Problemi etici: aborto e controllo delle nascite

Filtri attivi

Fertilità umana. Consapevolezza e...

Bicchiega Marina
ESD-Edizioni Studio Domenicano 2018

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
La fertilità umana, la sua regolazione e quello che un tempo era detto "controllo delle nascite" sono tra i temi più dibattuti, ma anche tra i più fraintesi e distorti. Questo studio muove dai dati forniti dalla scienza medica. Illustra il progresso compiuto negli ultimi 50 anni nel campo dei metodi diagnostici della fertilità umana. La letteratura medica, ignorata dall'opinione pubblica, attesta il successo e la praticabilità di questi metodi diagnostici anche in ambienti sociali poveri, con esperienze particolarmente significative in India (su iniziativa di Madre Teresa) e in Cina. Anche alcune pensatrici di estrazione femminista manifestano molto interesse per questa consapevolezza corporea (fertility awareness) da collocare nella grande questione dell'ecologia umana. È poi esposto l'insegnamento cattolico dagli albori fino ai dibattiti degli ultimi due Sinodi 2014 e 2015 riguardo alla contraccezione, alla castità e alla procreazione responsabile. Si ripercorre il coraggio di Paolo VI nella travagliata genesi dell'Humanae vitae, il magistero imponente di san Giovanni Paolo II sull'argomento, da lui incastonato nella teologia del corpo. È messo in luce l'importantissimo contributo intellettuale di due donne straordinarie: la psichiatra Wanda Póltawska e la ginecologa Anna Cappella. Questi insegnamenti sono studiati anche alla luce del tema dell'amore umano, e nella loro attuazione concreta nel panorama mondiale e in un'esperienza molto pratica e affascinante nata nella campagna toscana durante il Concilio Vaticano II, Casa Betlemme.

Le doglie del ri-nascere. Donne e...

Foà Benedetta
San Paolo Edizioni 2018

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
L'interruzione volontaria di gravidanza è un tabù di cui non si può parlare. Uno stato delle cose che non cambia di molto anche nel caso di aborti spontanei. Ancora oggi le mamme e i papà in lutto non trovano ascolto. L'omertà e il tabù che sono strettamente legati all'evento li portano a vivere il loro dolore nella completa solitudine o incomprensione. Questo dolore a volte è talmente forte da poterlo chiamare trauma e un trauma non elaborato porta a una sindrome chiamata stress post-aborto. In questo volume Benedetta Foà affronta questo tema così delicato partendo dalle storie di donne e uomini che hanno vissuto il dramma dell'aborto in prima persona; testimonianze autentiche che raccontano il dolore, un dolore e una sofferenza necessari ma spesso vissuti in solitudine, senza il sostegno degli altri. Ma se il trauma esiste e va elaborato, esiste comunque una via di uscita, un modo per rinascere e rialzarsi e questo libro si propone di essere un importante aiuto sul percorso di guarigione.

Carne, ossa, muscoli e tendini. In...

Aletti Leandro
Gribaudi 2017

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
"La ricostruzione fedele e minuziosa degli anni di fuoco della legge sull'aborto da chi l'ha vissuta di prima persona". Leandro Aletti insieme a Luigi Frigerio hanno vissuto e combattuto in prima persona alla Mangiagalli di Milano, luogo simbolo tra gli anni '70 e '80 della battaglia tra favorevoli e contrari all'aborto. A tutti questo libro offre una provocazione e una riflessione. "Un documento prezioso. A chi è nato dopo gli anni Settanta, come me, permette di seguire per la prima volta la cronaca di un periodo caldissimo". Raffaella Frullone, giornalista "Leggendo queste pagine, ho rivissuto con il cuore e con la mente quegli anni cruciali e crescevano l'orgoglio e la nostalgia di quelle battaglie". Mons. Luigi Negri

Indesiderate. Storie di ordinarie...

Mazzi Andrea
Sempre Comunicazione 2017

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Parlare di aborto imbarazza. Oggi è un tema tabù, un argomento che si evita nelle conversazioni normali, uno di quei temi, come la morte, che è proibito affrontare. Così tutto va avanti come se nulla fosse, come se quasi 100.000 aborti all'anno in Italia "a norma di legge" non fossero un problema. L'autore è entrato in questo mondo sconosciuto, mettendosi a fianco di chi vive il dramma, e ha scoperto "l'abisso che separa la teoria dalla realtà". Un mondo "di donne vessate, umiliate e ricattate. Di aiuti solo sulla carta. Di profonde solitudini, di un mare di indifferenza". Pagina dopo pagina questo libro sgretola i luoghi comuni che circondano il tema dell'aborto, ci fa divenire consapevoli, ci rende impossibile rimanere indifferenti.

Questa è la scienza, bellezze! La...

