Governo locale

Filtri attivi

Comuni nuovi. Il cambiamento nei...

Il Mulino 2020

In libreria in 10 giorni

30,00 €
La legge 81 del 1993 ha trasformato radicalmente il governo degli enti locali e i rapporti tra amministratori e cittadini. L'elezione diretta del sindaco e i maggiori poteri conferiti alle giunte comunali dovevano dare una risposta alle carenze di funzionalità dei municipi e alla crisi di legittimazione del ceto politico espresso dai partiti. Una legge profondamente innovativa, dunque, espressione dell'Italia che voleva abbattere la montagna di sperperi, cattiva amministrazione e corruzione della vecchia partitocrazia. La riforma ha mantenuto le sue promesse? Ha stabilizzato i governi municipali, migliorato la qualità del personale politico, accresciuto l'efficacia delle amministrazioni?

L'Italia dei sindaci. Un nuovo...

Canzano Antonello
Franco Angeli 2017

In libreria in 10 giorni

18,00 €
Nelle più importanti ricerche succedutesi dagli anni '60 fino ai primi anni '90 l'immagine del sindaco ha assunto forma diversa in relazione sia ai percorsi di carriera via via tracciati che al ruolo esercitato nello specifico ambito della politica locale. Da queste ricerche sono emerse almeno tre diverse figure di sindaco: il "sindaco notabile", il sindaco "imprenditore politico per conto del partito", il sindaco "primus et solus". Oggi di quale figura possiamo parlare? Si può rispondere solo contestualizzando il ruolo del sindaco all'interno di una rinnovata relazione centro-periferia e all'interno di uno spazio politico locale radicalmente modificato dalle riforme relative alla sua elezione, alle innovazioni intervenute negli Enti Locali e alla radicale trasformazione del sistema dei partiti. Sicuramente è possibile parlare di un sindaco "imprenditore di policy", quasi completamente departitizzato, posto al vertice del potere dell'amministrazione comunale, ma del tutto privo dei vecchi legami che caratterizzavano il suo ruolo. Rispetto a questo quadro, il giovane sindaco può essere considerato un parvenu oppure il rappresentante di una nuova generazione politica che si affaccia alla periferia del sistema con caratteristiche profondamente rinnovate, tali da configurare un nuovo modello di amministratore? Sicuramente siamo di fronte a un nuovo attore politico locale, di cui il volume intende tracciare l'identikit.

Una rivoluzione normale

Pizzarotti Federico
Mondadori Electa 2016

In libreria in 10 giorni

16,90 €
Un viaggio nelle memorie del sindaco, tra episodi giovanili, la vita quotidiana dell'amministratore, la discussione interna al Movimento, le battaglie per i propri ideali e l'amore. Il racconto di un uomo e di un politico, che ha raccolto la sfida di traghettare fuori dalle secche della crisi una città su cui gravava l'ombra del fallimento: oggi Parma ha ridotto il suo debito di quasi il 50% ed è tra le città con la più alta stabilità economica. Un rapporto travagliato con i vertici del Movimento 5 Stelle, perché in Pizzarotti matura una visione realista e pragmatica della politica, fatta di fango, anima e sudore. Qualcuno, una volta, disse che per fare il sindaco in questo periodo storico "ci vuole solo un pazzo". Ci vuole anche una buona dose di coraggio, una visione e la passione incondizionata per la città in cui si è nati e cresciuti.

Viaggio nell'Italia della buona...

Boschini Marco
Einaudi 2012

In libreria in 10 giorni

14,00 €
Questo libro racconta un'Italia diversa, rispetto a quella che abitualmente ci descrivono i mezzi di informazione. Non è l'Italia della politica come privilegio e raccomandazione, ripiegata sulla egoistica difesa dei propri interessi di casta. È invece un'Italia virtuosa, che quotidianamente realizza la politica come servizio: l'Italia della buona politica. Migliaia e migliaia tra cittadini, amministratori pubblici e servitori dello Stato, ogni giorno, con umiltà e buon senso, costruiscono da tempo un modello alternativo di comunità, fatto di integrazione, fantasia, concretezza ed efficienza. Lavorano per un futuro sobrio e sostenibile, attraverso una cassetta degli attrezzi composta di progetti che funzionano, che riducono al contempo l'impronta ecologica e migliorano la qualità della vita di chi si mette in gioco. Sono i tanti piccoli ministri delle Piccole Opere, di cui nessuno parla, ma che non per questo smettono di tenere in piedi, con il sorriso sulle labbra, questo nostro trasandato Paese. I comuni virtuosi sono una parte importante di questa storia alternativa: amministrazioni che hanno come obbiettivi la fine del consumo di suolo, rifiuti zero, mobilità sostenibile, risparmio energetico, partecipazione e realizzazione di nuovi stili di vita.

Dalla caduta del fascismo al...

Pennacaroppi Nicola
Edizioni del Poggio 2009

In libreria in 10 giorni

15,00 €
Si dice che la storia sia maestra di vita. E lo è infatti. Lo dimostra in questo suo libro Nicola Pennacaroppi che, attraverso i suoi ricordi, fa rivivere gli eventi degli anni che vanno dal dopoguerra agli anni '70. Allora c'era più passione per la politica, più partecipazione da parte del popolo, più solidarietà. Il confronto con i nostri giorni è inevitabile. Oggi tutto è relativo, tutto, fatte poche eccezioni, è teso all'individualismo più sfrenato. Nicola Pennacaroppi, non solo nel periodo in cui ha ricoperto la carica di sindaco, ma in ogni momento della sua attività politica è stato al servizio della sua comunità. Tanti i problemi risolti, ma anche delusioni per non aver ottenuto alcuni risultati. Coprotagonisti di questo scritto sono personaggi come l'on. Moro, l'on. Russo ed altri ancora. È un'epoca che torna alla ribalta, un'epoca che non è stata ancora studiata in tutti i suoi particolari.

