Economia: filosofia e teoria

Active filters

«Scienza» con il cuore

La Porta Filippo
Castelvecchi

Non disponibile

5,00 €
In questo dialogo brioso e colmo d'ironia, il critico letterario Filippo La Porta veste i panni dell'umanista un po' interdetto che non capisce l'economia e non se ne sente capito, mentre l'economista Mauro Scarfone illustra maieuticamente le fondamenta della sua anomala scienza. I due intellettuali ci fanno entrare in modo semplice e divertito nell'universo dell'homo "oeconomicus", chiarendo concetti-chiave dell'economia contemporanea che si trovano quotidianamente sui giornali e spesso risultano indecifrabili. Dallo sferzante confronto i lettori potranno acquisire molte informazioni utili su una delle scienze più importanti nella nostra vita.

«Per un miglior bene avvenire»....

Toniolo Giuseppe
Ecra

Non disponibile

18,50 €
Pubblicati in occasione della beatificazione (29 aprile 2012), gli scritti di Giuseppe Toniolo testimoniano la grande attualità del pensiero di uno degli intellettuali italiani di maggiore spicco del tempo. Docente di Economia politica, prima alle università di Padova e Modena, poi di Pisa, i suoi studi spaziano dall'economia, alla storia, alla sociologia, cercando, costantemente, di dimostrare il primato dei valori morali e religiosi. Il Trattato di economia sociale è considerato la sua opera più importante. Toniolo è stato uno dei maggiori ispiratori della politica dei cattolici italiani e tra gli artefici del loro inserimento nella vita pubblica. Saggio introduttivo di Romano Molesti, prefazione di Lorenzo Ornaghi.

What is circular economy

Bompan Emanuele
Edizioni Ambiente

Non disponibile

15,00 €
È il concetto del momento, citato perfino nell'enciclica Laudato si' di Papa Francesco: stiamo parlando dell'economia circolare. Significa riutilizzare tutto ciò che preleviamo dalla natura, fino a chiudere i cicli di produzione e consumo. Oltrepassando l'idea di riciclo, l'economia circolare punta a modificare la base di risorse che utilizziamo per alimentare i nostri stili di vita, attingendo sempre di più dai materiali che abbiamo già immesso nei cicli produttivi e restituendo loro valore. Che cos'è l'economia circolare illustra in modo chiaro e rigoroso, anche con l'ausilio di diverse infografiche, i concetti chiave dell'economia circolare, sottolineandone i vantaggi per imprese, comunità, decisori politici e semplici cittadini. Il volume, dà conto di una rivoluzione ritenuta fondamentale per le sue ricadute in termini di benessere ambientale e sociale e come passaggio chiave verso la realizzazione di un modello di sviluppo sostenibile.

Walter Benjamin. La religione del...

Di Marco Vincenzo
Pazzini

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Gli autori di questo breve saggio hanno pensato di approfondire un aspetto a prima vista minoritario della vasta letteratura di Walter Benjamin (1892-1940), il frammento Kapitalismus als Religion del 1921, che negli ultimi anni ha suscitato però un vasto dibattito tra i suoi studiosi. Si tratta di poche pagine, dense, per certi aspetti criptiche, che presentano una tesi originale. Il capitalismo è a tutti gli effetti l'equivalente di una religione; anche se vi mancano i tratti delle fedi tradizionali, si fa interprete del disagio umano provato di fronte a una imprevedibile metamorfosi dell'essere sociale, da cui emerge il senso inquietante della colpa che non prevede espiazione. Della religione eredita le angosce, i turbamenti, gli incubi diurni e notturni, ma non riesce ad usufruire di quei conforti che essa promette invano.

Von Hayek visto da Dario Antiseri

Antiseri Dario
Luiss University Press

Non disponibile

14,00 €
Friedrich von Hayek (Wien, 1899-Freiburg i. B., 1992), pensatore tra i più significativi della "Grande Vienna", premio Nobel per l'economia nel 1974, ha attraversato tutto quel "secolo breve" che va dal 1917 al 1991 ed anche negli anni più bui per il desti

Volevo fare il consulente. Mezzo...