Flamigni Carlo; Mori Maurizio
Ananke Lab 2016

Disponibile in 3 giorni

16,50 €
I recenti progressi scientifici registrati nel campo della riproduzione umana (la fecondazione assistita, la donazione di gameti e di embrioni, la gravidanza per altri) e i programmi di ricerca (la terapia genica, l'utero artificiale) hanno determinato un conflitto di paradigmi in cui i fautori della tradizione, rappresentati dagli esponenti più retrivi del cattolicesimo, hanno tentato di imporre la loro visione a livello culturale, politico e legislativo. Il fallimento della legge 40/2004, che doveva regolare l'utilizzazione delle moderne tecniche di cura della sterilità, ha determinato una reazione rumorosa e non molto saggia culminata nella proposta di una campagna per la promozione della fertilità naturale e del Fertility Day, molto maltrattati dall'opinione pubblica. Il libro affronta i principali temi attualmente al centro del dibattito tenendosi a rispettosa distanza sia dal cosiddetto scientismo sia dai paradigmi metafisici, cercando di spiegare come i divieti e le norme repressive non siano mai utili a fermare il cammino della scienza e come invece buonsenso e mediazioni responsabili possano servire a farne strumento capace di migliorare la vita dei cittadini.

Contraccezione

Flamigni Carlo
L'Asino d'Oro 2011

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
A 50 anni dalla commercializzazione della prima pillola, l'informazione sui mezzi contraccettivi continua a essere estremamente scarsa e troppo spesso influenzata da interessi commerciali o da posizioni etiche dominanti. Essendo difficile immaginare, e non certo auspicabile, una società fondata sull'astinenza sessuale, è necessario che tutti siano in grado di utilizzare le tecniche contraccettive più idonee. Questo libro, in un'ottica estremamente pratica, intende fornire a ciascuno queste conoscenze: gli autori analizzano, uno per uno, i vari metodi contraccettivi e rispondono a dubbi che frequentemente non trovano soluzione neppure negli ambulatori medici, confutando luoghi troppo spesso comuni.

La pillola del giorno dopo. Dal...

Flamigni Carlo
L'Asino d'Oro 2010

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Questo libro si rivolge agli operatori sanitari e a tutti coloro che vogliono farsi una propria opinione sulla contraccezione di emergenza e sul dibattito, talvolta controverso, intorno a questo argomento. Soffermandosi prima sulla storia e i vari metodi utilizzati, gli autori spiegano i meccanismi di azione della pillola del giorno dopo e chiariscono temi sui quali in Italia, a cominciare dalla stampa, si tende a fare ancora molta confusione. Prendendo spunto dalla complessa discussione svoltasi all'interno del Comitato Nazionale per la Bioetica, di cui Carlo Flamigni è membro, gli autori danno precise e specifiche informazioni mediche, per offrire a tutti, in particolare alle donne, alle quali il libro è esplicitamente dedicato, la possibilità di una valutazione critica e di un pensiero libero.

Per non tornare al buio. Dialoghi...

Turco Livia; Micali C. (cur.)
Ediesse 2016

Disponibile in 5 giorni

14,00 €
Per non tornare al buio, a quegli anni oscuri in cui le donne erano costrette ad abortire in clandestinità. Ripensare l'obiezione di coscienza, che in Italia riguarda oggi oltre il settanta per cento dei medici, attraverso un dialogo fra ginecologi, obiettori e non obiettori, mettendo fine allo scontro ideologico su questo tema. Un libro di ascolto, nel quale la politica non sale in cattedra, e i medici, per la prima volta, con grande sincerità, raccontano le loro esperienze professionali e umane, e tutti, indistintamente, formulano proposte concrete, partendo da una premessa comune: tutelare la salute delle donne innanzitutto. Due diritti a confronto: quello delle donne a vedere applicata la legge e quello dei medici a esprimere l'obiezione di coscienza, quando seria e motivata. Il volume è anche il racconto, per le generazioni più giovani, del percorso straordinario di impegno civile, di mobilitazione delle donne che ha portato all'approvazione della legge n. 194/78 sull'interruzione volontaria di gravidanza. Una memoria storica, un passaggio di testimone, per evitare di vanificare una legge che si propone di salvaguardare la salute e l'autodeterminazione delle donne, di prevenire l'aborto, di valorizzare i consultori familiari. Con la convinzione che, per affrontare il problema etico e morale dell'aborto, bisogna avere il coraggio di pensare a una società materna e a una politica materna. Per costruire una società libera dall'aborto.

Questo è il figlio mio che io amo

Mimep-Docete 2014

Disponibile in 5 giorni

4,99 €
Questo piccolo libro vuole approfondire le scelte di diverse donne, nei momenti più critici della loro vita, poste di fronte ad una gravidanza non cercata o a rischio.

Dare un nome al dolore....

Foà Benedetta
Effatà 2014

Disponibile in 5 giorni

13,00 €
Dare un nome alle cose è il punto di partenza. All'inizio della Genesi, Dio, dopo aver creato gli animali, li presenta all'uomo affinché dia loro un nome. Dare un nome alle cose, agli animali, alle persone è evidentemente fondamentale. Perché è il primo passo verso l'identità individuale. Dare un nome al dolore, allora, assume un significato maggiore: individua il problema. Se parlare dell'aborto di un figlio è difficile, è ancora più difficile riconoscere che per questa ragione stiamo vivendo un malessere. Lo stress post-aborto è reale, anche se difficilmente individuabile: senso di vuoto, tristezza profonda, bassa autostima, incapacità di portare a termine le azioni, difficoltà relazionali, chiusura in se stessi. Cominciare a riconoscersi, a vedere che c'è un problema, a dargli il nome giusto, è il passo necessario verso la guarigione.

La 194 ha fallito. Perché la legge...

