Economia: filosofia e teoria

Filtri attivi

Dittatura economica, democrazia,...

Del Milagro Martin Lopez M. (cur.); Torchia F. (cur.)
CEDAM 2020

Disp. in libreria

40,00 €
Il tema della "Dittatura economica, Democrazia e Welfare State" rientra nel piampio dibattito dei valori sociali ed ampiamente evocativo per le implicazioni e le problematiche che esso in grado di produrre nel rapporto tra etica e diritto. Il progetto di conciliare liberalizzazione degli scambi e libertd'impresa con i valori sociali e con il rispetto dei diritti dell'uomo, dei lavoratori, dell'ambiente non recente, nappartiene ai soli confini domestici. Un tale interesse ha spostato il baricentro della discussione sul piano concreto della convergenza tra etica e utile economico e tra etica e diritto.

La riconquista

Saraceno Francesco
Luiss University Press 2020

Disp. in libreria

16,00 €

Trattato di economia eretica. Per...

Porcher Thomas
Meltemi 2020

Disp. in libreria

14,00 €
Il debito pubblico un pericolo per le generazioni future, "Un mercato del lavoro piflessibile permette di combattere la disoccupazione", "Il libero scambio giova a tutti". Da oltre trent'anni, in tutto il mondo sviluppato, dagli Stati Uniti alla Grecia passando per la Francia o per l'Italia, tali affermazioni sono state reiterate da una esigua ite politica, mediatica e intellettuale. Queste idee hanno talmente pervaso il nostro modo di pensare che sembra non possano pinemmeno essere messe in discussione. Nulla sembra in grado di fermare questa spirale distruttiva, poichsiamo convinti che nessuna alternativa sia credibile. Porcher, tra i grandi pensatori eretici contemporanei, ci offre una storia e una visione alternativa dell'economia, rifiutando qualsiasi pregiudizio liberista che ci viene spacciato come semplice buon senso, per liberarci dalla servitvolontaria e riconquistare la battaglia delle idee. La premessa dell'autore arricchisce l'edizione italiana con una riflessione attuale sull'economia ai tempi della pandemia di Covid-19.

La lingua disonesta. Contenuti...

Lombardi Vallauri Edoardo
Il Mulino 2019

Disp. in libreria

16,00 €
La democrazia è un sistema politico in cui le persone hanno in teoria potere di scelta su chi delegare; allo stesso modo, il libero mercato è un sistema economico in cui le persone potrebbero scegliere che cosa comprare. Di fatto, la competizione politica e quella commerciale si giocano ormai in gran parte sulla limitazione di tale potere. Questo libro si occupa delle strategie linguistiche della persuasione, che sfruttano soprattutto i contenuti impliciti. A illustrare il tema, l'autore porta una ricca messe di esempi attuali e meno attuali di pubblicità commerciali e di discorsi politici, di cui si svelano logiche e meccanismi cognitivi. Alla luce dei recenti studi sul cervello, si chiarisce poi perché è più facile far passare per vero un contenuto falso se, invece che parlarne esplicitamente, lo si dà per presupposto o si induce chi ascolta a dedurlo da sé.

Economia

Giappichelli 2019

Disp. in libreria

47,00 €
Il volume si propone come un manuale di Economia politica completo e accessibile, adatto a studenti che per la prima volta si accostano allo studio di questa materia. Il suo obiettivo è quello di fornire al lettore un supporto per comprendere i principali fatti economici della vita di ogni giorno, ma anche per affrontare l'approfondimento delle scienze economiche in corsi più avanzati. Per questo, a fianco dei temi standard di un corso di Economia politica di base, vengono affrontati, in modo semplice e rigoroso, anche aspetti preliminari di temi più avanzati e più recenti del dibattito economico. Il volume si articola in tredici capitoli (sei di microeconomia e sette di macroeconomia), ciascuno dei quali è suddiviso in due parti. La prima parte di ciascun capitolo è denominata Per capire, e presenta nel modo meno tecnico possibile gli elementi teorico-metodologici sufficienti a comprendere l'argomento trattato. La seconda parte di ciascun capitolo, denominata Per approfondire, intende offrire a lettori più esigenti una metodologia più rigorosa e completa, mentre a lettori meno esigenti offre la possibilità di scegliere su quali approfondimenti investire ulteriori sforzi di apprendimento. Altri importanti strumenti sono costituiti da una serie di box di agile lettura che, approfondendo alcune tematiche, permettono di ricostruire il dibattito più attuale sulle linee di ricerca meno mainstream, oppure di trovare applicazioni dei modelli teorici presentati nel manuale, per leggere ed interpretare la realtà odierna. Le parti dei capitoli denominate Per capire non presuppongono conoscenze preliminari. La trattazione è svolta prevalentemente ricorrendo all'analisi grafica e nessun concetto viene dato per scontato e nessun passaggio, logico o matematico, viene lasciato alla sola iniziativa del lettore. Nelle parti dei capitoli denominate Per approfondire, la trattazione è solo a tratti formalizzata e anche in queste parti, si cerca di offrire al lettore una introduzione a materiali avanzati senza salti logico-metodologici, ma cercando sempre di ricondurre l'analisi a quella più semplice delle parti introduttive.

Elementi di economia. Con Contenuto...

Sloman John; Garratt Dean
Il Mulino 2018

Disp. in libreria

39,00 €
Il manuale offre una presentazione lineare ed essenziale dei concetti fondamentali dell'economia, optando per una esposizione che attinge a esempi sia tratti dalla vita quotidiana sia riferiti ad avvenimenti rilevanti a livello nazionale e internazionale. Ogni capitolo è arricchito da un riepilogo per fissare i concetti chiave e da domande di autoverifica.

Il valore di tutto. Chi lo produce...