La nuova politica locale

Baccetti Carlo
UTET Università 2008

In libreria in 10 giorni

18,00 €
Da quando (1993) l'elezione diretta del sindaco e del presidente della provincia ha conferito un peso specifico maggiore a questi enti, il ruolo di comuni e province nella politica italiana è cambiato. I cittadini, oggi, hanno maggiori possibilità di incidere sulla vita della comunità locale. La politica locale è divenuta più importante per la vita quotidiana delle persone; verso le istituzioni territoriali si indirizzano sempre più numerose domande, aspettative e proteste dei cittadini. La nuova politica locale serve proprio a capire come funzionano e di cosa si occupano gli enti locali. Dopo aver spiegato le ragioni della storica debolezza delle autonomie locali, il libro affronta gli aspetti più rilevanti che definiscono oggi il governo locale: l'evoluzione istituzionale dei comuni e delle province nell'Italia repubblicana; il decentramento dei poteri ed il nodo delle relazioni tra enti locali, regioni e stato; le riforme degli anni Novanta, che hanno fatto nascere una nuova classe politica locale e, in particolare, i "nuovi sindaci"; le nuove strategie ed i nuovi contenuti delle politiche pubbliche locali; fino alla diffusione recente di forme innovative di "democrazia deliberativa". Questo libro spiega perché la politica locale è tutt'altro che una politica minore, offre un quadro delle caratteristiche e del funzionamento di comuni e province e dice chi sono e quali poteri hanno, oggi, gli attori della politica locale.

La politica locale. Potere,...

Della Porta Donatella
Il Mulino 2006

In libreria in 10 giorni

20,00 €
La politica locale costituisce un tema sempre più rilevante per le scienze sociali, così come per la vita dei cittadini. In Italia, in particolare, i temi del regionalismo e del federalismo sono al centro del dibattito istituzionale e suscitano grande inte

Salvatore Puglisi. Il Sindaco di...

Puglisi Salvatore Ferruccio
Armando Siciliano Editore 2019

In libreria in 3 giorni

18,00 €
«Questo libro è nato dalla volontà di pubblicare almeno uno dei manoscritti di mio cugino Salvatore Puglisi, insegnante di Scuola Elementare e sindaco di Francavilla Sicilia per diversi lustri, uomo politico di rilievo della Valle dell'Alcantara. Altra volontà è stata quella di recuperare e mettere insieme, sistemare e pubblicare le relazioni formulate dalle persone che avevano partecipato all'incontro organizzato nella Sala Consiliare "Falcone e Borsellino" il 30 gennaio 2016 per commemorare la sua figura umana, professionale e politica. Pertanto, tra i vari scritti di mio cugino da abbinare con tale raccolta, ho ritenuto di scegliere quello avente maggiore affinità e attinenza con le suddette relazioni, e cioè il manoscritto avente per titolo "170 anni di vita amministrativa" del Comune di Francavilla. A proposito dei suoi scritti, rimasti inediti, faccio presente che, qualche mese dopo la sua morte, mi ero preso l'impegno di pubblicare alcune delle sue opere descrittive, rimaste sotto forma di appunti o di bozza, riuscendo solo nel corso di questi ultimi tre anni a dedicarmi con maggiore assiduità ai 170 anni di vita amministrativa, divenuti poi, come si vedrà, "centonovanta".» (dall'Introduzione di Salvatore Ferruccio Puglisi)

Il meglio è passato. Trent'anni di...

Iozzia Giovanni
Algra 2019

In libreria in 3 giorni

17,00 €
Trent'anni di politica catanese raccontati grazie a testimonianze, documenti, articoli, libri, verbali, delibere, oltre alla conoscenza diretta di fatti e personaggi. Una ricostruzione meticolosa e obiettiva, necessaria in una città condannata alla "damnatio memoria", per conoscere, attraverso una rigorosa sequenza cronologica, quel che è realmente accaduto e cercare di capire perché Catania, nonostante i tentativi, al di là delle apparenze, sia rimasta fortemente e caparbiamente ferma alla Prima Repubblica.

4382. 10 anni e più da sindaco

Guzzetti Lorenzo
StreetLib 2019

In libreria in 3 giorni

14,99 €
La storia di un ragazzo come tanti che ha la fortuna a 24 anni di diventare sindaco del suo paese, Uboldo, una comunità di 11.000 abitanti a pochi chilometri da Milano. Una storia di amore, amicizia, politica, dieci anni di Italia raccontati con gli occhi di un sindaco e un ragazzo che diventa uomo dentro alle istituzioni.

Il futuro di una delusione. La...

Saponaro Francesco
Franco Angeli 2019

In libreria in 3 giorni

20,00 €
Questo volume vuole offrire anche ai lettori meno informati una sintesi storica dell'evoluzione dell'idea di Regione dall'Unità d'Italia fino ai nostri giorni. Cavour e la classe dirigente liberale erano culturalmente favorevoli al decentramento ma, nel contesto dell'unificazione a tappe forzate, considerarono impraticabili e pericolose le ipotesi di tipo federale. Da allora in poi il tema fu periodicamente ripreso e poi regolarmente accantonato fino al periodo fascista, quando l'idea regionale diventò un nemico da combattere. Dopo la guerra di Liberazione, la Regione divenne uno dei temi fondamentali della Costituzione del 1948 e, a detta di molti, il suo principale elemento di novità. La Costituzione si tenne a distanza dai modelli di tipo federale, prefigurando la nascita di istituzioni regionali con profili di autonomia legislativa e finanziaria complementari e integrativi rispetto ai poteri statali. La gestazione fu poi lunghissima. Mentre quasi tutte le Regioni a Statuto speciale furono istituite già nel 1948, per le Regioni ordinarie bisognerà aspettare il 1970. Esse sono nate con molti vincoli e limitazioni. La tesi del volume è che solo nell'ultimo decennio del Novecento hanno potuto radicarsi stabilmente nei rispettivi territori, soprattutto a seguito della regionalizzazione della sanità e della nuova politica regionale dell'Unione Europea. In apertura di questo secolo la nuova Costituzione del 2001, passata al vaglio di un referendum popolare, ha rappresentato un'occasione storica per dare sostanza all'autonomia regionale anche sul piano finanziario. Ma le controversie sull'attuazione del Decreto 56 del 2000 sul federalismo fiscale e i continui rinvii nell'attuazione dell'autonomia finanziaria hanno indebolito il profilo politico e legislativo delle Regioni. La crisi economica del Paese e i numerosi episodi di malcostume nelle Regioni hanno poi provocato disaffezione elettorale e un'eclissi del loro ruolo politico. La ripresa di interesse a seguito della richiesta di attuazione dell'articolo 116.3 da parte di Veneto, Lombardia ed Emilia-Romagna può rappresentare una nuova occasione, a condizione che le Regioni concentrino le loro energie sul miglioramento delle prestazioni amministrative e della qualità dei servizi al cittadino.

La Regione e l'Umbria....

