Liberalismo e ideologie democratiche di centro

Active filters

Contro la tribù. Hayek, la...

Mingardi Alberto
Marsilio

Disponibile in libreria

16,00 €
Tra tutti i sistemi politico-economici, il liberalismo è quello che più volte nella sua storia ha subito sconfitte epocali e rinascite inaspettate. Già «orfana» dell'Ottocento, secolo del trionfo della cultura e delle abolizioni di antichi privilegi, con l'affermarsi dei totalitarismi e di ambiziosi progetti di ingegneria sociale, l'idea di una rigida limitazione dei compiti e degli strumenti della politica apparve del tutto anacronistica, così come l'ambizione di fondare la pace fra nazioni attraverso il libero scambio di merci e persone. In questo contesto l'economista austriaco Friedrich von Hayek (1899-1992) fu tra i primi a comprendere la necessità di rifondare una teoria politica in cui non solo il mercato, ma anche il diritto e il suo linguaggio fossero considerati istituzioni in continua evoluzione, regolate dall'incontro fra domanda e offerta e non da governi o intellettuali. Dal trasferimento in Inghilterra durante la seconda guerra mondiale al premio Nobel, in questo ritratto a tutto tondo Alberto Mingardi prende spunto dalla biografia dell'autore della "Via della schiavitù" per raccontare il percorso del pensiero liberale dal secondo dopoguerra a oggi, in cui il riaffacciarsi di nuove forme di nazionalismo sembra mettere a repentaglio ancora una volta un modello di società aperto e plurale.

Amintore Fanfani. Dal pensiero...

Piana Giannino
Cittadella

Disponibile in libreria in 3 giorni

11,50 €
Docente di Storia dell'economia all'Università Cattolica di Milano, Amintore Fanfani ha dedicato il primo periodo della sua vita agli studi, impegnandosi - come dimostrano gli scritti qui pubblicati - nella elaborazione di un modello di società aperta, incentrato sui valori di libertà e di giustizia, ai quali ha ispirato nel dopoguerra la propria attività politica. Intellettuale raffinato e insieme uomo di azione, ha saputo dare concretezza al progetto ideale attraverso scelte operative coerenti e adeguate nei vari settori della vita pubblica. Al di là dei meriti acquisiti come uomo di governo e di partito, Fanfani merita di essere ricordato per il grande rigore morale, esempio di quella "buona politica" di cui si avverte oggi in modo particolare l'esigenza.

Il manifesto del rinoceronte....

Gopnik Adam
Guanda

Disponibile in libreria

20,00 €
Nel momento storico attuale parole come populismo, sovranismo, nazionalismo sono diventate altrettanti leitmotiv della vita politica occidentale; in America come in Europa si aggira lo spettro di un autoritarismo grossolano, tracotante, che rischia di mettere in pericolo il pensiero che da secoli anima la vera democrazia: la tradizione liberale. Attaccato da destra come da sinistra, mai come oggi il liberalismo ha bisogno di essere riscoperto e tutelato, non come un catalogo di nozioni e diritti astratti, ma come la forma privilegiata con cui la politica si prende cura dei bisogni piconcreti della societ Adam Gopnik, studioso nonchfiero paladino del liberalismo piautentico, ne ripercorre la vicenda storica e concettuale, dalle riforme ottocentesche alle lotte per i diritti civili del secolo scorso, ammettendone i fallimenti ed esaltandone i successi. Il risultato un'appassionata - e appassionante - difesa del liberalismo, e al tempo stesso un modo per rileggerne i grandi protagonisti. Da David Hume a John Stuart Mill, da George Eliot a Emma Goldman, l'autore attinge alla filosofia, alla letteratura e agli ideali alla base di una pratica che vede nel cambiamento graduale il motore piefficiente della societmoderna, lontano dalle violenze rivoluzionarie e totalitarie quanto dagli eccessi del capitalismo e della globalizzazione. un'avventura avviata cinque secoli fa, e che non ha ancora esaurito la propria forza propulsiva: Il liberalismo non una teoria politica applicata alla vita. Piuttosto, ciche sappiamo della vita applicato a una teoria politica.

Tante vite in una. Una storia tra...

