Migrazioni, immigrazione, emigrazione

Active filters

Il dilemma dello straniero

Gladwell Malcolm
UTET

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
Già prima della pandemia, la nostra vita in mezzo a una folla di estranei non era sempre facile. Anche se parliamo la stessa lingua, capirsi tra persone può essere complicato, se dell'altro non conosciamo la storia, la cultura, il senso dell'umorismo. E fidarsi, poi: come si fa a decidere se dice la verità, è affidabile, condivide i nostri sentimenti? Questa difficoltà è oggi amplificata dal rischio epidemiologico. E, d'altronde, per reagire alla pandemia, dobbiamo fidarci di ciò che dicono medici e autorità lontane, attenendoci a regole impersonali e interagendo cautamente con persone sconosciute per strada, sui mezzi pubblici, sui posti di lavoro. In questo saggio Malcolm Gladwell segue un dubbio che tutti abbiamo e lo illumina attraverso la letteratura scientifica, ribaltando i nostri pregiudizi e fornendoci strumenti nuovi per navigare il mondo. Ci mostra come le strategie che usiamo per giudicare gli estranei non sono raffinate come pensiamo, ma poco più che letture superficiali, soggettive e terribilmente fragili. La verità è che, se abbiamo bisogno di capire gli sconosciuti, non siamo, tuttavia, per niente bravi a farlo. Le prove abbondano, nella storia e nella cronaca: il primo ministro inglese Chamberlain nel 1938 incontra Hitler, giudicandolo un uomo ragionevole e votato alla pace; una spia cubana riesce a infiltrarsi per decenni nella CIA, in barba a chi dovrebbe saper riconoscere un traditore; l'incomprensione tra un poliziotto e una donna fermata per un'infrazione monta incomprensibilmente fino all'arresto e al suicidio di lei in carcere. Sul confine tra il bisogno di empatizzare e quello di difenderci, tra la voglia di uscire finalmente di casa e la sicurezza di stare nelle nostre quattro mura, tutti ci barcameniamo in una missione forse impossibile ma necessaria: vivere nella società, collaborare con gli altri, spesso sconosciuti. E quando, inevitabilmente, qualcosa va storto? Poco male, ci spiega Gladwell. Quando tutte le armi a nostra disposizione si rivelano inadeguate, finiamo per usarne un'ultima, tanto umana quanto meschina: piuttosto che ammettere di non saper giudicare, preferiamo abbassare la soglia del sospetto e aumentare la distanza dagli altri, rovesciando tutta la colpa sullo sconosciuto.

Storia di un figlio. Andata e ritorno

Geda Fabio
Baldini + Castoldi

Disponibile in libreria

16,00 €
Nel mare ci sono i coccodrilli. Storia vera di Enaiatollah Akbari - bestseller amato e letto in tutto il mondo - termina nel 2008, quando Enaiat parla al telefono con la madre per la prima volta dopo il lungo e avventuroso viaggio che dall'Afghanistan l'ha condotto in Italia, a Torino. Ma cosa successo alla sua famiglia prima di quella telefonata? In quali modi rimasta coinvolta dalla "guerra al terrore" iniziata nel 2001? E com'cambiata la loro vita e quella di Enaiat da quando si sono ritrovati fino a oggi, al 2020? Ora che non piun bambino, ma con la stessa voce calda che abbiamo imparato ad amare, Enaiat ci accompagna attraverso la vita sua e non solo, lungo un pezzo di storia che riguarda tutti. Il rapporto a distanza con la madre; la violenza del fondamentalismo; l'amore e le amicizie italiane; il ritorno in Pakistan; un secondo ritorno in Italia; una nuova casa; un dolore lancinante, e la gioia enorme, inattesa dell'incontro con Fazila. Con leggerezza Fabio Geda torna a raccontare una storia pura, delicata e piche mai necessaria, in cui il dolore della perdita si mescola all'ingenua commozione di chi sopravvive. Una storia vera, che ci ricorda come su tutto vinca la soliditdegli affetti, la persistenza della nostalgia e del desiderio, capace di superare le distanze.