Perfori Lorenza
Fede & Cultura 2014

Disponibile in 5 giorni

8,00 €
"La campagna mediatica, spasmodica e martellante, che ha portato alla legalizzazione dell'aborto, si è basata in Italia (così come in molti Paesi del mondo), sulla necessità di porre fine alla 'piaga' dell'aborto clandestino. L'aborto legale fu presentato come il 'male minore' rispetto al "male maggiore" di milioni di aborti clandestini e migliaia di donne che morivano a causa delle 'mammane'. La legalizzazione dell'aborto avrebbe, perciò, permesso di raggiungere due fondamentali obiettivi: cancellare l'aborto illegale e i suoi pericoli e, grazie alla pratica assistita negli ospedali, tutelare la salute e la vita delle donne. Il 22 maggio 1978, con la legge n. 194, il Parlamento italiano legalizzava l'interruzione volontaria della gravidanza. Oggi, dopo quasi quarant'anni di applicazione della legge 194, possiamo decretare con certezza il suo fallimento: nessuno dei due obiettivi basilari che si trovano alla radice della legalizzazione dell'aborto è stato raggiunto".

Piove sul nostro amore. Una storia...

Ballestra Silvia
Feltrinelli 2008

Disponibile in 5 giorni

14,00 €
Ma davvero in Italia c'è un'emergenza legata ai temi della vita? Davvero italiane e italiani si sentono minacciati dal dilagare dell'aborto, dall'abuso della pillola del giorno dopo, dal rischio dell'eugenetica, dall'operato di scienziati senza valori e senza etica? Silvia Ballestra è andata a vedere. Ha visitato ospedali e centri di ricerca. Ha incontrato medici laici e medici cattolici, volontari e obiettori di coscienza. Ha frequentato raduni politici e religiosi. Ha condiviso le paure e le speranze delle donne nelle sale d'attesa dei consultori. Con sensibilità di scrittrice e curiosità di reporter ha raccolto storie e testimonianze preziose, voci di un paese reale lontano mille miglia da un dibattito pubblico troppo spesso ideologico, artificioso, pretestuoso. Da Nord a Sud, dalle grandi città ai piccoli centri di provincia, il suo è un viaggio nelle gioie e nei dolori di tutti i giorni. Nei travagli delle coppie e delle coscienze. Nelle scelte difficili che tutti, credenti e non credenti, prima o poi si trovano ad affrontare.

Le fecondazione assistita. Un...

Casalone Carlo
In Dialogo 2005

Disponibile in 5 giorni

6,20 €
Il volume offre quattro approfondimenti sul tema della fecondazione assistita, al fine di chiarire il quadro dei problemi e di fornire elementi di comprensione rispetto a una questione complessa.

Il figlio come sé e come altro. La...

Chiodi Maurizio
Glossa 2001

Disponibile in 5 giorni

24,00 €
Il presente studio, accurato e documentatissimo, si distende in tre parti. La seconda (e centrale) parte è dedicata alla riflessione etica e bioetica contemporanea sull'aborto; essa a sua volta, per poter essere adeguatamente compresa, rimanda a una lunga tradizione morale, filosofica e teologica, che è oggetto di studio nella prima parte del volume. Le più radicali questioni etiche sul tema sono quindi affrontate nella terza e ultima parte, a partire dalle riflessioni di autori come Ricoeur, Lévinas e Marcel che nel ridare valore all'esperienza e all'esistenza, forniscono elementi istruttivi in vista di una interpretazione del senso in gioco in un dibattito come quello sull'aborto. Tra questi spicca il rimando all'evento dell'attività sessuale e del matrimonio, dunque della generazione e all'interpretazione del senso che ha 'volere' un figlio.

La pillola del giorno dopo

Concetti Gino
VivereIn 2001

Disponibile in 5 giorni

7,75 €
Il terzo millennio si è aperto con la messa in vendita della pillola del giorno dopo. Distribuita gratuitamente in Francia ai primi di gennaio del 2000 negli istituti scolastici, allo scopo di evitare alle studentesse gravidanze indesiderate, la sua commercializzazione è stata in seguito autorizzata in quasi tutti i Paesi europei e negli Stati Uniti; in Italia sin dalla fine di ottobre è scoppiata una vivace polemica tra laici e cattolici che ha toccato anche il livello politico.Il punto cruciale è di sapere se è abortiva o semplicemente contraccettiva, questione essenziale che non può essere sottovalutata né ignorata nei suoi effetti, anche per la necessità di informare correttamente le utenti. La risposta a tale essenziale interrogativo richiede l'esame di tutti quei diritti e valori che l'uso e il commercio della pillola del giorno dopo chiamano in causa. Ciò che è stato fatto in questo libro, che risulta essere il primo trattato etico-giuridico sull'argomento.

Vulnerabilità del corpo e diritto...

Ivone Vitulia
Edizioni Scientifiche Italiane 2020

Non disponibile

37,00 €
Le problematiche legate all'inizio della vita umana hanno subito una rinnovata attenzione dovuta al progresso scientifico che ne ha trasformato le coordinate, alterandone i confini. La riflessione del giurista, nello sforzo critico di ricostruzione delle esigenze provenienti dalla prassi, deve orientarsi su una costante, costituita dall'individuazione della giuridicità desunta dall'architettura delle norme e da una variabile riconducibile all'evoluzione dei metodi conoscitivi provenienti dall'evoluzione della scienza e della tecnica.