Frappelli Vittorioso
GSE

Non disponibile

15,00 €
I ricordi e le considerazioni di un'esistenza attivissima, trascorsa quasi senza momenti di pausa, che è maturata seguendo lo sviluppo storico della società italiana e ha lasciato segni rilevanti nella realtà dei Castelli Romani. Al culmine di poliedriche esperienze professionali, l'autore è divenuto un protagonista della politica e nei primi anni Duemila è stato sindaco di Ariccia, rimanendo poi in proficuo contatto con i suoi concittadini e gli ambienti da lui più amati.

Miracolo e suicidio dell'Occidente....

Goldberg Jonah
Liberilibri

Disponibile in libreria in 3 giorni

24,00 €
Fino a pochi secoli fa gli uomini vivevano in condizioni miserabili, in balìa delle forze devastanti della natura, della superstizione e dell'arbitrio dei governanti. Poi, quasi all'improvviso, qualcosa è cambiato e, da una condizione umana rimasta più o meno sempre identica a se stessa per secoli, in Occidente è fiorito uno sviluppo così profondo e ampio da potersi definire miracolo. Attraverso un excursus storico, filosofico e culturale, Jonah Goldberg ci conduce alle radici di questo fenomeno che ha dato vita alla nostra contemporaneità, ne mostra l'evoluzione, il successo straordinario e i principî ideali che lo hanno nutrito: la fiducia nell'individuo, la tutela della sua libertà e dei suoi diritti inalienabili, l'uguaglianza davanti alla legge, la libera iniziativa e il libero mercato. Il miracolo rischia però ora di autodistruggersi. Un Occidente disorientato ed esausto tende a suicidarsi, impaurito da crisi connaturate a quello stesso sviluppo, e finisce per diventare vittima di processi reattivi come populismo, nazionalismo di ritorno e tribalismo.

Aldo Moro doveva morire. Ucciso due...

La Monaca Nunzio
Gruppo Albatros Il Filo

Non disponibile

20,50 €
Partendo da un'informazione confidenziale sulla malattia terminale di Moro, fattagli da Sergio Faccioli, tecnico radiologo presso il Ministero della Giustizia, l'autore ricostruisce attraverso un'analisi rigorosa il clima socio-politico della fine degli anni Settanta e indaga sul sequestro e sulla morte di Aldo Moro attraversando "un mare di nebbia creato appositamente, per nascondere la verità". Una delle pagine più amare della storia italiana e non solo. "Il caso è tuttora attuale, nonostante siano passati 40 anni dal suo tragico epilogo. Il 30 maggio 2014 è stata istituita la seconda commissione parlamentare di inchiesta. Troppe ombre, troppi misteri, troppe dichiarazioni e informazioni fuorvianti. Troppe omissioni, tuttora esistenti, rendono incoerente, e contraddittoria, la ricostruzione del vero fatto storico".

Alessandro Canestrari. Gli affetti,...

Canestrari Fiorenza
Mazziana

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
La vita di Alessandro Canestrari è attraversata da alcuni momenti drammatici del XX secolo. Ha un anno quando un bombardamento aereo colpisce tragicamente la sua famiglia. Ripetutamente chiamato alle armi, è soldato sul fronte francese, in Africa e in Grecia. Dopo dell'8 settembre 1943, entra subito nella Resistenza. Arrestato pochi mesi dopo la nascita del primo figlio, è internato nel campo di concentramento di Bolzano nella prospettiva, fallita, di essere trasferito a Dachau. Viene liberato il 1° maggio 1945. Sarà sindacalista, responsabile dei Volontari della Libertà e deputato eletto per la DC, in quattro legislature dal 1958 al 1976. I suoi interventi (raccolti in Appendice) richiamano l'attenzione e lanciano lucidamente l'allarme sugli episodi drammatici che più hanno messo alla prova la solidità delle istituzioni: dagli attentati dell'Alto Adige alla "strategia della tensione". Questa seconda edizione si arricchisce di nuove illustrazioni e documenti.

Cala il sipario sull'ordine...

