148 ingegneri ministero delle infrastrutture e dei trasporti. Quiz a risposta multipla per la prova preselettiva Formez PA. Con software di simulazione

  • Editore: Edizioni Giuridiche Simone
  • Collana: Il libro concorso
  • Anno edizione: 2018
  • Formato: da 20 a 28 cm
  • Pagine: 670
  • Tipo Prodotto: Prodotto in più parti di diverso formato
  • Illustrazioni: in brossura
  • EAN: 9788891417886

Disponibile in libreria  nel settore CONCORSI VARI



Uno strumento di preparazione alla prova preselettiva del concorso bandito dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (G.U. 8-6-2018, n. 45) per l'assunzione di 148 ingegneri da destinare alle esigenze del Dipartimento per i trasporti, la navigazione, gli affari generali e il personale. La prova preselettiva, organizzata dal Formez PA, verterà su quesiti a risposta multipla (tratti dalle banche-dati RIPAM) per la verifica delle capacità logico-deduttive, di ragionamento logico-matematico, di carattere critico-verbale e di cultura generale dei candidati. A tal fine, il volume, che raccoglie migliaia di quiz tratti dalle banche dati RIPAM dei precedenti concorsi organizzati dal Formez, si struttura in due parti: la prima parte comprende sia le tradizionali tipologie di test logico-attitudinali delle banche-dati RIPAM (comprensione verbale, ragionamento numerico, ragionamento verbale, ragionamento numerico-deduttivo, ragionamento critico-verbale, ragionamento critico-numerico, ragionamento astratto e abilità visive), con schede esplicative per la risoluzione, sia ulteriori tipologie di quiz di logica, completi di soluzioni commentate; la seconda parte, oltre a proporre centinaia di quiz ufficiali RIPAM di cultura generale, include una serie di questionari, interamente svolti e commentati, per la trattazione delle seguenti materie: lingua italiana, letteratura italiana, storia, educazione civica, geografia, storia dell'arte, scienze sociali, matematica (aritmetica, algebra, geometria), scienze naturali, informatica e internet, lingua inglese, conoscenze socio-economiche. A completamento dell'opera, un software con oltre 12000 quiz di cui 9000 ufficiali RIPAM e con tutti i quiz contenuti nel testo, per esercitarsi al meglio nella simulazione della prova d'esame.

29,00 €
Tasse escluse Consegna: da 1 a 3 settimane

Ordina ora e scegli se ricevere l'articolo comodamente a casa o ritirarlo in libreria

Quantità

  • Politiche per la sicurezza (modificale con il modulo "Rassicurazioni cliente") Politiche per la sicurezza (modificale con il modulo "Rassicurazioni cliente")
  • Politiche per le spedizioni (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente) Politiche per le spedizioni (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente)
  • Politiche per i resi merce (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente) Politiche per i resi merce (modificale con il modulo Rassicurazioni cliente)

Consegna in 24 ore
Scopri le tariffe »

Articoli simili per categoria

Mobilità dolce e turismo...

Gangemi 2006

Disponibile in 3 giorni

Il volume indica gli elementi per un approccio metodologico interdisciplinare volto a valorizzare i percorsi di mobilità non motorizzata quali strumenti di riscoperta delle risorse del territorio. Se supportata da una corretta competenza in campo turistico, economico e legislativo, la disciplina territoriale è in grado di offrire una visione unitaria delle problematiche legate alla pianificazione e alla gestione di reti per la mobilità dolce, innanzitutto finalizzata al qualificare l'armatura di strutture sociali del territorio. Troppo spesso, infatti, la mancata messa in rete sul territorio di adeguate attrezzature, servizi e operatori in grado di contribuire alla corretta fruizione della rete di percorsi, genera un'inadeguata conoscenza dell'ambiente che ci circonda. La pubblicazione è un ausilio utile sia all'introduzione del tema della mobilità dolce territoriale, sia alla pianificazione dove il sistema di relazioni tra risorse e modalità di fruizione del territorio si configura come elemento cardine nelle politiche turistiche e ambientali.

No TAV. Cronaca di una battaglia...

Intra Moenia 2016

Disponibile in 3 giorni

Tutti i momenti di un lunghissimo confronto che si è fatto conoscere in Italia ed in molte parti d'Europa, in una ricostruzione di cronaca basata su 13.000 articoli di giornale e sulla testimonianza diretta. È il racconto puntuale, mese per mese, di un confronto tecnico e umano che dura ininterrottamente da 26 anni, ora pieno di speranze, ora sconfortato ma incrollabile, ora allegro e ricco di inventiva che svela le decisioni camuffate, i dati falsi, gli inganni mediatici e la militarizzazione, che sono necessari a chi detiene il potere per far costruire una grande opera inutile a scapito degli investimenti per la scuola, la sanità, la ricerca, le pensioni... Parallelamente questo racconto fa conoscere le risorse e le dinamiche attraverso cui una opposizione si sostiene e resiste a tutte le pressioni. La storia del tunnel di base e della linea ad Alta velocità Torino Lione che, per volumi di roccia e cemento sarebbe singolarmente la più grande opera pubblica di questo cinquantennio, non è affatto finita: il progetto effettivo non è stato minimamente iniziato e non è stato neppure autorizzato. Questa vicenda è tutt'altro che finita, e la battaglia, con l'impegno di tutti, continua.

La tranvia e la città. Riflessione...