Mazzucato Mariana
Laterza 2018

Disp. in libreria

20,00 €
Al cuore della crisi economica e finanziaria degli ultimi anni c'è un problema evidente: nel moderno capitalismo l'estrazione del valore, ovvero la raccolta dei profitti - dai dividendi degli azionisti ai bonus dei banchieri - è ricompensata assai meglio della creazione effettiva di valore. Oggi scambiamo chi raccoglie i profitti con chi effettivamente crea valore, chi guadagna con chi produce. Quel concetto di valore così centrale nella storia del pensiero economico - basti pensare alle riflessioni di Ricardo, Marx, Schumpeter e Keynes - oggi è misconosciuto o distorto tanto nella teoria quanto nella prassi. Se vogliamo riformare il capitalismo dobbiamo porci una serie di domande radicali: da dove viene la ricchezza? Chi crea il valore? Chi lo estrae? Chi lo sottrae? Solo rispondendo a queste domande possiamo sostituire l'attuale sistema capitalistico di tipo parassitario con un capitalismo più sostenibile, più interdipendente: un sistema che funzioni per tutti.

Principi di economia. Con e-book

Mankiw N. Gregory; Taylor Mark P.; Merelli M. (cur.)
Zanichelli

Disp. in libreria

74,50 €
Gli organi di informazione prestano molta attenzione ai sistemi bancario e finanziario, alla tassazione e alle politiche economiche intraprese dal governo, tanto pinei recenti anni di crisi finanziaria e di acceso confronto sulle direzioni future della scienza economica. Un libro che insegna i principi dell'economia deve rispecchiare tale dibattito. Tuttavia, come ha scritto il grande economista del XIX secolo Alfred Marshall, l'economia lo studio dell'essere umano nei suoi affari quotidiani, ciopidi una finestra sul mondo finanziario: una bussola per orientarsi e prendere decisioni vantaggiose in una grande varietdi ambiti nella vita di ogni giorno. E la decisione vantaggiosa spesso controintuitiva: si parte per un viaggio in un Paese tropicale, ma il prezzo dei vaccini molto elevato. Partire senza vaccinazione, tuttavia, non una soluzione economica; la somma di denaro richiesta per i vaccini potrsembrare alta, ma non lo affatto se si prende in considerazione il trade-off, ossia il costo potenziale di contrarre una grave malattia. Tante scelte che operiamo ogni giorno sono decisioni economiche al pari degli interventi di politica monetaria sui tassi di interesse o delle scelte di investimento delle imprese. Grazie all'adattamento per il mercato europeo, la settima edizione italiana di "Principi di economia" ha un'identitlegata alle questioni del nostro continente. I capitoli piaggiornati e ampliati sono: 3. Le forze di mercato della domanda e dell'offerta; 17. L'economia dei mercati del lavoro; 18. Disuguaglianza del reddito e povert 19. Interdipendenza e benefici dello scambio; 20. Misurare il benessere di una nazione; 22. Produzione e crescita; 23. La disoccupazione; 26. Problemi nei mercati finanziari; 27. Il sistema monetario; 31. I cicli economici; 35. Il trade-off di breve periodo tra inflazione e disoccupazione; 38. La crisi finanziaria e il debito sovrano. Completa la proposta un corredo ugualmente rinnovato di materiali didattici per l'approfondimento e l'autoverifica: le sezioni Analisi di un caso; i box Prima pagina, che riprendono articoli di giornale; le schede Post scriptum con temi di approfondimento; le sezioni Verifica l'apprendimento alla fine di ciascun paragrafo; le sezioni Riepilogo, Domande di ripasso, Problemi e applicazioni alla fine di ogni capitolo.

Economia. Principi e applicazioni

Lieberman Marc; Hall Robert E.
Apogeo Education 2020

In libreria in 10 giorni

49,00 €
Questo libro intende fornire una introduzione ai principi dell'economia, le idee fondamentali che sottendono l'intero edificio teorico della disciplina, e a come questi principi possono essere applicati nel mondo reale per orientare le scelte individuali, le decisioni delle imprese e le politiche pubbliche. Il volume, dedicato a corsi universitari di livello introduttivo, si concentra sui concetti piimportanti della microeconomia e della macroeconomia, illustrandoli in modo chiaro e minuzioso e mostrandone la rilevanza pratica con una intelligente scelta di esempi applicativi riferiti ai contesti pidiversi. Una particolare attenzione riservata alla crisi economica globale iniziata nel 2008, che viene analizzata nella sua complessitcon molteplici strumenti teorici. L'edizione italiana comprende ampi riferimenti al processo di integrazione europea e alla realtistituzionale che ne conseguita.

La misura della felicit?. Ecologia...

Schumacher Ernst F.
FioriGialli 2020

In libreria in 10 giorni

18,00 €
Trent'anni dopo la sua morte, le idee di Ernst Friedrich Schumacher risuonano ancora dentro al movimento ambientalista. Con la sua profonda visione spirituale e il rifiuto del materialismo occidentale e dello sfruttamento economico, sia del pianeta che degli individui, Schumacher vide la necessitdi dare alle societ alle comunite ai singoli individui, degli strumenti pratici per operare il cambiamento. L'intero mondo dell'economia, dell'ecologia, dei programmi di sviluppo e della cooperazione internazionale devono a tutt'oggi fare i conti con la sua visione chiara ed approfondita che, se da una parte ha evidenziato i limiti di un pensiero unico in economia e politica, dall'altra ha chiarito le premesse ed i criteri su come intervenire in ogni realtumana ed economica in modi corretti ed efficaci. Per undici anni, Fritz Schumacher ha esposto sulla rivista "Resurgence" le sue idee su una vasta gamma di argomenti. Questo nuovo libro raccoglie ventuno dei suoi maggiori articoli, la maggioranza dei quali ancora inediti, inclusi "Il party finito", "Un lavoro insano non puprodurre una societsana", "Industria & Morale", "Le radici della violenza" e "La questione critica della dimensione". Un pensiero profondo che non ignora la complessitdel mondo nla necessitche esso contribuisca a fondare una prassi ed una vita in cui sia anche possibile una reale felicit La Misura della felicitfarconoscere ad un nuovo pubblico la freschezza, la chiarezza e la profonditdi un pensiero che ha giispirato pidi una generazione e rappresenta una base solida e concreta per fare della propria vita e del mondo qualcosa di bello.