Lucarelli Sonia
Vita e Pensiero

Disponibile in libreria in 5 giorni

25,00 €
Che cos'l'ordine internazionale liberale e percha rischio di estinzione? Dai suoi esordi, all'indomani del primo dopoguerra, l'ordine liberale ha significativamente mutato trama, attori e toni della politica internazionale, mirando a creare istituzioni e norme che imbrigliassero le forze che per secoli hanno condotto le comunitpolitiche a farsi la guerra. Mai realizzato compiutamente, l'ordine liberale ha prodotto la pisignificativa rete di connessioni tra le societ giungendo a rendere la guerra improbabile nelle aree nelle quali si affermato piin profondit Un modello ambizioso che, rifiutandosi di separare lo spazio pacifico della democrazia liberale e quello internazionale degli stati vestfaliani, promette benessere diffuso, sicurezza e prospettive di progresso per i singoli individui e per i gruppi. Oggi, tuttavia, molto del liberalismo delle origini sembra essersi perduto. Al libero mercato si sono sostituiti oligopoli globali, alla centralitdell'individuo la politica dell'identitche ipostatizza l'appartenenza di gruppo; alla promessa di benessere per tutti sono subentrate crescenti ineguaglianze. Promesse mancate del liberalismo che lo hanno delegittimato, originando manifestazioni antagoniste che sostituiscono la fiducia nel progresso con lo scetticismo nei confronti delle forze che lo rendono possibile (la scienza, la tecnica, il sapere). Gli effetti sono evidenti sia internamente alle democrazie liberali sia a livello internazionale. Il volume analizza le fondamenta, l'evoluzione e la crisi dell'ordine liberale, sottolineando le sfide rappresentate dalle ricette neoliberiste all'economia globale, dalla rivoluzione digitale e dalla necessitdi combinare sicurezza e diritti, rivendicazioni particolaristiche e vocazione universalista. L'elezione di Donald Trump, la Brexit, il populismo sovranista, la crisi del multilateralismo, l'euroscetticismo vengono interpretati nel quadro complessivo di un ordine vittima delle proprie mancate promesse. Il risultato un quadro complesso e articolato, nel quale processi di natura tecnologica, sociale, politica ed economica si intrecciano, a livello globale, regionale e nazionale. L'esito finale induce pidi una preoccupazione per le sorti dell'ordine internazionale fondato sul diritto, delle istituzioni nazionali basate sulla democrazia liberale e dei processi di integrazione politica come l'Unione europea. Le sfide sono tali per cui non basterla capacitdi resistere, ma occorrerquella di adattarsi e trasformarsi. Solo cosil sipario sull'ordine liberale potrrestare aperto.

Democrazia e liberalismo nel...

Spalvieri Claudio
Edicampus

Non disponibile

24,00 €
Norberto Bobbio viene al mondo proprio quando si verificano quegli stravolgimenti politici, economici e sociali che conducono al declino i grandi imperi; chiamato a confrontarsi con due guerre mondiali, vive il periodo storico del fascismo e poi, dopo il '45, si troverà lui stesso a dover prendere posizione sia sul piano politico che su quello etico. Come si evolve la filosofia, quale ruolo è assolto dal filosofo e quale dal politico, sono le domande che Bobbio si ripropone costantemente negli anni della Guerra Fredda e della contrapposizione tra i due blocchi, capitalista e comunista. Lo scrupolo analitico e critico del filosofo non può prescindere dalla ricostruzione puntuale del ruolo dell'intellettuale, chiamato a cercare la verità sulla via del dialogo e della tolleranza, capace di conciliare le istanze razionalistiche dell'illuminismo con l'impegno socialista per la rimozione delle disuguaglianze economiche e sociali. La presente riflessione intende proprio muovere i passi dalla constatazione di una peculiare impostazione del liberalismo di Bobbio, che non esclude la democrazia, anzi ne fa il terreno fertile di una progressiva affermazione degli indisponibili diritti umani.

Per me era mio papà. Alberto Galli...

Galli Silvio
Soldiershop

Non disponibile

14,00 €
Sono passati vent'anni da quella domenica di luglio quando Alberto Galli muore a Locatello, Valle Imagna per una caduta su un sentiero. L'autore, il figlio Silvio, raccoglie in questo libro una selezione di scritti, discorsi, relazioni, tenuti dal papà in ambiti strettamente politici o pubblici, che coprono una cinquantina d'anni di vita pubblica dell'Alberto Galli sindacalista (Magrini e CISL), uomo politico (della D.C. dalla cittadina a Roma), uomo delle Istituzioni (in Regione Lombardia da Consigliere e Assessore alla Cultura). Il libro rappresenta una sorta di testamento pubblico dell'Alberto Galli, uomo cattolico al servizio della comunità, perché la sua statura politica ed umana non vada persa nell'inesorabile scorrere del tempo moderno.

