Scuole

Filtri attivi

Giovanni Gentile educatore. Scuola...

Negri Antimo
Armando Editore 2019

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
In un momento di profonda crisi per la scuola di ogni ordine e grado, è sempre più incalzante rivisitare criticamente il pensiero pedagogico, la prassi educativa e la concreta attività di un grande filosofo, operatore culturale e protagonista come Giovanni Gentile. Anche oggi, la scuola di Stato non può vivere senza il rispetto delle autonomie scolastiche ma, nello stesso tempo, le istituzioni non possono ritenersi efficaci senza l'ineludibile espressione dell'istruzione e dell'educazione: l'unità. Queste, in quanto istituzioni configurantesi in senso federalistico liberistico privatistico, devono aspirare all'unità del sistema dell'istruzione e dell'educazione, trovando in questo la loro più inconfondibile espressione. Scuola di Stato, sì, ma non astratta rispetto alle scuole periferiche e private.

Manuale di storia della scuola...

Scholè 2019

Disponibile in libreria  
DIDATTICA

30,00 €
Questa storia della scuola, che vede il contributo di alcuni dei massimi specialisti in Italia, abbina il rigore storico e lo sguardo pedagogico, proponendo una struttura a tre livelli. Nel primo si presenta la situazione di partenza, cioè gli Stati italiani prima dell'Unità; nel secondo livello si ricostruisce lo svolgersi storico dei diversi ordini e gradi scolastici - asili nido e scuole dell'infanzia, scuola primaria, istruzione post-elementare e secondaria (con specificazioni sull'istruzione magistrale e su quella tecnica e professionale), università - e nel terzo livello si approfondiscono tre problemi trasversali, come la visione di genere (le donne a scuola), i rapporti tra istruzione ed economia, le complesse relazioni tra la scuola italiana e la religione cattolica. Introduzione di Fulvio De Giorgi. Contributi di: Nicola S. Barbieri, Paolo Bonafede, Pietro Causarano, Daria Gabusi, Angelo Gaudio, Andrea Mariuzzo, Tiziana Pironi, Maurizio Piseri, Fabio Pruneri, Vincenzo Schirripa, Caterina Sindoni.

L@scuola1.0

Ostinelli
Il Mulino 2019

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
Questo è un libro sulla scuola di oggi, spinta a confrontarsi con una società in rapida e costante evoluzione. Un libro che auspica una scuola aperta verso il cosiddetto mondo esterno, le cui tematiche - che vanno dalla relazione tra scuola e famiglia al multiculturalismo, dall'educazione a un consumo responsabile a un uso competente delle moderne tecnologie - possono interessare chiunque si occupi di scuola o sia direttamente o indirettamente interessato al mondo scolastico: in primo luogo insegnanti e dirigenti, ma anche genitori, politici, educatori, studenti. Ciascun capitolo apre con scene di vita quotidiana, nelle quali parlano i protagonisti: allievi, insegnanti, genitori, dirigenti. Le situazioni illustrate vengono poi analizzate alla luce delle evidenze risultanti dalla ricerca contemporanea in ambito educativo, e, sulla base di esse, vengono proposti approcci innovativi provenienti da vari paesi, mediante i quali la scuola e i propri operatori sono riusciti ad ottenere risultati validi e significativi.

La scuola è il nostro Vietnam. Il...

Galfré Monica
Viella 2019

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Il '68 non è solo università e in Italia, più che in tutta Europa, si caratterizza per il protagonismo delle scuole secondarie, che forniscono alla contestazione basi di massa. Scioperi, occupazioni e proteste, dal Nord al Sud, dal centro alla periferia, travolgono senza distinzione licei, istituti tecnici, magistrali e professionali, ignorando gerarchie culturali e sociali di lunghissimo periodo. I contestatori appartengono alla prima generazione che ha frequentato la scuola media unica istituita nel 1962: sono i Gianni e i Pierino di Lettera a una professoressa. Hanno di fronte insegnanti, presidi e autorità le cui certezze, con il montare degli eventi, entrano irreversibilmente in crisi. Grazie a fonti inedite e finora mai utilizzate, il volume ricostruisce un fenomeno poco conosciuto, un conflitto intenso e radicale, in cui riformismo e contestazione globale, diritto allo studio e rifiuto della scuola si intrecciano e si contraddicono. Un punto di vista originale, che consente di mettere in discussione molti luoghi comuni e di scattare un'istantanea del paese sospeso tra passato e futuro, anticipando molti dei nodi del decennio successivo, non a caso definito "lungo '68".

L'aula vuota. Come l'Italia ha...

Galli Della Loggia Ernesto
Marsilio 2019

Disponibile in libreria  
DIDATTICA

18,00 €
Grazie non poco alla sua scuola - in particolare grazie alle sue maestre che per prime affrontarono l'ignoranza nazionale - l'Italia del Novecento, partita da condizioni miserabili, arrivò a essere tra le principali economie del mondo. Ma oggi quella stessa scuola è lo specchio del declino del Paese. Abbandonata dalla politica con la scusa dell'«autonomia», essa appare sempre più dominata dal conformismo intellettuale, da un'inconcludente smania di novità e da un burocratismo soffocante che ne stanno decretando la definitiva irrilevanza sociale. Ernesto Galli della Loggia cerca di comprenderne le ragioni sullo sfondo della nostra storia indagando le origini e l'impatto, deludente quando non distruttivo, che hanno avuto le riforme succedutesi negli ultimi decenni e smontando le interpretazioni più convenzionali su cosa fecero o dissero veramente personaggi chiave come Giovanni Gentile e don Lorenzo Milani. Chi l'ha detto che cambiare sia sempre meglio di conservare? E che la prima cosa sia necessariamente di sinistra e la seconda di destra? Il libro mette sotto accusa i miti culturali responsabili della crisi attuale: l'immagine a tutti i costi negativa dell'autorità, l'obbligo assegnato alla scuola di adeguarsi a ciò che piace e vuole la società (dal digitale al disprezzo per il passato), la preferenza del «saper fare» sul sapere in quanto tale, la didattica «attiva» e di gruppo. Altrettanti ideologismi che sono serviti a oscurare il ruolo dell'insegnante, la misteriosa capacità che dovrebbe essere la sua di trasmettere la conoscenza e con essa di assicurare un futuro al nostro passato.

Ridate la cicuta a Socrate. Sulla...

Fraracci Adele
Rubbettino 2019

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
È una riflessione sulla scuola, che è anche uno sguardo sull'Italia. Un pamphlet a volte irriverente ma colorato di reverenza per quel che la scuola è o dovrebbe essere nell'assolvimento della sua missione principale: quella democratica. Il metodo del dubbio percorre le pagine, l'ironia insinua il sospetto sulla bontà del sistema istruzione che si sta implementando, la fiducia trionfa tra sfida e consapevolezza del doppio filo che lega la scuola pubblica alla Memoria storica e alla Costituzione della Repubblica italiana. Un libro ricco di esperienza, fitto di spunti polemici, che hanno l'intento di aprire al dialogo genuino, forte di suggerimenti costruttivi e proposte percorribili.

La scuola dimenticata. La qualità...