Oceano Mediterraneo. Naufragi,...

Gialloreto Andrea
Cesati

Disponibile in libreria

19,00 €
Pensare al Mediterraneo in un'ottica geo-culturale induce a interrogarsi e a immaginare un'identitmediterranea plurima, conflittuale quanto armonica. Un passo ulteriore implicheril sondaggio degli strumenti espressivi, degli intrecci di voci, dei linguaggi che raccontano il Sud dei Sud, quello mediterraneo, facendo emergere le mutazioni nell'assetto dei generi letterari e la formazione di idioletti e linguaggi che si affermano quale patrimonio comune ai popoli delle sue sponde. Le innumerevoli rotte e le vie marittime che solcano l'angusto spazio del bacino mediterraneo generano infatti una rete di rimandi culturali e di costellazioni metaforiche dalle fittissime maglie. Il cerchio mediterraneo nella sua perfezione, attraversato da rette, continue e tratteggiate, e dalla bisettrice appenninica che con la sua dimensione peninsulare fa sche l'Italia vi sia completamente immersa. Le rette sono rotte esistenti da secoli e che oggi, alla luce degli avvenimenti che muovono, fondono e cancellano culture e popoli, piche mai esigono una lettura critica che confronti, non precludendo una lettura comparata o transmediale, il discorso letterario italiano contemporaneo con il contesto in cui si muove e che gli naturale, quello mediterraneo.

Mediterranean hope. Disegni dalla...

Piobbichi Francesco
Claudiana

Disponibile in libreria

19,50 €
Disegnare vuol dire entrare dentro se stessi, una volta che riesci a illustrare quello che ti attraversa, quell'immagine diventa una chiave di una porta di un racconto che attraversa le frontiere. Un racconto necessario di storie altrimenti consegnate all'oblio del mare. I disegni dalla frontiera si incastrano fra loro perfettamente, potrebbero essere usati come i tarocchi per costruire un racconto della storia dell'umanità, per leggerne il suo futuro mentre racconti il presente. C'è qualcosa di epico in quello che avviene oggi nel Mediterraneo, qui rinasce e muore il mito fondativo dell'umanità nuova. C'è Ulisse e Itaca, Nettuno e la guerra di Troia, c'è l'Esodo di Mosè e la passione di Cristo che ritornano. I miei disegni non sono curati, sono a presa diretta e non potrebbero essere altrimenti. Nascono e muoiono in poche decine di minuti, mischiano colori vivi che danno speranza con la durezza delle cose che raccontano. (Francesco Piobbichi)

L'inquietudine dell'Europa

Gatrell Peter
Einaudi

Disponibile in libreria in 3 giorni

36,00 €
In fuga da guerre o povertà, in cerca di una vita migliore, i migranti sono sempre stati al centro degli eventi dell'Europa contemporanea. Questo libro raccoglie in un'unica prospettiva le mille migrazioni che hanno caratterizzato la storia dell'Europa contemporanea. Le narra in modo avvincente racchiudendole tra due periodi da incubo: le grandi convulsioni seguite alla caduta del Terzo Reich e i recenti tentativi di massa dei migranti di attraversare il Mediterraneo per giungere in Europa. L'autore considera sia i movimenti di milioni di persone (come le epiche ondate della migrazione tedesca, dei turchi e degli italiani), sia quelli di gruppi molto più esigui, come i careliani, gli armeni, i molucchesi o gli «asiatici ugandesi». Un saggio che fa rivivere i numerosi e incredibili viaggi intrapresi da tantissime persone alla ricerca di lavoro, sicurezza e dignità, in ogni tempo.

NUOVI SALENTINI. STORIE DI CHI E'...

