Storia: specifici eventi e argomenti

Filtri attivi

Storia sentimentale dello sport italiano

Cannavò Candido; Trifari E. (cur.)
Solferino - 2019

Disponibilità Immediata

17,00 €
Da Pietro Mennea a Roberto Baggio, da Marco Pantani a Valentino Rossi, da Alberto Tomba a Federica Pellegrini, da Valentina Vezzali ai fratelli Abbagnale, dalle più emozionanti vittorie della Ferrari ai trionfi degli azzurri di Enzo Bearzot e Marcello Lippi. Bastano questi nomi per evocare ricordi ed emozioni, esultanze e delusioni cocenti, un comune sentire che ha saputo unire ilnostro Paese, da Nord a Sud. A raccontare i grandi momenti dello sport italiano è la penna di Candido Cannavò, amatissimo direttore de «La Gazzetta dello Sport», che è stato capace di grandi battaglie per le regole e i valori ma anche di commozione per gli exploit dei nostri campioni. I suoi articoli più belli sulle prime pagine della «rosea» sono raccolti in questo libro, a dieci anni dalla scomparsa dell'autore, per farci rivivere la grande epopea delle emozioni azzurre, dalle Olimpiadi di Roma nel 1960 alla vittoria nel Mondiale del 2006. Un vero e proprio romanzo dell'Italia sportiva nei ricordi di un indimenticato maestro del giornalismo. Postfazione di Alex Zanardi.

Il lungo addio

Castagnoli Adriana
Laterza - 2019

Disponibilità Immediata

18,00 €

Il sistema politico italiano. Origini,...

Addario Nicolò; Fasano Luciano M.
Laterza - 2019

Disponibilità Immediata

20,00 €
Il processo di democratizzazione in Italia è avvenuto con gravi ritardi rispetto a quanto accaduto in altri paesi del mondo occidentale e ha dato luogo a un sistema fragile e squilibrato. Il sistema politico italiano si configura come un complesso istituzionale scarsamente differenziato dagli altri sottosistemi della società, in particolare da un sistema economico a sua volta incapace di strutturarsi secondo le leggi del capitalismo moderno. E ciò ha finito con l'alimentare quella forma di democrazia consociativa tipica del nostro paese. Dall'affermazione del trasformismo all'epoca dello Stato unitario e alla stasi istituzionale che contraddistingue l'attuale fase politica, il libro ricostruisce l'evoluzione di uno Stato senza progetto, ancora oggi incapace di liberarsi degli errori del passato.

Breve storia della questione antisemita

Finzi Roberto
Bompiani - 2019

Disponibilità Immediata

12,00 €
Male oscuro strisciante nella storia dell'umanità, l'antisemitismo moderno è la punta di un iceberg sotto cui si cela una parte immersa fatta di pregiudizi e false credenze. Dai pogrom in Russia al caso Dreyfus, dall'idea di un "complotto sionista" ai lager nazisti, il XX secolo ha registrato un agghiacciante salto di qualità nella violenza degli attacchi. Proprio quando l'integrazione nelle società contemporanee sembrava un fatto acquisito, l'antiebraismo di matrice religiosa ha ceduto il passo all'antisemitismo fondato su presunte basi razzistiche.

Chernobyl 01:23:40. La storia vera del disastro...

Leatherbarrow Andrew
Salani - 2019

Disponibilità Immediata

15,90 €
All'alba del 26 aprile 1986, all'01:23:40, Aleksandr Akimov preme l'interruttore per l'arresto di emergenza del quarto reattore nucleare di Chernobyl. Quel gesto costringe alla permanente evacuazione di una città e sancisce l'inizio di un disastro nucleare che ha segnato la storia del mondo e il destino dell'Unione Sovietica. Seguiranno decenni di storie contraddittorie, esagerate e inesatte. Questo libro, il risultato di cinque anni di ricerca, è un resoconto di quel che accadde realmente. Dalla disperata lotta per evitare che il nucleo di un reattore in fiamme irradiasse l'Europa, al sacrificio e all'eroismo degli uomini che raggiunsero le zone colpite da un tale livello di radiazioni che gli strumenti non riuscivano nemmeno a registrarlo, fino alla verità sui leggendari 'liquidatori di Chernobyl', passando dal processo portato a termine dall'URSS e dalle relative bugie. La narrazione storica si alterna al racconto del viaggio dell'autore nella città ucraina di Pripyat, ancora abbandonata, e nell'estesa Zona di esclusione di Chernobyl. Un reportage completo che comprende fotografie dell'attuale paesaggio di Pripyat.

Chi ha ucciso Emanuele Notarbartolo? Il primo...

Ciconte Enzo
Salerno - 2019

Disponibilità Immediata

14,00 €
Sicilia, 1° febbraio 1893, sera. Un uomo rientra dal lavoro in treno. A casa lo aspettano. Con la complicità del buio e del frastuono di una galleria, qualcuno si avvicina e lo ferisce a morte con dodici coltellate. La vittima del feroce omicidio viene ritrovata riversa ai margini delle rotaie, senza documenti. Si scoprirà presto la sua identità: si tratta di Emanuele Notarbartolo, ex direttore del Banco di Sicilia ed ex sindaco di Palermo, personalità incorruttibile in una Sicilia di fine Ottocento dove politica e potere, nobiltà, borghesia e magistratura, non sempre hanno comportamenti cristallini. Chi ha ucciso Notarbartolo? Ma soprattutto, perché è stato ucciso? Enzo Ciconte ripercorre le indagini e i processi che seguirono a quel crimine, attraverso la ricostruzione del clima e del contesto politico di una Italia che, per certi aspetti, non appare cosí diversa da quella di oggi. In primo piano troviamo Crispi, Giolitti, Rudiní, Zanardelli, Turati, i Florio, Codronchi, Mirri, Pelloux, Sangiorgi. Seguendo l'appassionante trama di un saggio storico scritto come un giallo giudiziario, l'autore scopre, tramite la lettura di documenti d'archivio inediti, risvolti poco noti, misfatti, depistaggi e moventi del primo omicidio politico-mafioso della storia italiana.