Araba Fenice 2019

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
"Decine di insegnanti, in prevalenza maestre, centinaia di alunni, ricordi, testimonianze, memorie. In questo nuovo libro Donato Bosca e gli arvangisti impegnati a mantenere vive le storie scolastiche più variegate tornano protagonisti. Intorno a loro le voci del territorio, i documenti, le immagini e tante scolaresche in posa nelle situazioni più interessanti. Dal sapiente impasto di tanti ingredienti nasce questo libro, un volume dalle tante facce. Una lettura da consigliare per incontrare vicende realmente accadute e inattesi colpi di scena. Ci auguriamo che dalle notizie e dalle riflessioni si possano aprire nuove prospettive per gli studenti e i loro insegnanti, coinvolgendo le famiglie".

È possibile una scuola diversa? Una...

Checchi
Il Mulino 2019

Disponibile in 3 giorni

23,00 €
Tra le strategie volte a potenziare l'efficacia del sistema formativo e a innalzare la qualità dell'istruzione sta in primo piano la necessità di migliorare le scuole. Su questa esigenza convergono le opinioni di politici e studiosi, ma come procedere? A questo interrogativo intende dare una risposta esplorativa questo libro, che restituisce - dati alla mano - i risultati di una meticolosa ricerca condotta tra il 2013 e il 2018 su un campione di istituti comprensivi di Piemonte e Liguria. Le iniziative messe in atto - che adattano al nostro paese pratiche già sperimentate altrove - spaziano su vari territori: revisione e miglioramento dell'organizzazione interna alle scuole; diffusione di metodologie didattiche innovative meno tradizionali (classi aperte, cooperative learning ecc.); maggiore familiarità e puntualità con le pratiche auto-valutative; potenziamento degli apprendimenti degli studenti; compatibilità tra costi e azioni di miglioramento. Il volume, arricchito da una rassegna internazionale sul miglioramento e la qualità dell'istruzione, è frutto della collaborazione di studiosi di diversa formazione: sociologi, economisti, psicologi, pedagogisti e si raccomanda per il pregio di affrontare il tema del miglioramento in una prospettiva multidisciplinare.

Discola. Descolarizzare «ancora» la...

Bonavita, Bianca
Pentagora 2019

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
In che modo la scuola ha formato e condizionato il nostro modo di essere e il mondo in cui viviamo? Quanto, nel bene e nel male, ha pesato nella vita di ciascuno di noi? Cosa ci ha dato? Cosa ci ha tolto? Riusciamo ancora a pensare un'educazione distinta dalla scuola o che, addirittura, ne possa fare a meno? Cinquant'anni dopo le riflessioni di Ivan Illich sulla descolarizzazione, "Discola" continua a pensarla possibile. Una critica dura e argomentata un libro rivolto a chi è impegnato nell'educazione, nell'insegnamento e, soprattutto, ai genitori e a chiunque voglia riflettere sul senso della scuola.

I due popoli. Vittorino Chizzolini...

Damiano Elio
Studium 2019

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
La scuola media italiana è stata - sin dall'avvìo - un oggetto 'doppio' della ricerca educativa: da un lato "ventre molle" - sociale, professionale, didattico - del nostro sistema scolastico, dall'altro dichiarata come l'unica, vera riforma scolastica della nostra Repubblica, dove il 'vera' sta ad indicare - pur con qualche riserva - un giudizio ampiamente positivo, con rare voci discordi. Un' ambivalenza che giustifica l'interesse per un'indagine mirata a comprendere le ragioni di questo doppio. che fin dal dibattito fu motivo di divisione fra chi sosteneva la tesi risultata vincente con la l. 1859/1962, che affidava la scuola media ai professori, e quanti preferivano la post- elementare assegnata ai maestri: una disputa che vide in prima linea Vittorino Chizzolini e «scuola italiana moderna». il libro ricostruisce lo sfondo storico di quella disputa, documenta la dialettica interna all'editrice La Scuola e ne identifica le matrici teoriche e le ispirazioni sociali e religiose. si mettono in luce così le priorità che indussero i protagonisti dell'evento a strategie d'intervento opposte e le ragioni di un insuccesso che fa della nostra scuola un sistema tuttora incompiuto.

Descolarizzare la società. Una...

Illich Ivan
Mimesis 2019

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
La scuola obbligatoria, la scolarità prolungata, la corsa ai diplomi, l'università di massa: differenti aspetti di quel medesimo falso progresso che consiste nella preparazione di studenti orientati al consumo di programmi scolastici e di merci culturali studiate per imporre il conformismo sociale, l'obbedienza alle istituzioni. Anche la strutturazione del profilo degli insegnanti, per promuovere una didattica basata sul modello della trasmissione delle conoscenze, ha lasciato l'uomo della società dell'informazione e dei consumi privo di mezzi e ancora più esposto al rischio di una mistificazione strumentale delle sue qualità migliori. A tutto ciò Ivan Illich ha opposto la sua visione, con un testo che è una pietra miliare del pensiero occidentale alle prese con la grande trasformazione culturale e tecnologica in atto. E con un'idea di scuola ben precisa. Descolarizzare la società significa, per l'autore, sostituire un'educazione autentica ai rituali dell'educazione di massa, per imparare finalmente a vivere attraverso la propria vita e nell'incontro con l'altro. Non si tratta solo di una rottura radicale e necessaria con un sistema di poteri e di saperi, ma di restituire all'uomo il gusto di inventare, creare e sperimentare la propria vita partecipando alla sfida della vivibilità del pianeta in questo tempo. Prefazione di Andrea Staid.

L'insegnante emotivo. Formare tra...

Dato Daniela
Progedit 2019

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Il volume nasce da una serie di riflessioni maturate negli ultimi anni che, tessendo le trame della formazione con quelle dell'emozione e della ragione, rivolgono l'attenzione alla scuola come "palestra di competenze per la vita" e al docente come "orientatore" e "detentore di salute pubblica", disposto ad assumersi la responsabilità emotiva della sua professione che deve essere intesa come una professione di cura, di aiuto, di orientamento. Prende così corpo la proposta di un "insegnante emotivo" che nasce dalla presa d'atto che, al fianco di competenze di contenuto e disciplinari, didattiche e comunicative, deve acquisire ed esercitare anche competenze "cliniche", ermeneutiche e trasformative che non possono essere affidate alla sensibilità personale o alla spontaneità/casualità dell'esperienza. Devono, invece, essere apprese sin dai momenti di formazione iniziale degli insegnanti e possono tradursi in una "saggezza formativa" e in una "sensibilità emotiva", che deve divenire abito professionale ma, prima ancora, modalità di valutazione riflessiva della propria professionalità, dei contesti e delle relazioni che la connotano.

Parole di scuola

Veladiano Mariapia
Guanda 2019

Disponibile in libreria  
DIDATTICA

14,00 €
Mariapia Veladiano, dopo più di trent'anni di lavoro, prima come insegnante e poi come preside, la conosce bene, la scuola. Conosce i ragazzi, l'energia che corre tra i banchi, le adolescenze fatte di paura e desiderio, il futuro che promette e insieme minaccia. E conosce bene i professori, il loro lavorare in condizioni sempre più difficili, il fare i conti con una professione che ha perso prestigio e riconoscimento, il sopperire agli impietosi tagli ministeriali con le risorse personali (non solo di spirito). Conosce le parole della scuola ? ansia, entusiasmo, vergogna, condivisione, integrazione, esclusione, empatia, identità, equità ? e il suono che fanno tra i banchi, dove la vita è più urgente che altrove, dove la vita stessa sta più che altrove. Perché in aula si imparano le parole giuste per capire sé stessi, gli altri, il mondo. E la vita.  

