Problemi etici: aborto e controllo delle nascite

Active filters

Vita. L'aborto di un paese civile

Cercignano Anna
Altrinformazione

Non disponibile

15,00 €
Il racconto a fumetti autobiografico di un'interruzione di gravidanza in Italia, prevista per legge ma ostacolata con un percorso sociale punitivo, segnato da moralismi, ipocrisia, mortificazioni e malasanità. Quello che viene descritto come un problema pubblico che va risolto per legge è in realtà una questione privatissima che sfugge a ogni norma e generalizzazione, e riguarda un insindacabile e inalienabile diritto umano: disporre liberamente del proprio corpo e della propria vita. Nella seconda parte del libro i diritti sessuali e riproduttivi, negati in tanti paesi del mondo, sono illustrati a partire dai dossier di Amnesty International, per rivendicare il diritto all'autodeterminazione delle donne contro la doppia morale di chi si interessa alla vita solo fino al parto. Esperienze e informazioni da condividere con le ragazze di oggi, che saranno le donne libere di domani. Prefazione di Mina Welby (Associazione Luca Coscioni). Introduzione a cura di Obiezionerespinta.info.

Bioetica e famiglia: quale...

Galati Rando Antonella
Grafiser

Non disponibile

10,00 €
In questo scritto, estratto di un lavoro di ricerca, si tenta di esplorare e di sistematizzare gli aspetti bioetici-teologici-pastorali della vita nascente nel contesto della famiglia. Per tali ragioni si è proceduto a raccogliere i dati del dibattito bioetico in materia di vita nascente, considerando non solo le questioni legate alle nuove frontiere biotecnologiche, ma, in particolare, analizzando il dibattito bioetico sia di area confessionale sia di area laica e raccogliendo il significato della risposta del Magistero della Chiesa con i suoi interventi specifici. Infine, si è cercato un obiettivo di sintesi pastorale che permette di cogliere come la Chiesa possa annunciare profeticamente il Vangelo della Vita con un rinnovato impegno.

Cose o persone. Embrione, feto e...

Cosio Sonia
LE DUE TORRI

Disponibile in libreria in 3 giorni

28,00 €
Il libro ripercorre il percorso storico delle idee di embrione e feto, e conseguentemente della questione morale dell'aborto che esse chiamano in causa. Embrione, feto e aborto, infatti, non sono stati pensati da sempre come concetti moralmente rilevanti. Inizialmente furono pensati soprattutto in termini cosmologici, metafisici, medici, psicologici e teologici. Tali concetti sembrano immediatamente e intrinsecamente connessi all'ambito della morale, ma il modo in cui attualmente pensiamo l'embrione e discutiamo del suo status, dei suoi diritti e delle questioni ad esso relative è emerso in un secondo momento, in seguito a - e probabilmente risentendo l'influenza di - altri approcci. Tali approcci sono precisamente l'oggetto di indagine del volume, che analizza la genealogia di queste idee tuttora centrali nel dibattito filosofico e la storia degli effetti ad esse connessa.

Storia dell'aborto

Agnoli Francesco
Fede & Cultura

Disponibile in libreria in 5 giorni

10,00 €
Fin dal concepimento vi è una vita che corre verso l'avvenire: a 18 giorni iniziano i primi battiti cardiaci; ad un mese e mezzo i ditini si precisano, con le loro impronte digitali, già inconfondibili ed uniche; a due mesi vi è una creatura perfettamente simile ad un grande ("Eccomi qua"), che misura tre centimetri, ma ha una precisione assoluta. A tre mesi il bimbo è alto circa 8 centimetri, vive una vita sua, in stretto collegamento con quella della mamma: si sveglia se si sveglia lei, la ascolta parlare o cantare, fa le capriole, scalcia, sembra addirittura che distingua il dolce dall'amaro, che si lasci cullare dal battito del cuore della madre e che sogni. Una vita così possiamo sopprimerla? Chi e come, nella storia, ha ritenuto giusto farlo? A questa e a molte altre domande, questo libro cerca di dare una risposta.

Aborto, risvolti giuridici ed etici

Summa Giuseppe
12,00 €
L'aborto e sempre presente all'attenzione dell'opinione pubblica, con vigore e tonalità sempre differenti . L'argomento viene qui affrontato da diversi punti di vista: medico, giuridico, psicologico. La parte più cospicua del libro è dedicata ai pronunciamenti del Magistero della Chiesa cattolica.

Abolire le nascite

Saporetti Claudio
Jouvence

Non disponibile

10,00 €
Prendendo spunto dalla persecuzione degli omosessuali da parte dei nazisti, Claudio Saporetti si chiede se le disposizioni contro l'omosessualità e contro l'aborto, presenti specificatamente nelle leggi assire, e la condanna dell'onanismo nella Bibbia abbiano avuto origine dalla stessa motivazione. Ovvero: condanna per chi, impedendo le nascite, privava lo Stato di uomini indispensabili alla sua difesa e alla sua espansione. A partire dall'analisi di documenti antichi, l'autore propone uno studio basato su tre aspetti - particolarmente attuali perché legati a leggi discusse, al problema della contraccezione e dell'Hiv - suggerendo una risposta a questo interrogativo.

