Socialismo e ideologie democratiche di sinistra

Filtri attivi

Craxi. Una vita, un'era politica

Pini Massimo
Mondadori 2020

Disp. in libreria

17,00 €
Ago della bilancia nella formazione dei governi di coalizione con la DC, decisionista nella risoluzione dei conflitti istituzionali e di politica estera, Bettino Craxi stato uno degli uomini piinfluenti nell'Italia degli anni Ottanta del '900: gli anni del rilancio economico, dell'inflazione ai minimi storici e del nuovo protagonismo dell'Italia nel mondo, ma anche dell'aggrovigliarsi delle contraddizioni che porteranno alla fine della Prima repubblica. In questa documentata biografia Massimo Pini, uno dei suoi pistretti collaboratori, ricostruisce le tappe principali della vita e della carriera politica del leader socialista. Dalle pagine di Pini emerge l'affresco di quasi cinquant'anni di storia italiana, in cui la vicenda personale di Bettino Craxi si lega a quella di un'intera nazione.

Dalla parte del torto. Per la...

Montanari Tomaso
Chiarelettere 2020

Disp. in libreria

15,00 €
il paradosso della nostra epoca: non si punon essere contro se si ama davvero la vita. Quanto pigrande il nostro amore per gli uomini e per le cose belle di questo mondo, tanto pigrande il desiderio di cambiarlo, il mondo. Perchquesto sistema sociale ed economico non picompatibile con i di-ritti umani. Con l'esistenza stessa dell'uomo su questo pianeta. Ci vuole il coraggio di vederlo, e di dirlo. Un coraggio che avevamo, e che abbiamo perduto quando ci siamo fatti convincere che diventare adulti significa accettare il mondo coscom' Il piccolo libro che state per leggere l'invito a una ribellione intellettuale ed emotiva: un invito a liberare la parte di noi che rimasta fedele alle aspirazioni, alle convinzioni, all'etica di quando eravamo bambini. L'obiettivo di una sinistra che voglia cambiare il mondo non il potere sulla societ ma il potere nella societ il potere, dato a tutte e tutti, di salvare la propria vita dal do-minio del mercato. Il potere nei luoghi di lavoro, nelle lotte per le donne, per la difesa dell'ambiente, il potere della conoscenza e del pensiero critico aperto a tutti.

Contro l'onda che sale. Perch? le...

Borgonovo Francesco
Piemme 2020

Disp. in libreria

15,90 €
evidente che da qualche mese non si parla d'altro. Il movimento delle sardine riuscito in poco tempo a creare una partecipazione incredibile. Ha riempito le piazze, ha convinto persone che si erano allontanate da qualsiasi attivitpolitica e sociale a mobilitarsi. Contro l'odio e il razzismo, contro il sovranismo e il populismo, L'Italia non si Lega, affermano con forza i fondatori. Ingenui, sognatori, sopravvalutati o semplicemente eredi delle oramai vuote forme partitiche? Perchstanno avendo costanto successo? E soprattutto, sono cosnuovi come sembrano? Francesco Borgonovo ne svela le contraddizioni e l'assenza di una vera e propria strategia politica. Il loro protagonismo mediatico nasconde i contenuti, il loro essere contro qualcosa li priva di una proposta reale e coerente, che quello su cui la politica investe, o dovrebbe investire, i suoi sforzi. "Contro l'onda che sale" un pamphlet che, nello smontare pezzo a pezzo la retorica delle sardine e la bolla in cui sono immerse, ci racconta i fallimenti dei progressisti e la superficialitdi un establishment e di una vulgata mainstream ormai decotti e conformisti. Perchil "razzismo" culturale di cui forse inconsapevolmente si fanno promotori non altro che la vecchia superioritmorale millantata da decenni dai partiti di sinistra. E quindi, niente di nuovo sotto il sole. A prescindere dalla trasformazione o dalla fine pio meno gloriosa di questo movimento.

Socialismo tricolore

Accame Giano
Oaks Editrice 2019

Disp. in libreria

18,00 €
Giano Accame ha lavorato sempre per far uscire la Destra dal suo lungo letargo, cercando, sin dagli anni più bui, di costruire un ponte culturale tra gli italiani di buona volontà, al di là delle appartenenze politiche e delle convenienze personali. "Socialismo tricolore" è il risultato più riuscito del tentativo di andare oltre la destra e la sinistra, in un quadro politico che vede affermarsi un nuovo, temibile nemico: il "potere del denaro". Prefazione di Giorgio Galli.

La famiglia F.

Foa Anna
Laterza 2018

Disp. in libreria

16,00 €
La storia della sinistra italiana è anche una storia di famiglia. È il caso della famiglia Foa, dai nonni al padre Vittorio e alla madre Lisa, fino ai figli Anna, Renzo e Bettina. Una famiglia in cui la passione politica e l'impegno civile si sono intrecciati così fortemente con lo svolgimento della vita quotidiana da educare e governare anche le relazioni, i sentimenti. Si aprono vecchie scatole con dentro foto e carte di famiglia: un trasloco può far riemergere il passato di tante vite. È quello che è successo ad Anna Foa. Storie di bisnonni, prozii e cugini, fino a quelle dei genitori, Vittorio e Lisa, ricordi a lungo accantonati. Avvocati mazziniani e 'internazionalisti', 'suffragette' e rabbini lasciano il passo ai primi socialisti, agli antifascisti di Giustizia e Libertà, ai comunisti. Come sfogliando un vecchio album, vediamo rievocati il fascismo, il carcere, la Resistenza, la Shoah, il dopoguerra, il 1968, gli anni di piombo, l'impegno di Lisa in Lotta Continua, il suo anticonformismo, la lunga saggia vecchiaia di Vittorio. Come in ogni storia di famiglia, le case sono centrali: le stanze delle case di vacanza, quelle dei nonni disperse per la Penisola, quelle dei genitori frequentate da amici d'eccezione. E poi il racconto dei luoghi e le città: Torino, la Valle d'Aosta, Roma, ma anche la Spagna della guerra civile, il Vietnam, l'Africa, la Cina. Quella che si viene a comporre, pagina dopo pagina, è una storia 'intima' della sinistra italiana. I libri che si leggevano, le percezioni politiche, il modo in cui il mondo esterno veniva filtrato da quello familiare. È anche la storia della fine di un'illusione, quella del comunismo, della sua lenta fine. Una storia familiare e autobiografica aperta a tutte quelle remissioni della memoria e a quelle percezioni personali che la rendono dichiaratamente parziale e non definitiva. Un esperimento storiografico condotto "sul vivo" per riscoprire le passioni del Novecento.

Per cosa ci battiamo. Parole...