Un sogno per la scuola

Giorgi Paola
Tabula Fati 2019

Disponibile in 3 giorni

8,00 €
Valorizzare l'identità di ognuno e arricchire in tutti i sensi il futuro che verrà, questo il fil rouge dell'agile saggio "Un sogno per la scuola", in cui "una prof" racconta le buone prassi, che possono rifondare l'indispensabile e strategica alleanza scuola-famiglia, e offrire spunti di riflessione al fine di superare lo scoglio del malessere che tante volte accompagna l'adolescenza. Nell'attuale momento storico-sociale, pieno di incognite e contraddizioni, può la scuola con la sua impronta di inclusione essere ancora una protagonista nella vita degli adolescenti? A questa domanda cerca di rispondere l'autrice di questo saggio, proponendo a quanti amano i giovani le possibili vie per aprire cuori e intelligenze allo sviluppo del sé attraverso la scuola, esperienza di vita prima che di studio.

Grammatica dell'integrazione....

Ongini Vinicio
Laterza 2019

Disponibile in libreria  
DIDATTICA

16,00 €
L'integrazione tra italiani e stranieri è a scuola una realtà. Il libro chiama a raccolta i protagonisti delle tante esperienze positive in atto da anni nelle aule del nostro paese: insegnanti, presidi, alunni, sindaci, genitori, artisti mostrano i tanti modi in cui l'integrazione si declina. Si incontreranno in queste pagine i 'costruttori di ponti' delle scuole dell'infanzia e gli esercizi di 'buon senso' degli studenti; si racconteranno i tentativi di convivenza e di resistenza quotidiana nei comuni e nelle periferie delle città. Si prenderanno molto sul serio le preoccupazioni e le paure delle famiglie. L'integrazione è certamente un aiuto a chi è in difficoltà, ma può essere un arricchimento per tutti: un buon numero di studenti 'stranieri' conosce le lingue e il mondo meglio degli studenti italiani; alcuni di loro proseguono gli studi superiori e poi si iscrivono all'università, un chiaro segnale di fiducia e speranza nel futuro. Fare integrazione vuol dire allora costruire legami di comunità e scoprire che l'influenza reciproca può essere vantaggiosa per tutti. Nel tempo dell"emergenza migranti, di `prima gli italiani, abbiamo bisogno più che mai di una 'grammatica dell'integrazione' che insegni a costruire nuove visioni di futuro.

Agenda 2030. Una sfida per la...

Nanni
Scholè 2019

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Numerosi strumenti programmatici a livello mondiale, europeo e nazionale hanno assunto come scadenza il 2030, l'anno in cui i bambini che oggi iniziano la scuola primaria conseguiranno il loro diploma. Questo volume presenta scenari, obiettivi e strategie per la scuola nell'orizzonte dei prossimi dieci anni, a partire dall'educazione allo sviluppo sostenibile, alla cittadinanza globale e al pensiero complesso. Le sfide della postmodernità (ambiente, economia, democrazia, tecnica, comunicazione) rendono più che mai necessaria la prospettiva di un nuovo umanesimo planetario, che potrà nascere solo dall'incontro tra le diverse culture del pianeta e dalla capacità di pensare insieme unità e molteplicità, meticciamento e pluriversalismo. Una mondialità inclusiva e democratica, radicalmente alternativa al sovranismo, al fondamentalismo identitario e al rifiuto dell'altro e del diverso.

La pedagogia, la scuola, la cultura

Gentile Giovanni
Scholè 2019

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Giovanni Gentile (1875-1944) è uno dei massimi filosofi del Novecento. Ha avuto una profonda influenza su tutta la cultura italiana non solo attraverso la sua opera di filosofo e di pedagogista, ma altresì come riformatore della scuola e dell'università italiana e grande fondatore e organizzatore di istituzioni culturali. Il presente volume, diviso in tre sezioni (La pedagogia e la didattica - La riforma della scuola - La cultura) è una raccolta organica di scritti pedagogici del filosofo, organizzati in ordine cronologico sì da consentire di comprendere la sua azione di teorico dell'educazione, di ministro della Pubblica istruzione, di promotore di cultura nell'intento di connettere in modo inscindibile la vita pubblica con l'etica.

Una scuola che guarda lontano. Il...

Carabba 2019

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Questo libro celebra mezzo secolo di vita del Liceo scientifico "Galilei" di Lanciano ed è un'occasione speciale per evidenziare l'importanza e il ruolo che questa scuola ha avuto in passato, che ha oggi e che continuerà ad avere in futuro sullo sviluppo culturale e formativo di decine e decine di generazioni di studenti.

Qui dove si impara. L'istituto...

Miglietta Carlo
Esperidi 2019

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Il volume, corposo nelle informazioni e nella documentazione fotografica, racconta la storia dell'istituto scolastico "E. De Amicis" di Monteroni di Lecce nel centenario della sua istituzione e, attraverso i vecchi registri, i verbali, le foto, propone lo spaccato di un vissuto del piccolo centro salentino.

Insegnanti (il più e il meglio)

Contu Roberto
Aguaplano 2019

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
A volte i vetri tremano, gli studenti si lanciano oggetti da un lato all'altro della classe, il caos puro regna sovrano. A volte un verso, un calcolo, un ragionamento riescono nel miracolo di farsi strada nella tempesta che soffia incessante fra banchi, aule, corridoi. L'insegnante, dagli istituti professionali ai licei, è sempre lì: al centro della sua classe, con i suoi dubbi e le sue certezze, le sue vittorie e i suoi fallimenti, con la paura, l'orgoglio e la meraviglia di una funzione e di una responsabilità enormi. In punta di penna e con emozionante generosità, Roberto Contu ci guida nel mosaico delle sue esperienze e delle sue riflessioni sul mondo della scuola. A partire dalle tragicommedie della vita quotidiana e dalla concretezza del rapporto sempre nuovo con studenti, genitori e colleghi. Passando dal canone letterario al paradosso di un Montale "meccatronico", da Napoleone come Totti di fronte alla Storia alle lavagne elettroniche e ai telefoni, dalle rivoluzioni tecnologiche e antropologiche agli amori adolescenziali a ricreazione, fra un succo di frutta e una pizzetta. Per concludere che "la scuola è contro natura" perché è il luogo dove si tesse l'ordine contro il caos e dove parole come speranza, senso e futuro acquistano significato.

La classe senza ostacoli. Strumenti...

Hart Sura
Esserci 2018

Disponibile in 3 giorni

15,50 €
"La classe senza ostacoli" vi permetterà di fare un enorme salto di qualità nel modo in cui gestite le vostre classi. Il libro aiuta gli studenti dai 7 ai 12 anni a sviluppare abilità di risoluzione dei problemi, di ascolto empatico e di risoluzione dei conflitti che rimarranno con loro per tutta la vita. In una classe senza ostacoli, si impara meglio. Questo libro contiene oltre venti lezioni interattive e dettagliate, nonché materiali e strumenti che permettono agli insegnanti di assicurare ordine e collaborazione nella classe e di stimolare l'apprendimento. Questi esercizi sono adatti per qualsiasi scuola, con classi piccole o grandi, nei piccoli paesi e nelle grandi città.

Alternanza scuola-lavoro. Le...