Maria Eletta Martini

Jervolino Russo Rosa
Pacini Fazzi

Disponibile in libreria in 3 giorni

6,00 €
Nella seconda metà del '900 la posizione della donna nella società e nella chiesa è profondamente mutata. Protagoniste di questo processo di cambiamento sono state le stesse donne che hanno avuto la capacità la costanza di ribellarsi in modo non violento alle discriminazioni che le colpivano, di cogliere ogni occasione per affermare i propri diritti e di realizzare punti di convergenza al di sopra delle differenze politiche o ideologiche. Di questo cammino una delle protagoniste più significative è stata Maria Eletta Martini. Anche al suo impegno si devono leggi fondamentali del nostro ordinamento giuridico quali la riforma del diritto di famiglia ed il diffondersi della logica di solidarietà che fa del volontariato uno dei più significativi fattori di sviluppo civile e sociale del Paese.

Costituzione. Concilio....

De Siervo Ugo
Edizioni Camaldoli

Non disponibile

14,00 €
Nel corso del Novecento il rapporto tra il cattolicesimo italiano e la democrazia ha conosciuto tre circostanze peculiari nelle quali si è espresso in modo più intenso, originale e fecondo: la partecipazione dei cattolici all'Assemblea Costituente, la preparazione e lo svolgimento del Concilio Vaticano II, l'esplosione della contestazione cattolica. Il volume ripercorre queste tre vicende analizzando in modo specifico il legame tra pensiero democratico e riflessioni pastorali, la contaminazione tra esperienze politiche, fermenti sociali e pratiche sinodali all'interno della comunità ecclesiale.

Il liberalismo in un mondo in...

Matteucci Nicola
Il Mulino

Non disponibile

14,46 €
Usciti di scena i grandi "idola" politici, diventa essenziale ridefinire una concezione come qualla liberalistica a cui dobbiamo alcuni dei cardini della democrazia, ad esempio le grandi distinzioni istituzionali tra Stato e Chiesa, tra comunità politica e comunità civile, fra vita pubblica e vita privata. L'autore si propone di dare una nuova interpretazione del liberalismo sulla base dei problemi di libertà posti dalla società post-industriale. zio, vista la nuova situazione decide di intervenire con la "forza" per porre fine ai giorni di Lamberto. Nel frattempo un gruppo di banditi vorrebbe rapirlo... Dopo molte peripezie, la storia si conclude con Lamberto tredicenne che si unisce agli artisti di un circo, i banditi catturati e Ottavio in fuga.

Giovanni Spadolini. Frammenti di...

Polistampa

Disponibile in libreria in 3 giorni

25,00 €
Un centinaio di scatti provenienti dall'Archivio fotografico di Giovanni Spadolini ricostruiscono la carriera politica del grande statista a partire dal 1972, anno dell'elezione al Senato della Repubblica, fino agli ultimi anni di vita. Le fotografie, divise in sei sezioni, raccontano i diversi aspetti della sua figura: la carriera politica, i viaggi e gli impegni sulla scena internazionale e gli incontri con i grandi della terra, il rapporto col mondo della cultura e delle istituzioni, la vita in società e nella residenza di famiglia di Pian dei Giullari."La gioia e l'orgoglio di essere italiano", scrive Cosimo Ceccuti nell'introduzione, "è il sentimento che più caratterizza Giovanni Spadolini, uomo pubblico, nel suo impegno politico e civile ed è quanto emerge sfogliando questo album, pagina per pagina. Lo stesso entusiasmo, lo stesso sorriso, la stessa voglia di risolvere i problemi del Paese, di portare una ventata di fiducia e di ottimismo fra i ragazzi delle scuole o fra le vecchiette di un paesino del Sud colpito dal terremoto.

Le chiavi della prosperità. Gli...