Salicandro Giorgia
Tau

Disponibile in libreria

10,00 €
Lontano dalle narrazioni aberranti di un'Italia flagel lata da presunte emergenze e "invasioni", emancipato da un'immagine bidimensionale di mera meta vacanziera, il Salento raccontato in queste pagine una comune provincia italiana in cui salentini di nascita e d'adozione si affiancano senza alcun clamore nel loro vivere quotidiano. Storie di lavoro, di dignit di fatica, di grandi artisti, di chi arrivano per studiare, di chi insegna, di chi ha avviato un B&B richiamato da un sogno esotico, di chi di notte veglia il sonno degli altri, di chi ne allieta il divertimento con la danza e la musica. Le storie che, insieme a tutte le altre, contribuiscono a disegnare il nuovo volto di questa terra.

Il mondo che vogliamo

Rackete Carola
GARZANTI

Disponibile in libreria

10,00 €
Carola Rackete la giovane donna che nel giugno scorso, dopo giorni di richieste di aiuto e attesa in acque internazionali, ha sfidato i divieti delle autoritper portare in salvo i migranti presi a bordo della Sea-Watch 3 , diventando in pochi giorni un simbolo globale di coraggio, giustizia e fedeltai propri ideali. Ma Carola Rackete molto pidi quello che i media internazionali hanno raccontato in quei giorni concitati: un'attivista con una chiara visione e una fortissima passione civile, un modello per tanti ragazzi e ragazze che scelgono di impegnarsi per un mondo migliore. Con questo appello appassionato e convincente motiva le ragioni delle sue battaglie e ci ispira a combattere in difesa dell'ambiente, dei diritti umani, del futuro del pianeta, perchoggi agire non piuna scelta ma una urgente necessit Prima che sia troppo tardi. Prefazione di Hindou Oumarou Ibrahim.

Cacciateli! Quando i migranti...

Vecchio Concetto
Feltrinelli

Disponibile in libreria

9,50 €
Sono troppi, ci rubano i posti migliori, lavorano per pochi soldi, sono rumorosi, non si lavano. James Schwarzenbach un editore colto e raffinato di Zurigo. La sua una delle famiglie industriali piricche della Svizzera. A metdegli anni sessanta entra a sorpresa in Parlamento, unico deputato del partito di estrema destra Nationale Aktion. Come suo primo atto promuove un referendum per espellere dal paese trecentomila stranieri, perlopiitaliani. l'inizio di una campagna di odio contro i nostri emigrati che dureranni, e che sfocernel voto del 7 giugno 1970, quando Schwarzenbach, solo contro tutti, perderla sua sfida per un pelo. Cosa ci dice del presente questa storia dimenticata? E come si spiega il successo della propaganda xenofoba, posto che la Svizzera dal 1962 al 1974 ha un tasso di disoccupazione inesistente e sono proprio i nostri lavoratori a proiettarla verso un benessere che non ha eguali nel mondo? Eppure Schwarzenbach, con toni e parole d'ordine che sembrano usciti dall'odierna retorica populista, fa presa su vasti strati della popolazione spaesata dalla modernizzazione. Fiuta le insicurezze identitarie e le esaspera. "Svizzeri, svegliatevi!", "Prima gli svizzeri!" sono i suoi slogan, mentre gli annunci immobiliari specificano: "Non si affitta a cani e italiani". In una serrata inchiesta fra racconto e giornalismo, Concetto Vecchio fa rivivere la stagione dell'emigrazione di massa, quando dalle campagne del Meridione e dalle montagne del Nord si andava in cerca di fortuna all'estero. Nel 1970 viene indetto in Svizzera il primo referendum contro gli stranieri nella storia d'Europa. Gli stranieri eravamo noi.

Il fuorilegge. La lunga battaglia...