America first. Da Gorge Washington a Donald Trump

Mammarella Giuseppe
Il Mulino - 2018

Disponibilità Immediata

14,00 €
Slogan dell'isolazionismo americano, una corrente che percorre fin dalle origini la storia degli Usa, «America First» è stato ripreso da Donald Trump che, nel rovesciare gli ultimi settant'anni di politica estera statunitense, ha voluto affermare la priorità dell'interesse nazionale e la piena sovranità del paese al di là degli impegni, dei trattati e delle istituzioni internazionali. Mettendo in prospettiva la rivoluzione di Trump, il libro offre un ritratto inatteso dell'America di oggi: un paese che, se sembra aver perso le coordinate della sua azione politica, dimostra però di avere un'eccezionale vitalità e grandi capacità di ripresa.

Introduzione alla storia della pedagogia

Cavallera Hervé A.
La Scuola - 2016

Disponibilità Immediata

13,50 €
Il significato, la peculiarità e lo sviluppo della storia della pedagogia in ambito scientifico, particolarmente in Italia. La disciplina viene considerata nella sua duplice e necessaria dimensione: la disamina storica (anche delle sue articolazioni interne) e l'indicazione delle prospettive emergenti. Per tali ragioni, la storia della pedagogia conserva, e deve conservare, l'intrinseca natura formativa, che non la riduce a mera descrittività o tecnica didattica: nella sua riconsiderazione della natura sapienziale dell'educazione è un propositivo agire nel mondo.

Per la salute di quei poveri infermi. Tre...

Urbani Carlo
Marcianum Press - 2019

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Nel 1715 la Repubblica di Venezia chiamava l'Ordine ospedaliero dei Fatebenefratelli. A partire da questo primo insediamento, si è iniziata a dipanare la presenza a Venezia dei Fatebenefratelli. Essi hanno ininterrottamente rappresentato la testimonianza della pratica dell'Ospitalità, carisma di questo Ordine ospedaliero, del quale il volume traccia un primo bilancio storico: dall'assistenza, intesa come spontanea traduzione della carità evangelica, alla sempre più professionalizzata pratica della medicina concentrata su questioni di frontiera.

Viaggi fantasmagorici. L'odeporica delle...

Pellegrino A. (cur.)
Franco Angeli - 2019

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
Il volume prende in considerazione sette casi di città - Londra, Parigi, Filadelfia, Chicago, New York, Milano e Torino - in cui, tra la seconda metà dell'Ottocento e la prima metà del Novecento, il transito delle esposizioni internazionali stimolò una letteratura odeporica che incrocia le rappresentazioni della città con i nuovi immaginari della modernità.

Reale società ginnastica di Torino 1844-2019....

Turco Fabrizio; Beggiato Antonella
Priuli & Verlucca - 2019

Disponibile in 3 giorni

12,90 €
Oggi come allora la Reale Società Ginnastica di Torino si impegna nel suo lavoro di ricerca, di studio e di sperimentazione, diffondendo lo sport, l'arte e la cultura anche con questa pubblicazione. Un lavoro che, attraverso le immagini in bianco e nero e a colori, racconta le emozioni e i sogni di tutti coloro che hanno fatto parte di questa grande Società a partire dalle guerre risorgimentali per arrivare fino ai giorni nostri.

Leonardo in «chiaroscuro». Politica, profezia,...

Versiero Marco
Oligo - 2019

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Il libro ripercorre la trama di rapporti che legano Leonardo ad alcuni fra i principali protagonisti delle guerre d'Italia. Giunto nella Milano di Ludovico il Moro nel 1482, forse accompagnando l'umanista Bernardo Rucellai in una manovra diplomatica diretta da Lorenzo il Magnifico, alla fine del 1494 Leonardo ipotizza di porsi al seguito dell'armata francese in avanzata verso Napoli. La contemporanea ascesa di Savonarola, la cui riforma mistica ispira il nuovo ordinamento repubblicano sino al 1498, prelude alla notizia della convocazione di Leonardo a Firenze nell'estate del 1495, per pronunciarsi in merito all'edificazione della Sala del Maggior Consiglio: è l'occasione per tentare un raffronto intellettuale tra le due personalità, esplorando l'interesse di Leonardo per il genere profetico. Testimone dei tragici eventi politici di questi anni anche al tempo della seconda repubblica di Pier Soderini, dal quale riceve importanti commesse ufficiali attorno al 1504, Leonardo intreccia il proprio destino con quello di Machiavelli ma anche di altri meno noti personaggi (come Agostino Vespucci), rivelando in scritti e disegni, spesso a carattere allegorico, la sua sensibilità politica.

Andreas Hofer (1767-1810). Dalle fonti alla storia

Oberhofer Andreas; Bergonzi V. (cur.); Taiani R. (cur.)
Fondaz. Museo Storico Trentino - 2019

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Il volume è il frutto di un lavoro di ricerca condotto dall'autore presso archivi e biblioteche di numerosi paesi. Si tratta della raccolta sistematica di tutti gli scritti autografi di Andreas Hofer e di quelli da lui firmati. La ricca documentazione così individuata, introdotta da una biografia del comandante dell'insurrezione tirolese del 1809, costituisce una base dalla quale partire per un'attenta ricostruzione storica del personaggio e degli eventi ai quali partecipò. Un contributo, dunque, utile per comprendere le ragioni e le condizioni nelle quali è maturato un mito profondamente radicato nella cultura locale dell'area trentino-tirolese e che attende ancor'oggi di approdare a un più pacato e distaccato giudizio storico.

La città perduta. Da Brixia a Brescia. Nuovi...

Nova Giuseppe; Linetti Paolo
Scripta - 2019

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
Secondo contributo alla cronaca delle vicende che hanno interessato nei secoli la città lombarda. Dal Colle Cidneo ad una ricerca sulla presenza etrusca, all'ipotesi ricostruttiva della Porta Veronensis (Porta di S. Andrea) e della Porta Mediolanensis (Porta Briciata), allo studio su alcuni luoghi della vita cittadina (Piazzale Arnaldo, Piazza Giovanni Labus, le piazzetta Tito Speri, San Lorenzo, San Domenico e San Alessandro.