Tino
Pearson 2018

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Come possiamo sapere dove dobbiamo andare o cosa dobbiamo fare, se non conosciamo o poco riflettiamo sulle pratiche che costruiamo? Il volume, nell'intento di promuovere prima una profonda riflessione su alcune pratiche dell'Alternanza Scuola-Lavoro (ASL) già realizzate per poi identificare spazi di miglioramento e conoscere possibili evoluzioni future, si sviluppa lungo due percorsi-chiave. Il primo presenta teorie e paradigmi che valorizzano l'apprendimento situato oltre che le potenzialità di un modello di partnership, costruito secondo processi di attraversamento di confini e sull'idea di sistemi aperti e interdipendenti al fine di assicurarne la sostenibilità. Questa prima parte focalizza l'attenzione sull'analisi di alcune pratiche di ASL in una prospettiva multlvoiced. Gli elementi emersi da questa fase, grazie alla partecipazione di diversi stakeholder, hanno restituito una carta d'identità del sistema di ASL, utile a promuovere in tutti i soggetti, coinvolti e non coinvolti nei percorsi di ASL, riflessione e consapevolezza sulla natura del sistema, ma anche conoscenza di quei predittori che ne determinano l'efficacia. Il secondo percorso intrapreso nel volume guida il lettore alla conoscenza degli spazi di miglioramento possibili a sostegno di una partnership scuola-lavoro efficace e sostenibile, presentando la rivisitazione del ruolo e delle funzioni delle figure scolastiche-chiave del sistema dell'ASL e identificandole come boundary spanners tra i sistemi. La parte conclusiva del volume comprende la descrizione di un nuovo profilo professionale dei docenti come boundary spanners fra sistemi con la relativa declinazione delle competenze, alcune proposte operative per la loro formazione e numerose implicazioni per la pratica, derivanti dai risultati dell'intero percorso di ricerca. Queste ultime sono orientate a suscitare importanti riflessioni all'interno dei contesti scolastici, lavorativi e tra i decisori politici.

Valutare l'istruzione. Dalla scuola...

Decataldo Alessandra
Carocci 2018

Disponibile in 3 giorni

26,00 €
Negli ultimi decenni la valutazione delle scuole e delle università è divenuta una delle questioni più importanti discusse all'interno dei sistemi di istruzione, non solo ai fini della distribuzione delle risorse, ma anche per migliorare le modalità di apprendimento degli studenti e il successo degli esiti formativi. Il volume offre uno sguardo sull'intero ciclo dell'istruzione - dalla scuola all'università, che condividono la missione didattica - evidenziandone le convergenze, ma al contempo mostrandone le divergenze nella realizzazione e nelle ricadute dei processi valutativi. Il libro si rivolge agli studenti dei corsi universitari e postuniversitari nel campo delle scienze della formazione e delle scienze sociali, ma rappresenta un valido strumento anche per operatori e formatori dell'istruzione.

Biblioteche scolastiche al tempo...

Lombello Soffiato Donatella
Editrice Bibliografica 2018

Disponibile in 3 giorni

27,00 €
Lettura e scrittura tradizionali e digitali, produzione di contenuti informativi e narrativi ibridati, information e reading literacy, digital lending: come cambia il ruolo della biblioteca scolastica nell'era di internet, per rispondere alle nuove sfide educative, tra aule aumentate, classi scomposte, e flipped classroom? Nel "Piano nazionale scuola digitale" significativa rilevanza pedagogica è attribuita alla biblioteca scolastica, proprio per l'innovatività che caratterizza la sua mission, in questa fase in cui è importante far interagire il cosidetto testo fisso con la dinamicità delle informazioni del web. Cambia, in questo spazio educativo della scuola, il paradigma dell'approccio al sapere e alla letteratura. Nuove modalità didattico-metodologiche, tra letture "potenziate", o condivise nel web, digital storytelling, e testi lineari-sequenziali, permettono ai nostri allievi di saper coniugare, nella soluzione dei problemi della conoscenza così come nella capacità di interpretare le pagine letterarie, i tempi contratti e frammentati della rete, con il tempo - offline - più disteso della riflessione e dell'elaborazione, personale e collettiva.

Narrare la scuola. Insegnanti...

Nicolli S.
Asterios 2018

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
La documentazione è l'elemento portante del fare scuola: sostiene la memoria; dà la possibilità di comprendere e dialogare da diversi punti di vista; attraverso di essa i processi di pensiero si mostrano; le parole danno l'opportunità di cercare il significato dell'esperienza e raccontano la tensione dell'insegnante a farsi professionista consapevole. Documentazione come possibilità di sostare sulle cose, di rileggere un percorso, di riconoscere sguardi e possibilità. Documentazione come ascolto visibile, come costruzione di tracce che testimoniano non solo i processi di apprendimento, ma li rendono possibili proprio perché visibili. L'insegnante, se sa osservare, interpretare e narrare l'esperienza del conoscere, realizza la più alta possibilità di apprendere a insegnare.

CCNL istruzione e ricerca

Masciocchi Pierpaolo
Maggioli Editore 2018

Disponibile in libreria  
DIRITTO DEL LAVORO

30,00 €
 Grazie alla stipula dell'Accordo del 19 aprile 2018 è stato rinnovato (decorrenza: 1° gennaio 2016 - scadenza: 31 dicembre 2018) il contratto di lavoro che regola i rapporti dei dipendenti delle istituzioni scolastiche ed educative, delle istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica, delle Università e delle Aziende ospedaliero-universitarie, degli enti di ricerca. Il volume illustra in una prima analisi il quadro sintetico di tutte le novità introdotte rispetto agli accordi precedenti. In particolare, il testo fornisce il commento dettagliato di ciascun articolo del CCNL e chiarisce le motivazioni e la ratio della disciplina concordata tra le parti. Argomenti trattati: CCNL Istruzione e Ricerca Per i dipendenti delle istituzioni scolastiche ed educative, delle istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica, delle Università e delle Aziende ospedaliero-universitarie, degli enti di ricerca. Decorrenza: 1° gennaio 2016 Scadenza: 31 dicembre 2018  

Istituto statale di istruzione...

Metamorfosi 2018

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
"Il Premio "Storia e storie delle nostre scuole" nasce nel 2016 come prosecuzione del progetto La campana del Manzoni sulle scuole storiche di Milano realizzato dai Rotary Club di Milano Gruppo 3 - Distretto 2041 in collaborazione con la Questura di Milano, l'Ufficio Scolastico Territoriale, il Municipio I - Comune di Milano e il Centro Nazionale Studi Manzoniani. "Storia e storie delle nostre scuole" ha lo scopo di favorire una migliore conoscenza della storia e delle tradizioni culturali degli oltre duecento istituti superiori della Milano metropolitana e, nel contempo, di contribuire a creare un sano spirito di appartenenza, a rafforzare la collaborazione tra allievi, docenti, società civile e mondo del lavoro. Gli studenti di tutte le scuole sono invitati a conoscere e ad approfondire la storia del loro istituto con il contributo degli insegnanti e, se necessario, con la collaborazione di professionisti esterni. Devono impegnarsi in ricerche d'archivio (nella scuola, in biblioteca, sulla stampa del passato), in interviste a docenti ed ex docenti che hanno lasciato una importante eredità culturale e morale, oltre che a ex allievi che si sono affermati nella vita culturale, economica e politica del Paese. Devono raccogliere e selezionar tutto quanto può essere utile per catturare "l'anima della scuola", e impegnarsi poi nella stesura, correzione e impaginazione di un testo scritto."

Educazione affettiva. L'impegno...