Lo Bianco Nino
Il Sole 24 Ore

Non disponibile

16,00 €
"La crisi che stiamo vivendo, un autentico cambio d'epoca, potrà aiutarci, proprio per la sua intensità, a un mutamento di paradigma con il quale gli attori più autentici del sistema, dagli imprenditori ai manager, potranno fare un salto nelle forme più mature e più trasparenti di un capitalismo che non è morto ma va profondamente ripensato, innanzitutto nelle sue coordinate etiche. È finita un'epoca, nuove sfide e nuove avventure sono alle porte. Spetta alle nuove generazioni saperle interpretare al meglio e io, che invece faccio parte di quelli che devono fare un passo indietro, con questo libro non ho voluto scrivere un manuale della consulenza. Ho solo messo in ordine ricordi, esperienze, testimonianze, concedendomi il lusso di alcuni giudizi, anche forti, che trasferisco con piacere a chiunque abbia la voglia di avvicinarsi a questo affascinante mestiere. Augurandogli di viverlo con la stessa passione e con la stessa intensità che hanno accompagnato la mia lunga e tutt'ora stimolante avventura professionale".

Voci del capitalismo

Ronchi Veronica
Mimesis

Non disponibile

24,00 €
Questo lavoro vuole essere una ricognizione delle aggettivazioni del termine capitalismo, non un'analisi semantica dello stesso, ma piuttosto una mappa che orienti il lettore verso un universo vario e complesso di riflessioni che nel corso della storia hanno fatto perno sul termine capitalismo per spiegare dinamiche economiche molto diverse tra loro.

Vite reversibili. Partenze e...

Muzzarelli Francesco
Armando Editore

Non disponibile

15,00 €
Riuscire ad affrontare con equilibrio le sfide della vita, confrontarsi con la carenza e l'iperflessibilità del lavoro, sentirsi inadeguati davanti ad un futuro denso di incognite, convivere con l'ansia di raggiungere il successo. Questo volume consente di valutare con consapevolezza i meccanismi fondamentali del sistema economico post-capitalista e i suoi effetti sulla società, individuando cosa c'è alla base del successo e dell'insuccesso personale nella gara di adattamento alla vita.

Vite parallele. Una minoranza...

Caglioti Daniela L.
Il Mulino

Disponibile in libreria in 5 giorni

28,00 €
Nell'Ottocento gruppi consistenti di inglesi, svizzeri, tedeschi e francesi migrano verso l'Italia e vi si insediano. Sono intraprendenti, provvisti di capitali, poliglotti, portatori di culture diverse da quelle delle élites locali e in gran parte protestanti. Avranno parte cospicua nello sviluppo del capitalismo italiano. Daniela Caglioti ricostruisce le vicende di una di queste comunità imprenditoriali protestanti: quella svizzera-tedesca di Napoli. Ne indaga i percorsi dell'immigrazione e dell'insediamento; ne ricostruisce i modelli di integrazione o segregazione nella società meridionale; ne ripercorre le vicende biografiche, le storie familiari, le scelte matrimoniali, i percorsi educativi, il training e la socialità; analizza le relazioni fra imprenditori protestanti ed élites locali; studia il ruolo giocato dall'appartenenza religiosa nel delineare le strategie manageriali e di adattamento alla società italiana prima e dopo l'unità e la costruzione di networks sovranazionali.

Visione del mondo, scienza ed economia

Sombart Werner
All'Insegna del Veltro

Non disponibile

16,00 €
Che tra la visione del mondo e l'economia, nella loro rispettiva configurazione, debbano esserci strette relazioni, risulta evidente fin da principio, né mai, in nessun momento, ciò è stato posto in dubbio, quando si è riflettuto su questi due concetti. Queste relazioni assursero a problema centrale della concezione della storia nel corso del XIX secolo, allorché - soprattutto per influsso del marxismo - si diffuse la concezione secondo cui vi sarebbe una necessaria relazione tra visione del mondo ed economia, nel senso che l'economia e le sue forme storiche semplicemente determinerebbero la visione del mondo; l'economia, in una regolarità immanente e autonomamente determinata nel processo storico, sarebbe l'unica realtà, mentre tutto il resto nell'esistenza umana sarebbe solo una funzione del fattore economico.

Vilfredo Pareto nella Toscana del...