1918. L'influenza spagnola. La pandemia che...

Spinney Laura
Marsilio - 2019

Disponibile in 3 giorni

11,00 €
Quando si chiede qual è stato il principale disastro del XX secolo, quasi nessuno risponde l'influenza spagnola. Davvero l'abbiamo dimenticata? Eppure nel 1918 a letteralmente cambiato il mondo uccidendo in soli due anni milioni di persone. Tra le vittime anche artisti e intellettuali del calibro di Guillaume Apollinaire, Egon Schiele e Max Weber. Nonostante l'entità della tragedia, le conseguenze sono rimaste a lungo offuscate dalla devastazione della prima guerra mondiale e relegate a un ruolo secondario. Laura Spinney ricostruisce la storia della pandemia seguendone le tracce in tutto il globo, dall'India al Brasile, dalla Persia alla Spagna, dal Sudafrica all'Ucraina. Inquadrandola da un punto di vista scientifico, storico, economico e culturale, l'autrice le restituisce il posto che le spetta nella storia del Novecento quale fattore in grado di dare forma al mondo moderno, influenzando la politica globale e il nostro modo di concepire la medicina, la religione, l'arte. Attraverso queste pagine si legge il passato, ma si può tentare di immaginare il futuro: la prossima pandemia influenzale, le armi a disposizione per combatterla e i potenziali punti deboli dei nostri sistemi sanitari. Arriveremmo preparati ad affrontare un'eventuale emergenza?

Juventus. Storia di una passione italiana....

Agosti Aldo; De Luna Giovanni
UTET - 2019

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Nell'autunno del 1897 un gruppo di allievi del liceo Massimo d'Azeglio di Torino, uno dei più prestigiosi del capoluogo piemontese, si riunisce nell'officina dei fratelli Canfari per fondare una società sportiva studentesca. Al centro del progetto, un gioco da poco importato dall'Inghilterra: il football. Da quei ragazzi in camicia bianca e pantaloncini neri che rincorrevano un pallone cucito da un calzolaio con avanzi di suole, nasceva la Juventus. In oltre cento anni di storia, la bacheca della "Vecchia signora" si è riempita di trofei, decine di campioni si sono avvicendati sul campo da gioco, tracciando l'evoluzione della squadra più amata e, allo stesso tempo, più odiata d'Italia. A guardarli con lo sguardo dello storico, tuttavia, gli annali juventini non raccontano semplicemente le vicende sportive, i cicli vittoriosi e le cocenti delusioni. Dietro quelle coppe, negli spazi tra le foto delle formazioni ufficiali, emerge potente la storia di una città e di un intero Paese: l'arrivo della prima guerra mondiale, che portò quei ragazzi che fondarono la squadra dai campi da gioco alle trincee sul fronte austriaco; l'avvento del regime fascista e le leggi razziali che costrinsero alle dimissioni dai vertici societari tutti i dirigenti ebrei; e poi, naturalmente, il rapporto con la famiglia Agnelli, la Fiat, il boom del dopoguerra e i cambiamenti del tessuto sociale che l'emigrazione di massa da sud verso nord portò a Torino e a tutta l'Italia. Su questo sfondo storico si stagliano i trofei del trio magico Charles-Sívori-Boniperti, la bicicletta iconica di Parola, la tragedia dell'Heysel, i successi sotto la guida di Trapattoni, le magie di leroi Platini, fino al "neocalcio", allo scandalo Calciopoli, alla Serie B e alla rinascita. Aldo Agosti e Giovanni De Luna, storici italiani e accaniti tifosi bianconeri, rileggono la storia del club con rigore e passione, perché la costruzione dello stile Juventus, l'evoluzione del modello imprenditoriale e del rapporto con il potere e con la società circostante possono raccontare da una nuova prospettiva i cambiamenti di oltre un secolo di storia del nostro Paese.

Storia della musica

Daolmi Davide
Le Monnier Università - 2019

Disponibile in 3 giorni

29,00 €
La storia della musica è soprattutto una storia di ascoltatori. Prima che atto creativo la musica è parte stessa dell'aria che respiriamo. Nella convinzione che una storia di compositori sarebbe un approccio riduttivo, il libro vuol riportare alla luce i modi con cui la musica è stata usata nel tempo, ha accompagnato la vita dell'uomo, ha sviluppato il valore estetico della nostra civiltà. L'excursus proposto, dalle origini al Seicento, oltre a far luce su composizioni oggi meno eseguite, tenta di comprendere le ragioni per cui la musica nei secoli è stata prodotta, condivisa, amata. E l'innesto nella storia è il primo passo per riconoscere alla musica un ruolo fondamentale nella società, e per offrire una lente attraverso la quale guardare al nostro passato, non solo musicale, che possa aprire la strada a nuove chiavi interpretative. La musica, più inafferrabile di altre discipline, permette una lettura obliqua, laterale, inedita delle nostre scelte. Il tentativo di ricostruire paesaggi sonori ormai lontani nel tempo offre nuove ipotesi d'ascolto che danno tridimensionalità al passato, a quel passato che è la nostra coscienza e, inaspettatamente, lo specchio dell'oggi.

Storia della musica. Dal Settecento all'età...

Malvano Andrea
Le Monnier Università - 2019

Disponibile in 3 giorni

29,00 €
Questo volume offre uno sguardo interdisciplinare sulla storia della musica, al confine con le arti, la letteratura e la filosofia: vuol spiegare Bach passando attraverso il pensiero di Leibniz, usare i fumetti Peanuts per capire meglio il messaggio morale di Beethoven, considerare «musica letteraria» la produzione di Schumann, capire la svolta atonale di Schönberg lavorando sulla pittura di Kandinskij. Sono le intersezioni a facilitare la comprensione del repertorio grazie ad analogie ben tracciate dalla storia della cultura occidentale. Testo, rubriche e parole-chiave riflettono questo principio, con l'obiettivo di spingere il lettore a meditare sui molteplici intrecci che la musica può stabilire con le altre discipline. I lettori? Studenti universitari, senza dubbio, impegnati in corsi specifici, ma anche appassionati in cerca di ampi scenari all'interno dei quali collocare le loro opere preferite.

Due democrazie, una sorveglianza comune. Italia...

Di Fabio Laura
Mondadori Education - 2018

Disponibile in 3 giorni

17,00 €
Per comprendere le strategie e le criticità dell'antiterrorismo di oggi è necessario rivolgere lo sguardo al passato, quando in Italia e nella Repubblica Federale Tedesca la risposta istituzionale di fronte alla violenza politica armata assunse forme e modalità peculiari. Questo volume, grazie a numerose fonti inedite, riesce a raccontare come le istituzioni decisero di gestire la prima emergenza terroristica. Come cooperarono i governi e gli apparati di sicurezza italo-tedeschi, in uno scambio di informazioni che ha reso internazionale la sorveglianza. Come affrontarono temi ancora attualissimi: il rapporto tra la società e le istituzioni che detengono il monopolio legittimo della violenza, il disciplinamento sociale per controllare le minacce all'ordine costituito, l'equilibrio tra bisogno di sicurezza dello Stato e salvaguardia dei diritti e delle libertà dei cittadini. La storicizzazione di uno Zeitgeist securitario, che ci parla del mondo in cui viviamo.