Economia. Quesiti

Leoncini Riccardo; Macaluso Mariele; Pedrini Giulio
Giappichelli 2019

In libreria in 10 giorni

23,00 €
La quarta edizione del volume fornisce, in veste completamente rinnovata, una raccolta di esercizi sui temi tipicamente affrontati in un corso di economia politica di base. Esso costituisce il naturale complemento alla quarta edizione del manuale Economia, di Gilberto Antonelli, Nicola De Liso, Giovanni Guidetti, Riccardo Leoncini, Giuseppe Vittucci Marzetti e Luca Zamparini, edito da Giappichelli. Segue, infatti, la stessa scansione dei capitoli e la stessa suddivisione di ciascun capitolo in due parti ("per capire" e "per approfondire"), utilizza lo stesso apparato metodologico e la stessa impostazione grafica del manuale. Il presente volume è costituito da tredici capitoli, che affrontano i temi classici della micro e della macroeconomia, e da un'appendice matematica, che introduce nella maniera più semplice possibile il lettore agli strumenti matematici utilizzati nel testo. Ogni capitolo è costituito da un sommario, che sintetizza brevemente gli argomenti trattati, da un elenco di parole chiave, da una serie di quesiti a risposta chiusa (di due tipi: a scelta multipla e vero/falso) e a risposta aperta, corredati delle relative risposte.

Il pensiero irriducibile

Terzani Tiziano
Edizioni di Comunità (Roma) 2019

In libreria in 10 giorni

8,00 €
Conosciuto in tutto il mondo per i suoi reportage di viaggio, Tiziano Terzani, nei brevi saggi che compongono il volume, riflette sul mondo che cambia, sulla deriva soprattutto spirituale che ha colpito l'Occidente e sulla sua particolare e unica esperienza di vita, spaziando dagli anni trascorsi in Olivetti al suo grande amore per la poesia, rimasto sempre costante negli anni. Tre scritti personali e sentiti, capaci di illuminare ancora il nostro presente.

Capire la classe. Per «erodere» il...

Wright Erik Olin; Mapelli R. (cur.); Olivieri A. (cur.)
Edizioni Punto Rosso 2019

In libreria in 10 giorni

18,00 €
Il mio approccio alla classe è fermamente innestato nella tradizione marxista, mentre nessuno di questi autori adotta un tale approccio e alcuni sono apertamente ostili al marxismo... Mentre ci possono essere circostanze di dibattito intellettuale dove sbaragliare l'oppositore è appropriato, in questi saggi il mio obiettivo è comprendere cosa sia la cosa più utile ed interessante, piuttosto che prioritariamente indicare cosa sia sbagliato nel lavoro di un particolare autore. Si potrebbe definire un'analisi centrata sulle virtù invece che sui difetti... La tradizione marxista è un prezioso e interessante corpus di idee perché individua con successo i reali meccanismi che riguardano un ampio raggio di problemi importanti, ma non costituisce un compiuto paradigma capace di spiegare esaustivamente tutto il sociale o sussumere tutti i meccanismi sociali sotto una cornice unitaria. Inoltre esso non ha un monopolio nella capacità di identificare i meccanismi reali, pertanto in pratica la ricerca sociologica fatta dai marxisti dovrebbe combinare meccanismi propriamente marxisti con qualunque altro processo causale sembri pertinente al fine in questione. Ciò che potrebbe essere chiamato "realismo pragmatista" ha sostituito la Grande Battaglia fra Paradigmi... Io continuo a ritenere che l'analisi di classe marxista sia superiore alle altre tradizioni rispetto ad uno spettro di questioni che ritengo di fondamentale importanza, specialmente quelle concernenti la natura del capitalismo, i suoi danni e contraddizioni, e le possibilità di una sua trasformazione. Ma anche rispetto a queste tematiche centrali del marxismo, le altre tradizioni analitiche hanno qualcosa da offrire.

Le avventure della merce. Per una...

Jappe Anselm; Augustoni A. (cur.); Padovan D. (cur.)
Aracne 2019

In libreria in 10 giorni

15,00 €
Il volume presenta in modo succinto ma preciso la corrente di critica sociale conosciuta come "critica del valore". Offre una lettura dell'opera di Marx ben diversa da quella data da quasi tutte le varianti del marxismo storico, proponendo invece delle concezioni radicalmente critiche della società capitalista strutturata dalla merce, dal denaro e dal lavoro astratto.

Il valore delle cose e le illusioni...

Patel Raj
Feltrinelli 2018

In libreria in 10 giorni

9,50 €
Ogni volta che compriamo una banana, il 45% di ciò che paghiamo va al rivenditore, il 18% all'importatore, il 19% è assorbito dai costi di trasporto, mentre alla compagnia che controlla la piantagione spetta circa il 15%. Al contadino resta meno del 3%. Evidentemente, c'è qualcosa che non va in un modello così iniquo di distribuzione, che non riguarda peraltro solo i beni alimentari. Il prezzo da noi pagato per ogni cosa, dal cibo ai beni di consumo, è sistematicamente distorto. Il mercato non riesce a valutare con equità il valore del lavoro, i bisogni delle persone, le necessità delle generazioni future. E quando i prezzi sono ancorati al nulla anziché ai valori reali siamo di fronte a un baratro. Oggi è più che mai necessario tornare alla radice dei problemi. È questo l'obiettivo del lavoro di Raj Patel: un'indagine stringente che fornisce gli strumenti per riflettere in modo nuovo sul mondo, sul valore delle cose, sul senso di ciò che facciamo. Dopo i recenti crolli finanziari è necessario tornare ai fondamentali dell'economia. È giusto ciò che paghiamo quando compriamo qualcosa? Qual è il reale valore delle cose? Quanto vale veramente il nostro lavoro?

