Diritto e procedura penale

Filtri attivi

  • Disponibilità: Disponibile in 3 giorni

I quattro codici e leggi...

Franchi Luigi
Hoepli 2020

Disponibile in 3 giorni

64,90 €
Edizione aggiornata con le nuove disposizioni di legge e le sentenze della Corte costituzionale. Codice civile e codice di procedura civile D.L. 3 set. 2019, n. 101: Disposizioni urgenti per la tutela del lavoro e per la risoluzione di crisi aziendali L. 8 ago. 2019, n. 81: Conversione del D.L. 28 giu. 2019, n. 59, recante misure urgenti in materia di sostegno del settore del cinema e audiovisivo L. 28 giu. 2019, n. 58: Conversione del D.L. 30 apr. 2019, n. 34, recante misure urgenti di crescita economica L. 14 giu. 2019, n. 55: Conversione del D.L. 18 apr. 2019, n. 32, recante disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici D.Lgs.10 mag. 2019, n. 49: Attuazione della direttiva 2017/828 per quanto riguarda l'incoraggiamento dell'impegno a lungo termine degli azionisti L. 3 mag. 2019, n. 37: Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge Europea 2018 L. 12 apr. 2019, n. 31: Disposizioni in materia di azione di classe. Codice penale e codice di procedura penale D.L. 21 set. 2019, n. 104: Disposizioni urgenti per la riorganizzazione dei Ministeri per i beni e le attività culturali, delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, dello sviluppo economico L. 8 ago. 2019, n. 77: Conversione del D.L. 14 giu. 2019, n. 53, recante disposizioni urgenti in materia di ordine e sicurezza pubblica L. 19 lug. 2019, n. 69: Modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e altre disposizioni in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere D. L. 14 giu. 2019, n. 53: Disposizioni urgenti in materia di ordine e sicurezza pubblica L. 21 mag. 2019, n. 43: Modifica all'articolo 416-ter del codice penale in materia di voto di scambio politico-mafioso L. 3 mag. 2019, n. 39: Ratifica ed esecuzione della Convenzione del Consiglio d'Europa sulla manipolazione di competizioni sportive, fatta a Magglingen il 18 settembre 2014 L. 3 mag. 2019, n. 37: Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2018 L. 26 apr. 2019, n. 36: Modifiche al codice penale e altre disposizioni in materia di legittima difesa L. 12 apr. 2019, n. 33: Inapplicabilità del giudizio abbreviato ai delitti puniti con la pena dell'ergastolo.

I quattro codici e leggi...

Franchi Luigi
Hoepli 2019

Disponibile in 3 giorni  
DIRITTO

64,90 €
Edizione aggiornata con le nuove disposizioni di legge e le sentenze della Corte costituzionale. "Codice civile" e "Codice di procedura civile" D. L. 5 ott. 2018, n. 115: Disposizioni urgenti in materia di giustizia amministrativa D.lgs. 10 ago. 2018 n. 101: Protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali nonché alla libera circolazione di tali dati L. 9 ago. 2018, n. 96: Conversione del D.L 12 lug. 2018, n. 87, recante disposizioni urgenti per la dignità dei lavoratori e delle imprese D.lgs. 3 ago. 2018, n. 105: Disposizioni integrative e correttive del Codice del terzo settore D.lgs. 21 mag. 2018, n. 68: Attuazione della direttiva UE 2016/97 relativa alla distribuzione assicurativa D.lgs. 21 mag. 2018, n. 62: Attuazione della direttiva UE 2015/2302 relativa ai pacchetti turistici e ai servizi turistici collegati D.lgs. 18 mag. 2018, n. 54: Disciplina del regime delle incompatibilità degli amministratori giudiziari, dei curatori fallimentari e degli altri organi delle procedure concorsuali "Codice penale" e "Codice di procedura penale" D.L. 4 ott. 2018, n. 113: Disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale, immigrazione e sicurezza pubblica L. 21 set. 2018, n. 108: Conversione del D.L. 25 lug. 2018, n. 91, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative D.lgs. 10 ago. 2018, n. 107: Norme di adeguamento alle disposizioni del regolamento UE 596/2014 relativo agli abusi di mercato D.lgs. 10 ago. 2018, n. 104: Attuazione della direttiva UE 2017/853 relativa al controllo dell'acquisizione e della detenzione di armi D.lgs. 10 ago. 2018, n. 101: Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento UE 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali D.lgs. 11 mag. 2018, n. 71: Attuazione della direttiva UE relativa alle condizioni di ingresso e soggiorno dei cittadini di Paesi terzi per motivi di studio e di ricerca D.lgs. 11 mag. 2018, n. 63: Attuazione della direttiva UE sulla protezione delle informazioni commerciali riservate contro l'acquisizione, l'utilizzo e la divulgazione illeciti.

Codice penale e leggi...

Franchi Luigi
Hoepli 2019

Disponibile in 3 giorni  
DIRITTO PENALE

13,90 €
Con le più recenti pronunce della Corte Costituzionale e i principali nuovi provvedimenti di cui si è tenuto conto: D.L. 14 giu. 2019, n. 53: Disposizioni urgenti in materia di ordine e sicurezza pubblica; L. 21 mag. 2019, n. 43: Modifica all'articolo 416-ter del codice penale in materia di voto di scambio politico-mafioso; L. 26 apr. 2019, n. 36: Modifiche al codice penale e altre disposizioni in materia di legittima difesa.

Manuale di legislazione antimafia....

Maresca Catello
Rogiosi 2019

Disponibile in 3 giorni

48,00 €
Questo testo in forma di manuale analizza in modo unitario la normativa antimafia, sia sotto il profilo del diritto sostanziale che in relazione agli aspetti procedurali e processuali. L'insieme delle norme che sono dedicate al fenomeno mafioso, sostanzialmente differenti dalle procedure cosiddette "ordinarie", costituisce ormai di fatto il cosiddetto "doppio binario". È quindi ormai indispensabile per gli operatori del settore dotarsi di uno strumento di analisi e di approfondimento che sappia coniugare gli aspetti sostanziali, a partire dalle norme incriminatrici, e quelli processuali. Tali ultimi strumenti, infatti, costituiscono il necessario sviluppo applicativo delle suddette norme. Parimenti importante appare la parte dedicata al sistema, di recente oggetto di modifica legislativa, di gestione e amministrazione dei beni confiscati alle mafie. In ultimo le problematiche di natura "amministrativa" connesse al fenomeno mafioso sono anch'esse sviluppate in maniera organica, e concernono le misure della Certificazione Antimafia e quelle volte a ostacolare l'infiltrazione mafiosa negli appalti.

Manuale di diritto penale. Parte...

D'Agnese Nicola
Rogiosi 2019

Disponibile in 3 giorni

72,00 €
Il presente manuale mira ad offrire a studenti e docenti un quadro il più possibile esaustivo della disciplina del Diritto penale, attraverso in particolare l'approfondimento dei suoi istituti fondamentali quali: il principio di legalità; il principio di materialità; il principio di offensività; il principio di causalità. La novità rispetto ai testi universitari tradizionali sta nell'approccio teorico-pratico a tali principi - tanto che si potrebbe parlare di "manuale operativo" - e alle categorie fondamentali che permeano il Diritto penale, attraverso l'approfondimento delle questioni più dibattute nella giurisprudenza. La trattazione si apre con uno spazio introduttivo sulla natura giuridica dell'istituto, che prende le mosse dal referente normativo, percorre il dibattito sviluppatosi in seno alla dottrina e si conclude con l'esame della vexata quaestio giurisprudenziale che ha dato vita concreta all'istituto medesimo. L'opera si presenta come un'autentica bussola per lo studente, con il fine di orientarlo nei processi dinamici sempre più convulsi di questa affascinante branca dell'ordinamento giuridico.

416 bis & Co. Dialoghi sui reati di...