Campiani M. L. (cur.)
Marsilio 2019

In libreria in 3 giorni

40,00 €
I saggi raccolti nei due volumi che compongono quest'opera ricostruiscono le vicende politico-istituzionali ed economico-sociali dei primi cinquant'anni della Regione, quelli che hanno visto il sorgere e il dispiegarsi dell'attività del nuovo ente e l'Umbria passare dalla prevalenza della mezzadria alla modernizzazione. Il libro prende in esame il sistema politico locale e il succedersi delle dinamiche elettorali, ricostruendo l'evoluzione dell'insieme delle classi dirigenti regionali. Le dinamiche istituzionali sono poste in relazione ai mutamenti statutari dell'ente Regione, mentre la programmazione regionale viene analizzata in relazione alla riorganizzazione dello Stato sociale e alle politiche europee. «Tra luci e ombre, dunque, si guarda al passato, perché dall'ormai cinquantennale storia istituzionale dell'autonomia regionale si possano ricavare stimoli e indicazioni per andare avanti, con i dovuti aggiornamenti e le necessarie correzioni, nel perseguimento di ulteriori traguardi».

Indipendenza

Sturniolo Luigi
Nulla Die 2019

In libreria in 3 giorni

9,00 €
«Nominare è atto politico. Ogni idea di trasformazione sociale crea le proprie parole. Intorno alle parole fondamentali si costruisce un pensiero. Le azioni si collocano dentro un orizzonte di senso e questo è descritto attraverso un lessico che le racconta. Il conflitto, modalità ineludibile attraverso la quale si afferma un mondo che emerge oltre l'esistente, si inscrive in un corso politico nuovo a partire da parole nuove.» E indipendenza è parola nuova. Nuova e diversa da autonomia.

La storia di Riposto 3. Le vicende...

Giannetto Mario
Carthago 2019

In libreria in 3 giorni

50,00 €
Scegliere la storia per il Prof. Mario Giannetto, esperto conoscitore del territorio ripostese, è significato vivere e far rivivere luoghi, fatti e persone; donando giusta memoria ai protagonisti degli sviluppi economici e commerciali e degli avvicendamenti politici che hanno reso di fondamentale importanza la gloriosa cittadina portuale, dal 1578 ad oggi.

Perfida Albione! Come l'Inghilterra...

Montermini Enrico
Edizioni Sì 2019

In libreria in 3 giorni

9,00 €
Tra il novembre 1934 e il dicembre 1935 l'élite inglese maturò la cinica decisione di distruggere la nascente potenza italiana con una guerra preventiva. Tra Roma e Londra divampò così uno scontro senza esclusione di colpi per l'egemonia nel Mediterraneo, che sfociò infine in un conflitto armato nell'ambito della Seconda guerra mondiale. Il fattore chiave per comprendere questi avvenimenti è la posizione geostrategica della penisola italiana, la "quasi isola" che come tale è una minaccia diretta all'egemonia britannica sui mari. La classe dirigente inglese aveva sempre considerato il Regno d'Italia come un'entità da utilizzarsi nell'ambito della politica dell'equilibrio tra le grandi potenze europee, e utile nell'ambito del contenimento della Russia. Per Londra era intollerabile che l'Italia assurgesse al rango di potenza mondiale: bisognava costringerla alla capitolazione, dopo aver distrutto la sua potenza navale, sfruttando le numerose connivenze garantite dai legami massonici, dall'ambiguità della Monarchia Sabauda e del Vaticano e dell'opposizione interna al regime fascista...

Bronzi, santi e rifugiati. Il caso...

Zavaglia Pietro Domenico
Castelvecchi 2018

In libreria in 3 giorni

14,50 €
Nel 1998 una nave con a bordo circa trecento profughi sbarca a Riace, paese della Calabria noto per il ritrovamento dei celebri Bronzi. Un gruppo di volontari del posto, tra cui Domenico Lucano, improvvisa una prima accoglienza. In un luogo spopolato dall'emigrazione, avviato a divenire un "paese fantasma", giungono dal mare centinaia di persone senza una casa. Anni dopo il gruppo di volontari è riunito in un'associazione culturale, Lucano è stato eletto sindaco di Riace e le case disabitate sono destinate a ospitare i rifugiati. La storia del paese morente rinato grazie alla presenza dei migranti diventa un caso mediatico. Ma com'è stato possibile che un piccolo comune sia assurto a simbolo internazionale di accoglienza? Tra banconote col volto di Che Guevara e strade intitolate a vittime di mafia, politiche nazionali e criticità locali si intrecciano sullo sfondo di fatti storici e leggendari. Un'analisi delle strategie politico culturali che hanno reso Riace il "paese dell'accoglienza".

Potere e partecipazione....

Di Liso Saverio; Lomazzo Domenico
la meridiana 2018

In libreria in 3 giorni

15,50 €
Il rapporto tra potere e popolo, governanti e governati, amministrazione e cittadino è profondamente cambiato rispetto al passato, perché la società non è più chiusa in se stessa, ma appare aperta ad affrontare qualsiasi questione in maniera attiva, perciò anche l'amministrazione pubblica deve organizzarsi in modo tale da divenire un'amministrazione dedita all'ascolto delle proposte e del sano confronto. È in questo contesto che la partecipazione dei cittadini sostanzia ed estende la democrazia che si svela in una nuova forma che è la democrazia partecipativa, diversa da quella rappresentativa, perché supera il modello della delega, ma non alternativa, e da quella diretta, in quanto i cittadini non assumono da soli e direttamente decisioni. Si parla dunque di "amministrazione condivisa", definizione, questa, che indica il sistema secondo il quale tra amministrazione e cittadini dovrebbe esistere un rapporto di assoluta collaborazione, affinché tutto proceda per il meglio, nell'amministrazione della "cosa pubblica". L'efficacia del rapporto di collaborazione è data dalla reciprocità e dalla fiducia delle parti, cittadino da una parte, amministrazione pubblica dall'altra, in un contesto in cui il cittadino non è più destinatario passivo dell'azione pubblica, ma risorsa umana ricca di competenze, capacità, esperienze delle quali l'amministrazione pubblica deve far tesoro per governare al meglio il territorio e la stessa comunità. Questo nuovo rapporto tra amministratore e amministrato richiede non solo fiducia, ma anche un comune senso di responsabilità e soprattutto un nuovo modo di partecipare, con assiduità e frequenza, ai processi decisionali che legano l'individuo alla comunità di appartenenza e legittimano l'affermarsi di una sovranità maggiormente partecipata. Il paradosso della democrazia partecipativa consiste però esattamente in questo: ambisce a includere tutti, ma in pratica riesce a coinvolgere solo qualcuno, spesso solo una piccolissima parte della popolazione interessata. Attraverso il racconto di una breve esperienza locale di amministrazione e governo del territorio, questo libro dimostra come il rapporto tra potere e partecipazione realizzi, da una parte, una democrazia aperta, matura e impenetrabile a spinte reazionarie e, dall'altra, un'amministrazione del territorio più chiara, più partecipata e più coesa, che diventa più forte e quindi più incidente sulla vita dei cittadini ai fini dell'assunzione di decisioni condivise.