100 giusti del mondo

Blanchaert Jean; Nissim Gabriele
Mondadori Electa - 2018

Disponibile in 3 giorni

24,90 €
I Giusti non sono né santi né eroi. Sono uomini e donne. Di loro non importa il Paese di provenienza, la confessione religiosa, la lingua. Possono essere laici o credenti. Essi sono soprattutto cittadini del mondo. Questi cento ritratti d'artista ne raccontano la storia, l'esempio, ma soprattutto ne rivelano l'appartenenza a un universo sovranazionale fatto di tenacia, di coraggio e di un supremo senso per la vita e per la libertà dell'uomo.

La Scuola professionale Richard-Ginori a Sesto...

Graziani Paolo
Apice Libri - 2018

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
Nel clima nella società italiana del boom economico, che si caratterizzava per l'entusiasmo del fare, per lo slancio e la fiducia verso il futuro, nasceva nel 1962 la Scuola Professionale all'interno della manifattura Richard-Ginori. Si trattò di una realtà davvero unica, tra i fatti più importanti nella storia della fabbrica fino ad allora: una Scuola dentro la manifattura, ma al tempo stesso a se stante e strutturata in modo completo in tutti i suoi aspetti, con un ricco programma didattico generale ma anche orientato a preparare gli allievi verso delle professionalità specifiche come quelle di pittori e modellisti. Questo libro, scritto da chi frequentò da ragazzo quella Scuola, vuole testimoniare la lungimiranza e l'intuito di chi fortemente la volle e la creò, oltre alla grande professionalità e dedizione da parte di chi l'organizzò, la diresse e vi profuse a piene mani la propria esperienza di lavoro. Un'esperienza che allievi e insegnanti proseguirono anche all'interno del Museo delle porcellane di Doccia, aperto al pubblico nel 1965.

Storia ambientale dell'energia nucleare

Candela Andrea
Mimesis - 2018

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
L'energia nucleare e le relative applicazioni tanto militari quanto civili, da oltre mezzo secolo, circoscrivono uno dei temi più controversi e dibattuti del confronto scientifico, politico e culturale. Una contesa di lunga durata dalle intonazioni spesso aggressive, che schiusasi tragicamente con l'evento "periodizzante" delle atomiche su Hiroshima e Nagasaki, ha accompagnato senza alcuna soluzione di continuità l'intera fase della Guerra fredda, estendendosi fino alle soglie del nuovo millennio e oltre. Sulla base di un'ampia documentazione archivistica e rifacendosi ai criteri della storia ambientale, il libro ne ripercorre soprattutto le vicende che hanno punteggiato la complessa stagione del Sessantotto e dei successivi anni settanta: un periodo storico animato da forti conflitti e violente contestazioni, ma anche dalla piena maturazione, nonché larga diffusione, delle scienze ecologiche. Lo studio, con particolare attenzione al contesto italiano, si sofferma sull'insieme delle criticità geo-ambientali storicamente sollevate dalle applicazioni industriali della tecnologia nucleare. L'accento cade su una fase della "controversia atomica" non ancora inquinata dai drammatici incidenti di Cernobyl' e Fukushima, svelando tuttavia il complesso di contraddizioni e fratture che già agitavano comunità scientifica e società civile.

L'Italia contesa. Comunisti e democristiani nel...

Vacca Giuseppe
Marsilio - 2018

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
La storia della Repubblica italiana è stata per lungo tempo la storia dei partiti che l'hanno fondata e, in particolare, di due grandi forze popolari: il Partito comunista italiano e la Democrazia cristiana. Il nostro sistema politico non era infatti basato, come si sente spesso dire oggi, sulla contrapposizione destra-sinistra, ma su una doppia legittimazione: l'antifascismo, che definiva l'area democratica, e l'anticomunismo, fattore imprescindibile per governare in tempi di Guerra fredda, assegnando alla Penisola una posizione del tutto particolare nel panorama europeo. Uniti dalla Carta costituzionale ma divisi dagli schieramenti internazionali di riferimento, il Pci e la Dc appaiono caratterizzati, nell'analisi del maggiore storico del marxismo italiano, da un intreccio di divergenze ideologiche insuperabili e di generosi tentativi di convergenza. In un mondo in progressiva distensione, questi ultimi apparivano destinati al successo e, invece, franarono cozzando contro resistenze tali da compromettere la stessa tenuta democratica del paese. Ma se negli anni settanta il superamento della «democrazia bloccata» fallì ciò accadde anche per l'incapacità delle stesse organizzazioni politiche e dei loro leader di comprendere che il mondo del dopoguerra stava volgendo al termine. Analizzando i rapporti tra democristiani e comunisti dalla Liberazione alla morte di Moro, in questa ricca disamina di trent'anni di storia italiana Giuseppe Vacca restituisce al lettore un affresco complesso e vivo di una grande stagione nazionale, e offre una chiave di lettura autorevole per comprendere le origini del nostro lungo declino.

Atti della 13° Giornata amaduzziana

Palmieri P. (cur.)
Il Ponte Vecchio - 2018

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Non è vero che l'Italia è ai margini della cultura illuministica: infatti a dialogare con la cultura europea e talvolta a fare scuola sono in tanti: Ludovico Antonio Muratori per l'erudizione al servizio della storia, Antonio Vallisneri per le ricerche mediche e biologiche, Giambattista Vico per la speculazione filosofica, Giuseppe Parini per la poesia; e se Napoli e Milano non sono Parigi, è però vero che Dei delitti e delle pene è nato nella Milano dell'Accademia dei Pugni; ed è altrettanto vero che Napoli con Pietro Giannone, prima, e a caro prezzo, poi con Gaetano Filangeri, Ferdinando Galiani, Antonio Genovesi, Giuseppe Maria Galanti, Giuseppe Palmieri, Mario Pagano, ha proposto una nuova impronta riformatrice a tutti i risvolti della vita socio-politica ed economica. A Roma la dimensione culturale interseca inevitabilmente quella religiosa: il vento delle novità che soffia in Europa coinvolge le istituzioni religiose e l'istituzione culturale più prestigiosa, l'Arcadia, la cosiddetta terza Arcadia... Di queste vicende l'abate Amaduzzi è uno dei protagonisti.