Lucano Mimmo
Feltrinelli

Disponibile in libreria

15,00 €
"La nostra una piccola comunitche si sta dissanguando. Sappiamo che il nostro futuro altrove." Era il 1999 quando Mimmo Lucano ebbe l'idea di restituire al piccolo paese ormai semideserto di Riace una speranza. Oggi nelle case un tempo abbandonate del centro vivono centinaia di rifugiati, che in un sistema di accoglienza diffuso hanno potuto ricostruire le loro famiglie e, soprattutto, hanno rimesso in moto l'economia del paese. A Riace non esisteva quasi pil'agricoltura, nl'allevamento. L'unica possibilitper gli abitanti rimasti era fuggire. Poi l'accoglienza ha cambiato tutto. Attorno ai richiedenti asilo sono nati posti di lavoro: negli asili, nelle scuole multilingue, negli orti biologici. Le case sono state ristrutturate e il paese ha avuto di nuovo il suo sistema di illuminazione. I ristoranti e le botteghe hanno riaperto. Era questo il sogno di Mimmo Lucano: Riace ha ricominciato a vivere. "La vera opera pubblica quella che non si vede." Ma Lucano, si sa, un fuorilegge. Il 2 ottobre 2018, mentre il ministero dell'Interno era sotto la responsabilitdi Matteo Salvini, stato arrestato con le accuse di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e di illeciti nell'affidamento diretto del servizio di raccolta dei rifiuti. La sua storia quella del nostro paese, perchLucano ha avuto il coraggio di indicare il confine oltre il quale una democrazia tradisce i propri valori fondamentali. E pone una domanda radicale, forse spaventosa, ma necessaria: si puinfrangere una legge ingiusta? Un racconto personale ed eroico di piccoli gesti che diventano grandissimi. Una testimonianza diretta e profonda che ci invita ad aprire gli occhi su chi siamo e, soprattutto, su chi vogliamo essere.

Storie migranti

Chieppa A.
Il Canneto

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Spiega una delle curatrici, Anita Chieppa: "Questo libro vide il suo concepimento tre anni fa, quando prendemmo contatto con il centro di accoglienza migranti "Casa Stella" di Camogli, attivando un percorso di espressione pittorica. Le ragazze africane cominciarono a raccontare con colori e pennelli qualcosa di loro. Lentamente si costruì una conoscenza e una fiducia reciproca tra loro e noi. Da questa esperienza fu naturale il passaggio al racconto di storie da parte delle ragazze: racconti del viaggio, dell'Africa, della loro nuova vita qui, racconti sui figli lasciati e anche fiabe che nei loro Paesi vengono narrate ai bambini e alle bambine. Queste storie sono piccole perle, narrate in un italiano ancora stentato, che ci toccano profondamente, che ci avvicinano a loro, rendendole a noi sorelle. Diventiamo allora "raccoglitrici di storie". Chi ha già raccontato una storia, vuole raccontarne una seconda. E troviamo altri narratori e altre narratrici a Campomorone, a Bogliasco, a Recco. Gli operatori e le operatrici delle cooperative "Un'altra storia" e "Il Ce.Sto" e della Croce Bianca ci facilitano e ci sostengono. Infine, come un cerchio che si chiude, torniamo all'immagine, al disegno, al colore. Le storie migranti incontrano le bambine e i bambini delle scuole primarie, che le traducono in illustrazioni. Sono gli stessi narratori e le stesse narratrici a portarle nelle classi, dove si crea uno scambio molto intenso di domande e risposte. La capacità di raccontare storie è una possibilità che unisce tutti gli esseri umani". Età di lettura: da 6 anni.

Ho camminato la notte

Amatucci Zeno
Mauro Pagliai Editore

Disponibile in libreria in 3 giorni

9,00 €
Lo sfortunato protagonista del romanzo, abitante di uno sperduto villaggio dell'Africa, rimane mutilato nel corso di un surreale rito d'iniziazione: diventa così un anormale, costretto a fuggire dai suoi simili e strappare le proprie radici. Attraversato il Sahara e poi il Mediterraneo, giunge in Italia finendo in un centro di accoglienza assieme a tanti altri che, come lui, sono in cerca di una nuova vita. Afflitto da un profonda crisi di identità, sembra destinato a un'esperienza monotona e solitaria, finché non avrà modo di conoscere un esponente politico dell'ultradestra, finendo per accostarsi a quell'ideologia. Una storia che affronta da un punto di vista innovativo tematiche come l'immigrazione e il senso di appartenenza dell'uomo alla propria comunità.