I sindaci di Napoli dal dopoguerra...

Volpe Enrico
Cuzzolin 2018

In libreria in 3 giorni

18,00 €
Napoli è sempre stata presente nella storia della politica italiana con numerose eccellenze e personaggi di grande prestigio come Enrico De Nicola, Giovanni Leone, Tommaso Leonetti, Francesco De Sanctis, Giorgio Napolitano. Dal dopoguerra a oggi come hanno agito, cosa hanno fatto i politici per la città di Napoli? Una ricerca sulla conoscenza e sull'operato dei Sindaci di Napoli in questo periodo, un contributo chiaro ed esaustivo degli avvenimenti storici e politici e delle vicissitudini della città dal 1945 a oggi.

Concorso segretari comunali e...

Narducci Fiorenzo; Narducci Riccardo
Maggioli Editore 2018

In libreria in 3 giorni

98,00 €
Il Ministero dell'Interno è stato autorizzato con D.P.C.M. 24 aprile 2018 ad avviare le procedure concorsuali per 224 segretari comunali e provinciali e a procedere alle relative assunzioni. La figura del Segretario comunale e provinciale è centrale nell'organizzazione degli enti locali, rappresentando primaria figura di riferimento con funzione direzionale unica di vertice apicale a prescindere dalle dimensioni demografiche dell'ente. La rilevanza e delicatezza istituzionale del ruolo svolto e le conseguenti competenze professionali che deve possedere chi si accinge a svolgerlo implicano la necessità di una formazione specifica incentrata, al contempo, su solide fondamenta giuridiche e significative capacità manageriali, su elementi di esperienza operativa e sull'apertura a nuovi orizzonti professionali, che laGuida Normativa ha da sempre unito e sviluppato in linea con il pensiero del suo Fondatore e Direttore Fiorenzo Narducci, Segretario generale emerito. Le dieci aree tematiche in cui si sviluppano le 67 parti che compongono la Guida Normativa, anche nell'Edizione Speciale "Guida per la preparazione al concorso", testimoniano sia la completezza della trattazione sia il grado di approfondimento garantito nelle diverse materie trattate dai più prestigiosi Autori nel campo delle autonomie locali, in grado quindi di fornire un contributo unico per coloro che si accingono a sostenere il concorso. Delle molte funzioni che complessivamente costituiscono le competenze attribuite ai Comuni ed agli stessi richieste dalla popolazione sono illustrate nell'opera, compiutamente, le regole giuridiche, gli strumenti finanziari che ne sostengono l'esercizio, l'organizzazione che consente di attuarle, assicurando al candidato la conoscenza profonda di ogni attività che lo impegnerà come Segretario comunale nel suo ruolo al vertice dell'ente locale e consentendogli di partecipare al concorso con una preparazione completa. La Guida Normativa costituisce dal 1987 il punto di riferimento imprescindibile per gli enti locali, ed ha indirizzato e supportato con certezza di riferimenti generazioni di operatori, dirigenti ed amministratori locali. La Direzione, gli Autori e l'Editore sono lieti di presentare questa Edizione Speciale predisposta appositamente per chi si accinge a sostenere il concorso per ricoprire il prestigioso ruolo di Segretario comunale, confidando che, con l'apporto fornito, i nuovi Segretari potranno superare con sicurezza il concorso e continuare a svolgere le funzioni di primario riferimento organizzativo delle istituzioni locali più direttamente chiamate a corrispondere ai bisogni dei cittadini e delle comunità amministrate.

Primo, cittadino. Perché l'Italia...

Ricci Matteo
Baldini + Castoldi 2018

In libreria in 3 giorni

17,00 €
Da sempre nell'immaginario collettivo, di grandi e bambini, il sindaco è il politico a cui si fa riferimento per tutto, quello chiamato a risolvere ogni problema della comunità in cui viviamo. Ormai sono passati 25 anni da quando, nel giugno 1993, fu istituita l'elezione diretta del sindaco, che da allora è il vero raccordo fra l'elettorato e il governo centrale, colui che cerca di mediare tra le forze opposte per il bene della sua città. Il proprio sindaco lo si ama o lo si odia, ma in ogni caso su di lui si può misurare concretamente la distanza fra le promesse e le cose fatte. E di certo quella del sindaco incarna la vera gavetta della politica, quella del mettersi al servizio degli altri. In questo saggio, sorta di diario personale, uno dei sindaci più amati d'Italia (secondo il monitoraggio di Index Research che ogni anno stila la classifica dei 38 sindaci più apprezzati), spiega perché la figura del primo cittadino avrà un'importanza sempre maggiore, restituendo alla gente la fiducia nella politica in un momento in cui invece sembra sempre più forte il desiderio di disimpegno, se non addirittura di vero e proprio rifiuto. Attraverso la sua esperienza sul campo e il confronto con altri undici «colleghi» di diversa estrazione politica e geografica (da Albertini a Rutelli, da De Magistris a Bassolino e Pizzarotti, per dirne solo alcuni) Matteo Ricci scrive un resoconto caldo e partecipato della sua Pesaro e dell'Italia degli ultimi cinque anni. E spiega come quella del sindaco è l'istituzione democratica fondamentale per far tornare la passione politica ai cittadini, partendo dai più giovani. Con contributi di: Gabriele Albertini, Antonio Bassolino, Giuseppe Covre, Antonio Decaro, Luigi De Magistris, Adriana Poli Bortone, Leoluca Orlando, Federico Pizzarotti, Andrea Romizi, Francesco Rutelli, Marta Vincenzi.

Roma, polvere di stelle. La...