1978-2018: quarant'anni di aborti...

Comolli Gian Maria
Youcanprint

Non disponibile

10,00 €
A quarant'anni dall'approvazione delle Legge 194 che ha legalizzato nel nostro Paese l'obbrobrioso atto dell'aborto causando la morte di quasi 6.000.000 di innocenti, oltre quelli provocati dalle "Pillole abortive", questo testo intende raggiungere tre obiettivi. Riflettere sui numeri stratosferici di questo genocidio a cui in troppi, sciaguratamente, si sono abituati inconsapevoli che è in corso a livello planetario "un agguerrito combattimento nei confronti della vita". Mostrare le tragiche conseguenze, volutamente taciute, che vivono la maggioranza delle donne che hanno interrotto una gravidanza. Risvegliare un rinnovato impegno personale e societario a favore della vita nascente, superando l'atteggiamento rinunciatario sempre più presente anche tra i cristiani, come affermato da papa Francesco: "... non sono tanti quelli che lottano per la vita" (4 febbraio 2018). E questo fatto dovrebbe preoccupare non solo il pontefice, come da lui stesso affermato, ma ogni uomo che alla luce della fede e della ragione ne comprende la gravità.

Aborto. Ragioni vere e false

Pagano Enrico
Il Cerchio

Disponibile in libreria in 5 giorni

8,00 €
Obbiettivo dichiarato dell'autore è sgomberare il campo di un tema così delicato, da luoghi comuni, miti e falsità, privilegiando razionalità e scienza e cercando di non utilizzare dogmi e verità che trascendono l'uomo e questa umana tragedia.

Donne in cerca di guai. Avventure...

Mussini G.
Interlinea

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Tutto sommato meglio non abortire. Lo dimostrano qui le testimonianze di tante donne che, aiutate dai centri di aiuto alla vita (CAV) ma soprattutto dal proprio coraggio, hanno deciso di proseguire la gravidanza. E lo dimostra anche lo sconfinato rammarico di altre donne che hanno scelto (o sono state costrette a scegliere) l'aborto. Qui scorrono storie e opinioni di personaggi famosi, come Ornella Vanoni, Alexia e Nek, oltre a Celentano, Andrea Bocelli e a un insospettabile Eminem; e poi registi come Pupi Avati e Franco Zeffirelli; femministe storiche (Lella Costa, Alessandra Kustermann), insieme con la poetessa Alda Merini. Questo libro - al tempo stesso militante ed ecumenico - nasce dalla consapevolezza che ogni vita abbia in sla propria giustificazione. Di qui l'idea suggerita da Claudio Magris nella prefazione: guai a far dipendere il diritto dell'individuo alla sopravvivenza dall'amore o dall'affetto che altri hanno per lui o, peggio ancora, dalle sue capacite dalle sue prestazioni. Presentazione di Claudio Magris. Postfazione di Marina Casini.

Fertilità umana. Consapevolezza e...

Bicchiega Marina
20,00 €
La fertilità umana, la sua regolazione e quello che un tempo era detto "controllo delle nascite" sono tra i temi più dibattuti, ma anche tra i più fraintesi e distorti. Questo studio muove dai dati forniti dalla scienza medica. Illustra il progresso compiuto negli ultimi 50 anni nel campo dei metodi diagnostici della fertilità umana. La letteratura medica, ignorata dall'opinione pubblica, attesta il successo e la praticabilità di questi metodi diagnostici anche in ambienti sociali poveri, con esperienze particolarmente significative in India (su iniziativa di Madre Teresa) e in Cina. Anche alcune pensatrici di estrazione femminista manifestano molto interesse per questa consapevolezza corporea (fertility awareness) da collocare nella grande questione dell'ecologia umana. È poi esposto l'insegnamento cattolico dagli albori fino ai dibattiti degli ultimi due Sinodi 2014 e 2015 riguardo alla contraccezione, alla castità e alla procreazione responsabile. Si ripercorre il coraggio di Paolo VI nella travagliata genesi dell'Humanae vitae, il magistero imponente di san Giovanni Paolo II sull'argomento, da lui incastonato nella teologia del corpo. È messo in luce l'importantissimo contributo intellettuale di due donne straordinarie: la psichiatra Wanda Póltawska e la ginecologa Anna Cappella. Questi insegnamenti sono studiati anche alla luce del tema dell'amore umano, e nella loro attuazione concreta nel panorama mondiale e in un'esperienza molto pratica e affascinante nata nella campagna toscana durante il Concilio Vaticano II, Casa Betlemme.