La dichiarazione universale dei...

Casini Carlo; Casini Marina
Movimento per la Vita Italiano 2019

Non disponibile

5,00 €
Ogni individuo ha diritto al riconoscimento in qualsiasi luogo della sua personalità giuridica.

Vita. L'aborto di un paese civile

Cercignano Anna; Gubitosa C. (cur.)
Altrinformazione 2019

Non disponibile

15,00 €
Il racconto a fumetti autobiografico di un'interruzione di gravidanza in Italia, prevista per legge ma ostacolata con un percorso sociale punitivo, segnato da moralismi, ipocrisia, mortificazioni e malasanità. Quello che viene descritto come un problema pubblico che va risolto per legge è in realtà una questione privatissima che sfugge a ogni norma e generalizzazione, e riguarda un insindacabile e inalienabile diritto umano: disporre liberamente del proprio corpo e della propria vita. Nella seconda parte del libro i diritti sessuali e riproduttivi, negati in tanti paesi del mondo, sono illustrati a partire dai dossier di Amnesty International, per rivendicare il diritto all'autodeterminazione delle donne contro la doppia morale di chi si interessa alla vita solo fino al parto. Esperienze e informazioni da condividere con le ragazze di oggi, che saranno le donne libere di domani. Prefazione di Mina Welby (Associazione Luca Coscioni). Introduzione a cura di Obiezionerespinta.info.

Donne in cerca di guai. Avventure...

Mussini G. (cur.)
Interlinea 2018

Non disponibile

12,00 €
Tutto sommato è meglio non abortire. Lo dimostrano qui le testimonianze di tante donne che, aiutate dai centri di aiuto alla vita (CAV) ma soprattutto dal proprio coraggio, hanno deciso di proseguire la gravidanza. E lo dimostra anche lo sconfinato rammarico di altre donne che hanno scelto (o sono state costrette a scegliere) l'aborto. Qui scorrono storie e opinioni di personaggi famosi, come Ornella Vanoni, Alexia e Nek, oltre a Celentano, Andrea Bocelli e a un insospettabile Eminem; e poi registi come Pupi Avati e Franco Zeffirelli; femministe storiche (Lella Costa, Alessandra Kustermann), insieme con la poetessa Alda Merini. Questo libro - al tempo stesso militante ed ecumenico - nasce dalla consapevolezza che ogni vita «abbia in sé la propria giustificazione». Di qui l'idea suggerita da Claudio Magris nella prefazione: «guai a far dipendere il diritto dell'individuo alla sopravvivenza dall'amore o dall'affetto che altri hanno per lui o, peggio ancora, dalle sue capacità e dalle sue prestazioni». Presentazione di Claudio Magris. Postfazione di Marina Casini.

Bioetica della vita nascente. Dare...

Aramini Michele
Mimep-Docete 2018

Non disponibile

10,00 €
Questo libro vuole dare voce a chi non ha ancora una voce per difendersi. La diffusione della pratica abortiva in gran parte dei Paesi del mondo, ha fortemente indebolito la sensibilità delle coscienze dei nostri contemporanei a riguardo della protezione dell'embrione. Per questo bisogna fare chiarezza nel campo bioetico. È molto importante approfondire i temi fondamentali della bioetica della vita nascente, per conoscere la sostanza delle questioni e i principi etici che devono regolarle. La saggezza nel campo bioetico consiste nel fatto che nessuno può adoperare la persona come mezzo, neppure i genitori. I genitori se hanno vero desiderio di mettersi a servizio della vita, sanno che non hanno diritto al figlio sano, ma hanno diritto a tutte le cure possibili per il loro figlio eventualmente malato.

1978-2018: quarant'anni di aborti...

Comolli Gian Maria
Youcanprint 2018

Non disponibile

10,00 €
A quarant'anni dall'approvazione delle Legge 194 che ha legalizzato nel nostro Paese l'obbrobrioso atto dell'aborto causando la morte di quasi 6.000.000 di innocenti, oltre quelli provocati dalle "Pillole abortive", questo testo intende raggiungere tre obiettivi. Riflettere sui numeri stratosferici di questo genocidio a cui in troppi, sciaguratamente, si sono abituati inconsapevoli che è in corso a livello planetario "un agguerrito combattimento nei confronti della vita". Mostrare le tragiche conseguenze, volutamente taciute, che vivono la maggioranza delle donne che hanno interrotto una gravidanza. Risvegliare un rinnovato impegno personale e societario a favore della vita nascente, superando l'atteggiamento rinunciatario sempre più presente anche tra i cristiani, come affermato da papa Francesco: "... non sono tanti quelli che lottano per la vita" (4 febbraio 2018). E questo fatto dovrebbe preoccupare non solo il pontefice, come da lui stesso affermato, ma ogni uomo che alla luce della fede e della ragione ne comprende la gravità.