Berdini Paolo
Edizioni Alegre 2018

In libreria in 3 giorni

14,00 €
"Onestà, onestà", è il grido dei consiglieri nell'aula Giulio Cesare il 7 luglio 2016 nel momento in cui si insedia la giunta Raggi. Una vittoria elettorale schiacciante che raccoglie il sentimento di condanna verso i due schieramenti che, in sostanziale continuità, hanno distrutto il governo pubblico della città. Paolo Berdini accetta di fare l'assessore, ma l'esperimento di rottura con il passato dura due mesi. Il "cerchio magico" del sindaco prima costringe alle dimissioni il capo di gabinetto Raineri e l'assessore al bilancio Minenna, poi mette le mani sulle municipalizzate. Infine scavalca in più occasioni le proposte dell'assessore all'urbanistica, dalla questione Olimpiadi al programma "Un tetto per tutti", fino all'epilogo dell'accordo sullo stadio della Roma a Tor di Valle, la più grande speculazione urbanistica della storia moderna. Decisioni in cui emerge il ruolo opaco di alcune figure (...). In questo libro Berdini fa un bilancio in prima persona della sua esperienza dentro la giunta Raggi, analizzando a fondo i mali di una città che non regge, i cui guasti scoperchiati dall'inchiesta "Mondo di mezzo" hanno radici profonde. Una città cresciuta troppo e male sotto il dominio della proprietà fondiaria, senza regole di governo delle trasformazioni urbane, in cui le periferie sprofondano e l'emergenza abitativa viene affrontata solo con sgomberi disumani. La speranza della giunta Raggi è fallita perché l'impreparazione dei suoi dirigenti ha permesso il sostanziale ritorno dell'influenza dei poteri che governano da trent'anni la città. La totale assenza di cultura alternativa ha impedito ai Cinque stelle di trovare i necessari anticorpi. Compito di chi ha a cuore Roma sarà quello di tentare di costruire su basi culturali più robuste il tentativo di salvare la capitale dal declino.

Irredimibile Sicilia? L'isola e il...

Fonte Fabrizio
Solfanelli 2018

In libreria in 3 giorni

9,00 €
È veramente irredimibile la Sicilia? Ultima tra le regioni europee in termini di sviluppo socio-economico, ma prima per il numero dei suoi abitanti che ogni anno sono costretti a partire per andare a trovare "fortuna" altrove. Un Terra, la Sicilia, che sembra non saper uscire dal pantano in cui si trova e che la vede stabilmente galleggiare, senza mai brillare, tra le pieghe della storia. Non a caso è la Terra di Pirandello, con tutti i suoi inspiegabili e misteriosi paradossi. Ricca all'inverosimile di un patrimonio architettonico, naturalistico, paesaggistico ed archeologico tra i pochi al mondo, dovrebbe poter, tranquillamente, vivere della sua bellezza e della sua storia ultra millenaria. L'Isola si dimena, invece, perennemente in un perfido gioco fatto di luci e di ombre, dando più che l'impressione di non essere assolutamente capace di risollevarsi. Eppure nel 1946 la concessione, da parte del governo nazionale, dell'Autonomia speciale (al fine di rintuzzare i fremiti indipendentisti) aveva posto in essere le condizioni per cambiare, una volta per tutte, le sorti della Sicilia e dei siciliani.

Il dilemma del riordino. Unioni e...

Bolgherini Silvia; Casula Mattia; Marotta Mariano
Il Mulino 2018

In libreria in 3 giorni

17,00 €
Le unioni e fusioni di comuni sono strumenti di riordino territoriale utilizzati in molti paesi, Italia compresa. Soprattutto in anni di crisi e di austerity, l'aumento delle dimensioni degli enti locali (e la diminuzione del loro numero) sembra aver evidenziato un'inconciliabilità: quella tra la capacità di tali enti di fornire efficacemente i servizi fondamentali ai cittadini, e i principi di democrazia locale e prossimità. Il volume tenta di spiegare come, per superare questo dilemma, sia opportuno considerare una serie di variabili e fattori che danno conto della complessità e della multidimensionalità del riordino territoriale. Policy-makers e amministratori nazionali e locali possono trarre conoscenze e spunti pratici dall'analisi proposta nel volume e dall'individuazione di alcune dimensioni analitiche e indicatori, utilizzabili sia come strumenti descrittivi e valutativi, sia come criteri guida al momento di affrontare decisioni di riordino che coinvolgono unioni e fusioni municipali.

Kurban. Il sacrificio

Rama Edi
Rubbettino 2018

In libreria in 3 giorni

16,00 €
Una riflessione autobiografica-politica sugli undici anni che hanno visto Edi Rama sindaco di Tirana. Un testo scritto all'indomani della sua bruciante sconfitta per il rinnovo del mandato e all'avvio della campagna elettorale che lo ha portato ad essere primo ministro. Un racconto dell'Albania contemporanea da un particolare e privilegiato punto d'osservazione. Memoriale, proclama, strumento di lotta, manifesto politico, analisi storico-antropologica, questo libro è anche un "manuale di cittadinanza albanese post-comunista". Un testo chiave per meglio comprendere i fermenti di un Paese cerniera tra le spinte europeiste e le attrazioni islamiche, tra arcaicità e modernizzazione. Una lettura utile a comprendere l'importanza di buone relazioni politiche, diplomatiche ed economiche tra Italia e Albania. Prefazione di Daria Bignardi.

La provincia è sagra. Resistenza...

Dal Buono Enrico
Historica Edizioni 2018

In libreria in 3 giorni

12,00 €
C'erano una volta le feste dell'Unità e dell'Amicizia. C'erano una volta il PCI e la DC. C'erano una volta le ideologie e la Guerra Fredda. Ora, di freddo, sono rimasti gli affettati. Ripiegati sul nostro stomaco, stiamo vivendo un ellenismo del tortello. Dall'epica all'ortica, il canto del cigno della provincia è un grande rutto. Le sagre, spesso nate o rinate negli anni '90, sono feste di partito senza partito. Alle elezioni vincerebbe la Pro Loco. Scomparsi falci e martelli e scudi crociati, sono rimasti i maccheroni. Avanzi di storia. Niente slogan, niente tag. Serate disconnesse della maggioranza rumorosa. Ci si stringe attorno alla minestra. Gli ingredienti cambiano di paese in paese, di chilometro in chilometro in chilometro. Che c'importa del Quirinale, di Palazzo Chigi, del Vaticano? Noi abbiamo il macellaio. Lo statuto del partito è diventato una ricetta.

La Sicilia, il regionalismo e la...

