Televisione e società

Active filters

100 serie tv in pillole. Stagione...

Liguori Luca
Multiplayer Edizioni

Disponibile in libreria

16,90 €
Non c'cura per un malato seriale. Ormai lo sappiamo bene. E allora siamo qui a somministrarvi una nuova dose dedicata ad altre 100 serie tv che hanno fatto la storia del piccolo schermo. Vi avevamo lasciato sul pibello, come durante il finale del vostro show preferito, perchc'era ancora tanta altra serialitda celebrare. Lo faremo con una seconda stagione di serie tv imperdibili, da riscoprire o da recuperare. 100 nuovi show per un'intensa e imperdibile sessione di binge-reading.

I Simpson e la filosofia. Come...

Conard Mark T.
Blackie

Non disponibile

19,00 €
Nietzsche vedrebbe di buon occhio le mascalzonate di Bart? Lisa un'insopportabile socratica? Homer una brava persona, anche se ha offerto la sua famiglia agli alieni per salvarsi la pelle? Marge sembra cosrassicurante perch di fatto, una donna di casa machista? Possiamo imparare qualcosa sulla felicitattraverso le miserie del signor Burns? Questo libro non solo un'analisi filosofica dell'ultimo grande artefatto culturale della nostra epoca: I Simpson, la serie tv che da oltre trent'anni racconta glorie e bassezze di una famiglia gialla che ci assomiglia molto. piuttosto un'introduzione, divertente e al tempo stesso rigorosissima, all'opera di pensatori come Aristotele, Kant, Heidegger, Sartre e molti altri. Dice la leggenda che non succede pinulla che non sia giaccaduto in una puntata dei Simpson. Se vero, mentre impariamo qualcosa di pisu di loro possiamo imparare qualcosa di pianche sul nostro mondo.

Eroine. Come i personaggi delle...

Pierri Marina
Tlön

Disponibile in libreria

16,00 €
Una serie TV può cambiare la percezione di intere nazioni su tematiche sociali, scientifiche, politiche, relazionali, dando voce a persone che nella nostra società sono ancora invisibili, a cui non viene mai data la parola. Il merito di Marina Pierri è la capacità di mettere insieme mondi che fanno fatica a parlarsi: quello del femminismo intersezionale e quello della psicologia del profondo. In "Eroine", Marina Pierri prende il testimone da una vasta letteratura filosofica, cinematografica e psicologica, e compie un'operazione ancora inedita: pur parlando del potere delle storie, mette al centro proprio la potenza dei personaggi delle serie TV, mostrando il loro valore archetipico. Prefazione di Maura Gancitano.

Cartoon educativi e immaginario...

Di Bari Cosimo
Franco Angeli

Disponibile in libreria in 5 giorni

19,00 €
I cartoon sono testi di animazione costruiti appositamente per l'infanzia, spesso definiti "educativi". Si tratta perdi una definizione spesso attribuita dai produttori e non formulata dagli esperti che sarebbero deputati a valutarli. Masha, Peppa, Gattoboy, Cilindro & C., i personaggi dei cartoon contemporanei, sono ormai presenti in modo sempre pipervasivo nella vita quotidiana delle bambine e dei bambini, colorandone in profonditl'immaginario. Essi popolano il loro tempo libero non solo tramite gli schermi - potenzialmente disponibili sempre e ovunque grazie alla fruizione attraverso dispositivi mobile come tablet e smartphone - ma anche attraverso gadget, giochi, app e marchi di abbigliamento. Come possiamo valutarne dunque la qualiteducativa dal punto di vista pedagogico? Le quattro parti in cui si articola il volume analizzano il rapporto tra testi animati e letteratura per l'infanzia, i cartoon rivolti al piccolo schermo, i lungometraggi e i cortometraggi d'animazione e infine la presenza "ingombrante" degli spot in TV: ne risulta un quadro che, mentre consente di metterne a fuoco i rischi, ne esplora le potenzialit evidenziando ancora una volta come, pur in presenza di contenuti specificamente progettati per l'infanzia e talvolta in grado di offrire contenuti didattici o educativi, l'adulto mantenga comunque un ruolo fondamentale, ovvero quello di accompagnarne la fruizione da parte delle bambine e dei bambini per arricchire le loro esperienze e per promuovere in loro - con gradualit ma gidall'infanzia - la formazione di uno spirito critico.

