Storia dell'Africa

Active filters

Breve storia del Sudafrica

Hagemann
Il Mulino

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Fin da quando l'olandese Jan van Riebeeck sbarcò nel 1652 nella Baia della Tavola, presso la penisola del Capo, dando così avvio alla colonizzazione europea del subcontinente africano, la storia del Sudafrica è stata la storia di una lotta secolare tra neri e bianchi per la conquista della terra e del potere politico. Il libro racconta con chiarezza le vicende del paese dall'epoca preistorica, attraverso la guerra boera e la politica dell'apartheid, fino alla rivoluzione pacifica, alla presidenza di Mandela e ai problemi del giovane Sudafrica sotto i suoi successori, Thabo Mbeki, Jacob Zuma e Cyril Ramaphosa.

Quanto l'Europa deve restituire...

Il Campano

Non disponibile

13,00 €
Gli autori, dopo aver tracciato un quadro aggiornato e particolareggiato, da un punto di vista economico, storico e culturale dell'Africa nel colonialismo, nel neo-colonialismo e nei rapporti attuali con l'Europa, abbozzano una sorta di "Processo di Norimberga" dei misfatti europei nei secoli, arrivando a "tirare le somme" di quanto l'Europa deve restituire al continente nero. Una cifra enorme, ma realistica, fondata e perfino prudente, quantificata in oltre 70.000 miliardi di euro: se gli africani ottenessero questo risarcimento (è questa la "parola chiave" del libro), avrebbero diritto almeno a 70.000 euro ognuno, uomo, donna, bambino, vecchio. La vita cambierebbe per tutti, per gli africani per primi, ma anche per gli europei e per un mondo che ha fatto finora dell'ingiustizia e della sopraffazione la sua linea guida. La tratta degli schiavi, la colonizzazione storica, lo scambio ineguale di merci a prezzi fissati dagli europei, i genocidi di interi popoli inermi o resistenti, fino all'emigrazione forzata, un vero espianto degli organismi migliori (più giovani e forti) dal tessuto sociale africano: sono questi i principali crimini che vanno risarciti all'Africa, un continente ricchissimo di risorse umane e naturali che è stato ridotto nell'estrema povertà dall'aggressione europea e dal neoliberismo, recentemente dall'indebitamento e dalla militarizzazione. Un libro per chi vuole reagire all'ondata razzista e xenofoba montante con la ragione e moltissime ragioni.

Misterioso Egitto. 101 cose che...

Manzo Luigi
Sandit Libri

Disponibile in libreria in 3 giorni

19,90 €
Il presente testo raccoglie numerose curiosità e aneddoti sulla storia di questa grande civiltà. Oggi nonostante la mole di testi scritti, non si sa molto, soprattutto sulla costruzione delle piramidi e la finalità di molti templi (alcuni veri e propri osservatori astronomici). Dalla misteriosa "lampada" di Denderah, fino al sarcofago rituale della Grande Piramide, un viaggio attraverso nel passato, curiosando tra i monumenti e le tombe dell'Egitto dei faraoni.

I pellegrinaggi dalle mille...

Martellozzo Franco
Bertato Ars et Religio

Non disponibile

17,00 €
"Lo chef de terre, l'officiante della tradizione tradizionale, si siede accanto a me e mi confida che per lui quest'incontro riveste un'importanza capitale. Mi dice che bisogna unirsi se si vogliono aiutare le nuove generazioni alla deriva: 'solamente uniti possiamo salvare il paese dal'inevitabile decadenza'."

Le idee non si possono uccidere....

Verna Fabio
Red Star Press

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,00 €
Viene ricordato come il "Guevara africano", ma in realtà poche personalità possono rappresentare la stagione delle rivolte contro i regimi coloniali animate dai popoli oppressi di tutto il mondo come Thomas Sankara. Ufficiale di carriera, "Tom Sank", come veniva chiamato affettuosamente, abbraccia il marxismo-leninismo già negli anni della sua formazione e, tornato nel suo Paese natale, il Burkina Faso (era nato nel villaggio di Yago nel 1949), forma insieme ad altri soldati ribelli il Gruppo degli Ufficiali Comunisti: l'organizzazione segreta a partire dalla quale, dopo aver conosciuto l'arresto e il carcere, guadagnò la popolarità che gli valse la nomina a primo ministro e, a partire dal 1983, la presidenza del Burkina Faso. Lo stesso nome "Burkina Faso", scelto per rinominare quello che era l'Alto Volta degli ex dominatori francesi, significò da quel momento in poi "terra degli uomini integri", come integra fu l'intera esistenza di Sankara: un presidente senza alcuna prebenda né scorta, capace di presentarsi alle riunioni in bicicletta e di rigettare qualunque privilegio tipico dei politici. «Guai a prendere in giro il popolo», questa era l'unica preoccupazione di Sankara: un vero e proprio manifesto antimperialista che il giovanissimo presidente burkinabe, assassinato il 15 ottobre del 1987, diffuse in ogni angolo della Terra, attaccando gli interessi criminali delle grandi imprese multinazionali e il razzismo promosso dai corrotti governi occidentali.