Edizioni Santa Caterina 2019

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Introduzione di Enzo Ciconte. «Questo benedetto 416 bis (ed è veramente giustificato l'aggettivo) si è dimostrato capace di leggere la realtà che si trasforma, di darci strumenti repressivi necessari e di aiutare la società e la democrazia a combattere il pericolo mortale delle mafie». L'analisi del Procuratore Giuseppe Pignatone sulla norma fondamentale nel contrasto alle mafie e quella del suo aggiunto Michele Prestipino sulla costruzione delle reti criminali precedono tre incursioni nell'attualità più scottante: dalle ecomafie nelle "terre dei fuochi" di ogni latitudine d'Italia, agli affari legati alle nuove schiavitù del caporalato e del traffico dei migranti, fino alle rotte del narcotraffico che legano mafie nostrane ai cartelli dell'America Latina. I maggiori studiosi, giornalisti d'inchiesta e Procuratori ci guidano così in un volume che mancava sull'associazione di stampo mafioso. Con testi di Fabio Ciconte, Claudio Cordova, Gianluca Di Feo, Francesco Forgione, Antonio Mazzitelli, Giovanni Melillo, Giovanni Mininni, Giuseppe Pignatone, Michele Prestipino, Giovanni Tizian e Mario Venditti.

L'esercizio abusivo di una...

Lo Monte Elio
Giappichelli 2019

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Il volume "L'esercizio abusivo di una professione (art. 348 c.p.) dopo le modifiche introdotte dalla l. n. 3/2018" analizza aspetti di particolare rilevanza dommatica e politico-criminale della fattispecie di esercizio abusivo di una professione, per poi affrontare le novità introdotte dalla legge n. 3/2018. Si tratta di valutare come queste ultime interagiscono con le disposizioni di cui all'art. 348 c.p. e con le altre norme del codice penale modificate dalla stessa legge, con l'auspicio di apportare un contributo al dibattito scientifico che dopo la riforma è facile prevedere alquanto intenso.

Diritto penale e criminalità...

Guerini Tommaso
Giappichelli 2019

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Il volume "Diritto penale e criminalità organizzata" costituisce una revisione e un indispensabile aggiornamento dello scritto omonimo pubblicato nel 1996 da Gaetano Insolera. Del testo originario sono stati profondamente riveduti i primi tre capitoli, ove, rispettivamente, vengono affrontati il rapporto tra Diritto penale e criminalità organizzata, i delitti associativi e le circostanze per essi previste. È stato poi integralmente riscritto il capitolo quarto, che tratta del rapporto tra criminalità organizzata e criminalità economica e si è ritenuto opportuno, alla luce del peso via via crescente assunto da questa categoria nell'ambito del sistema punitivo, dedicare l'intero quinto capitolo alle misure di prevenzione. Accanto all'esposizione delle questioni più attuali - dal ruolo della CEDU all'evoluzione della giurisprudenza in materia di concorso esterno in associazione mafiosa, passando per la questione delle mafie "delocalizzate" e delle "nuove mafie", con un'ampia parte dedicata al caso "Mafia Capitale", gli Autori hanno deciso di mantenere inalterata una impostazione critica, legata all'evidente compromissione che in questo settore subisce la fisionomia garantista di un diritto penale del fatto. Il tempo trascorso dalla prima edizione consente di aggiornare le questioni definitorie; tuttavia perplessità e critiche permangono. Resta così inalterato l'intento del volume: continuare ad affermare quanto sia importante la difesa dei diritti civili fondamentali compromessi dal processo e dalla pena. Questo anche quando compaia la proteiforme etichetta di criminalità organizzata.

Reati contro l'ambiente e il...

Giappichelli 2019

Disponibile in 3 giorni

78,00 €
Argomenti trattati: La legge penale. Il reato. Il reo. La persona offesa; Le forme di manifestazione del reato; Le conseguenze sanzionatorie del reato; Reati contro la personalità dello Stato e contro l'ordine pubblico; Reati contro la pubblica amministrazione e contro l'amministrazione della giustizia; Reati contro la fede pubblica; Reati contro la persona e contro il patrimonio; Reati in materia economica; Reati in materia di immigrazione e di stupefacenti; Reati contro la salute e la dignità del lavoratore; Reati contro l'ambiente e il territorio; Legislazione penale in materia di criminalità organizzata; I reati tributari.

Il volto attuale della corruzione e...

Giappichelli 2019

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
In questo volume si trovano raccolti gli Atti del Convegno "Il volto attuale della corruzione e le strategie di contrasto", svoltosi a Firenze il giorno 22 marzo scorso, a conclusione di due diversi e convergenti progetti strategici di ricerca, finanziati dall'Università di Firenze e coordinati da Michele Papa e Roberto Bortoli.

Riparazioni. Riparare il dolore e i...

Coppola De Vanna Anna
Radici Future 2019

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Riparare diventa una sorta di imperativo morale regolativo dei rapporti nei micro e nei macrosistemi. Come esseri umani, prima ancora che come cittadini o operatori nei più diversi settori del vivere collettivo, ristabilire la giustizia e coltivarla, deve riguardarci, in quanto essa costituisce un diritto inalienabile dentro, ma soprattutto fuori dagli schemi processuali. Nella riparazione si prospetta la compresenza di due protagonisti, il danneggiatore e il danneggiato, l'autore del reato e la vittima di quel reato, legati drammaticamente ai tempi e ai luoghi dell'evento/danno, cementati nei rispettivi ruoli e nelle specifiche posizioni. Sentirsi ristorati è l'esito finale di questa esperienza che riorienta al diritto alla bellezza, quale diritto inalienabile, accanto al diritto alla tregua e, in quanto tale, da coltivare a partire dall'infanzia. La zona che si esplora è caratterizzata da una profonda tensione etica, perché riconosce il valore di una giustizia che ripara, che risana, che ristora, che rigenera, che ripristina equilibri relazionali e comunitari attuali e futuri.

A furor di popolo. La giustizia...

Amodio Ennio
Donzelli 2019

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Un nuovo modo di concepire la giustizia ispira il governo di Lega e Movimento 5 Stelle: il populismo penale. Alla razionalità si sostituisce l'emotività delle vittime di reati; al rispetto della dignità umana subentra la collera, che spinge a vedere nel delinquente un nemico da eliminare; la proporzionalità della pena cede il posto a un estremismo sanzionatorio che pretende dal giudice pene sempre più aspre; il carcere, infine, diventa il luogo elettivo per segregare chi ha sbagliato, al fine di garantire al massimo la sicurezza collettiva. Questo grande falò della cultura moderna, da Beccaria alla nostra Costituzione letta con la lente della Carta europea dei diritti umani, provoca un inesorabile slittamento verso la vendetta. La legittima difesa domiciliare è ormai trasformata in un fai-da-te punitivo che esalta il ruolo degli «onesti» come avanguardie di un popolo tanto coraggioso da sparare sulla soglia della casa o del negozio. Si boccia la discrezionalità dei giudici, definita «buonista» quando modella la pena sulla personalità dell'imputato, o «sabotatrice» della certezza della condanna se proscioglie da reati minori e senza danno. Insomma, è la sicurezza collettiva l'altare su CUI viene Immolato il garantismo e sacrificata persino la prescrizione del reato, bollata come un tradimento dei diritti delle vittime della criminalità. Sull'onda del furore punitivo anche il processo penale viene sospinto verso le sabbie mobili della giustizia sommaria. In questa visione, i magistrati sarebbero un' élite incapace di fronteggiare la criminalità con il pugno di ferro. Si apre così uno scenario dominato dall'incubo di una regressione all'immoralità della giustizia vendicativa.

La nuova legittima difesa dopo la...

Sirotti Gaudenzi Enrico
Revelino 2019

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Questo volume, con una pratica tabella di raffronto tra vecchia e nuova normativa, vuole mettere in luce le principali problematiche correlate alla scriminante della legittima difesa che sono sempre state al centro di numerosi dibattiti e oggetto di analisi da parte della dottrina e della giurisprudenza. Oltre a questa principale tematica, viene esaminato il concetto di proporzionalità tra offesa e difesa, così come concepito a seguito delle riforme che hanno interessato la legittima difesa, soffermandosi sull'eccesso colposo e sulla legittima difesa in ambito domiciliare. Gli autori, inoltre, offrono un'analisi delle principali riforme apportate nel corso degli anni e delle conseguenze che queste hanno apportato sull'applicazione della scriminante.

