Economia: filosofia e teoria

Active filters

Le condizioni economiche del...

Hayek Friedrich A. von
Rubbettino

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Ormai da anni, l'Unione europea gode di pessima stampa, nel nostro Paese come in molti altri. Taluni l'accusano di essere al soldo del capitale finanziario e di smantellare il welfare state in nome di un'agenda neoliberale. Altri la considerano una distante cricca burocratica e centralizzatrice, una minaccia alla democrazia e alla libertà. È dunque, l'Unione Europea, una nemica o una guardiana delle nostre libertà economiche e personali? Questo profetico saggio di Friedrich von Hayek sulle condizioni economiche del federalismo tra stati, pur scritto nel lontano 1939, ci fornisce un util quadro concettuale per rispondere a questa domanda nel contesto odierno. Tutti i liberali di buona volontà vi troveranno anche tratteggiato il profilo di un "federalismo hayekiano", capace forse di disincagliare l'Unione europea dalle secche in cui si è così pericolosamente arenata. Postfazione di Flavio Felice.

Cogliere l'occasione. Le sfide di...

Giddens Anthony
Carocci

Non disponibile

14,00 €
In questo suo ultimo libro il grande sociologo inglese interviene nel vivace dibattito suscitato dalle sue tesi, rispondendo alle critiche e sviluppando ulteriormente l'idea di un superamento dell'astratto dualismo stato-mercato alla luce degli avvenimenti più recenti. Lungi dall'essere incapace di ridurre le diseguaglianze di ricchezza e di potere, sostiene Giddens, la politica della terza via è l'unica in grado di affrontare efficacemente i grandi problemi del mondo contemporaneo e di andare oltre le difficoltà della vecchia sinistra.

I fuochisti della vaporiera. Gli...

Ricossa Sergio
IBL Libri

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Le analisi degli economisti seguono le mode? I fuochisti della vaporiera, che Sergio Ricossa scrisse nel 1978, è un viaggio alla scoperta delle principali tendenze succedutesi nel secolo scorso: da quella "liberale" a quella "eurocomunista", passando per quelle "keynesiana", "della programmazione" e "sindacale". Il libro passa in rassegna gli entusiasmi, più o meno temporanei, che hanno condizionato il pensiero degli economisti. Proprio questa rassegna conduce a un certo scetticismo sulle capacità e sulle virtù degli economisti quali consiglieri del principe. Secondo Ricossa, che sia «chiara od oscura» ogni economista ha «una sua filosofia della vita di un tipo o dell'altro», da cui deduce anche il proprio modo di sentire l'economia e impostarne i problemi. In questo non c'è nulla di male, a condizione che le preferenze personali non vengano contrabbandate al grande pubblico come "scienza" e che proprio questa "scienza" non venga utilizzata per indirizzare e limitare la libertà dei singoli.

L'economia spiegata a un figlio

Galimberti Fabrizio
Laterza

Disponibile in libreria

12,00 €
"... a un figlio - beh, veramente a tre: Lidia, Fabio e Adrian, nell'ordine. Ricordi, Adrian, quando eri a scuola e ti chiedevano cosa faceva tuo padre? Tu farfugliavi: economista, giornalista... economista giornalista... giornalista... economista... giornalista economico... Ma, alla fine, capivano quello che faccio? No, rispondevi. Ma almeno tu lo capisci? Veramente neanch'io, confessavi. Questa mi sembra già una ragione sufficiente per scrivervi un libro..." (Fabrizio Galimberti) Nuova edizione con l'aggiunta di un capitolo.

Il lavoro e le cose. Saggio su...