Fonte Fabrizio
Eclettica 2018

In libreria in 3 giorni

14,00 €
"«Un galantuomo della vecchia destra», con queste parole Maurizio Barbato sulle pagine de La Repubblica definiva Dino Grammatico e credo che ricalchino perfettamente, seppur in maniera estremamente sintetica, la sua persona. Un'attività politica e culturale lunghissima (dalla fine degli anni '40 del secolo scorso fino, sostanzialmente, alla sua scomparsa avvenuta nel febbraio 2007) da cui ancora oggi, non solo per fare memoria, possiamo attingere a piene mani, ma soprattutto per sottolineare la «lungimiranza visionaria», sia dell'uomo che del politico, in termini di idee. Ammesso che sia possibile, in qualche modo, scindere le due figure." (L'autore)

Maestri per la città. Sindaci...

Greco G. (cur.)
Tipheret 2018

In libreria in 3 giorni

40,00 €
Il volume indaga su i sindaci massoni nell'Ottocento, prima parte di un progetto che arriva ai nostri giorni. Centocinquanta "cittadini militanti" per usare un'espressione di Paolo Pansa riferita al sindaco Lando Conti, da Bolzano a Taormina, nelle grandi come nelle piccole comunità. Un patrimonio di idee e di realizzazioni veramente straordinario, dove ognuno di questi sindaci ha portato una parte cospicua di sé riuscendo spesso a concretizzare i sogni della propria vita: la gente di talento è la risorsa più grande di una nazione dal conte di Cavour a Gabriele Albertini, da Giuseppe Zanardelli a Francesco Angelini. Un viaggio verso la libertà attuata da amministratori locali noti o meno noti, dai tre sindaci della capitale con circa tre milioni di persone a piccoli comuni con poche anime, ma tutti sindaci operosi, onesti e liberi sotto ogni profilo. E questi sindaci, insieme a tanti altri, hanno fatto brillare le loro luci, a maggior ragione nel contesto politico attuale dove spesso più marce sono le mele e meno i cittadini italiani pretendono dal cesto.

La circolazione del sistema...

Angeli Arianna
Franco Angeli 2018

In libreria in 3 giorni

26,00 €
Il volume analizza la circolazione del modello francese di decentramento regionale in alcuni paesi dell'Europa centro-orientale. Il regionalismo di tipo amministrativo costituisce un fenomeno più recente dal punto di vista dell'attuazione pratica - ma non della riflessione teorica - rispetto al regionalismo politico, essendo stato per la prima volta introdotto in Francia e successivamente recepito almeno in parte nei paesi analizzati in dettaglio nel volume ossia Polonia, Repubblica ceca e Slovacchia. L'analisi parte dal presupposto che, nell'ambito dei processi di transizione alla democrazia successivi al crollo dei regimi comunisti e di adesione all'Unione europea, i tre paesi dell'Europa centro-orientale abbiano proceduto ad un profondo ripensamento della propria struttura territoriale attraverso l'istituzione di enti regionali di tipo amministrativo, che consentono di conservare gli elementi di fondo di uno Stato unitario. La ricerca mette in luce i fattori che hanno condizionato lo sviluppo di processi di decentramento piuttosto peculiari nel panorama comparatistico, essenziali per comprenderne il concreto operare, o per preconizzarne la possibile evoluzione.

Provincia di Brescia. Motore...

Zane Marcello; Perrini Lucilla; Dotti Davide
Bams Photo 2018

In libreria in 3 giorni

25,00 €
Un volume che descrive le tante competenze in capo alla Provincia, partendo dalla storia che ha visto assegnare inizialmente a questo Ente una molteplicità di funzioni poi man mano ridotte, sino ad arrivare alla situazione attuale che vede l'organismo in oggetto privato dei fondi necessari ed indispensabili per ottemperare a quanto di sua competenza. Il tutto con una grafica piacevole ed un servizio iconografico di livello.

La spallata. Il referendum...

Rubinato Simonetta; Montagni Gianni
Lunargento 2017

In libreria in 3 giorni

10,00 €
Per il Veneto è l'ultima occasione di cambiare sul serio. Lavoro, scuola, territorio: come ridare ai veneti la responsabilità di progettare il loro futuro.

Interventi intraprendenti....

Galli Stefano Bruno
Biblion 2017

In libreria in 3 giorni

12,00 €
«Ci sono occasioni fortunate in cui il luogo di un incontro svela già il suo significato. Accade solo nelle relazioni privilegiate, come senz'altro è stata ed è quella di chi scrive con Stefano Bruno Galli. Ho conosciuto Stefano a Domaso, limite estremo del lago di Como, in una domenica grigiastra e piovosa, sublime come sanno essere solo alcune domeniche lacustri, lasciatevelo dire da un comasco. Eravamo lì per celebrare Gianfranco Miglio, qualche anno fa, nel ventre della sua terra, per dire qualcosa di "migliano" nel nostro tempo. No, Miglio non è una reliquia, magari un medicinale autoassolutorio per l'anima, da somministrare a piccole dosi, per consolarsi del federalismo che doveva essere, e non è stato. No, Miglio è un'urgenza, Miglio vive qui e ora, perché qui e ora lo Stato più depredatore e burocratico d'Occidente sta finendo di massacrare le sue (residue) enclavi produttive e quelli tra i suoi cittadini che osano (sempre meno) tentare di intraprendere. Ecco, credo sia stato questo il segreto del nostro incontro, la condivisione immediata, dell'urgenza di Miglio. L'urgenza del federalismo». (dalla prefazione di G. Sallusti)

Settant'anni di autonomia siciliana...