Il principio di legalità

Poerio Pasquale
La Rondine Edizioni 2019

Disponibile in 3 giorni

14,90 €
Il giovane penalista Pasquale Poerio presenta un volume di diritto penale, dal titolo "Il principio di legalità", nel quale tenta in modo chiaro e brillante di illustrare determinati elementi del complesso sistema penale italiano. Il testo nasce come risposta ad una forte passione dell'autore per la materia, il quale si pone l'obiettivo di individuare una norma regolatrice del sistema penale, sempre tenendo in considerazione il principio fondamentale della giustizia "Ius ars boni et aequi". L'autore procede analizzando il principio di legalità in generale, per poi esaminare i suoi sottoprincipi: la riserva di legge, la tassatività e la irretroattività. In tal modo l'autore vuole offrire uno spunto di riflessione su queste tematiche, con il proposito di interpretare in modo originale alcuni concetti cardine del campo giuridico, ponendosi delle domande e provando a darsi delle risposte, e soprattutto utilizzando una semplicità terminologica che permette di destinare la lettura sia agli esperti del settore, sia agli studenti universitari che si accingono per la prima volta allo studio della materia.

Il diritto negato. Alle origini...

Paradisi Roberto
Giappichelli 2019

Disponibile in 3 giorni

17,00 €
L'autore, partendo dalla prospettiva di Antigone che rivendica diritti innati contro la legge dello Stato, invoca il ritorno al diritto naturale alla difesa spiegando, anche ad un pubblico generalista, che oggi non esiste il "diritto di difendersi". L'opera di Roberto Paradisi, avvocato e assistente di filosofia del diritto, ripercorre in modo divulgativo l'anima di un istituto antico. Da Platone fino a Locke, la legittima difesa è stata riconosciuta quale diritto naturale preesistente allo Stato. L'attuale codice Rocco, di impostazione fascista, sovverte la tradizione occidentale e inquadra la legittima difesa come concessione. L'atto difensivo diventa così atto illecito, con l'aggredito sottoposto automaticamente ad indagini, salvo la sua non punibilità nei casi previsti dall'art. 52 del codice. La riforma del Governo Conte, pur incoraggiante secondo Paradisi che la analizza soffermandosi sulla difesa domiciliare e sul "grave turbamento", non ripristina ancora il diritto negato.

Abrogatio. Lineamenti della...

Trapani Mario
Giappichelli 2019

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
La communis opinio secondo cui l'abrogazione non eliminerebbe la norma dal sistema, revocandone ex nunc la validità, ma avrebbe semplicemente l'effetto di delimitarne cronologicamente l'ambito di applicabilità ai soli fatti pregressi confonde due piani di indagine: quello della "abrogazione" e quello della "irretroattività" della norma; confusione determinata dalla non chiara percezione della differenza tra le due accezioni in cui può essere assunto il termine "ambito temporale di validità" di una norma giuridica. La "norma giuridica" ha infatti una duplice "dimensione temporale": una "esterna" e un'altra "interna". La prima, quella "esterna", attiene, propriamente, all'arco temporale di "esistenza" di una norma all'interno di un certo sistema normativo, in quanto "appartenente" ad esso; appartenenza, e dunque "applicabilità", che dura fino al momento in cui interviene uno dei "fatti abrogativi" previsti in via generale e astratta dall'art. 15 preleggi, la cui verificazione integra la "condizione di cessazione di esistenza" di qualunque norma. L'altra "dimensione temporale" della norma, quella "interna", attiene viceversa all'arco temporale nel quale si deve verificare (o essersi verificata) la situazione di fatto riconducibile sotto la fattispecie da essa ipotizzata. Così intesa, la dimensione temporale della norma attiene dunque, propriamente, alla "retroattività" o "irretroattività" della "qualificazione" da essa operata in funzione dell'applicazione del tipo di disciplina ivi previsto.

Libertà religiosa e ordine...

Brunetti Leonardo
Persiani

Disponibile in 3 giorni

15,90 €
Lo studio ha a oggetto il rapporto tra la libertà religiosa - la prima e più importante tra le libertà costituzionali - e l'ordine pubblico, generalmente distinto dalla dottrina in ordine "materiale" (c.d. ordre dans la rue) e "ideale" (o normativo). L'autore, dopo aver esaminato il concetto di ordine pubblico nella sua complessità, perviene, invece, alla conclusione che l'aspetto materiale ed ideale siano - per così dire - soltanto le due facce di un'unica medaglia. L'ordine pubblico, definito come il legittimo svolgersi dei rapporti di pacifica convivenza sociale entro la cornice giuridica loro propria, diviene - in tal senso - un concetto unitario, normativo e costituzionale. Seppure la Costituzione ne disciplini il solo aspetto pubblico, l'ordine conserva, però, la medesima funzione anche nella sua dimensione privata, come l'autore dimostra, recuperando il pensiero dei maestri del passato e riducendo le accezioni del termine al loro minimo comune denominatore: l'ordine. L'attenta analisi del testo costituzionale permette, inoltre, di affermare che non sempre il c.d. bilanciamento dei diritti - tecnica, oggi, largamente utilizzata dalla Corte costituzionale - rappresenti l'unica (o preferibile) soluzione ai complessi problemi di contemperamento delle libertà fondamentali con l'ordine pubblico. Appare, invece, preferibile l'applicazione integrale della disciplina che la Costituzione stessa prevede per ogni singola libertà, in considerazione del prevalente aspetto che, di volta in volta, la libertà religiosa assume nel caso concreto. Essa si mostra, infatti, a volte come libertà di associazione o di riunione; altre come libertà di coscienza, di culto o di manifestazione del pensiero. Spetta all'interprete individuare il corretto regime giuridico-costituzionale della particolare libertà che, di volta in volta, diviene epifania di quella specificamente religiosa, individuando - caso per caso - la normativa applicabile. Nello Stato costituzionale di diritto che l'ordinamento italiano invera, la principale direttiva per l'interpretazione dei diritti di libertà è, in ogni caso, il principio di eguaglianza sancito all'art. 3 Cost.

Il diritto alla speranza....

Dolcini Emilio
Giappichelli 2019

Disponibile in 3 giorni

48,00 €
Se il fine della pena è la risocializzazione del reo, la reclusione in carcere non può essere senza fine: ecco perché, da sempre, l'ergastolo è e resta un nodo giuridico da dibattere e da sciogliere. Il presente volume intende farlo, nella condivisa prospettiva di un suo definitivo superamento. La Sezione I della Parte Prima ospita i contributi più rilevanti che, nel tempo, gli autori hanno dedicato al tema, restituendo così un quadro d'insieme delle vicende ordinamentali della pena perpetua, considerata in tutte le sue tipologie. La Sezione II della Parte Prima riproduce due amici curiae, presentati a Strasburgo nel caso Viola v. Italia n. 2, decidendo il quale la Corte europea dei diritti umani si è pronunciata - per la prima volta - sull'ergastolo ostativo. E lo ha dichiarato in violazione dell'art. 3 della Convenzione, quindi, della dignità umana, la quale, secondo le puntuali parole della Corte, situata al centro del sistema creato dalla Convenzione, impedisce di privare una persona della sua libertà, senza operare al tempo stesso per il suo reinserimento. L'intera Parte Seconda, invece, offre una silloge delle sentenze più rilevanti riguardanti il regime giuridico della pena perpetua, pronunciate dalla Corte di Cassazione, dalla Corte costituzionale e dalla Corte europea dei diritti umani (tra le quali la recentissima Viola v. Italia n. 2, qui tradotta in lingua italiana). Vista nel suo insieme, si tratta di una giurisprudenza che, dal 1956 ad oggi, ha sferrato duri colpi alla perpetuità dell'ergastolo, senza tuttavia colpirlo in modo definitivo. Anche per questo, la Sezione II della Parte Seconda ospita tre atti di promovimento alla Consulta con i quali è stata posta, ed è ora riproposta, la questione di costituzionalità sulla variante del carcere a vita che più delle altre nega la speranza, l'ergastolo ostativo. Altro non è il diritto alla speranza, se non la presa d'atto che, dietro a qualsiasi perpetuità e a qualsiasi automatismo, esiste una persona, che - per la Costituzione - non è mai persa per sempre. Prefazione di Mauro Palma.