Economia. Il sapere a portata di mano

Cowley Stewart
White Star 2017

In libreria in 10 giorni

16,90 €
Non si può sfuggire all'economia. Ovunque andiate, qualunque cosa facciate, in qualunque modo viviate la vostra vita, l'economia gioca un ruolo da protagonista. Come fare soldi, conservarli e guadagnarne ancora di più costituisce una delle principali preoccupazioni dell'uomo da oltre cinquemila anni. Può significare comprare un panino o incassare un salario, andare in vacanza o giocare alla lotteria: gli infiniti modi in cui l'economia governa il mondo sono affascinanti e sempre più interessanti alla luce dell'avvento del nuovo sistema bancario, del crowdfunding, delle nuove forme di investimento, di strumenti quali gli smartphone e le monete virtuali che, per molti di noi, non fanno che aumentare la complessità di una materia già oscura. Stewart Cowley in questa guida essenziale illustra la complessità dell'economia contemporanea e delle sue relazioni con la quotidianità di tutti. Lungo il cammino scoprirete come la statistica che governa il nostro mondo non sia che una somma di supposizioni e congetture, perché i mercati azionari si comportino come un ubriaco incapace di ritrovare la strada di casa, che cosa sia necessario per condurre una vita da milionari e perché la capacità di cucinare abbia fatto dell'uomo la specie dominante del pianeta.

La rivolta delle risorse umane....

Mancini Roberto
Pazzini 2016

In libreria in 10 giorni

13,50 €
Finora siamo stati ridotti a risorse umane. Per il neoliberismo noi siamo risorse per l'economia, non è l'economia a essere risorsa per noi. E non è neppure la cosa peggiore che possa capitarci: quanti non sono risorse diventano esuberi e rischiano di essere ridotti a vite di scarto. Che succede però se le "risorse umane" si ribellano scegliendo la via della nonviolenza e del rilancio della democrazia per riaffermare la loro dignità? Queste pagine sono appunti di viaggio per chi vuole inoltrarsi sulla via della rivolta civile pacifica, riflettendo sui modi per rigenerare economia e politica.

Le condizioni economiche del...

Hayek Friedrich A. von; Reho F. O. (cur.)
Rubbettino 2016

In libreria in 10 giorni

12,00 €
Ormai da anni, l'Unione europea gode di pessima stampa, nel nostro Paese come in molti altri. Taluni l'accusano di essere al soldo del capitale finanziario e di smantellare il welfare state in nome di un'agenda neoliberale. Altri la considerano una distante cricca burocratica e centralizzatrice, una minaccia alla democrazia e alla libertà. È dunque, l'Unione Europea, una nemica o una guardiana delle nostre libertà economiche e personali? Questo profetico saggio di Friedrich von Hayek sulle condizioni economiche del federalismo tra stati, pur scritto nel lontano 1939, ci fornisce un util quadro concettuale per rispondere a questa domanda nel contesto odierno. Tutti i liberali di buona volontà vi troveranno anche tratteggiato il profilo di un "federalismo hayekiano", capace forse di disincagliare l'Unione europea dalle secche in cui si è così pericolosamente arenata. Postfazione di Flavio Felice.

Il mercato e il dono. Gli spiriti...

Bruni Luigino
Università Bocconi Editore 2015

In libreria in 10 giorni

18,50 €
Il tema cruciale del libro è l'invenzione del capitalismo e dei suoi diversi "spiriti": quello protestante e quello cattolico. In particolare l'autore ricostruisce le ragioni storiche e filosofiche, di matrici nordiche, che hanno portato al capitalismo attuale. Perché il modello latino dell'economia sociale o civile ha avuto diversa sorte? L'idea smithiana di scambio economico come reciproca indifferenza e quella di mercato come luogo delle relazioni anonime e impersonali reggono ancora l'intero impianto dell'economia contemporanea. Si è passati dalla condanna dello "sterco del demonio o mammona" al culto del denaro, trasformato in una vera e propria religione. I capitalismi, però, non sono tutti uguali - o almeno non lo erano fino a un'epoca recente. L'Europa, in particolare, aveva generato una sua propria via al capitalismo. Un capitalismo sociale, un'economia di mercato civile che dobbiamo riscoprire di fronte ai fallimenti del capitalismo finanziario.

Scarcity. Perché avere poco...

Mullainathan Sendhil
Il Saggiatore 2014

In libreria in 10 giorni

22,00 €
Perché la povertà è così difficile da sradicare? E perché i piani per contrastarla si rivelano quasi sempre inefficaci? Per combattere la povertà la scarsità cronica di denaro - occorre cogliere il filo che la lega a tanti altri esempi di scarsità: dalla mancanza di tempo di chi è oberato dagli impegni lavorativi alla solitudine di chi si trasferisce in una nuova città. Sendhil Mullainathan e Eldar Shafir dimostrano che tutte le forme di scarsità creano uno stato mentale simile. La scarsità influenza, a un livello subconscio, incontrollabile, le capacità cognitive e i comportamenti individuali e collettivi. Concentra tutte le energie intellettuali sulle risorse che mancano, migliorando la prontezza e l'efficienza nel rispondere alle esigenze più pressanti. Ma così facendo "cattura" la mente: se siamo preoccupati per la scarsità, abbiamo meno attenzione da dedicare a tutto il resto. Diventiamo meno intuitivi, meno lungimiranti, meno controllati: affrontare ristrettezze economiche riduce le capacità cognitive di una persona più di un'intera notte insonne. In quest'ottica non solo la povertà globale, ma anche i problemi della nostra vita quotidiana acquistano nuova luce. La psicologia della scarsità accomuna i venditori indiani di frutta e verdura caduti nella trappola dell'indebitamento e gli uomini d'affari superoccupati che faticano a prendersi cura dei figli, i coltivatori di canna da zucchero, chi affronta una dieta e chi gestisce ospedali sovraffollati.

