile per accettarla e accompagnarla.

La strage degli innocenti. La...

Wu Harry
Guerini e Associati 2009

Disponibile in 3 giorni

21,50 €
In Cina non è consentito ai genitori di avere il numero di figli che desiderano. La politica di pianificazione familiare cinese priva i cittadini della più fondamentale delle libertà - la libertà di procreare - e nasconde una "fiera lotta tra la vita e la morte". Le misure punitive previste per i trasgressori sono terribili e costituiscono una feroce violazione dei diritti umani: sterilizzazioni e aborti forzati, pestaggi, distruzione delle abitazioni. Documenti, foto, e soprattutto le testimonianze in prima persona delle vittime e di alcuni funzionari del governo rivelano al mondo una tragedia quotidiana, che, come spesso avviene per le vicende interne alla Cina, è pressoché sconosciuta all'opinione pubblica internazionale. Un libro denuncia, un passo in più nella difesa di un'umanità smarrita, perché "nessuno che rispetti le libertà e i diritti civili può ignorare tali calcolati abusi".

Aborto e morale. Capire un nuovo...

Mori Maurizio
Einaudi 2008

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
L'embrione è persona o no? Come stabilirlo? C'è il dovere di rispettare il naturale processo riproduttivo? E quanto vale questo dovere? A queste domande risponde il libro di Maurizio Mori che in primo luogo ripercorre la storia della moralità dell'aborto in Occidente. Mette poi in chiaro le posizioni in campo a proposito dell'aborto oggi e si interroga sulla giustificazione razionale del divieto di aborto. Il libro si conclude sostenendo che quello dell'aborto è un diritto. Una voce che, utilizzando il ragionamento filosofico, può opporsi, senza urlare, alle posizioni anti-abortiste così enfatiche in questo periodo. Il volume è corredato da un glossario e una bibliografia ragionata.

La vita umana nell'epoca della sua...

Itaca (Castel Bolognese) 2004

Disponibile in 3 giorni

1,00 €
Il nuovo Paperback di Tempi è interamente dedicato alla questione della procreazione assistita, una tecnica che gli oppositori della legge di prossima approvazione in Parlamento vorrebbero spingere ai suoi limiti estremi, quelli della "procreazione faustiana" in cui la vita umana non è più fine in sé, ma strumento dei capricci e dei deliri di onnipotenza di altri esseri umani. "La vita umana nell'epoca della sua riproducibilità tecnica" svela la grande mistificazione di chi vuol far passare per battaglia di laicità quella che è soltanto una rovinosa deriva verso la reificazione della vita umana, l'eugenetica, la cancellazione della libertà attraverso la manipolazione genetica. La laicità sta dalla parte di chi si oppone a tutto questo.

Storia dell'aborto

Galeotti Giulia
Il Mulino 2003

Disponibile in 3 giorni

8,00 €
Nell'antichità l'aborto era fondamentalmente una questione di donne, il feto era considerato una sorta di appendice del corpo della madre, e l'aborto era perseguibile solo nei casi in cui ledeva un interesse maschile. È il cristianesimo che per primo equipara l'aborto all'omicidio, ma ci vorranno secoli per codificare il momento in cui avviene l'animazione del feto. La situazione muta radicalmente tra il Sei e Settecento quando il feto acquista una sua autonomia, grazie alle acquisizioni scientifiche, e con la Rivoluzione francese, dopo il 1789, entra nella sfera pubblica. Con il movimento femminista e con la depenalizzazione dell'aborto oggi molti segnali ci dicono che qualcosa sta cambiando: l'aborto è una questione di tutti, donne e uomini.

Un viaggio inaspettato. Quando si...