Per un bambino

Marozzi Bonzi Paola
Europa Edizioni 2018

Non disponibile

14,90 €
Aborto sì? Aborto no? Una conquista, per alcuni. Una sconfitta, per altri. Discuterne è difficile, perché le argomentazioni finiscono inesorabilmente per spaziare ed estendersi ad aree molto più vaste, dalla religione alla politica, fino alla cultura, rendendo complesso ogni contraddittorio. Complesso, sì, ma non impossibile. Paola Marozzi Bonzi ha le idee molto chiare e, come lei, grandi nomi che hanno sposato la stessa causa: la vita è vita, deve essere difesa a qualunque costo... L'autrice di questo libro, però, non è semplicemente una delle tante voci di un coro indistinto. Lei è una donna che tocca con mano questa realtà ogni giorno, vivendola intensamente e conoscendola come poche altre persone possono affermare di conoscerla. Il CAV (Centro di Aiuto alla Vita) per cui lavora è operativo da oltre trent'anni, cosa che le ha permesso di entrare in contatto con una grande quantità di esperienze, qui raccontate.

Aborto, risvolti giuridici ed etici

Summa Giuseppe
Editrice Domenicana Italiana 2018

Non disponibile

12,00 €
L'aborto e sempre presente all'attenzione dell'opinione pubblica, con vigore e tonalità sempre differenti . L'argomento viene qui affrontato da diversi punti di vista: medico, giuridico, psicologico. La parte più cospicua del libro è dedicata ai pronunciamenti del Magistero della Chiesa cattolica.

Aborto chimico

Barbieri Simone
Pharus Editore Librario 2018

Non disponibile

20,00 €

Vita nascente. Prima pietra di un...

Casini Carlo
San Paolo Edizioni 2017

Non disponibile

14,50 €
Il filo conduttore di questo libro, che si è andato costruendo in molti decenni di riflessione di fronte al dramma dell'aborto e alla pretesa di qualificarne la legalizzazione come progresso di civiltà, è il valore della vita nascente fin dal suo concepimento. Il problema dell'inizio della vita umana e del suo riconoscimento come tale, che significa ammetterne allo stesso tempo l'intrinseca dignità e i relativi diritti, oltre che essere questione fondamentale per se stessa, è anche di stringente attualità, in quanto non coinvolge solo il dramma dell'aborto, ma anche la sperimentazione sugli embrioni e la cosiddetta "contraccezione di emergenza" (pillola del giorno dopo). La riflessione e l'impegno per la vita che l'autore produce non sono proposti come una trincea di ultima resistenza di fronte al dilagare del male, ma come un avanzamento verso una futura più grande affermazione di umanesimo: l'espressione "Uno di noi" - perché tale è l'essere umano fin dai primi istanti del suo concepimento - afferma in modo costante e inesauribile la dignità umana proiettata verso il futuro per il suo pieno compimento.

Aborto ieri e oggi. L'applicazione...

Cocchiara M. A. (cur.); Cardile G. (cur.)
Aracne 2016

Non disponibile

15,00 €
Sono trascorsi quasi 38 anni dall'entrata in vigore della legge n. 194/78 recante Norme per la tutela sociale della maternità e sull'interruzione volontaria della gravidanza. Il volume, con sguardo multidisciplinare, ne ripercorre le tappe e intende soprattutto mettere in evidenza, insieme ai risultati positivi da essa realizzati, le sue criticità e soprattutto le cause per cui, a macchia di leopardo, la legge non trova compiuta applicazione. Insomma, una sorta di bilancio a più voci che tiene conto non solo del diritto delle donne alla salute e all'autonomia nelle scelte riproduttive, a volte negato a chi vuole interrompere una gravidanza, ma anche delle problematiche che sono costretti ad affrontare i medici e gli operatori sanitari "non obiettori" a causa dell'incremento, non sempre giustificato da fini esclusivamente etico-religiosi, del numero di obiettori di coscienza, che su di loro finisce per tradursi in vere e proprie forme di discriminazione. Rita Barbaro Barone, Maria Soledad Campos Diez, Marilisa D'Amico, Liana Maria Daher, Francesca Perrini.

La vita prima di tutto. Analisi...

Morganti M. Cristina
Aracne 2016

Non disponibile

9,00 €
L'aborto è un fenomeno diffuso, che coinvolge e sconvolge la vita di più soggetti (madre, padre, nascituro e, in fondo, la società tutta), eppure tutti sembrano darlo ormai per scontato, nella sua trasformazione storica: da "reato" a "diritto". Alla luce della normativa analizzata e della realtà sociale osservata, l'autore ritiene che l'obiettivo di raggiungere il riconoscimento della cultura di promozione e difesa di ogni vita umana sia ancora di là da venire. Lo scopo di quest'opera è perciò quello di contribuire al progetto di sviluppo e radicamento di un'autentica consapevolezza della supremazia della vita.

La nascita. Una questione di...

Burlin Isotta
CLEUP 2016

Non disponibile

15,00 €
Fin dagli albori della storia, madre era colei che portava in grembo il proprio bambino, il quale nasceva attraverso il parto. Madre. Non erano necessari altri aggettivi. Oggi l'idea di madre non è più così intuitiva. Con l'introduzione delle tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita abbiamo imparato a fare i conti con madri biologiche, uterine, surrogate, persino mamme-nonne. Stimolata da questi cambiamenti, l'autrice prova a rispondere ad alcune domande. Cosa significa essere umani? L'idea di essere umano è legata al modo in cui veniamo al mondo? Perché temiamo che la manipolazione tecnologica della vita possa mettere in pericolo la nostra dignità? Un viaggio sul tema della Nascita, libero da pregiudizi ideologicamente fondati, alla ricerca di soluzioni condivisibili per l'utilizzo delle tecnologie applicate agli esseri umani.

