Economia: filosofia e teoria

Active filters

Neoliberismo

Moini Giulio
Mondadori Università

Non disponibile

14,00 €
Disuguaglianze, populismi, egoismi, crisi della solidarietsociale, abbandono del settore pubblico, primato della finanza sono problemi storici che hanno a che fare con la lunga stagione neoliberista? Per rispondere a queste domande occorre in primo luogo essere in grado di riconoscere il neoliberismo e, in secondo luogo, poterlo definire ricostruendone le principali radici storiche e ideali. Questo libro intende offrire un contributo a tale lavoro di comprensione. Nella prima parte si analizzano le origini del pensiero neoliberista facendone risaltare specificite potenziali contraddizioni teoriche, unitamente alle prime e pirilevanti esperienze storiche di neoliberismo effettivamente realizzato (Cile, Stati Uniti e Regno Unito). Nella seconda parte si definisce il neoliberismo come tessuto connettivo del capitalismo contemporaneo e si analizzano le sue relazioni con i temi delle disuguaglianze e degli odierni populismi.

Che cosa ? l'economia circolare

Bompan Emanuele
Edizioni Ambiente

Non disponibile

16,00 €
Ha fatto la sua apparizione sulla scena internazionale al World Economic Forum di Davos del 2014, quando ha conquistato una platea gremita di politici, capitani d'industria e giornalisti. diventata la chiave per il rilancio dell'economia europea dopo l'approvazione del Pacchetto sull'economia circolare da parte della Commissione Juncker nel dicembre del 2015. E si moltiplicano le riviste, gli articoli, i convegni e gli studi a essa dedicati. Eppure, nonostante se ne parli parecchio, in pochi hanno chiaro cos'davvero l'economia circolare. Sarperchsi tratta di un concetto ancora giovane, sarperchun "ombrello" sotto cui possono rientrare saperi e pratiche molto diversi come la bioeconomia, la sharing economy, il remanufacturing, la biomimesi o i sistemi di gestione avanzata dei rifiuti. In questo libro, gli autori ricostruiscono l'evoluzione e gli sviluppi pirecenti della circular economy, "un'economia industriale che concettualmente rigenerativa e riproduce la natura nel migliorare e ottimizzare in modo attivo i sistemi mediante i quali opera". Si tratta di prendere la linea retta sottesa all'attuale sistema economico, che preleva, trasforma, vende e butta, indifferente alle conseguenze (cambiamenti climatici, difficoltdi approvvigionamento delle materie prime, inquinamento e distruzione della biodiversit e piegarla fino a trasformarla in un cerchio.