Imbriano Gennaro
Quodlibet

Disponibile in libreria in 3 giorni

22,00 €
Indagando per la prima volta la concezione dell'economia nascosta tra le pieghe dell'ontologia heideggeriana, questo libro restituisce l'ordito teorico che la fonda, svelandone l'implicita visione del mondo e il giudizio che essa formula sul lavoro e i suoi prodotti. Emerge che, nel forgiare le proprie categorie filosofiche, Heidegger pensa anche - inaspettatamente - in termini economici, e che le teorie economiche a lui contemporanee incidono non poco sulla sua critica della metafisica. Al centro dell'analisi si pone così il rapporto tra la filosofia, con le sue categorie e costruzioni teoriche, e l'organizzazione produttiva e riproduttiva del mondo in cui Heidegger vive e opera.

Manuale per una storia economica di...

Vasapollo Luciano
Edizioni Efesto

Disponibile in libreria in 3 giorni

39,00 €
"In questo nuovo Manuale le sezioni Testi e Contesti nel loro contenuto così come le lunghe citazioni che aprono e chiudono le singole Parti,hanno una funzione precisa. Nella nostra intenzione, in realtà, a questi testi si è dato il compito di mostrare che la "filosofia" che anima questa ricostruzione è qualcosa che va al di là dell'occasione accademica di studio (di per sé certo importante), che va al di là dei fatti descritti e analizzati, ma richiama le grandi questioni del movimento storico, del suo sviluppo, dei conflitti umani di cui la storia è costellata e che ne costituiscono il motore. A questa concezione del movimento storico il marxismo ha dato un nome, "materialismo storico"; tuttavia sarebbe errato pensare che questo sia un problema di dottrina politica, magari di una specifica, cioè il marxismo. Autori come Cervantes, Manzoni, Hugo, Tolstoj, non sono certo marxisti, ma sono scrittori calati profondamente nella dinamica storica del proprio tempo e capaci di coglierne le questioni generali. Il tema della rivoluzione e dell'emergere delle masse popolari da soggetti anonimi a soggetti coscienti è un lungo processo storico". (Luciano Vasapollo)

L'essere umano e l'economia....

Longobardi
L'Asino d'Oro

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Dalla crisi economica e finanziaria, che ha travolto il mondo intero a partire dal 2008, e che a tutt'oggi non può dirsi completamente superata, all'esigenza che l'essere umano esprima su se stesso un pensiero nuovo. È l'ambizioso percorso di questo volume che riporta i primi esiti di una ricerca svolta da un gruppo che comprende economisti, psicologi ed esperti di scienza della politica. La crisi non è stata solo economica e finanziaria, ma di civiltà. Ha squarciato il velo sugli aspetti patologici della visione dell'essere umano che sottende gli sviluppi assunti dal sistema capitalista a livello mondiale degli ultimi decenni. Di tale visione si ricostruisce la genesi e la natura profonda. Si esaminano, anche, le preziose esperienze di opposizione, sia a livello di pensiero (da Marx a certi contributi di antropologi ed economisti non allineati al main-stream), sia a quello dell'azione collettiva (gestione dei beni comuni e spazi non di mercato garantiti dai sistemi di welfare). Mai come oggi è stata così forte l'esigenza che la costruzione di una alternativa all'esistente, sul piano economico e sociale, prenda le mosse da un lavoro di critica alla visione dell'essere umano espressa da sempre dalla cultura occidentale.

Scritti occasionali d'economia

Fusco Antonio Maria
CNR Edizioni

Non disponibile

20,00 €
Sono scritti aventi ad oggetto tematiche appartenenti, pur se di natura diversa, al variegato mondo dell'economia quelli contenuti in questo volume. Definiti "occasionali" perché ricevuti (ma con una eccezione) per dettato esterno, vale a dire in seguito a sollecitazioni varie (richieste di recensioni, inviti a celebrare ricorrenze, partecipazioni a convegni), detti scritti contengono, distribuiti in due sezioni, vuoi "estemporanee annotazioni su analisi altrui" (stringate osservazioni su disamine dirette a vagliare annose vicende e complesse problematiche riguardanti l'economia italiana, nonché ad approfondire tematiche ad essa più o meno prossime), vuoi "estemporanee annotazioni su figure da ripensare" (snelli profili biografici di personaggi che, in veste di economisti, di banchieri, di storici economici, hanno dato significative testimonianze di vita e offerto sovente apporti notevoli nel campo del pensiero e dell'azione, qui sommariamente richiamati, ma meritevoli di venire più e meglio esplicitati e meditati).

