Norme tecniche per le costruzioni 2018. Le NTC2018 (D.M. 17 gennaio 2018) e la loro applicazione

Barocci Andrea
  • Editore: Maggioli Editore
  • Collana: Progettazioni tecniche & materiali
  • Anno edizione: 2018
  • Formato: da 20 a 28 cm
  • Pagine: 700
  • Tipo Prodotto: Libro
  • EAN: 9788891619808

Disponibile in libreria  nel settore NOVITA PROFESSIONALE



A 10 anni di distanza dall'uscita delle NTC 2008, il testo delle Norme Tecniche per le Costruzioni 2018 è stato firmato dal Ministro delle infrastrutture e dei trasporti il 17 gennaio 2018. Le novità e i cambiamenti apportati riguardano tutti e 12 i capitoli di cui si compongono le NTC 2018: alcune variazioni sono modeste, altre rilevanti; in ogni caso tutte da comprendere e analizzare. Questo manuale fornisce un puntuale commento, capitolo per capitolo e paragrafo per paragrafo, della nuova normativa al fine di dare al lettore uno strumento di fondamentale importanza per inquadrare cosa è cambiato, e in che misura, e cosa è rimasto invariato. Particolarmente interessanti sono le modifiche apportate al capitolo 8 sulle costruzioni esistenti; da una definizione maggiormente puntuale dei tipi di intervento (rinforzo locale, miglioramento, adeguamento) a una prospettiva più realistica sulle reali possibilità di totale sicurezza del patrimonio edilizio esistente.

49,00 €
Tasse escluse Consegna: da 1 a 3 settimane

Ordina ora e scegli se ricevere l'articolo comodamente a casa o ritirarlo in libreria

Quantità

  • Politiche per la sicurezza (modificale con il modulo "Rassicurazioni cliente") Politiche per la sicurezza (modificale con il modulo "Rassicurazioni cliente")
  • Politiche per le spedizioni (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente) Politiche per le spedizioni (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente)
  • Politiche per i resi merce (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente) Politiche per i resi merce (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente)

Consegna in 24 ore
Scopri le tariffe »

Articoli simili per categoria

Prontuario gestione delle varianti...

DEI 2018

Disponibile in libreria  nel settore
APPALTI

Il nuovo Codice dei contratti pubblici, d.lgs. 50/2016 - come modificato dal d.lgs. 56/2017 - ha introdotto novità significative nel sistema delle varianti operando una risistemazione di tutte le fonti normative in vigore nonché una rivisitazione delle numerose fattispecie previste nell'art. 132 del previgente d.lgs. 163/2006. Il quadro normativo è stato recentemente completato dal DM 49/2018 recante "Approvazione delle Linee Guida sulle modalità di svolgimento delle funzioni del direttore dei lavori e del direttore dell'esecuzione del contratto", in vigore dal 30 maggio 2018, il quale, all'art. 8, disciplina le fasi esecutive di gestione delle varianti. Da tale rinnovato e complesso quadro normativo, nasce l'esigenza di questa nuova edizione del prontuario quale strumento pratico di lavoro per tutti gli operatori del settore (professionisti, imprese, funzionari e tecnici delle stazioni appaltanti) definendo il quadro tecnico - normativo nel quale le varianti in corso d'opera possono essere ammesse. Il prontuario nasce da esperienze concrete e contiene suggerimenti giuridico - tecnici e indicazioni di carattere legale, tecnico e amministrativo, al fine di orientarsi nel nuovo panorama normativo. Attraverso modelli, diagrammi, schemi ed un'ampia casistica, il prontuario si propone di accompagnare il tecnico (RUP, DL, CSE, Progettista, Tecnico di impresa) in tutte le fasi di gestione delle varianti di opere pubbliche, secondo le nuove disposizioni del d.lgs. 50/2016 e smi e del DM 49/2018.