La proprietà. Origine ed evoluzione

Lafargue Paul
Edizioni Immanenza 2014

In libreria in 10 giorni

13,00 €
La comparsa relativamente recente della forma capitale è la prova migliore che la proprietà non è rimasta immutabile e sempre identica a se stessa, ma che essa, invece, evolve, come tutti i fenomeni di ordine materiale ed intellettuale, e passa attraverso una serie di forme diverse, ognuna delle quali deriva dalla precedente. La proprietà è così poco identica a se stessa, che nella società contemporanea assume diverse forme e sotto-forme.

Antonio Graziadei economista e...

Andalò L. (cur.); Menzani T. (cur.)
BraDypUS 2014

In libreria in 10 giorni

25,00 €
Pur se la sua biografia è poco nota, Antonio Graziadei è senz'altro uno dei più grandi economisti della storia italiana. A lungo è stato ingiustamente relegato in una sorta di penombra, essendo considerato un marxista eterodosso, come tale sgradito sia allo schieramento comunista sia a quello fascista, che a quello liberal-democratico. Il suo pensiero, particolarmente acuto e fervido, ha dato origine a un percorso eccentrico, che ha prima portato Graziadei a collocarsi nell'ala destra del Psi e poi a essere co-fondatore del Partito comunista, dal quale fu prima espulso e poi riammesso. Nonostante le sue idee siano state bistrattate o puntualmente criticate, e il suo comportamento politico sia stato più volte tacciato di incoerenza, in questo volume si dimostra l'estrema logicità delle sue scelte, maturate nel contesto di una società in piena trasformazione, scossa alle fondamenta dalla Prima guerra mondiale. Ricerca storica promossa dalla Fondazione politica per Imola e dalla Fondazione Duemila.

Il teorema del lampione o come...

Fitoussi Jean-Paul
Einaudi 2013

In libreria in 10 giorni

18,00 €
Tutto è irragionevole in ciò che accade nel mondo d'oggi: più di cinque anni di stagnazione, un balzo della disoccupazione e del lavoro precario, il declino del ceto medio, l'esplosione delle disuguaglianze. Ma da dove viene questa irragionevolezza e perché la accettiamo? Questo libro è un invito al viaggio nei territori che abbiamo intravisto durante le crisi che si sono succedute dal 2007-2008: la crisi della teoria economica, la crisi finanziaria mondiale, la crisi bancaria, la crisi europea dei debiti sovrani, e, infine, quella dei nostri sistemi di misura. Con un bilancio insopportabile: noi affrontiamo l'avvenire con gli occhi rivolti al cono di luce che ci giunge dal passato. Non possiamo trovare nulla sotto queste luci, se esse non sono in grado di illuminare il tempo presente. Le nostre teorie economiche falsificate a più riprese dai fatti - e le nostre politiche rivolte a obbiettivi che derivano da esse (stabilità dei prezzi, concorrenza, sostenibilità del debito) non riescono più a rendere conto della realtà né a rispondere ai bisogni della popolazione. "Il teorema del lampione" è, in egual misura, un appello a dare più peso all'esigenza di legalità senza la quale le nostre democrazie deperiscono, le nostre economie funzionano male e il benessere della popolazione si riduce ai minimi termini.

Karl Marx. Il capitale. Riletto a...

Shipside Steve
Rizzoli Etas 2013

In libreria in 10 giorni

14,00 €
In questo libro, Steve Shipside rilegge il testo fondamentale di Marx con l'intenzione di fornire a chi opera nelle aziende consigli pratici per gestire con maggiore efficacia ed equilibrio i rapporti con la società, il mercato e i lavoratori. Facendo tesoro delle osservazioni di Marx e portandole a nuova vita attraverso esempi del XXI secolo Shipside dimostra che i business di maggior successo sono quelli che sviluppano una coscienza sociale e spiega come organizzare una forza lavoro formata da individui creativi e non "alienati", come tutelare l'ambiente senza rinunciare al profitto e perché, in definitiva, è necessario fare in modo che le persone, dentro e fuori l'azienda, siano a loro agio, in salute e felici.

Impariamo l'economia

Ricossa Sergio
Rubbettino 2012

In libreria in 10 giorni

12,00 €
Questo volume non è un manuale di economia. Non ci sono grafici, né espressioni algebriche o complesse equazioni. A Ricossa non è mai mancata la maestria nell'uso degli strumenti matematici. Ma qui è impegnato in un compito più profondo. Egli ci spiega anz

Critica dell'uomo economico

Caillé Alain
Il Nuovo Melangolo 2009

In libreria in 10 giorni

12,00 €
Mai come di fronte all'attuale crisi mondiale dell'economia si impone la necessità di criticare il modello economico dominante e di ripensarlo a partire da pratiche sociali quale il dono. Non si tratta di utopia, ci dice Alain Caillé, ma di una via praticabile ed efficace che già opera nella nostra società nell'ambito del volontariato nazionale e internazionale.

Il pianeta degli agenti Teoria e...

De Toni Alberto Felice; Bernardi Erika
UTET Università 2009

In libreria in 10 giorni

35,00 €
All'alba dei tempi la vita sulla terra ha avuto origine dai batteri, la cui combinazione ed evoluzione ha creato tutti gli organismi viventi. La storia della terra, la storia della vita, la storia degli uomini, la nostra storia è emersione dal basso, storia di entità elementari che diventano nel tempo sistemi adattativi complessi, sistemi che apprendono ed evolvono. Il successo della teoria e della simulazione ad agenti - in piena ascesa nell'interesse degli scienziati di tutto il mondo - si fonda sull'attribuzione a queste entità elementari di capacità di interagire, apprendere ed evolvere. Gli agenti rappresentano uomini, gruppi, società, imprese, filiere, distretti di cui diventa possibile studiare le complesse dinamiche evolutive. Questo lavoro è uno studio sulla teoria e simulazione ad agenti applicata in ambito economico e manageriale. "Il pianeta degli agenti" è il pianeta terra, il pianeta degli uomini, uomini agenti del loro futuro. Dedicato a tutti coloro che hanno compreso che l'emersione dal basso, in tutta la sua infinita varietà, è il mistero più affascinante della scienza.