Sicurezza sul lavoro. Profili penali

Castronuovo Donato
Giappichelli 2019

Disponibile in 3 giorni

38,00 €
Il volume è dedicato all'approfondimento sistematico delle principali peculiarità del diritto penale della sicurezza sul lavoro. Tali peculiarità si manifestano, ad esempio, sul piano delle fonti, interne ed europee; dei soggetti attori della sicurezza e delle loro reciproche interazioni; delle tecniche di tutela adottate per la protezione dei beni fondamentali - collettivi e individuali - coinvolti. Il sotto-sistema "sicurezza sul lavoro" ha plasmato così un "volto nuovo" del diritto penale, che, nell'arcipelago del diritto penale economico, si mostra come un modello regolativo dotato di notevole forza espansiva, tanto da aver ispirato, in alcune propaggini, anche altri sotto-sistemi normativi come, ad esempio, la disciplina della responsabilità da reato degli enti o il diritto penale dell'ambiente. Il volume mira ad inserirsi nel vivace dibattito sulle principali questioni interpretative e applicative che agitano questo fondamentale settore normativo, attraverso un approccio non solo descrittivo, ma critico e problematico. Pertanto può essere un riferimento per lo studio universitario e un punto di partenza per l'approfondimento post lauream, essendo altresì destinato agli operatori sia giuridici che economici.

Corte Costituzionale, Corte di...

Accademia dei Lincei
Il Mulino 2018

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Il volume raccoglie i testi di tre conferenze tenute nel 2017 all'Accademia Nazionale dei Lincei da Giovanni Canzio, Presidente della Corte di Cassazione, Paolo Grossi, Presidente della Corte Costituzionale e Alessandro Pajno, Presidente del Consiglio di Stato. La pubblicazione congiunta dei saggi tratti dalle conferenze offre una rappresentazione del ruolo e dell'evoluzione, dei problemi e delle prospettive di tre giurisdizioni apicali della Repubblica, che nelle loro funzioni contribuiscono alla democrazia italiana, sempre più inserita nel contesto istituzionale dell'Unione Europea. I saggi si caratterizzano per la composizione di scienza giuridica, teorica e applicativa che mostra la complessità del processo di edificazione delle leggi tramite la loro validazione, interpretazione e applicazione nell'ambito delle diverse giurisdizioni.

Codice dei beni culturali. Il...

Sforza Fogliani C.
La Tribuna 2018

Disponibile in 3 giorni  
MARKETING TERRITORIALE

20,00 €
Forse, non c'è materia più intricata - oggi - di quella dei Beni culturali. E questo Codice intende aiutare gli operatori del settore mettendo a disposizione degli stessi perlomeno i testi in materia più importanti e di più facile, immutata e consuetudinaria consultazione. Questi sono i limiti, ben presenti, di questa pubblicazione. Ragion per cui non sono in essa riprodotti i testi di carattere meramente amministrativo o quelli riguardanti più ampi traguardi di tutela.

Codice penale e di procedura penale...

Alibrandi L.
La Tribuna 2018

Disponibile in 3 giorni  
DIRITTO PENALE

35,00 €
L'Opera è aggiornata con: il D.Lvo 6 febbraio 2018, n. 11, riforma delle impugnazioni penali; la L. 11 gennaio 2018, n. 6, norme sulla protezione dei testimoni di giustizia; la L. 11 gennaio 2018, n. 4, in materia di disposizioni in favore degli orfani per crimini domestici; il D.Lvo 29 dicembre 2017, n. 216, nuove norme sulle intercettazioni di conversazioni e comunicazioni. Argomenti affrontati: Amnistia e indulto; Animali da compagnia; Armi; Assegno bancario; Bancarotta e reati fallimentari; Casellario giudiziale; Cittadini extracomunitari; Collaboratori di giustizia e testimoni; Contrabbando doganale; Convenzioni internazionali; Corte costituzionale; Corte penale internazionale; Corti di assise; Cyberbullismo; Depenalizzazione; Diritto d'autore; Equa riparazione; Funzione giudiziaria; Giudice di pace; Giusto processo; Immunità parlamentare; Indennità giudiziarie; Inquinamento; Maternità e gravidanza; Minorenni; Misure di prevenzione e antimafia; Notificazioni; Ordine di protezione europeo; Ordinamento penitenziario; Ordine pubblico; Patrocinio a spese dello Stato; Pentiti e dissociati; Prostituzione; Reati stradali; Responsabilità amministrativa delle persone giuridiche; Responsabilità sanitaria; Riciclaggio; Sanzioni pecuniarie civili; Scommesse clandestine; Sequestri di persona; Sicurezza pubblica; Società (Reati societari); Stupefacenti; Termini processuali; Tutela della privacy; Urbanistica e paesaggio; Violazioni finanziarie. Si segnala che, nella sezione Modifiche intervenute in corso di stampa, è pubblicato il testo dei Decreti attuativi della riforma Orlando in materia di procedibilità a querela e di riserva di codice, in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale al momento della stampa di questo volume. Questo volume si rivolge a: avvocati, magistrati, studenti, concorsisti.

Oltre la paura. Affrontare il tema...

Ceretti Adolfo
Feltrinelli 2018

Disponibile in 3 giorni

9,50 €
A fronte delle continue proposte di aumentare le pene, di incrementare la presenza e la visibilità delle forze di polizia e di adottare una politica di rigore nei confronti del degrado, di cui gli stranieri sarebbero i principali portatori, la sensazione per chi studia la "questione criminale" è che pochi "opinion leader" possiedano una effettiva conoscenza del campo penale, vale a dire di quella rete di istituzioni (tribunali, carceri, ospedali psichiatrici giudiziari, servizi sociali, case di lavoro, case di rieducazione, riformatori giudiziari, ecc.) e di varie forme di relazioni supportate da agenzie, ideologie, pratiche discorsive, tra cui i saperi criminologici, sociologici, psichiatrico-forensi. Il dibattito pubblico si sviluppa infatti attorno a espressioni - come tolleranza zero, certezza della pena, lotta all'immigrazione - che non sono in grado di cogliere effettivamente i contorni reali della questione "insicurezza". Questo libro intende contrastare la tendenza diffusa a adagiarsi su soluzioni preconfezionate per riflettere sulla criminalità e l'insicurezza, sulle violenze urbane, sull'odio razziale, sull'inciviltà e il controllo dello spazio, sul carcere e la salute mentale. Per andare oltre le paure sociali grazie a una politica di sicurezza democratica.

Manuale del nuovo esame avvocato....

De Gioia Valerio
Dike Giuridica Editrice 2018

Disponibile in 3 giorni

84,00 €
Kit con i due volumi: "Manuale del nuovo esame avvocato. Diritto civile" e "Manuale del nuovo esame avvocato. Diritto penale".

Le strutture del delitto penale....

Fiorella Antonio
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

60,00 €
"L'opera ha lo scopo di definire le strutture fondamentali del diritto penale nella sua parte generale. nello sviluppo dello studio darò consistente spazio anche alle prospettive di riforma, il cui studio non era certo privilegiato sino al recente passato, per inclinazioni metodologiche che tendevano a rappresentare soltanto lo stato del diritto positivo, riservando a opere ad hoc le informazioni sul possibile futuro della disciplina (in particolare era questo l'indirizzo del c.d. metodo tecnico-giuridico); mentre la possibile o attesa trasformazione del sistema appare, oggi, un profilo essenziale per la comprensione dei contenuti e dei limiti dell'attuale normativa." (dall'introduzione)

Dall'«utile» al «giusto». Il futuro...

