Scuole

Filtri attivi

Insegnanti (il più e il meglio)

Contu Roberto
Aguaplano 2020

Disponibilità immediata

16,00 €
A volte i vetri tremano, gli studenti si lanciano oggetti da un lato all'altro della classe, il caos puro regna sovrano. A volte un verso, un calcolo, un ragionamento riescono nel miracolo di farsi strada nella tempesta che soffia incessante fra banchi, aule, corridoi. L'insegnante, dagli istituti professionali ai licei, è sempre lì: al centro della sua classe, con i suoi dubbi e le sue certezze, le sue vittorie e i suoi fallimenti, con la paura, l'orgoglio e la meraviglia di una funzione e di una responsabilità enormi. In punta di penna e con emozionante generosità, Roberto Contu ci guida nel mosaico delle sue esperienze e delle sue riflessioni sul mondo della scuola. A partire dalle tragicommedie della vita quotidiana e dalla concretezza del rapporto sempre nuovo con studenti, genitori e colleghi. Passando dal canone letterario al paradosso di un Montale "meccatronico", da Napoleone come Totti di fronte alla Storia alle lavagne elettroniche e ai telefoni, dalle rivoluzioni tecnologiche e antropologiche agli amori adolescenziali a ricreazione, fra un succo di frutta e una pizzetta. Per concludere che "la scuola è contro natura" perché è il luogo dove si tesse l'ordine contro il caos e dove parole come speranza, senso e futuro acquistano significato.

In cattedra con la valigia

Colucci Michele; Gallo Stefano
Donzelli 2019

Disponibilità immediata

27,00 €
Partenze, arrivi, ritorni, pendolarismi sono all'ordine del giorno per chi ha a che fare con la scuola. La mobilità territoriale è un elemento distintivo del lavoro nella scuola da lungo tempo, ma con la legge sulla «Buona Scuola» del 2015 è balzato all'attenzione dell'opinione pubblica, suscitando polemiche e conflitti di vario tipo e coinvolgendo sia i precari sia il personale di ruolo. Il tema della migrazione degli insegnanti sul territorio nazionale è oggi sulla bocca di tutti: docenti, famiglie, funzionari, dirigenti, studenti. Il volume per la prima volta affronta la questione in modo esaustivo e con un rigoroso approccio scientifico, grazie al coinvolgimento di un nutrito gruppo di studiosi appartenenti alle discipline più diverse: storici, demografi, sociologi, pedagogisti, storici dell'educazione. Viene qui presentata una ricostruzione del fenomeno partendo da dati statistici inediti, da indagini sul campo in territori particolarmente caratterizzati dalla presenza di insegnanti provenienti da altre regioni, dalla storia della mobilità del personale scolastico nel corso dell'Italia contemporanea.

La scuola dimenticata. La qualità...

Bosca D. (cur.)
Araba Fenice 2019

Disponibilità immediata

18,00 €
"Decine di insegnanti, in prevalenza maestre, centinaia di alunni, ricordi, testimonianze, memorie. In questo nuovo libro Donato Bosca e gli arvangisti impegnati a mantenere vive le storie scolastiche più variegate tornano protagonisti. Intorno a loro le voci del territorio, i documenti, le immagini e tante scolaresche in posa nelle situazioni più interessanti. Dal sapiente impasto di tanti ingredienti nasce questo libro, un volume dalle tante facce. Una lettura da consigliare per incontrare vicende realmente accadute e inattesi colpi di scena. Ci auguriamo che dalle notizie e dalle riflessioni si possano aprire nuove prospettive per gli studenti e i loro insegnanti, coinvolgendo le famiglie".

L'insegnante emotivo. Formare tra...

Dato Daniela
Progedit 2019

Disponibilità immediata

15,00 €
Il volume nasce da una serie di riflessioni maturate negli ultimi anni che, tessendo le trame della formazione con quelle dell'emozione e della ragione, rivolgono l'attenzione alla scuola come "palestra di competenze per la vita" e al docente come "orientatore" e "detentore di salute pubblica", disposto ad assumersi la responsabilità emotiva della sua professione che deve essere intesa come una professione di cura, di aiuto, di orientamento. Prende così corpo la proposta di un "insegnante emotivo" che nasce dalla presa d'atto che, al fianco di competenze di contenuto e disciplinari, didattiche e comunicative, deve acquisire ed esercitare anche competenze "cliniche", ermeneutiche e trasformative che non possono essere affidate alla sensibilità personale o alla spontaneità/casualità dell'esperienza. Devono, invece, essere apprese sin dai momenti di formazione iniziale degli insegnanti e possono tradursi in una "saggezza formativa" e in una "sensibilità emotiva", che deve divenire abito professionale ma, prima ancora, modalità di valutazione riflessiva della propria professionalità, dei contesti e delle relazioni che la connotano.

Tutti a scuola. Imparare, una bella...

Cornoldi Cesare
Gedi (Gruppo Editoriale) 2019

Disponibilità immediata

8,90 €
Meglio la scuola sotto casa, comoda ma un po' periferica, o è il caso di scommettere sull'istituto famoso? E come si fa a centrare la scelta delle superiori? In ogni famiglia, le decisioni sull'istruzione sono cruciali e se l'ingresso al nido è una piccola sfida, via via che i ragazzi crescono le cose si complicano anche perché, come spiega questo quinto volume, i desideri e le attitudini dei figli possono confondersi con i sogni e le esperienze dei genitori. Dalle prime lezioni all'università, un viaggio nei meccanismi dell'apprendimento e della memoria, e anche della relazione (non sempre facile) tra famiglie e insegnanti.

Un sogno per la scuola

Giorgi Paola
Tabula Fati 2019

Disponibilità immediata

8,00 €
Valorizzare l'identità di ognuno e arricchire in tutti i sensi il futuro che verrà, questo il fil rouge dell'agile saggio "Un sogno per la scuola", in cui "una prof" racconta le buone prassi, che possono rifondare l'indispensabile e strategica alleanza scuola-famiglia, e offrire spunti di riflessione al fine di superare lo scoglio del malessere che tante volte accompagna l'adolescenza. Nell'attuale momento storico-sociale, pieno di incognite e contraddizioni, può la scuola con la sua impronta di inclusione essere ancora una protagonista nella vita degli adolescenti? A questa domanda cerca di rispondere l'autrice di questo saggio, proponendo a quanti amano i giovani le possibili vie per aprire cuori e intelligenze allo sviluppo del sé attraverso la scuola, esperienza di vita prima che di studio.

Star bene, star male a scuola....