Pareto Vilfredo
Polistampa

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Il volume offre una collezione degli scritti inediti di maggior interesse, o di quelli meno reperibili, composti dal grande economista durante i vent'anni trascorsi in Toscana. Sono inoltre raccolte alcune lettere, anch'esse mai pubblicate prima, dello stesso Pareto a Celso Capacci e a Felice Ponsard: documenti utili per ricostruire le vicende storiche delle Ferriere del Valdarno e della montagna pistoiese. L'ampio testo introduttivo del curatore, oltre ad offrire spunti biografici, si sofferma sull'attività culturale di cui Pareto fu protagonista durante il soggiorno toscano, sul rapporto fra l'economista e l'accademia dei Georgofili e su quello che lo legò alla Società anonima delle ferriere italiane di cui fu a lungo direttore.

Viaggio nella filosofia. Karl Marx...

Bailone Giuseppe
12,00 €
La filosofia ha nel nome la sua vocazione a porsi problemi di fondo, a non chiudersi nel sapere specialistico, a tenere lo sguardo sull'intero orizzonte umano. Ha visto nascere dal proprio grembo la matematica, la fisica e le diverse scienze. Le ha viste crescere, definirsi metodi di lavoro sempre più specialistici e rigorosi, assicurarsi territori di competenza; ha subito il fascino del loro successo, ma è rimasta se stessa, sempre tesa alla ricerca del senso generale e totale. Dichiarata defunta tante volte, è sempre risorta con il bisogno umano di dare un senso all'esistenza. La crisi delle ideologie e l'acuirsi di conflitti culturali e religiosi ripropongono alla filosofia antichi e ricorrenti problemi. Un viaggio nella filosofia, attraverso i secoli, non è una fuga dai problemi del presente, ma un aiuto a vederli meglio. Questo quaderno propone l'incontro con un pensiero che ha segnato profondamente il secondo Ottocento, tutto il Novecento, e che offre ancora molti elementi di riflessione sul presente. Il quaderno si chiude con uno scritto dello storico e filosofo della politica Giorgio Galli sulle diverse fasi del suo approccio col marxismo.

Viaggio nell'economia

Alessandrini Pietro
Il Mulino

Non disponibile

13,50 €
Si sente dire che la mancanza di educazione economica e finanziaria ha reso più gravi gli effetti della crisi che tuttora stiamo vivendo. Questo vivace libretto, nato dalle lezioni andate in onda per Rai-Scuola, potrebbe essere un passo verso una informazione più ampia sulle questioni a noi più vicine. Il viaggio segue un itinerario per tappe significative per il cittadino comune: il reddito (non si vive di solo Pil), lo sviluppo (le trappole della povertà), la moneta (usata da tutti ma conosciuta da pochi), le crisi finanziarie (dall'euforia alla depressione), gli squilibri internazionali (la gara per spartirsi la torta). L'economista si muove tra questi temi, domina queste grandezze, ma è veramente utile per la società soltanto se non si limita a dare contributi teorici astratti e si impegna a capire la realtà, per intervenire e migliorare il benessere e la felicità della gente. Il linguaggio chiaro e molti esempi rendono il libro adatto anche agli studenti delle scuole superiori, agli insegnanti, all'orientamento per la scelta di studi universitari nell'area economica.

Valutazione in azione. Lezioni...

Franco Angeli

Non disponibile

22,00 €
Come si conduce una valutazione? Quali difficoltà si incontrano nel suo concreto svolgimento? I sette casi qui contenuti, elaborati da professionisti da anni impegnati in attività di analisi e valutazione, descrivono metodi e risultati, ma puntano soprattutto a raccontare la storia di esperienze realmente vissute dagli autori: come hanno gestito il rapporto col committente, quali errori hanno commesso e quali strade hanno seguito per tentare di correggerli; come hanno scelto un determinato approccio e come hanno tentato di far utilizzare al meglio gli esiti delle analisi condotte.

Valorizzazione. Metamorfosi di un...