Carlo Mario Guerci. Un economista...

Guida

Non disponibile

15,00 €
Carlo Mario Guerci, nato alla fine degli anni Trenta ad Alessandria, è stato un economista originale nel panorama degli studiosi italiani. Aveva una grande curiosità professionale, una penetrante capacità di analisi, un profondo interesse sui cambiamenti innovativi in atto: qualità che metteva a disposizione non solo nelle aule universitarie per i suoi studenti, ma anche per il grande pubblico. I suoi articoli, pubblicati sulle maggiori testate nazionali, consentivano di capire in anticipo i fenomeni e i problemi dell'economia industriale ad un vasto campo di lettori. Con le sue ricerche, sempre all'avanguardia, studiava le innovazioni e i comportamenti strategici delle aziende presenti in importanti settori come la chimica, le telecomunicazioni, i trasporti e l'industria dell'auto.

Sociologia economica delle classi...

Lucciarini
Il Mulino

Non disponibile

21,00 €
La classe media è centrale nei processi economici, sociali e politici. Essendo uno dei principali bacini di consumo è non solo il principale motore della crescita, ma anche il "luogo dove sfera lavorativa e sfera familiare devono trovare un compromesso, e quello dove più ricercato è il consenso e il voto. Il volume si focalizza sulle trasformazioni nella classe media in Europa dai primi anni 2000 a oggi, utilizzando un approccio socio-economico comparato in tema di welfare, regolazione del lavoro e relazioni industriali.

Il mostro effimero. Democrazia,...

Bassanini Franco
Il Mulino

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
Dopo lo slancio riformista che ha caratterizzato la fine degli anni Novanta e i primi anni del Duemila, l'attuazione del principio autonomistico, in applicazione del principio di sussidiarietà, sembra essere entrato in una nuova stagione in cui la «Repubblica delle autonomie» si trova alle prese con un contesto sociale, politico ed economico in cui si fanno sempre più pervasive prassi di disintermediazione. Tutto questo ha reso urgente un'analisi approfondita intorno allo «stato di salute» dei corpi intermedi e alle sue ricadute sulla qualità della democrazia. Il rischio che la disintermediazione reca con sé è infatti quello di una torsione plebiscitaria della democrazia stessa e di un significativo allontanamento dal modello liberale, pluralista, personalista e comunitario che la Costituzione ha tracciato. Una simile democrazia sarebbe insostenibilmente fragile: non trovando nel tessuto sociale una trama ordinativa su cui poggiare e da cui essere contenuta, essa rischierebbe di implodere o, viceversa, di farsi totalitaria. Come nella cupa predizione di Alexis de Tocqueville, prenderebbe forma una costituzione «repubblicana nella testa e ultramonarchica in tutte le altre parti», simile a un «mostro effimero».

La lingua disonesta. Contenuti...

Lombardi Vallauri Edoardo
Il Mulino

Disponibile in libreria

16,00 €
La democrazia è un sistema politico in cui le persone hanno in teoria potere di scelta su chi delegare; allo stesso modo, il libero mercato è un sistema economico in cui le persone potrebbero scegliere che cosa comprare. Di fatto, la competizione politica e quella commerciale si giocano ormai in gran parte sulla limitazione di tale potere. Questo libro si occupa delle strategie linguistiche della persuasione, che sfruttano soprattutto i contenuti impliciti. A illustrare il tema, l'autore porta una ricca messe di esempi attuali e meno attuali di pubblicità commerciali e di discorsi politici, di cui si svelano logiche e meccanismi cognitivi. Alla luce dei recenti studi sul cervello, si chiarisce poi perché è più facile far passare per vero un contenuto falso se, invece che parlarne esplicitamente, lo si dà per presupposto o si induce chi ascolta a dedurlo da sé.