Andare per regge e residenze

Merlotti Andrea
Il Mulino - 2018

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Incontriamo, nella storia d'Italia, una lunga serie di sovrani di ogni genere - papi, re, duchi - grazie ai quali la penisola è stata costellata di regge e residenze prestigiose. Grandi architetti come Juvarra, Vanvitelli e Piermarini, affiancati da letterati e da artisti, hanno contribuito a trasporre sul piano della progettazione, dell'estetica, della decorazione le esigenze politiche e di autocelebrazione dei loro committenti. Sfilano così i Palazzi Vaticani e il Quirinale, ì Palazzi Reali di Torino, Genova, Milano, Firenze, Napoli e Venezia, le regge di Caserta, Colorno e Venaria, la villa reale di Monza. E insieme a questi sontuosi edifici incontriamo anche gli uomini che li vollero e che li fecero realizzare come teatro del proprio potere. Il viaggio non s'arresta con la caduta della monarchia, ma giunge al nostro presente: molte di tali regge e residenze, infatti, continuano a parlarci delle nostre identità.

Una vita cinese. Vol. 3: Il tempo del denaro

Li Kunwu; Ôtié Philippe
ADD Editore - 2017

Disponibile in 3 giorni

19,50 €
"Una vita cinese" è l'autobiografia a fumetti dell'artista Li Kunwu, disegnata da lui stesso e scritta a quattro mani con P. Òtié. Un'opera in tre volumi che racconta la Cina dall'interno, dalla presa di potere di Mao Zedong a oggi. "Il tempo del denaro" è dedicato ai travolgenti anni del boom economico, dagli anni ottanta fino ai giorni nostri. Quando la rivoluzione culturale finisce e parte una politica di apertura e riforma, in Cina si diffondono nuove aspirazioni e nuovi timori, come accade con ogni cambiamento epocale. Storie di contadini e robivecchi diventati grandi industriali, passando dai campi di riso alla firma di contratti con le più potenti multinazionali, si accompagnano alle opinioni dell'autore su ciò che sta accadendo attorno a lui. Dai fatti di piazza Tiananmen al turbocapitalismo della contemporaneità, Li Kunwu e il co-autore P. Ótié, anche lui personaggio in questo terzo volume, mettono a nudo, in una sequenza di dialoghi illuminanti, la complessità del confronto tra la visione del mondo occidentale e quella cinese. Una sfida per il lettore che sarà pronto a coglierla.

Unità o libertà. Italiani e padani nella guerra...

Oneto Gilberto
Il Cerchio - 2017

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Gli anni che vanno dal 1859 al 1866 sono davvero cruciali per l'Italia ma anche per gli Stati Uniti d'America. Mentre i Savoia proseguono con le annessioni alla formazione del Regno d'Italia, oltre oceano si combatte una guerra sanguinosa che decide la prevalenza di un parte degli Stati sull'altra ma anche l'assetto definitivo della federazione. Gli accadimenti hanno anche un altro interessante elemento che li avvicina: la partecipazione di americani alle guerre italiane e di italiani allo scontro americano. Sono infatti alcune migliaia gli italiani di nascita o di origine che prendono parte al conflitto dalle due parti: ci sono addirittura dei reparti militari che portano denominazioni riferibili in qualche modo all'Italia. Questo libro parte dai rapporti più antichi fra le due parti di mondo, analizza la presenza italiana oltre oceano nei secoli che vanno dalla scoperta alla guerra civile, e si sofferma sulle relazioni politiche e commerciali fra la penisola e gli Stati del Nord America. Viene raccontata la vicenda del mancato comando di Garibaldi nell'esercito unionista e poi soprattutto degli italiani di cui si ha conoscenza che hanno vestito l'uniforme blu e quella grigia. Viene anche dato un resoconto degli strascichi italiani della guerra americana. Dalla narrazione emergono numerosi personaggi affascinanti: eroi, avventurieri, esploratori, trafficoni e anche qualche furfante.

Mafia e antimafia. Dai personaggi alle persone

Di Vita Pippo
Mohicani Edizioni - 2017

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Mafia e antimafia, complicità ed eroismi. Una storia lunga 150 anni rivive nelle pagine del saggio di Pippo Di Vita, che contiene l'analisi del fenomeno e le testimonianze di numerosi familiari e amici delle vittime della mafia: magistrati, investigatori, sindacalisti, giornalisti, politici. Il volume è preceduto da una prefazione di Sandro Provvisionato, storico inviato del settimanale Europeo, del Tg5 e di altri media nazionali, nonché esperto di misteri italiani. Il libro è suddiviso in due parti: nella prima, Pippo Di Vita descrive il significato, la nascita, l'organizzazione e il successo della mafia, viva ed attiva ancora ai nostri giorni, e il suo stretto rapporto con la politica, senza la quale non potrebbe e non può esistere. Nella seconda parte, affronta la realtà dell'antimafia, realizzata da uomini che l'hanno combattuta sul serio. Tra i familiari intervistati, vi sono Rita Borsellino, Giovanni Chinnici, Michele Costa, Franca De Mauro, Maria Falcone, Carmine Mancuso, Alfredo Morvillo, Placido Rizzotto, Antonio Scaglione e tanti altri. Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando è stato intervistato in qualità di consulente del presidente Piersanti Mattarella.

Triangolo rosso. Storia di Gabriele Puiatti,...

Bevilacqua Giacinto
Alba Edizioni - 2017

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
La tragica storia di Gabriele Puiatti, giovane di Prata di Pordenone, imprigionato dai fascisti il 2 dicembre 1944 in un rastrellamento in quanto renitente alla leva. Classificato come prigioniero politico, viene deportato nel campo di sterminio di Dachau. Sopravvissuto all'esperienza, sebbene minato nel fisico e nello spirito, Puiatti ha lasciato un diario realistico e agghiacciante in cui ha annotato le tappe della sua prigionia.

Il Giro d'Italia. Una storia di passione,...

