Per metà fuoco per metà abbandono

Nobile Sabrina
  • Editore: SEM
  • Anno edizione: 2018
  • Formato: da 20 a 28 cm
  • Pagine: 188
  • Tipo Prodotto: Libro in brossura
  • Illustrazioni: in brossura
  • EAN: 9788893900706

Disponibile in 3 giorni  nel settore NOVITA NARRATIVA



È un giorno di fine aprile quando Sara, guardando la sua immagine riflessa in uno specchio, all'improvviso smette di riconoscersi. E sono molte, in realtà, le cose che non riconosce più nella sua vita. Suo marito l'ha lasciata, sola e con due bambini, proprio dopo essersi trasferiti in una casa nuova, ancora da arredare, ancora da rendere sua. E poi c'è il padre, tanto amato e per alcuni aspetti così simile al marito, la cui mente comincia a essere annebbiata da qualcosa senza nome. In quel momento Sara si rende conto che i segnali, nei mesi precedenti, quando ancora la sua vita sembrava un cosmo inattaccabile, c'erano stati. Comincia così un viaggio alla riconquista di sé, attraverso i ricordi e in un presente che la vede cristallizzata, come chiusa in un bozzolo, in attesa di risbocciare. Ma è proprio in questo viaggio che verrà messa di fronte a una difficile realtà, forse la più dura di tutte.

16,00 €
Tasse escluse Consegna: da 1 a 3 settimane

Ordina ora e scegli se ricevere l'articolo comodamente a casa o ritirarlo in libreria

Quantità

  • Politiche per la sicurezza (modificale con il modulo "Rassicurazioni cliente") Politiche per la sicurezza (modificale con il modulo "Rassicurazioni cliente")
  • Politiche per le spedizioni (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente) Politiche per le spedizioni (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente)
  • Politiche per i resi merce (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente) Politiche per i resi merce (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente)

Consegna in 24 ore
Scopri le tariffe »

Articoli simili per categoria

Rien ne va plus

Sellerio Editore Palermo

Disponibile in libreria  nel settore
GIALLI

Scompare, letteralmente nel nulla, un furgone portavalori. Era carico di quasi tre milioni, le entrate del casinò di Saint-Vincent. Le dichiarazioni di una delle guardie, lasciata stordita sul terreno, mettono in moto delle indagini abbastanza rutinarie per rapina. Ma nell'intuizione del vicequestore Rocco Schiavone c'è qualcosa - lui la chiama «odore» - che non si incastra, qualcosa che a sorpresa collega tutto a un caso precedente che continua a rodergli dentro. «Doveva ricominciare daccapo, l'omicidio del ragioniere Favre aspettava ancora un mandante e forse c'era un dettaglio, un odore che non aveva percepito». Contro il parere dei capi della questura e della procura che vorrebbero libero il campo per un'inchiesta più altisonante, inizia così a macinare indizi verso una verità che come al solito nella sua esperienza pone interrogativi esistenziali pesanti. Il suo metodo è molto oltre l'ortodossia di un funzionario ben pettinato, e la sua vita è piena di complicazioni e contraddizioni. Forse per un represso desiderio di paternità, il rapporto con il giovane Gabriele, suo vicino di casa solitario, è sempre più vincolante. Lupa «la cucciolona» si è installata stabilmente nella sua giornata. Ma le ombre del passato si addensano sempre più minacciose: la morte del killer Baiocchi, assassino della moglie Marina, e il suo cadavere mai ritrovato; la precisa, verificata sensazione di essere sotto la lente dei servizi, per motivi ignoti. Sembra che in questo romanzo molti nodi vengano al pettine, i segreti e i misteri; ed in effetti, intrecciate al filone principale, varie storie si svolgono. Così come si articolano le vicende personali (amori, vizi, sogni) che sfaccettano tutti gli sgarrupati collaboratori in questura di Rocco. Una complessità e una ricchezza che danno la prova che Antonio Manzini si proietta oltre il romanzo poliziesco, verso una più universale rappresentazione della vita sociale e soprattutto di quella psicologica e morale. Ed è così che il personaggio Rocco Schiavone, con il suo modo contorto di essere appassionato, con il suo modo di soffrire, di chiedere affetto, è destinato a restare impresso nella memoria dei suoi lettori.

Paddy Clarke ah ah ah!

Guanda 2017

Disponibile in 3 giorni  nel settore
NARRATIVA

Barrytown 1968. Paddy Clarke ha dieci anni, ama Geronimo, adora accendere fuochi, odia gli zoo, i baci, la scuola e non sopporta il suo fratellino. Paddy e Kevin, il suo migliore amico, costruiscono capanne, suonano i campanelli per scherzo, ma sanno che con una buona confessione il posto in Paradiso è assicurato. Ma Paddy è confuso: vorrebbe che la mamma e il papà smettessero di litigare e non capisce perché per essere amici di qualcuno bisogna odiare qualcun altro.

Città di mare con nebbia

Skira 2015

Disponibile in 3 giorni

"Veridica relazione degli strani eventi accaduti nella nostra città l'inverno 1888, così come da me registrati..." Con queste parole, cariche di mistero e aspettativa, inizia il documento che il narratore dice di aver trovato nel cassetto segreto di un mobile di famiglia. E ben più che strani sono gli eventi che si svolgono in una ricca e tranquilla città di mare affacciata sul Baltico negli anni in cui la navigazione a vapore ha ormai sostituito i grandi velieri. Proprio su una di queste navi in città - in concomitanza con inspiegabili aggressioni notturne - giunge un misterioso straniero dal profilo rapace, che reca al seguito un servitore dall'aspetto inquietante. Mentre la paura si insinua come nebbia sottile, le autorità indagano e l'attenzione del lucido e razionale capitano Veidt si concentra sempre più sullo straniero misterioso. E la vicenda, una città e il Male, si dipana, veloce ed essenziale, secondo moduli propri al grande cinema dell'espressionismo tedesco, sino a una fine sinistra, che non dissolve l'orrore.

Un solo abbraccio

Algra 2016

Disponibile in 3 giorni

La vita abitudinaria e solitaria di Alex viene sconvolta dall'arrivo di una lettera. A scrivergli è Allegra, una giovane mai vista, né conosciuta, che afferma di essere figlia di Antonia. Sono trascorsi quarant'anni dal giorno in cui Antonia è scomparsa dall'esistenza di Alex, lasciandogli un rimpianto bruciante. Nella lettera Allegra gli comunica la morte della madre e gli chiede di conoscere lui e Graziano, l'amico caro che ha accompagnato l'infanzia e la giovinezza di Alex e da cui si è congedato senza offrirgli alcuna possibilità di spiegazione. Da quel momento per Alex inizia un doloroso percorso che, attraverso la riesumazione di fantasmi del passato, lo condurrà a un cambiamento necessario.

La presenza. Un ponte tra Trieste e...

Delta 3 2018

Disponibile in 3 giorni

Una montagna che si staglia davanti agli occhi. Passano gli anni, le delusioni, le euforie. La presenza e il ricordo di una cima accompagnano il protagonista del racconto nel viaggio alla scoperta della vita. Un percorso che porterà Antero al confine, in "nessun luogo", ovvero nella lontana Trieste, città a cui il suo nome è legato. Intanto la strada dell'anima sembra condurre al nulla. Eppure anche quando si vive in una condizione di confino personale c'è sempre un posto dove tornare. "La presenza" è sì un racconto, ma per l'autore è soprattutto un omaggio ad alcuni libri che lo hanno accompagnato in un periodo di transizione. Autori per lo più mitteleuropei. Si crea così un inedito legame tra un figlio del Sud e la luce dell'Est.