Marini Matteo B.
Università Bocconi Editore

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
Come scrisse in una postilla al suo testamento il senatore e diplomatico americano Patrick D. Moynihan, scomparso nel 2003, il convincimento centrale del pensiero conservatore è che sia la mentalità - non la politica - a determinare il successo di una società; al contrario, il convincimento centrale del pensiero liberale è che la politica possa cambiare la mentalità e salvarla da se stessa. Questo libro svela le condizioni grazie alle quali il convincimento liberale può inverarsi. E lo fa riempiendo un vuoto che andava colmato. O meglio, tre vuoti, come afferma Guido Tabellini nella sua Prefazione al volume. Primo, offre una sintesi recente e aggiornata di una linea di ricerca che sta trasformando il modo di studiare lo sviluppo economico. Secondo, sebbene scientificamente documentato, completo e aggiornato, il libro si rivolge anche a lettori non tecnici o particolarmente esperti della materia, parlando in modo semplice e facilmente accessibile. Terzo, è scritto in una prospettiva italiana, pensando agli specifici problemi della nostra economia, una prospettiva particolarmente interessante in una fase politica ed economica così difficile per il nostro paese.

Dossier Fiamingo

Speciale Giuseppe
Giappichelli

Non disponibile

40,00 €
Giuseppe Maria Fiamingo (Riposto 1875-Latina 1966) è un personaggio minore dell'Italia del Novecento. Sulle sue tracce, grazie ad atti parlamentari e giudiziari, a cronache mondane, a rapporti della polizia politica fascista, a lettere d'affari, a biglietti che svelano legami amorosi, ad articoli di giornali, a saggi scientifici, ci si imbatte in Rudinì, Luzzatti, Stringher, D'Annunzio, Albertini, Nitti, Bergamini, Bucarelli, Mussolini (e tanti altri), si ripercorrono fertilissimi, e a volte sconclusionati, anni del positivismo italiano di fine Ottocento e si rivivono il variegato e confuso ambiente dannunziano, alcune vicende del giornalismo e dei suoi intrecci con la politica e con il capitale dell'Italia prefascista, gli ultimi sussulti del parlamento dell'età liberale, il controllo capillare della polizia politica fascista, gli anni della transizione in cui un personaggio come Fiamingo è contemporaneamente considerato vicino al fascismo e antifascista, collaborazionista e avversario dei nazisti occupanti. E, ancora, l'insofferenza di un giovane brillante per la provincia siciliana, avvertita come troppo stretta, la curiosità e l'apertura verso il mondo, la passione per l'arte e i cavalli, il cinismo e la spregiudicatezza negli affari, il dolore per la morte della moglie, il complicato rapporto con la figlia e la tenerezza per una delle donne più affascinanti dell'Italia del Novecento.

Scritti giovanili

Firenze University Press

Disponibile in libreria in 5 giorni

27,00 €
Giorgio La Pira scomparve a Firenze il 5 novembre 1977 e l'interesse pubblico per la tutela, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio documentario che conteneva la memoria della sua attività di giurista, di politico di rilievo nazionale e internazionale, di sindaco di Firenze, nonché della sua testimonianza cristiana, si espresse immediatamente attraverso il provvedimento, emesso dalla Sovrintendenza Archivistica per la Toscana il 10 novembre 1977, che dichiarava il suo archivio «di notevole interesse storico» ai sensi del DPR 30 settembre 1963, n. 1409. Il grande rilievo rivestito dal materiale archivistico di Giorgio La Pira per la storia italiana venne poi ulteriormente ribadito con un successivo provvedimento di dichiarazione del 4 giugno 1985, emesso dalla stessa Sovrintendenza Archivistica, che sottolineava l'importanza "delle testimonianze conservate nei suoi carteggi che riflettono tutti gli avvenimenti di quest'ultimo quarantennio e l'opera da lui svolta in campo nazionale a partire dal 1938, in campo internazionale a partire dal 1951 e rappresentano uno strumento indispensabile per la ricerca documentale e lo studio approfondito dei grandi tempi politici della storia del nostro tempo".

Giuseppe Alessi. Democrazia e...

Lussografica

Non disponibile

12,00 €
Convegno di studi che vuole rappresentare la prosecuzione del solco tracciato da chi, a partire dagli ideali di libertà ed autonomia, fino ad arrivare alla nascita dell'Autonomia siciliana e alla Repubblica. Giuseppe Alessi, figlio di questa terra, durante i tumultuosi eventi dell'occupazione e della resistenza, insieme ad altri uomini illustri di quella straordinaria stagione politica, seppe intuire in anticipo il corso della storia indirizzando la società siciliana del tempo.

In perfetto Stato. Indicatori...