O'Brien Colin
Mondadori - 2017

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Venerdì 5 maggio 2017, con la tappa Alghero-Olbia, prende il via il Giro d'Italia, appuntamento irrinunciabile per gli appassionati di ciclismo del nostro paese. Ma questa volta a rendere ancora più fervida l'attesa di milioni di persone c'è una ricorrenza speciale: la Corsa rosa taglia il traguardo del secolo. Saranno cento, infatti, le edizioni trascorse da quel lontano 1909 in cui l'audace trovata pubblicitaria di un manipolo di giovani e ambiziosi giornalisti della «Gazzetta dello Sport» si materializzò in un percorso di 2448 chilometri, suddivisi in otto tappe disumane, che laureò il varesino Luigi Ganna primo vincitore della competizione. Colin O'Brien, giornalista irlandese residente da oltre vent'anni in Italia, ricostruisce con magistrali pennellate la storia del Giro attraverso i personaggi che l'hanno reso unico, ricevendone in cambio l'immortalità nella memoria degli sportivi. Dalle gesta eroiche dei pionieri, tra polvere, fango, sudore e tanta improvvisazione, agli anni del dominio incontrastato di Alfredo Binda e a quelli del fascismo, che trovò nel ciclismo, una disciplina che è l'apoteosi della forza e della resistenza fisica, un efficacissimo strumento di propaganda. E poi i dualismi: dal più grande che lo sport nazionale ricordi, che spaccò il popolo italiano nelle due opposte e irriducibili fazioni dei coppiani e bartaliani, a quello del prode Gimondi, che spese la sua carriera, comunque di successo, nel vano tentativo di contrastare il dominio autocratico del «Cannibale» Merckx, al più estremo tra Moser e Saronni, diversi come l'acqua e il fuoco, l'uno espressione della dura realtà contadina, l'altro figlio della ricca borghesia industriale. Fino all'eroe più tragico, il più amato dopo "Coppi", capace di far credere nella magia con la teatralità dei suoi attacchi: Pantani, vittima - come sportivo e come uomo - dell'ipocrisia del mondo delle due ruote nel suo periodo più buio. E ai campioni di oggi, Nibali e Aru su tutti, pronti a incrociare le ruote su strade sempre più curate ma che hanno mantenuto intatto il fascino di quelle sterrate d'inizio Novecento. Gli sprint mozzafiato, le salite mitiche, le discese vertiginose, i successi eclatanti e i crolli più drammatici, l'amicizia e l'odio, i retroscena, gli scandali: lo spaccato di un secolo di grande sport e di storia del nostro paese che tiene il lettore incollato alle pagine, lungo il tracciato di un Giro che ha attraversato la vita di cinque generazioni di italiani.

Donne e cucina in tempo di guerra. Dal '39 al...

Bertolo Bruna
Susalibri - 2017

Disponibile in 3 giorni

9,90 €
Resistenza in cucina: è così che si può definire il contenuto del libro di Bruna Bertolo che non è una semplice raccolta di ricette, ma un'immersione vera e propria nel quotidiano degli Italiani negli anni della seconda guerra mondiale. Nel volume, accanto alle ricette suggerite dalla fantasia delle donne del tempo, ritrovate nei giornali o raccolte attraverso preziose testimonianze orali, molte pagine di costume, storie personali di coraggio e di sacrificio in un'Italia devastata dai bombardamenti e trasformata radicalmente anche nelle sue abitudini alimentari. E mentre di giorno in giorno cresceva la fame, in cucina le donne "nutrivano" la loro creatività con le ricette del "poco e del senza". Prefazione di Franco Quaglieni.

1918. L'influenza spagnola. La pandemia che...

Spinney Laura
Marsilio - 2017

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
Può una pandemia cambiare il mondo? Nel 1918 è successo. L'influenza spagnola è stata il killer più feroce del XX secolo: uccise in soli due anni milioni di persone. Tra le vittime anche artisti e intellettuali del calibro di Guillaume Apollinaire, Egon Schiele e Max Weber. Nonostante l'entità della tragedia, le conseguenze sono rimaste a lungo offuscate dalla devastazione della prima guerra mondiale e relegate a un ruolo secondario. Laura Spinney ricostruisce la storia della pandemia seguendone le tracce in tutto il globo, dall'India al Brasile, dalla Persia alla Spagna, dal Sudafrica all'Ucraina. Inquadrandola da un punto di vista scientifico, storico, economico e culturale, l'autrice le restituisce il posto che le spetta nella storia del Novecento quale fattore in grado di dare forma al mondo moderno, influenzando la politica globale e il nostro modo di concepire la medicina, la religione, l'arte. Attraverso queste pagine si legge il passato, ma si può tentare di immaginare il futuro: la prossima pandemia influenzale, le armi a disposizione per combatterla e i potenziali punti deboli dei nostri sistemi sanitari. Arriveremmo preparati ad affrontare un'eventuale emergenza?

Una vita cinese. Vol. 2: Il tempo del partito

Li Kunwu; Ôtié Philippe
ADD Editore - 2017

Disponibile in 3 giorni

19,50 €
"Il tempo del Partito" è il secondo volume della trilogia "Una vita cinese", un viaggio nel tempo in cui la vita dell'autore scorre parallela alla storia della rossa superpotenza mondiale tra nostalgia e consapevolezza. 1976, la Cina è in lutto: il grande timoniere, Mao Zedong, è morto. Disorientati, sconcertati, i cinesi sono sotto shock. Che ne sarà della rivoluzione culturale? Una nuova aria soffia sulla Cina, una nuova epoca è iniziata. La famiglia di Xiao Li è sparpagliata per accondiscendere al modello rivoluzionario: il padre si trova in un campo di rieducazione, la madre lavora in fabbrica, la sorella è andata in campagna a difendere la rivoluzione, Xiao Li è nell'esercito popolare di liberazione ed è arrivato per lui il momento di entrare nel partito. Prefazione di Pierre Haski.

Una vita cinese. Vol. 1: Il tempo del padre

Li Kunwu; Ôtié Philippe
ADD Editore - 2016

Disponibile in 3 giorni

19,50 €
"Una vita cinese" è l'autobiografia a fumetti dell'artista Li Kunwu, disegnata da lui stesso e scritta a quattro mani con P. Ôtié. "Il tempo del padre" è il primo di tre volumi che raccontano un viaggio nel tempo e nella storia. 1950. Mao Zedong è al potere da un anno quando sulle montagne dello Yunnan, nel sud della Cina, il segretario Li, irruente quadro comunista, conosce la giovane Xiao Tao. Dal loro matrimonio nasce Li Kunwu. Dall'infanzia rivoluzionaria alla morte di Mao, nei disegni di Li scopriamo la Cina del Grande timoniere attraverso i suoi occhi di bambino che non ha conosciuto altro che il regime comunista: la trama epica è affidata a una narrazione intima, che riflette la vita dell'autore, per più di trent'anni artista di Stato per il Partito comunista. L'autore si racconta rispettando fedelmente i fatti storici della sua vita, inevitabilmente intrecciata alla storia del suo paese: la Rivoluzione culturale, il Grande balzo in avanti. La mano di Li Kunwu, che unisce le tradizioni del pennello ai tratti caricaturali della propaganda maoista, raffigura la vertiginosa follia collettiva e la spirale di alienazione di un popolo ipnotizzato da Mao.