Fiorella Antonio
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Lo scopo del volume risiede nella ricerca delle ragioni che ostacolano la piena affermazione dell'illecito dell'ente da reato e delle possibili soluzioni, in particolare nella prospettiva di un'armonizzazione della relativa disciplina su scala globale. La quale non può concepirsi con approccio miope nel concluso e ristretto giardino dei singoli Stati; ma in un'ottica globalizzata che garantisca la circolazione di parametri comuni di responsabilità in grado di favorire scambi sempre migliori, efficiente contrasto al reato e giustizia di intervento punitivo, combattendo la fuga verso il "foro amico". Il volume esamina in particolare uno dei fattori fondamentali di questo processo: il principio di colpevolezza nell'illecito dell'ente e dunque l'esigenza di riconoscere l'autonomia della responsabilità dell'ente medesimo, rispetto a quella dei vari esponenti, ammettendo il primo al diritto di difendersi pienamente provando la sua estraneità anche "soggettiva" all'illecito.

L'accertamento del dolo....

Astorina Marino Pierpaolo
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

60,00 €
Il volume affronta il tema dell'accertamento del dolo nel diritto penale, con un approccio interdisciplinare e secondo una metodologia coerente con i principi di determinatezza della fattispecie e di personalizzazione del giudizio. Lo studio, dopo aver dato conto di un'ampia casistica su svariate fenomenologie criminose, si sofferma, alternando riflessione teorica e confronto con la prassi, sul concetto di intenzione in relazione agli strumenti di prova disponibili nel processo. Anche attraverso una ricerca comparatistica, viene analizzato il riferimento all'"uomo ragionevole" nel dolo e il tema dell'individualizzazione, con i suoi limiti, per poi enucleare, dopo un confronto con i più recenti orientamenti dottrinali e giurisprudenziali, le coordinate di una prova "oltre ogni ragionevole dubbio". La monografia si conclude con la formulazione di una regola probatoria, da inserire in prospettiva di riforma nel codice penale, che potrebbe garantire un accertamento rigoroso e controllabile.

Codice di diritto penitenziario. La...

Di Rosa G.
La Tribuna 2018

Disponibile in 3 giorni  
PROCEDURA PENALE

45,00 €
L'opera è aggiornata con: il D.L.vo 11 maggio 2018, n. 71, recante modifiche alle norme in materia di immigrazione; il D.L.vo 1 marzo 2018, n. 21, che ha introdotto nel nostro ordinamento il principio della riserva di codice in materia penale. Contenuto dell'opera: questo volume comprende una raccolta completa e aggiornatissima delle norme e della prassi rilevanti nella materia del Diritto penitenziario. La sistematica del volume consente un agevole ed immediato reperimento delle fonti, attraverso un'accurata collocazione degli argomenti affrontati nelle parti rispettivamente dedicate alla Normativa e alle Circolari. Si sono così ordinati i diversi argomenti in prospettiva sistematica, in modo da consegnare ai lettori le coordinate essenziali e il senso complessivo della disciplina in oggetto. Fra gli argomenti affrontati: Amnistia e indulto; Banca dati DNA; Codice della strada; Criminalità organizzata; Depenalizzazione; Elettorato; Esecuzione presso il domicilio delle pene detentive; Famiglia e successioni; Garante Nazionale dei diritti dei detenuti; Immigrazione e stranieri; Interventi e servizi sociali; Lavori socialmente utili; Lavoro per i detenuti; Liberazione anticipata speciale; Madri detenute; Messa alla prova; Mezzi elettronici di controllo; Militari; Minorenni e Giustizia di Comunità; Ordinamento penitenziario; Polizia penitenziaria; Salute in carcere; Sanzioni sostitutive; Sospensione condizionata dell'esecuzione della pena detentiva; Spese di giustizia e patrocinio a spese dello Stato; Tossicodipendenti, alcooldipendenti e soggetti affetti da AIDS; Termini processuali.

Codice penale 2018 non commentato....

Basacchi A.
Kollesis Editrice 2018

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Come le precedenti edizioni si conferma per il carattere ad alta leggibilità e la struttura grafico-testuale studiati per una consultazione agevole e veloce e per evidenziare aspetti salienti come le abrogazioni, gli emendamenti, gli interventi giurisprudenziali. Dopo il corpus del codice penale seguono le disposizioni di coordinamento e sulla legge in generale, la Costituzione italiana e un corposo e dettagliato indice analitico-alfabetico per la ricerca veloce delle norme partendo da singoli lemmi o istituti. Per universitari, concorsisti, magistrati, professionisti come gli avvocati e altri operatori del diritto. Un agile complemento a manuali e compendi per la preparazione di esami universitari o concorsuali, per la partecipazione a corsi di aggiornamento, di formazione e master. Il testo del codice penale 2018, privo di commenti né appesantito da interpretazioni e opinioni, può essere consultato nei concorsi durante le prove di esame per l'accesso all'avvocatura, magistratura, università. Sempre aggiornato agli ultimi interventi legislativi - tra cui il D.Lgs. 11 maggio 2018, n. 63 in vigore dal 22 giugno 2018 - e alle più recenti pronunce della Corte costituzionale.

La cura delle norme. Oltre la...

Forti Gabrio
Vita e Pensiero 2018

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Lo stato della giustizia penale è lo specchio della salute morale di una società. Quando i suoi modi e campi d'intervento superano certi livelli di guardia, ci si trova di fronte a quella patologia culturale, prima ancora che giuridica, che è l''eccedenza' di sanzioni vistosamente esibite, ma spesso prive di efficacia (specie dove invece dovrebbero averne di più): sintomo della regressione a una condizione primitiva, 'sacrificale', ansiosa di trovare capri espiatori prima di capire e di saper vedere i problemi. Ciò costituisce anche una forma di corruzione delle regole di convivenza, la quale è al contempo causa ed effetto della corruzione propriamente detta, pubblica e privata, a cui con leggi recenti si è cercato di porre rimedio, ma che continua a pesare come un macigno sul futuro del Paese e specialmente dei suoi giovani. Non è però dall'ennesima riforma legislativa che ci si può attendere la 'guarigione' da un tale groviglio di corruzioni. Occorre soprattutto prendersi cura delle norme, giuridiche e non: un compito per tutti, perché ognuno - individuo o istituzione - dovrebbe dotarsi almeno un po' di quella 'nobiltà di spirito' necessaria per volgere nuovamente lo sguardo verso la luce del sapere e dei saperi, giusti in quanto capaci di ascoltare veramente le storie delle persone e delle comunità e di allontanare la diabolica tentazione divisiva della violenza e dell'inganno. Luce cui sa ispirarsi non l'impaziente Faust, ma Ifigenia, testimone meravi-gliosa di umanesimo etico e protagonista del dramma omonimo di J. Wolfgang Goethe. Attorno a questo grande scrittore (e giurista) tedesco innamorato dell'Italia, che "non conosceva risentimento", il libro annoda i fili di un dialogo appassionato e rigenerante tra letteratura e diritto, tesse una trama di percorsi tra i quali il lettore è invitato a trovare da sé la via per rispondere alla grande domanda di giustizia che non smette di interpellare ogni essere umano degno di questo nome.

I reati di omicidio tra teoria e...

Manna Adelmo
IUS Pisa University Press 2018

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Il volume affronta le numerose e complesse questioni giuridiche, anche conseguenti a significative novità giurisprudenziali e normative, attinenti a quattro forme particolarmente problematiche di omicidio: quello colposo medico; quello stradale; quello preterintenzionale e quello doloso eventuale. L'opera si articola in cinque capitoli, di cui quattro dedicati singolarmente ad una delle forme di omicidio succitate, e uno che, invece, in modo sintetico, le analizza tutte, per offrire uno sguardo d'insieme della materia. I diversi autori, inoltre - con uno stile chiaro e scorrevole -, riescono tutti a coniugare efficacemente teoria e prassi, profili di parte generale e di parte speciale, descrizione dell'esistente e proposte de iure condendo, così offrendo al lettore un valido strumento, utile sia per l'approfondimento dogmatico che per l'attività pratica degli operatori del diritto, nonché, probabilmente, unico nel suo genere, per selezione degli argomenti e metodologia di trattazione degli stessi.

Il "silenzio" del rischio, la...