Testa Giovanni
Edizioni Iod 2019

Disponibilità immediata

13,00 €
Dobbiamo rallentare, soffermarci sulle cose, se vogliamo mantenere vive le nostre relazioni con gli altri e con il mondo. Rallentare per trasformare in progetti i nostri desideri e, primo tra questi, il desiderio di star bene. Ma intanto, come stiamo a scuola? Il libro prova a dare risposta a questa domanda seguendo l'indicazione di Spaltro: il malessere si scopre, il benessere si inventa. Così, mentre nella prima parte del libro si racconta e si "scopre" il disagio che oggi si respira tra le mura delle nostre scuole e che tocca i ragazzi come i docenti, nella seconda parte si percorrono invece i sentieri del benessere, dando valore ai "legami", alle relazioni, al clima. Nel contesto organizzativo il piccolo gruppo diventa così fine e strumento per affrontare il cambiamento desiderato, recuperando il senso del fare ed essere scuola oggi, luogo di speranza, di costruzione di futuro, di benessere e di bellessere. Una scuola da sognare. Perché solo se sognata la nostra Scuola potrà essere migliore.

L@scuola1.0

Ostinelli Giorgio
Il Mulino 2019

Disponibilità immediata

19,00 €
Questo è un libro sulla scuola di oggi, spinta a confrontarsi con una società in rapida e costante evoluzione. Un libro che auspica una scuola aperta verso il cosiddetto mondo esterno, le cui tematiche - che vanno dalla relazione tra scuola e famiglia al multiculturalismo, dall'educazione a un consumo responsabile a un uso competente delle moderne tecnologie - possono interessare chiunque si occupi di scuola o sia direttamente o indirettamente interessato al mondo scolastico: in primo luogo insegnanti e dirigenti, ma anche genitori, politici, educatori, studenti. Ciascun capitolo apre con scene di vita quotidiana, nelle quali parlano i protagonisti: allievi, insegnanti, genitori, dirigenti. Le situazioni illustrate vengono poi analizzate alla luce delle evidenze risultanti dalla ricerca contemporanea in ambito educativo, e, sulla base di esse, vengono proposti approcci innovativi provenienti da vari paesi, mediante i quali la scuola e i propri operatori sono riusciti ad ottenere risultati validi e significativi.

Vorrei una scuola con i suoni del...

Nuti Gianni
Franco Angeli 2019

Disponibilità immediata

16,00 €
Questo "pamphlet" raccoglie i frutti del dialogo intellettuale tra Luigi Berlinguer, protagonista della storia politico-culturale del secondo '900, e un musicista/pedagogista di provincia, che hanno colto reciproche affinità elettive e passioni comuni fin dal primo incontro e dopo decine di convegni e occasioni di dibattito hanno sentito l'esigenza di lavorare a una sintesi delle riflessioni maturate. Hanno scelto per farlo la forma di dialogo vivo, nel quale asserzioni progettuali, dichiarazioni di principio e critiche costruttive si compenetrano con pezzi di storia italiana recente, ma soprattutto s'incarnano in memorie biografiche, in segmenti di storie personali. Aprirci alla possibilità di rifondare la nostra educazione in ogni età della vita nel nome dell'avventura, dell'amore per il bello, di un'idea di libertà fondata sulla corrispondenza tra una chiara e appagante identità personale e un solido senso di appartenenza a una comunità comporta riconoscere alla musica - luogo di corpo e mente - un ruolo complementare a quello del linguaggio verbale nell'elaborare pensieri, nel maturare una crescita personale armoniosa e una cultura della cittadinanza consapevole, democratica e partecipativa.

I due popoli. Vittorino Chizzolini...

Damiano Elio; Orizio Battista; Scaglia Evelina
Studium 2019

Disponibilità immediata

35,00 €
La scuola media italiana è stata - sin dall'avvìo - un oggetto 'doppio' della ricerca educativa: da un lato "ventre molle" - sociale, professionale, didattico - del nostro sistema scolastico, dall'altro dichiarata come l'unica, vera riforma scolastica della nostra Repubblica, dove il 'vera' sta ad indicare - pur con qualche riserva - un giudizio ampiamente positivo, con rare voci discordi. Un' ambivalenza che giustifica l'interesse per un'indagine mirata a comprendere le ragioni di questo doppio. che fin dal dibattito fu motivo di divisione fra chi sosteneva la tesi risultata vincente con la l. 1859/1962, che affidava la scuola media ai professori, e quanti preferivano la post- elementare assegnata ai maestri: una disputa che vide in prima linea Vittorino Chizzolini e «scuola italiana moderna». il libro ricostruisce lo sfondo storico di quella disputa, documenta la dialettica interna all'editrice La Scuola e ne identifica le matrici teoriche e le ispirazioni sociali e religiose. si mettono in luce così le priorità che indussero i protagonisti dell'evento a strategie d'intervento opposte e le ragioni di un insuccesso che fa della nostra scuola un sistema tuttora incompiuto.

Una scuola che guarda lontano. Il...

Crisanti R. (cur.); De Berardinis E. (cur.); Testa R. A. (cur.)
Carabba 2019

Disponibilità immediata

18,00 €
Questo libro celebra mezzo secolo di vita del Liceo scientifico "Galilei" di Lanciano ed è un'occasione speciale per evidenziare l'importanza e il ruolo che questa scuola ha avuto in passato, che ha oggi e che continuerà ad avere in futuro sullo sviluppo culturale e formativo di decine e decine di generazioni di studenti.

Parole di scuola

Veladiano Mariapia
Guanda 2019

Disponibilità immediata

14,00 €
Mariapia Veladiano, dopo più di trent'anni di lavoro, prima come insegnante e poi come preside, la conosce bene, la scuola. Conosce i ragazzi, l'energia che corre tra i banchi, le adolescenze fatte di paura e desiderio, il futuro che promette e insieme minaccia. E conosce bene i professori, il loro lavorare in condizioni sempre più difficili, il fare i conti con una professione che ha perso prestigio e riconoscimento, il sopperire agli impietosi tagli ministeriali con le risorse personali (non solo di spirito). Conosce le parole della scuola ? ansia, entusiasmo, vergogna, condivisione, integrazione, esclusione, empatia, identità, equità ? e il suono che fanno tra i banchi, dove la vita è più urgente che altrove, dove la vita stessa sta più che altrove. Perché in aula si imparano le parole giuste per capire sé stessi, gli altri, il mondo. E la vita.  

Raccolta CCNL Scuola

Edizioni Giuridiche Simone 2019

Disponibilità immediata

15,00 €
Questa Raccolta dei CCNL Scuola fornisce un quadro generale e aggiornato della contrattazione collettiva del Personale della Scuola (personale docente, educativo e ATA, DS). I contratti sono stati presi nella loro integrità e inseriti in ordine cronologico: si parte così dal CCNL 2002/2005 fino al CCNL 2006/2009 e al CCNL 2016/2018, quest'ultimo relativo a tutto il comparto Istruzione e Ricerca. Sono presenti, inoltre, anche specifiche sequenze contrattuali e accordi quadro che contengono disposizioni di particolare rilevanza per la ricostruzione dei diversi istituti. L'ultimo paragrafo è dedicato, per una doverosa visione complessiva della disciplina, al CCNL Area Istruzione e Ricerca 2016/2018, siglato in data 8 luglio 2019 per il personale dirigenziale delle precedenti Aree V (Dirigenti scolastici), VII (Università e Ricerca) e ASI, Agenzia spaziale italiana. I testi dei contratti sono tutti non commentati per poter essere liberamente consultati anche nelle prove di concorso. Punto di forza del testo è, infine, il dettagliato indice analitico che costituisce uno strumento indispensabile per rintracciare con immediatezza la norma di interesse.