Il denaro di domani. Economisti...

Butchart Montgomery
Mimesis

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Una raccolta di saggi dedicati alle teorie economiche non ortodosse, scritti dai più importanti economisti alternativi della prima metà del Novecento. Le rivoluzionarie idee di A. Kitson, S. Gesell, C.H. Douglas sono qui esposte in modo chiaro ed esauriente, per comprendere perché J.M. Keynes definì le loro opere importantissime, aggiungendo che "il futuro avrà da imparare più da loro che da Marx". Introduzione di Antonino Galloni.

Trattato di critica delle politiche...

Vasapollo Luciano
Edizioni Efesto

Disponibile in libreria in 3 giorni

44,00 €
Il Trattato muove dalla critica delle visioni più ortodosse della Politica Economica Internazionale e delle Relazioni Internazionali, per passare gradualmente a quelle più radicali, keynesiane e marxiste accademiche, facendo emergere lungo il testo e poi in una specifica parte finale il punto di vista marxista che intendiamo sviluppare; adottando un metodo che sappia sempre ricondurre le teorie e le loro critiche ai cambiamenti strutturali dei modelli di riproduzione del capitale, e dunque alla dinamica profonda del modo di produzione capitalistico. La teoria del processo di produzione di Marx richiede una teoria del denaro che si accordi a tale principio.

Il pensiero irriducibile

Terzani Tiziano
8,00 €
Conosciuto in tutto il mondo per i suoi reportage di viaggio, Tiziano Terzani, nei brevi saggi che compongono il volume, riflette sul mondo che cambia, sulla deriva soprattutto spirituale che ha colpito l'Occidente e sulla sua particolare e unica esperienza di vita, spaziando dagli anni trascorsi in Olivetti al suo grande amore per la poesia, rimasto sempre costante negli anni. Tre scritti personali e sentiti, capaci di illuminare ancora il nostro presente.

Il manicomio del mondo e altre...

Pantaleoni Maffeo
Liberilibri

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Vilfredo Pareto e Maffeo Pantaleoni furono i due studiosi che richiamarono alla scienza economica italiana la perduta attenzione internazionale. La stella di Pantaleoni, a differenza di quella dell'amico, non ha però continuato a brillare senza nuvole: e per lungo tempo quello che fu definito, da Piero Sraffa, "il principe degli economisti italiani" è stato condannato all'oblio. Per riscattarne la memoria, Sergio Ricossa pensò, negli anni Settanta, quest'antologia: una sintesi dei ben più corposi "Erotemi di economia", setacciati e presentati da un altro irregolare della cultura italiana, Ricossa appunto. Curatore e autore antologizzato sono uniti dalla preferenza per l'economia di mercato, dall'apprezzamento per il processo innestato dalla rivoluzione industriale («fastigi che la storia mai conobbe»), dal rapporto per nulla facile con la cultura italiana a loro contemporanea. Non a caso Ricossa invitava a riscoprire, con l'economista, l'uomo Pantaleoni: «un uomo appassionato e appassionante, ricco di umori, severo ma non incapace di entusiasmi».

La crisi, le forbici e il tappeto

Reale Fusolo Giuseppe
Nuova Prhomos

Non disponibile

15,00 €
La ricetta neoliberista e il collegato populismo di destra da una parte, il reddito di cittadinanza e il populismo di sinistra dall'altra sono le due facce della stessa medaglia: l'egoismo della classe dominante la prima, e l'egoismo dei dominati l'altra; frutto entrambi di una visione materialistica del vivere, quella dove il denaro diventa l'obiettivo più importante da conseguire. Questa - dice l'autore - non è la mia visione, come cattolico, credo che l'unica alternativa valida sia l'altruismo coniugato con il senso del dovere e il rispetto dell'autorità. In economia questo vuol dire dosare sapientemente politiche keynesiane (sulla domanda), con politiche neoliberiste (sull'offerta): impegno e solidarietà, giustizia e rigore. Etica in tutti i campi.