Faustini Federica
Imprimatur

Non disponibile

14,00 €
Gran parte di noi cresce con l'aspettativa di poter diventare un giorno genitore, ma non per tutti è così. Quando non è possibile un concepimento naturale o la fecondazione assistita omologa, si apre un terzo scenario: quello della fecondazione eterologa. È chiaro, però, che il concepimento ottenuto in questo modo non può rappresentare la fine del percorso: le coppie che decidono di seguire questa strada si imbarcano in un viaggio emotivo con conseguenze profonde, soprattutto etiche, psicologiche e sociali. Scopo del libro è dare voce e spazio a chi intraprende questo cammino, cercando di ridimensionare le comuni fantasie sul donatore o la donatrice e le preoccupazioni per la mancanza del legame genetico da parte di uno dei due genitori. E poi, è meglio comunicare al proprio figlio le sue origini o è preferibile che non venga a sapere nulla? Una guida per affrontare questo importante e difficile progetto di genitorialità, perché le coppie che si avviano su questa strada capiscano che non sono sole. A corollario dei vari vissuti, alcune figure professionali che hanno apportato un enorme contribuito all'interno di questo campo, cercano di spiegare le implicazioni scientifiche che stanno dietro a questa scelta.

Forzare la mano. Natura e cultura...

Di Nicola
Franco Angeli 2019

Non disponibile

29,00 €
La procreazione medicalmente assistita (PMA) è una tecnologia neutra e neutrale? È una possibilità in più data all'uomo per superare i limiti della natura? Ha ripercussioni sulle relazioni uomo-donna e sul rapporto con il prodotto del concepimento? La PMA è uno strumento con il quale "si forza la mano" alla natura, consentendo di realizzare ciò che naturalmente non avviene: la procreazione. La PMA penetra lentamente negli immaginari sociali in tema di generatività. È poi il prodotto degli ampi sviluppi scientifici e tecnologici del nostro tempo e per questo ha implicazioni etiche che non riguardano solo la fattibilità di un'azione, ma anche l'impatto che tali tecniche hanno sul concetto di vita, sulla percezione dei rischi della manipolazione genetica, sul rapporto che uomini e, soprattutto, donne hanno con il loro corpo. In questo volume, si riportano i risultati di un'indagine esplorativa su giovani uomini e donne tesa a cogliere come si è modificata e si sta modificando la conoscenza di senso comune in tema di generatività e procreazione in seguito alla diffusione di dati ed informazioni sulla PMA. I risultati della ricerca dimostrano che quasi tutti gli intervistati si sono posti degli interrogativi, ai quali hanno dato delle risposte, dimostrando una consapevolezza elevata dei rischi e delle potenzialità di tali tecniche, senza cadere in un manicheismo che spesso nasconde, più che palesare, i problemi.

Cose o persone. Embrione, feto e...

Cosio Sonia
LE DUE TORRI 2019

Non disponibile

28,00 €
Il libro ripercorre il percorso storico delle idee di embrione e feto, e conseguentemente della questione morale dell'aborto che esse chiamano in causa. Embrione, feto e aborto, infatti, non sono stati pensati da sempre come concetti moralmente rilevanti. Inizialmente furono pensati soprattutto in termini cosmologici, metafisici, medici, psicologici e teologici. Tali concetti sembrano immediatamente e intrinsecamente connessi all'ambito della morale, ma il modo in cui attualmente pensiamo l'embrione e discutiamo del suo status, dei suoi diritti e delle questioni ad esso relative è emerso in un secondo momento, in seguito a - e probabilmente risentendo l'influenza di - altri approcci. Tali approcci sono precisamente l'oggetto di indagine del volume, che analizza la genealogia di queste idee tuttora centrali nel dibattito filosofico e la storia degli effetti ad esse connessa.

La dichiarazione universale dei...

Casini Carlo
Movimento per la Vita Italiano 2019

Non disponibile

5,00 €
Ogni individuo ha diritto al riconoscimento in qualsiasi luogo della sua personalità giuridica.

Tra procreazione e riproduzione...

Galati Rando Antonella
Grafiser 2019

Non disponibile

10,00 €
La generazione dell'uomo è l'esperienza umana più gravida di significato perché in essa sono iscritti sia l'origine di una nuova creatura, sotto il segno della relazione triadica tra i genitori e il figlio, sia i principi "primi" quali la vita, la persona e la famiglia. In questo lavoro si tratterà delle relazioni insite nell'evento generativo umano profondamente insidiate dalla ratio tecnica (che tende a dominare la ratio etica e antropologica) proprie delle metodiche riproduttive extracorporee. La questione non riguarda solo la loro liceità, quanto piuttosto il riconoscimento del bene della vita umana che comporta accoglimento ed apertura alla stessa. Questo è il nucleo del progresso autentico perché se una cultura valuta positivamente il dono dei figli e li accoglie sarà capace di guardare al futuro con fiducia.