Giannone Diego
Mimesis

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Nel corso degli ultimi decenni, lo Stato vede profondamente mutate le proprie funzioni, i propri obiettivi, il proprio ambito di azione. Si vota all'efficienza, utilizza l'innovazione come leva del cambiamento, enfatizza la logica della competizione per giustificare scelte politiche ed economiche che ridefiniscono le coordinate della cittadinanza sociale, si fa promotore di un'idea di libertà saldamente ancorata alla dimensione economica. In breve, in un processo che lo vede al tempo stesso veicolo e oggetto della sua trasformazione, lo Stato si neoliberalizza. Enfatizzando il ruolo svolto dalla valutazione delle performance statali in questo processo, il volume analizza come gli indicatori globali, sfruttando un'apparente neutralità tecnica, contribuiscano a ridefinire politicamente lo spazio entro cui gli Stati si trovano a operare. Per essere in perfetto stato, occorre che essi adeguino politiche e programmi a quelli del perfetto Stato, costruito, legittimato e diffuso dagli indicatori: lo Stato neoliberale.

Tina Anselmi

Filippa Marcella
Pacini Fazzi

Disponibile in libreria in 3 giorni

8,00 €
Un profilo narrativo di Tina Anselmi, giovane staffetta partigiana che macina chilometri con la sua bicicletta per le strade dissestate della Castellana, sindacalista a difesa delle operaie tessili, impegnata in politica fino a ricoprire importanti incarichi affidati per la prima volta nella storia repubblicana a una donna, come il dicastero del Lavoro e quello della Sanità, e rischiosi e delicati impegni istituzionali a cui risponde con coraggio e rigore. Una donna che ama la propria terra, capace di agire per il bene comune, oltre le proprie convinzioni etiche e personali, una vera e propria icona di moralità. Pagine di intensa empatia, un riconoscere oltre le differenze e le generazioni un filo che lega l'essere e il fare. L'autrice la definisce una donna della primavera, il suo tempo ideale e simbolico. Solare, allegra, così vicina, così distante, riconcilia la scrittrice con quel tempo. Il libro ci offre e intreccia altre trame di vita, rimandando a una storia collettiva e corale che pone il Novecento come fulcro e sguardo privilegiato.

Giulio Pastore (1902-1969)....

Ciampani Andrea
Studium

Disponibile in libreria in 5 giorni

23,00 €
Il libro evidenzia nel profilo biografico di Pastore (1902-1969) uno dei temi centrali e permanenti del suo impegno civile: assicurare l'emancipazione delle lavoratrici e dei lavoratori rendendoli partecipi protagonisti dei processi di formazione delle decisioni socio-economiche. Il maturare di questa aspirazione accompagnò l'itinerario di Pastore, uomo del Novecento, nelle sue principali esperienze pubbliche: giovane operaio autodidatta, militante del cattolicesimo sociale, attivista del PPI, giornalista antifascista, organizzatore della Gioventù cattolica, leader sociale nella DC, innovatore del sindacato italiano e internazionale, ministro per il Mezzogiorno e per le aree depresse del Paese. Come fondatore della CISL egli promosse una rappresentanza sindacale in grado di dare un apporto positivo allo sviluppo della democrazia in Italia e come uomo di governo della giovane Repubblica Italiana sostenne il pieno riconoscimento del sindacato quale attore sociale di fronte al sistema dei partiti. Per consentire di ripercorrere agevolmente la riflessione di Giulio Pastore intorno alle relazioni tra rappresentanza sociale e rappresentanza politica in uno Stato democratico, il volume offre ai lettori un'ampia scelta di interventi e di articoli proposti in diverse occasioni tra il 1925 e il 1969.

Perché il liberalismo ha fallito

Deneen Patrick J.
La Vela (Viareggio)

Non disponibile

18,00 €
Delle tre ideologie dominanti del XX secolo - fascismo, comunismo e liberalismo - ormai rimane solo l'ultima. Ciò ha contribuito a creare una situazione particolare in cui i sostenitori del liberalismo tendono a dimenticare che si tratta, appunto, di un'ideologia, non del naturale sviluppo dell'evoluzione politica umana. Come sostiene Patrick Deneen in questo libro provocatorio, il liberalismo si fonda su una serie di contraddizioni: reclama uguali diritti, ma al tempo stesso produce un'ineguaglianza materiale sempre più marcata; la sua legittimità si basa sul consenso, ma scoraggia l'impegno civile a favore della dimensione privata; nel perseguimento dell'autonomia individuale, ha dato origine al sistema statale più complesso e avanzato della storia. In questo libro l'autore pone l'attenzione sul fatto che, a scatenare la crisi della cultura politica occidentale, non sono stati difetti superficiali, ma caratteristiche intrinseche di un sistema il cui successo sta generando il proprio fallimento.