Carreri Anna
I Libri di Emil

Non disponibile

22,00 €
L'autrice ripercorre la fenomenologia del processo di valorizzazione del capitale nel corso degli ultimi due secoli, da Smith e Ricardo, attraverso Marx e le sue categorie concettuali, sino ai nostri giorni, mostrando come esso si sia dilatato nel tempo fino ad inglobare quelle pratiche della soggettività corrispondenti alle reti sociali ed affettive, alla comunicazione ed ai processi di significazione, che fuori escono dai tempi e dai luoghi predisposti al lavoro. Ecco allora che le risorse produttive di natura immateriale, anche traducibili in termini di socialità o comunicabilità, tendono ad affermare la prospettata socializzazione del capitale ed al contempo ad inficiare però alcune categorie e dicotomie marxiane, come valore d'uso /valore di scambio, capitale costante / capitale variabile, lavoro produttivo /lavoro improduttivo. Questo studio è il prodotto dell'argomento di tesi magistrale di Anna Carreri, premiato dall'Università di Trento quale migliore tesi di sociologia dell'anno accademico 2008/2009.

Una piccola utopia. Per farla...

Galleri Marco
Diogene Multimedia

Non disponibile

14,00 €
Questo libro è scritto da uno studioso di strategia e organizzazione aziendale che ha deciso di allargare lo sguardo alla società nel suo complesso. La ragione per cui l'ha fatto è presto detta, citando Aristotele: l'uomo è un animale sociale e per conseguenza la politica è inevitabile. L'autore la vorrebbe finalmente bella, come una piccola utopia: una nipotina con un futuro radioso. Serve davvero una piccola utopia? Valuti il lettore. Oggi le situazioni ambientali, demografiche, economiche, finanziarie e politiche sono determinate dal capitalismo deregolamentato. Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti e non occorre essere degli indovini per prevedere la direzione verso cui il mondo sta andando. Usando una metafora, le conseguenze del fatto che fumiamo tutti accanitamente in una stanza sigillata sono facili da prevedere. Il disastro ambientale è in atto, ma non si fa nulla per contrastarlo. È un paradosso. La diffusa logica dell'emergenza è infondata perché le catastrofi naturali, come quelle economiche, sono ricorrenti e il buon senso vorrebbe un approccio precauzionale: l'esatto contrario di un capitalismo deregolamentato. L'irrazionalità dilaga ma la posta in gioco è la sopravvivenza della specie, strettamente correlata a scelte ragionevoli. Questo libro - sotto il velo dell'utopia - propone alcune scelte certo difficili da prendere, ma del tutto razionali.

Un'economia per l'uomo

Stiglitz Joseph E.
Castelvecchi

Non disponibile

5,00 €
È solo liberandoci dal credo fondamentalista nei mercati, concentrandoci su una distinzione tra fini e mezzi, rendendoci conto che inseguire il proprio interesse non è sufficiente al conseguimento del benessere collettivo, che saremo in grado di raggiungere una migliore armonia fra uomo e uomo e fra uomo e natura.

Un «keynesiano» del secolo XVIII:...

Figuera S.
Liguori

Disponibile in libreria in 5 giorni

24,49 €
Concepito in parallelo a un'altra iniziativa che impegna Liguori editore, che si concretizzerà con la stampa dell'intero testo inglese della prima edizione dell'opera principale, questo volume vuol essere, a trecento anni dalla nascita, un omaggio a un grande economista dimenticato, ma non per questo, soprattutto nell'attuale situazione dell'economia mondiale, poco importante o poco attuale. Con la sua "Inquiry into the principles of political oeconomy", pubblicata nel 1767, nove anni prima della "Ricchezza delle nazioni", James Steuart rappresenta un'alternativa all'evoluzione che l'economia politica ha preso con Quesnay e Smith. Un'alternativa che vede le sue origini in Law e troverà i suoi sviluppi, quasi due secoli dopo, nella "General Theory" di John Maynard Keynes. Il suo punto di forza è l'analisi del ruolo della moneta e del credito nel processo economico, associata al riconoscimento del ruolo insostituibile che deve svolgervi lo Stato: il tutto nella prospettiva di realizzare, nelle società moderne, in cui gli uomini sono liberi, ma privi in gran parte dei mezzi di sussistenza, quella condizione di piena occupazione che il mercato, da sé, non è capace di produrre.

Un mondo a rischio

Beck Ulrich
Einaudi

Non disponibile

7,00 €
Che cosa hanno in comune avvenimenti tanto diversi quali il disastro di Cernobyl, gli sconvolgimenti climatici, lo scontro in materia di manipolazione genetica, la crisi finanziaria dei paesi asiatici e la minaccia attuale degli attentati terroristici? Una forte riflessione sul mondo dopo l'11 settembre, che ruota intorno al concetto di "società mondiale del rischio", dove a essere globali non sono solo i consumi e le economie, ma anche i pericoli.