La scuola a Belluno nel Novecento....

Vendramini Ferruccio
Cierre Edizioni 2018

Disponibilità immediata

14,00 €
Dopo i saggi su tre figure di rilievo della scuola e dell'educazione a Belluno (Francesco Gazzetti, don Angelo Volpe e Pierina Boranga), Ferruccio Vendramini presenta un altro fondamentale innovatore, Antonio Pastorello. Formatosi a Milano anche con Maria Montessori, all'inizio del Novecento Pastorello promosse un rinnovamento nella scuola bellunese che la portò ai primi posti in Italia, per frequenza e rendimento degli allievi, e per qualità degli edifici. Sullo sfondo, le vicende legate alla Grande Guerra e all'occupazione della città nel 1918 da parte degli austriaci, il difficile dopoguerra e il passaggio al fascismo.

Il Sessantotto della scuola elementare

Bacigalupi M. (cur.); Fossati P. (cur.); Martignone M. (cur.)
Unicopli 2018

Disponibilità immediata

20,00 €
Mentre le vicende sessantottine dell'università e della scuola secondaria sono state spesso rievocate e ripensate, analoga attenzione non è stata data alla scuola elementare: i maestri innovatori erano marginali, gli scolari non potevano essere protagonisti e i genitori non avevano ancora fatto sentire la loro presenza. Dagli anni Sessanta usciva una scuola elementare immobile, ferma a riprodurre un modello stereotipato privo di conflitti, che i documenti del movimento studentesco e delle forze politiche ignoravano. Negli anni Settanta l'impegno dei maestri conobbe un'accelerazione che produsse profondi cambiamenti mettendo in circolo parole nuove destinate a mutare lo scenario didattico. Nel volume alcuni insegnanti che hanno vissuto quel periodo ripensano la loro esperienza.

Luoghi in costruzione....

Pazzi A. M. (cur.)
Armando Editore 2018

Disponibilità immediata

19,00 €
"Luoghi in costruzione" è una cassetta di attrezzi per fare comunità locale. Un testo "valigia" dove trovare un bagaglio di racconti e riflessioni sul ruolo della scuola nella comunità, sull'alternanza e i suoi paradigmi, sui patti territoriali e il senso della cittadinanza, capace di alimentare scenari e aiutare la scuola e i suoi territori a trovare gli ingredienti per fare comunità. Al centro del testo c'è la relazione tra scuola e territorio dato che le lunghe stagioni dei dibattiti a difesa del sistema integrato non hanno, di fatto, sciolto i nodi; c'è ancora la scuola con la sua solitudine, le sue ferite, i suoi tentativi di relazione e le sue potenzialità di azione; ci sono gli studenti e i docenti spesso costretti a vivere un'educazione sterile; ma c'è anche il mondo della cittadinanza attiva e del volontariato vicino alla scuola; le metodologie ponte e il loro transito dalle scuole tecniche ai licei con l'alternanza scuola-lavoro. A dare il loro contributo sono filosofi, educatori sociali, animatori territoriali, poeti, docenti, ricercatori, cittadini attivi, testimoni, nei loro luoghi di impegno, ma anche capaci di incontrarsi in azioni locali "di confine" in un momento in cui trasformazioni socio-economiche e riforme politiche cambiano la scuola, il territorio e il senso del loro legame.

Biblioteche scolastiche al tempo...

Lombello Soffiato Donatella; Priore Mario
Editrice Bibliografica 2018

Disponibilità immediata

27,00 €
Lettura e scrittura tradizionali e digitali, produzione di contenuti informativi e narrativi ibridati, information e reading literacy, digital lending: come cambia il ruolo della biblioteca scolastica nell'era di internet, per rispondere alle nuove sfide educative, tra aule aumentate, classi scomposte, e flipped classroom? Nel "Piano nazionale scuola digitale" significativa rilevanza pedagogica è attribuita alla biblioteca scolastica, proprio per l'innovatività che caratterizza la sua mission, in questa fase in cui è importante far interagire il cosidetto testo fisso con la dinamicità delle informazioni del web. Cambia, in questo spazio educativo della scuola, il paradigma dell'approccio al sapere e alla letteratura. Nuove modalità didattico-metodologiche, tra letture "potenziate", o condivise nel web, digital storytelling, e testi lineari-sequenziali, permettono ai nostri allievi di saper coniugare, nella soluzione dei problemi della conoscenza così come nella capacità di interpretare le pagine letterarie, i tempi contratti e frammentati della rete, con il tempo - offline - più disteso della riflessione e dell'elaborazione, personale e collettiva.

Non «scuola» ma «scuole»....

Berner Ashley Rogers; Berner A. R. (cur.)
Studium 2018

Disponibilità immediata

22,50 €
«Chi è incaricato dell'istruzione: l'individuo, lo Stato o la società civile?». O ancora, «lo Stato dovrebbe gestire completamente l'istruzione o piuttosto condividere l'erogazione di questo servizio pubblico con il terzo settore e realtà del privato sociale?». Domande come queste costituiscono il filo rosso che percorre l'intero impianto del saggio di Ashley Berner. Un testo che mira a mettere in discussione molti dei paradigmi culturali, ordinamentali e pedagogici che hanno retto finora il sistema d'istruzione pubblico americano, al fine di superare «un assetto politico-istituzionale che privilegia lo Stato sulla società civile e un pensiero pedagogico tenacemente trincerato su posizioni che - ancorché involontariamente - rafforzano le divisioni di classe e svantaggiano gli alunni più bisognosi». Se questo capita per gli Usa si può immaginare quanto valga per un sistema molto statalista e allo stesso tempo iniquo come quello italiano. Il libro permette dunque di ripensare criticamente posizioni date per scontate da decenni senza in realtà esserlo affatto.

Educazione affettiva. L'impegno...

Mariani A. (cur.)
Anicia (Roma) 2018

Disponibilità immediata

25,00 €
Questo volume intende affermare un tema fondamentale - l'educazione affettiva - per la scuola attuale. Un tema che dovrebbe costituire una delle frontiere più avanzate della formazione dei bambini, dei ragazzi e dei giovani che - oggi - si trovano a vivere la loro esperienza emotiva con molte difficoltà. Anche a scuola la pedagogia può essere, se ben gestita nei vari insegnamenti, non una terapia ma un buon sostegno per sviluppare un migliore equilibrio emotivo. Come emerge dal volume stesso, si tratta di una competenza ulteriore che deve entrare a far parte urgentemente della formazione degli insegnanti e degli educatori.

Alternanza scuola-lavoro. Le...