Mariani A.
Anicia (Roma) 2018

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Questo volume intende affermare un tema fondamentale - l'educazione affettiva - per la scuola attuale. Un tema che dovrebbe costituire una delle frontiere più avanzate della formazione dei bambini, dei ragazzi e dei giovani che - oggi - si trovano a vivere la loro esperienza emotiva con molte difficoltà. Anche a scuola la pedagogia può essere, se ben gestita nei vari insegnamenti, non una terapia ma un buon sostegno per sviluppare un migliore equilibrio emotivo. Come emerge dal volume stesso, si tratta di una competenza ulteriore che deve entrare a far parte urgentemente della formazione degli insegnanti e degli educatori.

La scuola che serve all'Italia....

Serio Giuseppe
Pellegrini 2018

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
"La buona scuola" di cui mi occupo in questo mio lavoro è quella a cui faccio riferimento nel titolo e nel testo; la scuola che, in certi aspetti, coincide con quella che il MIUR ha codificato non in modo definitivo, se ancora - come mi suggerisce Luciano Corradini - continua il torrente di iniziative ministeriali per realizzarla nel disegno organico più completo. La mia proposta è un'ipotesi sperimentale che ciascuna istituzione può realizzare nell'ambito dell'autonomia didattica; è una speranza per i giovani nel caso fossero supportati dalla rete dei genitori, dei docenti e dei volontari in dialogo per costruire una società sulla misura della dignità e a prescindere dal colore della pelle, della religione professata e della cultura di appartenenza...

Luoghi in costruzione....

Pazzi A. M.
Armando Editore 2018

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
"Luoghi in costruzione" è una cassetta di attrezzi per fare comunità locale. Un testo "valigia" dove trovare un bagaglio di racconti e riflessioni sul ruolo della scuola nella comunità, sull'alternanza e i suoi paradigmi, sui patti territoriali e il senso della cittadinanza, capace di alimentare scenari e aiutare la scuola e i suoi territori a trovare gli ingredienti per fare comunità. Al centro del testo c'è la relazione tra scuola e territorio dato che le lunghe stagioni dei dibattiti a difesa del sistema integrato non hanno, di fatto, sciolto i nodi; c'è ancora la scuola con la sua solitudine, le sue ferite, i suoi tentativi di relazione e le sue potenzialità di azione; ci sono gli studenti e i docenti spesso costretti a vivere un'educazione sterile; ma c'è anche il mondo della cittadinanza attiva e del volontariato vicino alla scuola; le metodologie ponte e il loro transito dalle scuole tecniche ai licei con l'alternanza scuola-lavoro. A dare il loro contributo sono filosofi, educatori sociali, animatori territoriali, poeti, docenti, ricercatori, cittadini attivi, testimoni, nei loro luoghi di impegno, ma anche capaci di incontrarsi in azioni locali "di confine" in un momento in cui trasformazioni socio-economiche e riforme politiche cambiano la scuola, il territorio e il senso del loro legame.

Il supplente. A scuola con mille...

Baker Nicholson
Bompiani 2018

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
I supplenti hanno vita difficile. L'ha sperimentato anche Nicholson Baker, saggista e romanziere americano che nel 2014 diventa supplente a chiamata in un distretto scolastico del Maine. Lo aspettano ventotto giorni di insegnamento e quasi mille bambini e ragazzi di tutte le età, dall'asilo alla scuola superiore. Baker sceglie di raccontare la sua esperienza non nella forma di un libro di teoria pedagogica né di cupa diagnosi sullo stato di salute del sistema scolastico, ma con un resoconto dettagliato della vita reale delle classi e di chi le popola. Baker restituisce così il senso vissuto di quanto possa essere indaffarato, complicato, strano e lungo un giorno di scuola, di quanti alti e bassi ci siano e di quanto la scuola possa essere estenuante - e talvolta divertente - tanto per gli insegnanti quanto per gli studenti.

Cambiare la scuola si può. Un nuovo...

Novara Daniele
BUR Biblioteca Univ. Rizzoli 2018

Disponibile in libreria  
DIDATTICA

11,25 € 15,00 € -25%
Da almeno 100 anni la scuola italiana è impostata allo stesso modo, mentre riforme e "maquillage" educativi, come la digitalizzazione, fingono che le cose stiano cambiando. In realtà nulla si muove: lezioni frontali, compiti a casa, studio mnemonico continuano a essere al centro della didattica, spesso senza motivazioni pedagogiche, e i nostri figli imparano con lo stesso metodo delle generazioni precedenti, come per inerzia. In questo libro Daniele Novara - uno dei più autorevoli pedagogisti italiani - demolisce, uno per uno, i falsi miti dell'istruzione e propone un metodo "maieutico" che, in alternativa alle pratiche antiquate che ancora governano la grande e complessa macchina dell'istituzione scolastica, pone al centro la scuola come comunità di apprendimento: una comunità dove si impara dai compagni, si fanno domande, si sperimenta in laboratorio, si sbaglia e ci si diverte, e in cui l'insegnante agisce come un regista, lasciando il protagonismo ai suoi allievi. Un libro destinato a creare un vivace dibattito ma che soprattutto incita genitori e insegnanti a cercare nuove motivazioni, fornendo intanto alternative concrete e attuabili per ritrovare il senso autentico della scuola. Con un po' di coraggio, entusiasmo e voglia di uscire dai soliti schemi.

Per una scuola giusta ed efficace....

Perrenoud Philippe
Anicia (Roma) 2018

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
In una società della conoscenza, la formazione del maggior numero possibile d'individui è indispensabile, ma non necessariamente di tutti, e non al più alto livello. I governi, fortemente ispirati dalle organizzazioni internazionali, navigano a vista tra diverse preoccupazioni: ridurre i costi dell'educazione o farli pesare sugli individui; garantire l'innovazione, quindi un bacino di reclutamento sufficiente per disporre di dirigenti e di ricercatori d'alto livello; infine, limitare la democratizzazione allo stretto necessario, sia per ridurne il costo, sia per non dare a tutti i mezzi intellettuali per comprendere da dove vengono le crisi... La congiuntura economica, l'evoluzione della società e del sistema educativo potrebbero dissuadere da ogni azione. Partiamo dal principio che il peggio non è mai sicuro, e che una parte dei professori, dei responsabili, dei ricercatori e dei cittadini sperano in una scuola più giusta, dunque più efficace per i ragazzi. Nessuno possiede una soluzione-miracolo per combattere le disuguaglianze e l'insuccesso scolastico. Il problema non è puramente tecnico o didattico; la pedagogia differenziata suppone un'evoluzione profonda del sistema educativo, una nuova organizzazione dell'insegnamento, che esiga a sua volta un diverso esercizio del mestiere, quindi una formazione degli insegnanti più approfondita in didattica, una valutazione, nella gestione dell'eterogeneità, ma anche uno sviluppo di competenze collettive come appannaggio delle scuole.