Foti F. (cur.)
People 2018

Disp. in libreria

7,00 €
Il volume raccoglie alcuni tra i più significativi rappresentanti della new wave sviluppatasi nell'alveo del Partito Democratico statunitense, e lasciare che si presentassero con le loro parole, tramite una selezione dei loro discorsi pubblici rappresentativi del loro stile, del loro linguaggio, delle loro parole d'ordine, delle loro storie. Da figure più radicali come quella di Ilhan Omar ad altre relativamente più moderate come quella di Beto O'Rourke, da esponenti giovani come Alexandria Ocasio-Cortez ad altri di maggiore esperienza come lo stesso Sanders e come Elizabeth Warren, dal Texas a Detroit a New York, queste persone sono tutte accomunate, infatti, dal legame molto profondo con le ragioni del loro impegno. Che si tratti di storie personali, o legate alla realtà del proprio territorio, tutti questi personaggi portano il loro vissuto non tanto come testimonianza della loro vicinanza ai problemi comuni, ma come continuo sprone a non dimenticare per cosa si battono.

Livorno e il PCd'I. Premesse e...

Capitano Olimpia; De Rosa R. (cur.)
Male 2020

In libreria in 10 giorni

20,00 €
Livorno, schietta, fiera, popolare; Livorno la cittrossa. Partendo da questa suggestione l'autrice va oltre il folklore dell'ereditlibertaria livornese e indaga le origini storiche di un'identitculturale spesso travisata, non compresa e resa etichetta. Un viaggio minuzioso e dettagliato alla ricerca delle fondamenta che hanno dato sostanza e concretezza all'anima di una citt Prefazione di Marco Rizzo.

Dal partito comunista al partito...

De Lucia Dario
Imprimatur 2019

In libreria in 10 giorni

14,50 €
Questo libro non parla di politica, ma di come è organizzata la politica. Tutti noi discutiamo, ogni giorno, di fatti di cronaca politica e dei suoi attori, i politici, spesso non riuscendo a capire i passaggi e il linguaggio che sta dietro a una decisione o a un posizionamento del leader di turno. Quindi, come sono organizzati i partiti? In particolare come funziona il Partito democratico? Perché ha scelto le primarie come metodo di selezione della classe dirigente? Quali sono i compiti di un Segretario, di una assemblea o di un direttivo? Perché le correnti sono così importanti? Questo elaborato prova a dare delle risposte, senza dimenticare la storia che ha portato a quelle scelte. Una lettura completa e critica sull'organizzazione e sui mutamenti dei partiti, grazie soprattutto alle interviste a Massimo D'Alema, Pier Luigi Bersani, Sergio Lo Giudice, Antonio Bernardi e Giuseppe Civati. Questo è il libro che ogni Segretario di circolo, ogni dirigente politico o aspirante tale, ogni giornalista di cronaca politica, ogni studente di scienze politiche dovrebbe leggere per capire come funziona davvero il Pd e la sua storia. Questo libro è l'inizio di un viaggio in cui tutti sono protagonisti per confrontarsi sulla migliore organizzazione e sulla migliore politica non solo per il Partito democratico ma per tutto il centrosinistra. Attraverso il blog darioreggio.it è possibile inviare spunti, note o riflessioni sui temi proposti.

La fine di un modello. L'Umbria, la...

Micropolis; Calistri F. (cur.); Covino R. (cur.)
Il Formichiere 2019

In libreria in 10 giorni

10,00 €
"[...] il sistema politico che ruotava intorno al centrosinistra, e segnatamente intorno al Pd, non è oggi più riproducibile o riformabile, la cura - la vittoria del centro destra - si configura peggiore della malattia. Tutto depone, infatti, a favore di una persistenza del protagonismo delle forze della rendita, di quel blocco sociale rappresentato da imprenditori legati al ciclo edilizio e dei lavori pubblici, alle public utility, dalla burocrazia dello Stato, della Regione, degli Enti locali, della sanità, dall'Università, dalle cooperative sociali, ecc., ieri base di consenso del centro sinistra e nel futuro destinato a raccogliersi intorno alla destra. Contemporaneamente si diffondono i miasmi di una ideologia nazionalista e xenofoba che ripropone, senza vergogna, stereotipi autoritari e fascisti. Occorre, allora, per la sinistra cambiare strada, riprendendo a riflettere e a discutere..."

Alfonso Leonetti nel socialismo e...

Mastrolillo Gabriele
Cacucci 2018

In libreria in 10 giorni

25,00 €
Alfonso Leonetti (Andria, 13 settembre 1895-Roma, 26 dicembre 1984) ha ricoperto un ruolo rilevante all'interno del comunismo italiano e internazionale: fu redattore capo de "l'Ordine Nuovo", direttore "esterno" de "Il Lavoratore" e primo direttore unico de "L'Unità"; membro del Comitato Centrale e dell'Ufficio Politico del Partito Comunista d'Italia e responsabile del settore di Agitazione e Propaganda del partito; dirigente della Nuova Opposizione Italiana e membro del Segretariato Internazionale dell'Opposizione di Sinistra Internazionale guidata da Lev Trockij. Nonostante questa sua prestigiosa carriera, la sua attività politica è stata poco approfondita in sede storiografica. Questo libro, invece, grazie all'analisi di documenti d'archivio e della produzione giornalistico - saggistica di Leonetti (qui presentata nella bibliografia più completa esistente), fornisce uno studio dettagliato sulla sua militanza nel PCd'I. Prefazione di Gustavo Corni.

Socialismo. Utopia attiva

Bauman Zygmunt
Castelvecchi 2018

In libreria in 10 giorni

17,50 €
Nel momento, in cui l'ideale socialista viene riscoperto in tutto il mondo, da Bernie Sanders a Jeremy Corbyn, l'analisi di Bauman ritorna di grande attualità. Il filosofo polacco, in un periodo in cui la spinta utopica nata con Babeuf alla fine del Settecento sembrava isterilita tra la crisi delle socialdemocrazie occidentali e il plumbeo autoritarismo del "socialismo reale", ripercorre le tappe dell'impatto che l'utopia socialista ha avuto sullo sviluppo della società moderna. Partendo dalla contrapposizione tra pensiero sociale utopico e positivismo scientifico, Bauman presenta il socialismo come controcultura della società capitalista, esamina le ragioni del fallimento della sua applicazione alla Rivoluzione Russa ed esplora, infine, alcune forme che l'utopia socialista potrebbe assumere nelle società industriali di fine Ventesimo secolo.