Tino
Pearson 2018

Disponibilità immediata

18,00 €
Come possiamo sapere dove dobbiamo andare o cosa dobbiamo fare, se non conosciamo o poco riflettiamo sulle pratiche che costruiamo? Il volume, nell'intento di promuovere prima una profonda riflessione su alcune pratiche dell'Alternanza Scuola-Lavoro (ASL) già realizzate per poi identificare spazi di miglioramento e conoscere possibili evoluzioni future, si sviluppa lungo due percorsi-chiave. Il primo presenta teorie e paradigmi che valorizzano l'apprendimento situato oltre che le potenzialità di un modello di partnership, costruito secondo processi di attraversamento di confini e sull'idea di sistemi aperti e interdipendenti al fine di assicurarne la sostenibilità. Questa prima parte focalizza l'attenzione sull'analisi di alcune pratiche di ASL in una prospettiva multlvoiced. Gli elementi emersi da questa fase, grazie alla partecipazione di diversi stakeholder, hanno restituito una carta d'identità del sistema di ASL, utile a promuovere in tutti i soggetti, coinvolti e non coinvolti nei percorsi di ASL, riflessione e consapevolezza sulla natura del sistema, ma anche conoscenza di quei predittori che ne determinano l'efficacia. Il secondo percorso intrapreso nel volume guida il lettore alla conoscenza degli spazi di miglioramento possibili a sostegno di una partnership scuola-lavoro efficace e sostenibile, presentando la rivisitazione del ruolo e delle funzioni delle figure scolastiche-chiave del sistema dell'ASL e identificandole come boundary spanners tra i sistemi. La parte conclusiva del volume comprende la descrizione di un nuovo profilo professionale dei docenti come boundary spanners fra sistemi con la relativa declinazione delle competenze, alcune proposte operative per la loro formazione e numerose implicazioni per la pratica, derivanti dai risultati dell'intero percorso di ricerca. Queste ultime sono orientate a suscitare importanti riflessioni all'interno dei contesti scolastici, lavorativi e tra i decisori politici.

Alternativa nella scuola pubblica....

Gambassi Fabrizio; Vigilante Antonio
Ledizioni 2018

Disponibilità immediata

16,00 €
Tutte le riforme della scuola hanno un tratto comune: cadono dall'alto. Sono riforme fatte da politici e tecnici, che da qualche decennio operano in Italia per fare della scuola gentiliana, fondata sulla separazione (inevitabilmente classista) tra sapere umanistico e formazione tecnico-professionale, una scuola-azienda al servizio del mercato e dei suoi valori competitivi. Ai docenti non resta che adeguarsi, sottoponendosi ad un tour de force formativo per mettersi al passo con i tempi, imparando le nuove parole d'ordine ministeriali e diventando semplici esecutori di un progetto politico-educativo pensato da altri. Discutendo con docenti, studenti, persone interessate a vario titolo all'educazione e alla scuola, gli autori cercano in questo libro una alternativa praticabile: una scuola realmente democratica, centrata sul dialogo e sulla relazione, in cui ci si educa all'impegno ed alla critica sociale. Non un ideale né un progetto di riforma dall'alto, ma un modo per ripensare dal basso l'insegnare e l'apprendere, e per ripensare, attraverso la scuola, la nostra stessa democrazia, minacciata da disimpegno, fascismi di ritorno, populismi, razzismi e chiusure pseudo-identitarie.

Annali di storia dell'educazione e...

Morcelliana 2018

Disponibilità immediata

36,00 €
Sezioni monografiche: Maria Montessori e le sue reti di relazioni Professionalizzare. Una storia pedagogica con quattro esempi. Miscellanea: Gli "anni veneti" del giovane Dal Pra. Uno sguardo al suo percorso formativo. Memorie di scuola: Un'infanzia ai tempi del Fascio. Fonti e documenti: Tra "educazione fascista" ed "educazione nazionale". Il discorso del ministro Biggini Agli uomini di scuola del febbraio 1944. Letture: L'edizione critica di Tutte le opere di don Milani Cultura, mitologia e spiritualità. Riflessioni sulla recente biografia di Joseph Campbell.

L'insegnante di terracotta. La...

Canalini Michele
Mimesis 2018

Disponibilità immediata

12,00 €
Allieve allibite di fronte a suore che cantano nel film "Tutti insieme appassionatamente", sospetti di indecenza all'ascolto di "Bocca di rosa" di De André, ragazzi disabili trascurati e bistrattati. Potrebbe sembrare di essere a metà degli anni Sessanta e invece siamo nel 2018. Dietro la cattedra della scuola italiana si trova un insegnante spaurito, disorientato. A tre anni dall'approvazione della Buona Scuola e con l'incognita delle scelte di un nuovo governo, Michele Canalini tratteggia la figura di un "insegnante di terracotta" che si ritrova a dover fronteggiare i diktat degli uffici scolastici, le invadenze di psicologi e specialisti e, last but not least, le immancabili richieste di genitori sempre più ansiosi e organizzati in ubique comunità di Whatsapp. Riuscirà il nostro "insegnante di terracotta" a non frantumarsi in mille pezzi e a restare intatto, piccolo soldato al servizio della modernità, del ministero, della classe e, infine, anche di se stesso?

Aeronautica militare e Firenze,...

Di Camillo C. (cur.); Di Gangi F. (cur.); Lanzilli A. (cur.)
Polistampa 2018

Disponibilità immediata

30,00 €
Nel 1937 a Firenze nasce la "Scuola di applicazione della Regia Aeronautica", dove i sottotenenti allievi della Regia Accademia di Caserta potevano completare i propri studi tecnici. Il capoluogo toscano viene scelto sia per la sua posizione geografica, lontana dagli obiettivi sensibili dei bombardieri, sia per il legame con Leonardo da Vinci, primo inventore delle tecniche del volo. Oggi, a ottant'anni dall'inaugurazione della scuola, l'Istituto di scienze militari aeronautiche - sua naturale evoluzione - resta nelle diverse strutture e articolazioni un complesso architettonico di grande pregio, in perfetta armonia con la città. Sede per la formazione e gli aggiornamenti tecnico professionali degli ufficiali dell'aeronautica provenienti da tutta Italia, l'istituto ospita anche congressi, seminari, convegni internazionali, ed esibisce a partire dal 2015 il suo fiore all'occhiello: la sua Scuola militare "Giulio Douhet", istituto di istruzione secondaria con una proposta formativa capace di inglobare cultura, sport, disciplina militare e amore per il volo.