Il diritto di non emigrare

Pallante Maurizio
Lindau

Disponibile in libreria

13,00 €
Coloro che si pongono come obiettivi etici e politici la sostenibilità ambientale, l'equità e la solidarietà non dovrebbero compiere l'errore di ridurre la complessità dei problemi posti dalle migrazioni alla gestione dell'emergenza, e la gestione dell'emergenza alla contrapposizione tra accoglienza e respingimento dei migranti. Aiutare le persone in pericolo di vita è un obbligo morale prima ancora che giuridico, ma la solidarietà, che non consente di ignorare la sofferenza, non ne elimina le cause. Le sofferenze generate dalle migrazioni si riducono solo se si riducono i flussi migratori. E questi possono calare solo se diminuiscono l'iniquità sociale e l'insostenibilità ambientale che inducono, o costringono, i più indigenti a emigrare dai loro Paesi, in cui non riescono più a ricavare il necessario per vivere. Per chi è consapevole che le attuali migrazioni sono un'esigenza del modo di produzione industriale nella fase storica della globalizzazione, l'accoglienza è solo la prima tappa di un percorso politico che i Paesi di arrivo devono progettare di comune accordo con i Paesi di partenza dei flussi migratori, nella consapevolezza che quello occidentale non può costituire il modello di riferimento per i popoli poveri, perché, pur rappresentando il massimo risultato evolutivo raggiunto dalla storia, ha iniziato una rapida parabola involutiva, in cui sta trascinando tutta la specie umana.

Storia degli italoamericani

Le Monnier Università

Disponibile in libreria in 3 giorni

48,00 €
Un affresco dell'intera esperienza italoamericana, dagli esploratori del Nuovo Mondo fino alle nuove migrazioni. Non tuttavia solo una storia di emigrazione, di insediamento e delle relazioni secolari che hanno unito i due Paesi. Si parla di Italia e di italiani in America, ma anche dell'America in Italia attraverso i continui scambi di persone, oggetti e immagini veicolate nel corso del tempo attraverso diverse fonti e media. Un volume da leggere tutto insieme per comprendere, attraverso le ricostruzioni dei maggiori storici del settore, l'epopea di quei cinque milioni di italiani che, nell'arco di quasi un secolo e mezzo, ricordando le loro origini, sono diventati diciassette milioni di cittadini americani e una presenza vitale nella cultura globale contemporanea.

L'emigrazione angerese 1870-1940....

Besozzi Luciano
Partegora

Non disponibile

20,00 €
In tempi di caotica immigrazione, non è fuor luogo ricordare l'emigrazione di tanti nostri connazionali negli ultimi decenni del 1800 e i primi del 1900. Il libro racconta l'emigrazione dal borgo di Angera e dalle sue attuali frazioni, Barzola e Capronno. Nella prima parte del libro vi sono le statistiche sui partenti, sulle destinazioni, sulle professioni esercitate e, più in generale, sulla vita delle famiglie emigrate e i contatti tenuti con i parenti nei paesi d'origine. Nella seconda parte vi sono le notizie raccolte sulle persone emigrate e molte fotografie fornite dalle famiglie angeresi in occasione di una mostra nel 2008. Infine, in una terza parte vi è una piccola documentazione fotografica sulla California degli anni 1900-1904 fatta da un emigrato ritornato poi al paese, e la storia del Fly Trap Restaurant di San Francisco che costituì un punto di appoggio per moltissimi emigrati.