Sigaro, politica e libertà

Giachetti Roberto; Gaffuri Alberto M.
Rubbettino 2018

In libreria in 10 giorni

12,00 €
Roberto Giachetti è nato a Roma nel 1961 e ha due figli. Giornalista professionista, ha cominciato a fare politica nei movimenti studenteschi aderendo poi al Partito Radicale in cui ha militato fino al 1989. In quegli anni è stato anche redattore di Radio Radicale. Consigliere circoscrizionale a Roma nelle liste dei Verdi alla fine degli anni Ottanta, dal 1993 al 2001 ha affiancato Francesco Rutelli al Comune di Roma, come capo della Segreteria prima e poi come Capo di Gabinetto gestendo in prima persona le profonde trasformazioni della Capitale, fino al successo del grande Giubileo del 2000. Nel 2001 assume la carica di Segretario della Margherita romana e viene eletto per la prima volta in Parlamento. Segretario d'aula del gruppo del Pd dal 2006 al 2013, nell'ultima legislatura viene eletto Vicepresidente della Camera. Nel marzo 2016 è il candidato del Pd alle elezioni amministrative del Comune di Roma, venendo sconfitto al ballottaggio. Dal 30 maggio 2017 è membro della segreteria nazionale del Partito Democratico, al fianco di Matteo Renzi. Questo libro, nel quale il giornalista Alberto Gaffuri ha raccolto riflessioni e confidenze, traccia il racconto di un'intera vita spesa in una instancabile passione politica. Quella per cui vale la pena.

Il socialismo riformista e la...

Ciuffoletti Zeffiro; De Giorgio A. (cur.)
Il Pozzo di Micene 2018

In libreria in 10 giorni

15,00 €
Un piccolo dossier storico sulle ragioni che condussero al tragico conflitto mondiale, segnate da eventi cruciali come l'attentato di Sarajevo che nel giro di pochi giorni coinvolse cinque dei sei Stati su cui si era basato l'equilibrio continentale. Un'analisi rigorosa sulle classi dirigenti, sul socialismo della II Internazionale, sul mancato rispetto degli impegni contro la guerra. Questo volume, ricco di documenti, ci aiuta a riflettere su un fenomeno come la grande guerra che sconvolse l'Europa e il mondo, davanti al quale il movimento socialista italiano, nonostante i vasti consensi, fu travolto dal mito della rivoluzione e frantumato dalle divisioni, favorendo la reazione e l'ascesa del fascismo.

Lezioni di filosofia politica

Colletti Lucio; Albanese L. (cur.)
Rubbettino 2017

In libreria in 10 giorni

18,00 €
Le "Lezioni di filosofia politica" di Lucio Colletti sono state tenute dall'autore nel 1958 all'Istituto Gramsci di Roma. Esse riflettono sia gli interessi del Colletti studioso di fama internazionale del pensiero marxista, sia le preoccupazioni ei temi vivi nel movimento operaio e più in generale nella sinistra italiana ed europea da poco uscita dalla guerra contro il nazifascismo e subito immersa nella Guerra fredda e nello scontro est-ovest. Vengono qui trattati il giusnaturalismo, Rousseau, Kant, il confronto fra liberalismo e democrazia, le trasformazioni del modo di produzione capitalistico, le trasformazioni dello Stato di diritto liberale. L'ultima lezione affronta anche il tema della rivoluzione, cercando di far emergere il vero pensiero di Lenin per distinguerlo accuratamente dalle interpretazioni "blanquiste". Tema, questo, che tornerà di attualità negli anni di piombo.

Avanti! Un giornale, un'epoca. Con DVD

Intini Ugo
Ponte Sisto 2016

In libreria in 10 giorni

25,00 €
Il quotidiano del partito socialista, l'Avanti!, dal 1896 al 1993, è stato al centro della storia e spesso, più che raccontarla, l'ha fatta. I suoi direttori hanno infatti lasciato una impronta decisiva nelle istituzioni: da Bissolati a Mussolini, Gramsci, Nenni, Pertini e Craxi. I suoi collaboratori l'hanno lasciata nella letteratura, nel cinema, nel teatro e nell'arte. La vita dell'Avanti! viene raccontata ricostruendo anche gli ambienti, l'atmosfera e i caratteri. Una vita straordinariamente avventurosa, fatta di arresti, incendi, sparatorie con morti e feriti, ma anche di momenti esaltanti, come la vittoria nei referendum sulla Repubblica e sul divorzio, festeggiati da Nenni e Fortuna, i loro protagonisti, nella redazione che è stata il motore dei referendum stessi. L'autore, anche lui direttore dell'Avanti!, ha frequentato i suoi predecessori della seconda metà del '900. Aggiunge perciò alla ricostruzione storica aneddoti, particolari e testimonianze dirette, spesso inedite e destinate a far discutere. Specialmente in occasione del 120° anniversario del partito socialista, che si celebra nel 2012 con dibattiti e iniziative alle quali parteciperanno tutte le forze politiche.

Il Royal baby. Matteo Renzi e...

Ferrara Giuliano
Rizzoli 2015

In libreria in 10 giorni

15,00 €
"Abbiamo smentito gufi e rosiconi, sono felice, andiamo avanti come treni." Come un abile delfino del Cavaliere, Renzi sta trasformando la lingua e la politica di un'Italia che fatica a tenergli il passo. E, com'era prevedibile, il catalogo dei suoi avversari inizia ad assomigliare in modo impressionante a quello di Berlusconi: i poteri forti e i salotti buoni, Confindustria e i sindacati, l'Europa e i "manettari". "Stessi nemici, in contesti diversi, e in contesti diversi forse gli stessi errori", per questo Renzi ha già metà del piede nella tagliola. Che in Italia non tarda mai a scattare. "Volete che un vecchio e intemerato berlusconiano pop, come me, non si innamori del boy scout della provvidenza?" Quella del royal baby è una provocazione all'establishment nostrano, che Giuliano Ferrara, col suo stile inimitabile, accetta e porta fino in fondo: perché Renzi non ha rottamato solo la classe dirigente del Pd, ma almeno un paio di generazioni che hanno combattuto le loro battaglie e hanno, con alcuni onori e qualche disonore, perduto. Allora è arrivato il momento di cedergli il passo e, con dignità, abdicare: "Largo ai giovani e bando ai tromboni: non avrei mai pensato che potesse essere questo un programma civile, invece lo è".

Milano città aperta. Una nuova idea...

Pisapia Giuliano
Rizzoli 2015

In libreria in 10 giorni

18,00 €
Nella primavera 2011, Giuliano Pisapia è diventato il dodicesimo sindaco di Milano, strappando al centrodestra, dopo diciotto anni, la guida della capitale economica d'Italia. Questo libro racconta le profonde trasformazioni di una città che dialoga con tu

Europeismo e meridionalismo....