L'innovazione scolastica a Piacenza

Sacchi Gian Carlo
Scritture 2018

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Questo volume documenta i cambiamenti avvenuti nella scuola nell'ultimo quarto del secolo scorso, con particolare riferimento alle scuole piacentine e alle loro iniziative di sperimentazione. L'apertura riassume il dibattito sull'innovazione in quel periodo entrando nel merito delle proposte dei vari movimenti politici e culturali costituitisi nel corso degli anni e delle influenze esercitate sulle scuole. Vengono passati in rassegna i progetti sperimentali elaborati dalle realtà scolastiche piacentine e le loro modalità di partecipazione al cambiamento. Sono poi raccolti alcuni articoli dell'autore pubblicati sul quotidiano di Piacenza "Libertà" inerenti le diverse problematiche affrontate nel mondo scolastico locale, per concludere con una riflessione sulla revisione dei punti nevralgici del sistema scolastico. Il lettore ha modo di ripercorrere le principali cause del più significativo movimento riformatore della scuola nell'ultimo novecento, in relazione ad un profondo mutamento sociale. Si può vedere come direttamente o indirettamente sono state influenzate le scuole piacentine nei loro processi innovativi. Un contributo finale di approfondimento sui principali problemi che interessano il sistema scolastico e le sue prospettive future.

Compiti a casa. Perché, quali e...

Mantegazza Raffaele
Fefè 2018

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Nel rapporto con le famiglie la questione dei compiti a casa è una delle più controverse. Sono troppi? Sono pochi? Solo durante il weekend o anche durante la settimana? L'argomento riempie dibattiti sui mezzi di comunicazione con petizioni da una parte e dall'altra, ma riempie pure i numerosi gruppi WhatsApp che intasano mentalmente ed emotivamente la vita delle famiglie con alunni a scuola. L'OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico), in una recente nota, sembra aver messo un punto fermo nel dibattito: in Italia sono troppi! Questo libro scritto da un pedagogista di chiara fama fa il punto, chiarisce e dà consigli a studenti, genitori e insegnanti, dalle primarie alle superiori.

La scuola a Belluno nel Novecento....

Vendramini Ferruccio
Cierre Edizioni 2018

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Dopo i saggi su tre figure di rilievo della scuola e dell'educazione a Belluno (Francesco Gazzetti, don Angelo Volpe e Pierina Boranga), Ferruccio Vendramini presenta un altro fondamentale innovatore, Antonio Pastorello. Formatosi a Milano anche con Maria Montessori, all'inizio del Novecento Pastorello promosse un rinnovamento nella scuola bellunese che la portò ai primi posti in Italia, per frequenza e rendimento degli allievi, e per qualità degli edifici. Sullo sfondo, le vicende legate alla Grande Guerra e all'occupazione della città nel 1918 da parte degli austriaci, il difficile dopoguerra e il passaggio al fascismo.

Leo magazine. Una fuoriclasse in...

Del Nero D.
La Vela (Viareggio) 2018

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Una fuoriclasse in azione: a distruggere aule? A "bullizzare" studenti o professori? Perché questa, purtroppo, è l'immagine mediatica del mondo della scuola. Bene, questo libro invece racconta una storia del tutto diversa: l'avventura di un prof di lettere giornalista con una classe che ha costruito un giornale, ormai regolarmente iscritto all'elenco periodici del tribunale di Firenze. Non un giornalino scolastico, ma un vero e proprio periodico online nell'ambito dell'alternanza scuola-lavoro. E così un gruppo di ragazzi si è messo a scrivere articoli, organizzare convegni, partecipare a conferenze stampa e organizzarne di proprie, monitorando la vita culturale, sociale e quant'altro di Firenze... ma non solo. Dimostrando, con umiltà e senza montarsi la testa, una professionalità che ha lasciato molti stupiti. Questo libro è dunque la testimonianza di come possa essere davvero buona la scuola, quando è veramente scuola. Come ha scritto nella sua prefazione Franco Cardini: "Il loro è un giornale diretto non solo a render conto dei problemi, ma soprattutto a suscitare la discussione".

L'insegnante di terracotta. La...

Canalini Michele
Mimesis 2018

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Allieve allibite di fronte a suore che cantano nel film "Tutti insieme appassionatamente", sospetti di indecenza all'ascolto di "Bocca di rosa" di De André, ragazzi disabili trascurati e bistrattati. Potrebbe sembrare di essere a metà degli anni Sessanta e invece siamo nel 2018. Dietro la cattedra della scuola italiana si trova un insegnante spaurito, disorientato. A tre anni dall'approvazione della Buona Scuola e con l'incognita delle scelte di un nuovo governo, Michele Canalini tratteggia la figura di un "insegnante di terracotta" che si ritrova a dover fronteggiare i diktat degli uffici scolastici, le invadenze di psicologi e specialisti e, last but not least, le immancabili richieste di genitori sempre più ansiosi e organizzati in ubique comunità di Whatsapp. Riuscirà il nostro "insegnante di terracotta" a non frantumarsi in mille pezzi e a restare intatto, piccolo soldato al servizio della modernità, del ministero, della classe e, infine, anche di se stesso?

Il Sessantotto della scuola elementare

Bacigalupi M.
Unicopli 2018

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Mentre le vicende sessantottine dell'università e della scuola secondaria sono state spesso rievocate e ripensate, analoga attenzione non è stata data alla scuola elementare: i maestri innovatori erano marginali, gli scolari non potevano essere protagonisti e i genitori non avevano ancora fatto sentire la loro presenza. Dagli anni Sessanta usciva una scuola elementare immobile, ferma a riprodurre un modello stereotipato privo di conflitti, che i documenti del movimento studentesco e delle forze politiche ignoravano. Negli anni Settanta l'impegno dei maestri conobbe un'accelerazione che produsse profondi cambiamenti mettendo in circolo parole nuove destinate a mutare lo scenario didattico. Nel volume alcuni insegnanti che hanno vissuto quel periodo ripensano la loro esperienza.

Le meraviglie delle scienze....

Pera Tiziano
Giunti Scuola 2018

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Le rocce, i sassi, la luce, il colore, le bolle di sapone, l'energia sono occasioni per accompagnare i bambini a costruirsi un pensiero critico. Come si sono formati i sassi e perché sono di colore diverso? Perché le bolle di sapone scoppiano? Come mai ci sembra che il Sole si muova nel cielo mentre è la Terra a farlo? Perché dopo una corsa abbiamo bisogno di mangiare? Studiare scienze vuol dire proprio questo: scoprire il piacere di costruire buone domande senza trovare risposte preconfezionate.

Memorie di scuola

Basile Ignazio Salvatore
Youcanprint 2018

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Il testo, ambientato in Sardegna (ma parzialmente anche in Sicilia, terra di origine del padre dell'autore, e in Piemonte), ha la scansione temporale di un diario, anche se le vicende scolastiche dell'autore sono soltanto un punto di partenza. La narrazione dei fatti salienti della vita scolastica dell'autore, nei tredici anni scolastici che vanno dal 1960 al 1973, si interseca infatti con continui e puntuali riferimenti agli eventi nazionali (e internazionali) del periodo, dal boom economico agli scioperi del 1968, dalla strage di Piazza Fontana alle drammatiche vicende giudiziarie successive, sino alla legge delega n. 477 del luglio 1973 (la legge da cui sono scaturiti i decreti delegati che ancora oggi regolano la vita della scuola). Tali eventi trasferiscono così la scena dell'azione narrativa in un luogo diverso da quello di un diario di ricordi personali e familiari. Lo scenario vero di questo romanzo diviene in realtà la descrizione dell'ambiente culturale e familiare in cui si è formata la personalità dell'autore.

Sicurezza sul lavoro nella scuola....