Popoli dell'Africa. Storia di un...

Iliffe John
Mondadori Bruno

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,00 €
Culla dell'umanit terra immensa e ostile coperta da savane, foreste e deserti, territorio di conquista per gli uomini primitivi prima e per i colonizzatori europei poi, l'Africa il continente antichissimo in cui ha inizio la storia del mondo. Gli africani furono i primi uomini a sfidare la natura e l'ignoto, veri e propri pionieri che esplorarono terre sconosciute e costruirono, in mezzo a distese sconfinate e poco fertili, societstabili in grado di produrre cibo per la propria sopravvivenza. Quella africana una storia difficile e straordinaria, nel corso della quale il continente rimasto a lungo in condizioni di isolamento e sottopopolazione, che ne hanno plasmato le istituzioni sociali, economiche e politiche, costrette a fronteggiare senza sosta la scarsite la dispersione di risorse territoriali e umane. Successivamente, la pacificazione intervenuta in epoca coloniale, la rivoluzione sanitaria e le innovazioni del XX secolo hanno favorito uno sviluppo della popolazione, fino al punto di generare una delle crescite demografiche pirapide della storia mondiale che, malgrado carestie ed epidemie, resta ancora oggi elevata. Dalle origini del genere umano alla tratta degli schiavi, dallo sfruttamento coloniale alI'epidemia di AIDS, Iliffe ripercorre la saga del passato africano, esaminandone i principali mutamenti storici attraverso il filo rosso della sua storia demografica.

Breve storia dell'Africa

Coquery Vidrovitch Catherine
Il Mulino

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
L'Africa sub-sahariana è la culla dell'umanità ma della sua storia conosciamo più che altro dei grandi luoghi comuni, che rimandano l'immagine esclusiva di un continente subalterno, condannato all'arretratezza. Dalla preistoria alla colonizzazione, alla di

Un nero nei tribunali dei bianchi

Mandela Nelson
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

7,50 €
Nell'agosto 1962, dopo mesi di clandestinità e dopo aver partecipato alla conferenza pan-africana ad Addis Abeba, Mandela viene arrestato. Le accuse imputate al leader dell African National Congress sono due: aver incitato i lavoratori allo sciopero e aver lasciato il Paese senza passaporto. Durante il processo, Mandela rivolge un vero e proprio atto di accusa contro il governo segregazionista, rivendicando la necessità di seguire la propria coscienza anche se questa si scontra con le leggi dello Stato. Il discorso proposto in questo libro, autodifesa pronunciata in un'udienza pubblica, è dunque una dichiarazione di "odio" verso il sistema dell'apartheid, ma anche un piccolo capolavoro di arte oratoria, tanto abile quanto appassionato, che ricostruisce le ragioni della strategia dell'African National Congress e il fermento dei popoli africani all'alba degli anni Sessanta. Nelle parole di Mandela non rivive soltanto la realtà del dominio bianco in Sudafrica, ma anche il valore ideale di una lotta che ha superato i confini nazionali diventando presa di coscienza per tutti gli uomini liberi del mondo.

Ho visto e non posso tacere

Locati Giuseppe
Corponove

Disponibile in libreria in 3 giorni

25,00 €
Padre Giuseppe (Pino) Locati, missionario, racconta i 1337 giorni vissuti con 170000 sfollati nell'Est Congo (13 ott. 2012-13 mag. 2016), sconvolto da una lunga guerra sotterranea a causa dei "minerali di sangue", dell'avidità dei regimi congolesi (da Mobuto a Kabila), della cupidigia dei governi africani frontalieri, della brama dell'U.E., degli USA e delle società multinazionali. Non ha confine politico, né limite geografico lo sfruttamento dei preziosi "minerali di sangue". Sette milioni i morti dovuti a questa guerra. Un'immane tragedia, un olocausto, un femminicidio silenzioso (due milioni di donne violentate), il peggior disastro umanitario dopo la seconda guerra mondiale. Il Mupadiri ha vissuto le situazioni disperate degli sfollati congolesi accampati intorno a Goma incontrando, anziani e bambini disabili, donne violentate e ragazze madri, malati di Aids, scolari senza scuola, uomini senza lavoro, descrivendo amaramente la loro "morte annunciata". Lo Stato assente, la Chiesa locale in difficoltà e talvolta trincerata dietro le sue sicurezze. Quattro anni di lotta per gli ultimi, servo dell'umanità perdente, diventando egli stesso perdente, ma forse vincitore davanti a Dio.