Luigi Ottani. Lo avete fatto a me

Edizioni Artestampa

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,00 €
Catalogo della mostrainstallazione "Lo avete fatto a me", Festivalfilosofia Persona 2019. "I ragazzi africani che abbiamo conosciuto e con i quali siamo entrati in relazione ci insegnano che la loro storia è quasi sempre tragicamente legata al capolinea Libia. una volta arrivati lì si è spacciati e non si ha alcuna possibilità di tornare indietro. Quasi nessuno di loro aveva in mente di emigrare in Italia. L'Italia è divenuta per molti di loro l'unica probabile via d'uscita dall'inferno. La questione migranti è purtroppo dannata perché ha occupato completamente l'arena della quotidianità politica. I gladiatori che ne discutono sono spesso inadeguati per affrontare e cercare di gestire una situazione così delicata, fragile e arricchente".

Migrazioni. Percorsi interdisciplinari

Mancini
Mimesis

Disponibile in libreria in 3 giorni

35,00 €
Il volume nasce dall'esigenza di un confronto a più voci sul tema delle migrazioni. Al fine di dare conto della complessità della questione, il volume si articola in tre sezioni tematiche, che rispondono ad altrettanti itinerari interdisciplinari: Corpi/Spazi/Identità; Sguardi/Rappresentazioni/Discorsi; Frontiere/Erranze/Attraversamenti. L'obiettivo è riflettere a più voci sulle migrazioni e offrire strumenti adeguati e completi che tengano conto della multidimensionalità del fenomeno. L'interdisciplinarietà - frutto dell'incontro tra le diverse discipline e prospettive scientifiche - è l'approccio scelto per fornire un punto di vista accurato e consapevole sui temi trattati. In questa prospettiva, il testo raccoglie saggi inediti di studiose e studiosi afferenti a diverse aree disciplinari: sociologia, linguistica, letteratura, demografia, storia, psicologia, islamologia, e spazia dalle determinanti e dalle dinamiche dei flussi migratori all'impatto delle migrazioni sui contesti di partenza e di arrivo, alle strategie di integrazione, alle resistenze istituzionali e alle soggettività migranti.

L'ostilit? verso l'immigrazione. La...

Levi Eugenio
Rubbettino

Non disponibile

15,00 €
Il saggio dei tre giovani ricercatori indaga con approccio interdisciplinare le molteplici ragioni per cui si puessere ostili nei confronti dell'immigrazione. La lente d'osservazione del fenomeno il modo in cui i partiti politici e l'informazione affrontano il tema immigrazione, ossia il suo framing, e come questo influisce sulla percezione delle persone. Ne emerge un quadro sfaccettato, in cui, a fronte di una politica deresponsabilizzata che a oggi ha fallito l'obbiettivo dell'integrazione scolastica e lavorativa degli immigrati, acquista particolare rilevanza un frame "noi vs. loro" proposto dalle forze politiche anti-immigrazione, nutrito in gran parte dalla sfiducia verso i politici e verso l'Unione Europea e dal senso di insicurezza delle persone.

Ospiti & ospiti. Riflessioni di un...

Markaris Petros
New Press

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
il libro tocca una serie di argomenti che ha particolarmente cari e che sono di stretta attualità - le minoranze etniche; il rapporto con la città; il senso, il ruolo del romanzo poliziesco nella letteratura e nella società moderna e gli stilemi che lo rendono diverso da cultura a cultura; il problema dell'immigrazione oggi - e lo fa partendo da un dato autobiografico, da un confronto con la sua stessa esperienza, offrendoci anche l'occasione per dare un'occhiata al suo laboratorio.

Migranti

Angeloni Stefano
Aracne

Non disponibile

8,00 €
Le analisi contenute nel volume pongono le proprie basi nel riconoscimento dell'importanza del fenomeno delle migrazioni e delle responsabilità dell'Occidente. In questa situazione occorre operare per costruire un insieme di regole condivisibili, relative all'ambito della politica atte a consentire una convivenza pacifica nelle nostre società multiculturali. Per giungere a definire queste norme, tali da poter ottenere il consenso di tutti, si può procedere sulla strada del dialogo, come descritto da Habermas. Questa scelta, però, non significa abbandonare la prospettiva rivoluzionaria non violenta.