La televisione

Menduni Enrico
Il Mulino

Non disponibile

8,00 €
Più volte ristampato con piccole varianti, questo fortunato libro viene ora ripubblicato in una nuova edizione riveduta e aggiornata per quel che riguarda i dati e soprattutto alcuni recenti sviluppi: Tv digitale, nuovi linguaggi, "Il grande fratello".

La più amata dagli italiani. La...

Menduni Enrico
Il Mulino

Non disponibile

9,30 €
L'autore ripercorre l'ultimo decennio della televisione in Italia, soffermandosi in particolare sul biennio "caldo" 1993-1995. Esamina poi i rapporti tra il potere politico e la tv, seguendone l'evoluzione da sistema sotto la tutela dei partiti a protagonista attivo della vita democratica, grazie alla sua capacità di rivolgersi direttamente agli spettatori. Un po' principi e un po' mediatori del rapporto con il pubblico, i vari "anchormen" sono diventati gli organizzatori dello spettacolo politico, che coincide ormai con la tv. Nella seconda parte del volume Menduni allarga la sua indagine all'Europa, agli Usa e al Giappone e ai modelli di sviluppo ivi adottati. La parte finale è dedicata alle alleanze fra i giganti della comunicazione e della telefonia.

La televisione

Menduni Enrico
Il Mulino

Non disponibile

7,23 €
Il mondo dentro le mura domestiche. Un flusso continuo di informazioni che intreccia ora la nostra vita quotidiana con telecomunicazioni, telematica e Internet. La televisione rappresenta oggigiorno il più cospicuo consumo culturale. Questo volume ce ne dà conto attraverso dati e considerazioni che ne illustrano le dimensioni raggiunte nel nostro paese, in Europa e negli Stati Uniti.

La radio nell'era della Tv. Fine di...

Menduni Enrico
Il Mulino

Non disponibile

10,33 €
Il volume esplora le diverse componenti del sistema radio dall'avvento della radiofonia pubblica in Italia alla diversificazione introdotta con la radiofonia privata. L'autore analizza i problemi della rilevazione e le caratteristiche dell'ascolto, le risorse economiche del sistema, l'organizzazione produttiva, gli aspetti tecnologici. Un'attenzione particolare è dedicata al quadro legislativo e politico entro cui si è svolta la vicenda radiofonica di questi ultimi anni. La legge Mammì risponde a una concezione della partecipazione e del consenso propria di un sistema politico che sta finendo. Il nuovo parlamento dovrà affrontare anche la regolamentazione del sistema comunicativo; la radio può introdurre temi che la TV non valorizza (l'elemento locale).

Cartoni animati magnetici. Sigle...

Tic

Non disponibile

14,00 €
Chiudi gli occhi e immagina di tornare bambino: la TV è accesa e la mamma ti porta la merenda... Ora riapri gli occhi e con l'aiuto delle parole magnetiche divertiti a creare le sigle più divertenti! L'utilizzo di queste parole magnetiche è consigliato con la presenza di un ragazzo nato negli anni '70-'80.

Venti anni di televisione. Quello...

Marconi Pietro Paolo
Thyrus

Non disponibile

22,00 €
Un'offerta di conoscenza rivolta a una città per far emergere le linee di un futuro possibile: questo è stata l'attività giornalistica di Pietro Paolo Marconi. Aver fatto parlare mille e più persone davanti a una telecamera perché il senso delle loro esperienze venisse disseminato nella comunità è un lavoro che merita un riconoscimento, più di una riflessione e, forse, qualche studio. Di certo il mezzo televisivo non può costituire, per definizione, strumento di costruzione della memoria; tuttavia i contenuti veicolati modificano le sensibilità e le coscienze senza lasciare tracce evidenti di questo lavorìo incessante. Le energie (e il tempo) dedicate al recupero di quei contenuti, alla loro riorganizzazione in forma di scrittura, creano strumenti utili alla crescita di nuove conoscenze. Conoscenze preziose a patto che qualcuno le trasformi in consapevolezze diffuse e attive, in protagonismo sociale soprattutto se sgorga dalle giovani generazioni con la messa a disposizione delle esperienze più consolidate.