Armao G. (cur.); Saija M. (cur.)
Rubbettino 2017

In libreria in 3 giorni

19,00 €
Mentre si accende il confronto tra sostenitori e abolizionisti dell'autonomia siciliana in vista della riforma costituzionale, a settant'anni dalla nascita dello statuto, appare più che opportuna una lettura di lungo periodo dei caratteri che hanno orientato la nascita del regime di specialità e che, per quattordici lustri, ne hanno plasmato l'esistenza. La tesi di questo volume è che tale riflessione sarebbe stata necessaria già nell'assemblea dei padri consultori, non fosse altro che per mettere in chiaro le negatività storiche di quell'ideologia sicilianista, supinamente accettata da molti come la "placenta" più idonea alla gestazione dell'autonomia. Non si è fatta, o forse non è stato possibile farla per l'infinita varietà dei linguaggi politici dell'epoca. E si è preferito costruire, invece, una impalcatura le cui forme istituzionali, pur disegnate per alte finalità dall'entusiasmo di alcuni, non contenevano in se l'antidoto per sconfiggere gli antichi mali. Così, il "bambino" che è venuto fuori da quella "placenta", quasi perfetto nelle forme, aveva già il sangue infetto. E settant'anni di vita dell'istituto autonomistico, tra luci e ombre, hanno fornito prove palmari, anche se non possono sfuggire le gravi responsabilità delle istituzioni statali e dei partiti nazionali. Certo sarebbe ingeneroso non salvare l'impegno e l'azione dei pochi, politici o funzionari, che hanno operato rifuggendo dagli schemi particolaristici e di privilegio, costume politico dominante in tutti questi anni. Il controverso bilancio che ci si trova costretti a tracciare oggi sembra tuttavia fornire linfa a chi nelle trasformazioni in atto vuole il livellamento tra regioni a statuto speciale e non. Questa non è però la direttrice degli studiosi che hanno scritto le pagine di questo libro dalle quali emergono riferimenti per una rilancio dell'autonomia e dei suoi istituti nella prospettiva europea dell'insularità.

Leopoldo Lucchi, «Gigi». Il...

Urbini Elide; Teodorani Orio
Il Ponte Vecchio 2017

In libreria in 3 giorni

16,00 €
Scrivono gli autori nella loro nota di premessa: «Il contributo che Leopoldo Gigi Lucchi - il partigiano, l'uomo politico, l'amministratore - ha dato alla propria comunità, nei decenni che lo hanno visto protagonista nella vita politica cesenate, si coglie nei progressi che la città ha conosciuto, divenendo in quegli anni pienamente partecipe della crescita complessiva della Romagna. Questa consapevolezza ci ha stimolato a cercare di consegnare ai Cesenati una conoscenza dettagliata e documentata della vita di un politico che ha saputo essere anche il sindaco di tutti. In ciò è stato guidato dall'interesse generale e dalla ispirazione unitaria che lo ha accompagnato fin dal tempo della Resistenza. Oggi che la politica è spesso colpita da giudizi negativi sulla stessa moralità dei protagonisti, ci piace sottolineare la rettitudine dell'uomo: consapevole di questa sua nettezza morale, dopo trent'anni di Consiglio Comunale, quindici dei quali come sindaco, Gigi soleva dire con tranquillo orgoglio: «Esco povero così come sono entrato». Nel ripercorrere la vita di Leopoldo Lucchi, abbiamo inevitabilmente ricostruito anche la storia politica e amministrativa della città.

Città intelligenti, città di...

Nesti G. (cur.)
Carocci 2016

In libreria in 3 giorni

17,00 €
Le smart city sono la nuova frontiera dell'innovazione urbana, un'innovazione che si basa su almeno quattro elementi fondamentali: l'uso delle nuove tecnologie, l'impegno per la sostenibilità ambientale, l'attenzione alla qualità della vita delle persone, la partecipazione di tutti gli stakeholder - in particolare i cittadini e le cittadine - ai processi di definizione, progettazione e implementazione delle politiche e dei servizi locali. Tuttavia, nonostante la forte enfasi posta sull'importanza dell'inclusione nella governance delle città intelligenti, un orientamento alla prospettiva di genere appare quasi del tutto assente nel dibattito pubblico e accademico. Quale impatto ha ciò sulla complessiva tenuta del modello delle smart city? È davvero possibile creare una città intelligente senza realmente promuovere le pari opportunità di tutte le cittadine e i cittadini? Attraverso l'analisi della letteratura, delle posizioni delle principali organizzazioni internazionali e dell'Unione europea, la presentazione di casi studio italiani ed esteri, il volume propone alcuni strumenti per la governance delle smart city che connettono intelligenza urbana, promozione delle pari opportunità e riduzione delle diseguaglianze di genere, al fine di rendere effettiva la partecipazione di tutte le persone ai processi di innovazione locale.

Moglie. Con e-book

Sasso Cinzia
UTET 2016

In libreria in 3 giorni

14,00 €
Che cosa accade a una giornalista affermata, fiera della sua libertà e ostinata nel mantenere la propria autonomia, quando decide di abbandonare il lavoro della sua vita per diventare una moglie? E non una moglie qualunque, ma la "first sciura": la moglie del sindaco di Milano, Giuliano Pisapia. Alternando fatti quotidiani a incontri e viaggi straordinari, Cinzia Sasso ripercorre, sullo sfondo della Milano "arancione" degli ultimi anni, la storia della sua scelta. In modo spesso sorprendente, ci mostra come essere una moglie a tempo pieno possa rivelarsi molto gratificante, anche o forse soprattutto per una persona che ha sempre creduto nella sua autosufficienza, nella sua indipendenza, nella sua libertà. Con leggerezza, semplicità, ironia, ma anche sensibile e sofferta consapevolezza, si interroga sulle dinamiche di coppia, sui ruoli femminili e maschili nella società contemporanea, sulla ricerca della felicità e sul senso più profondo dell'amore. Questo ritratto, intimo ed esemplare al contempo, è anche il racconto di una generazione fortunata, quella a cui l'autrice appartiene, che ha potuto sognare e realizzare i propri sogni. "Moglie" è soprattutto il racconto di una donna alla continua scoperta di se stessa, che non teme le proprie contraddizioni e sperimenta la bellezza del passare dall'io al noi. Un "noi tra due uguali", che imparano a condividere tutto, tanto da mettersi al servizio dell'altro. Prefazione di Natalia Aspesi.

Comunità e democrazia nei...

Sarzi Sartori Stefano
Erickson 2016

In libreria in 3 giorni

22,00 €
Cosa succederebbe se le politiche sociali cominciassero a interessarsi all'intera comunità a partire dai quartieri? Cosa accadrebbe se alla logica dell'emergenza si sostituisse un approccio quotidiano alle problematiche? E come cambierebbe il modo di affrontare il disagio sociale se a uno sguardo specialistico si aggiungesse uno sguardo globale? Come cambierebbe lo stesso modo di vivere la comunità e di gestire i quartieri? "Comunità e democrazia nei quartieri" risponde a queste domande facendo propria una nuova visione di welfare che, partendo dal basso, punti a coinvolgere tutte le dimensioni della vita delle persone. Sulla base dell'esperienza maturata nel concreto sviluppo di comunità viene proposto un nuovo paradigma dialogico-relazionale in grado di farsi carico degli aspetti più essenziali della società ma capace anche, in questo modo, di incidere più profondamente sulla dimensione politica della stessa.