Fortezza Europa. Breve storia delle...

Bontempelli Sergio
Helicon

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
Muri, frontiere e respingimenti caratterizzano da molti anni le politiche migratorie dei paesi del Vecchio Continente. Come e quando sono nate queste politiche? A quali interessi hanno risposto, o hanno cercato di rispondere? Il libro ricostruisce brevemente la storia del dibattito europeo sull'immigrazione, e sfata alcuni miti molto diffusi nel senso comune. Non è vero, ad esempio, che l'apertura delle frontiere provoca flussi «incontrollabili» di migranti: l'esperienza storica dimostra che, in alcuni casi, scelte più «liberali» hanno contribuito addirittura a ridurre gli arrivi.

Il profumo del fiume. Storie di...

Tagliati Massimo
Effatà

Non disponibile

12,00 €
L'idea del racconto nasce dal desiderio di fare un confronto tra l'immigrazione di allora, spesso silenziosa, e quella di oggi, urlata e manipolata da social e media televisivi. Soprattutto, volevo lasciare un ricordo della vita campagnola degli anni '60-'70. Per questo, dopo aver riflettuto a lungo su quale fosse la giusta copertina per il libro, ho pensato a due immagini a me care: una piccola barca sul Po e, sul retro, pane e salame, un piatto in cui tutti i veneti si possono identificare, da condividere in compagnia facendo due chiacchiere e un po' di "filò"...

Il profumo del fiume. Storie di...

Tagliati Massimo
Effatà

Non disponibile

12,00 €
L'idea del racconto nasce dal desiderio di fare un confronto tra l'immigrazione di allora, spesso silenziosa, e quella di oggi, urlata e manipolata da social e media televisivi. Soprattutto, volevo lasciare un ricordo della vita campagnola degli anni '60-'70. Per questo, dopo aver riflettuto a lungo su quale fosse la giusta copertina per il libro, ho pensato a due immagini a me care: una piccola barca sul Po e, sul retro, pane e salame, un piatto in cui tutti i veneti si possono identificare, da condividere in compagnia facendo due chiacchiere e un po' di "filò"...

Il profumo del fiume. Storie di...

Tagliati Massimo
Effatà

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
L'idea del racconto nasce dal desiderio di fare un confronto tra l'immigrazione di allora, spesso silenziosa, e quella di oggi, urlata e manipolata da social e media televisivi. Soprattutto, volevo lasciare un ricordo della vita campagnola degli anni '60-'70. Per questo, dopo aver riflettuto a lungo su quale fosse la giusta copertina per il libro, ho pensato a due immagini a me care: una piccola barca sul Po e, sul retro, pane e salame, un piatto in cui tutti i veneti si possono identificare, da condividere in compagnia facendo due chiacchiere e un po' di "filò"...

La politica dell'immigrazione in...

Romagnoli Gian Cesare
Franco Angeli

Disponibile in libreria in 10 giorni

27,00 €
Il volume raccoglie alcuni saggi sulla politica dell'immigrazione in Italia e in Europa. I temi principali della ricerca riguardano il côté demografico, i risultati attesi dalle politiche di sviluppo nei paesi di origine dei flussi migratori, gli effetti economici netti dell'immigrazione nei paesi di destinazione, con particolare riguardo all'Italia, le politiche attuate finora in Italia e in Europa. Conclude la ricerca una riflessione sul ruolo della cultura nelle politiche di integrazione degli immigrati.

Salvarsi insieme. Storia di una...