Salvare il capitalismo dai capitalisti

Rajan Raghuram G.
Einaudi 2008

In libreria in 10 giorni

13,50 €
I capitalisti affermati hanno paura della competizione, che mina il predominio delle imprese esistenti e le costringe a riguadagnarsi la propria posizione ogni giorno. I mercati finanziari sviluppati spaventano particolarmente, perché favoriscono e aliment

La fine dell'economia. Saggio sulla...

Ricossa Sergio
Rubbettino 2006

In libreria in 10 giorni

15,00 €
Un irriverente quanto divertente ritratto dell'economia vista come scienza dell'imperfezione. Un libro per tutti: sia per chi di economia capisce poco e vorrebbe capirne un po' di più, senza per questo però doversi sorbire noiosi trattati, sia per per colo

Leggere il Capitale

Turchetto M. (cur.)
Mimesis 2006

In libreria in 10 giorni

30,00 €
Questa è l'edizione italiana completa dei seminari sul "Capitale", tenuti presso l'Ecole Normale di Parigi nell'anno accademico 1964-1965 da Althusser e i suoi allievi. La rilettura proposta da Althusser e dalla sua scuola è diventata un punto di riferimen

Un mondo a rischio

Beck Ulrich
Einaudi 2003

In libreria in 10 giorni

7,00 €
Che cosa hanno in comune avvenimenti tanto diversi quali il disastro di Cernobyl, gli sconvolgimenti climatici, lo scontro in materia di manipolazione genetica, la crisi finanziaria dei paesi asiatici e la minaccia attuale degli attentati terroristici? Una forte riflessione sul mondo dopo l'11 settembre, che ruota intorno al concetto di "società mondiale del rischio", dove a essere globali non sono solo i consumi e le economie, ma anche i pericoli.

Croce e Einaudi. Teoria e pratica...

Desiderio Giancristiano
Rubbettino 2020

In libreria in 3 giorni

10,00 €
Nella storia della cultura italiana vi sono vicende di uomini e di idee molto citate ma molto poco davvero conosciute. La celebre polemica tra Benedetto Croce e Luigi Einaudi sul rapporto tra liberismo e liberalismo una di queste. Tutt'altro, infatti, che un duro scontro polemico senza volontd'intendersi, la celebre polemica fu una civilissima discussione tra i due maggiori interpreti della cultura liberale italiana che ancora oggi, se conosciuta a partire dai testi e dal contesto, in grado per noi abitanti del terzo millennio di essere un punto di riferimento per schiarire e ingagliardire il concetto di liberte la nostra stessa fragile democrazia rappresentativa. Qui, nelle pagine che seguono, la discussione tra il filosofo e l'economista ricostruita per la prima volta nella genesi, nello sviluppo, nella conclusione e nel suo significato considerando sia i testi sia le lettere sia gli avvenimenti degli anni Venti, Trenta, Quaranta del secolo scorso in cui i veri nemici di Croce e Einaudi, e di tutti gli uomini liberi, erano le varie forme di totalitarismo, dal nazionalsocialismo tedesco al comunismo sovietico. Non mancano le sorprese, sia perchle posizioni di Croce e Einaudi sono meno distanti di quanto non si immagini, sia perchla conclusione della polemica, mai realmente considerata, appare oggi come un inedito, sia perchla polemica trova una sua composizione nella relazione tra la teoria e la pratica del liberalismo che, non casualmente, dil titolo al libro.

La strettoia

Acemoglu Daron; Robinson James A.
Il Saggiatore 2020

In libreria in 3 giorni

35,00 €

Il neoliberismo ? il problema del...

Li Vigni Fabrizio
Asterios 2020

In libreria in 3 giorni

3,90 €
A partire dagli anni '80, la maggior parte dei Paesi del mondo sono stati sottomessi a un regime politico, economico e culturale che va sotto il nome di "neoliberismo". Questo pamphlet dedicato ad illustrarne le definizioni, gli attori e le logiche operative, e a sostenere tre tesi radicali. Prima tesi: il neoliberismo un sistema totalitario, perchaspira a controllare e influenzare ogni aspetto della vita degli individui, dal lavoro alla sanit fino alle questioni piintime. Seconda tesi: il neoliberismo un sistema genocida, perchtrucida interi popoli e classi sociali, facendo ogni anno fra 20 e 50 milioni di morti diretti e indiretti, a causa di guerre, carestie, epidemie, inquinamento e disuguaglianze. Terza tesi: il neoliberismo un sistema ecocida, perchdepreda le risorse e devasta mari, foreste, suoli e aria, con la conseguenza che sta causando un collasso degli ecosistemi, nonchl'estinzione dell'umanit

La crudele pedagogia del virus

Sousa Santos Boaventura de
Castelvecchi 2020

In libreria in 3 giorni

6,50 €
Il neoliberismo morto. Se quando si profila la crisi della pandemia i mercati - considerati gli strumenti piefficienti di regolamentazione sociale - scompaiono, e le persone cercano rifugio nello Stato, il neoliberismo morto. Beninteso: uno Stato capace di proteggere, non che sceglie di reprimere. Boaventura de Sousa Santos, smentendo il pessimismo apocalittico di Giorgio Agamben, indica un'alternativa al neoliberismo, ma anche al capitalismo tout court: la preziosa, violentissima lezione del virus, che rende ancora piprofonde le disuguaglianze sociali. Una pedagogia crudele, dalla quale giunto il tempo di imparare.

Scritti inediti di economia...