Per un bambino

Marozzi Bonzi Paola
Europa Edizioni

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,90 €
Aborto sì? Aborto no? Una conquista, per alcuni. Una sconfitta, per altri. Discuterne è difficile, perché le argomentazioni finiscono inesorabilmente per spaziare ed estendersi ad aree molto più vaste, dalla religione alla politica, fino alla cultura, rendendo complesso ogni contraddittorio. Complesso, sì, ma non impossibile. Paola Marozzi Bonzi ha le idee molto chiare e, come lei, grandi nomi che hanno sposato la stessa causa: la vita è vita, deve essere difesa a qualunque costo... L'autrice di questo libro, però, non è semplicemente una delle tante voci di un coro indistinto. Lei è una donna che tocca con mano questa realtà ogni giorno, vivendola intensamente e conoscendola come poche altre persone possono affermare di conoscerla. Il CAV (Centro di Aiuto alla Vita) per cui lavora è operativo da oltre trent'anni, cosa che le ha permesso di entrare in contatto con una grande quantità di esperienze, qui raccontate.

Indesiderate. Storie di ordinarie...

Mazzi Andrea
Sempre Comunicazione

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Parlare di aborto imbarazza. Oggi è un tema tabù, un argomento che si evita nelle conversazioni normali, uno di quei temi, come la morte, che è proibito affrontare. Così tutto va avanti come se nulla fosse, come se quasi 100.000 aborti all'anno in Italia "a norma di legge" non fossero un problema. L'autore è entrato in questo mondo sconosciuto, mettendosi a fianco di chi vive il dramma, e ha scoperto "l'abisso che separa la teoria dalla realtà". Un mondo "di donne vessate, umiliate e ricattate. Di aiuti solo sulla carta. Di profonde solitudini, di un mare di indifferenza". Pagina dopo pagina questo libro sgretola i luoghi comuni che circondano il tema dell'aborto, ci fa divenire consapevoli, ci rende impossibile rimanere indifferenti.

Carne, ossa, muscoli e tendini. In...

Aletti Leandro
Gribaudi

Non disponibile

13,00 €
"La ricostruzione fedele e minuziosa degli anni di fuoco della legge sull'aborto da chi l'ha vissuta di prima persona". Leandro Aletti insieme a Luigi Frigerio hanno vissuto e combattuto in prima persona alla Mangiagalli di Milano, luogo simbolo tra gli anni '70 e '80 della battaglia tra favorevoli e contrari all'aborto. A tutti questo libro offre una provocazione e una riflessione. "Un documento prezioso. A chi è nato dopo gli anni Settanta, come me, permette di seguire per la prima volta la cronaca di un periodo caldissimo". Raffaella Frullone, giornalista "Leggendo queste pagine, ho rivissuto con il cuore e con la mente quegli anni cruciali e crescevano l'orgoglio e la nostalgia di quelle battaglie". Mons. Luigi Negri

Storia della contraccezione in...

Loconsole Matteo
Pendragon

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
Attraverso un'analisi comparata tra la teoria malthusiana del controllo delle nascite, le interpretazioni della teoria darwiniana dell'evoluzione per selezione naturale e la teoria moreliana della degenerazione, è stata delineata la cornice storico-concettuale all'interno della quale, nell'Italia post-unitaria, raggiunse il suo apice la discussione sulla contraccezione. Per di più, dall'esame approfondito di illuminanti fonti del periodo trattato, sono emerse alcune tra le principali contraddizioni della morale sessuale che contribuirono a determinare il significato di concetti come quello di "pudore" e "normalità sessuale". Soprattutto, poi, oltre a trattare la più nota bibliografia sulla questione del controllo delle nascite, nel presente volume si è voluta rimarcare l'importanza di un periodico di divulgazione popolare pubblicato in Italia tra il 1913 e il 1915: la rivista di neomalthusianismo e di eugenica «L'educazione sessuale». Con la sua pubblicazione si concretizzò, in Italia, uno dei primi tentativi di cimentarsi in una propaganda, libera e senza tabù, su sessualità e contraccezione, con la consapevolezza che una buona educazione sessuale avrebbe rappresentato un elemento essenziale per la salvaguardia del nostro paese. Prefazione di Franco Bacchelli.

Vita nascente. Prima pietra di un...