Sciurba Alessandra
Ponte alle Grazie

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
Nel luglio del 2019 la barca a vela Alex,di Mediterranea Saving Humans, ha soccorso cinquantanove persone in un tratto del Mediterraneo controllato dalla Libia. Nel periodo di maggiore criminalizzazione del salvataggio in mare da parte delle navi della societcivile, gli undici membri del suo equipaggio hanno sfidato il divieto di solidariete la proclamata chiusura dei porti italiani per portare al sicuro decine di donne, bambini e uomini in fuga dalle bombe e dalle torture. Questo libro la storia di quel salvataggio dalla prospettiva di chi l'ha vissuto: a bordo di un'imbarcazione di 18 metri, nell'abbandono delle istituzioni dei governi europei, settanta persone diventano una comunitcapace di salvarsi insieme. Una storia di vita e amore, che si oppone alle paure e all'irrazionalit Un inno alla tenerezza per la condizione umana che affronta uno dei temi fondamentali del nostro tempo, rivelandone le strumentalizzazioni e raccontando nel dettaglio le politiche e le violazioni dei diritti umani che hanno reso il Mediterraneo un cimitero e un deserto. La vita sta da una parte, la morte dall'altra. L'umanitpuancora scegliere. Le navi della societcivile, e a volte anche le barche a vela, le indicano la strada.

Effetto serra, effetto guerra. Il...

Mastrojeni Grammenos
Chiarelettere

Disponibile in libreria

15,00 €
Continue ondate migratorie aprono scenari a cui non eravamo preparati, e paiono il preludio a esodi di interi popoli. Le aree dove questi sommovimenti si originano hanno tutte qualcosa in comune: il clima che cambia, il deserto che avanza e che sottrae terreno alle colture mettendo in ginocchio le economie locali. "A tre anni dalla prima edizione di questo libro" osservano gli autori nella nuova introduzione "per noi una magra consolazione trovare conferma delle dinamiche preoccupanti su cui avevamo cercato di attirare l'attenzione". Il cambiamento climatico contribuisce al disagio e all'aumento della povertdi intere popolazioni, esposte pifacilmente ai richiami del terrorismo e del fanatismo. In tutto questo, l'Italia in prima linea: lo sanno bene a Lampedusa. Un climatologo e un diplomatico - coslontani, cosvicini - hanno preso la penna giungendo alle stesse conclusioni: se abbandoniamo i pipoveri al loro destino non solo facciamo finta di non capire ciche ci insegnano la moderna scienza del clima e l'analisi geopolitica - che siamo tutti sulla stessa barca e che i problemi sono interconnessi e hanno una dinamica globale -, ma lasciamo crescere un bubbone di conflittualitche prima o poi raggiungeranche noi; i primi migranti del clima lo sanno bene. Prendere coscienza dei rischi di un clima impazzito pufavorire un'operazione di pace, integrazione e giustizia di portata inedita.

Al lavoro! Ritratti di richiedenti...

Libraccio Editore

Non disponibile

19,90 €
L'arrivo dei migranti sulle coste italiane è da tempo al centro del dibattito pubblico e politico. Meno affrontate sono le questioni che riguardano la loro vita nei mesi e negli anni successivi all'approdo. Avanzata la richiesta di protezione internazionale, per i migranti inizia una lunga attesa, in cui la dimensione lavorativa riveste un'importanza fondamentale: l'ottenimento di un impiego costituisce infatti il primo passo per immaginare e costruire una nuova vita, per dare senso al viaggio compiuto. Il volume - a cura di Cooperativa Sociale POP, Marta Bettinelli, Giuseppe Filotico, con fotografie di Enrico Mascheroni - affronta la relazione tra richiedenti asilo e mondo del lavoro attraverso un reportage fotografico e una serie di interviste condotte con un approccio etno-antropologico. Laddove i ritratti, con la loro immediatezza, permettono di incontrare sguardi altrimenti nascosti, i racconti dei migranti consentono di cogliere il loro punto di vista e di entrare nel loro vissuto quotidiano, fatto di aspettative e delusioni, di fatica ed entusiasmo.