Bioetica e culle per la vita....

Maioni Melissa
If Press 2016

Non disponibile

10,00 €
"La giovane autrice mostra con determinazione e sensibilità che le 'culle per la vita', sono una presenza amichevole e silenziosa a fianco della madre in difficoltà; una risposta concreta e convincente al dramma dell'aborto e dell'infanticidio; il luogo in cui una donna in condizioni di angoscia e disperazione, può lasciare il suo bambino, affidandolo a braccia che lo possano accogliere e volerle bene al posto suo; l'espressione di una società che si mobilita in favore dei più deboli come sono i bambini non ancora nati; soprattutto le 'culle' sono un 'monumento alla vita' perché ricordano a tutti, con il loro semplice esserci, che la vita umana è sempre preziosa sin dal primo istante in cui dal nulla entra nell'esistenza e merita in ogni circostanza di essere accudita e protetta." (dalla Prefazione di Marina Casini)

In difesa della vita nascente....

Okechukwu Nnadi Anthony
LibreriadelSanto.it 2015

Non disponibile

9,50 €
Questo libro è un atto d'amore, un atto d'amore alla vita. Con tre agili capitoli, il lettore viene introdotto nel tema affascinante della vita umana nascente, studiato sotto diversi punti di vista fra loro interagenti per darne una visione a tutto tondo. C'è qualcuno di più fragile e più esposto a violenze di un embrione appena concepito? Eppure in quell'essere privo di forza è impresso il sigillo della divina immagine. La vita di ogni essere umano e, soprattutto, dell'essere umano debole è affidata alla nostra responsabilità e alla nostra cura. I forti si difendono già da soli perché - secondo la famosa sentenza di Trasimaco nelle Leggi platoniche - i forti plasmano la giustizia e il diritto sul loro interesse.

La preservazione della fertilità....

Cittadini Ettore
L'Asino d'Oro 2014

Non disponibile

12,00 €
Gli esperti di medicina della riproduzione ritengono che una delle maggiori conquiste degli ultimi anni sia rappresentata dalla preservazione della fertilità. Due fattori hanno favorito lo sviluppo di questa nuova scienza: da un lato la sempre crescente percentuale di sopravvivenza alle malattie neoplastiche garantita dalle terapie oncologiche di ultima generazione; dall'altro il perfezionamento delle tecniche di criobiologia specie nel campo della vitrificazione ovocitaria, embrionaria e tissutale. Queste ultime possibilità hanno spinto i ricercatori a utilizzare le metodiche di preservazione della fertilità anche al di là delle indicazioni strettamente oncologiche, ad esempio in caso di insufficienza ovarica precoce o di malattie immunologiche, e anche in donne che decidono di posporre il momento della gravidanza per motivi legati al lavoro, alla situazione economica o per ragioni personali (social freezing). Le nuove frontiere procreative implicano, però, riflessioni di carattere bioetico e sociale. Premessa di Dror Meirow. Prefazione di Carlo Flamigni.

Una difesa cattolica dell'aborto

Deltete Robert
Aracne 2013

Non disponibile

10,00 €
La chiesa cattolica si è sempre opposta all'aborto, ma, contrariamente alla credenza popolare, non sempre per le stesse ragioni. Questo studio, basato sui testi di Agostino, Tommaso e altre autorevoli fonti del pensiero cattolico, dimostra come la posizione "pro-choice", ora sostenuta da una significativa minoranza di cattolici, è pienamente giustificata dal pensiero cattolico. Una posizione favorevole all'aborto è più compatibile con la tradizione cattolica rispetto a qualunque altra posizione antiabortista sposata sino ad oggi. Una posizione "pro-choice" favorevole all'aborto, è giustificata non solo sulla base dell'embriologia moderna ma anche rispetto agli antichi insegnamenti della chiesa. Combinando l'odierna conoscenza scientifica rispetto allo sviluppo fetale con uno studio delle opere dei padri della chiesa, Daniel A. Dombrowski e Robert J. Deltete fanno chiarezza sui termini della cruciale contraddizione che si è sviluppata all'interno della chiesa rispetto alla questione dell'aborto.

Embrioni crioconservati. Quale futuro?

Associazione Scienza & Vita (cur.)
Cantagalli 2013

Non disponibile

9,00 €
In Italia e nel mondo, esiste un numero altissimo di embrioni ottenuti con la Procreazione Medicalmente Assistita, sul cui futuro non vi sono certezze. Sotto il profilo bioetico, la domanda sul loro futuro è del tutto legittima: si tratta di individui appartenenti alla specie umana, conservati in congelatori con elevatissima probabilità di restare in uno stadio di totale precarietà. Questo Quaderno raccoglie le riflessioni maturate nell'Associazione Scienza & Vita tra diversi studiosi appartenenti all'ambito scientifico, bioetico, giuridico e sociale.