Wanted. Benjamín Mendoza y Amor. Il pittore che...

Campailla Sergio
Marsilio - 2016

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Nel novembre del '70 il mondo rimase con il fiato sospeso: nelle Filippine del dittatore Marcos, all'aeroporto di Manila, uno sconosciuto travestito da prete attentava alla vita di Papa Paolo VI. Ne seguì un arresto, un processo, una detenzione di quattro anni in un famigerato penitenziario. Quindi la rimozione del caso. Il protagonista di quell'atto era un pittore boliviano, Benjamin Mendoza y Amor, un indio di etnia aymara. Da un ritrovamento di carte e disegni dopo trent'anni a Roma nasce il nuovo libro di Sergio Carnpailla, che racconta una storia straordinaria: la parabola di un artista estremo, viaggiatore di cento paesi, che rappresenta nelle sue opere la condizione dei poveri e degli emarginati, sino a che nell'attentato contro il Papa, il primo nella storia moderna, raggiunge la scena mondiale come un tornado. Figlio di una prostituta, ossessionato dal sesso, specialista in droghe e compromesso con i servizi segreti, disegna gli indigeni sulle cime delle Ande e le tribù in estinzione della foresta amazzonica, e finisce per giocare una partita ambigua che non può non perdere in un processo-farsa, dopo il quale misteriosamente scompare.

Atti dell' 12° Giornata Amaduzziana

Il Ponte Vecchio - 2016

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
I quattro saggi qui raccolti sono il risultato di ricerche di prima mano, presso l'Accademia dei Filopatridi, o in altri archivi e biblioteche. Il primo, Il Carteggio Amaduzzi-De Rossi e lo studio dell'Ebraico nell'Italia del XVIII secolo di Guido Bartolucci, sorprenderà non solo il lettore comune, ma persino lo specialista di storia dell'ebraistica cattolica. Il secondo, L'amore per la glittica e la passione etrusca nella corrispondenza tra Giovanni Cristofano Amaduzzi e l'antiquario cortonese Reginaldo Sellari di Ilaria Bianchi, riguarda l'etruscologia, che soprattutto nel Settecento appassionò molti antiquari d'area toscana. Il terzo, Le «corrispondenze convenientemente combinate». Torremuzza e gli altri «Siciliani» nel carteggio di Giovanni Cristofano Amaduzzi di Francesco Muscolino, conferma la vastità degli interessi amaduzziani e attesta la vivacità dell'ambiente culturale isolano, avido di notizie dal continente. Il quarto, Musica e sociabilità nelle lettere di Antonio di Gennaro a Giovanni Cristofano Amaduzzi di Lucio Tufano, richiama l'attenzione sull'ambiente napoletano di cui il duca di Belforte fu figura di primo piano.

L'arma della memoria. Contro la reinvenzione...

Mieli Paolo
BUR Biblioteca Univ. Rizzoli - 2016

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
L'onesto uso della memoria è il più valido antidoto all'imbarbarimento. E lo è in ogni stagione politica, in ogni momento del dibattito culturale, in ogni epoca della storia. Un uso onesto che, in quanto tale, presuppone non ci si rivolga al passato in cerca di una legittimazione per le scelte di oggi. Anzi, semmai, per individuare in tempi lontani contraddizioni che ci aiutino a modificare o a mettere a registro quel che pensiamo adesso. Ben diverso (e diffuso, purtroppo) è il ricorso a forzature della memoria come arma per farci tornare i conti nel presente. Un'arma usata con infinite modalità di manipolazione, che producono danni quasi irreparabili alla coscienza storica, deformano il passato, intossicano il ricordo collettivo anche dei fatti più prossimi. E che, come tale, merita di essere combattuta. Paolo Mieli ce lo dimostra attraversando secoli di storia, ricostruendo storie grandi e piccole, facendoci guardare a fatti apparentemente noti con un occhio diverso e disincantato, perché "infinite sono le leggi che regolano lo studio del tradimento nella storia. Ma due sono superiori alle altre. La prima: chi vince non verrà mai considerato un traditore. La seconda: il tradimento è questione di date, ciò che oggi è considerato un tradimento, domani potrà essere tenuto nel conto di un atto coraggioso".

Ingegneria e dintorni. La nascita della facoltà...

Calamia Mario; Gherardelli Monica; Lisini Giovan Gualberto
PM edizioni - 2016

Disponibile in 3 giorni

11,00 €
Negli anni '70 la proposta di far nascere una nuova facoltà universitaria nell'ambito dell'Ateneo fiorentino, già ricco di storia e di tradizioni, fu senza dubbio un'iniziativa che tendeva a movimentare anni di vita operosa e tranquilla; molto forte fu l'impegno di docenti e studenti per realizzare questo proposito. Una storia della nascita di questa nuova facoltà è stata già scritta, tuttavia non sempre è stato messo in risalto l'impegno di coloro che, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni, si adoperarono nei primi anni con grande impegno e fatica, affinché quanto auspicato avvenisse nel migliore dei modi. Questo breve ricordo è proprio dedicato a quei colleghi, necessariamente pochi, che si sobbarcarono a questo onere con grandissima fiducia ed entusiasmo.

Popoli eletti. Storia di un viaggio oltre la...

Politi G. (cur.)
Unicopli - 2015

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Com'è possibile, si chiedeva Marx nell'Introduzione a "Per la critica dell'economia politica", che l'arte e l'epos greco, pur prodotti in società così diverse dalla nostra, continuino "a suscitare in noi un godimento estetico" e costituiscano, "sotto un certo aspetto, una norma e un modello inarrivabili"? Com'è possibile che certe formazioni ideali, e non altre, si mostrino dotate della stupefacente capacità di attraversare i secoli, quasi fossero immuni dal tempo? Il paradigma elezionista, centro motore d'un complesso sistema ideale entro cui troveranno posto sia l'aspettativa messianica che le concezioni apocalittiche, è uno di questi sistemi; il convegno Popoli eletti" ha voluto seguirne gli sviluppi dalle prime basi, poste ad opera del ceto sacerdotale ebraico nei secoli VIII-VI a. C., fino ai più recenti sviluppi nel cuore stesso della storia contemporanea, dall'Europa agli Stati Uniti, dall'Africa alla Cina, dando in tal modo vita a uno dei primi esempi di storia mondiale e gettando un ponte fra scienze storiche e neuroscienze cognitive.