Lo schermo fantastico

Magliocco Andrea
Youcanprint

Non disponibile

16,00 €
Un viaggio nella televisione del nostro Paese, una storia sociale che, considerando la tv come apparato socio-tecnico e, quindi, come mezzo di comunicazione di massa strettamente correlato alla società italiana, ne ripercorre in modo diacronico le vicende salienti e i principali momenti, riflettendo sul suo futuro alla luce dei recenti cambiamenti tecnologici legati ai processi di convergenza digitale. Tv satellitare, digitale terrestre e tv connesse disegnano un nuovo ecosistema televisivo dal destino ancora incerto, uno scenario che tuttavia non nasconde problematiche ancora aperte e su cui vale la pena interrogarsi: dalla qualità televisiva alla difesa e al rilancio del servizio pubblico, dalla concorrenza tra broadcaster alla professionalizzazione di chi opera negli apparati televisivi, ci si chiede se la tv del futuro continuerà a essere ancora un personaggio in cerca d'autore o avrà invece un'identità definita.

Il Musichiere. I 60 anni del...

Sgherri Daniele
Ergo Sum

Non disponibile

19,90 €
In occasione dei 60 anni dalla prima uscita della rivista ispirata all'omonima trasmissione di Mario Riva, un libro che ripercorre, settimana dopo settimana, tutte le uscite del giornale. Attraverso le immagini dei dischi flexi allegati al settimanale viene raccontata la storia dei cantanti, della fortunata trasmissione TV e del nostro Paese.

Appassionati dissodatori. Storia e...

Scaglioni Massimo
Vita e Pensiero

Disponibile in libreria in 5 giorni

22,00 €
La televisione ha incrociato la storia d'Italia, dagli anni Cinquanta ad oggi, sotto molteplici aspetti e ha generato diverse forme e metodologie per interpretare e studiare questa particolare relazione fra il mezzo di comunicazione più popolare e l'evoluzione più generale del Paese. Ma uno sguardo "storico" sulla TV si è fatto largo, a fatica, solamente alcuni decenni dopo l'inizio delle trasmissioni ufficiali e, con esse, della perdurante centralità sociale e culturale del piccolo schermo. Schiacciata fra un elitario rifiuto nei confronti del mezzo e un'attitudine a considerare seriamente solo i suoi aspetti politico-istituzionali, l'attenzione più propriamente storica nei confronti del piccolo schermo è emersa in relazione alla scoperta della sua dimensione propriamente "testuale": è soprattutto nel corso degli anni Ottanta che i primi studiosi della televisione affiancano alle analisi sul contesto istituzionale, un'inedita attenzione ai programmi, ai generi, alle loro estetiche, e poi anche al modo in cui le trasmissioni entrano nella vita quotidiana di chi le consuma, e dunque nella "storia sociale". In quello stesso periodo nasce un nuovo interesse per le fonti, e si iniziano a costruire archivi organizzati della programmazione (come le Teche Rai). Gli studiosi di televisione, che da quegli anni hanno iniziato lentamente a fare ingresso anche nelle Università, si sono ritrovati così nella condizione di "appassionati dissodatori" di un terreno ancora in gran parte vergine, per usare l'espressione impiegata da Aldo Grasso, che su quel territorio tutto da scoprire ha iniziato a lavorare proprio fra gli anni Settanta e i primi anni Ottanta. Oggi è difficile negare la rilevanza storica della televisione come mezzo sul piano culturale, sociale, economico e tecnologico: questa raccolta di saggi vuole ricostruire le modalità con cui la TV italiana è diventata un oggetto di studio e mostrare, così, la ricchezza e la complessità di questo campo del sapere così rilevante per comprendere, più ampiamente, la società contemporanea.

Tele-visioni. L'audience come...

Meltemi

Non disponibile

16,00 €
In Italia l'audience è stata un tabù per tanti intellettuali, un totem per tanti autori e una fonte di litigio per tutti. Raramente è stata quello che avrebbe dovuto essere: l'oggetto di uno studio sereno. Se c'è una lezione da trarre è la seguente: nel no

Il dramma televisivo. L'autore e...