Preti C. (cur.)
Cacucci 2015

In libreria in 10 giorni

15,00 €
L'edizione di queste lettere, promossa dalla Fondazione "Giuseppe Di Vagno (1889-1921)", vuole contribuire a gettare nuova luce sulla figura di Giuseppe Patrono (1918-2006), intellettuale azionista brindisino e partigiano nelle fila di Giustizia e Libertà a Roma nel biennio 1943-1944. Interlocutore di Gaetano Salvemini, Patrono è qui ricordato anche come organizzatore della commemorazione pugliese di Antonio De Viti De Marco, manifestazione che si tenne a Bari nel Settembre del 1948 e che vide coinvolte, a vario titolo, figure di primo piano dell'Italia negli anni della ricostruzione, come ManlioRossi-Doria, Altiero Spinelli, Gino Luzzatto, Ernesto Rossi, Luigi Einaudi, Franco Laterza, Luigi De Secly, Giovanni Carano Donvito, Tommaso Fiore, Vittore Fiore ed altri.

Lenin, Stalin, Togliatti. La...

Lehner Giancarlo
Mondadori 2014

In libreria in 10 giorni

19,00 €
Nel 1919 il Partito socialista italiano era la principale forza del Paese, votata da un terzo degli elettori. Nel giro di soli due anni questo straordinario patrimonio politico andò disperso a causa dei contrasti tra la componente riformista e quella massimalista, culminati nella scissione di Livorno del 1921, che portò alla nascita del Partito comunista d'Italia. Una divisione drammatica, che trascinò verso il baratro tutte le forze democratiche, favorendo l'ascesa del fascismo. Per spiegare le origini di quell'"errore irrecuperabile", Giancarlo Lehner, avvalendosi anche della documentazione inedita raccolta la Francesco Bigazzi, prende le mosse dagli storici eventi che sconvolsero la Russia nel 1917, quando, sotto la guida di Lenin, si impose l'estremismo dei bolscevichi, pronti ad annientare senza pietà dapprima la resistenza del potere zarista, poi tutte le voci non allineate. Una linea ulteriormente rafforzata da Stalin, con cui giunse a pieno compimento l'instaurazione di un regime autoritario e epressivo, che, attraverso la Terza Internazionale, estese i suoi tentacoli su tutti i partiti "fratelli" degli altri Paesi. Lontana dall'essere uno strumento di dibattito e confronto paritario, l'Internazionale Comunista, attiva dal 1919, si caratterizzò infatti come semplice cinghia di trasmissione delle decisioni prese a Mosca. E fu proprio il Komintern a dare impulso alla scissione di Livorno che dilaniò il Psi...

Sinistra. Per il lavoro, per la...

Galli Carlo
Mondadori 2013

In libreria in 10 giorni

17,50 €
"Chi si dice di sinistra, oggi, lotta per un mondo diverso o fa solo resistenza? È un progressista o un conservatore di ciò che resta del passato, in un mondo divenuto ostile e incomprensibile?" La crisi della sinistra italiana, come emerge da queste parole di Carlo Galli, è innanzitutto una crisi di identità. Le incertezze attuali hanno radici storiche profonde, legate alle molteplici e spesso inconciliabili componenti di quest'area. Ora che il modello neoliberista è a sua volta entrato in crisi, la storia offre una nuova opportunità alla sinistra. La riflessione di Galli prende le mosse dalle origini storiche e filosofiche della sinistra a livello internazionale e ne ricostruisce il cammino percorso in Italia per poi indicare la rotta da seguire oggi. Deve riportare al centro il mondo del lavoro, nelle sue varie articolazioni e fragilità. Non si tratta di un nostalgico ritorno al passato, ma di un nuovo corso, un new New Deal, come lo chiama l'autore che richiede un complesso sforzo di elaborazione. Ridare alla politica autonomia e capacità di orientamento, restituire al lavoro quella dignità di cui è stato depredato sono le sfide che Galli indica alla sinistra italiana nel delicato contesto europeo. La posta in palio è altissima: "La sconfitta del lavoro si rivela una sconfitta della democrazia. Una società migliore per il lavoro è una società migliore per tutti".

Argentina Altobelli e «La buona...

Bianciardi Silvia
Franco Angeli 2013

In libreria in 10 giorni

48,00 €
Testimone di un passaggio determinante della storia politica e sociale italiana, Argentina Altobelli (1866-1942) si impone come protagonista di un percorso di coerente militanza politica e di coraggioso impegno civile vissuto - come Segretaria della Federazione Nazionale dei Lavoratori della Terra, membro della Direzione del PSI e del Consiglio direttivo della CGdL all'insegna della lotta per l'emancipazione femminile sul piano economico e morale, espressione alta della sua adesione all'ideale socialista. Nel 1912 fu tra le prime donne ad operare entro organi istituzionali in qualità di componente del Consiglio Superiore del Lavoro, sede nella quale perseguì principalmente l'obiettivo di estendere ai lavoratori agricoli le prime misure di tutela legislativa ottenute dal proletariato urbano. Il volume, frutto di un'ampia ricerca di materiali privati e pubblici, costituisce un'originale biografia della dirigente socialista, oltre che un punto di osservazione privilegiato per la comprensione e l'approfondimento dei principali nodi della storia politica e sociale del Novecento italiano.

L'opposizione bloccata. PCI e...

Marzillo Massimiliano
Rubbettino 2012

In libreria in 10 giorni

16,00 €
Il miracolo economico aveva cambiato il volto del Paese, trasformandone la composizione sociale, le strutture urbane, la cultura, i valori diffusi. Il Partito comunista italiano non ne aveva compreso gli sviluppi nel cuore degli anni Cinquanta, restando prigioniero di una chiave di lettura del capitalismo ancora fortemente debitrice nei confronti del catastrofismo terzinternazionalista. Pertanto, gli anni Sessanta e il dibattito sull'apertura a sinistra erano anche l'occasione per rivedere i (pre)giudizi del passato e cogliere i nessi, oltre che la portata, della grande trasformazione in atto. Nel corso di quella rielaborazione, inoltre, il PCI sembrò guardare con una certa attenzione al dialogo tra socialisti e cattolici, convinto che quest'ultimo avrebbe riaperto anche ai comunisti le porte del governo. Fu la presa d'atto della delimitazione a sinistra della nuova maggioranza a provocare, invece, una battuta d'arresto e la conseguente, durissima contrapposizione al centro-sinistra.

La sfida. Oltre il PD per tornare a...

Chiamparino Sergio
Einaudi 2010

In libreria in 10 giorni

13,00 €
La Lega, gli operai, i ceti produttivi, l'immigrazione, la paura, il rapporto tra centro e periferia, l'identità nazionale, il "territorio", il rapporto tra libertà e giustizia sociale. Le parole chiave per un ritorno della sinistra al centro del campo sono il cuore di una riflessione la cui prospettiva non può piú essere la sola difesa dell'esistente. Il giardino dei diritti acquisiti è spazzato da un vento che abbatte le nostre certezze e chiede il coraggio di innesti e contaminazioni inedite. In questo libro Sergio Chiamparino rilegge le categorie storiche della sinistra in una società italiana strattonata dalla globalizzazione. Nel libro che apre l'autunno caldo della politica italiana, il sindaco di Torino va oltre i luoghi comuni del centrosinistra, analizza in modo impietoso i difetti del Pd e lancia una proposta nuova per dare un programma d'attacco all'opposizione. Anche nel Nord dove oggi comanda Bossi.