Globalizzazione e conflitti. Un...

Sawandji João Josefino António
Aracne

Non disponibile

18,00 €
L'opera consiste in uno studio incentrato sull'Africa subsahariana e sul fenomeno della globalizzazione che l'ha interessata. A partire da un dettagliato excursus storico, inizia quindi un viaggio nella storia africana che, cominciando dagli albori e attraversando varie epoche come quella coloniale, arriva fino all'urbanesimo e all'attualità, tra conflitti, guerre e catastrofi. Il lettore avrà l'opportunità di approfondire molte questioni che ancora oggi sono poco conosciute dal grande pubblico, trovandosi stimolato a riflettere non solo su quanto accaduto nel passato, ma anche e soprattutto su quanto il mondo occidentale sia profondamente implicato nell'attuale condizione dell'Africa subsahariana.

Guerra ed emergenza nei paesi in...

Universitalia

Non disponibile

14,00 €
Prima che arrivassero gli europei, nell'Africa subsahariana si erano sviluppate delle entità statuali, ma assai diverse rispetto al modello dello Stato moderno europeo. Di questo, però, i conquistatori sapevano poco o nulla. Fino all'Ottocento, a causa delle malattie e di altri pericoli, essi si erano limitati a stabilire degli insediamenti costieri, trattando con intermediari per il traffico degli schiavi e altre attività commerciali. Con l'Ottocento si ebbe la storia avventurosa delle esplorazioni geografiche, preludio alla spartizione territoriale fra le potenze europee. Ma anche in questa fase gli europei non si preoccuparono di capire a fondo le realtà politiche, sociali e culturali che avevano di fronte, spesso complesse e frutto di una evoluzione plurisecolare. Le società africane tradizionali avevano raggiunto in alcuni casi un buon livello di centralizzazione del potere, costituendosi in regni o principati. Il più delle volte, tuttavia, sussisteva un alto grado di decentramento, fino alla condizione delle società completamente "acefale", cioè accomunate da determinati tratti, relazioni e consuetudini.

El faraón Akhenatón entre la...

Lovelli Giampiero
Libellula Edizioni

Non disponibile

18,00 €
Questo libro, dedicato ad Akhenaton, il faraone che più si presta a contrastanti interpretazioni, desidera essere un lavoro esemplare che indaga sulla relazione esistente fra storia e fantasticherie, fra scienza e inventiva. Desidera pure prospettare un metodo di analisi e di critica che è nella maniera più assoluta indispensabile nell'epoca presente per far fronte alla proliferazione di fonti nelle quali il certo e il sicuro si confondono in modo inestricabile con l'immaginario e il falso. Solamente l'abilità di distinguere riesce a preservare la cultura moderna dal grande errore di agire sulla base di fonti che non danno garanzie di serietà, eppure nella condizione di dar vita a mostri.

Stato e società in Egitto e...

Aiep

Non disponibile

13,00 €
La rivista "Afriche e Orienti" è nata nella primavera 1999 per iniziativa di un gruppo di studiosi e ricercatori riuniti nell'Associazione "Afriche e Orienti". La rivista, che esce trimestralmente, si propone come strumento di conoscenza e di analisi della realtà contemporanea dell'Africa, del Mediterraneo e del Vicino e Medio Oriente e di temi quali l'immigrazione, lo sviluppo, la cooperazione, la multiculturalità e i diritti umani. Si rivolge ad un vasto pubblico non solo di specialisti e studiosi ma anche di studenti, insegnanti, operatori dello sviluppo e dell'associazionismo, giornalisti e funzionari di istituzioni pubbliche. Oltre a dare spazio alla più recente ricerca italiana, "Afriche e Orienti" pubblica numerosi contributi stranieri, provenienti sia dai paesi d'interesse della rivista, sia da centri studi e università europee ed americane.

La questione della terra in...

Pellizzoli R.
Aiep

Non disponibile

13,00 €
La rivista "Afriche e Orienti" è nata nella primavera 1999 per iniziativa di un gruppo di studiosi e ricercatori riuniti nell'Associazione "Afriche e Orienti". La rivista, che esce trimestralmente, si propone come strumento di conoscenza e di analisi della realtà contemporanea dell'Africa, del Mediterraneo e del Vicino e Medio Oriente e di temi quali l'immigrazione, lo sviluppo, la cooperazione, la multiculturalità e i diritti umani. Si rivolge ad un vasto pubblico non solo di specialisti e studiosi ma anche di studenti, insegnanti, operatori dello sviluppo e dell'associazionismo, giornalisti e funzionari di istituzioni pubbliche. Oltre a dare spazio alla più recente ricerca italiana, "Afriche e Orienti" pubblica numerosi contributi stranieri, provenienti sia dai paesi d'interesse della rivista, sia da centri studi e università europee ed americane.