Memorie di scuola

Basile Ignazio Salvatore
Youcanprint 2018

Disponibilità immediata

12,00 €
Il testo, ambientato in Sardegna (ma parzialmente anche in Sicilia, terra di origine del padre dell'autore, e in Piemonte), ha la scansione temporale di un diario, anche se le vicende scolastiche dell'autore sono soltanto un punto di partenza. La narrazione dei fatti salienti della vita scolastica dell'autore, nei tredici anni scolastici che vanno dal 1960 al 1973, si interseca infatti con continui e puntuali riferimenti agli eventi nazionali (e internazionali) del periodo, dal boom economico agli scioperi del 1968, dalla strage di Piazza Fontana alle drammatiche vicende giudiziarie successive, sino alla legge delega n. 477 del luglio 1973 (la legge da cui sono scaturiti i decreti delegati che ancora oggi regolano la vita della scuola). Tali eventi trasferiscono così la scena dell'azione narrativa in un luogo diverso da quello di un diario di ricordi personali e familiari. Lo scenario vero di questo romanzo diviene in realtà la descrizione dell'ambiente culturale e familiare in cui si è formata la personalità dell'autore.

Dalla prima all'ultima. (Storia di...

Testa Donata
Ananke Lab 2018

Disponibilità immediata

16,00 €
Racconto appassionato di una vita legata alla scuola, prima da scolara e studentessa, poi da professoressa. Sguardo consapevole delle difficoltà, delle debolezze, che toccano quel luogo della società che ha il compito più importante e arduo: formare le future generazioni a muoversi nel mondo. Come fare a realizzarlo quando le risorse sono scarse, quando la burocrazia fagocita, quando non si intravede nessuna alleanza tra i personaggi in gioco? Quando sembra che le uniche parole calzanti per descrivere quel luogo siano: precarietà, bullismo, violenza, noia? Donata Testa non ha risposte, ma racconta l'amore per gli studenti, per la propria materia, racconta delle meraviglie che possono accadere tra quelle mura. È allora questa la strada per risvegliare il desiderio di salvare la scuola, per trovare nuove forze e sinergie, per realizzare, tutti insieme - docenti, studenti e genitori - la scuola che vorremmo. "Cambiamo le forme: stamattina i banchi con le gambe in su, la cattedra in mezzo, e tutti i maledetti ruoli scambiati, proviamo a essere altro da noi, oggi, oggi soltanto, e guardiamoci, Dio Santo, giocare al cambiamento, facciamo la magia. Salviamo la scuola".

Sicurezza sul lavoro nella scuola....

Testa Coalberto
EPC 2018

Disponibilità immediata

18,00 €
Affrontare il tema sicurezza nel mondo scolastico risulta piuttosto complesso in quanto si tratta di un'attività che non può essere paragonata a nessun altro comparto lavorativo. Un primo problema è rappresentato dalla presenza di due soggetti destinatari degli obblighi: il Dirigente Scolastico e l'Ente Locale proprietario. Questa "dualità" di ruoli genera spesso grandi equivoci, creando problemi di responsabilità di fronte alle quali i due soggetti chiamati a risponderne risultano spesso in contrapposizione. La scuola inoltre ricopre un doppio ruolo sotto il profilo della sicurezza: il personale e gli allievi da tutelare durante il periodo scolastico (obbligo giuridico) e gli allievi visti come futuri lavoratori (obbligo morale). A questo occorre aggiungere numerosi fattori di rischio, talvolta paragonabili a quelli di settori produttivi (Istituti Edili, Istituti Agrari...) a causa dell'uso di macchine, attrezzature e sostanze. Il volume è rivolto a tutti i soggetti che, a vario titolo, lavorano nel mondo della scuola: docenti, dirigenti scolastici, preposti, personale ausiliario o studenti degli istituti professionali. È rivolto anche a tecnici, consulenti, RSPP.

Alternanza scuola-lavoro....

Costi Fausto
Casa Editrice Spaggiari 2018

Disponibilità immediata

2,00 €
In appendice la Carta dei diritti e dei doveri delle studentesse e degli studenti in Alternanza.

Vedere oltre. Storia dell'istituto...

Scoppola Iacopini Luigi
Palombi Editori 2018

Disponibilità immediata

20,00 €
Il volume storico Vedere Oltre, attraverso importanti e spesso inedite testimonianze documentali, ripercorre gli ultimi 150 anni dell'istituto per i chiechi S. Alessio all'interno della storia del nostro Paese, tratteggiando con significativa evidenza l'evoluzione dell'approccio al tema della disabilità sensoriale nelle varie fasi storiche. La ricerca, frutto di un lungo lavoro portato a termine dallo storico prof. Luigi Scoppola Iacopini, contribuisce a conservare la memoria di persone, fatti ed interventi volti a sostenere chi al S. Alessio ha potuto coltivare le proprie abilità, ricevere assistenza e formazione professionale, grazie ad iniziative messe in campo per l'integrazione dei disabili sensoriali. Da qui si apre una nuova stagione, quella del "vedere oltre" della quale il S. Alessio è protagonista grazie al contributo che offre in termini di innovazione culturale, affinchè l'approccio alla disabilità sensoriale possa essere sempre più partecipativo ed inclusivo. Una ricca appendice fotografica - con immagini d'epoca e documenti di archivio - chiude il volume.

Processi didattici per una nuova...

Spadafora Giuseppe
Anicia (Roma) 2018

Disponibilità immediata

19,50 €
Il tema della didattica e, in particolare, della didattica per competenze sta diventando uno dei nodi cruciali della ricerca educativa e delle politiche scolastiche europee e mondiali contemporanee. In questo lavoro l'autore, sviluppando un lungo percorso di ricerca epistemologica nell'ambito pedagogico-didattico, ispirato soprattutto dalla teoria pedagogico-didattica di John Dewey, analizza il rapporto tra i processi didattici e la progettazione di un possibile nuovo modello di scuola democratica. L'idea è quella di esplorare una didattica sistemica che si ibridi con le dimensioni della governance scolastica e con alcune questioni centrali della didattica per competenze. Il risultato è una riflessione complessiva sull'organico rapporto tra i processi didattici fondati sul paradigma delle scienze dell'educazione e un modello di scuola di qualità di tutti e di ciascuno fondato sul rapporto tra le possibilità di sviluppo di un progetto di vita di ogni studente per scoprire e definire il suo talento e l'affermazione del merito, inteso come riconoscimento valutativo delle differenze uniche e irripetibili degli studenti all'interno della classe.

Valutare la qualità delle scuole e...

D'Ugo Rossella; Lupi Andrea
Zeroseiup 2017

Disponibilità immediata

16,00 €
Il volume, partendo dalla individuazione delle coordinate lasciate da Maria Montessori per una corretta organizzazione degli ambienti (Spazi-Arredi-Materiali) delle scuole montessoriane e per una adeguata attuazione delle pratiche didattiche (Scelte di Metodo) dei suoi insegnanti, presenta due scale di osservazione - SpAMM, scala di osservazione e valutazione degli Spazi, Arredi, Materiali Montessoriani e SMeMO, scala di osservazione e valutazione delle Scelte di Metodo Montessori - costruite a partire dall'esigenza di monitorare e promuovere la qualità delle scuole e dei docenti che applicano, ancora oggi, il Metodo Montessori. La somministrazione di questi strumenti, infatti, inserita in un adeguato percorso di valutazione formativa, permette agli insegnanti coinvolti di riflettere - sulla base di criteri chiari ed espliciti - sul valore del proprio "fare scuola" (inteso come organizzazione degli ambienti della scuola e come attuazione del metodo Montessori) e di intraprendere, di conseguenza, azioni consapevoli di miglioramento della qualità educativa e didattica delle scuole montessoriane.