POS semplificato. Guida alla redazione

DEI 2015

Disponibile in 3 giorni

Con la pubblicazione del Decreto Interministeriale 9 settembre 2014, (GU n. 212 del 12 settembre 2014), sono stati definiti i modelli semplificati per la redazione di POS, PSC, PSS e FO, in ottemperanza a quanto già sancito da precedenti disposizioni legislative, quali: legge 98/2013, di conversione del DL 69/2013 (Semplificazioni del quadro amministrativo e normativo); art. 104 bis del Titolo IV del DLgs 81/2008 e smi (Misure di semplificazione nei cantieri temporanei o mobili); art. 131, comma 2 bis del DLgs 163/2006 e smi (Piani di Sicurezza). I Datori di Lavoro delle Imprese, i Coordinatori per la Sicurezza e gli Appaltatori possono quindi avvalersi della facoltà di redigere questi documenti, strutturati in quadri già predisposti per essere compilati, che contemplano tutti i contenuti minimi previsti negli Allegati XV e XVI del DLgs 81/2008 e smi. Questo testo è dedicato esclusivamente alla redazione del modello semplificato di Piano Operativo di Sicurezza riportando un esempio, completamente svolto, per la costruzione di un immobile da destinare a civile abitazione, composto da tre piani (seminterrato, rialzato e primo piano). L'esempio scaricabile dal nostro sito, è rieditabile in formato testo e facilmente adattabile per la compilazione di ulteriori Piani Operativi semplificati, sia per opere di nuova costruzione che per lavori di ristrutturazione su edifici esistenti. All'interno di ogni quadro del modello sono state inserite una serie di risposte precompilate da selezionare.

Validazione strutturale. Vol. 1:...

EPC 2014

Disponibile in 3 giorni

Questo nuovo libro di Paolo Rugarli affronta il problema della validazione strutturale con un approccio interdisciplinare e con una visione ad ampio raggio. Si tratta del primo volume di due previsti, ed è dedicato integralmente agli aspetti generali del problema della validazione strutturale. Partendo da una cruda panoramica della situazione esistente oggi in Italia, e da un breve inquadramento del concetto di "probabilità" alla luce del lavoro di De Finetti, e quindi in una prospettiva soggettivista e demistificatoria, il libro mostra come gli errori nel progetto e nel calcolo strutturale siano in buona parte legati a problemi di natura cognitiva, e non alla insufficiente complessità dei metodi di calcolo, discutendone lungamente la natura e le origini anche mediante il sistematico uso di esempi. Il problema della validazione è poi affrontato in modo generale proponendo un approccio unitario, che si completa con una attenta disamina delle tassonomie ed eziologie degli errori oggi esistenti, nonché delle metodologie storicamente proposte per la loro valutazione probabilistica.

Capitolato speciale di appalto....

Flaccovio Dario 2018

Disponibile in 3 giorni

Lo schema di contratto: lo schema di contratto deve contenere la disciplina del rapporto bilaterale tra la stazione appaltante e l'esecutore. Il capitolato speciale d'appalto: il capitolato speciale è composto da due parti riguardanti: gli elementi necessari per una compiuta definizione tecnica ed economica dell'oggetto dell'appalto, anche integrativi di aspetti non pienamente deducibili dagli atti progettuali esecutivi; le modalità di esecuzione di ogni lavorazione e di misurazione, i requisiti di accettazione dei materiali e dei componenti, le specifiche delle prestazioni, le modalità delle prove, l'ordine da tenersi nello svolgimento delle lavorazioni e, per i lavori di particolare complessità, i criteri del piano di qualità e la suddivisione delle lavorazioni in classi di importanza. Il capitolato speciale deve riportare anche le indicazioni specifiche per gli elementi che prevedono l'impiego di componenti prefabbricati. Il CD allegato contiene il testo completo del Capitolato.

Manuale per la progettazione...

DEI 2011

Disponibile in 3 giorni

Il Manuale presenta e illustra una metodologia flessibile, ma rigorosa, per lo svolgimento del progetto architettonico unita ad un'ampia rassegna tipologica e ad un ricchissimo repertorio grafico. Il testo nasce anche con l'intento di offrire una serie di linee guida per sostenere una prova di progettazione con caratteristiche fornite da una commissione.

Guida alle semplificazioni...

EPC 2013

Disponibile in 3 giorni

Una guida breve, ma completa, alle ultime semplificazioni intervenute a partire dal giugno del 2012 fino al "decreto del fare" dell'agosto del 2013. L'opera, redatta in una forma snella, è rivolta a varie categorie di utenti, dai professionisti ai tecnici delle Amministrazioni locali, dagli imprenditori ai proprietari di immobili che intendono avere una visione integrale delle ultime innovazioni in tema di procedure edilizie.