Un modello alternativo di economia...

Ciravegna Daniele
Studium

Disponibile in libreria in 3 giorni

50,00 €
La dottrina sociale della Chiesa (DSC) è presentata e analizzata attraverso i documenti, in materia, più significativi della Chiesa e dei suoi pastori, in una prospettiva dinamica, quale accumulazione di vari tasselli, a partire dall'enciclica "Rerum Novarum" (1891), fino all'enciclica "Laudato si'" (2015) e successive addizioni. La presentazione dei documenti avviene con ampi rinvii ad altri documenti della Chiesa, precedenti o successivi, e con osservazioni, commenti e precisazioni di studiosi individuali o di organismi ecclesiali o laici, nonché con approfondimenti e considerazioni proprie dell'autore, con l'obiettivo di attualizzare al giorno d'oggi i contenuti dei documenti stessi. La costruzione della DSC risulta così un processo dinamico di creazione di un corpus dottrinale di una Chiesa "che cammina insieme a tutta l'umanità lungo la strada della storia". Due sono i principi fondanti attorno ai quali si è sviluppata la DSC: la centralità persona e la fraternità - che concorrono a formare la dignità della persona, persona che è, allo stesso tempo, e individuo e comunità umana e membro interattivo del creato. La DSC assume pienamente la centralità e la dignità della persona, al punto di assumerli quali assiomi di base delle proprie argomentazioni assieme al terzo assioma dello sviluppo umano integrale: la centralità e la dignità della persona sono l'unico modo attraverso il quale si realizza lo sviluppo umano integrale (che coinvolge tutti gli aspetti della persona). Dopo avere evidenziato e acquisito la luce della DSC per comprendere gli avvenimenti umani (di natura morale, economica, sociale, politica, culturale, ambientale), il volume affronta gli avvenimenti economici e sociali correnti alla luce del modello della DSC, per trarre da esso gli insegnamenti riguardo alle linee d'azione capaci di realizzare un nuovo umanesimo nell'economia e nella società. Prefazione di Adriano Vincenzi.

Un collegamento per lo sviluppo. Le...

Busetta P.
Liguori

Non disponibile

13,99 €
Autorità accademiche e politiche a confronto sull'utilità della realizzazione del ponte sullo stretto di Messina. Tra gli altri interventi di: Folco Quilici, Leonardo Urbani, Salvatore Cuffaro, Salvatore Leonardi, Pietro Lunari, Pietro Ciucci.

Un cane in chiesa. Militanza,...

Bedani
DeriveApprodi

Disponibile in libreria in 3 giorni

9,00 €
A dieci anni dalla sua scomparsa, Romano Alquati per il pensiero critico un giacimento ancora in larga parte inesplorato. L'Alquati piconosciuto quello della conricerca militante, architrave dell'Operaismo politico italiano. Quasi del tutto sconosciuto invece, il suo percorso tra anni Ottanta e Novanta: si tratta, probabilmente, del periodo piimportante nella sua elaborazione teorica militante. in questi anni, infatti, che costruisce il modellone, ovvero una proposta di interpretazione complessiva del capitalismo contemporaneo e delle possibilitdi una fuoriuscita collettiva, e arriva a formulare delle ipotesi sulla societiperindustriale, sulle nuove forme disoggettivite sulla centralitdella riproduzione, che anticipano le odierne tendenze di sviluppo.

Umberto Ricci (1879-1946)....

Bini P.
Polistampa

Non disponibile

24,00 €
Quella di Umberto Ricci è una figura di intellettuale che si staglia nel panorama novecentesco degli studi di economia per la sua vigorìa scientifica e per la combattività dimostrata nel campo delle ideologie e delle decisioni politiche. In questo libro nove autori ricostruiscono i vari aspetti della sua ricca personalità di studioso e di uomo civilmente impegnato. Essi hanno messo in luce ora l'acutezza dello specialista, ora la forza dissacrante di chi non rinunciò mai a fare della libertà di pensiero e di espressione - anche durante il regime fascista, ricevendone dure sanzioni - una irrinunciabile conquista.