194. Storie di aborto. Dalla...

Sani Marco
C'era una Volta 2013

Non disponibile

22,00 €
Il 22 maggio 2013 ricorre il 35° anniversario dall'approvazione della legge 194 per l'interruzione volontaria di gravidanza. "194. Storie di aborto dalla criminalità alla legalità" documenta la condizione della donna prima della legge 194 e come la trovata "legalità" non solo ha permesso una netta riduzione delle interruzioni di gravidanza ma soprattutto ha prodotto un diverso modo di fare prevenzione. Ha costituito e costituisce un momento di consapevolezza che deve riguardare non solo le donne ma anche gli uomini, promuovendo una migliore informazione pubblica e una campagna educativa nelle scuole, affinché la gravidanza sia sempre più una scelta responsabile. Il libro si avvale dell'Introduzione a cura del Prof. Gianni Iacovelli, Presidente dell'Accademia di Storia dell'Arte Sanitaria e di un contributo di Anna Pavignano, scrittrice e sceneggiatrice. In copertina: "Androgino" della pittrice Maria Pia Taverna, 2006. Il libro si arricchisce all'interno di ulteriori sue raffigurazioni artistiche.

Un affare di donne. L'aborto tra...

Mancini Susanna
CEDAM 2013

Non disponibile

16,00 €
Il libro esplora alcune questioni costituzionali fondamentali ed irrisolte nella regolamentazione dell'aborto. Possono i giudici esimersi dall'essere gli arbitri morali ultimi nelle controversie sull'aborto? Qual è il rapporto tra libertà sessuale e riproduttiva e cittadinanza? Quali considerazioni sostanziali, di circostanza o anche puramente strategiche, conducono i giudici ad articolare le rivendicazioni dei diritti sessuali e riproduttivi in termini di diritto alla vita, alla salute, alla dignità, alla libertà, all'uguaglianza? È diverso l'effetto se queste rivendicazioni sono espresse nel linguaggio dei diritti fondamentali oppure nel linguaggio dei diritti umani? Che cosa insegna l'analisi comparata in questo campo?

La legge n. 40 del 2004 ancora a...

D'Amico M. (cur.); Liberali B. (cur.)
Franco Angeli 2012

Non disponibile

36,50 €
Il volume intende affrontare i due aspetti maggiormente problematici relativi alla legge n. 40 del 2004 sulla procreazione medicalmente assistita: da un lato, il divieto di fecondazione con donazione di gameti esterni alla coppia, sulla cui legittimità costituzionale, a seguito della decisione definitiva resa contro l'Austria da parte della Corte CEDU, è chiamato a pronunciarsi il Giudice delle leggi; dall'altro, la diagnosi genetica pre-impianto, la cui legittimità è stata ancora messa in discussione, pur a fronte della nota sentenza n. 151 del 2009 della Corte Costituzionale. Il volume, accanto ai contributi giuridici, raccoglie il punto di vista medico, che si presenta particolarmente importante in una materia, quale quella della procreazione medicalmente assistita, soggetta all'evoluzione scientifica.

Indagini genetiche preimpianto e...

Scia Fausta
Edizioni Scientifiche Italiane 2012

Non disponibile

14,00 €
Tra le problematiche legate all'applicazione della legge in tema di procreazione medicalmente assistita, quella concernente l'ammissibilità delle indagini genetiche preimpianto rappresenta senz'altro una delle più controverse. Muovendo dall'esame dei contrasti registratisi, già in fase di elaborazione della legge n. 40/2004, in ordine alla configurabilità dei diritti del concepito, alla crioconservabilità degli embrioni e alla revocabilità del consenso - questioni da prendere in considerazione in quanto rilevanti nella prospettiva della praticabilità o meno della diagnosi preimpianto - si approfondiscono i percorsi della giurisprudenza ordinaria e gli interventi di quella costituzionale in materia. La ricostruzione, operata delineando anche il contesto normativo degli altri paesi, culmina nell'esame della recente sentenza della Corte di Strasburgo, la quale, chiamata a verificare la proporzionalità tra il divieto di accedere alle indagini preimpianto contenuto nella legge n. 40/2004 e la disciplina che consente di ricorrere alle pratiche abortive, ha sanzionato l'Italia per la contraddittorietà del relativo sistema legislativo.

Michelino. 45 ore per amare

Amour Lucia
Gribaudi 2012

Non disponibile

10,00 €
"Mi sono innamorato. Non pensavo che potesse accadere alla mia veneranda età. E chi era ed è l'oggetto dell'amore? È Michelino, un bambino bellissimo che non si voleva fare nascere, perché colpito fin dal seno materno da un male alla testa che gli avrebbe impedito di vivere. Capite il dramma famigliare. Tutto intorno si consigliava l'aborto; anche i molti medici ascoltati erano concordi; perfino i medici cosiddetti cattolici e antiabortisti: notate la incongruenza." (Dalla Presentazione di P. Gabriele Amorth). Ma mamma Irene non era d'accordo. Da qui parte la storia del piccolo Michele, una testimonianza importante sul diritto alla vita.

Un gesto d'amore. Bambini non nati...