Testa Coalberto
EPC 2018

Disponibile in libreria  
SICUREZZA

18,00 €
Affrontare il tema sicurezza nel mondo scolastico risulta piuttosto complesso in quanto si tratta di un'attività che non può essere paragonata a nessun altro comparto lavorativo. Un primo problema è rappresentato dalla presenza di due soggetti destinatari degli obblighi: il Dirigente Scolastico e l'Ente Locale proprietario. Questa "dualità" di ruoli genera spesso grandi equivoci, creando problemi di responsabilità di fronte alle quali i due soggetti chiamati a risponderne risultano spesso in contrapposizione. La scuola inoltre ricopre un doppio ruolo sotto il profilo della sicurezza: il personale e gli allievi da tutelare durante il periodo scolastico (obbligo giuridico) e gli allievi visti come futuri lavoratori (obbligo morale). A questo occorre aggiungere numerosi fattori di rischio, talvolta paragonabili a quelli di settori produttivi (Istituti Edili, Istituti Agrari...) a causa dell'uso di macchine, attrezzature e sostanze. Il volume è rivolto a tutti i soggetti che, a vario titolo, lavorano nel mondo della scuola: docenti, dirigenti scolastici, preposti, personale ausiliario o studenti degli istituti professionali. È rivolto anche a tecnici, consulenti, RSPP.

Dalla prima all'ultima. (Storia di...

Testa Donata
Ananke Lab 2018

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Racconto appassionato di una vita legata alla scuola, prima da scolara e studentessa, poi da professoressa. Sguardo consapevole delle difficoltà, delle debolezze, che toccano quel luogo della società che ha il compito più importante e arduo: formare le future generazioni a muoversi nel mondo. Come fare a realizzarlo quando le risorse sono scarse, quando la burocrazia fagocita, quando non si intravede nessuna alleanza tra i personaggi in gioco? Quando sembra che le uniche parole calzanti per descrivere quel luogo siano: precarietà, bullismo, violenza, noia? Donata Testa non ha risposte, ma racconta l'amore per gli studenti, per la propria materia, racconta delle meraviglie che possono accadere tra quelle mura. È allora questa la strada per risvegliare il desiderio di salvare la scuola, per trovare nuove forze e sinergie, per realizzare, tutti insieme - docenti, studenti e genitori - la scuola che vorremmo. "Cambiamo le forme: stamattina i banchi con le gambe in su, la cattedra in mezzo, e tutti i maledetti ruoli scambiati, proviamo a essere altro da noi, oggi, oggi soltanto, e guardiamoci, Dio Santo, giocare al cambiamento, facciamo la magia. Salviamo la scuola".

Processi didattici per una nuova...

Spadafora Giuseppe
Anicia (Roma) 2018

Disponibile in 3 giorni

19,50 €
Il tema della didattica e, in particolare, della didattica per competenze sta diventando uno dei nodi cruciali della ricerca educativa e delle politiche scolastiche europee e mondiali contemporanee. In questo lavoro l'autore, sviluppando un lungo percorso di ricerca epistemologica nell'ambito pedagogico-didattico, ispirato soprattutto dalla teoria pedagogico-didattica di John Dewey, analizza il rapporto tra i processi didattici e la progettazione di un possibile nuovo modello di scuola democratica. L'idea è quella di esplorare una didattica sistemica che si ibridi con le dimensioni della governance scolastica e con alcune questioni centrali della didattica per competenze. Il risultato è una riflessione complessiva sull'organico rapporto tra i processi didattici fondati sul paradigma delle scienze dell'educazione e un modello di scuola di qualità di tutti e di ciascuno fondato sul rapporto tra le possibilità di sviluppo di un progetto di vita di ogni studente per scoprire e definire il suo talento e l'affermazione del merito, inteso come riconoscimento valutativo delle differenze uniche e irripetibili degli studenti all'interno della classe.

La strada maestra. Tracce di storia...

Zeroseiup 2018

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
La pubblicazione vuole ricordare, a 50 anni dall'istituzione delle scuole materne statali, il contributo dato dalle scuole dell'infanzia comunali per traghettare dalla sponda assistenziale a quella educativa le istituzioni tese all'educazione dei bambini. Sono descritte le esperienze nate nei Comuni capoluogo dell'Emilia-Romagna. In questa cronistoria gli autori, pur seguendo una falsariga cronologica, ci narrano storie diverse per stile, per uso delle fonti e per accentuazione di aspetti ritenuti significativi per la vita delle scuole dell'infanzia comunali del proprio capoluogo, pur facendo riferimento a valori condivisi da amministratori, tecnici, insegnanti, genitori... La pubblicazione vuole essere un atto di amore verso questa affascinante impresa, uno sforzo di lettura degli inizi e dei decenni successivi per riscoprire valori, senso e motivazioni profonde che l'hanno originata.

Scusate per il ritardo. Racconti,...

Lacoppola Giovanni
Schena Editore 2018

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
«Lascio una scuola ridotta a pezzi». Questo è stato il saluto del Provveditore agli Studi, Giovanni Lacoppola, dopo 45 anni di carriera, quando è andato in pensione. Con Lacoppola si è conclusa l'esperienza autonoma dei Provveditorati, divenuti in seguito Uffici Scolastici Provinciali ed attualmente Ambiti territoriali. Una riforma che Lacoppola ha criticato aspramente. Non ha mai condiviso lo smantellamento degli Uffici Scolastici Periferici del MIUR a seguito dell'attuazione della Riforma del Titolo V della Costituzione in materia di istruzione, imposta da una sparuta parte di italiani, imbevuta di false idee sul vero significato del federalismo. L'addio è un lungo elenco di mali determinati dalla gestione improvvisata della scuola a livello centrale. Secondo Lacoppola, l'ingiustificata assenza di una politica capace almeno di tirare la carretta, ha contribuito alla quasi totale paralisi della scuola italiana, la quale ora altro non è che una scatola vuota.

Storia del declino e del crollo...

La Rosa Rossa
Il Convivio 2018

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Un libro da vera polemista, questo scritto da La Rosa Rossa, talmente schietto nella lettura della realtà scolastica da dover essere presentato sotto uno pseudonimo. Anche i luoghi e le persone hanno nomi di fantasia, ma i fatti, purtroppo, sono veri. Tale scelta è necessaria, perché l'autrice, che ha operato negli istituti d'istruzione per tutta la vita, parte dalla propria esperienza per denunciare cattivi esempi e malcostumi, azioni e villanie ai limiti della legalità, se non illegali, tutti atteggiamenti che hanno minato e minano tuttora la formazione. Un marciume diffuso che va dalle alte sfere politiche, e di conseguenza dalle loro riforme, per giungere ai dirigenti-manager, ai sistemi di aggiornamento e di recupero, per finire ai docenti lecchini. Questo a scapito dei giovani, cioè a scapito del futuro di tutti.

Vedere oltre. Storia dell'istituto...

Scoppola Iacopini Luigi
Palombi Editori 2018

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Il volume storico Vedere Oltre, attraverso importanti e spesso inedite testimonianze documentali, ripercorre gli ultimi 150 anni dell'istituto per i chiechi S. Alessio all'interno della storia del nostro Paese, tratteggiando con significativa evidenza l'evoluzione dell'approccio al tema della disabilità sensoriale nelle varie fasi storiche. La ricerca, frutto di un lungo lavoro portato a termine dallo storico prof. Luigi Scoppola Iacopini, contribuisce a conservare la memoria di persone, fatti ed interventi volti a sostenere chi al S. Alessio ha potuto coltivare le proprie abilità, ricevere assistenza e formazione professionale, grazie ad iniziative messe in campo per l'integrazione dei disabili sensoriali. Da qui si apre una nuova stagione, quella del "vedere oltre" della quale il S. Alessio è protagonista grazie al contributo che offre in termini di innovazione culturale, affinchè l'approccio alla disabilità sensoriale possa essere sempre più partecipativo ed inclusivo. Una ricca appendice fotografica - con immagini d'epoca e documenti di archivio - chiude il volume.