Rosselli Carlo; Ghiandelli E. (cur.)
Biblion 2020

In libreria in 3 giorni

30,00 €
In questo saggio si ricostruisce, attraverso documenti originali e inediti (Appunti di Economia politica, Relazione sulla operositdidattica e scientifica del candidato, Premesse per la razionalizzazione economica), la nascita dell'interesse di Carlo Rosselli nei confronti dello studio dell'economia. L'attenzione focalizzata principalmente sui cosiddetti philosophical radicals, ciosu quel gruppo di filosofi inglesi guidati da Jeremy Bentham e da James Mill che opera cavallo dei secoli XVIII e XIX, influenzando in maniera profonda la vita culturale e politica europea. Anche Rosselli ne trasse importanti insegnamenti, fortificando le sue convinzioni.

L'economia spiegata a un figlio

Galimberti Fabrizio
Laterza 2020

In libreria in 3 giorni

12,00 €
"... a un figlio - beh, veramente a tre: Lidia, Fabio e Adrian, nell'ordine. Ricordi, Adrian, quando eri a scuola e ti chiedevano cosa faceva tuo padre? Tu farfugliavi: economista, giornalista... economista giornalista... giornalista... economista... giornalista economico... Ma, alla fine, capivano quello che faccio? No, rispondevi. Ma almeno tu lo capisci? Veramente neanch'io, confessavi. Questa mi sembra già una ragione sufficiente per scrivervi un libro..." (Fabrizio Galimberti) Nuova edizione con l'aggiunta di un capitolo.

Paolo Baffi governatore

Pittaluga G. B. (cur.); Rey G. M. (cur.)
Rubbettino 2020

In libreria in 3 giorni

16,00 €
Il Governatorato di Paolo Baffi, interrotto in modo riprovevole da un'inchiesta giudiziaria nel 1979, ha rappresentato un benchmark nella gestione della politica monetaria e di vigilanza bancaria. I cambiamenti introdotti nel periodo del suo Governatorato in ambito monetario permisero al nostro Paese di aderire al processo di integrazione monetaria europea e di superare la fase della Grande Inflazione degli anni Settanta. La politica di vigilanza di Baffi Governatore favorun'allocazione piefficiente delle risorse finanziarie e contribua migliorare la stabilitdelle singole istituzioni e del sistema bancario nel suo complesso.

Economia

McGraw-Hill Education 2020

In libreria in 3 giorni

47,00 €

Un cane in chiesa. Militanza,...

Bedani F. (cur.); Ioannilli F. (cur.)
DeriveApprodi 2020

In libreria in 3 giorni

9,00 €
A dieci anni dalla sua scomparsa, Romano Alquati per il pensiero critico un giacimento ancora in larga parte inesplorato. L'Alquati piconosciuto quello della conricerca militante, architrave dell'Operaismo politico italiano. Quasi del tutto sconosciuto invece, il suo percorso tra anni Ottanta e Novanta: si tratta, probabilmente, del periodo piimportante nella sua elaborazione teorica militante. in questi anni, infatti, che costruisce il modellone, ovvero una proposta di interpretazione complessiva del capitalismo contemporaneo e delle possibilitdi una fuoriuscita collettiva, e arriva a formulare delle ipotesi sulla societiperindustriale, sulle nuove forme disoggettivite sulla centralitdella riproduzione, che anticipano le odierne tendenze di sviluppo.

Mitologie economiche

Laurent Éloi
BEAT 2020

In libreria in 3 giorni

10,00 €
L'economia diventata la grammatica della politica. Col suo uso e le sue regole condiziona il linguaggio, la parola pubblica, il cui libero arbitrio si limita ormai alla scelta del vocabolario, della retorica e dell'intonazione. Da questa oggettiva constatazione dello stato di cose presenti muove la riflessione contenuta in questo libro, che ha di mira un obiettivo determinato: mostrare come la grammatica economica non sia affatto una scienza o un'arte, ma piuttosto una mitologia, un credere comune in un insieme di rappresentazioni giudicate degne di fede. Come ogni religione e culto della fatalit l'analisi economica mette oggi infatti in scena un universo angoscioso, fatto di vincoli, di costrizioni, di rifiuti, di punizioni, di rinunce e di frustrazioni. Risponde non si puquando i cittadini dicono noi vogliamo. Riduce i progetti, le ambizioni e i sogni a questioni falsamente importanti: quanto costa?, quanto rende?. Segna la fine delle alternative e avvelena, infine, lo spirito democratico, poichchi ha poteri di governo si sente obbligato a invocare le mitologie economiche per rafforzare la propria autorite credibilit Analizzando e decostruendo tre discorsi oggi dominanti che si servono di miti economici per renderci miopi rispetto alle vere sfide del nostro tempo - il neoliberismo in fase terminale, la social-xenofobia emergente e l'ecoscetticismo irriducibile - oi Laurent dimostra come l'economia sia una modernitsuperata che pretende di essere una spinta permanente al cambiamento e alla riforma e, invece, racchiude gli individui e i gruppi nel mondo coscom' screditando le dissidenze e soffocando i pensieri nuovi.

Eppur si pu?. Saggi ed istruzioni...

Meldolesi Luca
Rubbettino 2020

In libreria in 3 giorni

18,00 €
I testi di Luca Meldolesi qui raccolti sono scaturiti nel tempo, a partire dall'incontro ormai storico con Albert Hirschman a Princeton NJ nella lontana primavera del 1983. Vengono riuniti in due parti: la prima - "In lotta con me stesso" - testimonia il grande, emozionante cambiamento d'orientamento che la collaborazione con Fernand Braudel a Parigi e poi l'intenso lavoro dell'autore con Albert Hirschman "provocarono". La seconda riguarda invece la riflessione teorico-economica hirschmaniana che Meldolesi intraprese a metdegli anni Novanta del secolo scorso con un folto gruppo di allievi e di collaboratori per lo sviluppo del Mezzogiorno, accompagnata da osservazioni successive che giungono fino a noi. Presi insieme questi scritti mostrano l'attualitdel titolo del volume: quegli "eppur si pu" e quelle "istruzioni per l'uso" che testimoniano la complessit ma anche la straordinaria seduzione di un lavoro d'innovazione intellettuale, produttiva e sociale di lunga lena che possibile sviluppare in una delle zone a pielevato scrigno di cultura accumulata colta e popolare (e quindi a pielevato "potenziale d'incivilimento") del pianeta.