Casini Carlo
San Paolo Edizioni

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,50 €
Il filo conduttore di questo libro, che si è andato costruendo in molti decenni di riflessione di fronte al dramma dell'aborto e alla pretesa di qualificarne la legalizzazione come progresso di civiltà, è il valore della vita nascente fin dal suo concepimento. Il problema dell'inizio della vita umana e del suo riconoscimento come tale, che significa ammetterne allo stesso tempo l'intrinseca dignità e i relativi diritti, oltre che essere questione fondamentale per se stessa, è anche di stringente attualità, in quanto non coinvolge solo il dramma dell'aborto, ma anche la sperimentazione sugli embrioni e la cosiddetta "contraccezione di emergenza" (pillola del giorno dopo). La riflessione e l'impegno per la vita che l'autore produce non sono proposti come una trincea di ultima resistenza di fronte al dilagare del male, ma come un avanzamento verso una futura più grande affermazione di umanesimo: l'espressione "Uno di noi" - perché tale è l'essere umano fin dai primi istanti del suo concepimento - afferma in modo costante e inesauribile la dignità umana proiettata verso il futuro per il suo pieno compimento.

Questa è la scienza, bellezze! La...

Flamigni Carlo
Ananke Lab

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,50 €
I recenti progressi scientifici registrati nel campo della riproduzione umana (la fecondazione assistita, la donazione di gameti e di embrioni, la gravidanza per altri) e i programmi di ricerca (la terapia genica, l'utero artificiale) hanno determinato un conflitto di paradigmi in cui i fautori della tradizione, rappresentati dagli esponenti più retrivi del cattolicesimo, hanno tentato di imporre la loro visione a livello culturale, politico e legislativo. Il fallimento della legge 40/2004, che doveva regolare l'utilizzazione delle moderne tecniche di cura della sterilità, ha determinato una reazione rumorosa e non molto saggia culminata nella proposta di una campagna per la promozione della fertilità naturale e del Fertility Day, molto maltrattati dall'opinione pubblica. Il libro affronta i principali temi attualmente al centro del dibattito tenendosi a rispettosa distanza sia dal cosiddetto scientismo sia dai paradigmi metafisici, cercando di spiegare come i divieti e le norme repressive non siano mai utili a fermare il cammino della scienza e come invece buonsenso e mediazioni responsabili possano servire a farne strumento capace di migliorare la vita dei cittadini.

194. Storie di aborto. Dalla...

Sani Marco
C'era una Volta

Non disponibile

22,00 €
Il 22 maggio 2013 ricorre il 35° anniversario dall'approvazione della legge 194 per l'interruzione volontaria di gravidanza. "194. Storie di aborto dalla criminalità alla legalità" documenta la condizione della donna prima della legge 194 e come la trovata "legalità" non solo ha permesso una netta riduzione delle interruzioni di gravidanza ma soprattutto ha prodotto un diverso modo di fare prevenzione. Ha costituito e costituisce un momento di consapevolezza che deve riguardare non solo le donne ma anche gli uomini, promuovendo una migliore informazione pubblica e una campagna educativa nelle scuole, affinché la gravidanza sia sempre più una scelta responsabile. Il libro si avvale dell'Introduzione a cura del Prof. Gianni Iacovelli, Presidente dell'Accademia di Storia dell'Arte Sanitaria e di un contributo di Anna Pavignano, scrittrice e sceneggiatrice. In copertina: "Androgino" della pittrice Maria Pia Taverna, 2006. Il libro si arricchisce all'interno di ulteriori sue raffigurazioni artistiche.

Produrre uomini. Procreazione...

Bucelli A.
Firenze University Press

Disponibile in libreria in 3 giorni

25,00 €
Su di una materia senz'altro delicata ed attuale, dalle molte connessioni con ambiti diversi del sapere, il volume unisce contributi di studiosi ed operatori di varia estrazione e sensibilità, giuristi, medici, senza peraltro trascurare l'aspetto etico-filosofico. Punto centrale di riferimento degli scritti è la legge 19 febbraio 2004, n. 40, che contiene "Norme in materia di procreazione medicalmente assistita", cui seguiranno le linee guida di prossima adozione da parte del Ministero della Salute.

Abortire tra gli obiettori. La...

Fiore Laura
Tempesta Editore

Disponibile in libreria in 10 giorni

13,00 €
Un tema difficile quello dell'aborto, un tema che coinvolge le coscienze delle persone. Una scelta, checché ne dicano gli oppositori, che coinvolge e sconvolge profondamente ogni singola donna "costretta" a questa scelta. Sì, costretta: per motivi economici, di salute di lei o del bambino, per una violenza subita oppure non è pronta in quel momento a essere genitore, a dare tutto quello di cui un figlio ha bisogno... Un percorso così difficile, tormentato e doloroso che la donna necessita e ha diritto solamente a essere aiutata, accudita, sostenuta, consolata e curata. Le convinzioni personali devono restare fuori per quello che sono, personali appunto. Come dice il ginecologo e membro del Comitato Nazionale per la Bioetica Carlo Flamigni, in un'intervista "non si può costringere un medico a praticare aborti (se il suo credo non lo permette), ma costringerlo a cambiare mestiere sì, nessuno troverebbe normale che ci fosse un Testimone di Geova a fare trasfusioni..."