Malvagi d'Italia. I fatti e i personaggi più...

Centini Massimo
L'Airone Editrice Roma - 2014

Disponibile in 3 giorni

9,00 €
Un libro dedicato ai malvagi certamente non basta per contenere tutti i personaggi e i casi che rientrano in questa inquietante categoria. Le pagine del presente volume ne ospitano comunque una rappresentativa selezione che dal mondo antico giunge fino ai giorni nostri. Un viaggio nel male, nel crimine, nella follia. Un percorso scandito da storie drammatiche, che pongono in rilievo un fatto fondamentale: la malvagità umana è qualcosa di reale e di profondamente radicato nella nostra specie, qualcosa che si annida tra le pieghe della vita di tutti i giorni e molto spesso non dà eclatanti segni di sé. Eppure tendiamo a disconoscere la verità, e guardiamo all'artefice del male come a un essere "altro", posto al di fuori delle normali coordinate della nostra esistenza quotidiana. Dall'avvelenatrice Agrippina ai serial killer di oggi, il volume traccia ogni profilo in modo semplice e discorsivo, ambientandolo nel suo contesto storico-culturale e ricostruendolo con dovizia di particolari attinti alle cronache dell'epoca.

Atti della 10° giornata amaduzziana

Delbianco P. (cur.)
Il Ponte Vecchio - 2013

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
I quattro saggi qui raccolti sono il risultato di ricerche di prima mano, presso l'Accademia dei Filopatridi, o in altri archivi e biblioteche. Il primo, Il Carteggio Amaduzzi-De Rossi e lo studio dell'Ebraico nell'Italia del XVIII secolo di Guido Bartolucci, sorprenderà non solo il lettore comune, ma persino lo specialista di storia dell'ebraistica cattolica. Il secondo, L'amore per la glittica e la passione etrusca nella corrispondenza tra Giovanni Cristofano Amaduzzi e l'antiquario cortonese Reginaldo Sellari di Ilaria Bianchi, riguarda l'etruscologia, che soprattutto nel Settecento appassionò molti antiquari d'area toscana. Il terzo, Le «corrispondenze convenientemente combinate». Torremuzza e gli altri «Siciliani» nel carteggio di Giovanni Cristofano Amaduzzi di Francesco Muscolino, conferma la vastità degli interessi amaduzziani e attesta la vivacità dell'ambiente culturale isolano, avido di notizie dal continente. Il quarto, Musica e sociabilità nelle lettere di Antonio di Gennaro a Giovanni Cristofano Amaduzzi di Lucio Tufano, richiama l'attenzione sull'ambiente napoletano di cui il duca di Belforte fu figura di primo piano.

Contro la storia, contro il leviatano!

Perlman Fredy
Bepress - 2013

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Contro la Storia, contro il Leviatano (Against HisStory, Against Leviathan!), l'opera più celebre di Fredy Perlman, rappresenta una riscrittura della storia attraverso la metafora hobbesiana del Leviatano. Si tratta di uno studio approfondito dell'ascesa del dominio dello Stato, l'espressione più efficace e riuscita della critica alla tecnologia che Perlman sviluppò nel corso di tutta la sua vita. L'autore vede la civiltà emergere dai sistemi di irrigazione dei sumeri, che per la gestione di questo sistema idraulico svilupparono una casta di specialisti, la cui autorità si estese sul corpo sociale. Da questo primo germe autoritario si sarebbe sviluppato il primo Leviatano, che stenderebbe la sua ombra, la storia, con un carico di guerra, schiavitù e infelicità. Non a caso, "Contro la Storia, contro il Leviatano" resta un'inesauribile fonte di ispirazione per tutte le prospettive anti-civilizzatrici dell'anarchismo contemporaneo. Sebbene Perlman detestasse essere associato a qualsiasi forma di ideologia, questo suo libro continua ad essere importantissimo nell'ambito del pensiero anarchico moderno in quanto offre uno straordinario cambiamento di prospettiva sul modo di intendere la storia dell'umanità, una prospettiva che con Perlman diventa quasi poetica e decisamente sovversiva.

Memoriale dal carcere al re di Spagna

Genoino Giulio
Olschki - 2012

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Il Memoriale di Giulio Genoino qui presentato, e il suo Interrogatorio nel carcere di Madrid, proposto in appendice, si riferiscono al tentativo popolare di riforma promosso nel 1620 dallo stesso Genoino con l'accordo e il sostegno del viceré duca di Osuna. La pubblicazione colma un vuoto della precedente storiografia e conferma l'importanza del programma di riforma elaborato dal Genoino. La sua autodifesa rispecchia anche incomprensioni e contraddizioni della corte di Madrid nei confronti della "questione napoletana".

Padre Bacco. Il vino nelle letteratura e nella...

Petitto Vincenzo
Iuppiter - 2012

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
Se è vero che i libri è preferibile viverli e gustarli in piacevole solitudine, quest'agile saggio enologico appartiene, invece, a quei volumi che si "degustano" meglio in compagnia perché è storia, sacra e profana, di simposi, brindisi e locande. Gli auto

I ribelli del bitto. Quando una tradizione...

Corti Michele
Slow Food - 2011

Disponibile in 3 giorni

14,50 €
Il bitto storico è l'unico formaggio italiano prodotto direttamente sui pascoli: ogni mattina i malgari raggiungono le vacche e le mungono. Aggiungono il latte delle capre e portano tutto ai calècc, i circoli di pietra che riparano le caldaie appese sul fuoco. Quando i pascoli si esauriscono, le mandrie e le caldaie si spostano più in alto, anche fino a 2000 metri di altitudine. E i ribelli, chi sono? Pastori e casari, come Mosè, il patriarca, e la giovanissima Cristina, convinti che il loro formaggio non debba essere posto sullo stesso piano della versione "semplificata" avallata dal disciplinare della Dop, aperto a mangimi e fermenti industriali. Prefazione di Piero Sardo.