Profondo rosso. La sinistra perduta

Iacoboni Jacopo
Einaudi 2009

In libreria in 10 giorni

17,50 €
"Dans la gauche il y a toujours quelque chose de sinistre", ironizzano talora i francesi. Un po' meno i "rossi" italiani, che di sinistro, nella propria condizione, vedono solo l'incerto futuro. Un futuro compromesso, a livello politico, da scelte consolidatamente perdenti oltre che da una vistosa mancanza di idee e, a livello personale, da una difficoltà sempre più marcata a riconoscersi (con se stessi e rispetto agli altri) in "qualcosa" di condiviso e condivisibile. Specie di fronte alle realtà e ai problemi quotidiani e ben poco eludibili di cui Jacopo Iacoboni dà conto nelle pagine di questo libro, ispirate a percorsi di singoli individui che incrociano i temi del grande smarrimento. La diffidenza per la meritocrazia, le ambiguità sulla violenza, l'antisemitismo a sinistra, il rapporto con altre religioni, per esempio l'Islam; la possibilità della guerra per cambiare regime contro i tiranni; la sicurezza che da tabù finalmente infranto diventa un nuovo totem, pericolosamente conformista; i silenzi delle neofemministe di fronte alla violenza, anche mortale, sul corpo delle donne, da Ayaan Hirsi Ali a Hina Salem, fino alla giovane Neda, simbolo delle violenza di Teheran. Temi di fronte ai quali bisognerà provare a "essere" di sinistra, senza la sinistra.

L'archivio del PSI di Fiesole

Giorgi M. (cur.)
Polistampa 2009

In libreria in 10 giorni

14,00 €
Il volume segue quello uscito nel 2005 sull'Archivio dei Comunisti fiesolani, aprendo l'opportunità a futuri studi di grande interesse: sia dal punto di vista prettamente storico in quanto la raccolta dei materiali del PSI in Italia è frammentaria e molto difficile, sia dal versante della storiografia locale, essendo i documenti inventariati antichissimi come lo è la storia socialista a Fiesole. I primi materiali risalgono addirittura all'anno 1900, con il periodico "La Fiaccola", giornale della democrazia fiesolana (fondato nella frazione di Borgunto da un Circolo popolare educativo), alla nascita della prima sezione, nel 1902, fino all'incontro con una figura storica fondamentale della sinistra fiesolana, Luigi Casini, che inizia la propria attività proprio negli anni precedenti la Grande Guerra, per divenire poi il primo sindaco socialista a Fiesole nell'ottobre del 1920, essere rimosso dai Fascisti nel '22 e tornare, a capo del CLN locale, primo sindaco della città liberata del secondo dopoguerra. Nel volume sono catalogati carteggi, atti e manifesti, molti dei quali riprodotti a colori in un'ampia sezione fotografica che accoglie anche le tessere del partito dal 1950 al 1987.

Un mondo nuovo. La storia riparte...

Obama Barack
Cooper 2009

In libreria in 10 giorni

9,00 €
11 luglio 2009, Centro congressi internazionale, Accra, Ghana: il discorso pronunciato da Obama nel suo primo viaggio in Africa da presidente. Lo riportiamo tradotto in italiano nella sua versione integrale con testo a fronte. Con l'articolo di David Samue

Antisemiti a sinistra

Luzzatto Voghera Gadi
Einaudi 2007

In libreria in 10 giorni

8,00 €
Gli ebrei europei sanno che la Shoàh fu frutto della cultura di destra, razzista e nazionalista. Le cose si sono però modificate e complicate col tempo. Continua a esistere, drammatico, un antisemitismo di destra, ma è tornato in superficie anche un antisemitismo di sinistra, sul quale si sono innestati nuovi temi germogliati da vecchie radici, mai del tutto estirpate. Per capire quale linguaggio si carica di elementi di antisemitismo bisogna conoscere un po' di storia. Cosi come bisogna saper leggere il passato per capire le ragioni che ne hanno diffuso l'ombra anche tra chi è al di sopra di ogni sospetto. In cento pagine, Luzzatto Voghera affronta un tema di altissima complessità con un linguaggio limpido e appassionato.

30 giugno 1960. La rivolta di...

Benna Alessandro
Frilli 2002

In libreria in 10 giorni

6,50 €
Giugno 1960: il MSI, in cerca di legittimazioni, organizza il suo congresso nazionale a Genova, città medaglia d'oro alla Resistenza. La popolazione si ribella e a migliaia scendono in piazza. Protagonisti della rivolta sono i portuali, che partecipano agl

Riflessioni su Piero Gobetti

Brosio Manlio
Aragno 2020

In libreria in 3 giorni

15,00 €
Manlio Brosio (Torino, 10 luglio 1897 - 14 marzo 1980). Si formò nella città di Piero Gobetti, il direttore di «La Rivoluzione Liberale» a cui sarà sempre criticamente fedele. Laureatosi in Giurisprudenza, esercitò la professione di avvocato civilista, prima di intraprendere una brillante carriera diplomatica. Fu ambasciatore italiano a Mosca (1947-1951), Londra (1952-1954), Washington (1955-1961), Parigi (1961-1964) e segretario generale della NATO (1964-1972). I Diari delle rispettive stagioni sono pubblicati da Il Mulino. Nell'ultima parte della sua vita tornò all'attività politica, come senatore del Partito Liberale. «Sobrio, asciutto, coltissimo» lo ricordava Alessandro Galante Garrone. «Eloquente senza parole superflue» lo ha ritratto Franzo Grande Stevens.

La Comune del 1871

Bruhat Jean; Dautry Jean; Tersen Emile
Pgreco 2020

In libreria in 3 giorni

30,00 €

Il socialismo in un solo paese....

Carr Edward
Pgreco 2020

In libreria in 3 giorni

30,00 €
Pietra miliare della storiografia contemporanea, l'immensa ricerca di Carr dedicata all'Unione sovietica si concentra in questi due volumi su quegli anni di interregno immediatamente successivi alla morte di Lenin. Anni in cui Zinov'ev, Kenev, Bucharin, Trockij e Stalin si contendono la guida del paese. Oltre ai vividi ritratti dei protagonisti, Carr ci offre un resoconto dettagliatissimo sulla vita politica ed economica dell'Urss di quegli anni: dall'agricoltura all'industria, dalla trasformazione della classe operaia ai rapporti con la Terza Internazionale. L'affresco che ne esce una sintesi senza pari di anni decisivi, destinati a imprimere alla storia dell'Urss una cruciale svolta critica.