Associazione 'Difendere la vita con Maria' (cur.); Associazione 'Ut Vitam Habeant' (cur.); Associazione 'Donum Vitae' (cur.)
Cantagalli 2012

Non disponibile

14,90 €
Uno fra i tanti aspetti dell'aborto volontario o procurato che la sanità deve risolvere e gestire è anche la drammatica questione dei resti mortali degli aborti, è giusto che tali resti siano smaltiti come un qualsiasi rifiuto speciale ospedaliero? L'onore e la pietà verso i bambini non nati costituiscono un piccolo gesto, forse il più semplice nell'opera della promozione della vita umana, ma si tratta di un atto certamente imprescindibile. Un atto basilare di amore e di pietà umana, che sta alle fondamenta di quella civiltà della vita e dell'amore auspicata dal Beato Giovanni Paolo II nell'Enciclica "Evangelium Vitae".

Abortire tra gli obiettori. La...

Fiore Laura
Tempesta Editore 2012

Non disponibile

13,00 €
Un tema difficile quello dell'aborto, un tema che coinvolge le coscienze delle persone. Una scelta, checché ne dicano gli oppositori, che coinvolge e sconvolge profondamente ogni singola donna "costretta" a questa scelta. Sì, costretta: per motivi economici, di salute di lei o del bambino, per una violenza subita oppure non è pronta in quel momento a essere genitore, a dare tutto quello di cui un figlio ha bisogno... Un percorso così difficile, tormentato e doloroso che la donna necessita e ha diritto solamente a essere aiutata, accudita, sostenuta, consolata e curata. Le convinzioni personali devono restare fuori per quello che sono, personali appunto. Come dice il ginecologo e membro del Comitato Nazionale per la Bioetica Carlo Flamigni, in un'intervista "non si può costringere un medico a praticare aborti (se il suo credo non lo permette), ma costringerlo a cambiare mestiere sì, nessuno troverebbe normale che ci fosse un Testimone di Geova a fare trasfusioni..."

Procreazione assistita e tutela...

Barenghi A. (cur.)
CEDAM 2011

Non disponibile

16,50 €
La questione di legittimità costituzionale del divieto di "fecondazione eterologa" introdotto dalla legge italiana (l. 40/2004) è posta da tempo all'attenzione degli interpreti ed è stata ora rimessa al giudizio della Corte Costituzionale, dopo la sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo nel caso S.H. contro Austria, che ha sancito la contrarietà del divieto alla Convenzione europea dei diritti dell'uomo, la decisione n. 151/2009 della Corte Costituzionale che già aveva ridimensionato l'impostazione della legge sulla procreazione assistita dichiarando l'illegittimità del divieto di produzione di embrioni sovrannumerari, e i reiterati interventi della giurisprudenza di merito. Il volume, che raccoglie gli atti della giornata di studio tenuta presso il Consiglio Nazionale Forense nel Maggio 2010, indaga il tema in una prospettiva giuridica, bioetica e filosofica, da cui emergono i delicati problemi che la bioetica e la tecno-scienza pongono al giurista, al medico e alla società, nella costante ricerca di una corretta allocazione dei poteri decisionali e di una compiuta tutela dei diritti e del principio di autodeterminazione.

La procreazione medicalmente...

Buzzi Fabio
Giuffrè 2011

Non disponibile

28,00 €
Il volume, premesso un sintetico riepilogo sull'evoluzione delle tecniche finora escogitate per la procreazione medicalmente assistita (PMA), illustrati i presupposti giuridici e deontologici e l'assetto operativo di questa tecnica in Italia, prima e dopo la promulgazione della legge n. 40/2004, esamina sommariamente il travagliato iter parlamentare della medesima, per soffermare l'attenzione sulle numerose sentenze che ne hanno significativamente modificato l'impostazione primitiva. L'ultimo capitolo è dedicato alle peculiari questioni di responsabilità professionale che possono sorgere dall'impiego della PMA: questioni delle quali è fornito anche un repertorio casistico e giurisprudenziale. Nelle conclusioni si richiamano le singolari aberrazioni di natura socio-economica innescate dalle limitazioni operative e dai divieti tecnici della legge n. 40/2004, che ha indotto una gran parte di coloro che, per molteplici motivazioni intendono usufruire della PMA, a rivolgersi a centri stranieri.

Questione ecologica e controllo...

Cosentino Angela M.
If Press 2011

Non disponibile

10,00 €
Alcuni sostengono che l'uomo sia "nemico" del pianeta perché inquinando provoca il riscaldamento globale. Per arginare reali o presunti cambiamenti climatici, ritenuti causati dall'uomo, si ripropone, con nuove motivazioni, il vecchio ritornello malthusiano del controllo delle nascite. Il climagate, cioè lo scandalo per la manipolazione dei dati scientifici sul clima, quasi assente nei media nazionali, ha evidenziato non solo la presenza di forti interessi economici, ideologici e politici ma anche la non unanime convergenza scientifica sulle motivazioni utilizzate per giustificare il controllo delle nascite. Di fronte ad una nuova ghiotta modalità che può veicolare una visione riduzionista della persona è importante vigilare, informare, educare, agire. L'attuale questione ecologica, declinata come ecologia ambientale ed ecologia umana, può rappresentare una nuova opportunità per richiamare la verità sulla persona e sulla Creazione. L'uomo, come sostenuto da autorevoli Premi Nobel, geofisici, demografi, economisti e scrittori, a conferma del messaggio cristiano, è il più prezioso e creativo "capitale umano" e sociale.