Salcuni Giandomenico
IUS Pisa University Press 2018

Disponibile in 3 giorni  
REATI

32,00 €
Il volume, premessa un'analisi sull'esistenza e sull'opportunità della previsione del dolo eventuale, si pone l'obbiettivo di conferire al dolo eventuale una definizione rispettosa del principio di determinatezza. Il punto di partenza è ricercare le basi normative del dolo eventuale, da rinvenire non soltanto nell'articolo 43 del c.p., norma incompleta da questo punto di vista, ma in combinato disposto con alcune disposizioni della Parte generale e Speciale che tipizzerebbero tale forma di dolo. Da questa analisi si ricava una definizione di dolo eventuale incentrata su di una visione finalistica che nega la sussistenza dello stesso ogni qualvolta l'evento collaterale frustra il fine che spinge il soggetto attivo del reato ad agire. In questa prospettiva il dolo eventuale include sia il requisito della volontà, che quello dell'intenzionalità, entrambi previsti dall'art. 43 c.p. La ? gura di dolo che ne esce è simile a quella propria della psicologia del senso comune che, al momento, risulta ancora la più confacente alla prova degli stati soggettivi nel processo penale. Una lettura così selettiva del dolo eventuale che rende l'istituto compatibile col principio di determinatezza, lascia sussistere potenziali contrasti fra questa forma di dolo ed il principio di colpevolezza commisurativa, di modo che si propone, in chiave de jure condendo, l'introduzione di una attenuante ad hoc per colui che agisce rischiando.

I procedimenti nel processo penale....

Furfaro Sandro
IUS Pisa University Press 2018

Disponibile in 3 giorni  
PROCEDURA PENALE

16,00 €
Questo libro si propone di richiamare l'attenzione sulla ormai lunga assenza di riflessioni sulla natura delle relazioni e dei collegamenti che si sviluppano nel processo e sui procedimenti. Nonostante di questi ultimi ci si interessi fermando l'attenzione sulla struttura propria di ognuno, la considerazione delle relazioni e dei collegamenti normalmente sfugge o non interessa. Si assiste, così, dalla manualistica fino ai lavori più specifici, ad una sorta di progressivo disinteresse verso la considerazione di schemi che non si limitino a rilevare l'esistenza dei vari fenomeni procedimentali e degli scopi di volta in volta considerati cui sono rivolti, ma si propongano come momento di costruzione sistematica dei rapporti tra procedimento e processo e tra i diversi procedimenti e il processo. L'esigenza di individuare definizioni è alla base del presente lavoro. Definire, innanzi tutto, il processo; definire il procedimento; definire la struttura del primo come composto di procedimenti; definire le relazioni che i determinati procedimenti hanno col processo nel quale si inseriscono o dal quale sono occasionati; definire il rapporto - che, abusando, si dirà sostanziale - che l'accertamento cui è volto il procedimento ha col processo; delineare, attraverso le definizioni, i collegamenti che i vari accertamenti innescano nel processo e definiscono i procedimenti secondo la natura delle relazioni che si realizzano tra gli accertamenti. Per pervenire, in tal modo, all'individuazione di diverse qualificazioni dei procedimenti, a seconda dell'incidenza che ognuno di essi ha nello svolgimento del procedere o ai fini della decisione, seguendo il discrimine tra ciò che è essenziale all'un fine e all'altro e ciò che invece è soltanto eventuale e, quindi, secondo un concetto di funzione che attualmente sfugge considerando tutto in termini di incidentalità.

La legge sugli ecoreati due anni...

Ruga Riva C.
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Il volume contiene gli Atti del Convegno tenutosi presso l'Università di Milano-Bicocca il 26 maggio 2017.

Codice notarile. Ediz. minor

Viggiani Raffaele
La Tribuna 2018

Disponibile in 3 giorni  
DIRITTO CIVILE

60,00 €
Il Codice notarile minor contiene il testo aggiornato del Codice civile, che si presenta arricchito sia da un'utilissima e approfondita raccolta di richiami e rinvìi sistematici, sia da un'ampia serie di provvedimenti speciali, con notevole spazio riservato alle disposizioni che riguardano l'ordinamento del notariato. Il volume comprende, in particolare, l'innovativa sezione "Fingertips", la quale riassume agilmente tutte le norme complementari di maggiore interesse notarile. La pregevole struttura dell'Opera è stata pensata per consentire allo studente e all'operatore un'immediata e completa padronanza della materia, che si realizza attraverso l'indicazione in calce a ogni articolo del Codice: delle norme complementari collegate, ove opportuno riportate nel loro testo integrale; di un utilissimo quadro dell'evoluzione storico-normativa, con la segnalazione di ogni modifica intervenuta e con la pubblicazione, in appositi riquadri, del testo di legge antecedente alle riforme più recenti e significative; di puntuali richiami al regime fiscale e alle fonti regionali e comunitarie. Per la sua impostazione e il suo contenuto l'Opera rappresenta un originale e insostituibile strumento di studio e consultazione nel quale Raffaele Viggiani ha trasfuso la sua passione e la sua competenza, nel tentativo pienamente riuscito di creare quei collegamenti e quegli stimoli che rendono il Codice notarile minor un ausilio indispensabile per la preparazione al concorso notarile e per l'approfondimento professionale.

Codice penale e di procedura penale...

Alibrandi L.
La Tribuna 2018

Disponibile in 3 giorni  
DIRITTO PENALE

35,00 €
L'opera è aggiornata con: il D.L.vo 10 aprile 2018, n. 36, nuove norme sulla procedibilità a querela di parte; il D.L.vo 1 marzo 2018, n. 21, che introduce la riserva di codice in materia penale; il D.L.vo 6 febbraio 2018, n. 11, riforma delle impugnazioni penali; la L. 11 gennaio 2018, n. 6, norme sulla protezione dei testimoni di giustizia; la L. 11 gennaio 2018, n. 4, recante modifiche al Codice penale e al Codice di procedura penale, in materia di disposizioni in favore degli orfani per crimini domestici; il D.L.vo 29 dicembre 2017, n. 216, nuove norme sulle intercettazioni di conversazioni e comunicazioni.

Riconoscibilità del precetto penale...

Rotolo Giuseppe
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

40,00 €
Il volume offre un contributo allo studio del sistema del controllo dell'impresa bancaria come funzione in senso giuridico. L'evoluzione del sistema dei controlli con la previsione di controlli integrati, prudenziali, preordinati a garantire la solidità dell'intermediario conferma l'esigenza di costruire il procedimento in termini funzionali. La distribuzione interna delle competenze, in capo alle funzioni aziendali di controllo o agli organi sociali che svolgono funzione di controllo, rilevano solo conseguentemente; la permanenza della funzione, infatti, non solo consente di concepire unitariamente la funzione, ma, soprattutto, permette il superamento del compito. Tutti i controlli sono preordinati al rispetto del principio di sana e prudente gestione ed è esattamente l'esercizio nella prospettiva funzionale, come elemento di ricostruzione dei controlli, che consente l'emersione della permanenza della funzione e della funzionalizzazione alla protezione degli interessi dei soggetti destinatari dell'esercizio dell'attività.

Carcere e fabbrica. Alle origini...

Melossi Dario
Il Mulino 2018

Disponibile in 3 giorni  
DIRITTO

15,00 €
Pubblicato dal Mulino nel 1977, tradotto in più lingue, «Carcere e fabbrica» è universalmente ritenuto - a fianco di «Pena e struttura sociale» di Rusche e Kirchheimer e di «Sorvegliare e punire» di Foucault - un grande classico sulle istituzioni carcerarie e le loro origini storiche. Indagando i rapporti tra carcere e lavoro in Europa e in Italia tra il '500 e la prima metà dell'800, e le esperienze carcerarie degli Stati Uniti nella prima metà del XIX secolo, emerge come l'istituzione carceraria non faccia che proporre in maniera afflittiva modelli di organizzazione sociale ed economici già presenti nella società, che tendono a fronteggiare con strumenti repressivi le grandi masse di disoccupati e di sbandati. Il libro si correda ora di una nuova prefazione di Jonathan Simon e di due saggi inediti degli autori.

Il diritto penale di fronte alle...