Il socialismo in un solo paese....

Carr Edward
Pgreco 2020

In libreria in 3 giorni

30,00 €
Pietra miliare della storiografia contemporanea, l'immensa ricerca di Carr dedicata all'Unione sovietica si concentra in questi due volumi su quegli anni di interregno immediatamente successivi alla morte di Lenin. Anni in cui Zinov'ev, Kenev, Bucharin, Trockij e Stalin si contendono la guida del paese. Oltre ai vividi ritratti dei protagonisti, Carr ci offre un resoconto dettagliatissimo sulla vita politica ed economica dell'Urss di quegli anni: dall'agricoltura all'industria, dalla trasformazione della classe operaia ai rapporti con la Terza Internazionale. L'affresco che ne esce una sintesi senza pari di anni decisivi, destinati a imprimere alla storia dell'Urss una cruciale svolta critica.

L'ultimo Craxi. Diari da Hammamet

Spiri Andrea
Baldini + Castoldi 2020

In libreria in 3 giorni

16,00 €
La Medina, il canto di un muezzin che invita alla preghiera, il saluto dei pescatori, lo sguardo rivolto verso il mare, a scrutare l'orizzonte, forse nell'illusione di sentirsi pivicino all'Italia, meno solo. Le giornate di Bettino Craxi sono tutte uguali ad Hammamet, scivolano lentamente tra rabbia, speranza e rassegnazione che si rincorrono quasi fossero tessere impazzite di un mosaico da sistemare. L'icona di un vecchio sistema di potere sfugge al malessere che gli procura la mutata condizione esistenziale tenendosi occupato il pipossibile. Nuovi lavori e singolari passatempi, ma soprattutto la stesura di un diario che serve a riannodare i fili della memoria. E a lasciare testimonianza scritta di un grande dolore. Questo libro scava nell'intimo dei pensieri, restituendone la spiritualit gli ultimi giorni di Craxi vengono ricostruiti grazie alle riflessioni che egli matura mentre si aggravano le sue condizioni di salute. In Italia, frattanto, si discute e ci si divide sull'eventualitdi un suo rientro. Fino al drammatico epilogo del 19 gennaio 2000.

Il socialismo europeo e le sfide...

Perazzoli Jacopo
Biblion 2020

In libreria in 3 giorni

20,00 €
Il volume ha come oggetto di studio la variegata discussione teorica, programmatica e politica del Labour Party inglese, della Socialdemocrazia tedesca e del Partito socialista italiano nel corso degli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento. Dato che, come ha spiegato lo storico tedesco Dan Diner, «nessuna esposizione storica [...] può fare a meno di selezionare alcuni elementi dell'immenso materiale offerto dalla realtà», si è deciso di focalizzare l'indagine soprattutto sulle riflessioni e sulle conseguenti elaborazioni programmatiche dei tre partiti socialisti - oggettivamente diversi per storia, natura organizzativa e valori di riferimento - nei confronti del capitalismo e delle sue mutazioni avvenute nel corso del secondo dopoguerra. Ne emerge un quadro in cui i partiti socialisti provarono effettivamente a far valere la supremazia della politica sulla sfera economica, riuscendo così a curare gli interessi, fino ad allora scarsamente considerati, di larghe fette della popolazione.

Alfredo Reichlin. Una vita

Salvati Mariuccia
Ist. Enciclopedia Italiana 2020

In libreria in 3 giorni

24,00 €
Quando avviammo il lavoro che ha portato a questo volume non avevamo la pretesa di scrivere una compiuta biografia di Alfredo Reichlin. Volevamo pisemplicemente rendere omaggio al contributo che egli ha dato alla storia, alla cultura e alla politica italiana, ripercorrendo i diversi capitoli della sua vita, dalla giovinezza nella Resistenza romana ai ruoli successivamente ricoperti nel Partito comunista e poi nel Partito democratico, sino ai suoi ultimi anni, ricchi di analisi e riflessioni fra le piacute e lungimiranti sul mondo in cui ci troviamo all'inizio del 21 secolo. (dall'introduzione di Giuliano Amato)

Un uomo nella lotta. Dalle carte di...

Bagnoli Paolo
Biblion 2020

In libreria in 3 giorni

20,00 €
Il presente volume raccoglie lettere, documenti e articoli relativi all'attivitdi Giustizia e Libertin Egitto tra 1940 e 1944 nonchalla militanza di Paolo Vittorelli nel Partito d'Azione, dopo il suo rientro in Italia. Emerge con evidenza il ruolo propulsore di Vittorelli, leader indiscusso della stagione giellista egiziana, capace di mantenere in vita il movimento promuovendo un'intensa azione contro il fascismo in fedeltal pensiero di Carlo Rosselli, alle motivazioni originarie e alle linee programmatiche di G.L., nell'intreccio inscindibile tra agire pratico e adesione ideale. Le carte restituiscono inoltre il contesto in cui la lotta antifascista si animava e si sviluppava fuori d'Italia tra difficoltoggettive, diversitdi temperamenti umani operanti nello stesso campo, rapporti complessi con le forze alleate e con l'antifascismo in patria e fuori d'Europa. L'impegno politico di Vittorelli, motivato da un alto convincimento morale che alimenta un instancabile lavoro di iniziativa ed elaborazione, prosegue quindi nell'Italia democratica tra le file del Partito d'Azione, approdo naturale per un socialista liberale.

Tipi sinistri. I gironi infernali...

Pansa Giampaolo
BUR Biblioteca Univ. Rizzoli 2020

In libreria in 3 giorni

12,00 €
"Esiste ancora la sinistra in Italia? Sembra di s e non so dire se sia un bene o un male. Qualche amico proverorrore perchoso scriverlo e penserche abbia davvero cambiato campo. Ogni tanto qualcuno mi accusa: Pansa, sei diventato di destra! Di solito sono signori che non hanno digerito i miei libri revisionisti sulla guerra civile. Adesso troveranno qui una conferma dei loro sospetti. Li capisco. "Tipi sinistri" il ritratto dei vizi che uccidono il progressismo italiano, una descrizione fondata sulle figure dei suoi capi e capetti. Ho imparato da tempo una verit le idee camminano sulle gambe degli esseri umani. un principio che vale anche per i partiti. Se vogliamo capire di quale pasta sono fatti, bisogna osservare i personaggi che ne occupano le prime file. "Tipi sinistri" dipinge senza riguardi i big rossi. Ma soprattutto li colloca in una sequenza di gironi infernali che spiega molte delle loro disgrazie. Si va dagli Invincibili agli Sconfitti, dai Superstiti agli Isterici, dagli Apprendisti agli Indignati, per approdare ai Bolliti, ai Dispersi, ai Rinati e agli Inguaiati. (...) Concludo avvertendo che nella catastrofe delle sinistre ho saputo distinguere. Giorgio Napolitano non assomiglia certo a tante eccellenze rosse. Lo stesso vale per Carlo De Benedetti: l'Ingegnere meglio di molti dei soloni che scrivono sui suoi giornali." (Giampaolo Pansa)

Poveri diavoli. Cristianesimo e...

