Governo locale

Active filters

La destra si pu? battere....

Bonaccini Stefano
Piemme

Disponibile in libreria

16,90 €
Stefano Bonaccini uno dei protagonisti della politica italiana. Barba da hipster e occhiali a goccia, ma soprattutto un carisma capace di mescolare abilmente senso pratico e buona politica. Nelle elezioni regionali emiliano-romagnole dello scorso gennaio la posta in gioco era altissima: vincere oppure consegnare la regione pirossa d'Italia a Salvini e alla destra. I sondaggi, fino a poche ore prima del voto, non erano cospositivi per il candidato di centrosinistra. Eppure, alla fine riuscito a imporsi con un ampio margine. Questa non solo la storia della sua arrembante campagna elettorale o delle sue qualitdi amministratore, capace di rendere la regione tra le migliori d'Europa, ma anche e soprattutto un manifesto politico che individua le ricette fondamentali di una vittoria nazionale. Perchvero che l'Emilia-Romagna non l'Italia ma pur sempre una parte importante e paradigmatica del nostro Paese. Il centrosinistra ha un bisogno estremo di ritrovare un nuovo slancio, una nuova identitpolitica forte in grado di aggregare le varie anime in un programma moderno, non nostalgico, e di convogliare simpatie e apprezzamenti trasversali. E la vittoria di Stefano Bonaccini l'esempio di una riscossa possibile.

Dio salvi il Texas. Viaggio nel...

Wright Lawrence
NR

Non disponibile

22,00 €
"Dio salvi il Texas" è un viaggio nel più controverso degli stati americani, il cuore della Trumpland, che non elegge un politico democratico da oltre vent'anni. Con ironia e quella familiarità a tratti aspra di chi è di casa, il "texano" Lawrence Wright, giornalista del New Yorker e autore premiato con il Pulitzer per "Le altissime torri", ci racconta come è cambiato il Texas, che oggi somiglia molto all'America che Donald Trump vorrebbe creare, e ci fa pensare a come saranno domani non soltanto i texani, ma tutti gli americani. Il Texas è uno stato in cui le minoranze sono già maggioranza, le città sono già liberal oltre che tra le più multiculturali degli Stati Uniti, il petrolio domina e condiziona l'economia. Ma è anche uno stato che si batte ad armi pari con la California in settori all'avanguardia come quello tecnologico, caratterizzato da un modello economico con poche tasse e scarsa regolamentazione, che ha prodotto una crescita straordinaria, ma anche enormi disuguaglianze. Un po' memoir, un po' saggio e un po' reportage, "Dio salvi il Texas" ci porta al centro dei dibattiti più importanti di questi anni, come quello sul controllo delle armi e sul muro con il Messico

Regionalismo differenziato e...

CLEUP

Non disponibile

38,00 €
La prospettiva volta all'attuazione del Regionalismo differenziato va vista nella sua portata autonomistica, in un nuovo rapporto di responsabilità tra cittadini e governanti che trova nella autonomia la sua tipica espressione. Tale processo non può rimanere disgiunto rispetto alla valorizzazione del principio costituzionale di cui all'art. 5 della Costituzione e delle norme del Titolo V, al fine di giungere, in maniera organica e nel rispetto dell'unità e indivisibilità del Paese, alla realizzazione della Repubblica delle autonomie. La presenza di contributi dei più qualificati studiosi e protagonisti del settore offre una base di analisi, secondo una impostazione giuridico-economica, funzionale ad orientarsi in un ambito cruciale per lo sviluppo delle autonomie territoriali in Italia. In questo senso, non mancano, fin dall'Introduzione al volume, tematiche di profilo comparatistico che arricchiscono le argomentazioni anche in un contesto sovranazionale.

Perfida Albione! Come l'Inghilterra...

Sana Emanuele
Edizioni Sì

Disponibile in libreria in 3 giorni

9,00 €
Tra il novembre 1934 e il dicembre 1935 l'élite inglese maturò la cinica decisione di distruggere la nascente potenza italiana con una guerra preventiva. Tra Roma e Londra divampò così uno scontro senza esclusione di colpi per l'egemonia nel Mediterraneo, che sfociò infine in un conflitto armato nell'ambito della Seconda guerra mondiale. Il fattore chiave per comprendere questi avvenimenti è la posizione geostrategica della penisola italiana, la "quasi isola" che come tale è una minaccia diretta all'egemonia britannica sui mari. La classe dirigente inglese aveva sempre considerato il Regno d'Italia come un'entità da utilizzarsi nell'ambito della politica dell'equilibrio tra le grandi potenze europee, e utile nell'ambito del contenimento della Russia. Per Londra era intollerabile che l'Italia assurgesse al rango di potenza mondiale: bisognava costringerla alla capitolazione, dopo aver distrutto la sua potenza navale, sfruttando le numerose connivenze garantite dai legami massonici, dall'ambiguità della Monarchia Sabauda e del Vaticano e dell'opposizione interna al regime fascista...