Alternanza scuola-lavoro....

Costi Fausto
Casa Editrice Spaggiari 2017

Disponibilità immediata

2,00 €
Il manuale per lo studente in Alternanza rappresenta un supporto che permette al Dirigente e ai tutors scolastici di assolvere all'attività di informazione degli studenti sulle tematiche di sicurezza, in accordo con l'art. 36 del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro. Con una impostazione molto intuitiva e moderna, vengono descritti i principali obblighi dello studente per l'autotutela dagli infortuni sul luogo di lavoro, la conoscenza della struttura aziendale, le procedure di sicurezza e una guida sui principali rischi e su come affrontarli in termine di conoscenza e di prevenzione. La trattazione dell'esposizione ai rischi avviene utilizzando la prospettiva dello studente all'interno degli ambienti di lavoro, particolare formulazione utile al miglior apprendimento possibile. L'intento della pubblicazione è di garantire allo studente la conoscenza delle procedure di sicurezza in modo da renderlo autonomo durante lo svolgimento dello stage, aiutandolo così ad affrontare direttamente le varie situazioni di rischio in cui potrà trovarsi, attingendo dal fascicolo i suggerimenti per gestire in modo opportuno le problematiche riscontrate. Attraverso questo strumento si potrà garantire allo studente un effettivo supporto di autoformazione, sempre disponibile grazie al formato tascabile e all'immediatezza dei contenuti. Il manuale contiene inoltre il modulo di avvenuta consegna con firma dello studente, per l'assolvimento degli obblighi di legge relativi all'avvenuta informazione dello studente preliminare all'attività in azienda.

La scuola italiana. Le riforme del...

Dal Passo Fabrizio; Laurenti
Novalogos 2017

Disponibilità immediata

29,00 €
La scuola italiana è un volume che ripercorre le tappe fondamentali dell'istruzione scolastica e universitaria dalle origini dello Stato unitario fino alla recente riforma della "Buona Scuola". Le due sezioni del volume analizzano in particolare sia l'aspetto giuridico delle varie riforme, sia l'aspetto amministrativo, con particolare riguardo al corpo docente e alla sua immissione in ruolo.

La disciplina positiva per una...

Meazzini Paolo
Anicia (Roma) 2017

Disponibilità immediata

22,00 €
Affrontare il problema della disciplina nella scuola non è affatto impresa di poco conto. Troppo pesante è l'influsso dell'ideologie che raramente essa è stato oggetto di un'analisi scientifica. Eppure gli strumenti ora non mancano! In altri universi culturali, dove questo peso è meno marcato, si è cercato con successo di analizzare il tema in tutte le sue componenti, approdando ad una conclusione di sicura ragionevolezza. Saper affrontare i problemi disciplinari richiede una serie piuttosto nutrita di abilità e di competenze, che investono non solo l'insegnante ma la scuola, intesa come sistema. Senza queste premesse la disciplina rischia di trasformarsi in anarchia o peggio in caos inaccettabile, fomentando contrasti di diversa natura. È, quindi, inevitabile creare accordo sulle finalità perseguite e sul ruolo affidato ad ogni singola componente del sistema scuola. Raggiunta questa premessa, ecco aprirsi le porte all'apprendimento delle modalità più adeguate per condurre la classe in modo rispettoso dei principi democratici, avvalendosi di programmi che in altri paesi hanno trovato una larga diffusione.

Scuole e maestri dall'età antica al...

Mecella L. (cur.); Russo L. (cur.)
Studium 2017

Disponibilità immediata

16,50 €
Questa raccolta di studi si propone di fornire un nuovo contributo alla storia della scuola dalla Roma di età imperiale fino alla Bisanzio di inizio XIV secolo, passando per alcune significative figure di maestri d'epoca medievale. In maniera agile e informata, il volume volge la propria attenzione ad un periodo che, pur caratterizzato da un indubitabile sforzo educativo, nella manualistica appare ancora generalmente trascurato ed il cui studio può invece offrire interessanti spunti di riflessione anche per la nostra contemporaneità.

Sistemi scolastici d'Europa

Cappa C. (cur.)
Anicia (Roma) 2017

Disponibilità immediata

28,00 €
La dimensione internazionale e l'attenzione rivolta alle pratiche in uso nei contesti esteri sono, oggi, aspetti sempre più rilevanti che caratterizzano lo sviluppo dell'istruzione di tutti i paesi del nostro Continente, rendendo la conoscenza dei sistemi scolastici europei un elemento imprescindibile e prezioso sia per gli studiosi delle politiche educative sia per gli insegnanti in formazione. Mirando ad arricchire il bagaglio di conoscenze e di competenze attualmente richiesto al ricercatore come all'insegnante, il volume presenta i risultati di un'ampia ricerca internazionale volta a offrire un quadro informativo e critico dei sistemi d'istruzione di alcuni paesi europei particolarmente significativi. Si è scelto, quindi, di proporre al lettore dei testi che consentissero un ingresso di alto profilo nelle diverse realtà prese in esame, coniugando il vaglio critico operato dai diversi autori con la puntuale illustrazione di informazioni aggiornate altrimenti di difficile reperibilità. Il saldarsi di ricostruzione storica e approfondimento delle modificazioni in atto, inoltre, permette di valutare l'emergere e l'imporsi di alcuni temi che, pur trasversali alle diverse realtà nazionali, sono da esse declinate a partire dalle loro tradizioni e in stretto legame con le condizioni sociali e politiche che si sono create negli ultimi anni.

Chi se ne frega della scuola. Con...

Grassucci Daniele; Sbardella Marco; Nannini Alessio
Compagnia Editoriale Aliberti 2017

Disponibilità immediata

16,00 €
Cosa accade ogni giorno agli oltre 6 milioni di studenti che varcano le porte delle nostre scuole? Invece di ascoltare i soliti adulti che pontificano, provate a chiederlo ai diretti interessati. È quello che hanno fatto i due fondatori di Skuola.net, Daniele Grassucci e Marco Sbardella, insieme ad Alessio Nannini. Un viaggio in questo mondo che offre uno spaccato vivido e agile di una realtà che non si ferma e che, di fronte ai bisogni comuni, preferisce agire invece di parlare. A volte con risultati eccellenti. Altre con esiti catastrofici, che balzano agli onori della cronaca: cyberbullismo, morti in gita, disoccupazione giovanile alle stelle. Skuola.net è ormai un compagno di studi di ogni studente dalle medie fino alla laurea. Fondato nel 2000 da due liceali, ogni mese il portale è visitato da circa 5 milioni di studenti e conta su una community di oltre 2 milioni di utenti. La storia recente della nostra scuola si intreccia con la nascita, lo sviluppo, gli episodi quotidiani della più grande scuola virtuale italiana, Skuola.net. La piattaforma edTech che ha rivoluzionato per sempre il modo di studiare di generazioni di ragazzi dai compiti alle ripetizioni. Una realtà che dialoga con le istituzioni, impegnata nel sociale e presente sui media nazionali come riconosciuta opinion leader. Un ruolo che Skuola.net vuole rafforzare nei prossimi anni: portare alla luce le istanze profonde di un vero e proprio movimento giovanile che ha già cambiato la scuola da dentro. E proporre una riforma della scuola italiana che finalmente parta dai giovani e da coloro che la scuola la fanno.