Africa at the Crossroads. Ediz....

Pelizzo Riccardo
Prospero Editore

Disponibile in libreria in 3 giorni

9,90 €
Tourism industry has experienced a massive growth at the global level over the past two decades. The growth of the tourism sector has been faster in Africa than in the world as a whole. Given its rapid growth and its increasing importance, scholars, practitioners, policy makers, and tourism professionals have started paying increasing attention to Africa. This book seeks to provide yet another opportunity for Africa's tourism sector to be better understood particularly in the context of how it can aid development and reduce inequality.

Marocco. Il regno del dialogo

Pföstl E.
Bordeaux

Non disponibile

18,00 €
Nel dicembre 2010 il Nordafrica e il Vicino Oriente vengono investiti dalla cosiddetta "primavera araba", ma mentre Paesi come Egitto, Tunisia e Libia avviano una fase di transizione costituente, il Regno del Marocco coglie l'opportunità delle prime tensioni per continuare il proprio percorso riformistico-democratico e consolidarlo. Quali sono stati i trend e le dinamiche interne di questo percorso? E quali le ripercussioni nel contesto internazionale? In sei saggi di altrettanti studiosi dell'area Nordafricana un'analisi attenta e puntuale del percorso riformistico e democratico intrapreso dal Regno del Marocco negli ultimi decenni.

Costa d'Avorio. Politica afrocratica

Kouadio Komenan Ferdinand
I Libri di Emil

Non disponibile

16,00 €
Politici e giornalisti afro-specialisti non parlano mai dell'Africa a prescindere dalla fame, dall'Aids e dalla guerra. Ma sulle vere ragioni del letargo del continente nero c'è un silenzio reo e un vuoto vergognoso. Spetta quindi agli africani fare luce sulle cause del male dell'Africa. L'autore di questo libro racconta la Costa d'Avorio nella sua evoluzione storico-politica, sin dai primi contatti con la Francia. La miseria è la conseguenza della politica di sciacallaggio, della colonizzazione umiliante e alienante, dell'indipendenza neo-colonialista e della globalizzazione di sfruttamento unilaterale, nonché delle malversazioni economiche dei dirigenti africani. Constatando l'inadeguatezza delle politiche prêt-à-porter dell'Occidente, l'autore propone come nuovo paradigma l'integrazione africana e un sistema genuino di governo made in Africa: l'afrocrazia.

Una donna chiamata Africa

Tassi Sara
Midgard

Non disponibile

14,00 €
Una donna violata e distesa inerme sul Mediterraneo l'hanno definita; una vecchia stanca e incapace di camminare, un continente da compatire ed aiutare. Ma è veramente questa l'anima profonda della "più donna" fra i continenti? "Lei" non vuole essere compatita, come ogni altra donna vuole solo essere scoperta e capita: perché allora non ascoltarla? Perché non ricordare lo splendore di una Cartagine, la determinazione di un Selassiè, perché non chiudere gli occhi e lasciarsi cullare dal grido della iena, dall'immensità della notte, dall'iterarsi infinito del deserto.

L'impero breve. Vita e opere degli...

Di Lalla Fabrizio
Solfanelli

Disponibile in libreria in 5 giorni

30,00 €
L'avventura dell'Italia fascista in Africa fu l'ultima delle imprese coloniali; un'aggressione contro genti di antica civiltà in un periodo in cui già le élites dei popoli soggiogati d'Africa e d'Asia avevano iniziato il loro cammino verso l'indipendenza. Determinò una scia di eventi dolorosi per i nativi come la dura repressione con le stragi che l'accompagnarono, l'esclusione dalla vita istituzionale e il razzismo codificato. Ebbe, inoltre, conseguenze negative per l'Italia sotto diversi punti di vista. Questi elementi sono chiaramente evidenziati dall'autore e rappresentano la cornice della sua minuziosa indagine sui nostri coloni che operarono in quelle terre nel breve periodo dell'occupazione.

Eritrea, avanguardia di un'Africa...

Bovo Filippo
Anteo (Cavriago)

Non disponibile

17,00 €
Dell'Eritrea, di questo giovane e promettente paese, caratterizzato da una storia tanto gloriosa quanto antica, si parla sempre poco, troppo poco. "Eritrea - Avanguardia di un'Africa nuova" cerca proprio di colmare questa lacuna, raccontandoci le innumerev