La storia di Riposto 3. Le vicende...

Giannetto Mario
Carthago

Disponibile in libreria in 3 giorni

50,00 €
Scegliere la storia per il Prof. Mario Giannetto, esperto conoscitore del territorio ripostese, è significato vivere e far rivivere luoghi, fatti e persone; donando giusta memoria ai protagonisti degli sviluppi economici e commerciali e degli avvicendamenti politici che hanno reso di fondamentale importanza la gloriosa cittadina portuale, dal 1578 ad oggi.

Indipendenza

Sturniolo Luigi
Nulla Die

Disponibile in libreria in 3 giorni

9,00 €
«Nominare è atto politico. Ogni idea di trasformazione sociale crea le proprie parole. Intorno alle parole fondamentali si costruisce un pensiero. Le azioni si collocano dentro un orizzonte di senso e questo è descritto attraverso un lessico che le racconta. Il conflitto, modalità ineludibile attraverso la quale si afferma un mondo che emerge oltre l'esistente, si inscrive in un corso politico nuovo a partire da parole nuove.» E indipendenza è parola nuova. Nuova e diversa da autonomia.

L'Italia dei sindaci. Un nuovo...

Canzano Antonello
Franco Angeli

Disponibile in libreria in 10 giorni

18,00 €
Nelle più importanti ricerche succedutesi dagli anni '60 fino ai primi anni '90 l'immagine del sindaco ha assunto forma diversa in relazione sia ai percorsi di carriera via via tracciati che al ruolo esercitato nello specifico ambito della politica locale. Da queste ricerche sono emerse almeno tre diverse figure di sindaco: il "sindaco notabile", il sindaco "imprenditore politico per conto del partito", il sindaco "primus et solus". Oggi di quale figura possiamo parlare? Si può rispondere solo contestualizzando il ruolo del sindaco all'interno di una rinnovata relazione centro-periferia e all'interno di uno spazio politico locale radicalmente modificato dalle riforme relative alla sua elezione, alle innovazioni intervenute negli Enti Locali e alla radicale trasformazione del sistema dei partiti. Sicuramente è possibile parlare di un sindaco "imprenditore di policy", quasi completamente departitizzato, posto al vertice del potere dell'amministrazione comunale, ma del tutto privo dei vecchi legami che caratterizzavano il suo ruolo. Rispetto a questo quadro, il giovane sindaco può essere considerato un parvenu oppure il rappresentante di una nuova generazione politica che si affaccia alla periferia del sistema con caratteristiche profondamente rinnovate, tali da configurare un nuovo modello di amministratore? Sicuramente siamo di fronte a un nuovo attore politico locale, di cui il volume intende tracciare l'identikit.

Le autonomie territoriali. Vol. 1:...

Bartole Sergio
Il Mulino

Non disponibile

17,56 €
L'istituzione delle Regioni in Italia. Le Regioni enti autonomi; L'assetto statutario delle Regioni; L'organizzazione delle Regioni; Partecipazione popolare e istituti di democrazia diretta; L'organizzazione costituzionale delle Regioni; L'organizzazione amministrativa delle Regioni; I procedimenti deliberativi consiliari; La forma di governo regionale; I rapporti Stato Regioni; Profili istituzionali; Le attribuzioni regionali; La legge regionale e i tipi della potestà legislativa; La potestà amministrativa regionale e i relativi controlli; La finanza e la contabilità; La finanza locale; Il demanio e il patrimonio degli enti locali; L'assetto contabile degli enti locali; Il personale; Il rapporto di impiego; Il sistema delle responsabilità.

Le autonomie territoriali. Vol. 2:...

Vandelli Luciano
Il Mulino

Non disponibile

12,39 €
Origine e caratteri generali dell'ordinamento locale; Le autonomie locali nella Costituzione repubblicana; Le autonomie locali nell'evoluzione legislativa; L'autonomia statutaria e l'organizzazione comunale e provinciale; L'autonomia statutaria; Gli organi di Comune e Provincia; L'organizzazione del decentramento comunale; Gli assetti territoriali: i livelli intermedi; Gli assetti territoriali: il Comune, la Provincia e la Città metropolitana; Le forme di associazione e di cooperazione; Le funzioni comunali e provinciali; I controlli sulle amministrazioni locali; La finanza e la contabilità; La finanza locale; Il demanio e il patrimonio; L'assetto contabile; Il personale; Il rapporto d'impiego; La dirigenza; Il sistema delle responsabilità.