Vorrei morire «a tempo...

Lastrego Giancarlo
Eidon Edizioni 2017

Disponibilità immediata

10,00 €
Seduto alla scrivania, tento di dare risposta ad alcuni interrogativi che emergono tra le righe. La scuola ha subito profondi mutamenti non sempre di segno positivo, la famiglia è cambiata, così la società, la politica e tutto il resto. Forse era meglio allora? Non avevamo le tecnologie, uscivamo col gettone in tasca, quattro calci al pallone in piazzetta, le sfide a biliardino, la musica dei quarantacinque giri come colonna sonora e tanti sogni nel cassetto!

Ridurre il pregiudizio in classe....

Vezzali Loris; Giovannini Dino
UTET Università 2017

Disponibilità immediata

18,00 €
Le scuole italiane sono sempre più caratterizzate dalla presenza di studenti stranieri e si connotano come fortemente multiculturali. I problemi connessi alle relazioni tra italiani e immigrati sono presenti anche nei contesti educativi e si ripercuotono sulle relazioni tra i gruppi a scuola, rendendo necessari interventi per favorire l'integrazione e la coesione del gruppo classe. Questo volume è stato pensato nell'ambito delle attività del centro di ricerca RIMILab (rimilab.unimore.it), il cui obiettivo è favorire l'integrazione interculturale, in una logica di divulgazione scientifica di modelli teorici tipicamente usati in ambito accademico, al fine di individuare le soluzioni più adeguate alla riduzione del pregiudizio e alla coesione del gruppo classe. Il volume analizza il tema del pregiudizio e della discriminazione, nonché alcuni modelli psicologici che consentono di promuovere l'integrazione sociale. Viene inoltre descritta un'attività di sperimentazione condotta in istituti secondari superiori fortemente caratterizzati in senso multiculturale, accompagnata da indicazioni su come condurre le attività in classe per ottenere benefici sul piano della riduzione del pregiudizio. Questo libro si caratterizza come uno strumento utile per agire in contesti educativi interetnici e interculturali, nonché come un'utile guida per individuare modalità finalizzate a costruire un gruppo classe multiculturale realmente unito e coeso.

MalaScuola. «Gender», affettività,...

Frezza Elisabetta
Leonardo da Vinci 2017

Disponibilità immediata

18,00 €
Libro polemico contro la legge detta "Buona Scuola" e l'educazione sessuale che essa promuove, particolarmente riguardo al tema del "gender". Testo appassionato ma molto ben documentato, sia per quanto riguarda le disposizioni di legge (legge di riforma della scuola varata durante il governo Renzi) e la loro applicazione sistematica da parte del ministero della Pubblica Istruzione, sia per quanto riguarda le direttive provenienti dagli organismi internazionali (ONU, UE). La professoressa Frezza Bortoletto (che è una giurista e anche una madre di famiglia con cinque figli) riconduce intelligentemente tutte queste nuove norme pedagogiche, sia nazionali che internazionali, alla loro radice culturale (l'ideologica libertaria e nichilista, ormai globalizzata), rifacendo la storia redente (soprattutto americana) che ha portato alla nascita del progetto di "educazione di gender".

La scuola in Europa. Politiche e...

Capperucci Davide
Franco Angeli 2016

Disponibilità immediata

30,00 €
Il volume prende in esame le politiche e gli interventi più significativi promossi in ambito europeo, dal dopoguerra ad oggi, in materia di istruzione e formazione. L'Unione europea è andata definendo in modo graduale lo scenario politico-valoriale e le strategie per supportare la partecipazione e la cooperazione multilaterale tra gli Stati membri. Le misure adottate dal Parlamento europeo, dal Consiglio e dalla Commissione vengono qui presentate come strumenti per incrementare il funzionamento delle scuole e prevedere nuove opportunità di innovazione didattica tese a far acquisire le competenze necessarie per esercitare a pieno il diritto di cittadinanza. L'investimento nel capitale umano, sottolineato dallo stesso Trattato di Lisbona, chiama direttamente in causa il contributo che l'istruzione e la formazione possono fornire al miglioramento della società e alla formazione delle giovani generazioni. Il confronto tra i modelli educativi, le scelte organizzative e le strategie didattiche adottate dai Paesi aderenti all'Unione europea permette di far emergere i punti di forza e di debolezza delle diverse soluzioni, così da capitalizzare quanto di buono è stato realizzato ed evitare il ripetersi di errori. Questo lavoro, pertanto, nel ricostruire le decisioni prese a livello comunitario, intende analizzare in che misura queste ultime siano state effettivamente in grado di migliorare il servizio scolastico a garanzia del successo formativo di ciascun alunno.

Le ultime trincee. Politica e vita...

Dessardo Andrea
La Scuola 2016

Disponibilità immediata

22,00 €
Le "ultime trincee" del primo conflitto mondiale furono le scuole, nelle quali lo Stato italiano si impegnò, con alterni risultati, per controllare la cultura, le opinioni, la vita materiale delle famiglie e delle comunità nei territori acquisiti. Questa ricerca sull'istruzione nelle nuove provincie nazionali all'indomani della Grande Guerra fornisce elementi di comprensione su passaggi storici fondamentali, tra la fine dell'Italia liberale e l'avvento del fascismo: la prima guerra mondiale come "prova di maturità" per l'Italia; la questione dei confini; l'organizzazione delle scuole in Trentino e nella Venezia Giulia; l'eredità della scuola austriaca; l'educazione degli insegnanti; il rapporto tra scuola, religione e cultura popolare. Nella terza parte, molto più di un'appendice, si presentano episodi della vita politica e sociale della Venezia Tridentina e della Venezia Giulia ricostruiti da fondi d'archivio: vicende emblematiche vissute dai protagonisti di ogni decisione politica: i cittadini, il popolo, i maestri, anche i più umili.

Dal ludimagister al maestro...