Monico Francesco
Meltemi

Non disponibile

20,50 €
Come qualsiasi oggetto di imitazione poetica, anche il contenuto della televisione è caratterizzato dalla verosimiglianza; il flusso continuo del mezzo appare ancora più reale della vita concretamente vissuta. Nella televisione il criterio del verosimile d

Televisione e politica negli anni...

Crapis Giandomenico
Meltemi

Non disponibile

21,50 €
Questo libro propone una storia della televisione italiana dal 1990 al 2000 mettendo in luce i repporti con la politica, partendo dalla "svolta" informativa di Raitre dalle esternazioni di Cossiga, che nel corso del '91 incamera oltre 500 ore di esposizion

Piaceri e poteri della TV

Balassone Stefano
Meltemi

Non disponibile

18,50 €
"La comunicazione, dai pensieri alle chiacchiere, dall'offerta d'amore al tv show, è uno spettacolo che incanta. Se lo sappiamo, ci godiamo l'incanto senza farci incantare". È questa l'idea che guida il libro di Stefano Balassone, esperto della comunicazio

Totem e Tv. Cronache...

Caprettini Gian Paolo
Meltemi

Non disponibile

14,46 €
Strano elettrodomestico, la televisione. Simile a un condominio o a una piazza in cui tutto può accadere nello stesso momento, mette in scena notizie, pubblicità, salotti, dibattiti, fiction, giochi e film senza soluzione di continuità, assediando l'immaginario, insinuandosi nella nostra mente, abbattendo le barriere tra pubblico e privato. Attraverso l'analisi di personaggi e programmi famosi del piccolo schermo, l'autore coglie aspetti significativi del costume e della cultura italiana, evitando tanto di demonizzare quanto di esaltare il mezzo televisivo.

Atlante illustrato della TV '80-94....

Coppola Massimo
Isbn Edizioni

Non disponibile

9,90 €
"L'Atlante illustrato della TV '80-94" non è un invito alla nostalgia. E gli anni '80, ottimisti e postmoderni, nostalgici non erano. Piuttosto, visti da qui sembrano una continuazione degli anni '60 con mezzi più potenti, non solo per il boom economico: t

I Simpson e la filosofia

Irwin William
Isbn Edizioni

Non disponibile

13,00 €
È possibile che Bart Simpson rappresenti l'incarnazione dell'ideale nichilista di Friedrich Nietzsche? Che il comportamento di Marge sia la realizzazione della classificazione aristotelica della virtù? Che la mentalità di Springfield sia frutto di un appro

Paura non abbiamo. Donne e...

Voglino Bruno
Castelvecchi

Non disponibile

13,50 €
Da Fulvia Colombo, che il 3 gennaio 1954 annuncia l'inizio delle trasmissioni della Rai, a Maria De Filippi, «Nostra Signora degli Ascolti», passando per Alba Arnova, licenziata nel 1956 per una calzamaglia color carne, e Giovanna Botteri, che nel 2003 trasmette in diretta davanti al palazzo di Saddam sotto bombardamento: le donne della televisione italiana hanno sofferto e lottato per decenni prima di veder riconosciuti i propri diritti e poter finalmente ricoprire ruoli di rilievo e responsabilità. Bruno Voglino, con lo sguardo accorto di chi la televisione la conosce perché l'ha fatta, si interroga su quanta e quale attenzione la televisione italiana (pubblica e privata) ha prestato all'evoluzione della condizione femminile, restituendo l'esatta percezione del senso politico e culturale del faticoso cammino che è stato fatto e la consapevolezza di quanto ancora sia lunga e impervia la strada verso la parità dei diritti.

La televisione

Menduni Enrico
Il Mulino

Non disponibile

8,80 €
Nel mondo, oggi, in otto case su dieci c'è un televisore acceso. Nessun mezzo di comunicazione ha raggiunto nella storia umana una diffusione e un'influenza così grandi. Questo libro offre una sintetica esposizione della storia della Tv e della sua presenz