Bioetica e famiglia: quale...

Galati Rando Antonella
Grafiser 2019

Non disponibile

10,00 €
In questo scritto, estratto di un lavoro di ricerca, si tenta di esplorare e di sistematizzare gli aspetti bioetici-teologici-pastorali della vita nascente nel contesto della famiglia. Per tali ragioni si è proceduto a raccogliere i dati del dibattito bioetico in materia di vita nascente, considerando non solo le questioni legate alle nuove frontiere biotecnologiche, ma, in particolare, analizzando il dibattito bioetico sia di area confessionale sia di area laica e raccogliendo il significato della risposta del Magistero della Chiesa con i suoi interventi specifici. Infine, si è cercato un obiettivo di sintesi pastorale che permette di cogliere come la Chiesa possa annunciare profeticamente il Vangelo della Vita con un rinnovato impegno.

Aborto chimico

Barbieri Simone
Pharus Editore Librario 2018

Non disponibile

20,00 €

Donne in cerca di guai. Avventure...

Mussini G.
Interlinea 2018

Non disponibile

12,00 €
Tutto sommato è meglio non abortire. Lo dimostrano qui le testimonianze di tante donne che, aiutate dai centri di aiuto alla vita (CAV) ma soprattutto dal proprio coraggio, hanno deciso di proseguire la gravidanza. E lo dimostra anche lo sconfinato rammarico di altre donne che hanno scelto (o sono state costrette a scegliere) l'aborto. Qui scorrono storie e opinioni di personaggi famosi, come Ornella Vanoni, Alexia e Nek, oltre a Celentano, Andrea Bocelli e a un insospettabile Eminem; e poi registi come Pupi Avati e Franco Zeffirelli; femministe storiche (Lella Costa, Alessandra Kustermann), insieme con la poetessa Alda Merini. Questo libro - al tempo stesso militante ed ecumenico - nasce dalla consapevolezza che ogni vita «abbia in sé la propria giustificazione». Di qui l'idea suggerita da Claudio Magris nella prefazione: «guai a far dipendere il diritto dell'individuo alla sopravvivenza dall'amore o dall'affetto che altri hanno per lui o, peggio ancora, dalle sue capacità e dalle sue prestazioni». Presentazione di Claudio Magris. Postfazione di Marina Casini.

1978-2018: quarant'anni di aborti...

Comolli Gian Maria
Youcanprint 2018

Non disponibile

10,00 €
A quarant'anni dall'approvazione delle Legge 194 che ha legalizzato nel nostro Paese l'obbrobrioso atto dell'aborto causando la morte di quasi 6.000.000 di innocenti, oltre quelli provocati dalle "Pillole abortive", questo testo intende raggiungere tre obiettivi. Riflettere sui numeri stratosferici di questo genocidio a cui in troppi, sciaguratamente, si sono abituati inconsapevoli che è in corso a livello planetario "un agguerrito combattimento nei confronti della vita". Mostrare le tragiche conseguenze, volutamente taciute, che vivono la maggioranza delle donne che hanno interrotto una gravidanza. Risvegliare un rinnovato impegno personale e societario a favore della vita nascente, superando l'atteggiamento rinunciatario sempre più presente anche tra i cristiani, come affermato da papa Francesco: "... non sono tanti quelli che lottano per la vita" (4 febbraio 2018). E questo fatto dovrebbe preoccupare non solo il pontefice, come da lui stesso affermato, ma ogni uomo che alla luce della fede e della ragione ne comprende la gravità.

Aborto, risvolti giuridici ed etici

Summa Giuseppe
Editrice Domenicana Italiana 2018

Non disponibile

12,00 €
L'aborto e sempre presente all'attenzione dell'opinione pubblica, con vigore e tonalità sempre differenti . L'argomento viene qui affrontato da diversi punti di vista: medico, giuridico, psicologico. La parte più cospicua del libro è dedicata ai pronunciamenti del Magistero della Chiesa cattolica.