De Francesco G.
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

62,00 €
"La sesta edizione del Ginnasio dei penalisti organizzato presso la Scuola Superiore S. Anna il 18 e 19 marzo 2016 sui temi della società del rischio si iscrive nel solco segnato da una felice idea del prof. Tullio Padovani che volle, ormai diversi anni or sono, rivoluzionare, come è solito fare, il cliché consolidato dei Convegni scientifici ideando una sorta di "palestra intellettuale" ove gli studiosi più giovani potessero confrontarsi alla pari con docenti provenienti da tutta Italia su temi ad un tempo di teoria generale e di grande attualità. Pur se con forme sempre diverse, il Ginnasio ha costantemente mantenuto nel tempo questa originaria filosofia che esprime anche il significato più profondo dell'opera che il prof. Padovani ha svolto e continua a svolgere tra gli studiosi di diritto penale. Il dialogo "intergenerazionale" è, infatti, lo strumento più idoneo a prendere in esame funditus le questioni poste dal diritto penale attuale in una virtuosa sinergia tra saperi nascenti e culture giuridiche maggiormente consolidate dall'esperienza degli anni. Questa edizione ha visto protagonisti nella fase dell'ideazione, dell'organizzazione e dello svolgimento del Ginnasio gli allievi dottorandi del PhD in individual person and legal protection (Criminal Justice Area) della Scuola S. Anna, i quali hanno aderito con grande entusiasmo all'iniziativa riuscendo, ad un tempo, a mantenersi nel solco della tradizione e ad innovare un format ormai consolidato negli anni. A Silvia Clinca, Giuseppe Di Vetta, Leandro Mancano, Sofia Milone, Alessandro Maria Piotto, Alessandro Varvaressos e Cannine Luca Volino vanno, innanzi tutto, i miei più sentiti ringraziamenti..." (Dalla prefazione di Gaetana Morgante)

Kit Manuale integrato: Manuale...

Garofoli Roberto
Neldiritto Editore 2018

Disponibile in 3 giorni

75,00 €
Il manuale è uno strumento innovativo volto ad assicurare una preparazione "integrata" all'esame e alla professione. Per ciascuna parte del programma, dopo aver ripercorso in modo sintetico ma esaustivo le nozioni fondamentali e la disciplina di riferimento, si fa rinvio a box di approfondimento tematici, recanti la trattazione delle questioni interpretative e problematiche al centro del dibattito (anche giurisprudenziale) più recente e significativo. Nella trattazione di ciascuna questione è stato seguito un approccio standardizzato: la questione e le ragioni per le quali si è posto il problema interpretativo; le tesi sul tappeto; la soluzione emersa in giurisprudenza e prevalsa nelle sezioni unite (laddove intervenute). Per alcune delle questioni più importanti sono elaborate tracce di pareri e di atti, rinviando a una parte successiva del volume per lo svolgimento.

Kit Codice delle questioni: Codice...

Guida G.
Neldiritto Editore 2018

Disponibile in 3 giorni

75,00 €
L'opera rappresenta un innovativo strumento a supporto della preparazione per la nuova abilitazione forense, così come per gli scritti di magistrato (ordinario, Tar e Corte Conti) e procuratore dello Stato. È un volume utile in coordinamento con lo studio manualistico. Al candidato sono forniti coordinate e riferimenti per collegare con immediatezza le norme agli istituti ed alle nozioni descritte dalla manualistica. Ne risulta così agevolato, anche sotto il profilo metodologico e sistematico, un compiuto ragionamento giuridico. In quest'ottica, ciascuna disposizione codicistica è munita di un commento che ne illustra il contenuto e ne enuclea la ratio e gli eventuali collegamenti con le altre disposizioni, non solo codicistiche (sezione "ricostruzione dell'istituto").

La nozione costituzionale di...

Masera Luca
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

36,00 €
Il lavoro intende indagare il problema dell'area di applicabilità delle garanzie che la Costituzione specificatamente appresta alla materia penale: sono da riconoscere solo in caso di sanzioni formalmente quantificate come penali dal legislatore, o al contrario tali garanzie (o almeno alcune di esse) devono essere applicate in relazione a tutte le misure che hanno natura lato sensu punitiva? Nel lavoro vengono analizzate le soluzioni presenti in sede giurisprudenziale (con un'analisi delle decisioni della Corte costituzionale italiana, della Corte europea dei diritti dell'uomo, e di alcune giurisdizioni straniere) e dottrinale, e si perviene all'auspicio che si voglia adottare una nozione differenziata in materia penale, per cui il riconoscimento di una garanzia costituzionale ad una misura punitiva formalmente non penale non dipenda da una nozione rigida di materia penale, ma debba essere deciso alla luce della ratio della garanzia di cui si discute l'applicazione.

Manuale pratico di diritto penale...

Zincani Marco
Maggioli Editore 2018

Disponibile in 3 giorni  
ESAMI DI STATO

30,00 €
Il manuale pratico di Diritto Penale offre un percorso guidato all'interno del Codice penale diretto a ricostruire sinteticamente gli istituti generali della materia, alla luce delle più recenti novità normative e giurisprudenziali. Il volume intende offrire una visione operativa, sottratta a disquisizioni prettamente teoriche, al fine di garantire, al tempo stesso, apprendimento e capacità di scrittura degli elementi essenziali e sufficienti al superamento dell'esame. Seguendo il dato normativo, il volume affronta, con ordine e sintesi, tutti gli istituti generali della materia. Le questioni maggiormente dibattute in giurisprudenza sono oggetto di specifico approfondimento in forma di parere, per offrire al lettore un pratico modello di confronto con l'effettiva stesura d'esame. Il volume è costantemente integrato online dalla rassegna contenente tutte le statuizioni della Cassazione a Sezioni Unite 2018.

Manuale pratico degli atti di...

Zincani Marco
Maggioli Editore 2018

Disponibile in 3 giorni  
ESAMI DI STATO

30,00 €
Il manuale pratico degli atti di Diritto penale contiene un percorso ragionato negli atti d'esame statisticamente più frequenti. Il testo propone oltre quaranta tracce, con esercizi guidati, suggerimenti pratici di svolgimento e schemi di inquadramento. Ogni atto è incentrato sulle questioni maggiormente rilevanti ed attuali nel dibattito giuridico ed è preceduto da una breve guida di comprensione della struttura logica della stesura e dei riferimenti normativi essenziali. Quale riflesso pratico, una volta apprese le modalità di stesura dell'elaborato, il lettore potrà esercitarsi seguendo un modello guidato di esercizio. Il testo, infatti, si rivolge specificamente alla preparazione dei candidati all'esame di abilitazione forense. Il metodo redazionale ideato dal suo Autore è applicato ogni anno da migliaia di candidati, con risultati unici nel panorama nazionale. Il volume contiene: tutti gli atti d'esame in materia di Diritto penale; indicazioni pratiche per la stesura; 43 esercizi guidati; principali novità normative e giurisprudenziali.

I codici civile e penale. Per...

Colli Fabrizio
La Tribuna 2018

Disponibile in 3 giorni  
NOVITA PROFESSIONALE

65,00 €
Quest'Opera ha l'obiettivo di fornire agli aspiranti avvocati e agli operatori del diritto uno strumento agile e di pronta consultazione, che consente una immediata rappresentazione dei più recenti e rilevanti orientamenti giurisprudenziali relativi alle disposizioni del Codice civile e del Codice penale. II volume contiene per l'appunto un'articolata rassegna delle massime giurisprudenziali provenienti dalla Corte di Cassazione civile e penale scelte tra quelle - emanate sino ai primi mesi del 2018 - che rivestono maggiore utilità per gli studenti. Vengono posti in evidenza gli argomenti i quali, avendo dato origine a contrasti giurisprudenziali, assumono maggiore interesse; sono inoltre segnalate le massime più recenti che confermano orientamenti consolidati.

Codice della responsabilità «da...