L'ordinamento regionale. Materiali...

Il Mulino

Non disponibile

14,46 €
Viene presentata la giurisprudenza in materia di statuti regionali, organizzazioni regionali, potestà legislativa e amministrativa regionale, rapporti tra regioni e enti locali minori e processi costituzionali di interesse regionale. colon irritabile, cirrosi epatica, artrosi, bronchite cronica, invecchiamento cerebrale, zoonosi, aborto spontaneo. I problemi medici del nostro tempo. Essere aggiornati su prostaglandine, ultrasuoni, musicoterapia, magnetoterapia, bioritmi, elettrostimolazione, terapie dei tumori, microchirurgia, termografia, cromoterapia, AIDS.

Il futuro di una delusione. La...

Saponaro Francesco
Franco Angeli

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
Questo volume vuole offrire anche ai lettori meno informati una sintesi storica dell'evoluzione dell'idea di Regione dall'Unità d'Italia fino ai nostri giorni. Cavour e la classe dirigente liberale erano culturalmente favorevoli al decentramento ma, nel contesto dell'unificazione a tappe forzate, considerarono impraticabili e pericolose le ipotesi di tipo federale. Da allora in poi il tema fu periodicamente ripreso e poi regolarmente accantonato fino al periodo fascista, quando l'idea regionale diventò un nemico da combattere. Dopo la guerra di Liberazione, la Regione divenne uno dei temi fondamentali della Costituzione del 1948 e, a detta di molti, il suo principale elemento di novità. La Costituzione si tenne a distanza dai modelli di tipo federale, prefigurando la nascita di istituzioni regionali con profili di autonomia legislativa e finanziaria complementari e integrativi rispetto ai poteri statali. La gestazione fu poi lunghissima. Mentre quasi tutte le Regioni a Statuto speciale furono istituite già nel 1948, per le Regioni ordinarie bisognerà aspettare il 1970. Esse sono nate con molti vincoli e limitazioni. La tesi del volume è che solo nell'ultimo decennio del Novecento hanno potuto radicarsi stabilmente nei rispettivi territori, soprattutto a seguito della regionalizzazione della sanità e della nuova politica regionale dell'Unione Europea. In apertura di questo secolo la nuova Costituzione del 2001, passata al vaglio di un referendum popolare, ha rappresentato un'occasione storica per dare sostanza all'autonomia regionale anche sul piano finanziario. Ma le controversie sull'attuazione del Decreto 56 del 2000 sul federalismo fiscale e i continui rinvii nell'attuazione dell'autonomia finanziaria hanno indebolito il profilo politico e legislativo delle Regioni. La crisi economica del Paese e i numerosi episodi di malcostume nelle Regioni hanno poi provocato disaffezione elettorale e un'eclissi del loro ruolo politico. La ripresa di interesse a seguito della richiesta di attuazione dell'articolo 116.3 da parte di Veneto, Lombardia ed Emilia-Romagna può rappresentare una nuova occasione, a condizione che le Regioni concentrino le loro energie sul miglioramento delle prestazioni amministrative e della qualità dei servizi al cittadino.

Maestri per la città. Sindaci...

Tipheret

Non disponibile

35,00 €
In questo terzo volume sono stati valutati i profili di sindaci rispetto ai quali non era ancora stata conclusa una adeguata ricerca, oltre a sindaci segnalati appassionatamente dai lettori e, previa verifica, inseriti al loro posto. Inoltre l'uscita dei primi due volumi ha indotto taluni a voler raccontare pubblicamente la loro esperienza nella gestione delle realtà comunali per cui ai 200 sindaci valutati se ne sono aggiunti qui altri 126 per un totale di 326 ad opera complessivamente di 76 autori con 170 comuni interessati e 15 università partecipanti con loro docenti. A questi sindaci vanno aggiunti coloro che non hanno ritenuto di rivelare la loro appartenenza massonica, ventiquattro sindaci, oltre a quelli le cui documentazioni col tempo sono andate disperse o distrutte. L'entità complessiva dei sindaci massoni italiani è decisamente superiore alle trecentocinquanta unità. Perciò Maestri per la città ha utilizzato tante piccole e grandi lampade tascabili per orientarci in questo tormentato inizio di terzo millennio e più che rappresentare un panorama del passato, ha l'ambizione di proporre un programma per il futuro. Al termine di questa ricerca forse Maestri per la città si è trasformato in La città dei maestri, maestri della politica, del lavoro, della solidarietà, della cultura, dell'arte e dell'arte di vivere.