Barth Karl
Marietti 2020

In libreria in 3 giorni

7,50 €
Per la prima volta in volume una preziosa e poco nota riflessione del teologo protestante Karl Barth. Critico nei confronti della modernit Barth cerca di restituire al protestantesimo una via di ritorno al cristianesimo originario. Ed proprio in questo intervento che egli delinea la possibilitdi un rapporto con Gesal di fuori di ogni relazione con la Chiesa e con il cristianesimo. Gesnon l'ideologia cristiana - afferma il teologo - e l'ideologia cristiana non Ges

Sinistre di tutto il mondo unitevi!

Sousa Santos Boaventura de
Castelvecchi 2020

In libreria in 3 giorni

15,00 €
Capitalismo, colonialismo e patriarcato: le sinistre del mondo, nate per lottare contro questi tre poteri dominanti, sembrano oggi languire in un interminabile interregno. Incapaci di guardare al contesto internazionale e alle correnti politiche ed economiche che lo governano, esse risultano insensibili alla diversitculturale e politica del mondo. Questo libro un potente atto di denuncia contro le sinistre di ogni latitudine del globo - accusate di aver rinunciato alla propria vocazione sociale e di essersi arrese all'ideologia del mercato neoliberista - e, insieme, un appello ad aprirsi a una conoscenza reciproca articolandosi in unioni sia nazionali che internazionali. Usando il caso portoghese come centro catalizzatore della riflessione, il libro offre una lucida analisi dei diversi scenari della politica globale: lo smantellamento della democrazia in Brasile, le difficoltdel processo di pace in Colombia, la crisi istituzionale in Messico, le sfide delle sinistre in Spagna, i nuovi volti dell'imperialismo, i casi indiano, italiano, tedesco, francese, ecc. Attraverso questa profonda analisi l'autore propone soluzioni concrete affinchle sinistre del mondo possano ricostruirsi e ritrovare la loro originaria missione.

Viva la sinistra. Il futuro di un'idea

Dal Lago Alessandro
Il Mulino 2020

In libreria in 3 giorni

13,00 €
Ma cos'la destra, cos'la sinistra..., cantava anni fa Giorgio Gaber. Oggi prevale invece l'idea che nl'una nl'altra esistano pi che al governo in Italia ci sarebbero movimenti non ideologici, espressione diretta dei cittadini, come la Lega e il Movimento 5 Stelle. Non possibile piuttosto che la destra sia divenuta sotto nuove spoglie maggioritaria, relegando la sinistra in una posizione residuale, di pura testimonianza? Se cosfosse, vorrebbe dire che le ideologie non sono morte, che destra e sinistra hanno ancora un senso, ma che la seconda, per rinascere, ha bisogno di una lunga traversata del deserto. E allora, come rimettersi in cammino? Secondo l'autore, la strada obbligata passa per la riscoperta delle radici della sinistra, che da duecento anni cultura di opposizione, di critica del potere e del privilegio. Dunque un ritorno al principio e ai principi: protezione dei lavoratori e non degli amministratori delegati, difesa dei diritti umani e non dell'intolleranza paesana, passione della realte non realpolitik, aspirazione alla giustizia e non giustizialismo, e cosvia. Tutto questo suona inguaribilmente romantico. E lo deliberatamente. Ma quando il mondo reale presenterl'inevitabile conto ai seminatori d'odio, agli illusionisti digitali, sarda questi e simili principi che potrinfine rinascere qualcosa di sinistra.

Utopie reali

Wright Erik Olin; Mapelli R. (cur.); Olivieri A. (cur.)
Edizioni Punto Rosso 2020

In libreria in 3 giorni

25,00 €
"In questo libro spero di contribuire a ricostruire la percezione di una possibilitper un cambiamento sociale in direzione dell'emancipazione indagando la praticabilitdi tipi di istituzioni radicalmente differenti e di relazioni sociali che possano potenzialmente far avanzare gli obiettivi democratici ed egualitari storicamente associati all'idea di socialismo." (L'autore)

Pd davvero

Fassino Piero
La nave di Teseo 2020

In libreria in 3 giorni

13,00 €
Dieci anni dopo la fondazione del Partito Democratico, il 14 ottobre 2007, l'Europa, l'Italia sono cambiate radicalmente. Dieci anni fa Obama lanciava la sua candidatura alla guida degli Stati Uniti in un clima di speranza, oggi il mondo osserva con inquietudine le politiche di Trump. Dieci anni fa iniziava la più lunga crisi economica conosciuta dal dopoguerra. Dieci anni nei quali l'Italia ha visto succedersi governi guidati da Prodi, Berlusconi, Letta, Renzi e Gentiloni. Allora "populismo" era vocabolo per esperti, oggi è fenomeno che raccoglie vasto consenso, mettendo in tensione cittadini e istituzioni. Per un secolo, il Novecento, la sinistra ha affermato i suoi valori grazie a quattro parole - sviluppo, lavoro, protezione sociale, democrazia - che oggi appaiono lesionate. Di fronte a tutto questo, cosa deve fare una sinistra che non si rassegni a una condizione di minorità? Una riflessione necessaria dopo lo tsunami elettorale del 4 marzo 2018, condotta da chi il Pd ha contribuito a fondarlo, ne ha vissuto in prima persona ogni passaggio ed è tuttora impegnato sul fronte del rinnovamento della sinistra italiana ed europea.

Ad Hammamet. Ascesa e caduta di...

Pacelli Mario
Graphofeel 2020

In libreria in 3 giorni

15,00 €
Qual stato il ruolo di Bettino Craxi nella storia della Repubblica italiana? Al di ldel giudizio morale o ideologico, che ne ha fatto di volta in volta l'uomo del destino, l'emblema della corruzione o il capro espiatorio di tutte le magagne di un sistema politico malato, questo libro si propone di restituire un senso storico a vicende apparentemente non collegate come il proliferare delle tangenti e la caduta del muro di Berlino, la lotta tra vecchi leoni e giovani rampanti per la conquista del potere, la clamorosa affermazione dell'indipendenza della magistratura dal mondo politico. Dalla sua elezione alla segreteria del Partito socialista italiano alla conquista della presidenza del Consiglio, fino all'inchiesta di Mani pulite e alla morte ad Hammamet, Mario Pacelli traccia il ritratto di uomo complesso, che nella sua vita stato amato e odiato con la stessa intensit

Franco Rusticali. Il sindaco con la...