Corso Stefano Maria
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Gli oltre 3 anni decorsi dall'Edizione precedente hanno suggerito questo sostanziale aggiornamento che si fa carico della variegata giurisprudenza intervenuta e di un incessante attivismo del legislatore: il catalogo dei reati presupposto è proliferato fino all'art. 25 terdecies passando attraverso la responsabilità amministrativa degli enti per reati ambientali (art. 25 undecies). Escono confermate due realtà: il valore meramente simbolico del ricorso al sistema 231 (si pensi alla permanente pressoché totale non applicazione degli artt. 25 quater.ì e 25 decìes) e l'affidamento al sistema 231 di compiti nuovi e ulteriori, se non eterogenei, rispetto alla responsabilità degli enti (si pensi all'art. 6, d.lgs. 8 giugno 2001 n. 231 come riscritto con la L. 30 novembre 2017, n. 179 in tema di whistleblowing il cui obiettivo primario è la tutela del lavoratore denunciante). Si delinea, invece, sempre più concretamente il problema della applicazione di sanzioni amministrative, anche da reato, senza passare attraverso il sistema della 231: un esempio per tutti è dato dall'art. 696 septies c.p.p. (introdotto con il d.lgs. 3 ottobre 2017, n. 149), che attribuisce valenza in ambito UE alle "decisioni giudiziarie riguardanti la responsabilità da reato degli enti", ma che consente - su base paritaria - di riconoscere decisioni di analogo contenuto adottate in altri Stati membri dell'Unione Europea. Il rifermento si sposta dal sistema processuale italiano a quello di altri Stati e ne impone un coordinamento in termini ancora da ricostruire. Per il momento, l'approdo interpretativo (Cass., sez. VI civ., 10-18 maggio 2018, n. 22334) è nel senso che il sistema 231 non costituisce "impedimento normativo" all'applicazione di sanzioni pecuniarie - anche da reato -che prescinda dalle forme processuali penali. _ La garanzia giurisdizionale penale appare ingombrante e rinunciabile in vista della effettiva applicazione della sanzione: forse inizia a delinearsi un sistema post 231. Milano, 12 luglio 2018.

Codice penale e di procedura penale...

La Tribuna 2018

Disponibile in 3 giorni  
DIRITTO PENALE

25,00 €
L'opera è aggiornata con: la L 21 settembre 2018, n. 108 (Legge milleproroghe) di conversione, con modificazioni, del D.L. 25 luglio 2018, n. 91, che ha recato, tra l'altro la proroga dell'entrata in vigore della riforma delle intercettazioni; il D.L.vo 10 agosto 2018, n. 101, Disposizioni per l'adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del Reg. UE 2016/679; il D.L.vo 11 maggio 2018, n. 63, modifiche al Codice penale in materia di rivelazione di segreti scientifici o industriali.

Quattro codici. Civile e di...

La Tribuna 2018

Disponibile in 3 giorni  
DIRITTO

25,00 €
Quest'opera è aggiornata con le ultime e più significative novità normative, fra cui segnaliamo: il D.L. 25 luglio 2018, n. 91 (Decreto milleproroghe) che contiene la proroga della entrata in vigore della riforma sulle intercettazioni; il D.L.vo 11 maggio 2018, n. 63, recante modifiche al Codice penale in materia di rivelazione di segreti scientifici o commerciali; il D.L.vo 10 aprile 2018, n. 36, sulla procedibilità a querela; il D.L.vo 1 marzo 2018, n. 21, riserva di codice in materia penale.

Trattato breve di diritto penale....

CEDAM 2018

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
Dopo l'edizione manualistica di punibilità e pene e la prima edizione quale parte del Trattato breve, in cui - unitamente alla attenzione al diritto vivente e, dunque, ai più recenti interventi legislativi e decisioni giurisprudenziali - si è prestata una ancora maggiore attenzione a quanto nella elaborazione scientifica influenzi il diritto vivente, si presenta una nuova edizione, resa necessaria dalle riforme attuate e fallite, dalle novità giurisprudenziali e dottrinali e dal continuo affinamento degli studi, che impongono di integrare, aggiornare ed emendare il volume secondo la metodologia ormai consolidata. L'opera si conferma una completa ed autorevole guida per la preparazione di esami universitari e concorsi, nonché strumento di lavoro per la pratica forense, garantendo un analitico approfondimento delle distinte tematiche sotto i profili teorici ed applicativi, omogeneità di linguaggio, sistematicità e organicità della trattazione e, dunque, dominabilità degli argomenti.

Codice penale. Codice di procedura...

Fiandaca Giovanni
Ipsoa 2018

Disponibile in 3 giorni

32,00 €
La XXII edizione del "Codice penale. Codice di procedura penale" è stata aggiornata con le novità intervenute nell'ultimo anno riguardanti sia il testo del codice sia la legislazione complementare. Si ricordano in particolare: d.lgs. 6 febbraio 2018, n. 11 "Impugnazioni"; l. 11 gennaio 2018, n. 6 'Protezione dei testimoni di giustizia'; l. 11 gennaio 2018, n. 4 'Disposizioni in favore degli orfani per crimini domestici'; l. 11 gennaio 2018, n. 3 'Riordino delle professioni sanitarie '; d.lgs. 29 dicembre 2017, n. 216 'Intercettazioni'; d.lgs. 13 dicembre 2017, n. 217 - Modifiche al Codice dell'amministrazione digitale; l. 30 novembre 2017 n. 179 c.d. 'Whistleblowing'; d.lgs. 21 giugno 2017, n. 108 'Ordine europeo di indagine penale'; l. 29 maggio 2017, n. 71 'Cyberbullismo'; l. 8 marzo 2017 n. 24 cd 'Legge Gelli'.

La «materia penale» tra diritto...

Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

50,00 €
Nell'esperienza penale europea e nazionale, il concetto di "materia penale" tocca oggi problemi penalistici centrali, tanto da essere divenuto espressione di un nodo fondamentale del diritto penale contemporaneo: l'identificazione, per il legislatore, ma poi anche per l'interprete e i tribunali, di ciò che è "sostanzialmente penale", al di là delle forme e delle etichette, e altresì l'individuazione dei limiti che il diritto positivo ha, se non nella qualificazione dei fatti, comunque nell'attribuzione a essi di conseguenze penali tipiche. L'evoluzione della giurisprudenza europea (C. Edu e CGUE), più di recente allargatasi anche alla giurisprudenza della Corte costituzionale, sul tema della matière pénale e del ne bis in idem sostanziale, per l'estrema aleatorietà dei criteri di valutazione succedutisi nel tempo, doveva essere portata a coscienza collettiva attraverso un impegno ricostruttivo e critico il più possibile ampio e rappresentativo degli studiosi e addetti ai lavori, teorici e pratici. A tal fine sono raccolti in questo volume i lavori presentati al Convegno nazionale dell'AIDP, sezione italiana, svoltosi presso l'Università di Modena e Reggio Emilia nel 2017, poi rielaborati e aggiornati in vista della presente pubblicazione, alla luce dei più recenti sviluppi del dibattito e della prassi. Sono quindi affrontati nell'opera in prospettiva interdisciplinare, penale, processuale penale, civile, amministrativa, europea, internazionale, non solo il tema del ne bis in idem e del cumulo tra sanzioni penali e amministrative punitive nella giurisprudenza europea e nazionale, ma anche l'identità delle sanzioni punitive non penali, i profili dell'illecito para-penale, i danni punitivi e i loro rapporti con la depenalizzazione, la rilevanza probatoria e processuale delle diverse sanzioni nei rispettivi sistemi, la loro estensione nei settori della criminalità economica, dei mercati finanziari, del diritto del lavoro, in quello alimentare etc. Responsabilità degli enti, confisca, irretroattività, disciplina della prescrizione, nel loro dipendere dalla formale o illegittima qualificazione di una materia come penale o amministrativa, sono quindi affrontate nel quadro complessivo dei contributi. Il discorso si allarga quindi alla questione centrale del concorso di reati e di illeciti: quante sanzioni (pene principali, accessorie, misure preventive, di sicurezza, sanzioni patrimoniali riparatorie, risarcitorie e ripristinatorie, interdittive, cautelari, disciplinari etc.) si possono moltiplicare per uno stesso fatto e contro lo stesso autore, e quale è il costo complessivo di questo molteplice e non coordinato sistema sanzionatorio.