Il metro della felicità

Canova Luciano
Mondadori 2019

In libreria in 3 giorni

18,00 €
Esiste uno strumento in grado di misurare la felicità? Il denaro è ancora un elemento imprescindibile del benessere di un individuo e di una nazione? Perché il livello del Pil - il famigerato prodotto interno lordo da cui dipendono le nostri sorti - è così importante? È davvero un indicatore affidabile oppure aveva ragione Bob Kennedy quando, in un famoso discorso tenuto nel 1968 alla Kansas University, fece notare che il Pil «mette nel conto le serrature speciali per le nostre porte di casa e le prigioni per coloro che cercano di forzarle»? Prendendo spunto da questi e altri interrogativi il libro di Luciano Canova cerca di sfatare un luogo comune duro a morire: che gli economisti, alfieri di una «scienza triste», non si siano mai occupati di felicità. È vero il contrario. Insieme ai filosofi, i primi a porsi la domanda cruciale - che cosa ci serve per vivere una vita migliore? - sono stati i padri della scuola neoclassica. Poi, soprattutto nell'ultimo mezzo secolo, fior di economisti e premi Nobel - da Easterlin a Kahneman, da Samuelson a Kunets - hanno proseguito il loro cammino, dedicandosi allo studio delle principali dinamiche comportamentali che inducono le persone a compiere certe scelte, anziché altre, in tema di lavoro, acquisti, tempo libero, relazioni sociali. I risultati dei loro esperimenti empirici - che Canova riassume in maniera semplice - mostrano che accanto al reddito e alla salute vi sono altri elementi che concorrono a una vita felice: la propensione alla generosità, il supporto sociale, la libertà di prendere una decisione in autonomia, il grado di fiducia nella comunità in cui si vive, e in particolare la motivazione, vero e autentico motore delle decisioni. Ecco perché politiche ispirate alla sola crescita economica e materiale rischiano di perdere di vista il ruolo giocato da altri fattori imponderabili ma di assoluto valore per una società complessa come quella attuale, alle prese con la rivoluzione digitale e l'avvento dei big data. "Il metro della felicità" è un libro divertente e al tempo stesso profondo, che nel ridisegnare i confini del nostro sguardo sul mondo ci aiuta a capire qualcosa in più delle leggi economiche che lo governano. E di noi stessi.

Surplus digitale. La filiera del...

Miconi Andrea
EGEA 2019

In libreria in 3 giorni

21,00 €
Un interrogativo aleggia sull'economia di Internet: dove risiede davvero la ricchezza della rete? Le risposte plausibili sembrano molteplici: nella popolarità che ciascuno può cercare di conquistarsi, o nei big data e nelle piattaforme che li raccolgono e se ne impossessano; nel lavoro non retribuito di chi immette contenuti nella rete e nei fenomeni virali che attraversano il paesaggio del web, o nelle speculazioni della finanza globale. Oppure, ancora, nei marchi che rendono unici e inattaccabili i più noti servizi digitali, o nel capitale immateriale delle idee e nel dispiegarsi di una nuova creatività condivisa. Di fronte a simili (recenti) questioni, Miconi prova a scovare una (vecchia) risposta nel pensiero di Marx. Le pagine del Capitale, nell'originale lettura di prima mano che l'autore qui ci propone, dimostrano infatti di saper offrire ancora oggi gli strumenti analitici più adatti per comprendere il contesto storico-sociale. E a centocinquant'anni di distanza, concetti come quelli di valore, lavoro e rendita confermano tutta la loro inossidabile utilità quando si vogliano prendere in esame i processi di produzione e distribuzione della ricchezza.

La guerra degli intellettuali al...

Kahan Alan S.
IBL Libri 2019

In libreria in 3 giorni

22,00 €
Perché gli intellettuali non amano il capitalismo? Saggi, romanzi, opere teatrali e manifesti: da sempre gli uomini di cultura puntano il dito contro i mali prodotti dal sistema economico basato sulla proprietà privata. Posizioni simili uniscono personalità molto diverse tra loro: da Gustave Flaubert a Karl Marx, da T.S. Eliot a Friedrich Nietzsche, da Ezra Pound a Pablo Picasso. Da due secoli, l'intellighenzia rifiuta il progresso economico e la libera impresa, affidandosi di volta in volta a movimenti politici diversi, dal nazionalismo al socialismo, dal fascismo al comunismo, col solo obiettivo di superare il grigiore e la volgarità della società commerciale. Ai nostri giorni, come scrive Kahan nella sua prefazione, tutti i movimenti populisti «esprimono una comune antipatia per il libero mercato e per la crescente autorità delle organizzazioni sovranazionali che incoraggiano la libera circolazione dei capitali e delle persone (cioè l'immigrazione)». "La guerra degli intellettuali" al capitalismo racconta la storia di questo scontro, prova a spiegare i motivi di tale ostilità e tenta di individuare possibili forme di convivenza pacifica fra intellighenzia e mondo produttivo.

Trattato di critica delle politiche...

Vasapollo Luciano; Arriola Joaquin
Edizioni Efesto 2019

In libreria in 3 giorni

44,00 €
Il Trattato muove dalla critica delle visioni più ortodosse della Politica Economica Internazionale e delle Relazioni Internazionali, per passare gradualmente a quelle più radicali, keynesiane e marxiste accademiche, facendo emergere lungo il testo e poi in una specifica parte finale il punto di vista marxista che intendiamo sviluppare; adottando un metodo che sappia sempre ricondurre le teorie e le loro critiche ai cambiamenti strutturali dei modelli di riproduzione del capitale, e dunque alla dinamica profonda del modo di produzione capitalistico. La teoria del processo di produzione di Marx richiede una teoria del denaro che si accordi a tale principio.