Il sindaco contadino. Rocco...

Lamantea Antonio
Manni 2016

In libreria in 3 giorni

20,00 €
Questo libro, conclusivo di un percorso storico e critico sul meridionalismo, delinea la figura di Rocco Scotellaro uomo, politico, poeta. Emerge l'intellettuale meridionale di grande respiro che, da un Sud dimenticato dal potere, dialoga con la cultura militante: Calvino, Sciascia, Saba, Vittorini, Pavese. L'analisi del riscatto e della redenzione del mondo contadino convive dolorosamente con al celebrazione di una mitologia e di una civiltà in via di sparizione.

Felice Trabacchi. Vita civile e...

Molinaroli Mauro
Scritture 2016

In libreria in 3 giorni

15,00 €
Felice Trabacchi è stato più di un sindaco per la sua città. Uomo della resistenza, avvocato, comunista fin dall'adolescenza trascorsa nei quartieri popolari di Piacenza, egli ha incarnato l'ideale della politica come mezzo per il progresso e il miglioramento della vita di una comunità. Il libro ne ripercorre il cammino politico e civile attraverso una sequenza di giornate storiche: la lotta partigiana nelle file della cosiddetta "banda Piccoli" e la Liberazione; la militanza sindacale e politica nel dopoguerra; l'elezione a Sindaco di Piacenza nel 1975 - il primo a capo di una maggioranza di sinistra (PCI, PSI); l'elezione a deputato e il lavoro romano con un occhio alla sua città; il confronto serrato con la magistratura piacentina negli anni Ottanta. Infine gli amici, la parola schietta e passionale, l'esemplare onestà politica e intellettuale. Ancora oggi, a più di trentacinque anni dalla fine del suo mandato di Sindaco e a quasi dieci dalla scomparsa, Felice Trabacchi rappresenta il caso insolito di un Sindaco amato anche da chi non l'ha conosciuto.

Altri tempi. La vita di Francesco...

Re Daniela
Biblion 2016

In libreria in 3 giorni

14,00 €
Un uomo che ha messo a servizio del suo paese, Basiglio, tutta la sua passione e il suo impegno nel difficile periodo del secondo dopoguerra: questo è stato Francesco Re, amministratore comunale e vicesindaco di Basilio dal 1956 al 1970. Attraverso i ricordi personali e di coloro che lo hanno conosciuto e amato, Daniela Re ricostruisce la vicenda umana, civile e politica del padre Francesco, dalle sue umili origini fino agli anni dell'impegno politico: un mandato in cui Re ha sempre cercato di fare propri gli ingenti bisogni dell'intera comunità, che faticosamente cercava di rialzarsi dai duri anni di privazione conseguenti alla seconda guerra mondiale. "Questo libro (...) tratteggia nelle sue pagine le tessere di un mosaico. Vi sono le tessere personali che delineano il ritratto di una persona nel tempo e le tessere impersonali e collettive che ci restituiscono lo sfondo storico e sociale di un'epoca. L'epicentro è la comunità di Basiglio e, a sua volta, la storia di Basiglio si intreccia con la storia del Paese all'indomani della fine della seconda guerra mondiale. All'indomani della Liberazione." (dalla Premessa di Salvatore Veca)

Un povero sindaco di provincia....

Bergamaschi Pierangelo
Il Ponte Vecchio 2016

In libreria in 3 giorni

8,00 €
Caro lettore, ora penserai: un altro libro, la solita storia di problemi e lamentele di chi amministra o ha amministrato la "cosa" pubblica. No, questa volta, sarà il racconto di una esperienza positiva e indimenticabile. Così apre la sua "memoria" Pierangelo Bergamaschi, sindaco di Civitella di Romagna tra il 2009 e il 2013, che qui ripercorre alcune delle tappe più significative della sua esperienza, scegliendo una via originale: non le battaglie politiche, gli scontri inevitabili tra le fazioni, i dibattiti in consiglio comunale e in seno al partito, bensì le emozioni sue e degli altri, gli incontri tra persone, gli impegni di un amministratore proteso al bene di tutti, il suo personale processo di scoperte e di crescita umana. Non a caso può dire che le vicende evocate hanno segnato la sua vita, affinato il suo carattere, arricchito la sua visione del mondo.

Dialogo con Gian Mario Villalta

Carollo Alberto
Edizioni Saecula 2015

In libreria in 3 giorni

10,00 €
Conclusa la grande narrazione del nord-est, quello che resta al Triveneto rischia di essere un pulviscolo di realtà locali, che si negano reciprocamente, e che autoriflettono la propria condizione di esistenza. Il cosiddetto glocal, fusione ed esasperazione insieme del locale e del globalizzato, trova nel Triveneto il proprio trionfo, con tutte le differenze che si possono riscontrare.

Le regioni. Un bilancio

Bifulco Raffaele
Il Mulino 2014

In libreria in 3 giorni

11,00 €
Progettata dall'Assemblea Costituente, la Regione si impone con ritardo come nuovo attore politico del mutato quadro istituzionale. A più di dieci anni dalle riforme del titolo V, il libro fa il punto sulle novità che hanno riguardato un'istituzione oggi molto discussa. La Corte costituzionale ha ricalibrato le competenze legislative tra Stato e Regioni; le Regioni, da parte loro, si sono date nuovi statuti e forme di governo; vi sono stati poi il problematico avvio del federalismo fiscale, il ridisegno dei rapporti dello Stato e delle Regioni nei confronti dell'Unione europea, e infine i tentativi di riforma della riforma.

La casta a statuto speciale. Conti,...

De Robertis Pierfrancesco
Rubbettino 2013

In libreria in 3 giorni

10,00 €
I dentisti gratis per buona parte della popolazione, i buoni vacanza, il riscaldamento pagato, la tata familiare, le sovvenzioni a pioggia per aziende e privati, le migliaia e migliaia di dipendenti assunti senza controlli. Ecco alcuni dei privilegi di cui

Dossier Romagna. Dove finiscono i...

Mariotti Bonfiglio
Il Ponte Vecchio 2012

In libreria in 3 giorni

10,00 €
Questo libro nasce dalla consapevolezza che la Romagna sia per tanti motivi molto diversa dall'Emilia. Non sarebbe un problema se non ci fosse la percezione diffusa che il potere regionale per mancanza di adeguata rappresentatività, risieda in Emilia e sia