Bacigalupi Marcella
Unicopli 2016

Disponibilità immediata

30,00 €
Il volume si propone di ricostruire la storia delle molteplici forme di insegnamento che si sono affiancate e succedute sul territorio ligure dall'Età moderna alla metà del secolo XIX, con l'attenzione rivolta non solo alla città capoluogo ma anche ai borghi grandi e piccoli delle Riviere e dell'entroterra. Molti furono invece i momenti di contrazione e di stasi, le parziali riprese, le deviazioni verso nuovi significati e nuove direzioni. Figura tipica degli inizi dell'Età moderna è quella del ludimagister, il maestro di scuola che nelle comunità impartiva a chi voleva e poteva permetterseli i rudimenti del leggere e scrivere in latino proseguendo eventualmente con la lettura degli autori. Al termine di un percorso di circa tre secoli il magister si è specializzato nelle diverse funzioni di professore delle varie discipline degli studi secondari e di maestro elementare, il personaggio più rappresentativo dell'esito della vicenda, protagonista dell'alfabetizzazione del popolo che lo Stato si impegnava a diffondere, riservando il latino ai giovani destinati a formare le future élites dirigenti.

La scuola rovesciata

Varaldo Lorenzo
ETS 2016

Disponibilità immediata

14,00 €
"La scuola rovesciata" nasce da una preoccupazione profonda per ciò che sta succedendo - politicamente, pedagogicamente e culturalmente - alla scuola italiana. Il titolo vuole evocare sia le profonde trasformazioni operate da tutte le riforme succedutesi negli anni, sia l'intenzione dell'autore, che "rovescia come un calzino" quei luoghi comuni, idee, teorie e pedagogie che hanno costituito il supporto per queste riforme e che sembrano travolgere il dibattito attorno a questa istituzione. La difesa della scuola è la difesa di un fondamentale "patrimonio dell'umanità": nello stesso tempo, è premessa per il suo sviluppo, per il suo progresso e costituisce il principale baluardo per opporsi a inciviltà e barbarie. Per l'autore difendere davvero la scuola, e quella pubblica in particolare, è impossibile se non si torna alla radice dei suoi valori e dei suoi principi, primo fra tutti quello di istruire, concentrandosi sull'unica domanda che conta: le leggi e le pedagogie di oggi rispondono a quei principi o vanno frontalmente contro di essi, rovesciandoli? È su questa domanda che l'autore costruisce l'argomentazione alla base di questo libro.

Scuola classica e vita moderna

Monti Augusto
Storia e Letteratura 2016

Disponibilità immediata

28,00 €
"Un mio capolavoro ostinatamente inedito": con queste parole Augusto Monti presentava a Piero Gobetti, con il quale aveva già collaborato per "Rivoluzione liberale", il suo lavoro Scuola classica e vita moderna, saggio pedagogico scritto tra il 1919 e il 1921. Convinto della necessità di riformare la scuola e forte di un'esperienza ventennale di insegnante in giro per l'Italia, Monti proponeva un cambiamento radicale in tre punti fondamentali: rileggere "italianamente, cioè da italiano per italiani" i classici greci e latini; riportare nella scuola media i professori a lungo destinati alla sola carriera universitaria; rendere meno burocratico e più indipendente il lavoro dell'insegnante. Il libro vedrà la luce nel marzo 1923, ma si tratterà ormai di un Paese in cui le premesse poste da Monti nei suoi scritti non possono che vacillare.

La scuola della Repubblica. Un...

Alberti Alberto
Anicia (Roma) 2016

Disponibilità immediata

28,00 €
Due contrapposte tendenze caratterizzano la storia della nostra scuola. Una considera lo studio e la cultura in genere un bene esclusivo, riservato a una più o meno larga schiera di donne e di uomini nati nelle famiglie "giuste", ricche di mezzi materiali e intellettuali. È l'ideale monarchico che, con i suoi meccanismi dinastici, mira a trasmettere di padre in figlio il privilegio del sapere formalizzato. L'altra, di spirito repubblicano, ha della cultura una concezione più democratica e inclusiva, che coinvolge la popolazione nella sua totalità, e perciò cerca di promuovere in tutti, nessuno escluso, la migliore e più alta formazione possibile. Tra queste due tendenze si svolge drammaticamente il succedersi di eventi sociali, movimenti, leggi, riforme e controriforme che costituiscono il filo del nostro discorso.

Il RAV e il PdM nella scuola...

Boccia Pietro
Anicia (Roma) 2016

Disponibilità immediata

25,00 €
Il testo è dirotto a chi intende approfondire in modo analitico e critico il percorso di autovalutazione e di miglioramento dell'istituzione scolastica, in cui opera, e si propone di sostenere quanto è previsto dal D.P.R. n. 80/2013 (Regolamento del Sistema nazionale di valutazione), dalla direttiva ministeriale n. 11/2014 e dalla circolare ministeriale n. 47/2014. Esso, oltre a essere un efficace strumento di formazione per coloro che sono impegnati a far funzionare la scuola, è anche un utile ed efficace supporto sia per predisporre il Rapporto di autovalutazione (RAV) e il Piano di miglioramento (PdM) sia per agevolare le scuole a orientarsi e a produrre in merito. Il ruolo e la funzione dci Dirigenti scolastici e dei docenti, nella società globale e, come direbbe il sociologo Bauman, "liquida", diventano centrali per educare e far acquisire alle giovani generazioni. attraverso l'istruzione e la formazione, tanto le conoscenze e le competenze per attraversare e governare il mondo quanto i valori per orientarsi nel cammino verso gli obiettivi che s'intendono perseguire.

Interventi sistemici in contesti...

Genovesi Ilaria
Armando Editore 2016

Disponibilità immediata

10,00 €
Questo libro nasce dal lavoro nel contesto scolastico, relativamente alla formazione insegnanti e ai laboratori educativi rivolti agli studenti. Nella gestione della comunicazione nel gruppo-classe, emergono difficoltà in merito alla tematica dei sentimenti e delle emozioni. In questa ottica, diventa utile proporre un testo che non si limiti alla trasmissione solo di informazioni, ma con semplicità offra, a tutti coloro che hanno a che fare con il mondo della scuola, un'opportunità di condivisione di esperienze che possano dare spunti di crescita ed evoluzione per tutti.

I quaderni del «Consoli». Vol. 1

Wip Edizioni 2016

Disponibilità immediata

5,00 €
La scuola è un crocevia di relazioni, emozioni e sinergiche operatività che, come i colori di una splendida tovaglia, si intrecciano nelle trame del suo tessuto. Un'offerta formativa ricca e appetitosa sollecita il palato dei suoi studenti e stimola e invita i suoi docenti ad accrescere la propria professionalità a beneficio della comunità studentesca e delle loro famiglie. I nostri studenti si nutrono di conoscenze ed esperienze dentro e fuori le mura scolastiche e divengono per i loro docenti rami fioriti di un albero dalle radici profonde. Un futuro professionale roseo attende i nostri allievi, futuri cittadini di una società in cui sempre più è richiesta alta professionalità e buon stile. La bontà dei nostri piatti, la cura nella preparazione di occasioni conviviali, la professionale e fresca accoglienza dei nostri ragazzi unita al valore della nostra scuola tutta, è tutta in questi Quaderni.