Quei 55 giorni

Caputo Massimo
Rainbow

Non disponibile

13,90 €
Un cittadino comune, uno studente, uno studioso attento che a distanza di 41 anni dall'assassinio di Aldo Moro volesse capire, approfondire, appassionarsi alla sua vita di politico ed accademico, nonché alla cronistoria del suo efferato sequestro, rimarrebbe incantato ed entusiasta nello scoprire, scandagliando nella sua idea di società e nel suo pensiero filosofico, una carica dialettica rivoluzionaria, una umanità senza confini, scritti dall'impronta progressista socialmente democratici, lungi dai mistificanti giudizi di chi lo apostrofava come politico conservatore, dal linguaggio astruso ed ermetico. L'intento del romanzo, è fare emergere dalle lettere che Moro invia dalla prigionia alla sua famiglia, nonché dai discorsi e scritti parlamentari e convegnistici, l'anima dell'uomo, del papà e del cattolico osservante, ancor prima del politico. La penna e l'Io narrativo dell'autore si cimentano in una tecnica descrittiva in cui immaginano Moro raccontare se stesso, come se l'autore fosse il suo Alter ego, la sua coscienza critica. "Quei 55 giorni", si pone a metà strada tra romanzo storico e saggio e vuole essere una testimonianza d'amore, di umanità e di speranza per il futuro.

Liberalismo ritrovato. Dall'antica...

Rosenblatt Helena
Dedalo

Disponibile in libreria in 5 giorni

27,00 €
Come ideologia politica, il liberalismo rappresenta uno degli emblemi della modernit per come ha contribuito a definire concetti fondamentali quali libert democrazia, Stato e diritti individuali. Prima ancora, per esso costituisce un ideale di uomo e di societ le cui origini risalgono all'antichit L'autrice traccia un profilo finalmente completo e puntuale, a tratti provocatorio, del liberalismo in quan to fenomeno storico, profondamente radicato nella varietdei contesti in cui sorto e prosperato. Scopriamo cosil ruolo che l'etica, la religione, la filosofia e l'economia, oltre che la lotta politica, hanno avuto nel forgiare l'ideale liberale, non senza pregiudizi e "miti" da sfatare. Sono tanti i significati che nel tempo sono stati attribuiti ai termini "liberalismo" e "liberale", e che Rosenblatt analizza e spiega, cosda sgombrare il campo da equivoci e luoghi comuni. In un'epoca caratterizzata da populismi e sovranismi, da svolte autoritarie e guerre com merciali, da Brexit e Donald Trump, ha ancora senso parlare di liberalismo e valori liberali? Il dibattito piacceso che mai e questo libro offre un contributo essenziale per mettere dei punti fermi e fare chiarezza sui temi picontroversi. Il volume ha una prefazione di Luciano Canfora.

Manifesto

Gobetti Piero
Aras Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

11,00 €
Nella formazione politica di Piero Gobetti il liberalismo è prima di tutto un atteggiamento personale, un abito morale, maturato dall'insegnamento dei suoi "maestri", nel quale confluiscono elementi di vari filoni culturali. Egli rielabora Marx e Sorel, Sa

I discorsi

Monti Mario
Europa Edizioni

Disponibile in libreria in 5 giorni

13,00 €
Una oculata selezione di interventi, discorsi ed interviste del Presidente Mario Monti. Chi segue la politica e chi ne riceve solo gli echi, chi se ne interessa e chi non prende posizioni, chiunque può trovare in queste pagine un evidente, interessante ed inconsueto dualismo. Da un lato i progetti, i programmi, i rapporti internazionali, la diplomazia; dall'altro le parole, le persone, le sensazioni e le speranze di coloro che si trovano a fronteggiare la grave crisi che ha investito l'intera economia occidentale. Nei discorsi del Presidente Monti, infatti, emergono anche i lati umani di chi si è improvvisamente trovato tra le mani le redini di un intero Paese e la responsabilità di riportarlo in carreggiata da una posizione critica.