Polistampa 2013

Disponibile in 3 giorni

La costruzione della linea 1 della tranvia fiorentina è stata un'esperienza singolare. Per Firenze è stato un avvenimento importante e vivacemente contrastato. È stato anche un lavoro così complesso che non sarebbe possibile ricostruirlo nei dettagli. Queste pagine offrono una riflessione che potrebbe rivelarsi utile a chiunque oggi debba o voglia interessarsi del problema del trasporto urbano. E soprattutto evidenziano le motivazioni e i fondamenti del progetto e le modalità adottate per operare in un tessuto urbano fatto di storia, comportando una serie di problematiche nuove e inaspettate dovendosi operare in una città antica ma viva e in continua trasformazione. Nel momento d'avvio dei cantieri per le linee 2 e 3, in questo libro Beppe Matulli ha riassunto le riflessioni nate da quella esperienza e che sarebbero state così utili prima ancora che quell'avventura iniziasse. L'appendice consente di approfondire molti dei temi trattati.

Innovazioni tecnologiche e governo...

Maggioli Editore 2018

Disponibile in 3 giorni  nel settore
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

S.I.Po.Tra. S.I.Po.Tra. è un'associazione indipendente e senza fini di lucro, costituita nel 2013 per iniziativa di un gruppo di professori universitari, dirigenti pubblici, professionisti e manager accomunati da un forte impegno civile e dalla convinzione della centralità del sistema dei trasporti per lo sviluppo economico e sociale; e al tempo stesso convinti che le scelte pubbliche che il Paese ha compiuto nei decenni scorsi su trasporti e logistica siano state ampiamente inadeguate, consegnando a cittadini e imprese un sistema per molti versi inefficiente, con gravi conseguenze sull'ambiente e sulla qualità della vita, sulla competitività del sistema economico e sulla finanza pubblica. Attraverso le sue iniziative, S.I.Po.Tra. si propone come luogo indipendente di confronto di idee - sia fra i propri soci sia nei confronti del variegato «mondo esterno» - di elaborazione di analisi e di proposte ponderate, di pacato ma fermo pungolo ai decisori politici e agli operatori. L'Associazione conta oggi oltre 150 soci comprendenti esperti fra i più accreditati nel panorama italiano, di diversa estrazione disciplinare (giuridica, economica, ingegneristica, ambientale, ecc.), con un'expertise che travalica il mondo dei trasporti in senso stretto, nella convinzione che un approccio interdisciplinare e un ampio orizzonte di vedute siano essenziali per inquadrare la complessità delle problematiche di tale mondo. Infine (ma in primis), l'indipendenza dell'analisi rappresenta il valore fondante di S.I.Po.Tra. ed è assicurata, oltre che dai vincoli statutari e dalla trasparenza delle sue fonti finanziarie, dalla sua compagine, composta da persone intellettualmente indipendenti e dunque diversificate per orientamenti. Tali «diversità» sono talvolta portatrici di idee e soluzioni anche molto distanti fra loro: questo rappresenta però un valore per l'Associazione, la cui eterogeneità di composizione vuole essere - anche «in sé» - garanzia di indipendenza, oltre che di vivacità culturale. Il Rapporto 2018 si incentra sullo stato e sulle prospettive dell'innovazione tecnologica applicata ai trasporti, unitamente ai cambiamenti negli stili di mobilità che in parte considerevole ne sono causa e conseguenza. Il volume mette a fattor comune i tanti fronti su cui si esercitano le innovazioni tecnologiche e organizzative nei trasporti, le tante possibili ricadute di esse, le tante problematiche di impatto sul benessere, la necessità di governare questi processi. La ricerca condotta è stata complessa poiché, pur incentrandosi su di un nucleo unitario, affronta una varietà estremamente ampia di problematiche, così come ampio è il raggio delle innovazioni tecnologiche in corso e in fieri e delle loro potenziali ricadute sulla mobilità di persone e di merci; e così come i benefici che se ne possono ricavare dipendono non solo dal corso spontaneo dei mercati ma in gran parte dal governo pubblico, a tutti i livelli, del processo innovativo. Il volume si articola in due parti: la Parte I descrive gli scenari evolutivi di medio e lungo periodo: più precisamente gli scenari «inerziali» derivanti dalla spinta dei mercati nel quadro normativo e regolamentare dato. La Parte II affronta invece gli strumenti di governance dei processi evolutivi in corso e di quelli prevedibilmente a venire, formulando proposte al riguardo, nella consapevolezza che, affinché sia anche «buono», il «nuovo» va promosso e indirizzato da politiche pubbliche, senza invasività ma con la necessaria incisività.

TAV. Perché si

La nave di Teseo + 2018

Disponibile in libreria  nel settore
POLITICA

La TAV - la linea ferroviaria ad alta velocità che dovrebbe collegare Torino a Lione, e l'Italia alle grandi vie di comunicazione europee - è da 25 anni al centro di uno scontro aspro tra chi è favorevole e chi contrario alla sua realizzazione. Un confronto in cui slogan e accuse hanno spesso soffocato il reale dibattito. Piero Fassino e Sergio Chiamparino hanno affrontato entrambi in prima persona, come membri del governo e amministratori locali, la nascita e l'evoluzione della TAV, ne hanno da sempre difeso gli obiettivi, pur avanzando proposte e non risparmiando critiche per migliorare un progetto di grande complessità. In questo libro presentano, con chiarezza e passione, le ragioni del sì a un'opera strategica per il nostro Paese, e al tempo stesso ne fanno la chiave per difendere l'idea di un'Italia aperta al mondo, rispettosa della partecipazione e del confronto, ?nalmente capace di prendere decisioni coraggiose.