Bacciocchi M. (cur.)
Grafikamente 2020

In libreria in 3 giorni

15,00 €
Il volume, pubblicato a quasi quattro anni dalla scomparsa del dott. Rusticali, è stato curato da Mauro Bacciocchi, per tanti anni al suo fianco in Giunta a Forlì, in qualità di assessore. Bacciocchi ha raccolto tantissime testimonianze di persone che hanno percorso tratti di strada insieme a Rusticali, nell'ambito delle relazioni famigliari, della politica, delle istituzioni territoriali e della sanità, che fu per Rusticali, ancor prima che una professione, una vocazione vera e propria, che lo ha visto cardiologo eccellente e primario presso l'Ospedale di Forlì dal 1981 al 2005. Ne emerge il ritratto di una persona di grande spessore e umanità, a cui vanno riconosciuti i meriti dell'avvio degli ultimi grandi progetti di sviluppo della città di Forlì.

La rivolta dei fiocchi di neve. Del...

Rifsneider Peter
Asterios 2020

In libreria in 3 giorni

3,90 €
Un nuovo radicalismo della Sinistra deve passare attraverso la costituzione di un nuovo soggetto e una visione del mondo "parastematica", dove anche il minimo evento viene messo in relazione agli altri, nell'ambito di una considerazione globale e immersiva. Tuttavia se quest'ultima esigenza viene semplicemente interpretata in senso etico o normativo, non avrebbe alcuna rilevanza. indispensabile invece una nuova forma di soggettivazione che passi da una visione individualistica e narcisistica del mondo, ad una visione che tenga conto dell'inimmunizzabile come ciche ci lega agli altri e ci accomuna allo stesso essere-nel-mondo.

Sardine. Fenomenologia di un...

De Blasio Emiliana; Giorgino Francesco; Mazzù Marco Francesco
Luiss University Press 2020

In libreria in 3 giorni

12,00 €
Celebrate, criticate, sopravvalutate da taluni, sottovalutate da altri. Da due mesi le Sardine sono al centro dell'attenzione collettiva. A torto o a ragione. A loro sono state dedicate pagine intere di quotidiani e di settimanali, ore di dirette televisive e radiofoniche. Di loro si parla sui social network, sovente pisull'onda di simpatie o di antipatie che di conoscenza approfondita e argomentata. Un fenomeno nuovo e vecchio al tempo stesso quello della partecipazione popolare attraverso la piazza che ha conquistato spazi rilevanti anche nella discussione tra leader politici, accedendo con prepotenza alla costruzione dei processi di agenda setting di questo inizio degli anni Venti. Sospese a mettra la ricerca di un'identite la definizione di un ruolo funzionale da espletare nella definizione degli equilibri futuri della politica italiana a partire dall'esito delle elezioni regionali del 2020, le Sardine meritano di essere studiate oltre che raccontate. Questo libro scritto da studiosi provenienti da diverse aree di competenza che indagano il fenomeno con gli strumenti della comunicazione politica, della storia, della politologia e del marketing.

La famiglia F.

Foa Anna
Laterza 2020

In libreria in 3 giorni

10,00 €
La storia della sinistra italiana anche una storia di famiglia. il caso della famiglia Foa, dai nonni al padre Vittorio e alla madre Lisa, fino ai figli Anna, Renzo e Bettina. Una famiglia in cui la passione politica e l'impegno civile si sono intrecciati cosfortemente con lo svolgimento della vita quotidiana da educare e governare anche le relazioni, i sentimenti. Si aprono vecchie scatole con dentro foto e carte di famiglia: un trasloco pufar riemergere il passato di tante vite. quello che successo ad Anna Foa. Storie di bisnonni, prozii e cugini, fino a quelle dei genitori, Vittorio e Lisa, ricordi a lungo accantonati. Avvocati mazziniani e 'internazionalisti', 'suffragette' e rabbini lasciano il passo ai primi socialisti, agli antifascisti di Giustizia e Libert ai comunisti. Come sfogliando un vecchio album, vediamo rievocati il fascismo, il carcere, la Resistenza, la Shoah, il dopoguerra, il 1968, gli anni di piombo, l'impegno di Lisa in Lotta Continua, il suo anticonformismo, la lunga saggia vecchiaia di Vittorio. Come in ogni storia di famiglia, le case sono centrali: le stanze delle case di vacanza, quelle dei nonni disperse per la Penisola, quelle dei genitori frequentate da amici d'eccezione. E poi il racconto dei luoghi e le citt Torino, la Valle d'Aosta, Roma, ma anche la Spagna della guerra civile, il Vietnam, l'Africa, la Cina. Quella che si viene a comporre, pagina dopo pagina, una storia 'intima' della sinistra italiana. I libri che si leggevano, le percezioni politiche, il modo in cui il mondo esterno veniva filtrato da quello familiare. anche la storia della fine di un'illusione, quella del comunismo, della sua lenta fine. Una storia familiare e autobiografica aperta a tutte quelle remissioni della memoria e a quelle percezioni personali che la rendono dichiaratamente parziale e non definitiva. Un esperimento storiografico condotto "sul vivo" per riscoprire le passioni del Novecento.

Salvo And?. Dall'inchiesta sulla P2...

Longo Orazio
Edizioni Efesto 2020

In libreria in 3 giorni

13,50 €
il 2 giugno 1981.La Repubblica italiana festeggia il suo trentacinquesimo compleanno. Ma anche il giorno in cui alla Camera dei Deputati viene presentata la proposta di legge che porteralla istituzione della Commissione bicamerale di inchiesta sulla Loggia P2. Nella notte tra il 19 e il 20 luglio 1992 raggiungono Palermo i ministri Martelli e And i responsabili dei vertici dell'Arma,della Polizia di Stato,della Guardia di finanza,nonchdei Servizi.Si concordarono i provvedimenti necessari per trasferire i pipericolosi latitanti nelle carceri di Pianosa e dell'Asinara. Il 16 gennaio del 1993 Bettino Craxi accusa: "Contro di me sono state organizzate e lanciate vere e proprie campagne di aggressione personale e politica la cui portata tale che sarebbe difficile trovarne comparabili precedenti in tutta la storia della democrazia repubblicana ed anche oltre". La P2,i Vespri Siciliani, il crollo del PSI. La fine della Prima Repubblica attraverso il racconto di uno dei protagonisti, Salvo And giministro della Difesa del primo Governo Amato, capogruppo del PSI alla Camera, vicepresidente della Commissione d'inchiesta sulla P2, ideatore dell'Operazione Vespri Siciliani.