Un'idea di scuola

Rivoltella Pier Cesare
Scholè 2018

Disponibile in 3 giorni

12,50 €
Oggi abbiamo bisogno di un'idea di scuola, non di discorsi. Il compito che tradizionalmente è stato svolto dalla pedagogia oggi rischia di essere delegato alla politica e ai tecnici (con scelte spesso ingenue e "ideologiche"). Questo volume propone una riflessione, anche alla luce di una lunga esperienza di formazione con i docenti, costruita su alcune idee fondamentali. La prima è la constatazione che la scuola oggi funziona come un dispositivo, con regole, ruoli, rapporti strutturati in modo rigido. La seconda è la prospettiva dell'insegnante "incompiuto", alla ricerca di nuove strategie per svolgere un ruolo significativo e riconosciuto dagli studenti. La terza è l'importanza del metodo, che anche nella nostra società "orizzontale" non è una gabbia, ma garantisce l'organizzazione e il coordinamento del processo di insegnamento-apprendimento. La quarta è il rapporto con i media, che non significa cedere a una moda, ma rendere contemporanea l'esperienza scolastica.

Scuole, lavoro! La sfida educativa...

Malavasi Pierluigi
Vita e Pensiero 2017

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Far fiorire le scuole per generare lavoro creativo, libero e solidale: questa è la pedagogia che percorre il libro, un'alleanza per dare risposta a tanti giovani che si trovano in situazione di disagio e di esclusione, che non lavorano e non studiano. Sulla scia dell'innovazione legislativa che prevede l'alternanza scuola-lavoro, la sfida è di accendere il desiderio di imparare e l'avventura di insegnare. Nel curricolo del secondo ciclo di istruzione, includere moduli in cui gli allievi possano svolgere esperienze in contesti lavorativi reali presenta un carattere piuttosto inedito per la realtà italiana, richiede culture e scelte progettuali e organizzative non scontate nella nostra tradizione. Tra scetticismo e speranze, carenze organizzative e riscatto sociale, l'alternanza scuola-lavoro rappresenta uno degli ambiti più promettenti dove attuare progetti per il miglioramento effettivo delle istituzioni scolastiche e del mondo del lavoro, coinvolgendo famiglie, associazioni e imprese. Sapere e saper fare insieme per spezzare le catene della precarietà, dello sfruttamento, della disoccupazione. Cambiare la scuola, cambiare il lavoro!

Dio in programma. Scuola e...

Pajer Flavio
Morcelliana 2017

Disponibile in 3 giorni

18,50 €
Così come gli Stati nazionali dell'Europa moderna si sono costruiti mediante laboriosi rapporti con i poteri religiosi delle Chiese, anche il processo di unificazione europea (giunto faticosamente al suo sessantennio) non ha potuto - e non può - fare a meno dell'apporto delle religioni. Che oggi non è più diplomatico o politico, ma educativo - a valenza culturale, civica, etica - offerto mediante una complessa tipologia di modelli di istruzione religiosa che da un paese all'altro, da una Chiesa all'altra, da un decennio all'altro, si rivelano come la cartina di tornasole di una società europea prima maggioritariamente "cristiana", poi via via secolarizzata e, infine, post-secolare. Il volume presenta una ricognizione sui sistemi educativi del continente, utile per rintracciare le fasi dell'evoluzione subìta dagli insegnamenti in materia di religione, ma anche per individuare, oltre il mosaico dei modelli didattici, le ragioni delle politiche educative adottate da governi, Chiese, associazioni religiose e filosofiche e organismi dell'Europa unita, per negoziare, promuovere, gestire una "cultura religiosa" a misura della scuola pubblica, che deve educare alla nuova cittadinanza in contesti di multireligiosità. «L'insegnamento religioso, se è raccomandabile che abbia anche una funzione sociale, deve, prima di tutto aiutare gli studenti a rendersi conto che la religione ha dimensioni e identità sue proprie e che le norme religiose non possono essere scambiate con quelle civili né, tanto meno, con quelle giuridiche.» (L. Pazzaglia)

La disciplina positiva per una...

Meazzini Paolo
Anicia (Roma) 2017

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Affrontare il problema della disciplina nella scuola non è affatto impresa di poco conto. Troppo pesante è l'influsso dell'ideologie che raramente essa è stato oggetto di un'analisi scientifica. Eppure gli strumenti ora non mancano! In altri universi culturali, dove questo peso è meno marcato, si è cercato con successo di analizzare il tema in tutte le sue componenti, approdando ad una conclusione di sicura ragionevolezza. Saper affrontare i problemi disciplinari richiede una serie piuttosto nutrita di abilità e di competenze, che investono non solo l'insegnante ma la scuola, intesa come sistema. Senza queste premesse la disciplina rischia di trasformarsi in anarchia o peggio in caos inaccettabile, fomentando contrasti di diversa natura. È, quindi, inevitabile creare accordo sulle finalità perseguite e sul ruolo affidato ad ogni singola componente del sistema scuola. Raggiunta questa premessa, ecco aprirsi le porte all'apprendimento delle modalità più adeguate per condurre la classe in modo rispettoso dei principi democratici, avvalendosi di programmi che in altri paesi hanno trovato una larga diffusione.

Chi se ne frega della scuola. Con...

Grassucci Daniele
Compagnia Editoriale Aliberti 2017

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Cosa accade ogni giorno agli oltre 6 milioni di studenti che varcano le porte delle nostre scuole? Invece di ascoltare i soliti adulti che pontificano, provate a chiederlo ai diretti interessati. È quello che hanno fatto i due fondatori di Skuola.net, Daniele Grassucci e Marco Sbardella, insieme ad Alessio Nannini. Un viaggio in questo mondo che offre uno spaccato vivido e agile di una realtà che non si ferma e che, di fronte ai bisogni comuni, preferisce agire invece di parlare. A volte con risultati eccellenti. Altre con esiti catastrofici, che balzano agli onori della cronaca: cyberbullismo, morti in gita, disoccupazione giovanile alle stelle. Skuola.net è ormai un compagno di studi di ogni studente dalle medie fino alla laurea. Fondato nel 2000 da due liceali, ogni mese il portale è visitato da circa 5 milioni di studenti e conta su una community di oltre 2 milioni di utenti. La storia recente della nostra scuola si intreccia con la nascita, lo sviluppo, gli episodi quotidiani della più grande scuola virtuale italiana, Skuola.net. La piattaforma edTech che ha rivoluzionato per sempre il modo di studiare di generazioni di ragazzi dai compiti alle ripetizioni. Una realtà che dialoga con le istituzioni, impegnata nel sociale e presente sui media nazionali come riconosciuta opinion leader. Un ruolo che Skuola.net vuole rafforzare nei prossimi anni: portare alla luce le istanze profonde di un vero e proprio movimento giovanile che ha già cambiato la scuola da dentro. E proporre una riforma della scuola italiana che finalmente parta dai giovani e da coloro che la scuola la fanno.